MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE - DOC

Document Sample
MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE - DOC Powered By Docstoc
					C:\Docstoc\Working\pdf\f3c732b1-d955-4a6b-a28e-6ad31c2d21d8.doc
      ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE “G. D’ANNUNZIO”
                   SAN VITO CHIETINO

                                                  AL DIRIGENTE SCOLASTICO
                                                                    - Sede -
OGGETTO: Proposta piano delle attività del personale ATA – a.s. 2009/2010 –
inerente le prestazioni dell’orario di lavoro, l’attribuzione degli incarichi di natura
organizzativa, la proposta di attribuzione degli incarichi specifici, l’intensificazione
delle prestazioni lavorative e quelle eccedenti l’orario d’obbligo.
                                       IL D.S.G.A.
VISTO il CCNL del 24/07/2003, con particolare riferimento agli artt. 46,47,50,52 c.
3,54,55,86,87
VISTO il CCNL 2006/2009, con particolare riferimento agli artt. 46,47,51,53,54,88,89;
VISTO l’art 25 del D.L.vo n.165/2001;
VISTO l’art 21 della L. n. 59/97;
VISTO l’art. 14 del DPR n° 275 dell’8.03.1999;
CONSTATATO che l’organico del personale ATA risulta essere composto da: n. 21
collaboratori scolastici ( di cui n. 9 a tempo indeterminato e n. 12 a tempo
determinato) + n. 1 LSU (35
         Ore sett.li), n. 5 Assistenti Amm.vi (di cui n° 2 a tempo determinato) e n. 1
DSGA;
VISTI i criteri definiti dalla Contrattazione d’Istituto del 23 settembre 2009
        relativamente al
          numero delle unità di personale collaboratore scolastico da assegnare ai plessi.
RITENUTO            che l’organizzazione del lavoro è un presupposto essenziale per
raggiungere gli
          obiettivi in termini di efficienza ed efficacia;
CONSIDERATE le necessità dell’Istituto;
TENUTO CONTO delle professionalità,                   dell’esperienza e delle competenze
specifiche;
PRESO ATTO, per quanto possibile, delle disponibilità del personale e delle esigenze
personali;
TENUTO CONTO del fondo d’istituto spettante per il periodo Settembre/Dicembre 2009
e
          Gennaio/Agosto 2010;
ATTESE le direttive di massima da parte del Dirigente Scolastico;
ATTESA l’adozione del P.O.F.;
VISTA la normativa vigente;
                                         ELABORA
per l’a.s. 2009/2010 la proposta del seguente piano di lavoro e delle attività             del
personale ATA, sulla base di quanto previsto dalle tabelle dei profili professionali del
CCNL e nell’obiettivo di soddisfare le esigenze di tutta l’utenza, nella logica
dell’efficienza, dell’efficacia e dell’ottimizzazione delle risorse, nel rispetto delle regole
contrattuali.
Il Piano suddetto risulta suscettibile di eventuali modifiche se non coincidente con gli
obiettivi fissati dal P.O.F., ancora in fase di elaborazione.
Essendo tale proposta documento necessario sulla base del quale deve avvenire il
confronto sindacale con la RSU, il DSGA è a disposizione per qualsiasi delucidazioni in
merito durante il tavolo delle trattative



                                                                                            1
C:\Docstoc\Working\pdf\f3c732b1-d955-4a6b-a28e-6ad31c2d21d8.doc
Fanno parte integrante della presente proposta i seguenti allegati:
     ALLEGATO N. 1 - Orario di funzionamento dell’Istituto
     ALLEGATO N. 2 - Organizzazione Amm.va e dei Servizi Generali- Proposta di
      attribuzione di incarichi di natura organizzativa e relativi orari di servizio del
      personale
   ALLEGATO N. 3 – Proposta di attribuzione di incarichi specifici (art. 1 Sequenza
      contrattuale del 25/06/08 ex art. 47)
   ALLEGATO N. 4 – Proposta di intensificazione ed ore eccedenti l’orario d’obbligo
      (Artt. 46 tab.A, 88 del CCNL 2006/2009
   ALLEGATO N. 5 – Proposta di Aggiornamento e formazione
   San Vito Chietino, 27/11/2009                                             IL Direttore
  dei S.G.A.
                                                                     (Maria   Antonietta
CAPUZZI)

ALLEGATO N. 1

                   ORARIO DI FUNZIONAMENTO DELL’ISTITUTO
ORARIO DI FUNZIONAMENTO DELLA SEGRETERIA:                              ORE 8.00/14.00 dal lunedì al
sabato
                                                                     dalle ore 15,00 alle ore 18,00 -
Martedì
Per una migliore funzionalità degli Uffici Amm.vi, la proposta, sentito il personale amministrativo, che il
Consiglio ha già adottato in data 04/09/2008, per l’orario di apertura al pubblico è la seguente

   UTENZA                         tutti i giorni - dalle ore 11.30 alle ore 13.30
                                  Martedì        - dalle ore 15.30 alle ore 17.30

        GIORNI DI CHIUSURA DELLA SCUOLA A.S. 2009/2010 (come da calendario scolastico
                                    2009/2010)

TUTTE LE DOMENICHE – TUTTE LE FESTIVITA’ NAZIONALI
SOSPENSIONE ATTIVITA’ DIDATTICHE:
Lunedì 7 dicembre 2009
dal 24.12.2009 al 06.01.2010 – vacanze natalizie
dal 01.04.2010 al 07.04.2010 – vacanze pasquali

SOSPENSIONE ATTIVITA’ DIDATTICHE da adattamento calendario scolastico:
2 novembre 2009 - 15 e 16 febbraio 2010

GIORNI PREFESTIVI PROPOSTI (soggetti ad eventuale recupero o a copertura con
ferie) : TOTALE ORE 42 (FATTE SALVE LE ESIGENZE DI SERVIZIO)
02.11.09; 07.12.09; 24.12.09; 31.12.09; 02.01.10; 03.04.10     (Sabato Santo); 14.08.10

ORARIO ATTIVITA’ DIDATTICHE:

SCUOLA DELL’INFANZIA SAN VITO CAP.                          SCUOLA DELL’INFANZIA SANT’APOLLINARE
orario 8,10/16.10 dal lunedì al venerdì                     orario 8.15/16.15 dal lunedì al venerdì

SCUOLA DELL’INFANZIA ROCCA SAN GIOVANNI
orario 8.30/16.30 dal lunedì al venerdì

SCUOLA DELL’INFANZIA TREGLIO
orario 8.25/16.25 dal lunedì al venerdì




                                                                                                         2
C:\Docstoc\Working\pdf\f3c732b1-d955-4a6b-a28e-6ad31c2d21d8.doc
SCUOLA PRIMARIA S.VITO CAPOLUOGO                    SCUOLA PRIMARIA MARINA
orario 8.25/13.25 dal lunedì al sabato              orario 8.30/13.30 dal lunedì al sabato
       15.30/17.30 (programmazione martedì)                14.00/16.00 (programmazione martedì)



SCUOLA PRIMARIA SANT’APOLLINARE                     SCUOLA PRIMARIA ROCCA S.GIOVANNI
orario 8.10/13.10 dal lunedì al sabato              orario 8.20/13.20 lunedì al sabato
        13.30/15.30 (programmazione martedì)             15.30/17.30 (programmazione martedì)


SCUOLA PRIMARIA TREGLIO
orario 8.30/13.30 dal lunedì al sabato
      15.30/17.30 (programmazione martedì)


SCUOLASECONDARIA DI PRIMO GRADO SAN                   SCUOLA MEDIA SECONDARIA DI PRIMO GRADO
VITO CHIETINO                                         ROCCA SAN GIOVANNI
orario 8.25/13.25 dal lunedì al sabato                Orario 8,20/13,20 dal lunedì al sabato




      ALLEGATO N. 2 - Organizzazione Amm.va e dei Servizi Generali-
       Attribuzione di incarichi di natura organizzativa e relativi orari di servizio
       del personale


  INDIVIDUAZIONE E ARTICOLAZIONE DEI SERVIZI AMM.VI E GENERALI
      STRUMENTALMENTE COLLEGATI ALLE ATTIVITA’ DEL P.O.F.

Per la sede centrale e per i plessi distaccati, vista la dotazione organica del personale
A.T.A., sono stati assegnati:
    - SEDE CENTRALE (Suola primaria – Scuola infanzia – Uffici segreteria):
    n. 5 Assistenti Amministrativi
    n. 3 unità di collaboratori scolastici alla Scuola Primaria
    n. 2 unità di Collaboratori Scolastici alla Scuola Infanzia
    - SCUOLA SECONDARIA I GRADO SAN VITO CAPOLUOGO:
    n. 3 Collaboratori Scolastici
    - SCUOLA PRIMARIA/SECOND. di ROCCA SAN GIOVANNI:
    n. 2 collaboratori Scolastici + n.1 lavoratrice ex LSU
    - SCUOLA PRIMARIA SAN VITO MARINA:
    n. 2 Collaboratori Scolastici
    - SCUOLA PRIMARIA SAN VITO SANT’APOLLINARE:
    n. 1 Collaboratore Scolastico
    - SCUOLA PRIMARIA TREGLIO:
    n. 2 Collaboratori Scolastici
    - SCUOLA INFANZIA SANT’APOLLINARE:
    n. 2 Collaboratori Scolastici
    - SCUOLA INFANZIA ROCCA SAN GIOVANNI:
    n. 2 Collaboratori Scolastici
    - SCUOLA INFANZIA TREGLIO:



                                                                                            3
C:\Docstoc\Working\pdf\f3c732b1-d955-4a6b-a28e-6ad31c2d21d8.doc
   n. 2 Collaboratori Scolastici

      ATTRIBUZIONE INCARICHI DI NATURA ORGANIZZATIVA
   1) LAVORO ORDINARIO

     ▪ Criteri di assegnazione dei servizi
Il lavoro del personale ATA è stato organizzato in modo da coprire tutte le attività
dell’Istituto, con riferimento al lavoro ordinario, all’orario di lavoro, alla sostituzione dei
colleghi assenti e all’utilizzazione nelle attività retribuite con il Fondo dell’istituzione
Scolastica.
L’assegnazione dei compiti di servizio è stata effettuata tenendo presente:
     - obiettivi e finalità che la scuola intende raggiungere;
     - professionalità individuali delle persone in rapporto al miglioramento dei servizi;
     - la normativa vigente;
     - la disponibilità all’assolvimento di particolari incarichi, nell’ambito dell’orario
         d’obbligo e/o aggiuntivo;
     - le competenze, in coerenza con gli incarichi funzionali all’attività programmatica;
     - continuità



                         1 - SERVIZI AMMINISTRATIVI

Composizione dell’Ufficio Amministrativo:

Direttore dei servizi generali e amministrativi: CAPUZZI MARIA ANTONIETTA

UNITA’ DI PERSONALE AMMINISTRATIVO: n. 5
1)   CANCELLARA         MARIA
2)   DE NARDIS          MARIA GIOVINA
3)   FIRMANI            NICOLA
4)   MASCIOTTA          GIOVANNA
5)   VIOLA              VINCENZA

   a) n. 5 settori di servizio individuali;
   b) carichi di lavoro equamente ripartiti;
   c) i posti di servizio ed i carichi di lavoro sono assegnati con ordine di servizio
      individuale

COMPITI DEL PERSONALE AMMINISTRATIVO:

    SEZIONI                 FUNZIONI                                    COMPITI

PERSONALE          AMMINISTRAZIONE Tenuta fascicoli personali: Docenti –ATA-DSGA-
                     PERSONALE     Dirigente Scolastico; Richiesta e trasmissione documenti;
                                                Gestione circolari interne; Gestione verifica delle
                                                graduatorie dei supplenti docenti e ATA; Compilazione
                                                graduatorie interne, individuazione soprannumerari docenti
                                                e ATA; Trasferimenti; Assegnazioni provvisorie;
                                                Utilizzazioni; Registro e compilazione certificati di




                                                                                              4
C:\Docstoc\Working\pdf\f3c732b1-d955-4a6b-a28e-6ad31c2d21d8.doc
                                        servizio e varie; Convocazione attribuzione supplenze;
                                        Stipula contratti,assunzione in servizio; Istruttorie per
                                        ricostruzioni di carriera, pratiche pensioni (Mod.
                                        98.2/PA04); Aggiornamento assenze e presenze personale
                                        con emissione decreti di assenza; tenuta dei registri;
                                        Pratiche maternità/interdizione/accrediti figurativo;
                                        Pratiche infortunio sul lavoro; Pratiche cause di servizio;
                                        Circolari e moduli per attività aggiuntive ATA; Orari
                                        personale ATA; Gestione part-time; Diritto allo studio
                                        delle 150 ore; Anagrafe personale; autorizzazione libere
                                        professioni; Preparazione documenti periodo di prove;
                                        Controllo documenti di rito all’atto dell’assunzione;
                                        Controllo documenti di rito Gestione contratti a tempo
                                        determinato; Gestione del TFR/1 personale a
                                        T.D.;Elaborazione dati al SIDI; gestione del software
                                        dell’area personale di SISSI…
BILANCIO            GESTIONE            Tenuta contabile di tutti i finanziamenti che concorrono a
                   FINANZIARIA          formare le entrate e relative uscite del P.A. dell’Istituto;
                                        Preparazione contabile delle variazioni relative alle voci di
                                        entrata e trasferimento contabile sulle schede B/G;
                                        Gestione del Software di tutti i modelli del P.A.; gestione
                                        accertamenti e impegni; Inoltro alla Banca cassiera di tutte
                                        le reversali e mandati; tenuta contabile documentazione
                                        relativa alla Banca cassiera; Contabilizzazione e
                                        liquidazione fatture per voci sulla previsione e controllo
                                        contabile delle schede G; Pratiche relative ai revisori dei
                                        Conti; Versamenti di tutti i contributi assistenziali e
                                        previdenziali; Versamento ritenute erariali; Versamento
                                        IRAP; Minute spese; Versamento di tutti i contributi per
                                        tutti i Progetti; Versamento contributi relativi alle
                                        collaborazioni con esperti esterni; Gestione IRAP e relativa
                                        dichiarazione annuale; conto consuntivo; Tenuta registri;

LIQUIDAZIO GESTIONE                     Liquidazione competenze accessorie al personale a T.I. ;
    NE     RETRIBUZIONI                 liquidazione competenze fondamentali e accessorie al
COMPETENZ                               personale supplente docente e ATA; liquidazione compensi
                                        esami; Liquidazione compensi ad esperti esterni;
     E
                                        Liquidazione compensi a collaboratori coordinati e
                                        continuativi; Rilascio CUD e dichiarazioni fiscali; Rapporti
                                        DPT; Gestione 770; Dichiarazione telematica mensile
                                        EMENS; Dichiarazione telematica mensile DMA; Tenuta
                                        registro conto corrente postale;
 ARCHIVIO,          ARCHIVIO E          Tenuta del Registro Protocollo, archiviazione, smistamento
PROTOCOLLo         PROTOCOLLO           posta in entrata ed in uscita, compreso utilizzo posta
 AFFARI             Affari generali     elettronica; intranet;
GENERALI,
PATRIMONIO                              Rapporti con gli enti locali; gestione viaggi d’istruzione

                       GESTIONE         Tenuta degli inventari, discarico, passaggio di consegne,
                       Patrimonio       tenuta dei registri; Emissione dei buoni d’ordine;
                     e magazzino        Acquisizione richieste di offerte; Redazione di preventivi;
                                        Rapporti esterni con ditte e fornitori, con enti per
                                        manifestazioni; Gestione denunce furti e smarrimento

                                          Informazioni utenze interna e esterna;Iscrizioni,



                                                                                         5
C:\Docstoc\Working\pdf\f3c732b1-d955-4a6b-a28e-6ad31c2d21d8.doc
                  GESTIONE ALUNNI trasferimento alunni, esami, rilascio pagelle, attestazioni
                                            e certificati, diplomi, infortuni alunni, assenze,
Sezione                                     assicurazioni,
Didattica                                   tenuta registri e fascicoli, libri di testo, esonero tasse,
                                            visite guidate; gestione statistiche; Collaborazione
                                            docenti per monitoraggio relativo agli alunni (Obbligo
                                            scolastico e Obbligo formativo)




