Modello Generale per lettera di dimissioni by GvS20Be

VIEWS: 400 PAGES: 8

									      LA PREVENZIONE E LA TERAPIA DELL’ATEROSCLEROSI: UPDATE 2006
                        Padova, 29 settembre 2006



Obiettivo nazionale : Miglioramento delle conoscenze e delle competenze professionali per le
principali cause di malattie, con particolare riferimento alle patologie cardiovascolari, neoplastiche
e geriatriche
Metodologia didattica:
Didattica frontale: (A2) lezioni frontali standard su temi preordinati con dibattito tra discenti ed
esperto guidato da un conduttore + tempo per la compilazione del pre e del post test
dell'apprendimento per un totale di 3 ore e 15 minuti
Didattica Interattiva:( B2) Presentazione e discussione di problemi o di casi didattici in grande
gruppo per un totale di 1 ora
Il corso ha una durata complessiva di 4 ore e 15 minuti
Partecipanti: N. 50 Medici di Medicina generale , Cardiologi, Medicina del lavoro
Materiale didattico consegnato ai partecipanti: brochure, atti del congresso.
Quote di partecipazione: 0,00 euro Autofinanziamento 100%


                                            Razionale

I più recenti studi in prevenzione secondaria hanno ampiamente dimostrato come l’intervento
sulla componente lipidica del rischio sia efficace nel ridurre l’incidenza di eventi coronarici maggiori
e l’assunzione di farmaci come le statine permetta di ottenere un effetto di stabilizzazione della
placca lipidica e nel contempo di attenuazione della componente infiammatoria legata
all’aterosclerosi che contribuisce a ridurre le complicanze trombotiche.

                                           Casi Clinici
I casi clinici presentati vertono su tematiche inerenti al meeting con l’obiettivo di concretizzare con
ampi esempi l’applicazione della medicina basata sulle evidenze ed in particolare:
Caso 1 : paziente affetto da sindrome metabolica, con valutazione del percorso diagnostico e
terapeutico
Caso 2 :Paziente con vasculopoatia cerebrale, valutazione della della prevenzione primaria
Caso 3 :la corretta applicazione della prevenzione secondaria dell’aterosclerosi secondo le linee
guida ed ebm.


                                  Programma Scientifico

        Docenti: A.Avogaro/G.Vescovo, E.Manzato/M.Libardoni, A.Semplicini/F.Salsa,

Ore 17.00      Registrazione dei partecipanti
Ore 17.15      Introduzione al corso e compilazione pre-test (A2)
                                                             Dr.DTerranova/C.Rampazzo

Ore 17.45  LA SINDROME METABOLICA : DALLE LINEE GUIDA ALLA PRATICA
      AMBULATORIALE (A2) A.Avogaro/G.Vescovo

Ore 18.30      CASO CLINICO N.1: presentazione e discussione (B2)
Ore 18.50      Pausa

Ore 19.15  LA PREVENZIONE PRIMARIA E SECONDARIA DELLe VASCULOPATIE
      CEREBRALI: FOCUS SULLO STROKE (A2)   A.Semplicini/F.Salsa

Ore 20.00      CASO CLINICO N.2: presentazione e discussione (B2)

Ore 20.20   LA PREVENZIONE SECONDARIA DELL’ATEROSCLEROSI CORONARICA:
      LE EVIDENZE DEI TRAILS CLINICI (A2)         E.Manzato/M.Libardoni
Ore 21.05   CASO CLINICO N. 3: presentazione e discussione (B2)

