PROVINCIA REGIONALE DI RAGUSA - DOC by HOL9lS

VIEWS: 14 PAGES: 27

									                   COMUNE DI LICODIA EUBEA
                                        PROV. DI CATANIA




Cod.Fisc. 82001570876         P. IVA 01793570878      C.A.P. 95040    Tel. fax 0933/963001 0933963388

                                  VERBALE DI PUBBLICO INCANTO
Il giorno 20 settembre 2010, alle ore 11,00, nei locali del Comune di Licodia Eubea siti in Via
Piersanti Mattarella s.n., per le operazioni di gara ad incanto pubblico per l'appalto delle
“Consolidamento del Versante a Valle di Via Varese””, di cui al progetto approvato con delibera di
G.M. n. 119 del 14-06-2010 e finanziato con DDS/2008/13948 del 05-12-2008 della direzione
generale per la difesa del suolo del ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare per
complessivi €.1.000.000,00, di cui €. 695.000,00 importo complessivo di gara, di cui €. 19.955,30
oneri per la sicurezza, non soggetti a ribasso, sono presenti: il dott. Ing. Alessandro Sapienza Dirigente
dell’Ufficio tecnico comunale, quale Presidente della Commissione di gara, il dott. Geol. Salvatore
Perremuto Funzionario U.T., Rag. Maria Randello, Istruttore amministrativo Ufficio LL.PP., la Sig.ra
Maria Polizzi, collaboratore amministrativo U.T., in qualità di segretario verbalizzante.
L'aggiudicazione sarà effettuata, ai sensi dell'art. 21, comma 1, della legge n. 109/1994 e successive
modifiche, come recepito con la L.R. n. 7/2002 e successive modifiche, di cui da ultimo quelle della
L.R. n. 20/2007, con il criterio del prezzo più basso, inferiore a quello posto a base di gara, determinato
mediante offerta espressa in cifra percentuale di ribasso, a quattro cifre decimali, da applicare
uniformemente a tutto l'elenco prezzi posto a base di gara.
In osservanza della disposizione specifica per i soli appalti di lavori pubblici di valore inferiore alla
soglia comunitaria di cui all'art. 21, commi 1 bis, 1 bis 1, 1 bis 2, 1 bis 3 ed 1 bis 4 della legge
n.109/1994 e successive modifiche, modificati ed inseriti dalla L.R. n. 7/2002 e successive modifiche,
di cui da ultimo quelle della L.R. n. 20/2007, l'aggiudicazione sarà pronunciata in favore dell'offerta
che eguaglia o, in mancanza, più si avvicina per difetto al valore di ribasso identificato con la seguente
procedura.
Il Presidente, ai soli fini della determinazione del valore di ribasso in cui favore pronunciare
l'aggiudicazione, procederà ad escludere fittiziamente il 50 per cento delle offerte ammesse. Nel caso di
presentazione alla gara di più offerte aventi identico ribasso, l'esclusione fittizia delle offerte non potrà
essere superiore in termini numerici al 50 per cento delle offerte presentate, non rilevando a tal fine
l'ipotesi in cui le offerte presentino un identico ribasso e si collochino a cavallo delle due soglie di
esclusione. Stante la natura fittizia dell'esclusione del 50 per cento delle offerte ammesse, per la
formazione della media delle offerte residuate dall'esclusione predetta, tutte le offerte ammesse
concorreranno alle successive fasi di aggiudicazione della gara.
Il Presidente sorteggerà un numero intero da 11 a 40; il numero sorteggiato costituirà la percentuale
relativa al numero delle offerte di minor ribasso da escludere fittiziamente; la differenza tra 50 ed il
numero sorteggiato costituirà la percentuale relativa al numero delle offerte di maggior ribasso da
escludere fittiziamente. I numeri delle offerte da eliminare fittiziamente, corrispondenti a tali
percentuali, saranno determinati senza tenere conto di eventuali cifre decimali. La predetta procedura
non è esercitabile qualora il numero di offerte valide risulti inferiore a cinque, caso in cui
l'aggiudicazione sarà senz'altro pronunciata in favore dell'offerta ammessa recante il maggior valore di
ribasso, salva l'eventuale verifica in contraddittorio della congruità dell'offerta stessa.
Effettuato il sorteggio il Presidente procederà quindi all’apertura delle buste “B - offerta economica” ed
alla lettura delle offerte economiche, anche di quelle di cui è già stata pronunciata l'esclusione dalla
gara. Si calcolerà la media aritmetica delle offerte residuate dall'operazione di esclusione fittizia
predetta, fino alla quarta cifra decimale arrotondata all'unità superiore qualora la
quinta cifra decimale sia pari o superiore a cinque: se il numero sorteggiato sarà compreso tra 11 e 24,
l'aggiudicazione verrà fatta all'offerta che risulterà pari o, in mancanza, che più si avvicinerà per difetto
alla somma della media dei ribassi delle offerte rimaste in gara dopo la procedura di esclusione fittizia,
e dello scarto medio aritmetico dei ribassi percentuali che supereranno la predetta media e non
fittiziamente esclusi, somma limitata alla quarta cifra decimale arrotondata all'unità superiore qualora la
quinta cifra decimale sia pari o superiore a cinque. Se il numero sorteggiato risulterà compreso tra 26 e
40, l'aggiudicazione verrà fatta all'offerta che risulterà pari o che più si avvicinerà per difetto alla
differenza fra la media dei ribassi delle offerte rimaste in gara dopo la procedura di esclusione fittizia, e
lo scarto medio aritmetico dei ribassi percentuali che supereranno la predetta media e non fittiziamente
esclusi, differenza limitata alla quarta cifra decimale arrotondata all'unità superiore qualora la quinta
cifra decimale sia pari o superiore a cinque, ma se il valore di riferimento così ottenuto risulterà
inferiore al minore valore di ribasso presentato, non essendo pertanto possibile l'aggiudicazione, nel
rispetto della prescrizione della legge, in favore di offerta pari o in mancanza più vicina per difetto al
valore di riferimento ottenuto, si procederà immediatamente ad una nuova effettuazione del sorteggio
del numero compreso fra 11 e 40 ed alle successive operazioni come prima descritte, fino
all'aggiudicazione, e ciò anche più volte fino a che non possa essere pronunciata l'aggiudicazione. Se il