                                                                                             6
C:\Docstoc\Working\pdf\f3c732b1-d955-4a6b-a28e-6ad31c2d21d8.doc
    ORGANIZZAZIONE DEL SERVIZIO AMMINISTRATIVO
Fermo restando la totale interscambiabilità di ogni assistente, sia per svolgere mansioni di
personale eventualmente assente, sia in casi di urgenze particolari, il lavoro delle
assistenti amministrative è suddiviso in compiti inerenti: la segreteria
amministrativa/contabile e del personale, e la segreteria didattica.
La segreteria dell’istituzione scolastica è articolata in tre settori operativi: uno dedicato ai
servizi didattici, uno ai servizi amministrativi e uno ai servizi contabili.
Ogni assistente svolgerà il proprio compito, anche con l’utilizzazione degli strumenti
informatici fornitigli dalla scuola, con autonomia operativa e margini valutativi nella
predisposizione, istruzione e redazione degli atti relativi; con responsabilità diretta,
nell’ambito delle direttive di massima e delle istruzioni ricevute, e nel rispetto della
normativa in materia di Privacy; gli assistenti avranno rapporti con l’utenza ed
assolveranno i servizi esterni connessi con il proprio lavoro; resta inteso che il DSGA, in
quanto sovrintende ai servizi amministrativi e generali, dovrà essere sempre informato su
tutte le attività dell’ufficio ed inerenti l’Istituzione Scolastica. Gli assistenti svolgeranno
le mansioni attribuite in stretta collaborazione con il DSGA al quale rappresenteranno
eventuali problemi o difficoltà incontrate nell’espletamento delle stesse.
In base ai suddetti presupposti, la scrivente ha cercato di organizzare il servizio secondo i
seguenti principi:
     Individuazione delle mansioni e loro attribuzione, tenendo conto delle competenze
        già acquisite
     Distribuzione quanto più equa dei carichi di lavoro, cercando di far interagire il
        personale in determinati compiti (tenendo presente il numero di personale da
        gestire, il grado di responsabilità connesso alle mansioni da svolgere, ecc. ..)
     Distribuzione degli incarichi secondo le direttive impartite dal Capo d’Istituto.
     Richiesta di collaborazione tra il personale, specie a ridosso di scadenze ed in
        condizioni di accumulo di lavoro, al fine di perfezionare la propria professionalità
     Valorizzazione delle professionalità e sviluppo di autonomia operativa (anche
        mediante un costante autoaggiornamento)
     Richiesta di efficienza e di produttività, di mantenimento di un clima interno
        sereno e pacato e di condizioni che agevolino la concentrazione nel lavoro da
        svolgere
     Controllo costante e sistematico dello svolgimento dei compiti assegnati
     Applicazione della normativa sulla PRIVACY, al fine di non incorrere in sanzioni
     Partecipazione più attiva e presente nella condivisione delle problematiche da
        parte dello staff dirigenziale
Obiettivi che si intendono raggiungere:
     Finalizzare le funzioni amministrative alle esigenze dell’utenza interna ed esterna
     Implementare ed ampliare la gestione informatizzata del servizio amministrativo
     Perseguire efficienza ed efficacia nell’organizzazione e gestione del servizio
        amministrativo e nella gestione delle risorse finanziarie, in funzione degli obiettivi
        del P.O.F.
     Rispettare le procedure concordate, i tempi e le scadenze, nell’evasione delle
        pratiche
     Produrre modulistica semplificata e completa per facilitarne l’uso agli utenti
     Rispettare le disposizioni ricevute e/o concordate
     Far rispettare agli utenti (sia interni, sia esterni) gli orari di accesso allo sportello,
        al fine di evitare continue interruzioni del lavoro ed inutile dispendio di tempo
     Gratificazione delle professionalità, anche mediante l’assegnazione di compensi
        accessori




                                                                                              7
C:\Docstoc\Working\pdf\f3c732b1-d955-4a6b-a28e-6ad31c2d21d8.doc
MODALITA’ di ELABORAZIONE DEGLI ATTI AMMINISTRATIVI
Tutti i documenti elaborati, secondo procedure rapide e trasparenti, prima di esser
sottoposti alla firma devono: - avere un’adeguata modulistica
                - essere controllati ortograficamente
                - verificati nei contenuti e nella forma, tenendo conto anche della
classificazione e
                  delle timbrature
                - essere SIGLATI dall’operatore che li ha predisposti
Il Personale Amministrativo controfirmerà le certificazioni, in qualità di compilatore,
unitamente al Direttore Amministrativo.

TERMINI di CONSEGNA dei DOCUMENTI AMMINISTRATIVI
   Certificati riguardanti lo stato giuridico del personale: entro 30 giorni dalla
    richiesta, tenendo conto dell’eventuale termine di scadenza circa l’uso al quale il
    certificato si riferisce (da valutare da parte dell’Ufficio competente)
   Attestati di servizio del personale: gg. 3;
   Certificati riguardanti gli alunni (frequenza, iscrizione, borse di studio, nulla osta,
    attestati…): 5 giorni;
   Rilascio di copie o visione di atti in base alla Legge 241 del ’90 (accesso ai
    documenti) per interessi personali giuridicamente rilevanti: 30 gg. con decorrenza
    dalla data di ricevimento della richiesta.
   Per qualsiasi altro rilascio di documento amministrativo non previsto dalla
    casistica di cui sopra, il termine di consegna sarà valutato in rapporto alla
    motivazione espressa.
   Si ritiene opportuno stilare un Regolamento ai sensi della L.241/90 circa i termini
    di consegna

ACCESSO AGLI UFFICI DI SEGRETERIA
        L’accesso agli Uffici di Segreteria, da parte dell’utenza esterna e/o interna, è
ammesso esclusivamente nelle ore di ricevimento o in casi di particolare urgenza e
necessità previo appuntamento o su convocazione da parte dell’Ufficio, al fine di evitare
confusione che comprometterebbe il buon andamento dei servizi.
E’ consentito l’accesso ai locali di segreteria, al personale Collaboratore Scolastico
addetto ai servizi esterni (Ufficio Postale, Banca, Comune …) e solo per motivi
istituzionali.
A qualsiasi persona esterna che accede alla scuola deve venir chiesto di qualificarsi e qual
è il motivo della visita. Nessuno deve poter avere libero ed incontrollato accesso alla
struttura. Se il visitatore necessita di informazioni, l’addetto, se in grado, provvede a
fornirgliene, altrimenti contatta la persona in grado di essere d’aiuto in rapporto alle
mansioni attribuite ad al ruolo rivestito. L’utenza non deve accedere agli Uffici se prima
non viene annunciato. Se l’utenza è tanta, l’addetto alla vigilanza farà accedere i visitatori
gradualmente al fine di evitare confusioni – distrazioni del personale - nonché e
soprattutto per il rispetto della Privacy.

COME RISPONDERE ALLE CHIAMATE TELEFONICHE
  Occorre sempre rispondere con modi cortesi e gentili. Se ne si è in grado, si risponde
  di persona alle richieste dell’interlocutore, altrimenti lo si mette in attesa mentre si
  contatta il funzionario competente.
  Se l’interlocutore cerca espressamente qualcuno, lo si mette in attesa mentre si
  contatta la persona desiderata. Se si scopre, o si sa a priori, che detta persona è




                                                                                            8
C:\Docstoc\Working\pdf\f3c732b1-d955-4a6b-a28e-6ad31c2d21d8.doc
   occupata o assente, si chiede se si desidera lasciare un messaggio o lo si informa di
   quando potrà reperire la persona interessata.
   Se l’utente desidera fissare un appuntamento con l’Ufficio di Presidenza o con il
   DSGA ne prende nota acquisendo tutti i dati necessari (Nome e cognome – Ente di
   appartenenza – eventuale numero telefonico dove contattarlo per definire
   l’appuntamento, ecc. ).

INCONTRO CON IL DSGA
Una volta al mese – nel primo giovedì – o su richiesta del personale amm.vo, vi sarà un
incontro tra il DSGA e gli AA.AA. al fine di interagire, socializzare la situazione
operativa di ogni settore, affinché tutti gli assistenti amministrativi abbiano una visione
globale sull’andamento gestionale, e per verificare anomalie e/o disservizi da discutere
con gli stessi per un eventuale intervento migliorativo e sanatorio. Sarebbe auspicabile la
partecipazione del Capo d’Istituto.
PIANO DI LAVORO DELL’UFFICIO AMMINISTRATIVO
        DIRETTORE AMMINISTRATIVO: Sig.ra CAPUZZI M. Antonietta
-      Sovrintende ai servizi dell’Ufficio di Segreteria e a quelli generali
-      Cura tutti gli atti contabili ed è responsabile della tenuta dei registri contabili
-      Predispone gli atti per le sedute della G.E. e ne cura la verbalizzazione
-      Esegue le delibere del C.I. aventi carattere contabile
-      Vigila costantemente sull’andamento complessivo dei servizi assegnati agli
Assistenti
       Amministrativi ed ai Collaboratori Scolastici
   - Collabora col Capo d’Istituto per l’ottimizzazione del servizio rivolto all’utenza

  A) Segreteria didattica:n. 2 unità
OBIETTIVI: Contribuire all’evoluzione positiva e migliorativa dei servizi che vengono
offerti all’utenza, e rispondere con efficienza ed efficacia alle richieste che vengono
dall’esterno.
 Sono affidate le seguenti mansioni prevalenti, da svolgere con competenza e
responsabilità diretta:
    COGNOMEe                         MANSIONI PREVALENTI ASSEGNATE
        NOME
Ass.te-Amm.va              Gestione completa degli alunni:dall’iscrizione al conseguimento del
CANCELLARA                diploma, con successiva trasmissione del fascicolo alla scuola
MARIA                     superiore, compresa la preparazione degli atti relativi a scrutini ed
                         esami e la predisposizione di statistiche inerenti gli alunni.
                         Gestione esami di licenza media. Utilizzo del programma SISSI per
                         gestione alunni. Libri di testo (in collab. con VIOLA)
                         Infortuni del personale scolastico e degli alunni:denunce INAIL e
                         assicurazione scolastica, tenuta del registro degli infortuni e successiva
                         comunicazione all’ufficio personale per gli infortuni relativi
                         Anagrafe degli studenti alle scadenze previste.
                         Gestione visite guidate. Gestione FAX di competenza
                         Gestione organi collegiali di durata annuale.
                         Predisposizione degli organici relativamente ai dati degli alunni.
                         Collabora e interagisce nelle mansioni di VIOLA
                         Utilizzo delle procedure SIDI (per l’area alunni)
                         E’ incaricata della PRIVACY nell’ambito del settore di pertinenza
                         Verifica dell’Antivirus del proprio P.C.
                         Comunque, tutte le mansioni inerenti il profilo e non espres. elencate.
Ass.te Amm.va             Tenuta del protocollo e degli archivi corrente e storico, compresa la
VIOLA VINCENZA           trasmissione di atti, documenti e corrispondenza destinate all’esterno e



                                                                                                 9
C:\Docstoc\Working\pdf\f3c732b1-d955-4a6b-a28e-6ad31c2d21d8.doc
                        alle varie sedi della scuola. Archiviazione atti generali .
                        Redazione e notifica circolari rivolte ai docenti, genitori, personale
                        ATA aventi attinenza con l’attività didattica.
                        Notifica convocazioni Giunta Esecutiva e Consiglio d’Istituto,
                        esecuzione delle delibere su direttive del Preside.
                        Gestione amministrativa delle relazioni sindacali (convocazione,
                        contratti di scuola). Gestione tirocinanti (Università ed altri enti)
                        Statistiche varie concernenti il personale dipendente (in collaborazione
                        con il settore personale e alunni) tramite SIDI.
                        Rilevazione dati inerenti la mensa scolastica.
                        Gestione posta elettronica- PEC – INTRANET- SIDI. Gestione FAX
                        atti generali di competenza. Gestione del materiale di cancelleria
                        Rapporti con i Comuni. Gestione informatica dei libri di testo.
                        Gestione amministrativa dell’attività negoziale.
                        Collabora ed interagisce nelle mansioni di Cancellara
                        Utilizzo del SISSI per la gestione alunni.
                        E’ incaricata della PRIVACY nell’ambito del settore di pertinenza
                        Verifica dell’Antivirus del proprio P.C.
                        Comunque, tutte le mansioni inerenti il profilo e non espress. elencate.


 B) Segreteria Amministrativa: n° 2 unità

OBIETTIVI: Lavorare in team è presupposto essenziale per anticipare e meglio
raggiungere il risultato finale: assicurare agli alunni/bambini la presenza costante del
personale (Docente e non docente) addetto alla loro formazione educativa e didattica.
Sono affidate le seguenti mansioni prevalenti, da svolgere con competenza e
responsabilità diretta:

 COGNOME E NOME              MANSIONI PREVALENTI ASSEGNATE
Ass.te Amm.vo                Stato giuridico del personale docente.
FIRMANI NICOLA               Gestione completa del personale Docente Secondaria e
                             Infanzia: assunzione in servizio, richiesta – trasmissione –
                             gestione e tenuta dei fascicoli personali; Gestione e tenuta
                             dei registri relativi allo stato di servizio e alle assenze del
                             personale di ruolo e non di ruolo di competenza;
                             Archiviazione atti nei fascicoli del personale gestito
                              Assenze e relativi adempimenti; Ferie e permessi brevi;
                             Contratti del personale supplente (con l’utilizzo delle
                             procedure SIDI –SISSI); rapporti con USP, DPT, RPS per
                             quanto sopra elencato. Gestione FAX di competenza.
                             Personale supplente saltuario: ricerca del personale docente,
                             secondo la normativa, (nei periodi di maggiore intensità
                             coadiuvato da Masciotta); tenuta del registro mensile dei
                             supplenti da pagare compresa la relativa documentazione di
                             rito (da trasmettere all’Ufficio contabilità entro la prima
                             decade del mese successivo a quello in cui il supplente ha
                             espletato il suo servizio); Atti conseguenti alla denuncia
                             degli infortuni e alle cause di servizio del personale di
                             competenza.
                             Comunicazioni al Centro per l’Impiego secondo la
                             normativa vigente. Gestione dei modelli 98.2/PA04 –
                             INPDAP dei docenti


                                                                                             10
C:\Docstoc\Working\pdf\f3c732b1-d955-4a6b-a28e-6ad31c2d21d8.doc
                          Comunicazione mensile on line assenze                 come da
                          disposizioni della Funzione Pubblica (Brunetta)
                            Certificati di servizio del personale. Dichiarazione dei
                          servizi del personale e domande di riscatto/computo ai fini
                          della quiescenza, della buonuscita e del TFR ,della
                          ricostruzione di carriera . Pratiche TFR supplenti docenti.
                          Graduatorie d’istituto delle supplenze del personale docente
                          e aggiornamento delle stesse sulla base delle disposizioni
                          ministeriali (in collaborazione con MASCIOTTA).
                          Predisposizione degli organici del personale docente.
                          Gestione Scioperi.
                          Collabora ed interagisce nelle mansioni di MASCIOTTA
                          Sostituzione del collega assente dello stesso settore.
                          E’ incaricata della PRIVACY nell’ambito del settore di
                          pertinenza. Verifica dell’Antivirus del proprio P.C.
                          E’ referente dell’utilizzo dei Computer in Segreteria.
                          Carico fatture facile consumo all’area magazzino di SISSI
                          Comunque, tutte le mansioni inerenti il profilo e non
                          espressamente elencate.
Ass.te Amm.va             Stato giuridico del personale.
MASCIOTTA                 Gestione completa del personale Docente Scuola Primaria
GIOVANNA                  e del personale ATA: assunzione in servizio, richiesta –
                          trasmissione – gestione e tenuta dei fascicoli personali;
                          Assenze e relativi adempimenti; Ferie e permessi brevi;
                          Contratti del personale supplente (con l’utilizzo delle
                          procedure SIDI –SISSI ); rapporti con CSA, DPT, RPS per
                          quanto sopra elencato. Archiviazione atti nei fascicoli del
                          personale gestito.
                          Gestione e tenuta dei registri relativi allo stato di servizio e
                          alle assenze del personale di ruolo e non di ruolo di
                          competenza;
                          Comunicazione giornaliera al DSGA delle assenze del
                          personale ATA per l’organizzazione del lavoro.
                          Gestione FAX di competenza
                          Esecuzione degli atti riguardanti tutta l’organizzazione del
                          lavoro del personale ATA secondo le direttive del DSGA.
                          Atti conseguenti alla denuncia degli infortuni e alle cause di
                          servizio del personale di competenza.
                          Personale supplente saltuario: ricerca del personale ATA e
                          Docente Primaria (secondo la normativa ) (nei periodi di
                          maggiore intensità coadiuvato da Firmani); tenuta del
                          registro mensile dei supplenti da pagare compresa la relativa
                          documentazione di rito (da trasmettere all’Ufficio contabilità
                          entro la prima decade del mese successivo a quello in cui il
                          supplente ha espletato il suo servizio).
                          Inserimento mensile assenze del personale con riduzione al
                          MEF.
                          Certificati di servizio del personale. Dichiarazione dei
                          servizi del personale e domande di riscatto/computo ai fini
                          della quiescenza, della buonuscita e del TFR, della
                          ricostruzione di carriera da trasmettere al titolare



                                                                                       11
C:\Docstoc\Working\pdf\f3c732b1-d955-4a6b-a28e-6ad31c2d21d8.doc
                          dell’incarico specifico. Pratiche TFR supplenti docenti in
                          collaborazione con FIRMANI.
                          Gestione dei modelli 98.2/PA04 –INPDAP sia dei docenti
                          che degli ATA
                          Graduatorie d’istituto delle supplenze del personale docente
                          e aggiornamento delle stesse sulla base delle disposizioni
                          ministeriali (in collaborazione con FIRMANI).
                          Predisposizione degli organici del personale ATA
                          Gestione assemblee. Collabora ed interagisce nelle mansioni
                          di FIRMANI. Sostituzione del collega assente dello stesso
                          settore.
                          E’ incaricata della PRIVACY nell’ambito del settore di
                          pertinenza. Verifica dell’Antivirus del proprio P.C.
                          Comunque, tutte le mansioni inerenti il profilo e non
                          espressamente elencate.