Ore 21.25       Compilazione questionari dell'apprendimento

Ore 21.45      Chiusura dei lavori


                         CURRICULA VITAE DOCENTI e SOSTITUTI

ANGELO AVOGARO
Laurea con 110/110 e lode (Padova, 1980)
Specialista in Malattie del Ricambio e Medicina Interna
Dottore di Ricerca in Scienze Endocrinologiche e Metaboliche
Professore Associato di Endocrinologia e Metabolismo dell’Università di Padova
Responsabile del SRAG di Diabetologia, Azienda Ospedaliera di Padova.
Professore di Endocrinologia al Corso di Laurea in Scienze Motorie dell’ Università di Padova
Professore a contratto della 2^ scuola di Endocrinologia e Metabolismo, di Patologia Clinica e
Gastroenterologia.
Fogarty Fellow in Endocrinology and Metabolism. Washington University School of Medicine. St.
Louis. Missouri. USA.
Fellow at Mass-Spectrometry Resource. Washington University School of Medicine. St. Louis.
Missouri. USA.
Presidente della Sezione Triveneta della Società Italiana di Diabetologia
Membro del Progetto Diabete della Comitato Prevenzione delle Malattie del Ministero della Salute
1984. Premio Lilly. Congresso Italiano di Diabetologia.
1985. Grant Nato CNR.
1986. Fogarty International Award da parte del National Institute of Health.
1986. Premio dell’ Università di Padova per il lavoro scientifico “La cardiomiopatia diabetica”
1990. Premio Sigma-Tau per uno studio sulla cardiomiopatia diabetica.
1994. Premio per il miglior lavoro presentato al Congresso della Società Italiana di Diabetologia.
Attività di Ricerca.
all’attività di ricerca sui seguenti argomenti:

1. Fisiopatologia della disfunzione endoteliale nel diabete mellito con particolare riguardo a
        Disfunzione endoteliale nelle arterie di conduttanza
        Disfunzione endoteliale nel microcircolo coronarico
        Valutazione delle Cellule progenitrici circolanti nel Diabete
2. Effetti del diabete sulla disfunzione contrattile ventricolare sinistra
3. Effetti dell’assunzione di alcool sul controllo metabolico nel diabetico di tipo 2
4. Effetti dello stress ossidativo sulla vie post recettoriali dell’insulina e implicazioni fisiopatologiche
5. Epidemiologia del Diabete Mellito di Tipo 2 in Italia e sua rilevanza sulle complicanze
   macrovascolari
ENZO MANZATO
Il Prof. Enzo Manzato è nato a Monselice (Padova), il 28 dicembre 1949.
Dal 1968 al 1974 ha frequentato i corsi della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università di
Padova.
Dal 1972 al 1974 è stato allievo interno presso l'Istituto di Medicina Clinica, Cattedra di
Gerontologia e Malattie del Ricambio dell'Università di Padova, diretta dal Prof. G. Crepaldi, dove
ha svolto attività clinica e di ricerca che si è concretizzata nella tesi di laurea dal titolo: "Struttura
della lipoproteina X e suo significato nella diagnosi delle malattie epatiche".
Il 18 luglio 1974 si è laureato in Medicina e Chirurgia con voti 110/110 e lode.
Dal 1 novembre 1974 al 30 aprile 1977 e dal 1 dicembre 1977 al 13 gennaio 1982 ha prestato
servizio presso l'Istituto di Medicina Clinica, Cattedra di Gerontologia e Malattie del Ricambio
dell'Università di Padova in qualità di medico interno universitario con compiti assistenziali.
Dal 1 gennaio 1975 al 31 gennaio 1976 ha usufruito di borse di studio disposte dall'Università degli
Studi di Padova presso l'Istituto di Medicina Clinica, Cattedra di Gerontologia e Malattie del
Ricambio della stessa Università.
Dal febbraio 1976 all'aprile 1977 ha prestato servizio militare in qualità di sottotenente medico di
complemento.
Dal 1 maggio 1977 al 30 novembre 1977 ha prestato servizio presso la cattedra di Gerontologia
dell'Università di Padova in qualità di assistente incaricato.
Nel 1977 ha conseguito la specializzazione in Ematologia clinica e di laboratorio presso l'Università
di Padova.
Dal 1 marzo 1978 al 30 aprile 1979 ha usufruito di una borsa di studio disposta dall'università di
Padova presso l'Istituto di Medicina Clinica, Cattedra di Gerontologia e Malattie del Ricambio della
stessa Università.
Dal maggio 1979 al maggio 1980 è stato research associate presso il Baylor College of Medicine di
Houston (Texas, U.S.A.) usufruendo di una borsa di studio del C.N.R. su fondi NATO.
Dal 1 agosto 1980 svolge la propria attività presso l'Istituto di Medicina Clinica, Cattedra di
Gerontologia e Malattie del Ricambio e quindi dal 1983 presso l'Istituto di Medicina Interna,
cattedra di Patologia Medica I dell'Università di Padova in qualità di ricercatore confermato.
Nel 1982 ha conseguito la specializzazione in Medicina Interna presso l'Università di Padova.
Nel 1986 ha conseguito la specializzazione in Farmacologia presso l'Università di Padova.
Con decreto ministeriale del 24 luglio 1992 è risultato vincitore del concorso libero a posti di
professore universitario di ruolo di seconda fascia per il raggruppamento Medicina Interna; dal 1
novembre 1992 è professore di Geriatria e Gerontologia presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia
dell'Università di Padova.
Con decreto Rettorale del 21/11/1996 è confermato in ruolo quale Professore Associato nel settore
scientifico-disciplinare F07A presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università di Padova a
decorrere dal 1/11/1995.