numero sorteggiato risulterà pari a 25 non si procederà alla determinazione dello scarto medio
aritmetico e l'aggiudicazione avverrà in favore dell'offerta recante il ribasso che uguaglierà o, in
mancanza, più si avvicinerà per difetto alla media dei ribassi recati dalle offerte rimaste in gara,
calcolata fino alla quarta cifra decimale arrotondata all'unità superiore qualora la quinta cifra decimale
sia pari o superiore a cinque. Se il valore di ribasso in cui favore pronunciare l'aggiudicazione sarà
comune alle offerte di più concorrenti, tutti questi parteciperanno ad immediato sorteggio con il quale
si procederà, escludendo qualsiasi altro sistema di scelta, all'individuazione esclusivamente del primo e
del secondo aggiudicatario.
Qualora il Presidente rilevasse anomalie in ordine alle offerte, considerate dal punto di vista dei valori
in generale, della loro distribuzione numerica o raggruppamento, della provenienza territoriale, delle
modalità o singolarità con le quali le stesse offerte sono state compilate e presentate ecc., il
procedimento di aggiudicazione sarà sospeso per acquisire le valutazioni (non vincolanti dell’Autorità
per la vigilanza sui lavori pubblici) che sono fornite previo invio dei necessari elementi documentali,
entro 10 giorni lavorativi dalla ricezione della documentazione. Decorso il suddetto termine di 10
giorni il Presidente, anche in assenza delle valutazioni dell’Autorità, darà corso al procedimento di
aggiudicazione. Nelle more, sarà individuato il soggetto responsabile della custodia degli atti di gara
che adotterà scrupolose misure necessarie ad impedire rischi di manomissione, garantendone l'integrità
e l'inalterabilità.
Le operazioni di gara sono assoggettate alla disciplina di cui all'art. 21 bis della legge n. 109/1994,
inserito dall'art. 18 della legge regionale 2 agosto 2002, n. 7. Pertanto il verbale di gara sarà redatto
immediatamente, sottoscritto dall'impresa provvisoriamente aggiudicataria, se presente, pubblicato per
tre giorni non festivi consecutivi all'albo del Comune di Licodia Eubea . Se l'impresa provvisoriamente
aggiudicataria non sarà presente, le sarà immediatamente comunicata l'aggiudicazione provvisoria. Nei
sette giorni successivi a quello di espletamento della gara possono essere presentati rilievi o
contestazioni rispetto a quanto verbalizzato, sui quali il responsabile del procedimento si pronuncerà
entro dieci giorni dal loro ricevimento. In assenza di rilievi o di contestazioni, il verbale diverrà
definitivo. Parimenti il verbale diverrà definitivo in caso di presentazione di rilievi o contestazioni su
cui il responsabile del procedimento non si pronunci entro il termine di dieci giorni anzidetto, ciò che
equivale a rigetto, ovvero espressamente entro il termine anzidetto emetta decisione di rigetto dei rilievi
o contestazioni. Qualora invece il responsabile del procedimento accolga i rilievi o contestazioni, le
operazioni di gara, saranno riaperte per l’adeguamento delle stesse alle decisioni del responsabile del
procedimento.
La Commissione, all’unanimità, concorda la possibilità di poter chiedere chiarimenti o precisazioni in
ordine alla documentazione allegata alla richiesta di cui alla busta “A” di ogni offerta presentata.
Laddove si verificasse tale eventualità, le operazioni verrebbero momentaneamente sospese in attesa
che, entro un determinato termine perentorio stabilito a seconda delle circostanze della stessa
comunicazione, le ditte presentino i chiarimenti richiesti, anche via fax, secondo le procedure e le
modalità già decise in sede di redazione del bando di gara. Le richieste di chiarimenti verranno prodotte
al numero di fax dichiarato dalle ditte.
 L’avviso di gara è stato pubblicato sulla GURS n.30 del 30-07-2010, sui quotidiani:, “La Sicilia
dell’11/08/2010”, “ La Repubblica” del 06-08-2010, “ La Repubblica di Palermo del 05-08-2010 e sul
periodico “Lavori in Sicilia” n. 32 del 13/08/2010. Il Bando e il disciplinare di gara sono stati affissi
all’albo pretorio del comune di Licodia Eubea dal 23-07-2010 al 10-09-2010, pubblicati sul sito
dell’Osservatorio sui LL.PP. in data 23/07/2010 e sul sito del Comune: www.comune.licodiaeubea.ct.it.
Il termine utile per l'arrivo dei plichi di partecipazione alla gara è stato fissato alle ore 13,00 del giorno
10 settembre 2010, mentre l'inizio delle operazioni di gara è stato fissato per le ore 10,00 di oggi.
Ciò premesso, il Presidente comunica che risultano pervenuti n. 281
 plichi di partecipazione, il cui elenco è riportato nell’allegato “a” del presente verbale.
La Commissione controlla l'orario e la data d'arrivo di tutti i plichi, procedendo alla loro numerazione
in ordine cronologico di arrivo.
Si dichiara che il plico n. 281, di Geosistema srl Via Taormina,14 – località Tezze 38055 Grigno (TN)
P.Iva 01751850221, è pervenuta a questo Ente in data 13-09-2010 alle ore 12.15, e, quindi,
successivamente al termine fissato dal bando per le ore 13.00 del 10-09-2010. Di conseguenza non è
stata ammessa a partecipare alla gara e si dispone la restituzione al termine della procedura di gara.
Il Presidente, a questo punto, controlla i plichi pervenuti nei termini, riscontrando l'integrità di ciascuno
di essi, la sussistenza della ceralaccatura e, ove previsto, dell'impronta lasciata dal sigillo, e l'esatta
indicazione dell'oggetto dell’odierna gara;
Quindi si da inizio alla procedura di esame della documentazione contenuta nella busta “A” di ciascun
plico.
Vengono esaminate le buste dal n° 1 al n° 3 di cui all’allegato “A”che vengono dichiarate ammesse alla
fase successiva di gara.
Alle ore 13.00 la procedura di gara viene rinviata a giorno 27-09-2010. Le buste vengono custodite in
armadio chiuso a chiave e sottoscritto il presente verbale che si deposita presso la segreteria di questo
Servizio Tecnico a disposizione di chiunque ne voglia prendere visione.