  C) Segreteria gestione finanziaria e contabilità: n. 1 unità
OBIETTIVI: Perseguire efficienza, produttività e trasparenza nella predisposizione
degli atti contabili, attraverso il rispetto delle procedure, dei tempi, delle scadenze.
Sono affidate le seguenti mansioni prevalenti, da svolgere con competenza e
responsabilità diretta:

  COGNOME E NOME        MANSIONI PREVALENTI ASSEGNATE
Ass.te Amm.va DE NARDIS E’ predisposta alla gestione finanziaria e ai servizi
MARIA                   contabili dell’Istituto: Retribuzioni dei supplenti (docenti
                        e ATA a T.D.), Disoccupazione – Rilascio dei CUD –
                        Modelli 770 – Dichiarazione IRAP (Supporto al DSGA)
                        –
                        Gestione telematica mensile degli EMENS, DMA e
                        gestione INPS DM10 one line.
                        Conguaglio retributivo e fiscale del personale.
                        Bilancio (Supporto al DSGA) –
                        Liquidazione compensi accessori al personale dipendente
                        (Supporto al DSGA) secondo la realizzazione del POF.
                        Gestione contabile esperti esterni.
                        Tenuta dei registri contabili (giornale di cassa, partitari
                        ecc.)
                        Rapporti con l’U.S.R., la R.P.S., la D.P.T., l’INPS,
                        l’INPDAP ecc. per le pratiche di pertinenza (di concerto
                        con il settore del personale)
                        Pratiche INPDAP per prestiti.
                        Utilizzo delle procedure SIDI–SISSI – con relativa
                        migrazione dei dati da SISSI a SIDI secondo disposizioni
                        ministeriali
                        Utilizzo del programma SISSI per la gestione dell’area
                        NUOVO Bilancio e dell’area RETRIBUZIONI
                        Rapporti con l’Istituto Cassiere e con l’Ente Poste per le
                        operazioni inerenti.
                        E’ incaricata della PRIVACY nell’ambito del settore di
                        pertinenza
                        Verifica dell’Antivirus del proprio P.C.



                                                                                           12
C:\Docstoc\Working\pdf\f3c732b1-d955-4a6b-a28e-6ad31c2d21d8.doc
                                    Gestione FAX di competenza. Aggiornamento software
                                   Comunque, tutte le mansioni inerenti il profilo e non
                                   elencate.
    SERVIZI AMM.VI COMUNI
Considerato che la tenuta del protocollo è attività quotidiana e non soggetta a soluzione di
continuità, se l’addetta al servizio dovesse essere assente per qualsiasi motivo, tutto il
personale è tenuto a protocollare ed a smistare la posta in entrata ed in uscita in rapporto
alla corrispondenza derivante dalle proprie mansioni e secondo direttive del DSGA e/o
del D.S. e di chi li sostituisce in caso di assenza.
La ripartizione dei compiti non esclude l’opportuna e necessaria collaborazione tra le
varie unità di personale nei periodi di intensa attività lavorativa e per il rispetto delle
scadenze; se necessario, saranno impartite istruzioni per il corretto e regolare
funzionamento amministrativo della scuola (cfr. profilo professionale DSGA vigente
“verifica delle attività e dei risultati conseguiti rispetto agli obiettivi assegnati ed agli
indirizzi impartiti, al personale ATA, posto alle sue dirette dipendenze”)
Risulta importante l’interazione del personale nei vari reparti, soprattutto in
relazione alla comunicazione di notizie riguardante i singoli settori (es. notizie
contabili acquisite dal settore personale che riguardano anche il settore contabilità)
     SOSTITUZIONE COLLEGHI ASSENTI
Nel caso in cui la chiamata degli eventuali supplenti, da parte del D.S., in base alla
normativa vigente e al contratto di scuola, non fosse possibile, il personale ATA
attua quanto necessario ad assicurare il servizio e, se configurabile, si attiva la
sostituzione dei colleghi assenti con i criteri che verranno fissati dal Contratto
stesso..
La sostituzione del personale assente costituisce attività incentivabile ai sensi dell’art. 88
del CCNL 29 novembre 2007.
Criteri per la sostituzione del personale assente per brevi periodi:
a) Assistenti amministrativi
- All’interno dello stesso settore si determina l’automatica sostituzione con diritto a
compenso
      forfetario per il maggior carico di lavoro nell’area di appartenenza.
    - In caso di assenza di entrambe le unità dello stesso settore o area, la sostituzione
    sarà effettuata dal personale di altro settore con comunicazione di servizio
    individuale del DSGA anche giornaliera, avendo cura di assicurare un’equa
    ripartizione delle sostituzioni tra il personale in servizio a rotazione e secondo la
    disponibilità data e tenendo conto della persona più libera al momento, in modo
    da garantire la funzionalità dell’ufficio.
     Per le sopravvenute esigenze createsi durante il servizio, il sostituendo potrà, se
    necessario, svolgere le ulteriori attività in orario pomeridiano della stessa
    giornata fino ad un massimo di un’ora o di quella successiva fino ad un massimo
    di 2 ore , secondo le esigenze di servizio, maturando ore di lavoro straordinario
    da retribuire secondo le disponibilità del fondo.
    La sostituzione del collega assente verrà documentata mediante compilazione di
    apposito prospetto contenente la descrizione dell’attività svolta che sarà
    consegnato al DSGA, pena la non retribuzione dell’attività stessa.
    Per il personale Amministrativo, per assenze inferiori a 20
    gg.,        che ha dichiarato la propria disponibilità                              alla
    sostituzione dei colleghi assenti sarà affidato tale incarico,
    dietro compenso forfettario per la disponibilità data e per il
    maggior carico creatosi a causa dell ’assenza.




                                                                                           13
C:\Docstoc\Working\pdf\f3c732b1-d955-4a6b-a28e-6ad31c2d21d8.doc
    Per le assenze superiori a 20 gg. si concorda di procedere
   alla nomina del supplente dalle graduatorie d’Istituto.
   La contrattazione definirà i parametri del compenso.
   La sostituzione dovrà consistere in attività riguardanti pratiche definite, tenendo
   comunque presente che determinate attività sono da svolgere quotidianamente.

b) Direttore dei Servizi generali e amministrativi
In caso di assenza del DSGA, la sostituzione potrà essere effettuata dall’assistente
amministrativo titolare dell’art. 7 ; in caso di rinuncia da parte dell’art. 7 la sostituzione
verrà effettuata dall’incarico specifico della prima area, secondo i criteri che verranno
definiti in contrattazione d’Istituto e secondo la normativa vigente.

     Prestazione dell’ Orario di lavoro (art 51-53-54)
ORARIO di SERVIZIO del D.S.G.A.. Il D.S.G.A effettuerà il seguente orario:
        - dal lunedì al sabato: dalle ore 8,00 alle ore 14,00 orario antimeridiano

Inoltre si propone, nei periodi di particolare intensità lavorativa e per meglio organizzare
il servizio, la possibilità per lo stesso di effettuare orario flessibile.
Tale orario scaturisce dall’esigenza di espletare quanto previsto dal proprio profilo
professionale in rapporto al coordinamento di quelle particolari attività complesse
derivanti dal decentramento amm.vo , per meglio soddisfare le esigenze dell’utenza,
nonché per poter effettuare il controllo degli orari del personale dipendente.

             ORARIO DI SERVIZIO DEGLI ASSISTENTI AMMI.VI
L’orario dell’ufficio di Segreteria, che di seguito si propone, è stato formulato tenendo
conto della scelta effettuata dal personale Amm.vo - in relazione ad un ordine di
anzianità - ad effettuare orario settimanale con rientro pomeridiano, al fine di offrire
all’utenza un servizio più efficiente ed efficace e di ottimizzare le funzioni amministrative
in rapporto agli obiettivi che sono definiti nel POF e, comunque, assicurando la presenza
antimeridiana del personale per non creare situazioni di disagio relativamente ad alcuni
compiti che vanno regolarmente svolti in orario ordinario (supplenze, protocollo…) fatte
salve determinate situazioni di maggiori intensità lavorative che dovessero verificarsi in
determinati periodi dove il personale dichiaratosi disponibile potrebbe svolgere orario
pomeridiano di sei ore.
L’orario sottoriportato è quello richiesto dai dipendenti; l’Amministrazione ha ritenuto di
poterlo fare proprio considerato che gli Uffici sono stati organizzati per settori e che,
pertanto, risulta giustificato ed accettabile la proposta di anticipare l’orario di servizio di
una unità addetta all’Ufficio Protocollo per il migliore raggiungimento dell’obiettivo
principale che è quello di ricevere le comunicazioni di assenza del personale e
comunicarlo all’ufficio del personale al fine di reperire i supplenti nel minor tempo
possibile.




                                                                                              14
C:\Docstoc\Working\pdf\f3c732b1-d955-4a6b-a28e-6ad31c2d21d8.doc

           ARTICOLAZIONE                          PERIODO               ORARIO            PERSONALE IN
                                                                                            SERVIZIO

       a) Orario ordinario di servizio           Tutto l’anno           8.00/14.00         CANCELLARA
              dal lunedì al sabato                                                            VIOLA

   b) Orario ordinario con n. 1 rientro        Durante le attività 8.00/14.00 (dal lunedì
  pomeridiano di tre ore e sabato libero          didattiche       al sabato)
               ogni 15 gg.                                         14,30/17,30 (martedì) DE NARDIS

c) Orario ordinario di 36 ore settimanali Durante le attività 8,00/13,30 (Tutti i
 con n. 1 rientro pomeridiano di tre ore a   didattiche       giorni)
    recupero dell’uscita anticipata del                       15,00/18,00 (Martedì) FIRMANI
        martedì-mercoledì-giovedì

       d) Orario ordinario di servizio         Durante le attività    7.45/13.45         MASCIOTTA
              dal lunedì al sabato                didattiche


Inoltre possono essere adottate altre
forme di prestazione dell’orario di
lavoro:

f) Orario plurisettimanale
   fino a 42 ore sett.li per non più di tre                       Da stabilire di volta in Su disponibilità
   settimane consecutive                                                 volta con
                                                Nei periodi di      comunicazione al
                                              maggiore intensità dipendente effettuato
                                                  lavorativa     con congruo anticipo di
                                                                     almeno 5 giorni
                                                Nei periodi di
g) Turnazione                                 maggiore intensità Da stabilire di volta in Su disponibilità in
                                                lavorativa-(es.          volta con         subordine la
                                               riunioni Organi      comunicazione al       rotazione. E’
                                                  Collegiali)    dipendente con congruo assicurata la
                                                                   anticipo di almeno 5 sovrapposizione per
                                                                          giorni           almeno un’ora

NOTE SPECIFICHE
  - 1) In periodi dell’anno in cui si determinino intensificazioni di attività lavorative, dovute
     a particolari ed inderogabili esigenze amministrative, debitamente rilevate dal Direttore
     dei Servizi, il personale potrà effettuare ulteriori rientri pomeridiani con diritto a
     pagamento o, a richiesta, a recupero delle ore prestate in eccedenza .
  - 2) Durante la sospensione delle attività didattiche tutto il personale effettuerà il seguente
     orario: 8.00/14.00
  - 3) Per l’orario contrattualizzato con recupero del sabato, se il recupero del sabato è
     coincidente con giorno festivo, le ore prestate in più (il martedì) si annullano comunque
     nella non prestazione lavorativa, e viceversa se il martedì è coincidente con giorno festivo
     le ore di servizio pomeridiano sono da considerare servizio a tutti gli effetti, maturando il
     diritto al recupero. Il tutto è valido anche per le assenze dovute ad altri motivi.
  - 4) Consegna, ogni 2 mesi, a ciascun dipendente di un quadro riepilogativo del proprio
     profilo orario

                                2 - SERVIZI GENERALI


                                                                                                15
C:\Docstoc\Working\pdf\f3c732b1-d955-4a6b-a28e-6ad31c2d21d8.doc

         FUNZIONI E COMPITI DEI COLLABORATORI SCOLASTICI

UNITA’ DI PERSONALE: n. 21 ( di cui n. 8 a tempo indeterminato e n. 13 a tempo
                     determinato) + n. 1 LSU (35 ore sett.li)

           SERVIZI                                            COMPITI
                                    Sorveglianza degli alunni nelle aule, laboratori,spazi comuni, in
                                    occasione di momentanea assenza dell’insegnante
Rapporto con gli alunni             Concorso in occasione del loro trasferimento dai locali
                                    scolastici ad altre sedi anche non scolastiche, palestre,
                                    laboratori, ivi comprese le visite guidate ed i viaggi d’istruzione
                                    Ausilio materiale agli alunni portatori di handicap
                                    Ausilio nell’uso servizi igienici e nella cura dell’igiene
                                    personale
Corrispondenza con il pubblico      Servizio di centralino, accoglienza dell’utenza
Sorveglianza generica dei locali    Apertura e chiusura dei locali scolastici
                                    Accesso e movimento interno alunni e pubblico – portineria
Attività Pulizia                    Pulizia locali scolastici, spazi scoperti e arredi
Interventi non specialistici        Piccola manutenzione dei beni
                                    Spostamento suppellettili
                                    Verifica funzionamento impianti di riscaldamento, degli allarmi
                                    di sicurezza e del quadro dell’impianto elettrico

                                    Duplicazione di atti
Supporto amministrativo             Predisposizione sussidi didattici
e didattico                         Assistenza docenti
                                    Assistenza progetti (POF)
Servizi esterni                     Ufficio Postale, Ente Locale, altri Uffici
Servizio di Portineria              Portineria

FUNZIONI GENERALI DEI COLLABORATORI SCOLASTICI

   -   Provvederanno alla pulizia dei locali scolastici in modo accurato e sistematico;
       giornalmente puliranno le aule, gli atri, i corridoi, gli uffici , laveranno e
       sanificheranno i bagni.
   -   Almeno due volte la settimana laveranno le aule, gli atri, i corridoi e gli uffici.
   -   Periodicamente puliranno e laveranno porte , finestre e vetri evitando di assumere
       posizioni che possano mettere in pericolo la persona.
   -   Custodiranno il materiale di pulizia negli appositi spazi, evitando che gli alunni
       possano venire a contatto con sostanze nocive e pericolose; inoltre non devono
       mescolare assolutamente soluzioni o prodotto diversi; il C.S. deve attenersi alle
       istruzioni per l’uso dei prodotti. Devono segnalare tempestivamente eventuali
       allergie e /o riscontrate nell’utilizzo dei vari prodotti.
   -   Qualunque operazione di pulizia presuppone l’uso dei presidi di sicurezza sia
       personali sia generali( uso di guanti, mascherine, sistemazione dei segnali di
       rischio scivolamento, uso scaletti, ecc….), con particolare attenzione a quanto
       previsto dal DL 626/94 e successive modifiche e dal D.Lgs n° 81/2008.
   -   Un collaboratore appositamente incaricato, per ogni sede, comunicherà
       tempestivamente all’Ufficio di Segreteria la necessità di richiedere all’Ente Locale
       il materiale di pulizia che dovrà, comunque, essere usato con parsimonia.