ATTIVITA' DIDATTICA

Nell'anno accademico 1975/76 è stato incaricato dello svolgimento di esercitazioni agli studenti per
l'insegnamento di Gerontologia presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università di Padova.
Nell'anno accademico 1976/77 ha ricoperto lo stesso incarico per l'insegnamento di Patologia
speciale Medica e metodologia clinica. Nell'anno accademico 1977/78 ha ricoperto lo stesso
incarico per l'insegnamento di Gerontologia e geriatria.
A partire dall'anno accademico 1976/77 ad oggi ha svolto corsi di lezioni o corsi di insegnamento
nelle scuole di Specializzazione annesse alla Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università di
Padova. Nella scuola di Specializzazione in Diabetologia e Malattie del Ricambio (dal 1989:
Endocrinologia e Malattie del Ricambio) gli insegnamenti di "Semeiotica fisica e funzionale del
diabete e delle malattie del ricambio" dal 1984 al 1989; di "Fisiopatologia endocrina generale" nel
1989/90 e di "Fisiopatologia metabolica" dal 1990 al 1999. Nella scuola di Specializzazione in
Geriatria e Gerontologia gli insegnamenti di "Biologia della senescenza" dal 1983 al 1988; di
"Biologia dell'invecchiamento" nel 1989/90 e di "Fisiologia dell'invecchiamento" dal 1990 al 1999.
A partire dall'anno accademico 1992/93 ha tenuto il corso di lezioni di Geriatria per gli studenti del
corso di laurea in Medicina e Chirurgia.
Fa parte delle commissioni di esame del corso di laurea in Medicina e Chirurgia per le seguenti
materie: Patologia speciale medica (vecchio ordinamento); Medicina Interna II; Geriatria e
gerontologia.
Dal 1976 ha contribuito alla preparazione, svolgimento e stesura di tesi di laurea e di
specializzazione.