        Il Presidente                                               La Commissione di gara
dott. Ing. Alessandro Sapienza                                    dott. Geol. S. Perremuto
                                                                  rag. Maria Randello

La Segretaria
Sig.ra Maria Polizzi
 Addì 27 settembre 2010 alle ore 9.30 si riprendono le procedure di gara e si procede all’esame della
documentazione contenuta nella busta “A” dei plichi dal n. 4 al n. 25. Verificatane la regolarità, gli
stessi si dichiarano ammessi alla successiva fase di gara, ad eccezione di quella di seguito elencata per
le motivazioni che si riportano a margine:
    - Busta n° 7 della ditta Passarello Giuseppe: non ammessa in quanto il DURC alla data di
         presentazione delle offerte risulta scaduto poiché datato 09/06/2010.

Alle ore 13.00 la procedura di gara viene rinviata a giorno 11-10-2010. Le buste vengono custodite in
armadio chiuso a chiave e sottoscritto il presente verbale che si deposita presso la segreteria di questo
Servizio Tecnico a disposizione di chiunque ne voglia prendere visione.

        Il Presidente                                            La Commissione di gara
dott. Ing. Alessandro Sapienza                                dott. Geol. S. Perremuto
                                                               rag. Maria Randello

La Segretaria
Sig.ra Maria Polizzi
Addì 11 ottobre 2010 alle ore 9.30 si riprendono le procedure di gara e si procede all’esame della
documentazione contenuta nella busta “A” dei plichi dal n. 26 al n. 53. Verificatane la regolarità, gli
stessi si dichiarano ammessi alla successiva fase di gara, ad eccezione di quelle di seguito elencate per
le motivazioni che si riportano a margine di ciascuna:
    - Busta n. 44 della ditta Geom. Rizz.a Angelo non ammessa perché la classifica posseduta (I) è
         insufficiente rispetto a quanto richiesto nel bando di gara (class. III);
    - Busta n. 52 della ditta Consoter srl non ammessa perché non dichiara il punto 4Z-Bis del
         disciplinare di gara sui piani di emersioni quale condizione a pena di esclusione.

Alle ore 13.00 la procedura di gara viene riconvocata per il giorno 13 ottobre 2010.

Tutte le buste vengono custodite in armadio chiuso a chiave e si sottoscrive il presente verbale che si
deposita presso la segreteria di questo Servizio Tecnico a disposizione di chiunque ne voglia prendere
visione.

        Il Presidente                                            La Commissione di gara
dott. Ing. Alessandro Sapienza                                 dott. Geol. S. Perremuto
                                                               rag. Maria Randello

La Segretaria
Sig.ra Maria Polizzi
Addì 13 ottobre 2010 alle ore 15.45 si riprendono le procedure di gara e si procede all’esame della
documentazione contenuta nella busta “A” dei plichi dal n. 54 al n. 62.
Verificatane la regolarità, gli stessi si dichiarano ammessi alla successiva fase di gara.

Alle ore 18.15 la procedura di gara viene riconvocata per il giorno 14 ottobre 2010.

Tutte le buste vengono custodite in armadio chiuso a chiave e si sottoscrive il presente verbale che si
deposita presso la segreteria di questo Servizio Tecnico a disposizione di chiunque ne voglia prendere
visione.