                                                                                         16
C:\Docstoc\Working\pdf\f3c732b1-d955-4a6b-a28e-6ad31c2d21d8.doc
   - Un collaboratore sarà addetto al servizio di portineria e dovrà vigilare con
        scrupolo l’ingresso in modo che nessun estraneo possa accedere alla scuola,
        circolare per i corridoi, e tanto meno entrare nelle aule senza regolare permesso,
        secondo le direttive fornite.
   - Le richieste di colloquio con il Dirigente Scolastico o con il Direttore
        Amministrativo dovranno essere annunciate. (VEDASI quanto riportato a pag.
        7 per i criteri di accesso agli uffici di segreteria)
       I Collaboratori inoltre provvedono:
   - all’apertura e chiusura della scuola per le attività ordinarie e quelle legate alle
        riunioni del Collegio dei Docenti, del Consiglio d’Istituto, dei Consigli di
        Classe…avendo particolare attenzione alla verifica dei locali, prima della loro
        chiusura, allo spegnimento delle luci, alla chiusura delle finestre e delle porte ed
        alla sistemazione di tutte le strumentazioni in esse esistenti;
   - alla piccola manutenzione dei beni della scuola e alla segnalazione di
        malfunzionamenti o anomalie varie;
   - alla sorveglianza degli alunni nelle aule in occasione di momentanea assenza del
        docente in servizio, durante i cambi opra e intervalle e “all’accoglienza e
        sorveglianza nei confronti degli alunni, nei periodi immediatamente
        antecedente e successivi all’orario delle attività didattiche”;
   - alla sorveglianza e controllo degli alunni durante la ricreazione, al fine di evitare
        che si arrechi danno alle persone e alle cose;
   - collaborare che tutto il personale/allievi si attenga alle norme relative
        all’antinfortunistica (L. 626 e D.Lgs n° 81– divieto di fumo);
   - controllare che non vengano arrecati danni vandalici al patrimonio;
   - ausilio materiale agli alunni portatori di handicap nell’accesso dalle aree
        esterne alle strutture scolastiche e nell’uscita da esse e nell’ambito delle
        strutture scolastiche;
   - all’approntamento dei sussidi didattici per l’uso degli stessi da parte dei docenti;
   - ai compiti di carattere materiale inerenti il servizio, compreso lo spostamento di
        suppellettili all’interno della scuola;
   - alla segnalazione all’Ufficio di Segreteria, per i provvedimenti di competenza, di
        ogni eventuale guasto o disfunzione che si dovesse verificare nella scuola;
   - ai compiti esterni connessi con la mansione.
   - I collaboratori scolastici addetti alla riproduzione di copie provvederà all’ordinaria
        manutenzione delle fotocopiatrici e a segnalare anomalie nel funzionamento delle
        fotocopiatrici. Si consiglia il D.S. a voler provvedere ad emanare un regolamento
        per l’utilizzo delle fotocopiatrici al fine di razionalizzare la spesa e a tutela della
        salute degli addetti. Il C.S. addetto alle fotocopie deve garantire un’aerazione
        costante del locale (ogni 20 minuti )
Ed ogni altro compito come previsto dal CCNL della scuola e successive
modificazioni ed integrazioni.
MODALITA’ OPERATIVE
La vigilanza sugli allievi comporta:
     La necessità di segnalare tempestivamente all’Ufficio di presidenza tutti i casi di
         indisciplina, pericolo;
     Mancato rispetto degli orari e dei regolamenti;
     Classi scoperte, ecc…..;
     Verificare che nessun allievo sia lasciato sostare, senza autorizzazione, nei
         corridoi durante l’orario delle lezioni e neppure sedere sui davanzali per il
         pericolo d’infortunio;




                                                                                            17
C:\Docstoc\Working\pdf\f3c732b1-d955-4a6b-a28e-6ad31c2d21d8.doc
     Non abbandonare il posto di lavoro assegnato collaborando nella vigilanza del
        patrimonio. A tal fine è necessario provvedere alla verifica, all’inizio e termine
        del servizio, con l’indicazione della data, ora e firma del collaboratore che :
    - non siano presenti anomalie agli arredi, sussidi e/o attrezzature informatiche dei
    locali assegnati, anche dei locali adibiti a servizi igienici;
    - segnalare tempestivamente le anomalie riscontrate e/o atti vandalici all’Ufficio di
    Presidenza, allo scopo di eliminare i disagi derivanti e anche di individuare eventuali
    responsabili
La sanificazione. Le operazioni di pulizia e disinfezione vengono e devono essere
eseguite secondo uno schema determinato che comporta diverse fasi da seguire in
successione
   1. rimozione della sporcizia più grossolana – significa rimozione fisica delle parti
       solide (carta, gessi, ecc….)
   2. lavaggio con detergente di pavimenti, zoccolino, banchi, lavagne, vetri, ecc…. –
       significa che il lavaggio deve essere effettuato utilizzando gli appositi detergenti
       (distribuire il detergente, lasciare agire sulla superficie).
   3. risciacquo – significa asportare il disinfettante/detergente con abbondante acqua
       fredda
   4. disinfezione – significa distribuire il disinfettante sulle superfici individuate,
       lasciare agire e sciacquare.

Limiti nell’esecuzione. Il Collaboratore è tenuto a:
   1. agire secondo le istruzioni ricevute, nel rispetto delle norme igieniche ed
       antinfortunistiche previste dalla L. 626 e segnalando immediatamente ogni
       anomalia al DSGA
   2. proteggere i display ed ogni parte elettrica o sensibile ai getti d’acqua/umidità
   3. utilizzare solo ed esclusivamente i detergenti e disinfettanti consegnati e secondo
       le istruzioni ricevute

Per eventuali riunioni non programmate i collaboratori scolastici dell’Istituto, resisi
disponibili, ove è possibile, a rotazione saranno utilizzati per soddisfare tale esigenza
prestando ore eccedenti che saranno poi recuperate con le modalità richieste
dall’interessato, nei periodi di sospensione delle attività didattiche o nei periodi di minor
carico di lavoro ( riposo compensativo) e/o come prevede il contratto d’istituto .

IN CASO DI ASSENZE BREVI - giornaliere o orarie - DEI COLLEGHI, i
collaboratori in servizio sono tenuti ad espletare i compiti assegnati ai colleghi assenti.
Nei plessi scolastici con almeno n. 2 unità di personale collaboratore scolastico in
servizio, in caso di assenza (per malattia, perm. retribuito, maternità…) di personale per
un periodo fino a 8 giorni, si incarica della sostituzione (anche mediante cambio di
orario/turni o il personale che ha dichiarato la propria disponibilità alla sostituzione dei
colleghi assenti, dopo che il Direttore dei Servizi ha valutato le effettive esigenze del
plesso, altrimenti si procede a nomina.
Per la supplenza del personale assente per un periodo superiore a 8
giorni si provvede applicando le disposizioni in vigore (D.P.R. 430/01).
Il personale Collaboratore Scolastico che provvederà alla sostituzione dei colleghi assenti
verrà retribuito con il fondo fissando 1 ora eccedente da prestare effettivamente oltre
l’orario d’obbligo di servizio, per il riordino e la pulizia dei locali, per ogni giornata di
assenza, ( da retribuire fino a disponibilità finanziaria del fondo ) e un compenso
forfetario per la disponibilità data e per il maggior carico legato alla sorveglianza durante
le ore di servizio. Il lavoro svolto durante la sostituzione dovrà essere documentato.



                                                                                          18
C:\Docstoc\Working\pdf\f3c732b1-d955-4a6b-a28e-6ad31c2d21d8.doc
La sostituzione si articolerà con le seguenti modalità e dovrà essere annotata sul registro
appositamente predisposto:
    Con il collega dello stesso piano di servizio,
    Con i colleghi del plesso o scuola,
    Con il collega, di altri plessi, disponibile a tale sostituzione con una
       maggiorazione di un compenso forfetario che sarà definito in sede di
       contrattazione
La contrattazione definirà i parametri del compenso.

EVENTUALI PERMESSI BREVI: dovranno essere richiesti con anticipo e dovranno
essere autorizzati dal Direttore Amm.vo; per i plessi tali permessi saranno autorizzati
telefonicamente dal D.S.GA. e dovranno essere annotati sul registro delle presenze ed
anche controfirmati dal fiduciario di plesso o in sua assenza dal docente più anziano per
verificare la sussistenza o meno dell’esigenza di servizio; per le altre assenze previste si
fa riferimento al CCNL.
RIPARTIZIONE SERVIZIO DI VIGILANZA E SERVIZIO DI PULIZIA
La proposta che segue è stata articolata tenendo conto, per quanto possibile, di una equa
ripartizione degli spazi a carico di ciascuna unità considerando anche i metri quadri degli
stessi; inoltre sono state prese in considerazione le competenze e le esperienze maturate
dalle risorse in servizio.
L’assegnazione ai piani e/o reparti è stata effettuata tenendo conto anche di competenze
specifiche in rapporto all’assistenza ai portatori di handicap. Si richiama comunque il
contenuto delle attività specifiche previste nella tabella A – area B – del CCNL del
29/11/2007 per quanto non espressamente previsto nella presente ripartizione.

  SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO SAN VITO CAP.


 COGNOME NOME           PIANO DI SERVIZIO          SERVIZIO DI                SERVIZIO DI
                                                     PULIZIA                  VIGILANZA

                                              Aule 1 ^ C – 2^ C – 2^B    Corridoio aule relative
                                              Servizi alunni             Servizi alunni
DE NARDIS ANNA                                Corridoio 1^ piano aule    Supporto ai docenti per
RITA                         1° PIANO         Metà gradinata             utilizzo sussidi e utilizzo
                                              Atrio.                     fotocopiatrice
                                                                         Classi 1^ C – 2^C – 2^ B
                                                                         Servizio esterno
                                                                         Vigilanza ingresso alunni
                                                                         atrio

                                              Sala Professori            Classi 1^ A – 2^A - 1^ B
                                              Aula 1^A – 2^ A - 1^ B     Corridoio Primo piano
DE FLORIO TIZIANA            1° PIANO         Corridoio aula computer    Servizi alunne
                                              Aula computer              Supporto manuale
                                              Servizi alunne e docenti   Docenti (fotocopie)
                                              Metà gradinata             Custodia e gestione
                                              Ufficio ex Segreteria      materiale di pulizia
                                              Aula sostegno

                                              Aule 3^ A – 3^B            Classi 3^ A – 3 ^ B
                                              Servizi alunni e alunne    Corridoio
                             2° PIANO         Corridoio                  Servizi alunni e alunne
PERRETTI VALERIO                              Aula magna - Biblioteca    Archivio
                                              Aula audiovisiva           Laboratori
                                                                         Aula Magna



                                                                                                 19
C:\Docstoc\Working\pdf\f3c732b1-d955-4a6b-a28e-6ad31c2d21d8.doc

SABATO
 (da scuola dell’infanzia SUPPORTO ALLE ATTIVITA’ DEI COLLABORATORI PRESENTI
di Treglio a settimane
alterne Farfallini)
NOTE:
     1)      Servizio di pulizia dopo l’uso, dei seguenti locali: Palestra (controllo igienico dei servizi
             igienici), alternativamente da parte di tutte le unità e sorveglianza, quando possibile, durante le
             ore di attività; area esterna all’edificio ma di pertinenza della scuola dovrà essere tenuta in
             condizioni dignitose .
     2)      A turno i collaboratori in servizio effettueranno attività di supporto (prelievo e riordino degli
             attrezzi ginnici) all’insegnante di Ed. Fisica nel momento in cui quest’ultimo ne farà richiesta.
     3)       Dopo l’accesso degli alunni e fino al termine delle lezioni la porta principale dell’edificio
             dovrà rimanere chiusa, impedendo l’accesso di terzi, e i collaboratori scolastici effettueranno
             servizio di vigilanza sugli alunni unitamente al personale docente in servizio.
     4)      La collaboratrice scolastica De Florio Tiziana è addetta al servizio telefonico.
     5)      I collaboratori scolastici sono tenuti a vigilare sulle classi fino all’arrivo del docente, se
             formalmente ha comunicato il ritardo o all’arrivo del supplente chiamato.


  SCUOLA PRIMARIA/SECONDARIA ROCCA SAN GIOVANNI


  COGNOME NOME                    PIANO DI             SERVIZIO DI PULIZIA                SERVIZIO DI
                                  SERVIZIO                                                VIGILANZA

                                                                                     Piano scuola Secondaria
                                                       Aule classi 1^- 2^- 3^        Portineria
DI MATTEO                       PRIMO PIANO            Secondaria + 5^ Primaria      Servizio telefonico e
ROSANNA                                                                              supporto all’attività
                                                                                     didattica (fotocopie)
                                                                                     Servizio mensa
                                                                                     mercoledì

                                                                                     Piano scuola Primaria
                                                   Aule classi 1^-2^-3^- 4           Portineria
AVITABILE                     PRIMO PIANO                                            Servizio telefonico e
VITTORIA                                                                             supporto all’attività
                                                                                     didattica (fotocopie)
                                                                                     Servizio mensa Martedì

                                                   Tutti i giorni: Servizi alunni               NO
D’AMARIO LUCIA                PRIMO PIANO          scuola primaria e secondaria
                                                   Lunedì: Aula artistica –
                                                   Palestra – Corridoio scale –
                                                   ingresso – corridoio
                                                   prim+second. – aula sostegno
                                                   Martedì: Palestra – aula
                                                   magna - corridoio, gradinata e
                                                   ingresso primaria - corridoio
                                                   prim+second. – aula
                                                   informatica – aula sostegno
                                                   Mercoledì: Palestra – Aula
                                                   artistica -- corridoio
                                                   prim+second.
                                                   Presidenza – aula sostegno
                                                   Giovedi: aula informatica,
                                                   aula magna,ingresso gradinata
                                                   fino al refettorio - corridoio
                                                   piano terra corridoio




                                                                                                            20
C:\Docstoc\Working\pdf\f3c732b1-d955-4a6b-a28e-6ad31c2d21d8.doc
                                                      prim+second.- aula sostegno
                                                      Venerdì: palestra - ingresso –
                                                      aula informatica - corridoio
                                                      prim+second – Presidenza .
                                                      Aula sostegno

SABATO
 (da scuola dell’infanzia di Rocca               SUPPORTO ALLE ATTIVITA’ DEI COLLABORATORI
S.Giovanni a settimane alterne                   PRESENTI
Candeloro/Di Battista)
NOTE: 1)La stanza sussidi/Biblioteca, i corridoi, il laboratorio di ceramica, aula professori e la gradinata
ingresso alternativamente verranno pulite dai collaboratori in servizio.
2) I collaboratori scolastici vigileranno attentamente l’uscita degli alunni posizionandosi rispettivamente
         all’inizio ed alla fine della gradinata.
3)Il sabato presta servizio la collaboratrice della scuola dell’infanzia a supporto dei collaboratori in servizio ed al
         fine din sopperire ad eventuali assenze
4)I Collaboratori Scolastici presteranno il loro servizio in piena collaborazione per il raggiungimento del
massimo risultato dell’efficienza e della produttività del servizio.
5)Dopo l’accesso degli alunni e fino al termine delle lezioni la porta principale dell’edificio dovrà rimanere
chiusa, impedendo l’accesso di terzi , e i collaboratori scolastici effettueranno servizio di vigilanza sugli
alunni unitamente al personale docente in servizio. SI SUGGERISCE al D.S. di voler far installare da
parte del Comune di Rocca san Giovanni un citofono per evitare che i collaboratori lascino
incustodito il proprio reparto per l’accesso dell’utenza.I collaboratori scolastici sono tenuti a vigilare
sulle classi fino all’arrivo del docente, se formalmente ha comunicato il ritardo o all’arrivo del supplente
interpellato.




      SCUOLA PRIMARIA SAN VITO CAP.