ATTIVITA' SCIENTIFICA

Negli anni 1972/73, mentre era allievo interno presso l'Istituto di Medicina Clinica la sua attività di
ricerca è consistita nello studio delle dislipidemie dei pazienti con epatopatie. In particolare ha
studiato il comportamento della lipoproteina X nelle epatopatie e il meccanismo di formazione di
questa lipoproteina.
Dal 1974, anno della laurea, ha svolto la propria attività scientifica nel gruppo diretto dal prof. G.
Crepaldi occupandosi di metabolismo delle lipoproteine, iperlipidemie primitive e secondarie,
rapporti tra dislipidemie e arteriosclerosi, terapia dietetica e farmacologica delle dislipidemie.
Argomenti di particolare interesse sono stati: la analisi dei fattori di rischio vascolare nei pazienti
con vasculopatie, lo studio degli effetti di alcuni farmaci su lipidi e lipoproteine del siero, le
modificazioni delle lipoproteine plasmatiche durante la fase post-prandiale, le metodiche di studio
del metabolismo lipidico.
Nel 1979-80, presso il Baylor College of Medicine di Houston (Texas, U.S.A.), si è dedicato
all'apprendimento di nuove metodiche di analisi e dosaggio delle lipoproteine e alla loro
applicazione alla ricerca scientifica nell'ambito delle malattie metaboliche, occupandosi di
ultracentrifugazione in rotore zonale, dosaggi radioimmunologici di apoproteine, analisi
gascromatografica di composti lipidici.
Dal 1980 la attività scientifica, avvalendosi delle tecniche acquisite durante il soggiorno all'estero, è
consistita soprattutto nello studio delle ipertrigliceridemie. Premessa a tale studio è stata la messa
a punto di una nuova tecnica per il dosaggio del colesterolo delle lipoproteine; questa tecnica ha
notevolmente migliorato la capacità di analisi del profilo lipoproteico.
In alcuni lavori particolarmente significativi sono state quindi descritte le lipoproteine del plasma di
pazienti con ipertrigliceridemia endogena (fenotipo V) ed esogena (fenotipo I) e in pazienti con
doppia banda pre-beta (lipoproteina particolarmente aterogena). Nei pazienti con fenotipo V sono
state ancora studiate le modificazioni indotte dalla dieta sulle caratteristiche delle lipoproteine. In
questi lavori ha descritto, tra i primi in letteratura, la presenza di LDL3 (lipoproteine a bassa
densità di dimensioni ridotte e di maggiore densità rispetto alle normali LDL2).
Nell'ambito della ricerca sul metabolismo lipidico si è occupato anche: dell'isolamento di alcune
frazioni del "surfactant" polmonare; della caratterizzazione di lipoproteine dei pazienti con
lipomatosi; dell'attività della lipasi lipoproteica e delle modificazioni da questa indotte sulle
lipoproteine. Altri lavori riguardano la caratterizzazione delle lipoproteine nei pazienti obesi prima e
dopo gastroplastica, nei pazienti con diabete mellito, ed ancora nelle ipertrigliceridemie. Altri lavori
riguardano: le alterazioni lipidiche nei pazienti in emodialisi; le alterazioni lipidiche responsabili di
alcune alterazioni del metabolismo del calcio; le modificazioni della composizione in acidi grassi nei
fosfolipidi del plasma nel corso di chetosi diabetica; il ruolo dell'ossido di azoto nella prevenzione
della ossidazione lipoproteica; gli effetti degli acidi grassi poliinsaturi della serie omega-3 sul
metabolismo lipidico e glucidico.
Con G. Crepaldi, A.M. Gotto e G. Baggio è editor del volume Atherosclerosis VIII, Elsevier Science
Publisher B.V. - 1989 - che contiene gli atti dell'8th International Symposium on Atherosclerosis,
tenuto a Roma nell'ottobre del 1989.


ATTIVITA' CLINICA

Ha prestato servizio come medico interno universitario con compiti assistenziali dal 1/11/1974 al
30/4/1979 e dal 1/12/1977 al 13/1/1982.
Ha ricoperto l'ufficio di Aiuto ai fini assistenziali presso le Cattedre di: Patologia speciale medica dal
22/1/1987 al 31/10/1987 e per gli anni accademici 1987/88 e 1988/89; Medicina Interna III per gli
anni accademici dal 1989/90 al 1991/92.
Ha percepito dal 1/5/1977 al 30/11/1977 e dal 14/1/1982 a tutt'oggi l'indennità di cui all'articolo 4
della legge 213/71 (De Maria) corrisposta al personale medico che svolge attività presso gli Istituti
e Cliniche Universitarie.
Con provvedimento n. 770 del 30/5/1996 del Direttore Generale dell'Azienda Ospedaliera di
Padova gli è stata assegnata

LIBARDONI MARIO
Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Universita’ di Padova nel 1983.
Specializzato in Cardiologia presso la stessa Universita’ nel 1988.
Dal 1984 al 1988 ha prestato servizio come Medico frequentatore presso la Divisione di
Cardiologia dell’Ospedale di Bassano e presso la clinica 1° di Padova con partecipazione a
numerosi lavori di ricerca scientifica in ambito clinico e dell’ipertensione arteriosa.
Dal 1988 assunto in ruolo presso la Divisione di Cardiologia dell’Ospedale di Bassano.
Negli anni 1994-1995 ha frequentato il Centro Aritmologico S. Chiara di trento con
approfondimento delle tecniche di diagnostica e stimolazione cardiaca transesofagea.
Nel 1996 ha partecipato al corso avanzato di aggiornamento in tema di Infarto Miocardio presso la
Cardiologia dell’Universita’ di Padova.
Si occupa prevalentemente di Cardiologia Clinica e Ecocardiografica, in particolare svolge attivita’
di medico responsabile dell’Unita’ di Terapia Intensiva Coronarica con servizio di accettazione,
diagnosi, terapia del paziente in area critica.
In questi anni ha partecipato a numerosi riunioni di interesse cardiovascolare clinico e strumentale,
ho svolto attivita’ di formazione per per il formazione per il personale infermieristico e ha
partecipato alla stesura di circa 50 lavori scientifici in ambito cardiovascolare pubblicati su riviste
italiane e internazionali.

