L'ANALISI DEL BILANCIO DI ESERCIZIO by xfpXVUwB

VIEWS: 10 PAGES: 40

									        CORSO DI METODOLOGIE E
     DETERMINAZIONI QUANTITATIVE
     D’AZIENDA (ANALISI DI BILANCIO)


          LA VALUTAZIONE DELLE
IMMOBILIZZAZIONI NEL BILANCIO DI ESERCIZIO



                     1
VALORE DI ISCRIZIONE IN BILANCIO

   Diverso in relazione alla provenienza:
• ACQUISIZIONE A TITOLO ONEROSO
  DA TERZE ECONOMIE:
       • ACQUISTO
       • PERMUTA
       • APPORTO

• ACQUISIZIONE A TITOLO GRATUITO:
       • DONAZIONE

• COSTRUZIONE IN ECONOMIA
                     2
       ART. 2426 c.c. – punto 1

1. PRINCIPIO DEL COSTO
2. ACQUISTI DI TERZI
        Costo              Oneri
                  +
       acquisto           accessori
3. PRODUZIONE INTERNA
   a) costi diretti   (SI’)
   b) costi indiretti (?)
                      3
ACQUISIZIONE A TITOLO ONEROSO DA
        TERZE ECONOMIE

                        PERMUTA
• Se rappresenta un’operazione di acquisto-vendita
           si iscrive a bilancio il valore di mercato del bene ricevuto
            in permuta
           Plus/minusvalenza: differenza tra il valore di mercato ed il
            valore netto contabile del bene dato in permuta
• Se rappresenta un mezzo per procurare la
  disponibilità di un bene:
           si iscrive a bilancio il valore contabile
            dell’immobilizzazione ceduta
                                4
ACQUISIZIONE A TITOLO GRATUITO

           DONAZIONE
  SI ISCRIVE A BILANCIO IL PREZZO DI
MERCATO DETERMINATO AL MOMENTO IN
 CUI LE IMMOBILIZZAZIONI TECNICHE
 VENGONO RICEVUTE, TENENDO CONTO
   DELL’EVENTUALE MINOR VALORE
    DERIVANTE DALL’INSERIMENTO
DELL’IMMOBILIZZAZIONE NEL PROCESSO
             PRODUTTIVO
                5
                   DONAZIONE


Immobilizzazioni        a Sopravvenienza attiva          10.000

  Ammortamento                    Componente straordinario di
   (es. 10 anni)                    reddito (macroclasse E)

       C.E.                            Risconto passivo
Amm.to     Sopr. Att.
                                      pluriennale (stesso
                                           periodo
 1.000       1.000                     ammortamento)

                              6
               DONAZIONE



Quota             Fondo          1.000
ammortamento    a ammortamento

Sopravvenienza a Risconti        9.000
attiva           passivi


                   7
                  DONAZIONE

       1/1      esercizio successivo

S.P. iniziale       a       diversi
                        …………….
                        …………….
                        Risconti passivi   9.000
Risconti                Sopravvenienza     9.000
passivi             a   attiva
                          8
                 DONAZIONE

                  31/12
Quota                     Fondo              1.000
ammortamento       a
                          ammortamento
Sopravvenienza     a      Risconti passivi
attiva                                       8.000
                  C.E.
            Amm.to        Sopr. Att.
             1.000          1.000


                            9
       COSTRUZIONE IN ECONOMIA

• Valore di iscrizione a bilancio costo di
  fabbricazione che comprende
           Costi diretti (M.P. + M.O.D.)
           Quota parte spese generali di fabbricazione. Se
            l’attività di costruzione in economia ha carattere
            occasionale è accettabile non considerare le spese
            generali di fabbricazione
• Il costo di fabbricazione va confrontato con il
  prezzo di mercato, se esiste
                             10
          COSTRUZIONE IN ECONOMIA
                               C.E.
                    M.P.
                    M.O.D.
                                   Increm. per         S.P.
                                   lav. interni
                    Amm.vi
            NO      Generali
            C. ind. prod.
    Quale quota di costi è stata sostenuta per produzione interna
                      IMMOBILIZZAZIONI

•    SE OCCASIONALE            =        NO
•    SE RICORRENTE             =        SI’
                                   11
      COSTRUZIONE IN ECONOMIA

                   31/12

Immobilizzazioni           Incrementi per
                    a      lavori interni


                        MACROCLASSE A
                         “VALORE DELLA
                          PRODUZIONE”
                           12
CAPITALIZZAZIONE ONERI FINANZIARI

• Possibilità di capitalizzazione se:
           Gli interessi passivi sono sostenuti per capitali pesi
            a prestito per l’acquisizione (acquisto e
            costruzione) di immobilizzazioni
           Gli interessi si riferiscono al periodo di costruzione
            che deve:
               essere significativo, vale a dire non così breve
                 da non rendere significativa la capitalizzazione
                 degli interessi
               deve avere durata normale rispetto al bene in
                 costruzione