                                                                                                                SERVIZIO DI
   COGNOME NOME                     PIANO DI SERVIZIO                 SERVIZIO DI PULIZIA                       VIGILANZA

                                                                   Classe 1^                            Centralino con Berghella
                                                                   Uffici di Segreteria                 Fino alle 13,30
                                                                   Presidenza                            Locali adibiti a Segreteria
LALLI MILVA                            PRIMO PIANO                 Servizi igienici Segreteria          (supporto manuale alla
                                        INGRESSO                   Servizi igienici alunni              Segreteria
                                                                   Corridoio annesso                    - fotocopie, …-) Ingresso
                                                                                                        Utenza


                                                                   Corridoio Piano superiore            Centralino con Lalli fino alle
                                                                   Aule 3^- 5^                          13,30
                                                                   Servizio igienico Docenti             Piano di riferimento aule
                                                                    Martedì pomeriggio:                 Servizi esterni
BERGHELLA SERGIO                       PRIMO PIANO                 Aule utilizzate dai docenti per      (Posta, Comune…) -
                                                                   l’attività di programmazione         fotocopie
                                                                   settimanale o plurisettimanale       Martedì pomeriggio:
                                                                   E aule che hanno necessità di        Aule utilizzate dai docenti
                                                                   pulizia più approfondita             per le attività di
                                                                                                        programmazione
                                                                                                        Ingresso utenza

                                                                   Aule classi : 2^- 4^                 Classi : 2^ - 4^-
                                       PRIMO PIANO                 Corridoio ala nuova                  ala nuova
SCIORILLI CLAUDIO                        Ala nuova                 Servizi alunni




                                                                                                                   21
C:\Docstoc\Working\pdf\f3c732b1-d955-4a6b-a28e-6ad31c2d21d8.doc
                                                            Aula Docenti
                                                            Aula informatica

SABATO OGNI 15 GIORNI

        SCACCIA              Secondo le esigenze di         Secondo le esigenze di servizio Secondo le esigenze di
                             servizio                       ed in rapporto al collaboratore servizio
                                                            assente (Berghella che di norma
                                                            recupera).

NOTE:

   1) La gradinata principale dovrà essere pulita, a turno una volta a settimana e/o all’occorrenza, da
      tutti i collaboratori scolastici, unitamente agli altri locali non usati giornalmente.
   2) I Collaboratori Scolastici presteranno il loro servizio in piena collaborazione per il
      raggiungimento del massimo risultato dell’efficienza e della produttività del servizio.
   3) Dopo l’accesso degli alunni (circa 8,30 orario antimeridiano ) e fino al termine delle lezioni la
      porta principale dell’edificio dovrà rimanere chiusa, impedendo l’accesso di terzi , e i collaboratori
      scolastici effettueranno servizio di vigilanza sugli alunni unitamente al personale docente in
      servizio.
   4) I collaboratori scolastici sono tenuti a vigilare sulle classi fino all’arrivo del docente, se
      formalmente ha comunicato il ritardo o all’arrivo del supplente interpellato o in caso di assenza
      temporanea del docente.
   5) L’accesso del pubblico agli Uffici DOVRA’ tassativamente rispettare l’orario fissato dal
      Consiglio d’Istituto con delibera n° 37 del 23 ottobre 2009 e fino a nuova disposizione




   SCUOLA PRIMARIA DI TREGLIO


 COGNOME NOME              PIANO DI SERVIZIO               SERVIZIO DI                 SERVIZIO DI
                                                             PULIZIA                   VIGILANZA

                                                      Aule classi 1^-2^-3^         Classi 1^-2^-3^-
FERRANTE ROSARIA               PIANO TERRA            Aula sdoppiamento            Portineria
                                                      Aula recupero                Servizio esterno
                                                      Servizi igienici             Servizio telefonico
                                                                                   Supporto manuale alle
                                                                                   attività didattiche
                                                                                   (fotocopie e sussidi)
                                                                                   Servizio mensa
CELENZA                        PIANO TERRA            Aule classi 4^-5^            Classi 4^-5^
ANTONIETTA                                            Aula mater. Didattico        Piano didattico
                                                      Ripostiglio-cucinino         Servizio mensa

NOTE:
            1) Pulizia corridoio e gradinata esterna alternativamente quando necessita.
            2) Dopo l’accesso degli alunni e fino al termine delle lezioni la porta principale dell’edificio
               dovrà rimanere chiusa, impedendo l’accesso di terzi , e i collaboratori scolastici
               effettueranno servizio di vigilanza sugli alunni unitamente al personale docente in
               servizio.
            3) Il collaboratore scolastico presterà il proprio servizio in piena collaborazione con l’altro
               collaboratore in servizio per il raggiungimento del massimo risultato dell’efficienza e
               della produttività del servizio.




                                                                                                         22
C:\Docstoc\Working\pdf\f3c732b1-d955-4a6b-a28e-6ad31c2d21d8.doc
             4) Il martedì a settimane alterne le due collaboratrici della scuola primaria sono tenute ad
                accompagnare e vigilare gli alunni presso l’edificio della scuola dell’Infanzia all’ora della
                mensa e ad avere diritto alla mensa ed a settimane alterne puliranno il refettorio.
             5) I collaboratori scolastici sono tenuti a vigilare sulle classi fino all’arrivo del docente, se
                formalmente ha comunicato il ritardo o fino all’arrivo del supplente interpellato o in caso
                di assenza temporanea del docente.

    SCUOLA PRIMARIA DI SANT’APOLLINARE


 COGNOME NOME               PIANO DI SERVIZIO               SERVIZIO DI                  SERVIZIO DI
                                                              PULIZIA                    VIGILANZA

                                                        Aule classi 1^-2^- 3^-4^-   Piano didattico
                                                        5^                          Portineria
                                                        Corridoio                   Servizio esterno
 COLARELLI LUISA                PIANO TERRA             Servizi igienici alunni     Servizio telefonico
                                                        Servizi igienici docenti
                                                        Servizi igienici alunne
                                                        Aula recupero -
                                                        Cucinino

COLLAB. SCOLAST.                               SUPPORTO ATTIVITA’ COLLABORATRICE UNICA IN
INFANZIA SANT’APOLLINARE                      SERVIZIO NEL PLESSO
(D’Alessandro/De Laurentiis)
NOTE:
   1) L’atrio dovrà essere pulito, quando necessita.
   2) Il collaboratore scolastico presterà il proprio servizio in piena collaborazione con il collaboratore
        scolastico della scuola dell’infanzia, il sabato, per il raggiungimento del massimo risultato
        dell’efficienza e della produttività del servizio.
   3) Dopo l’accesso degli alunni e fino al termine delle lezioni la porta principale dell’edificio dovrà
        rimanere chiusa, impedendo l’accesso di terzi , e il collaboratore scolastico effettuerà servizio di
        vigilanza sugli alunni unitamente al personale docente in servizio.
   4) I collaboratori scolastici sono tenuti a vigilare sulle classi fino all’arrivo del docente, se
        formalmente ha comunicato il ritardo o fino all’arrivo del supplente interpellato o in caso di
        assenza temporanea del docente.


SCUOLA PRIMARIA DI SAN VITO MARINA


 COGNOME NOME               PIANO DI SERVIZIO               SERVIZIO DI                  SERVIZIO DI
                                                              PULIZIA                    VIGILANZA

                                                             Aule classi 1^-2^-3^      Alunni 1^-2^-3^- Portineria
SALVATORE PATRIZIA                                           Servizi alunni e alunne   Servizio telefonico
                                    PIANO TERRA              Gradinata esterna         Palestra
                                                             Aula riunione docenti     Supporto alle attività
                                                                                       didattiche(fotocopie e sussidi)
     MATTONE IDA                    PIANO TERRA              Aule Classi 4^ - 5^        Aule classi 4^- 5^
                                                             Servizi docenti           Servizio telefonico
                                                             Aula riunione docenti      Palestra
                                                                                       Supporto alle attività
                                                                                       didattiche(fotocopie e sussidi)
    1) NOTE: Pulizia camerino collaboratori scolastici all’occorrenza;
       Pulizia atrio e corridoio all’occorrenza;
       Pulizia aula magna 1 volta a settimana o secondo le necessità ;
       Pulizia approssimata palestra e servizi dopo l’uso da parte degli alunni
       Pulizia gradinata interna quando necessita.




                                                                                                           23
C:\Docstoc\Working\pdf\f3c732b1-d955-4a6b-a28e-6ad31c2d21d8.doc
    1) Dopo l’accesso degli alunni e fino al termine delle lezioni la porta principale dell’edificio dovrà
       rimanere chiusa, impedendo l’accesso di terzi , e i collaboratori scolastici effettueranno servizio di
       vigilanza sugli alunni unitamente al personale docente in servizio.
    2) I collaboratori scolastici sono tenuti a vigilare sulle classi fino all’arrivo del docente, se
       formalmente ha comunicato il ritardo o fino all’arrivo del supplente interpellato o in caso di
       assenza temporanea del docente.


SCUOLA DELL’INFANZIA “ EX MANCINI”


 COGNOME NOME               PIANO DI SERVIZIO               SERVIZIO DI                 SERVIZIO DI
                                                              PULIZIA                   VIGILANZA

                                                       Refettorio                  Portineria
  IUBATTI PASQUA               PIANO TERRA             Aula 1^ - 2^ sezione        Servizio telefonico
       LINA                                            Servizi igienici            Aule didattiche
                                                                                   Servizio mensa

                                                             Aula 3^ sezione                Portineria
SPINELLI ANGELA                     PIANO TERRA              Dormitorio                     Servizio telefonico
                                                             Servizi igienici               Aule didattiche
                                                                                            Servizio mensa

NOTE:       LE UNITA’ DI PERSONALE SI ALTERNERANNO SETTIMANALMENTE NEL
SERVIZIO DI
PULIZIA COME PER L’ORARIO DI SERVIZIO PER LA PULIZIA DEL REFETTORIO. INOLTRE IL
COLLABORATORE ASSEGNATO AL TURNO POMERIDIANO AVRA’ DIRITTO ALLA MENSA..
  1) Tutti i collaboratori scolastici vigileranno scrupolosamente sui bambini nelle attività di
     socializzazione ed effettueranno attività di supporto manuale alle attività didattiche.
  2) Il salone, il dormitorio, saranno puliti in collaborazione
  3) I Collaboratori Scolastici presteranno il loro servizio in piena collaborazione per il raggiungimento
     del massimo risultato dell’efficienza e della produttività del servizio.
  4) Dopo l’accesso degli alunni e fino al termine delle lezioni la porta principale dell’edificio dovrà
     rimanere chiusa, impedendo l’accesso di terzi , e i collaboratori scolastici effettueranno servizio di
     vigilanza sugli alunni unitamente al personale docente in servizio.
  5) Il supporto alle attività didattiche per quanto riguarda le fotocopie, dovrà essere effettuato, a
     settimane alterne, dal collaboratore durante il momento della compresenza




SCUOLA DELL’INFANZIA DI ROCCA SAN GIOVANNI


     COGNOME NOME                    PIANO DI                 SERVIZIO DI                SERVIZIO DI
                                     SERVIZIO                   PULIZIA                  VIGILANZA
                                                          1 Aula
    CANDELORO ROSA                PIANO TERRA             Corridoio                      Tutta la scuola
        MARIA                                             Servizi igienici               Servizio mensa
                                                          Servizio refettorio
                                                          1 Aula
                                                          Dormitorio
        DI BATTISTA               PIANO TERRA             Corridoio                      Tutta la scuola
            ELISA                                         Servizio refettorio            Servizio mensa
NOTE:     LE UNITA’ DI PERSONALE SI ALTERNERANNO SETTIMANALMENTE NEL
SERVIZIO DI
          PULIZIA COME PER L’ORARIO DI SERVIZIO E PER LA PULIZIA DEL REFETTORIO.




                                                                                                           24
C:\Docstoc\Working\pdf\f3c732b1-d955-4a6b-a28e-6ad31c2d21d8.doc
            INOLTRE IL COLLABORATORE ASSEGNATO AL TURNO POMERIDIANO AVRA’
DIRITTO
          ALLA MENSA.
      1) Tutti i collaboratori scolastici vigileranno scrupolosamente sui bambini nelle attività di
         socializzazione ed effettueranno attività di supporto manuale alle attività didattiche.
      2) Il Sabato una collaboratrice scolastica presterà servizio c/o la scuola primaria/Secondaria di
         Rocca San Giovanni e svolgerà le mansioni secondo le esigenze di servizio o sostituirà il
         collaboratore assente
      3) L’aula magna , il dormitorio, saranno puliti in collaborazione dopo l’uso.
      4) I Collaboratori Scolastici presteranno il loro servizio in piena collaborazione per il
         raggiungimento del massimo risultato dell’efficienza e della produttività del servizio.
      5) Dopo l’accesso degli alunni e fino al termine delle lezioni la porta principale dell’edificio dovrà
         rimanere chiusa, impedendo l’accesso di terzi , e i collaboratori scolastici effettueranno servizio
         di vigilanza sugli alunni unitamente al personale docente in servizio.
      6) I collaboratori scolastici sono tenuti a vigilare sulle sezioni solo fino all’arrivo del docente, se
         formalmente ha comunicato il ritardo o all’arrivo del supplente chiamato o in caso di
         temporanea assenza del docente.
      7) Il supporto alle attività didattiche per quanto riguarda le fotocopie, dovrà essere effettuato, a
         settimane alterne, dal collaboratore durante il momento della compresenza


    SCUOLA INFANZIA DI TREGLIO


  COGNOME NOME              PIANO DI SERVIZIO               SERVIZIO DI                 SERVIZIO DI
                                                              PULIZIA                   VIGILANZA

 FARFALLINI ANNA                                      Refettorio materna                 Tutta la scuola
      MARIA                     PIANO TERRA           Salone                            Servizio mensa
                                                      Servizi igienici
                                                      Sgabuzzini
SCACCIA ROSARIA              PIANO TERRA              Dormitorio                         Tutta la scuola
                                                      Servizi igienici                  Servizio mensa
                                                      refettorio
NOTE: LE UNITA’ DI PERSONALE SI ALTERNERANNO SETTIMANALMENTE NEL
SERVIZIO DI    PULIZIA COME PER L’ORARIO DI SERVIZIO E PER LA PULIZIA DEL
REFETTORIO. INOLTRE IL COLLABORATORE ASSEGNATO AL TURNO POMERIDIANO
AVRA’ DIRITTO ALLA MENSA.
      1) Tutti i collaboratori scolastici vigileranno scrupolosamente sui bambini nelle attività di
          socializzazione ed effettueranno attività di supporto manuale alle attività didattiche.
      2) Il salone, il dormitorio, saranno puliti in collaborazione
      3) I Collaboratori Scolastici presteranno il loro servizio in piena collaborazione per il
          raggiungimento del massimo risultato dell’efficienza e della produttività del servizio.
      4) Dopo l’accesso degli alunni e fino al termine delle lezioni la porta principale dell’edificio
          dovrà rimanere chiusa, impedendo l’accesso di terzi , e i collaboratori scolastici effettueranno
          servizio di vigilanza sugli alunni unitamente al personale docente in servizio.
      5) Il Sabato, il collaboratore scolastico, che nella settimana avrà effettuato sei ore giornaliere,
          presterà servizio presso la Scuola Secondaria di San Vito Capoluogo o presso la scuola
          primaria di San Vito Cap. quando Berghella recupera e svolgerà le mansioni secondo le
          esigenze di servizio o nelle mansioni del collaboratore assente per recupero ore.
      6) I collaboratori scolastici sono tenuti a vigilare sulle sezioni solo fino all’arrivo del docente, se
          formalmente ha comunicato il ritardo o all’arrivo del supplente chiamato o in caso di
          temporanea assenza del docente.
      7) Il supporto alle attività didattiche per quanto riguarda le fotocopie, dovrà essere effettuato, a
          settimane alterne, dal collaboratore durante il momento della compresenza

SCUOLA INFANZIA SANT’APOLLINARE




                                                                                                         25
C:\Docstoc\Working\pdf\f3c732b1-d955-4a6b-a28e-6ad31c2d21d8.doc
 COGNOME NOME               PIANO DI SERVIZIO                 SERVIZIO DI                  SERVIZIO DI
                                                                PULIZIA                    VIGILANZA

                                                         1 Aula
   D’ALESSANDRO                  PIANO TERRA             Corridoio                    TUTTA LA SCUOLA
     DONATINA                                            Servizi igienici
                                                         Refettorio

                                                         1 Aula
   DE LAURENTIIS                PIANO TERRA              Corridoio                    TUTTA LA SCUOLA
     CARMELA                                             Servizi Igienici

NOTE:      LE UNITA’ DI PERSONALE SI ALTERNERANNO SETTIMANALMENTE NEL
SERVIZIO DI PULIZIA COME PER L’ORARIO DI SERVIZIO E PER LA PULIZIA DEL
REFETTORIO. INOLTRE IL COLLABORATORE ASSEGNATO AL TURNO POMERIDIANO AVRA’
DIRITTO ALLA MENSA..
   1) Tutti i collaboratori scolastici vigileranno scrupolosamente sui bambini nelle attività di
      socializzazione ed effettueranno attività di supporto manuale alle attività didattiche.
   2) Il Sabato le collaboratrici scolastiche a settimane alterne presteranno servizio nel plesso della
      primaria di Sant’Apollinare svolgendo le mansioni secondo le esigenze di servizio o sostituirà il
      collaboratore eventualmente assente .
   3) Il salone, il dormitorio, saranno puliti in collaborazione
   4) I Collaboratori Scolastici presteranno il loro servizio in piena collaborazione per il raggiungimento
      del massimo risultato dell’efficienza e della produttività del servizio.
   5) Dopo l’accesso degli alunni e fino al termine delle lezioni la porta principale dell’edificio dovrà
      rimanere chiusa, impedendo l’accesso di terzi , e i collaboratori scolastici effettueranno servizio di
      vigilanza sugli alunni unitamente al personale docente in servizio
   6) I collaboratori scolastici sono tenuti a vigilare sulle sezioni solo fino all’arrivo del docente, se
      formalmente ha comunicato il ritardo o all’arrivo del supplente chiamato o in caso di temporanea
      assenza del docente.
   7) Il supporto alle attività didattiche per quanto riguarda le fotocopie, dovrà essere effettuato, a
      settimane alterne, dal collaboratore durante il momento della compresenza

SEZIONE PRIMAVERA SAN VITO CHIETINO CAP.