RAMPAZZO CARLO
Dirigente I livello O.C. di Bassano del Grappa (VI)
Incaricato della gestione dell’UCIC per 6 mesi all’anno
Responsabile della formazione di personale sanitario secondo sistemi qualità dati dalla
certificazione ISO
E’ consigliere dell’ordine dei Medici Chirurghi della provincia di Vicenza

SALSA FRANCESCO
Direttore dell' U.O. Di Neurologia dell'Ospedale di Bassano del Grappa

DAVIDE TERRANOVA

Note Biografiche
Nato a Padova il 13.09.60
Coniugato
Vive e lavora a Padova e a Thiene (VI)

Formazione personale
Maturità scientifica
Laurea in Medicina e Chirurgia presso l’Università di Padova
Specializzazione in Cardiologia presso la II Scuola di cardiologia dell’università di Padova
Ha lavorato per otto anni presso il Centro di alta specializzazione per lo studio dell’Ipertensione
Arteriosa (C. Dal Palu – P.Palatini) presso l’O.C. di Padova.

Attività

Responsabile di Cardiologia del Gruppo Selettori Distretto Militare di Padova;
Cardiologo presso Cardiologia dello Sport ASL 4 Thiene(VI),
Responsabile analisi e refertazione ECG Studio GOMI Medicina del Lavoro - PD;
Consulente Cardiologo Tribunale di Padova;
Responsabile scientifico per l’Attività informatica dell’A.R.C.A. (Ass.Reg.Cardiologi
Ambulatoriali);
Consulente tecnico per la Cardiologia del territorio della Regione Veneto per la stesura del
piano sanitario regionale 2002-2004


Realizzazioni

Autore del testo “ L’Elettrocardiogramma in pratica” edito da ESSEBIEMME (20.048 copie
venduta al Dicembre 2003)
Autore del I° Corso di Elettrocardiografia Pratica on line accreditato dal Ministero della Salute
nella fase sperimentale dell’ECM per la formazione a distanza con 28 crediti formativi.
Autore del I° Corso di Auscultazione Cardio Polmonare iinterattivo

Cariche

Presidente Regionale ARCA VENETO : Associazione Regionale Cardiologi Ambulatoriali
Membro della S.I.C. Società Italiana di Cardiologia
Consigliere Direttivo Nazionale ARCA


Attività per la formazione professionale residenziale ed a distanza
[Cornice1]


Andrea Semplicini –
Professore presso il dipartimento di Medicina Generale 4 Clinica dell'Università di Padova
Giorgio Vescovo
CURRICULUM SCOLASTICO
               Liceo Scientifico GB Benedetti, Venezia
               Diploma di Maturità Scientifica nel 1972 (51/60)
               Università di Padova, Facoltà di Medicina e Chirurgia.
1979-81
Studente Interno presso la Clinica Medica I diretta dal Prof. C. Dal Palù.
Laurea in Medicina:
Ottobre 1981, discutendo con il Prof. C. Dal Palù la seguente tesi:
Il tacchino BBWT modello sperimentale per lo studio dell’ipertensione e dell’aterosclerosi.
                        Ha riportato il punteggio di 110/110.
Esame di stato:
Università di Padova, Dicembre 1981.
Specializzazione in Cardiologia.
Università di Padova, Luglio 1985, presso la 2^ Scuola di Cardiologia diretta dal Prof. C. Dal Palù
PhD degree in Cardiac Medicine (eqivalente Dottorato di Ricerca)
National Heart and Lung Institute
Dipartimento di Cardiac Medicine
British Postgraduate Medical Federation
Università di Londra U.K.
Supervisori Prof. PA Poole Wilson – Dr. SE Harding
Degree: 29 September 1992
Titolo della Tesi: “Contractile characteristics and beta-adrenoceptor function of myocytes isolated from
hypertrophied rat heart”.
Specializzazione in Medicina Interna
Università di Padova Scuola di Medicina Interna I
(Dir. Prof. AC Pessina) Dicembre 1998.