        Il Presidente                                           La Commissione di gara
dott. Ing. Alessandro Sapienza                                dott. Geol. S. Perremuto
                                                              rag. Maria Randello

La Segretaria
Sig.ra Maria Polizzi
Addì 14 ottobre 2010 alle ore 15.00 si riprendono le procedure di gara e si procede all’esame della
documentazione contenuta nella busta “A” dei plichi dal n. 63 al n.73.
Verificatane la regolarità, gli stessi si dichiarano ammessi alla successiva fase di gara.

Alle ore 19.00 la procedura di gara viene riconvocata per il giorno 19 ottobre 2010.

Tutte le buste vengono custodite in armadio chiuso a chiave e si sottoscrive il presente verbale che si
deposita presso la segreteria di questo Servizio Tecnico a disposizione di chiunque ne voglia prendere
visione.




        Il Presidente                                            La Commissione di gara
dott. Ing. Alessandro Sapienza                                dott. Geol. S. Perremuto
                                                               rag. Maria Randello

La Segretaria
Sig.ra Maria Polizzi
Addì 19 ottobre 2010 alle ore 15.30 si riprendono le procedure di gara e si procede all’esame della
documentazione contenuta nella busta “A” dei plichi dal n. 74 al n.85.
Verificatane la regolarità, gli stessi si dichiarano ammessi alla successiva fase di gara.

Alle ore 18.00 la procedura di gara viene riconvocata per il giorno 25 ottobre 2010.

Tutte le buste vengono custodite in armadio chiuso a chiave e si sottoscrive il presente verbale che si
deposita presso la segreteria di questo Servizio Tecnico a disposizione di chiunque ne voglia prendere
visione.



         Presidente                                 La Commissione di gara
dott. Ing. Alessandro Sapienza                      dott. Geol. S. Perremuto____________________
                                                    rag. Maria Randello ____________________

La segretaria
Sig.ra Maria Polizzi
Addì 25 ottobre 2010 alle ore 10.30 si riprendono le procedure di gara e si procede all’esame della
documentazione contenuta nella busta “A” dei plichi dal n. 86 al n.92.
Verificatane la regolarità, gli stessi si dichiarano ammessi alla successiva fase di gara, ad eccezione di
quelle di seguito elencate per le motivazioni che si riporta a margine:
   - Busta N. 86 - Impresa Sorce Santo, non ammessa perché omette di indicare il responsabile
        servizio prevenzione protezione di cui al punto 10 del disciplinare quale condizioni a pena di
        esclusione.
   - Busta n. 90 – Consorzio stabile LIBOR non ammessa in quanto il DURC alla data di
        presentazione delle offerte risulta scaduto poiché datato 09/06/2010.

Alle ore 12.30 la procedura di gara viene riconvocata per il giorno 26 ottobre.

Tutte le buste vengono custodite in armadio chiuso a chiave e si sottoscrive il presente verbale che si
deposita presso la segreteria di questo Servizio Tecnico a disposizione di chiunque ne voglia prendere
visione.



         Presidente                                 La Commissione di gara
dott. Ing. Alessandro Sapienza                      dott. Geol. S. Perremuto____________________
                                                    rag. Maria Randello ____________________


La segretaria
Sig.ra Maria Polizzi
Addì 26 ottobre 2010 alle ore 15.00 si riprendono le procedure di gara e si procede all’esame della
documentazione contenuta nella busta “A” dei plichi dal n. 93 al n.120.
Verificatane la regolarità, gli stessi si dichiarano ammessi alla successiva fase di gara.

Alle ore 18.00 la procedura di gara viene riconvocata per il giorno 4 novembre 2010.
Tutte le buste vengono custodite in armadio chiuso a chiave e sottoscritto il presente verbale che si
deposita presso la segreteria di questo Servizio Tecnico a disposizione di chiunque ne voglia prendere
visione.

        Il Presidente                             La Commissione di gara
dott. Ing. Alessandro Sapienza                    dott. Geol. S. Perremuto____________________
                                                  rag. Maria Randello _____________________

La segretaria
Sig.ra Maria Polizzi
__________________
 Addì 4 novembre 2010 alle ore 15.15 si riprendono le procedure di gara e si procede all’esame della
documentazione contenuta nella busta “A” dei plichi dal n. 121 al n.150.
Verificatane la regolarità, gli stessi si dichiarano ammessi alla successiva fase di gara.

Alle ore 18.30 la procedura di gara viene riconvocata per il giorno 5 novembre 2010.

Tutte le buste vengono custodite in armadio chiuso a chiave e si sottoscrive il presente verbale che si
deposita presso la segreteria di questo Servizio Tecnico a disposizione di chiunque ne voglia prendere
visione.

        Il Presidente                              La Commissione di gara
dott. Ing. Alessandro Sapienza                     dott. Geol. S. Perremuto____________________
                                                   rag. Maria Randello _____________________

La segretaria
Sig.ra Maria Polizzi
Addì 5 novembre 2010 alle ore 15.45 si riprendono le procedure di gara sostituendo il segretario
verbalizzando Sig.ra Polizzi Maria, in quanto assente, con il geom. Caruso Giuseppe per tutta la durata
dell’assenza della sig.ra Polizzi. Si procede all’esame della documentazione contenuta nella busta “A”
dei plichi dal n. 151 al n.180.
Verificatane la regolarità, gli stessi si dichiarano ammessi alla successiva fase di gara.