 COGNOME NOME               PIANO DI SERVIZIO                 SERVIZIO DI                  SERVIZIO DI
                                                                PULIZIA                    VIGILANZA

                                                         1 Aula
  PERSONALE DEL                 PIANO TERRA              Corridoio                    TUTTA LA SEZIONE
     COMUNE                                              Servizi igienici
                                                         Refettorio
                                                         Ingresso pianerottolo

    1) La collaboratrice Scolastica vigilerà scrupolosamente, considerata la particolare età, sui bambini
        nelle attività di socializzazione ed effettuerà attività di supporto manuale nelle attività didattiche.
    2) La collaboratrice Scolastica presterà il suo servizio in piena collaborazione con il personale
       dipendente dal Comune per il raggiungimento del massimo risultato dell’efficienza e della
       produttività del servizio.
    3) Dopo l’accesso dei bambini e fino al termine delle attività la porta principale dell’Edificio dovrà
       rimanere chiusa, impedendo l’accesso a terzi e la collaboratrice scolastica effettuerà servizio di
       vigilanza sui bambini unitamente al personale educativo in servizio.




                                                                                                              26
C:\Docstoc\Working\pdf\f3c732b1-d955-4a6b-a28e-6ad31c2d21d8.doc

FUNZIONI DEL lavoratore ex LSU e orario (da inserire a Rocca San Giovanni)
Vedi allegato B e C della convenzione quadro e i verbale di incontro, che sono parte
integrante di questa proposta (conservati agli atti della scuola)

                ORARIO                                                      PULIZIA




                                                           Palestra - corridoio scale - aula artistica -
     LUNEDI'        8.00/15.00                            ingresso - corridoio secondaria + primaria -
                                                                aula sostegno - servizi igienici




                                                               Palestra - aula magna - gradinata
                                                           primaria/secondaria - ingresso - corridoio
    MARTEDI'        8.00/15.00
                                                          secondaria/primaria - aula informatica - aula
                                                                   sostegno + servizi igienici


                                         TOTAL
                                           E              Palestra - aula artistica - ingresso corridoio
   MERCOLEDI'       8.00/15.00            ORE               secondaria/primaria - presidenza - aula
                                           35                      sostegno - servizi igienici




                                                           Aula informatica - aula magna - ingresso
                                                             gradinata fino alla mensa - corridoio
     GIOVEDI'       8.00/15.00
                                                         secondaria/primaria - aula sostegno + servizi
                                                                            igienici




                                                            Palestra - ingresso - aula informatica -
    VENERDI'        8.00/15.00                           corridodio secondaria/primaria - presidenza -
                                                                aula sostegno + servizi igienici




   SABATO LIBERO




                                                                                       27
C:\Docstoc\Working\pdf\f3c732b1-d955-4a6b-a28e-6ad31c2d21d8.doc



   ORARIO DI SERVIZIO DEI COLLABORATORI SCOLASTICI
   L’organizzazione oraria dei Collaboratori Scolastici è stata effettuata tenendo conto
   del numero dei collaboratori scolastici per ciascun plesso, ricorrendo alla turnazione,
   all’orario flessibile, a seconda delle situazioni soggettive e strutturali di ciascun
   plesso.
   L’orario di servizio si articola in sei ore continuative in orario antimeridiano su
   sei giorni, un rientro pomeridiano di tre ore ed un sabato libero ogni 15 giorni
   per :
   - n° 1 Collaboratori Scolastici della Scuola Primaria di San Vito Capoluogo
   L’orario di servizio si articola in sei ore continuative in orario antimeridiano su
   sei giorni per:
   - n° 3 Collaboratore Scolastico della Scuola I Grado di San Vito Capoluogo
   - n° 2 Collaboratori Scolastici della Scuola Primaria di San Vito Capoluogo
   - n° 2 Collaboratori Scolastici della Scuola Primaria di Treglio
   - n° 1 Collaboratore Scolastico della Scuola Primaria di Sant’Apollinare
   - n° 2 Collaboratori Scolastici della Scuola Primaria di Marina
   - n° 1 Collaboratore Scolastico della Scuola dell’Infanzia di San Vito Cap. (a
       settimane alterne)
   - n° 1 Collaboratore Scolastico della Scuola dell’Infanzia di Sant’Apoll.(a settimane
       alterne)
   - n° 1 Collaboratore Scolastico della Scuola dell’Infanzia di Treglio (a settimane
       alterne)
   - n° 1 Collaboratore Scolastico della Scuola dell’Infanzia di Rocca S.G. (a
       settimane alterne)
   - n° 1 Collaboratore Scolastico della Scuola Primaria di R.S.G.
   - n° 1 Collaboratore Scolastico della Scuola Sec. Di R.S.G.
   L’orario di servizio si articola in sette ore e dodici minuti su cinque giorni con
   sabato libero per:
   - n° 1 Collaboratore Scolastico della Scuola dell’Infanzia di Rocca San Giovanni (a
   settimane alterne)
   - n° 1 Collaboratore Scolastico della Scuola dell’Infanzia di Treglio (a settimane
       alterne)
   - n° 1 Collaboratore Scolastico della Scuola dell’Infanzia di San Vito Capoluogo (a
       settimane alterne)
   - n° 1 Collaboratore Scolastico della Scuola dell’Infanzia di Sant’Apollinare (a
       settimane alterne)
   In periodi dell’anno in cui si determinino intensificazioni di attività lavorative, dovute
   a particolari ed inderogabili esigenze amministrative, debitamente rilevate dal
   Direttore dei Servizi, il personale potrà effettuare ulteriori rientri pomeridiani con
   diritto a pagamento o, a richiesta, a recupero delle ore prestate in eccedenza .

In periodi dell’anno in cui si determinino intensificazioni di attività lavorative, dovute a
particolari ed inderogabili esigenze amministrative, debitamente rilevate dal Direttore dei
Servizi, il personale potrà effettuare ulteriori rientri pomeridiani con diritto a pagamento
o, a richiesta, a recupero delle ore prestate in eccedenza .
Durante la sospensione delle attività didattiche (Vacanze natalizie, pasquali ed
estive), salvo comprovate esigenze, tutto il personale effettuerà il seguente orario:
8.00/14.00



                                                                                          28
C:\Docstoc\Working\pdf\f3c732b1-d955-4a6b-a28e-6ad31c2d21d8.doc

Per l’orario contrattualizzato con recupero del sabato, se il recupero del sabato è
coincidente con giorno festivo, le ore prestate in più (il martedì e/o il mercoledì) si
annullano comunque nella non prestazione lavorativa, e viceversa se il martedì e/o il
mercoledì sono coincidenti con giorno festivo le ore di servizio pomeridiano sono da
considerare servizio a tutti gli effetti, maturando il diritto al recupero. Il tutto è valido
anche per le assenze dovute ad altri motivi.

Consegna, ogni 2 mesi, a ciascun dipendente di un quadro riepilogativo del proprio
profilo orario.
Su richiesta scritta degli interessati, motivata da esigenze personali o familiari è possibile
lo scambio giornaliero del turno di lavoro da concordare con il DSGA.




                    CAPITOLATO TIPO DEL SERVIZIO DI PULIZIA
              TIPOLOGIA DEGLI INTERVENTI E LORO FREQUENZA
FREQUENZA GIORNALIERA

       Svuotamento cestini e posacenere
       Raccolta rifiuti e trasporto presso luoghi di raccolta
       Scopatura delle aule
       Scopatura delle scale, dei cortili delle aree esterne
       Pulizia di moquette, tappeti e zerbini
       Spolveratura ad umido di scrivanie, banchi, arredi e suppellettili in genere
       Eliminazione impronte e macchie da porte, arredi, pareti, bacheche e sportellerie
       Lavaggio lavagne
       Sanificazione lavabi, rubinetterie e zone adiacenti, distributori sapone e carta, bagni docce
        e pareti piastrellate dei servizi igienici
       Lavaggio ed asciugatura specchi dei servizi igienici
       Sanificazione tazze WC e orinatoi, bidets, vuotatoi contenitore e spazzola WC e zone
        adiacenti
       Ripristino materiale di consumo dei servizi igienici
    FREQUENZA BISETTIMANALE E ALL’OCCORRENZA

           Lavaggio manuale dei pavimenti (vedi protocollo)
           Lavaggio scale
           Spolveratura ringhiere e corrimano
FREQUENZA SETTIMANALE

       Pulizia apparecchiature varie (computer, fotocopiatrici…)



                                                                                                   29
C:\Docstoc\Working\pdf\f3c732b1-d955-4a6b-a28e-6ad31c2d21d8.doc
    Disincrostazioni lavabi, rubinetterie, tazze WC… dei servizi igienici
      Pulizia tappeti, zerbini
      Eliminazione impronte e macchie da porte, arredi, banchi, suppellettili
FREQUENZA QUINDICINALE

      Lavaggio e disinfezione cestini gettacarte e portarifiuti in genere
      Lavaggio ringhiere e passamano
FREQUENZA MENSILE

      Pulizia, con panno umido, ripiani superiori e interni armadi
      Disinfezione e risanamento arredi, apparecchi telefonici e macchine da ufficio
      Aspirazione caloriferi, apparecchi di illuminazione, tende veneziane
      Spolveratura e smacchiatura porte, finestre, vetri , davanzali ed infissi
      Pulizia locali impianti
      Asportazione ragnatele e aspirazione pareti
      Scopatura terrazzi
      Lubrificazione organi mobili, cerniere, apparati di sicurezza…
      Lucidatura parti metalliche e ottoni
FREQUENZA TRIMESTRALE

      Lavaggio tappeti e zerbini
      Lavaggio cortili
      Lavaggio armadi metallici
      Lavaggio sedie e poltrone
      Lavaggio vetri interni ed esterni ed infissi
      Lavaggio caloriferi, condizionatori e veneziane
      Lucidatura parti metalliche e ottoni
      Spolveratura, sgrossatura e lavaggio scantinati, depositi ed archivi
FREQUENZA SEMESTRALE

      Lavaggio a fondo di tutti i pavimenti
      Deceratura e protezione di tutti i pavimenti che lo consentono
      Lavaggio pareti e soffitti lavabili
      Lavaggio apparecchi fissi di illuminazione (dove possibile)
      Risanamento locali
      Lavaggio tende




                                                                                        30
C:\Docstoc\Working\pdf\f3c732b1-d955-4a6b-a28e-6ad31c2d21d8.doc
N.B. IL SUDDETTO SERVIZIO DI PULIZIA DEVE ESSERE ESPLETATO IN
COLLABORAZIONE .


NORME DI CARATTERE GENERALE -
Controllo orario di lavoro
Tutto il personale è tenuto, durante l’orario di lavoro, a permanere nel posto di lavoro
assegnato, fatta salva la momentanea assenza per svolgimento di commissioni
tassativamente autorizzate all’inizio dell’anno scolastico e previo accordo con il DSGA
(posta, enti vari, emergenze, ecc.) e ad indossare il tesserino di riconoscimento in maniera
visibile durante l’orario di lavoro.
Qualsiasi altra uscita durante l’orario di lavoro, che non rientri tra quelle autorizzate
dall’Istituto, deve essere preventivamente comunicata (anche verbalmente o
telefonicamente) e concessa dal DSGA o da suo delegato.
Si ribadisce, altresì, che per l’accertamento della presenza sul posto di lavoro del suddetto
personale viene proposta la rilevazione con firma, registrando l’orario di inizio e di
termine della prestazione lavorativa, su un apposito registro ed annotando la motivazione
di prestazione di ore eccedenti .

L’accertamento delle presenze viene di norma effettuato mediante controllo obiettivo dal
DSGA;per i plessi esterni tale accertamento sarà effettuato dal fiduciario di plesso o in
sua assenza dal docente più anziano.
Gli atti di controllo dell’orario di presenza sono tenuti dal DSGA o da un assistente
amm.vo delegato a tale compito.

Permessi brevi (art. 16 del CCNL 29/11/2007)
Compatibilmente con le esigenze di servizio, ciascuna unità di personale può essere
autorizzata ad usufruire di brevi permessi per motivi personali di durata non superiore a
tre ore giornaliere e per non più di 36 ore nell’arco dell’anno.
In merito alle richieste del personale che beneficia della Legge n. 104/92 art. 33 le stesse
non sono sottoposte ad autorizzazione, ma devono essere comunicate secondo legge.
La tempestività della comunicazione è necessaria per permettere la sostituzione.
I permessi sono autorizzati dal D.S., previo parere favorevole del DSGA.
La mancata concessione dovrà essere debitamente motivata.
L’interessato dovrà presentare la relativa richiesta scritta, salvo casi eccezionali da
motivare ed eventualmente, su richiesta, giustificare almeno due giorni prima.
Il permesso dovrà essere recuperato secondo quanto di seguito indicato:
Recupero di ore non lavorate per permessi e ritardi
In base alle vigenti disposizioni devono essere recuperate nei giorni che saranno indicati
di norma dall’Amministrazione, secondo le esigenze di servizio o dall’interessato, con
preavviso non inferiore alle 48 ore, entro e non oltre i due mesi successivi a quello in cui
si sono verificati i ritardi o sono stati concessi i permessi.

Permessi retribuiti – Si rimanda a quanto definito dall’Art. 15 del CCNL 29/11/2007
Assenze per malattia – Si rimanda a quanto definito dall’Art. 17 del CCNL 29/11/2007
Altri tipi di assenze – Si rimanda alle vigenti disposizioni di legge.

Ferie




                                                                                          31
C:\Docstoc\Working\pdf\f3c732b1-d955-4a6b-a28e-6ad31c2d21d8.doc
Per venire incontro alle esigenze del personale, nello stesso tempo, assicurare comunque
il servizio, la presentazione delle richieste da parte del personale deve avvenire entro la
fine del mese di Maggio 2009.
Le ferie possono essere usufruite nel corso dell’anno scolastico, anche in più periodi, uno
dei quali non inferiore a 15 giorni. Detto periodo va utilizzato dal 1° luglio al 31 agosto. Il
piano di ferie verrà predisposto assegnando d’ufficio il periodo di ferie a coloro che non
ne avranno fatto richiesta entro il termine fissato, affinché ciascuno possa conoscere entro
il 30 giugno se la propria richiesta sia stata soddisfatta o meno. Per l’Amministrazione
sarà criterio prioritario la necessità di garantire la copertura di tutti i settori di servizio con
almeno due unità di personale amministrativo (oltre il DSGA) e almeno due unità di
Collaboratore Scolastico in servizio.
Nel caso di più richieste per lo stesso periodo si terrà conto delle ferie usufruite negli anni
precedenti, avendo riguardo al criterio della rotazione. Il personale amministrativo
appartenente al medesimo settore operativo, avrà cura di non chiedere i 15 giorni nello
stesso periodo al fine di evitare situazioni di disagio amministrativo.
Elaborato il piano delle ferie, gli interessati possono chiedere di modificare il periodo
richiesto, ma l’accoglimento della richiesta è subordinato alla disponibilità dei colleghi,
allo scambio dei periodi e comunque senza che il piano di ferie subisca modifiche nella
struttura portante.
Durante l’anno scolastico le ferie vanno richieste come da CCNL con richiesta scritta,
almeno tre giorni prima, al Dirigente Scolastico che ne verificherà la compatibilità,
sentito il DSGA.