POSIZIONI RICOPERTE:

Gennaio 1982 - Agosto 1985:
Medico Interno
Dipartimento di Clinica Medica I e 2^ Scuola di Cardiologia
                         Direttore Prof Cesare Dal Palu’
                         Università di Padova.
1 Settembre 1985 – 30 Agosto 1987 e 1 Novembre 1988-30 Giugno 1999
Research Fellow (ricercatore clinico), Cardiothoracic Institute, National Heart and Lung Institute,
Dipartimento di Cardiac Medicine
                         Direttore Prof. Philip Poole-Wilson
                         London, UK.
                         Durante questo periodo ha svolto attività di ricerca clinica e di base che
                          hanno portato alla discussione nel Settembre 1992 di un PhD in Cardiac
                   Medicine presso la University of London. (Doctor of Philosophy,
                   equivalente al dottorato di ricerca. Durata del corso di laurea:
                   Anni Accademici 3)
Gennaio 1987 - Agosto 1987
Clinical Assistant, National Heart Hospital, London, UK, con contratto a tempo determinato su fondi del
Cardiothoracic Institute. Dipartimento di Cardiac Medicine
                         Direttore Prof. Philip Poole-Wilson
Agosto 1987 - Novembre 1988
Medico Interno Clinica Medica I
                         Università di Padova
                         Direttore Prof. C. Dal Palù
Novembre 1988 Giugno1989
Research Fellow National Heart and Lung Institute Londra UK con grant: “SQUIBB Cardiovascular
Fellowship Award”, (Borsa di Studio Europea con Commissione Giudicatrice Internazionale)
                         (Progetto collaborativo tra il National Heart and Lung Institute
                         di Londra e la Clinica Medica I di Padova).
Giugno1989 Febbraio 1991
Clinical Director Cardiovascular Research Europe (vedi certificazione)
                         Bristol Myers Squibb Intl. Corp.
                         Brussels (Belgium)
Febbraio 1991-Novembre 1999
Dirigente Medico I° livello Divisione di Medicina Interna I
   Reparto Convenzionato con Università di Padova a Direzione
   Universitaria, Sede del Centro Regionale di Alta Specializzazione
   per l’ Ipertensione,Ospedale Civile di Venezia, Direttore Prof.
   GB Ambrosio.
   Qui ha svolto funzione di responsabile del Centro Regionale per
   l’Ipertensione Incarico conferito con delibera n.1921 02/09/98
Dicembre 1999 a tutt’oggi
                - Dirigente Medico II livello Divisione di Medicina, Unità
                 Semintensiva Medica e Lungodegenza OC Adria USL 19 (RO)
                (Detto Ospedale, con più di 250 posti letto, rientra nelle strutture di
                 media-grande dimensione secondo quanto previsto in G.U. 17/1/98).
                  Ha diretto una Unità Operativa Complessa composta da 8 letti di Semintensiva
                  Medica, 55 letti di Medicina Generale e 20 di Lungodegenza.
Febbraio 2001-Settembre 2002
Direttore Dipartimento di Medicina Interna e Cardiologia
                         Ospedale di Adria USL 19 (RO)
Settembre 2002 al 30/12/2003
             Direttore Medicina II Ospedale S. Bortolo Vicenza (USL 6)
Gennaio 2004 a tutt’oggi
             Direttore Medicina I Ospedale S. Bortolo Vicenza (USL 6)

ATTIVITA’ DIDATTICA
1983-1985:
Docente di Anatomia
                        Scuola Infermieri Università di Padova.
1993-1995
Docente di Medicina Interna
                        Scuola Infermieri Professionali USL 12 Venezia
1991-1994
Professsore a contratto di Cardiologia Scuola di Medicina Interna I^ Università di Padova
1994-1999
Professore a contratto di Semeiotica 2^ Scuola di Cardiologia
                        Università di Padova
Anni Accademici 1999-2000 e 2000-2001
Professore di Fisiopatologia Generale
                        Diploma Universitario Per Infermiere
                   Università di Padova
Anno Accademico 2000-2001
Scuola di Cardiologia II dell’ Università di Padova
                        Corso Integrato di Fisiopatologia dello Scompenso di Cuore
Professore a Contratto di Fisiopatologia dello Scompenso di Cuore
            della Scuola di Specializzazione di Cardiologia II dell’ Università di
               Padova dall’ AA 2004-2005
Correlatore di numerose tesi di:
 Laurea in Medicina e Chirurgia UNIVERSITA’ DI PADOVA

								
To top