Alle ore 18.45 la procedura di gara viene riconvocata per il giorno 9 novembre 2010.

Tutte le buste vengono custodite in armadio chiuso a chiave e si sottoscrive il presente verbale che si
deposita presso la segreteria di questo Servizio Tecnico a disposizione di chiunque ne voglia prendere
visione.

        Il Presidente                              La Commissione di gara
dott. Ing. Alessandro Sapienza                     dott. Geol. S. Perremuto____________________
                                                   rag. Maria Randello _____________________

Il segretario
Geom. Giuseppe Caruso
Addì 9 novembre 2010 alle ore 15.20 si riprendono le procedure di gara , si procede all’esame della
documentazione contenuta nella busta “A” dei plichi dal n. 181 al n.196
Verificatane la regolarità, gli stessi si dichiarano ammessi alla successiva fase di gara.

Alle ore 18.00 la procedura di gara viene riconvocata per il giorno 12 novembre 2010.

Tutte le buste vengono custodite in armadio chiuso a chiave e si sottoscrive il presente verbale che si
deposita presso la segreteria di questo Servizio Tecnico a disposizione di chiunque ne voglia prendere
visione.

        Il Presidente                              La Commissione di gara
dott. Ing. Alessandro Sapienza                     dott. Geol. S. Perremuto____________________
                                                   rag. Maria Randello _____________________

Il segretario
Geom. Giuseppe Caruso
Addì 12 novembre 2010 alle ore 9.30 si riprendono le procedure di gara , si procede all’esame della
documentazione contenuta nella busta “A” dei plichi dal n. 197 al n. 225.
Verificatane la regolarità, gli stessi si dichiarano ammessi alla successiva fase di gara, ad eccezione
delle buste:
    - n. 200 ATI Consolida S.a.s. – Palumbo Costruzioni non ammessa perchè la ditta Palumbo
        omette di indicare il responsabile servizio prevenzione protezione di cui al punto 10 del
        disciplinare quale condizioni a pena di esclusione.
    - n. 209 ditta Marino Francesco Paolo non ammessa in quanto possiede la classifica II
        dell’OG3, insufficiente rispetto a quella richiesta nel bando (class. III);
    - N. 217 ATI ditta ASG Costruzioni s.r.l. – ditta Iacono Antonio non ammessa in quanto la
        ditta ASG non indica il responsabile servizio prevenzione protezione di cui al punto 10 del
        disciplinare quale condizioni a pena di esclusione.


Alle ore 13.00 la procedura di gara viene riconvocata per il giorno 15 novembre 2010.

Tutte le buste vengono custodite in armadio chiuso a chiave e si sottoscrive il presente verbale che si
deposita presso la segreteria di questo Servizio Tecnico a disposizione di chiunque ne voglia prendere
visione.

        Il Presidente                              La Commissione di gara
dott. Ing. Alessandro Sapienza                     dott. Geol. S. Perremuto____________________
                                                   rag. Maria Randello _____________________

Il segretario
Geom. Giuseppe Caruso
Addì 15 novembre 2010 alle ore 15.15 si riprendono le procedure di gara, si procede all’esame della
documentazione contenuta nella busta “A” dei plichi dal n. 226 al n. 234
Verificatane la regolarità, gli stessi si dichiarano ammessi alla successiva fase di gara.

Alle ore 17.30 la procedura di gara viene riconvocata per il giorno 16 novembre.

Tutte le buste vengono custodite in armadio chiuso a chiave e si sottoscrive il presente verbale che si
deposita presso la segreteria di questo Servizio Tecnico a disposizione di chiunque ne voglia prendere
visione.

        Il Presidente                              La Commissione di gara
dott. Ing. Alessandro Sapienza                     dott. Geol. S. Perremuto____________________
                                                   rag. Maria Randello _____________________

Il segretario
Geom. Giuseppe Caruso
Addì 16 novembre 2010 alle ore 10.00 si riprendono le procedure di gara, si procede all’esame della
documentazione contenuta nella busta “A” dei plichi dal n. 227 al n. 255
Verificatane la regolarità, gli stessi si dichiarano ammessi alla successiva fase di gara, ad eccezione
delle buste:
    - n. 245 ditta Ferraro Orazio non ammessa in quanto omette la dichiarazione di cui al punto 10)
        del disciplinare (non dichiara che si è proceduto alla valutazione dei rischi, né indica il
        nominativo del responsabile);
    - n. 246 ditta I. PA. Costruzioni s.r.l. non ammessa perché la classifica posseduta (II) è
        insufficiente rispetto a quanto richiesto nel bando di gara (class. III);


Alle ore 13.00 la procedura di gara viene riconvocata per il giorno 23 novembre 2010.

Tutte le buste vengono custodite in armadio chiuso a chiave e si sottoscrive il presente verbale che si
deposita presso la segreteria di questo Servizio Tecnico a disposizione di chiunque ne voglia prendere
visione.