ALLEGATO 3

Proposta di attribuzione di incarichi specifici ( Art. 47 del CCNL 2002/2005)
correlata all’attuazione dell’Art. 7 del CCNL del 22/9/2005 per il secondo biennio
economico 2004/2005

VISTO            l’Accordo nazionale tra le OO.SS. e il MIUR concernente l’attuazione
dell’ex art. 7 del CCNL per il secondo biennio economico 2004/2005;
CONSIDERATO che il predetto Accordo all’art. 4 esplicita le ricadute
sull’organizzazione del
lavoro del personale ATA;
VISTO                che nella graduatoria definitiva di cui all’art. 6 comma 3 del predetto
Accordo,
approvata in data 19/09/2006, risultano inserite n° 2 unità di collaboratore scolastico già
titolari di ex- art. 7 dal 1/9/2007 che hanno completato tutto l’iter procedurale;
ACCERTATO inoltre che con note USP del 5/11/2008 e dell’11/11/2008 vengono
individuate destinatarie di ex-art. 7 un’altra unità di assistente amministrativa e n° 2 unità
di collaboratore scolastico di cui uno in servizio dall’a.s.2009/2010 presso questa scuola
che risultano titolari del compenso dall’1/9/2008 e che stanno espletando la procedura
della formazione ;
VISTA            la sequenza contrattuale sottoscritta il 25/07/2008 Art. 2 comma 2 che
rivaluta i compensi delle posizioni economiche dei titolari dell’ex art. 7;
ACCERTATO che ai titolari dell’ex art. 7 spetta di diritto il compenso fissato dalla
sequenza pari ad € 600,00 per i collaboratori scolastici e ad € 1.200,00 per gli assistenti
amm.vi;
ATTESA la definizione delle procedure per l’attribuzione dell’ex art. 7 ai nuovi aventi
diritto;




                                                                                                32
C:\Docstoc\Working\pdf\f3c732b1-d955-4a6b-a28e-6ad31c2d21d8.doc
TENUTO CONTO che il titolare dell’ex art. 7 PUO’ sostituire il DSGA e non è
obbligato a farlo;
TENUTO CONTO che gli incarichi specifici di cui all’art. 47 del nuovo Contratto sono
considerati come facenti parte degli obblighi di servizio conseguenti all’organizzazione
del lavoro stabilita con la Contrattazione di scuola;
CONSIDERATA la possibilità di rinuncia alla sostituzione del DSGA da parte dell’ex
art. 7, e la necessità di individuare in un titolare di incarico specifico il sostituendo;
TENUTO CONTO che l’incarico relativo alla sostituzione del DSGA non è un
obbligo di servizio, ma si configura come funzione superiore e pertanto con maggiori
responsabilità;
CONSIDERATO che la consistenza dei fondi finalizzati alla retribuzione degli incarichi
specifici viene fissata dall’Accordo Nazionale sottoscritto in data 18/11/2009 e che, per
questo istituto ammontano ad € 9.243,14 (Lordo Stato) e ad € 6.881,94 (Lordo
Dipendente)
la proposta che si formula di seguito, tiene conto delle esigenze di servizio in rapporto
alle finalità del P.O.F. e di ogni altra attività di tipo organizzativo deliberata dal Consiglio
d’Istituto, delle esperienze maturate, delle professionalità e delle competenze acquisite.
Il Contratto d’Istituto stabilirà i criteri di attribuzione degli incarichi specifici e la misura
delle relative retribuzioni, tenendo conto di quanto descritto in premessa.

                              ASSISTENTI AMM.VI
    a) Individuazione delle posizioni economiche ex art. 7 CCNL 7/12/2005 - Art. 2
       comma 2
       della sequenza contrattuale sottoscritta il 25/07/2008

Accertato che nella scuola risulta in servizio n° 1 unità di personale amm.vo titolare di ex
art. 7, vengono individuate le seguenti attività per lo svolgimento di ulteriori mansioni di
cui al comma 3 del predetto ex art. 7 che consistono:
1^ “Assunzione di maggior responsabilità relativa all’area finanziaria contabile con
particolare riferimento all’area bilancio per tutti gli adempimenti e le scadenze
previste dalle norma in vigore” – Sostituzione del DSGA”

L’ulteriore mansione indicata, rappresenta un dovere d’ufficio, non si può rifiutare, fatta
eccezione per la sostituzione del DSGA, e viene remunerata dalla D.P.S.V. nella misura
fissata dalla Sequenza contrattuale sottoscritta il 25/07/2008.



    b) Attribuzione incarichi specifici (art. 47)
L’art.47 del CCNL 24/07/2003 prevede che gli incarichi specifici vengano attribuiti per
quei compiti “……che nell’ambito dei profili professionali comportano l’assunzione di
responsabilità ulteriori, e (…..) particolare responsabilità, rischio o disagio, necessari
per la realizzazione del piano dell’offerta formativa, come descritto nel “ piano delle
attività”.
   Si tratta quindi di incarichi specifici obbligatori che non si aggiungono al profilo di
base, come nel passato per le funzioni aggiuntive, ma fanno parte del proprio profilo e
sono conseguenti all’organizzazione del lavoro stabilita con la contrattazione di scuola. Il
contratto d’istituto stabilirà i criteri di attribuzione degli incarichi specifici e la misura
delle relative retribuzioni .
Si individuano tre aree per n° tre incarichi specifici:



                                                                                              33
C:\Docstoc\Working\pdf\f3c732b1-d955-4a6b-a28e-6ad31c2d21d8.doc
        Area di attività riguardante la gestione giuridica ed economica del
           personale scolastico con particolare riferimento ai neo-immessi in ruolo
           l’incarico di maggior responsabilità in relazione agli obiettivi e alla funzione
           legata al profilo di appartenenza per un compenso pari alla differenza della
           disponibilità.
        Area di attività riguardante compiti di collaborazione amministrativa
           caratterizzati da autonomia e responsabilità operativa nell’ambito della
           gestione degli alunni legata al profilo di appartenenza.
           AREA                                RESPONSABILITA’                                     REQUISITI RICHIESTI
    1)   Gestione giuridica      1)Ricognizione di tutto il personale da gestire in      1). Competenze tecniche e relazionali
         ed economica del        rapporto all’area assegnata.                            consistenti in:
         personale scolastico    Gestione della carriera del personale: dalla                     conoscenza della normativa
         con particolare         dichiarazione dei servizi all’emissione dei relativi              giuridica e degli ordinamenti della
         riferimento ai neo      decreti.                                                          materia da trattare
         immessi in ruolo (in    Predisposizione atti relativi al riconoscimento dei              esperienza maturata nel settore
         collaborazione con      servizi                                                          capacità di adottare procedure
         l’art. 7).              Predisposizione atti personale in quiescenza                      organizzative per la gestione delle
                                 Collaborazione con il DS e con il DSGA                            pratiche da sviluppare
                                                                                                  capacità relazionali per motivare il
                                                                                                   gruppo di lavoro
                                                                                                  conoscenza delle procedure
                                                                                                   operative, con riferimento al
                                                                                                   manuale della qualità
2) Attività riguardante          2) Controllo e verifica di tutti i documenti            2) Competenze tecniche e relazionali
compiti di collaborazione        inerenti il fascicolo personale degli alunni.           consistenti in:
amministrativa caratterizzati    Rispetto di tutte le scadenze relative alle pratiche             conoscenza della normativa
da autonomia e responsabilità    trattate.                                                         giuridica e degli ordinamenti della
operativa nell’ambito della      Controllo di tutta la modulistica inerente l’area di              materia da trattare
gestione degli alunni            riferimento ed aggiornamento della stessa se                     esperienza maturata nel settore
                                 necessita.                                                       Buona conoscenza del pacchetto
                                 Cura i rapporti scuola – famiglia                                 applicativo SISSI
                                 Aggiornamento costante dell’area operativa                       capacità di adottare procedure
                                 SISSI di riferimento                                              organizzative per la gestione delle
                                                                                                   pratiche da sviluppare
                                                                                                  Capacità relazionali per il servizio di
                                                                                                   sportello



In caso di rinuncia del compito di sostituzione del DSGA da parte degli aventi diritto dell’art. 7, si propone
che la sostituzione venga attribuita all’avente diritto della 1^ area, secondo i titoli in possesso ed un
maggiore compenso



    1. SERVIZI AUSILIARI

          INCARICO                                   COMPITI                            REQUISITI RICHIESTI
    1)   Attività di assistenza ed       1) Svolgimento di attività di              1) Corsi di formazione e
         ausilio agli alunni             assistenza agli alunni diversamente        aggiornamento e specializzazione;
         diversamente abili e            abili al momento dell’ingresso e           Esperienza specifica nel settore anche
         prestazione di pronto           dell’uscita e nell’uso dei servizi         maturata nella stessa scuola in
         soccorso                        igienici e di assistenza personale;        compiti affini,
                                         collaborare in caso di necessità           Buone capacità relazionali e di
                                         all’attività di primo soccorso e di        mediazione;
                                         assistenza in attesa dell’intervento       Sede di servizio
                                         specialistico; collaborare con il          Disponibilità nei confronti della
                                         personale docente specialistico nella      diversa abilità.
                                         cura dell’igiene personale per gli
                                         allievi HC; collaborare con i docenti,
                                         in caso di attività che richiedano
                                         supporti particolari, secondo quanto
                                         definito nel progetto; fornire
                                         supporto agli allievi diversamente




                                                                                                                         34
C:\Docstoc\Working\pdf\f3c732b1-d955-4a6b-a28e-6ad31c2d21d8.doc
                                           abili per gli spostamenti nell’ambito     2) Esperienza specifica nel settore
                                           dell’istituto e delle pertinenze          anche maturata nella stessa scuola in
    2) Attività di cura alla persona ed    esterne.                                  compiti affini,
    ausilio materiale ai bambini e         2) Aiuta fisicamente il bambino nella     Buone capacità relazionali e di
    alle bambine della scuola              cura dell’igiene del proprio corpo,       mediazione;
    materna nell’uso dei servizi           nell’uso dei servizi igienici e           sede di servizio;
    igienici e nella cura dell’igiene      nell’acquisizione dell’autonomia          Disponibilità affettiva simile a quella
    personale;                             personale. In collaborazione con i        genitoriale considerata l’età
                                           docenti cerca di far capire al bambino    particolarmente delicata del bambino.
                                           l’importanza dell’igiene personale e
                                           il rispetto degli ambienti in cui
                                           viviamo. Consola moralmente ed
                                           aiuta il bambino che si trova in
                                           difficoltà. Collabora con i docenti
                                           nelle attività didattiche che dovessero
                                           richiedere ausilio materiale del
                                           collaboratore:



CRITERI:
    Formazione specifica
    Competenze certificate in relazione ai compiti
    Possesso di esperienze inerenti l’incarico
    Anzianità nel servizio




SERVIZI AUSILIARI ASSITENZA HANDICAP
      Plesso           Class       N° Al.       N. Al.        N. Al.      Handic       Presenza Ass.         N.           N. alunni
                       e/Sezi       Tot.        Hand.        Hand.        ap (ore         special.          C.S.          Assegnati
                        one                     grave       lieve        sostegno                           Ass       all’assistenza dei
                                                                          assegn)                           egn              C.S.
                                                                                                            ati
                                                                                                             al
                                                                                                            ples
                                                                                                             so
Sc.Primaria            1^            21             2                     10 + 11      Olivieri 12 h +       3
S.Vito Cap.                                                                             Morena 19 h                     LALLI (Formata):
                                                                                                                         1 grave + 2 lievi
                       4^            21                         2          6+6               ==
                                                                                                                     BERGHELLA (Art. 7):
                       2^            20                         1           9                ==                      1 grave + 1 lieve

Sc.Primaria               3^         13                         1               9              =              2      MATTONE (art.
Marina                                                                                                               7): 1 lieve
Sc.Primaria              2^           8             1                           10        Moretti             1      COLARELLI:(n/For
Sant’Apoll               3^           13            1                           6        Micolucci                   m) : 3 gravi
                         5^           7             1                           11        Moretti
Sc. Primaria             3^           16            1                           11      Martelli H. 20        2      CELENZA (Art. 7):
Treglio                  5^           16                         1              10            =                               1 grave
                                                                                                                         FERRANTE (F):
                                                                                                                              1 lieve
Sc. Primaria R.S.G.       2^          14            1                         9        Martorella H. 24       1      AVITABILE (F)
                          4^          21                         1           13              ==                      1 grave + 1 lieve
  Sc. Sec. I Grado       1^C          21                         2          6+6                =              3      DE FLORIO (F):
       S.Vito            1^ A         20                         1           6                 =                     1 grave + 4 lievi
                         2^ A         18            1            1          8+4           Di Paolo 18                DE NARDIS (Art. 7):
                         2 ^B         16                         2          6+6                =                      3 lievi
                         2^ C         21                         1           6                 =

 Sc. Sec. I Grado         1^          19                         1          =                  =              1
Rocca san Giovanni        2^          18            1                           9         Albertinelli               DI MATTEO (F):
                          3^          21                         1              9             ==                     1 grave + 2 lievi




                                                                                                                        35
C:\Docstoc\Working\pdf\f3c732b1-d955-4a6b-a28e-6ad31c2d21d8.doc
Sc.Infanzia                1^Sez.   18               1          16               =                2    D’ALESSANDRO (F)
Sant’Apollinare (1)                                                                                    DE LAURENTIS(N/F)
                                                                                                             1 lieve
Sc. Infanzia Treglio (1)     2^     24      1                   9           Ranalli 10 h.         2    SCACCIA (F)
                            Sez.                                                                       FARFALLINI (F)
                                                                                                           1 grave
TOTALE ALUNNI                            10          16
(1) sulle scuole dell’infanzia il bambino viene conteggiato due volte a causa della
presenza del doppio turno
OBIETTIVO: distribuzione del compenso su tutti i collaboratori in servizio nei plessi
dove sono presenti alunni diversamente abili, considerato che, comunque, trattasi di
ulteriore assunzione di responsabilità.
Per la distribuzione del compenso per il suddetto incarico si esprime la seguente proposta:
■ Titolare art. 7: Possibilmente rapporto 1 per n° 1 alunni diversamente abili in
situazione di gravità ove esista, compenso da sequenza contratt. o, se presente un numero
elevato di alunni disabili il rapporto aumenta.
■ Collaboratore Scolastico formato e non : compenso da incarico specifico da fissare in
rapporto al n° degli alunni ed alla gravità dei diversamente abili affidati ai collaboratori
scolastici non titolari di Art. 7.

2 . SERVIZI AUSILIARI cura ed igiene alla persona
                           PLESSO                      N°           N° C.S. in          Ore di
                                                      Bambi          servizio          servizio
                                                        ni
Scuola dell’Infanzia Mancini (3 sezioni )              74                2              7,12 / 6
                                                                    + 1 a metà       a sett. alterne

Scuola dell’Infanzia Sant’Apollinare ( 2 sezioni a        37            2               7,12 / 6
doppio turno)                                                                        a sett. alterne
Scuola dell’Infanzia Treglio (2 sezioni a doppio          48            2               7,12 / 6
turno)                                                                               a sett. alterne
Scuola dell’Infanzia Rocca San Giovanni ( 2               41            2               7,12 / 6
sezione a doppio turno)                                                              a sett. alterne
                                Totale compenso           204        8 + 1/2

Per la distribuzione del compenso per il suddetto incarico si propone l’ assegnazione in
proporzione al n° degli alunni effettivamente frequentanti, al n° dei collaboratori in
servizio nel plesso ed al carico di lavoro .
La proposta avanzata potrà essere suscettibile di rivisitazione per il personale
collaboratore scolastico e, quindi riaprire il tavolo delle trattative, in attesa che la
procedura per l’attribuzione della prima posizione economica prevista dall’art. 2 della
sequenza contrattuale sottoscritta il 25/07/2008 venga comunicata ed il personale in
servizio in questo Istituto sia utilmente collocato in graduatoria al fine del
riconoscimento.
 In tal caso verranno rideterminati i compensi.

