Vista la certificazione del Responsabile del Procedimento

Document Sample
Vista la certificazione del Responsabile del Procedimento Powered By Docstoc
					                         ATTI DEL CONSIGLIO COMUNALE


                         DELIBERAZIONE N. 92 DEL 22/12/2011
OGGETTO: Variante al Regolamento Urbanistico (art. 55 L.R. 1/05) per completamento
tracciato stradale di via Isola di Lero. Adozione




                Adunanza ordinaria del 22/12/2011 ore 09:00 seduta pubblica.

Il Presidente Maurizio Bettazzi dichiara aperta la seduta in 2° convocazione alle ore 10.25.

Risultano presenti al momento della votazione i seguenti 28 consiglieri:

Consigliere                Presente   Assente           Consigliere                 Presente   Assente
Albini Enrico              -          S                 Amerini Andrea              S          -
Auzzi Giancarlo            S          -                 Baldi Roberto               S          -
Banchelli Gianluca         S          -                 Bardazzi Piero Luca         S          -
Berselli Emanuele          S          -                 Bettarini Tatiana           -          S
Bettazzi Maurizio          S          -                 Bianchi Gianni              -          S
Biffoni Matteo             S          -                 Bini Riccardo Giuseppe      S          -
Calussi Maurizio           S          -                 Carlesi Massimo Silvano     S          -
Castellani Paola Maria     S          -                 Ciambellotti Maria Grazia   S          -
Colzi Andrea               S          -                 Donzella Aurelio Maria      S          -
Frosini Simone             -          S                 Gestri Luciano              S          -
Giardi Enrico              S          -                 Giugni Alessandro           -          S
Innaco Francesco           S          -                 La Vigna Carlo Domenico     S          -
Lafranceschina Mirko       S          -                 Lana Vittorio               -          S
Longo Antonio              S          -                 Lorusso Federico            S          -
Mangani Simone             -          S                 Mennini Roberto             S          -
Oliva Nicola               S          -                 Paradiso Emilio             -          S
Ponzuoli Fulvio            S          -                 Santi Ilaria                -          S
Sanzò Cristina             -          S                 Scali Stefano Antonio       S          -
Soldi Leonardo             S          -                 Tosoni Federico             -          S
Vanni Lia                  S          -                 Vannucci Luca               -          S


Presiede Bettazzi Maurizio (Presidente del consiglio) , con l'assistenza del Vice Segretario
Giovanni Ducceschi.
                                       -----------------------------------

Assistono alla seduta i seguenti assessori : Ballerini Adriano Pieri Rita Cenni Gianni Silli
Giorgio



                                         (omissis il verbale)
DELIBERAZIONE N. 92 del 22/12/2011

OGGETTO: Variante al Regolamento Urbanistico (art. 55 L.R. 1/05) per completamento
tracciato stradale di via Isola di Lero. Adozione



                                     RELAZIONE DELLA GIUNTA
                                        Agli atti della seduta


PREMESSO CHE:

- con deliberazione n. 70 del 03.05.2001 il Consiglio Comunale ha approvato, ai sensi della
legislazione regionale, il Regolamento Urbanistico comunale, che, insieme al Piano Strutturale
(approvato con D.P.G.R. n. 482/98), individua e determina la disciplina per l'utilizzazione e la
trasformazione del territorio e delle relative risorse;

 - il Regolamento Urbanistico (R.U.), entrato in vigore il 20 giugno 2001, contestualmente alla
pubblicazione della D.C.C. 70/01 sul B.U.R.T. n. 25, individua, tra l'altro (cfr: art. 55, 4° comma
lettera "g”, della L.R. 1/05), "i beni sottoposti a vincolo ai fini espropriativi ai sensi degli articoli 9
e 10 del decreto del Presidente della Repubblica 8 giugno 2001, n. 327 (Testo Unico delle
disposizioni legislative e regolamentari in materia di espropriazione per pubblica utilità);