                              13
CAPITALIZZAZIONE ONERI FINANZIARI

• Possibilità di capitalizzazione se:
           il finanziamento deve essere stato realmente
            utilizzato per l’acquisizione di cespiti
           il tasso di interesse deve essere quello realmente
            sostenuto, con eventuali eccezioni in caso di
            finanziamenti a breve
           il valore del cespite inclusivo della capitalizzazione
            interessi non può superare il valore recuperabile
            tramite l’uso

                              14
 I CONTRIBUTI IN CONTO CAPITALE

      DOCUMENTO N° 16 CNDCR

“Somme erogate dallo Stato e da altri enti
 pubblici ad imprese per la realizzazione d
   iniziative dirette alla costruzione, alla
    riattivazione ed all’ampliamento di
immobilizzazioni tecniche, commisurate al
            costo delle medesime”
                    15
 CONTABILIZZAZIONE DEI CONTRIBUTI
        IN CONTO CAPITALE

• Iscrivibili in bilancio quando è stata
  deliberata la loro erogazione

• Modalità di contabilizzazione:
        a riduzione del costo dei cespiti a cui
          si riferiscono
        come componente positivo di reddito
                        16
CONTABILIZZAZIONE DEI CONTRIBUTI
       IN CONTO CAPITALE
 Costo impianto                  Contributo c/Capitale
      1.000                               500
                      500        COSTO EFFETTIVO
              10 ANNI VITA UTILE


Crediti v/s             Contributi c/capitale        500
Regione           a

                            17
CONTABILIZZAZIONE DEI CONTRIBUTI
       IN CONTO CAPITALE

             1a ALTERNATIVA

Contributo                       500
c/capitale      a Impianti

Quota             Fondo           50
ammortamento    a ammortamento

                    18
CONTABILIZZAZIONE DEI CONTRIBUTI
       IN CONTO CAPITALE

             2a ALTERNATIVA

Quota
ammortamento    a Fondo              100
                  ammortamento
Contributi
c/capitale      a Risconti passivi   450

                    19
CONTABILIZZAZIONE DEI CONTRIBUTI
       IN CONTO CAPITALE

                  C.E.
   Quota amm.to          Contributo c/capitale
      1.000                      50


                     MACROCLASSE “A”
                        Altri ricavi
                    20
        MANUTENZIONI E RIPARAZIONI

• MANUTENZIONI: costi sostenuti per mantenere in     MIGLIORIE
                                                     SU BENI DI
  efficienza le immobilizzazioni tecniche              TERZI




• RIPARAZIONI: costi sostenuti per porre riparo a
  guasti e rotture


   Nella pratica sono indicate in un’unica classe indicata
                  come “MANUTENZIONI”
                             21
                 MANUTENZIONI

• ORDINARIE: spese di natura ricorrente che non
  incrementano la produttività e la vita utile del cespite

         si imputano a CONTO ECONOMICO

• STRAORDINARIE: spese che si traducono in un
  aumento tangibile e significativo di produttività e/o
  vita utile del cespite

                  SI CAPITALIZZANO
                             22
    MANUTENZIONI STRAORDINARIE

          CAPITALIZZAZIONE


Direttamente ad           Separatamente in un
incremento del            conto
valore del cespite        “MANUTENZIONE
                          STRAORDINARIA”

                     23
              MANUTENZIONI

• CICLICHE: sono spese sostenute per
  mantenere in efficienza il bene sulla base di un
  piano di manutenzione periodica



  Si costituisce un “FONDO SPESE
                FUTURE”
                        24
        MANUTENZIONI CICLICHE

• Ogni 3 esercizi la società A sostiene costi per la
  revisione di un impianto pari ad € 3.000;
• La quota di competenza di ciascun esercizio è di €
  1.000;
• Per 2 esercizi sarà necessario accantonare una quota
  pari ad € 1.000 al fondo manutenzione ciclica
• Tale fondo verrà utilizzato nel terzo esercizio nel
  corso del quale si riceve la fattura di € 3.000 dalla
  società che effettua le manutenzioni
                           25
              CODICE CIVILE

“Il costo delle immobilizzazioni, materiali
(ed immateriali), la cui utilizzazione è
limitata     nel     tempo      deve      essere
sistematicamente ammortizzato in ogni
esercizio in relazione con la loro residua
possibilità di utilizzazione. Eventuali
modifiche dei criteri di ammortamento e di
coefficienti applicati devono essere motivate
nella nota integrativa.” (Art. 2426 c.c.)
                        26
     PROCESSO DI AMMORTAMENTO