VERIFICA dei RISULTATI E INDICATORI di MONITORAGGIO
Relazioni finali da parte dei titolari dell’incarico dalle quali si evincano gli obiettivi
raggiunti, le difficoltà incontrate e i suggerimenti migliorativi proposti; relazioni
contestuali da parte dei soggetti coinvolti nei relativi incarichi (colleghi, docenti, utenza,
ecc…) al fine di determinare la customer satisfaction.
Inoltre si seguiranno i seguenti indicatori:
     Riguardo agli ex- Art. 7 ed agli Incarichi specifici ai Collaboratori:




                                                                                                         36
C:\Docstoc\Working\pdf\f3c732b1-d955-4a6b-a28e-6ad31c2d21d8.doc
    la sottoscritta DSGA verificherà l’efficacia del lavoro mediante controllo puntuale e
    costante
in relazione alle mansioni e agli obiettivi assegnati e dietro direttive del D.S..
     Riguardo agli ex- Art. 7 ed agli Incarichi specifici agli Assistenti:
    la sottoscritta DSGA verificherà l’efficacia delle modalità di espletamento degli
incarichi, mediante osservazione puntuale e costante:
             1. del rispetto dei tempi
             2. della correttezza formale delle procedure adottate
             3. dell’autonomia operativa degli addetti e dello spirito di iniziativa degli
                 stessi
             4. dell’efficienza nella gestione delle pratiche e nell’organizzazione del
                 lavoro
             5. della capacità propositiva per il miglioramento del servizio prestato
             6. della capacità di apportare modifiche migliorative agli atti amministrativi,
                 predisposti con strumenti informatici
             7. dell’efficacia del supporto al lavoro dei docenti, mediante utilizzo di
                 tecnologie informatiche
N.B. Entro il 20 giugno, sulla base di relazioni finali prodotte dagli incaricati di incarichi
specifici, il Direttore amministrativo presenta al Dirigente Scolastico dettagliata Relazione di
verifica del lavoro svolto da parte di tutti gli addetti, sia in ambito amministrativo sia
relativamente al servizio ausiliario, per la prevista valutazione finale in Consiglio d’Istituto.

       ALLEGATO 4
Proposta di intensificazione di prestazioni lavorative e quelle eccedenti l’orario
d’obbligo ( Artt. 46 tab. A, 88 e 89 del CCNL 2006/2009)

Le attività aggiuntive consistono in prestazioni di lavoro oltre l’orario d’obbligo, ovvero possono
configurarsi come intensificazione del lavoro ordinario in conseguenza dell’attuazione del P.O.F.
e della realizzazione di progetti di qualità per il miglioramento del servizio amm.vo- tecnico-
ausiliario. La scelta delle attività da incentivare con il Fondo e il relativo compenso orario
dovranno essere definiti in relazione alla somma messa a disposizione del personale ATA da parte
della contrattazione integrativa d’istituto e dovranno essere diverse da quelle per le quali sono
previsti incarichi specifici e ex-art. 7.
Il D.S.G.A. propone, per ragioni logistiche ed organizzative, di assegnare le attività aggiuntive
tenendo presente la disponibilità, le competenze e la sede di servizio del personale ed
individuando, così come di seguito elencate, le attività da incentivare più rispondenti alle esigenze
dell’Istituto, fermo restando la coerenza con il P.O.F. , :

1) DIRETTORE dei S.G.A.: CAPUZZI Maria Antonietta
INDENNITA’ DI DIREZIONE (Art. 56 del CCNL/2007)
Per attività e prestazioni aggiuntive connesse a Progetti finanziati con risorse dell’U.E., da
Enti Pubblici o da soggetti privati per le ore che saranno eventualmente fissate dal
Contratto di Scuola sull’utilizzo del Fondo .
Ai sensi dell’art. 89 del CCNL 29 novembre 2007 per il DSGA si richiede l’autorizzazione
preventiva all’effettuazione di ore di straordinario che andranno totalmente a recupero.

                  PERSONALE AMMINISTRATIVO
2) ASSISTENTI AMMINISTRATIVI: CANCELLARA – DE NARDIS –
FIRMANI - MASCIOTTA - VIOLA

                      Attività di intensificazione                           N° Unità di
                                                                              person.
                                                                             necessario



                                                                                                    37
C:\Docstoc\Working\pdf\f3c732b1-d955-4a6b-a28e-6ad31c2d21d8.doc
1 - Sostituzione colleghi assenti                                                      5
2 - Gestione Amm.va contabile progetti P.O.F.                                          1
3 - Organizzazione orario collaboratori scolastici per le attività                     1
progettuali                                                                            1
4 - Gestione amm.va Viaggi d’istruzione (supporto commissione)
5 - Supporto al capo d’Istituto per le rilevazioni statistiche on-line                 1
legate alla didattica
6 - Gestione amm.va visite guidate ed organizzazione alunni per i                      1
viaggi d’istruzione e gestione organi collegiali a durata annuale                      1
7 - Supporto Capo d’Istituto gestione Sicurezza
8 – Compenso per maggior carico lavorativo relativamente a compiti                     5
non appartenenti al settore attribuito (da relazionare)                                2
9 – Gestione amministrativa legata alla normativa della privacy
Le attività proposte , per migliorare l’attività amministrativa ,sono state
individuate in rapporto alla:
     ■ Funzionalità del servizio
     ■ Responsabilità dell’attività da svolgere
     ■ Rischio e disagio
     ■ Impegno lavorativo necessario
al fine di agevolare i criteri/compensi di ripartizione delle risorse a
carico del fondo per il personale interessato
                Attività eccedenti l’orario d’obbligo
Prestazioni aggiuntive necessarie per far fronte ad esigenze                           5
straordinarie (adempimenti non prevedibili conseguenti o a
disposizioni normative o ad accumulo di lavoro arretrato – Sostituzioni
colleghi assenti per le ore di effettiva prestazione – Inventario –
Aggiornamento programmi ) assicurando una base comune di 20 ore
cad.

Per la gestione della sezione primavera si individua una unità in rapporto alla continuità ed alle
competenze acquisite il cui compenso andrà a carico dei fondi specifici relativi.
Per la disciplina della sostituzione dei colleghi assenti vedasi la Circolare n° 80572 del
15/07/2008 del M.E.F.
I compensi relativi all’intensificazione vengono proposti come forfetari rapportati ad ore ed
andranno liquidati secondo i criteri che verranno stabiliti dal Contratto di Scuola.


COLLABORATORI SCOLASTICI: N° 22 UNITA’

                           Attività di intensificazione                                 N° Unità
                                                                                           di
                                                                                       personale
                                                                                       necessario

   INTENSIFICAZIONE                       PLESSO SERVIZIO                 N° Ore           N° Unità
Piccola manutenzione (riparazione      Scuola Primaria S. Vito Chietino       10 cad         N. 2     Presenza unità
banchi, sedie, armadi, maniglie, ecc.) Scuola Sec. 1^ San Vito                               N. 1       maschile




                                                                                                      38
C:\Docstoc\Working\pdf\f3c732b1-d955-4a6b-a28e-6ad31c2d21d8.doc
Servizio esterno:                        Scuola Primaria S.Vito Cap.            15         N. 1
- Banca, Comune, Ufficio postale                                                 7         N. 1
Uso di macchine e/o materiali            Scuola primaria San Vito             10 cad.      N° 3
considerati a rischio (presenza di       Scuola Primaria Marina                            N° 2
fotocopiatrice)                          Scuola Primaria Sant’Apollinare                   N° 1
                                         Scuola Primaria Treglio                           N° 2
                                         Scuola Prim/Sec. RSG                              N° 2
                                         Scuola Secondaria S.Vito                          N° 3
                                         Scuola Infanzia Treglio                           N° 2
Supporto amm.vo ( Uso                    Scuola Primaria S.Vito Cap.            50         N. 1
fotocopiatrice Amm.va, timbri
Ufficiali sulle schede alunni e sulle
cedole librarie, + centralino

Supporto alla progettualità didattica    Scuola Primaria Marina               10 cad.      N. 2
                                         Scuola Primaria Sant’Apollinare                   N. 1
                                         Scuola Primaria Treglio                           N. 2
                                         Scuola Prim/Sec. RSG                              N. 2
                                         Scuola Secondaria S.Vito                          N. 3
                                         Scuola primaria S.Vito                            N. 3
                                         Scuola infanzia San Vito                          N. 2
                                         Scuola infanzia Sant’Apollinare                   N. 2
                                         Scuola infanzia Treglio                           N. 2
                                         Scuola infanzia Rocca S.Giovann                   N. 2

Supporto tecnico laboratori        Scuola Primaria S.Vito Cap.                  50         N. 1     Competenze
informatici Montaggio e smontaggio                                                                    tecniche
impianto amplificazione                                                                              specifiche

Attività eccezionali (traslochi,         Tutte le Scuole                      5 cad.       N. 22
manifestazioni, assemblee,ecc..)
Sostituzione colleghi assenti nel                 Tutte le Scuole          € 100,00 cad    N. 22
plesso di appartenenza per la                                               Comp. forf.
disponibilità data e per il maggior
carico legato alla sorveglianza
durante le ore di servizio
Sostituzione colleghi assenti in altro   Scuola Sec.1^ S.Vito Cap.         € 120,00 cad.   N. 2
plesso su disponibilità data o su        Scuola Infanzia S.Vito                            N. 2
richiesta dell’Amministrazione (1)       Scuola infanzia Sant’Apollinare                   N° 2
                                         Scuola primaria Marina                            N. 2
                                         Scuola Sec. RSG                                   N. 1
                                         Scuola primaria S.Vito Cap.                       N. 2
Complessità della prestazione            Scuola Infanzia Treglio              10 cad.      N. 2
lavorativa in rapporto                   Scuola Infanzia Sant’Apollinare                   N. 2
all’articolazione oraria per             Scuola Infanzia Mancini                           N. 2
turnazione                               Scuola Infanzia R.S.Giovanni                      N. 2
Complessità legata all’unicità della     Scuola primaria Sant’Apollinare        20         N. 1
figura
Maggior carico lavorativo pulizia        Scuola Primaria Marina               15 cad       N. 2
palestra Marina per uso alunni di        Scuola Sec. S. Vito Cap.                          N. 3
altri plessi
Breve sorveglianza sugli alunni che      Scuola Primaria Marina               15 cad.      N. 2
arrivano in anticipo o ripartono in
ritardo in base al trasporto pubblico

Supporto organizz. Ai docenti per        Scuola Infanzia S.Vito Cap.         10 cad.       N. 2
l’inserimento dei bambini e per i        Scuola Infanzia Treglio                           N. 2
rapporti con le famiglie                 Scuola Infanzia Sant’Apollinare                   N. 2
                                         Scuola Infanzia R.S.G.                            N. 3
Tinteggiatura locali (1)                                                      10 cad       N. 3




                                                                                                   39
C:\Docstoc\Working\pdf\f3c732b1-d955-4a6b-a28e-6ad31c2d21d8.doc

(1) Il compenso verrà erogato solo in caso di prestazione effettiva.

Attività eccedenti l’orario d’obbligo
            Attività                Scuola               ore                      Personale
ATTIVITA’ IMPREVEDIBILI                                  533                   Tutto il personale
 e/o legate ai Progetti + sostit.
        Colleghi assenti



N. B. Per una migliore organizzazione di lavoro ,si dà la precedenza al personale in
servizio nel plesso dove si deve attivare l’attività aggiuntiva.
I compensi relativi all’intensificazione vengono proposti come forfetari rapportati ad ore
ed andranno liquidati secondo i criteri che verranno stabiliti dal Contratto di Scuola.
Per la disciplina della sostituzione dei colleghi assenti vedasi la Circolare n° 80572 del
15/07/2008 del M.E.F.

Allegato n. 5

Aggiornamento e formazione
        La formazione è una risorsa strategica per il miglioramento della scuola ed ha per
obiettivi l’aggiornamento e la crescita professionale, in relazione anche alle
trasformazioni e alle innovazioni in atto.
        Per il personale amministrativo è fondamentale un aggiornamento continuo sia di
carattere teorico che pratico che miri a favorire la conoscenza della normativa in vigore, a
partire da quella relativa al settore di più specifica competenza, dall’altro a potenziare le
competenze di ordine pratico con particolare riguardo all’uso delle nuove tecnologie
informatiche e della comunicazione

 Il DSGA ed il personale ATA ritengono che la formazione e l’aggiornamento sono
risorse strategiche per il miglioramento della scuola e la crescita professionale, in
relazione anche alle trasformazioni e innovazioni in atto. Pertanto sarà favorita la
partecipazione alle iniziative di formazione e di aggiornamento proposte
dall'Amministrazione centrale e periferica e dagli Enti autorizzati; a tal fine il Dirigente
Scolastico solo per oggettive esigenze di servizio che lo impediscano, accertate dal
DSGA , autorizzerà la frequenza ai corsi che si svolgono in orario di servizio, ovvero
considererà tale frequenza come orario di lavoro da recuperare attraverso riposi
compensativi o anche mediante l’articolazione flessibile dell’orario di lavoro.
Tale partecipazione farà maturare il riconoscimento dei crediti formativi per
l’assegnazione di incarichi o attività.
Per il DSGA e per gli assistenti amm.vi è necessario, alla luce del decentramento
amm.vo, di aderire agli accordi di rete tra le scuole, al fine di favorire la risoluzione delle
problematiche mediante auto-formazione/aggiornamento , scambi di conoscenza e saperi
tra gli aderenti.
Per gli assistenti amministrativi è prioritaria una buona conoscenza delle nuove
tecnologie (uso dei programmi WORD, EXCEL, SISSI,SIDI, Posta elettronica, ), per cui
la frequenza dei corsi attivati dalla scuola, dall’Amministrazione o da enti accreditati è
considerata vincolante ed obbligatoria per il personale in servizio che non abbia già delle
competenze consolidate; inoltre si considera obbligatoria la frequenza dei corsi attinenti



                                                                                                40
C:\Docstoc\Working\pdf\f3c732b1-d955-4a6b-a28e-6ad31c2d21d8.doc
alle tematiche relative al decentramento amm.vo e connessi alle mansione svolte (TFR,
ricostruzione di carriera, PRIVACY, sicurezza, dinamiche relazionali, ecc…..) oltre a
tematiche riguardanti la gestione giuridica-amministrativa e contabile degli esperti esterni
che intervengono all’interno delle attività progettuali rientranti nel P.O.F.
   Per i collaboratori scolastici sarà favorita la loro crescita culturale e professionale
anche nella prospettiva di affidare ad essi compiti specifici che, anche se esulano dal
proprio profilo professionale, sono sempre più importanti anche perché collegati al
sostegno degli uffici amministrativi, ai rapporti con gli alunni e con le famiglie, al
servizio di assistenza nei confronti dei disabili, al servizio di Pronto Soccorso e al
Servizio di Prevenzione e di Protezione, in genere
Per i collaboratori i corsi devono essere attinenti ai seguenti argomenti:
compiti e responsabilità del proprio profilo professionale;
assistenza ai disabili;
relazioni con il pubblico;
 L.626 e D.L.gs n° 81/2008: Informazione; Formazione primo soccorso;                   corsi
antincendio
Legge sulla Privacy.
       La partecipazione, volontaria, a tutte le attività formative organizzate dai vari
soggetti competenti (Amministrazione, Scuole, Enti Accreditati, Soggetti qualificati)
verrà garantita. La non autorizzazione da parte del Dirigente sarà data con atto scritto e
motivato, dopo aver sentito il DSGA.
Il personale che partecipa ai corsi di formazione organizzati dai vari soggetti competenti
(Amministrazione, Scuole, Enti Accreditati, Soggetti qualificati) è considerato in servizio
a tutti gli effetti, con diritto all’eventuale corresponsione del rimborso delle spese di
viaggio.
Eventuali attività formative che comportano impegni orari superiori all’orario di lavoro
saranno remunerate o recuperate, secondo quanto verrà stabilito nel Contratto di Scuola.
Se ad una proposta di formazione avanzata da un ente esterno, l’adesione da parte del
personale ATA è totale, la scelta per la partecipazione sarà effettuata nel modo seguente:
■ Partecipazione di n° 2 unità sul personale in servizio + DSGA

■ Accordo del personale
■ Far partecipare il personale i cui compiti organizzativi risultano inerenti la tematica
trattata dal corso

■ Rotazione del personale




                                                                                         41

				
DOCUMENT INFO
Shared By:
Categories:
Tags:
Stats:
views:42
posted:4/18/2012
language:Latin
pages:41