        Il Presidente                              La Commissione di gara
dott. Ing. Alessandro Sapienza                     dott. Geol. S. Perremuto____________________
                                                   rag. Maria Randello _____________________

Il segretario
Geom. Giuseppe Caruso
Addì 23 novembre 2010 alle ore 15.00 si riprendono le procedure di gara sostituendo il segretario
verbalizzante geom. Caruso Giuseppe, con la Sig.ra Polizzi Maria, per tutta la durata della procedura
di gara. si procede all’esame della documentazione contenuta nella busta “A” dei plichi dal n. 256 al n.
274.
Verificatane la regolarità, gli stessi si dichiarano ammessi alla successiva fase di gara.

Alle ore 18.30 la procedura di gara viene riconvocata per il giorno 26 novembre 2010.

Tutte le buste vengono custodite in armadio chiuso a chiave e si sottoscrive il presente verbale che si
deposita presso la segreteria di questo Servizio Tecnico a disposizione di chiunque ne voglia prendere
visione.

        Il Presidente                              La Commissione di gara
dott. Ing. Alessandro Sapienza                     dott. Geol. S. Perremuto____________________
                                                   rag. Maria Randello _____________________

la segretaria
Sig.ra Maria Polizzi
Addì 26 novembre 2010 alle ore 15.00 si riprendono le procedure di gara , si procede all’esame della
documentazione contenuta nella busta “A” dei plichi dal n. 275 al n. 277
Verificatane la regolarità, gli stessi si dichiarano ammessi alla successiva fase di gara.

Alle ore 19.00 la procedura di gara viene riconvocata per il giorno 02 dicembre 2010.

Tutte le buste vengono custodite in armadio chiuso a chiave e si sottoscrive il presente verbale che si
deposita presso la segreteria di questo Servizio Tecnico a disposizione di chiunque ne voglia prendere
visione.

        Il Presidente                              La Commissione di gara
dott. Ing. Alessandro Sapienza                     dott. Geol. S. Perremuto____________________
                                                   rag. Maria Randello _____________________

la segretaria
Sig.ra Maria Polizzi
Addì 02 dicembre 2010 alle ore 11.00 si riprendono le procedure di gara, si procede all’esame della
documentazione contenuta nella busta “A” dei plichi dal n. 278 al n. 280.
Verificatane la regolarità, gli stessi si dichiarano ammessi alla successiva fase di gara.

Il Presidente, concluso l’esame di tutta la documentazione, in continuazione di seduta, procede alle
verifiche di cui al punto n. 2 "Procedure di aggiudicazione", lettere b) e c) del disciplinare di gara. Non
riscontrando alcuna situazione irregolare, non pronuncia alcuna esclusione per tale motivo.
Il Presidente, constatato che le offerte valide sono pari a 270, mentre quelle escluse sono 10, dichiara
che è esercitabile la procedura di esclusione fittizia prima descritta. Conseguentemente, in osservanza
dell’indicazione del disciplinare di gara, il Presidente - utilizzando il materiale espressamente
finalizzato al sorteggio del numero di offerte per l’esclusione fittizia - pone sul tavolo dei dischetti di
cartone recanti ciascuno un numero da 11 a 40. Inserisce i dischetti in altrettante palline di plastica,
indistinguibili fra di loro. Ciascuna pallina quindi contiene un diverso numero compreso fra 11 e 40. Le
palline vengono chiuse in una scatola, che viene agitata. A conclusione dell'operazione viene aperta la
scatola, si estrae una pallina e si legge il numero estratto che risulta essere il 31 (trentuno).
Il Presidente quindi dispone che si proceda all’apertura delle buste “B - offerta economica” a
cominciare da quelle delle imprese escluse. Si dà atto a verbale che i ribassi offerti da tutte le imprese
partecipanti alla gara ( AMMESSE e NON AMMESSE) sono quelli riportati nell’allegato “A2”.
Dall’esame delle offerte presentate emerge che tutti i ribassi sono pari alla percentuale 7.3152, con la
sola esclusione della busta n° 266 dalla quale risulta che il ribasso offerto è pari a 7,5260 %.
Deve quindi instaurasi la procedura di esclusione fittizia delle offerte con minore e maggior ribasso
rispetto al numero 31 prima estratto. La percentuale di offerte con maggior ribasso da escludere
fittiziamente è pari al 31%, ovvero n° 84 offerte, mentre quella con minor ribasso è pari al 19%, quale
differenza data da 50-31, ovvero n° 52 offerte. Da tale operazione deriva che le offerte rimaste, in
numero di 134, presentano tutte lo stesso ribasso (7,3152%) e pertanto tale valore rappresenta,
ovviamente, la media di riferimento di cui al comma 1 bis 2 dell’art. 21 della L. 109/94.
Ne discende che lo scarto medio aritmetico è pari a zero e, pertanto, la media di aggiudicazione rimane
il valore di 7,3152%. Di conseguenza, poiché l’aggiudicazione va fatta all’offerta che risulta pari o che
più si avvicina per difetto alla media di aggiudicazione sopra determinata, per conoscere
l’aggiudicatario della gara si dovrà procedere al sorteggio di tutte le offerte ammesse che presentano lo
stesso valore di 7,3152%, in numero complessivo di 269.
Per le operazioni di sorteggio la Commissione invita, in qualità di testimoni, il vigile Gandolfo
Pasqualino e il Sig. Monello Croce Aldo, entrambi facenti parte del corpo di Polizia Municipale del
Comune di Licodia Eubea, ed il sig. Sebastiano Miano, messo comunale.
Predisposti in numero sufficiente i foglietti con indicati il numero delle buste ammesse a tale fase e
collocati tali foglietti all’interno di un contenitore, si procede alle operazioni di sorteggio invitando il
vigile Gandolfo al prelievo del primo estratto, che risulta essere il n° 227. Quindi si procede con la
seconda estrazione, effettuata dal sig. Monello, che fornisce il numero 178.
. Le ditte associate a tali numeri sono le seguenti:
     - Busta n. 227 – DITTA MA.GE.CO. SRL con sede in Via Tolmezzo, n.15 - 95040 Catania
         AGGIUDICATARIA della gara;
     - Busta n. 178 – ATI: Spinelli costruzioni & architetture srl Via Balatelle, 27 – 91011 Alcamo
         (TP), (capogruppo) e Macroimpianti (mandante) –SECONDA AGGIUDICATARIA della gara.
Essendo l’importo di progetto a base d’asta pari ad € 695.000,00, di cui €. 19.955,30 per oneri di
sicurezza non soggetti a ribasso e 675.044,70 l’importo da assoggettare a ribasso, l’aggiudicazione
provvisoria in favore dell’impresa DITTA MA.GE.CO. SRL, in forza del ribasso offerto di 7,3152%,
viene effettuata per l'importo di € 645.619,13, al netto del ribasso d’asta di € 49.380,87, di cui €.
19.955,30 per oneri sicurezza.
Il Presidente dispone quindi che si proceda alla stesura del verbale delle operazioni di gara svolte.
Alla conclusione della verbalizzazione non è presente l'impresa provvisoriamente aggiudicataria, che
pertanto non può essere invitata a sottoscrivere il presente verbale. Verbale che verrà affisso all’albo
pretorio dell’ente e trasmesso al RUP che comunicherà per lettera l'aggiudicazione provvisoria alla I e
alla II aggiudicataria e l’esito della gara a tutte le ditte partecipanti.
A questo punto il Presidente dichiara chiusa la gara e dispone che si proceda a custodire la
documentazione di gara con tutte le necessarie cautele perché ne sia assicurata l'intangibilità.
Il presente verbale conclusosi alle ore 15.00 viene così sottoscritto:

                      La Commissione di gara
                      dott. Geol. S. Perremuto____________________
                      rag. Maria Randello _______________________

La segretaria: Sig.ra Maria Polizzi ____________________________

I Testimoni
Vigile Pasqualino Gandolfo _________________________
Sig. Croce Aldo Monello ___________________________
Sig. Sebastiano Miano _____________________________


                                             Il Presidente
                                    dott. Ing. Alessandro Sapienza

                              __________________________________
 1   Geo Perforazioni s.r.l.
 2   Isor Costruzioni s.r.l.
 3   Edil saff srl
 4   Global Costruzioni s.n.c.
 5   Messina Noleggi srl
 6   Impresa di Costruzione Pirrone
 7   Passarello Giuseppe impresa di costr
 8   P.SA.NI. Costruzioni srl a socio unico
 9   Impresa Costruzioni S. Giuseppe
10   M.G.G. costruzioni srl
11   Generali Costruzioni srl
12   Capodici geom. Giuseppe
13   Romeo Costruzioni S.r.l.
14   Hermes Costruzioni srl
15   Lavori generali srl
16   Demetra Lavori srl
17   Bennardo Group srl
18   MC Costruzioni srl
19   D'urso srl
20   Tecno Costruzioni srl
21   Cometa srl
22   Panepinto costruzioni srl
23   Savatteri costruzioni srl
24   Impresa messina Giuseppe
25   Geodesia srl
26   Quadrifoglio group srl
27   Assenza Appalti srl
28   La Gardenia Costruzioni soc. coop.
29   Granatelli di Coco Rosolino e c. s.a.s.
30   Riggi Giuseppe
31   Diva srl
32   sud Costruzioni srl
     ATI MA.VAN.di Callari Carmelo e
     antonello(capogruppo) C.M.C. di Capodici Mario
     (mandante)
33
34   Asero costruzioni srl
35   Fiammingo costruzioni srl
36   Valadà Geom. Carmelo
37   Impresa Costruzioni D'urso geom. Antonino
38   Opera Appalti S.r.l.
39   impresa costruzioni La Rocca V.
40   Cartilora Empedoglina soc. cop.arl
41   Impresa Vincenzo Poidomani
42   CO.MIN srl
43   Cruschina costruzioni srl
44   geom. Rizza Angelo
45   Impresa Va.ss.srl
46   P.M. costruzioni srl
47   Edil costruzioni siciliani srl
48   Piazza Costruzioni srl
49   Colnisa Costruzioni srl
50   Due Esse costruzioni srl
51   Funaro costruzioni
52   Consoter srl
53   Messina Costruzioni S.r.l.
54   Ital srl costruzioni
55   Messina Costruzioni S.r.l.
56   Cantieri edili srl
57   TST Project srl
     ATI Cofedil di Ferrante Giuseppe Mario
     (capogruppo) S.I. AR. Trivellazioni di Simonetti
     (mandante)
58
59 Melita esse.di.emme costruzioni srl
     Impresa Gen costruzioni srl (apogruppo)mandante
60 zaccariasrl)
     ATI Secondo Vittorio Emanuele srl (capogruppo),
61   Spadaro Giogio (mandante)
62 Matina geom. Giovanni
63 Due M s.a.s. di Mancuso Salvatore
64 Impresa di paola c. & figli
65 Me.gi.N. costruzioni srl
   ATI La Rocca Angelo (capogruppo) Bellia
66 maurizio (mandante)
67 Ediltecnica costruzioni srl
68 c.&c. Costruzioni srl
69 S.B.S. Costruzioni s.r.l.
70 Lacinia Costruzioni srl
71 Tecnoteam Costruzioni
72 puzzillo costruzioni
73 Bonelli Costruzioni srl
74 Impresa G.C. costruzioni srl
75 C.G. costruzioni srl
76 impresa san Francesco srl
77 Impresa Avola Salvador
78 Callari costruzioni srl