- a norma del 5° comma dell’art. 55 L.R. 1/05, i vincoli preordinati all’esproprio “perdono efficacia
nel caso in cui, alla scadenza del quinquennio dall’approvazione o dalla modifica che li
contempla, non siano stati approvati i conseguenti piani attuativi o progetti esecutivi”;

- nel procedimento per la realizzazione di un’opera pubblica, giusto i richiamati articoli del DPR
08.06.2001 n. 327, l’atto espropriativo per l’acquisizione dei relativi suoli può essere emanato se
l’opera da realizzare è prevista dallo strumento urbanistico e se il bene da espropriare è
assoggettato al vincolo preordinato all’esproprio. Il vincolo è apposto allorchè diventa efficace
l’atto di approvazione del piano urbanistico o sua variante che prevede la realizzazione
dell’opera pubblica o di pubblica utilità;

RICORDATO CHE:

- Il vigente Regolamento Urbanistico definisce nella zona denominata “Il Guado” un preciso
tracciato viario che contribuisce a razionalizzare la mobilità della zona, consolidando e
perfezionando un tracciato esistente su suoli privati;
DATO ATTO CHE:
- il tracciata viario, individuato nel suo insieme come “via Isola di Lero”, posta immediatamente
ad ovest della scuola elementare e del centro commerciale, è tuttora incompleto mancando del
tratto oggetto del presente provvedimento, la cui realizzazione è già inserita nel programma
delle opere pubbliche per l’anno 2011;

ATTESO CHE:

- i titolari dell’istanza di permesso di costruire - PG 137145/2010, PE 2929/2010 - relativo
all’area da edificare, posta in via Isola di Lero, hanno assunto l’impegno a realizzare, a propria
cura e spesa, e cedere al Comune il tratto mancante della via in parola, se e quando
l’Amministrazione provvederà ad acquisire i suoli necessari;

- a tal fine il Servizio Gestione Rete Stradale, con nota P.G. 67500 del 26.05.2011, chiede che
sulle aree necessarie per il completamento della via sia ripristinato il vincolo preordinato
all’esproprio ormai decaduto per decorrenza del termine quinquennale;




                                                                                                         2
FATTO PRESENTE CHE:
- Su tali presupposti e finalità, il Servizio Urbanistica ha predisposto il progetto di variante
costituito dai seguenti elaborati:
Elab. A - Relazione Urbanistica;
Elab. A.1 - Certificazione del Responsabile del Procedimento ai sensi dell'art. 16 della L.R. 1/05;
Elab. A.2 - Relazione del Garante della Comunicazione ai sensi dell'art. 19 della L.R. 1/05;
Elab. B - estratto della Tavola 20 - Usi del suolo e modalità di intervento - del Regolamento
Urbanistico - scala 1:2.000, Stato Attuale/ Stato Modificato;

RILEVATO CHE:

- la variante comporta la mera riproposizione e conferma delle decadute previsioni tuttora valide
ed attuali, al solo scopo di reiterare il vincolo preordinato all’esproprio che consente
l’acquisizione dei suoli;

- la variante pertanto, in riferimento alle finalità e indirizzi definiti dalla disciplina urbanistica
regionale, non produce significativi effetti sull’ambiente; non propone nuove azioni di
trasformazione, né incrementi di superfici e volumi, non altera le classi di fattibilità già individuate
dalle indagini geologico-tecniche di supporto al vigente Regolamento Urbanistico; non definisce
il quadro di riferimento di progetti da sottoporre a VIA (valutazione di impatto ambientale) o a
verifica di assoggettabilità a VIA; pertanto:

1.   non è sottoposta a valutazione integrata di cui al Tit. II, capo I, della L.R. 1/05 e al
     Regolamento Regionale n. 4/R/2007 approvato con DPGR del 09.02.2007;
2.   non è sottoposta, giusto l’art. 5 della L.R. 10/2010, a VAS (valutazione ambientale
     strategica) né a verifica preventiva di assoggettabilità a VAS, di cui al D.Lgs 152/2006 ;
3.   ai sensi del Regolamento Regionale n. 26/R approvato con DPGR del 27.04.2007, è stata
     depositata la certificazione sulla non necessità di ulteriori indagini, di cui all'allegato 4 del
     regolamento medesimo presso il competente Ufficio Tecnico del Genio Civile e da questo
     acquisita in data 18.07.2011 al n.11/11. La certificazione, soggetta a controllo a campione,
     è stata estratta (cfr: nota Prot. A00GRT-193812/N.60.60 del 28.07.2011) e, a seguito degli
     opportuni controlli istruttori, il controllo ha dato esito positivo (cfr: nota Prot. A00GRT-
     193824/N.60.60 del 28.07.2011);
4.   è stata data notizia della sua attivazione mediante pubblicazione della relazione urbanistica,
     descrittiva   dell’intervento,   sul sito    del    Comune     di   Prato,        all’indirizzo:
     htpp:www.comune.prato.it/servizi comunali/prg/bacheca, nella sezione della Valutazione
     Integrata;

DATO ATTO CHE:

 - per l'adozione e l'approvazione del Regolamento Urbanistico e delle relative varianti, quando
conformi al Piano Strutturale e agli altri strumenti della pianificazione territoriale, si applicano le
procedure indicate dagli articoli 16 e 17 della L.R. 1/05;

- la variante proposta è congruente con il Piano Strutturale vigente e non contrasta con il Piano
Territoriale di Coordinamento approvato dalla Provincia di Prato con D.C.P n. 7 del 04.02.2009
né con il Piano di Indirizzo Territoriale della Regione Toscana approvato con D.C.R. n. 72 del
24.07.2007;

- la proposta di variante è stata esaminata dal Consiglio della Circoscrizione Prato Ovest, con
parere favorevole espresso con deliberazione n. 17 del 26.09.2011 (allegato n. 1 depositato agli
atti del presente provvedimento);

- la variante è stata altresì esaminata, con parere favorevole all’unanimità, dalla Commissione
Consiliare n. 4 - “Urbanistica - Ambiente - Protezione Civile” nella seduta del 23.11.2011
(allegato n. 2 depositato agli atti del presente provvedimento);



                                                                                                      3
- ai sensi e per gli effetti dell'art. 11 del D.P.R. 08.06.2001 n. 327, con raccomandate P.G. n.
81983 e 82000 del 30.06.2011 è stato comunicato l’avvio del procedimento di variante ai
proprietari delle aree da assoggettare a vincolo espropriativo;

CONSIDERATO CHE:

- con determinazione dirigenziale n. 2847 del 18.10.2011 è stata nominata Garante della
Comunicazione la Dott.ssa Lia Franciolini, funzionario amm.vo del Servizio Urbanistica;

 - la proposta di variante, corredata dalla certificazione del Responsabile del Procedimento, ai
sensi dell'art. 16 della L.R. 1/05, (elaborato A.1 del progetto di variante) e dalla relazione del
Garante della comunicazione ex-art. 19 L.R. 1/05 (elab. A.2 del progetto di variante), è pertanto
sottoposta all'esame del Consiglio Comunale affinchè adotti le proprie determinazioni in merito.


