ACQUISTI IN PAESI EXTRA UE

Document Sample
ACQUISTI IN PAESI EXTRA UE Powered By Docstoc
					                 ACQUISTI IN PAESI EXTRA UE
      Materiale bibliografico                     Altri beni
 (libri e riviste) destinato alla           (attrezzature o altro)
     biblioteca universitaria
- Farsi rilasciare dal fornitore -       Farsi rilasciare dal fornitore
   la   fattura    cointestata    al     la   fattura    cointestata    al
   Dipartimento e alla persona e         Dipartimento e alla persona e
   pagare l’importo;                     pagare l’importo;
- All’ingresso      in    territorio -   All’ingresso     in    territorio
   italiano (dogana), dichiarare         italiano (dogana), dichiarare
   l’acquisto e presentare la            l’acquisto e presentare la
   fattura/ricevuta       con     la     fattura/ricevuta;        verranno
   dichiarazione del Direttore di        attivate   le      procedure   di
   Dipartimento     (ved.    modello     importazione      (bolletta    di
   ACQUISTI_LIBRI/EXTRAUE);              importazione)      e    pagamento
- Presentare in Dipartimento, ai         delle relative spese (dazio,
   fini        del         rimborso,     diritti   doganali,     IVA   con
   fattura/ricevuta completa dei         aliquota   relativa     al   bene
   documenti di sdoganamento.            acquistato);
                                     -   Presentare in Dipartimento, ai
                                         fini        del         rimborso,
                                         fattura/ricevuta completa dei
                                         documenti     di     sdoganamento
                                         (verrà   rimborsato     l’importo
                                         comprensivo di tutti gli oneri
                                         di importazione accessori).

                      ACQUISTI IN PAESI UE
-   Farsi rilasciare dal fornitore la fattura cointestata al
    Dipartimento e alla persona, dove obbligatoriamente deve essere
    indicato il VAT code dell’Università (IT01071600306) e quello
    della ditta che emette fattura. La fattura non deve riportare
    IVA e può essere saldata immediatamente;
-   Al rientro in Italia, non si procede ad alcuna operazione di
    sdoganamento in quanto trattasi di operazione intracomunitaria,
    ma la fattura dovrà essere immediatamente presentata in
    Segreteria per i necessari e urgenti adempimenti (dichiarazioni
    INTRA).




E’ necessario che il documento di spesa da presentare per
il rimborso (fattura) sia cointestato alla persona e al
Dipartimento, poiché solo così l’acquisto risulta fatto
in nome e per conto dell’Università e quindi non tassato.
In   mancanza  della   cointestazione,  la  spesa   viene
considerata effettuata nel proprio interesse personale e
quindi tassata al pari della diaria.
    INFORMAZIONI GENERALI E AVVERTENZE

In generale, secondo l’attuale legislazione, è concessa
una esenzione dai dazi doganali per gli oggetti che i
viaggiatori portano con sé a condizione che si tratti di
importazioni (extra UE) prive di carattere commerciale e
che il loro valore non superi i 175 Euro. Normalmente,
tutte le nostre operazioni non sono operazioni a
carattere commerciale, ma istituzionale. Il bene va
dichiarato in dogana in ogni caso.


Nel caso in cui il bene acquistato in paese extra UE non
venga sdoganato, il Dipartimento dovrà procedere con la
richiesta di sdoganamento a posteriori per il tramite
dell’Amministrazione centrale. Quanto anticipatamente
versato   dall’AMCE   in   dogana   a  sanatoria,  verrà
successivamente richiesto al Dipartimento.



Nel caso in cui il viaggiatore si rechi all’estero con
macchine        fotografiche/digitali,       videocamere,
videoproiettori, PC portatili, è opportuno che porti con
sé la ricevuta di acquisto o il certificato di garanzia
del bene, in modo da poter dimostrare, al rientro, che i
beni sono stati regolarmente acquistati in Italia. In
mancanza di tali documenti, è possibile (e consigliabile)
recarsi, al momento della partenza, presso gli uffici
doganali per fare una dichiarazione di possesso da
esibire al rientro in Italia.


L’esportazione temporanea, al di fuori del territorio
comunitario, di merci destinate a scopi particolari
(fiere, congressi, materiali professionali, ecc.) può
essere    effettuata    con    un   documento    doganale
internazionale denominato Carnet A.T.A.. Questo viene
rilasciato dalla Camera di Commercio, ha validità 1 anno,
e contiene la lista dei beni che vengono movimentati. Ha
il vantaggio di consentire che i beni vengano esportati e
reimportati per un numero illimitato di volte nell’arco
dell’anno ed esonera dal deposito dei diritti doganali
all’arrivo nel paese di destinazione.
                                         modello ACQUISTI_LIBRI/EXTRAUE




    UNIVERSITÀ' DEGLI STUDI DI UDINE - DIPARTIMENTO DI FISICA
      Via delle Scienze, 208    33100 UDINE (UD)    ITALIA




Data _____________________




    Si richiede lo sdoganamento del seguente materiale:




     Si dichiara che il suddetto materiale bibliografico è
destinato   alla    biblioteca   universitaria  dello   scrivente
Dipartimento, pertanto trattasi di operazione non soggetta ad IVA
ai sensi dell’art. 3, punto 7 del D.L. 27/04/1990 n. 90,
convertito in Legge 26/06/1990 n. 165.




                                    Il Direttore del Dipartimento

                                    _____________________________

				
DOCUMENT INFO
Shared By:
Categories:
Tags:
Stats:
views:25
posted:4/26/2012
language:Italian
pages:3