• Ripartizione del valore di un bene a fecondità
  ripetuta tra gli esercizi nel corso dei quali viene
  utilizzato; a tal fine è necessario conoscere
      • VALORE DA AMMORTIZZARE
      • VITA ECONOMICA UTILE DEL BENE
      • CRITERI DI RIPARTIZIONE


     PIANO DI AMMORTAMENTO
                             27
    VALORE DA AMMORTIZZARE

   • VALORE DI ISCRIZIONE A
          BILANCIO
             meno

• PRESUNTO VALORE DI REALIZZO
   AL NETTO DEI COSTI PRESUNTI
       DI SMANTELLAMENTO
               28
  VITA UTILE ECONOMICA DEL BENE

Si tratta del periodo durante il quale il
bene può essere economicamente,
convenientemente, utilizzato. Esso è
generalmente inferiore alla durata fisica
del bene a causa di fenomeni di
obsolescenza economica (per esempio:
invecchiamento del prodotto, oppure
resa non più conveniente dell’impianto)
                    29
           CRITERI DI RIPARTIZIONE

1. A QUOTE COSTANTI
      V      Vita economica                       QUOTA
     100     :     10           =      10
2. A QUOTE DECRESCENTI
                 Manutenzioni
 Primi
esercizi                             Ultimi esercizi



3. A QUOTE CRESCENTI                               NO
                                30
      ISCRIZIONI IN BILANCIO
        PLUS/MINUSVALENZE
• COMPONENTI STRAORDINARI DI
  REDDITO (MACROCLASSE “E” DEL
  CONTO ECONOMICO)

• COMPONENTI ORDINARI DI REDDITO
    (ALTRI RICAVI - A5)
    (ONERI DIVERSI - B14)
                 31
              RIVALUTAZIONI

• Possono essere effettuate solo in ipotesi di
  LEGGI SPECIALI (principio generale del
  costo storico);
• Il valore eventualmente rivalutato non può
  eccedere il VALORE RECUPERABILE
  TRAMITE L’USO;
• Il saldo netto di rivalutazione viene iscritto in
  apposita RISERVA DI RIVALUTAZIONE
  (VOCE A.III - PATR. NETTO)
                         32
       RIVALUTAZIONI




Impianti    100            P.N.
           + 10
                       Ris.       5
F.do       (50)        di riv.
Amm.        +5



                  33
        FONDI RINNOVAMENTO

• NON SONO CONSIDERATI
  CORRETTI in quanto non si può
  ammortizzare un costo che non sia ancora
  stato sostenuto;
• Per fare fronte ai maggiori oneri futuri
  potrebbero essere opportuno effettuare
  congrui ACCANTONAMENTI A
  RISERVA in sede di destinazione
  dell’utile di esercizio;
                    34
        IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI:
           INDICE DEGLI ARGOMENTI

        CLASSE B.I. DELL’ATTIVO:


Costi     1. Costi di impianto e ampliamento
plur.     2. Costi di ricerca, sviluppo e di
             pubblicità


                            35
     IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI:
        INDICE DEGLI ARGOMENTI

         3. Diritti di brevetto industriale e diritti
 Beni
immat.      di utilizzazione delle opere dell’ingegno
         4. Concessioni, licenze, marchi e diritti
            simili
         5. Avviamento
         6. Immobilizzazioni in corso e acconti
         7. Altre

                           36
    DISCIPLINA CIVILISTICA


                      Criteri di
                    ammortamento
• ARTICOLO
  2426 C.C.
  punto 2
                   Come
              IMMOBILIZZAZIONI
                 MATERIALI
               37
      DISCIPLINA CIVILISTICA
                      Costi di:
                      • Impianti e ampliamento
                      • Ricerca e sviluppo
                      • pubblicità
• ARTICOLO
  2426 C.C.
  punto 5              aventi UTILITA’
                       PLURIENNALI
                 •    Possono essere capitalizzati con il
                      consenso del collegio sindacale e
                      devono essere ammortizzati in un
                      periodo non superiore a 5 anni
                 38
       DISCIPLINA CIVILISTICA

                       DISTRIBUZIONE
                         DIVIDENDI
• ARTICOLO
  2426 C.C.      solo se residuano riserve
  punto 5         disponibili sufficienti a
                      coprire il costo
                  capitalizzato ancora da
                       ammortizzare
                  39
       DISCIPLINA CIVILISTICA

                         AVVIAMENTO
                      iscrivibile in bilancio
• ARTICOLO
  2426 C.C.
                 •        consenso Collegio Sindacale
  punto 6        •        acquisto a titolo oneroso
                 •        ammortamento in cinque anni, oppure
                          per un periodo di tempo più lungo con
                          adeguata motivazione nella nota
                          integrativa

                     40

								
To top