                                        IL    CONSIGLIO


- Vista la relazione che precede, richiamata a costituire parte integrante e sostanziale della
presente narrativa;
- Vista la Relazione Urbanistica allegata con lettere "A" alla presente deliberazione come parte
integrante, che motiva ed illustra più in dettaglio la variante al Regolamento Urbanistico in
argomento;
- Preso atto, dalla relazione che precede, del parere favorevole espresso dal Consiglio della
Circoscrizione Prato Ovest, con deliberazione n. 17 del 26.09.2011 depositata agli atti del
presente provvedimento con il n. 1;
- Vista la L.R. 1/05 e i relativi Regolamenti attuativi;
- Vista la certificazione del Responsabile del Procedimento, geom Riccardo Corti, istruttore
tecnico del Servizio Urbanistica redatta ai sensi e per gli effetti dell'art. 16 della L.R. 1/05 (Elab.
A.1, allegato parte integrante del presente provvedimento);
- Vista la relazione del Garante della Comunicazione, Funzionario amm.vo Dott.ssa Lia
Franciolini, redatta ai sensi e per gli effetti dell'art. 19 della L.R. 1/05 (Elab. A.2, allegato parte
integrante del presente provvedimento);
- Preso atto dell’avvenuto deposito, in data 18.07.2011 al n. 11/11 presso il competente Ufficio
Tecnico del Genio Civile della documentazione di cui all'allegato 4 al Regolamento Regionale n.
26/R approvato con DPGR del 27.04.2007 e dell’esito positivo del controllo comunicato con nota
nota Prot. A00GRT-193824/N.60.60 del 28.07.2011;
- Visto il parere della Commissione Consiliare n. 4 “Urbanistica – Ambiente – Protezione Civile”
espresso nella riunione del 23.11.2011, depositato agli atti della presente con il n. 2;
- Visto e preso atto del parere favorevole espresso, ai sensi e per gli effetti di cui all'art. 49 - 1°
comma - del D. L.vo 18 agosto 2000 n. 267, dal Responsabile del Servizio Urbanistica in ordine
alla regolarità tecnica;
- Vista la coerenza dell’atto con gli indirizzi programmatici accertata dal responsabile dell’Area
Tecnica;
- Considerato e dato atto che il presente provvedimento non è soggetto, per sua natura, al
parere di regolarità contabile di cui al medesimo Art. 49 del D.L.vo 18.8.2000, n. 267;
- Ravvisata la propria competenza ai sensi dell' art. 42 del già richiamato D.L.vo 18.8.2000, n.
267 nonchè della L.R. 1/05;
- Vista la votazione, eseguita in modo palese, sulla proposta di delibera presentata, che ottiene il
seguente esito:
approvata all’unanimità da 28 Consiglieri presenti e votanti.




                                                                                                     4
                                            DELIBERA


1. di adottare ai sensi dell'art. 17 della L.R. n. 1/05, la variante al Regolamento Urbanistico
approvato con D.C.C. n. 70 del 30.05.2001, per completamento tracciato stradale di via Isola di
Lero, descritta e rappresentata nei seguenti elaborati, che costituiscono parte integrante del
presente provvedimento:

Elab. A - Relazione Urbanistica;
Elab. A.1 - Certificazione del Responsabile del Procedimento ai sensi dell'art. 16 della L.R. 1/05;
Elab. A.2 - Relazione del Garante della Comunicazione ai sensi dell'art. 19 della L.R. 1/05;
Elab. B - estratto della Tavola 20 - Usi del suolo e modalità di intervento - del Regolamento
Urbanistico - scala 1:2.000, Stato Attuale/ Stato Modificato;

2. di dare atto che giusto il comma 2/bis dell'art. 18 della L.R 1/05, la variante adottata seguirà la
procedura di cui all’art. 17 della L.R. n. 1/05;

3. di dare altresì atto che nella procedura di variante in argomento svolge il ruolo di
Responsabile del Procedimento, art. 16 L.R. n. 1/05, il geometra Riccardo Corti, istruttore
tecnico del Servizio Urbanistica; ed il ruolo di Garante della Comunicazione, la Dott.ssa Lia
Franciolini, funzionario amministrativo dello stesso Servizio;

4. di incaricare il Servizio Urbanistica, una volta ricevute 3 copie della presente deliberazione,
opportunamente vidimate, all'espletamento degli adempimenti di cui al citato art. 17 della L.R. n.
1/05.




                                                                                                    5

				
DOCUMENT INFO
Shared By:
Categories:
Tags:
Stats:
views:6
posted:3/19/2012
language:
pages:5