79 consolidamenti speciali srl
80 Alongi srl
81 OIKOS srl
82 Alkazan srl
83 Na.Sa. Costruzioni srl
84 Puglisi Costruzioni srl
85 Scibetta costruzioni srl
86 Sorce Santo
87 Sicilsaldo srl
88 Ing. Attilio Grassi srl
   ATI FIN.EDIL. 2000 srl (capogruppo) Battaglia
89 Gaudenzio (mandante)
90 Consorzio stabile Libor
91 GEA srl
 92 Impresa PTN srl
 93 Siciliana Carbolio spa
 94 Trasporti e movimenti terra srl
    ATI I.CO.SER. Srl (capogruppo) Franco Santo
 95 (mandante)
 96 SCA.CE.BIT. Srl
 97 Gerratana Gaetano& C.snc
    ATI Occhipinti Angelo srl (capogruppo) Occhipinti
 98 Pietro (mandante)
 99 C.G.F.srl
100 Eredi di anello Andrea srl
101 Silgeo srl
102 impresa 3B srl
103 C=.GEN.AP. Srl
    ATI I.M. costruzioni srl (capogruppo) I.T.I.S. soc.
104 coop. (mandante)
105 Damar costruzioni srl
    ATI Sicania servizi srl (capogruppo) A.M.D. S.r.l.
106 (mandante)
107 Redial srl
108 Di Raimondo costruzioni srl
109 Gresy appalti srl
110 Siap Service srl
111 MI.CO. S.r.l.
112 Giuseppe La Piana
113 Eredi Marotta Salvatore
    ATI Laneri Costruzioni (capogruppo) Iraci
114 Cappuccinnello (mandante)
115 Falco Costruzioni S.r.l.
    ATI Di Maria Pietro (capogruppo) Caltagirone
116 Mario (mandante)
117 Impresa Costruzioni S.r.l.
      ATI CO.GE.M. s.a.s.di La Greca Palmiro
      (capogruppo) Emiliana sud soc.coop. (mandante)
118
119 Geom. Boscarino Rosario
      ATI Gema Costruzioni soc. coop.(capogruppo)
120 GHEA s.r.l. (mandante)
121 Imprefer S.r.l.
122 Gerratana Orazia
    ATI Spada Salvo (capogruppo) GEORAS s.r.l.
123 (mandante)
124 Isaf Costruzioni S.r.l.
125 RE.CO.GE. S.r.l.
    ATI Avola Giovanni (capogruppo) C.E.C.R.I.B.
126 (mandante)
    ATI Castelco soc coop. (capogruppo) Bellino
127 Costruzioni (mandante)
128 Turco Costruzioni srl
129 Impresa C
130 Cantieri riuniti srl
    ATI Di Vita Scavi srl (capogruppo) Centro
131 idrogeotecnico (mandante)
132 Immobiliare Elden srl
133 Sgrò geom. Alberto Alvaro Daniele
134 mastin srl
135 AN.CO. Srl
136 CO.ANT. Srl
    ATI ZAB costruzioni srl (capogruppo) GEO.GAN
137 S.r.l. (mandante)
138 BREDIL srl
139 SeleMendola, 6
140 Giambrone Francesco
141 Geom. Gianni Domenico Messina
142 Impresa Costruzioni Genco Giuseppe
143 impresa Guardo srl
144 Geraci costruzioni srl
145 Roccasalva costruzioni
146 Agosta Costruzioni srl
147 Medi Appalti srl
148 Di Nica costruzioni srl
149 Mazzeo srl
150 Martorana Costruzioni srl
    ATI Ferraro Ignazio (capogruppo) Arcuri Francesco
151 (mandante)
152 Consorzio Artigiano Edile Comiso
153 Lageco di Parisi Adriana srl
154 I.T.C. srl
155 ICAM SRL
156 Di Piazza srl
157 Trainito costruzioni srl
158 Di Giorgi srl
159 Angelo Russello spa
160 Michelangelo Mammana
161 Comel srl
162 Coestra srl
    ATI CO.IN.FER. Srl (capogruppo) Edile stradale
163 (mandante)
164 Ediltor srl
    ATI TE.CA costruzioni srl (capogruppo) VIN ARN.
165 Soc. coop. (mandante)
166 Colistar srl
    ATI Catalano Geom. Francesco (capogruppo )
167 G.M. Costruzioni (mandante)
168   Guasto costruzioni srl
169   Demoter spa
170   Tecno-sud geom.Conti Carmelo
171   CO.GRE.srl
172   Geotek srl
173   Impresa ema costruzioni srl
174   Emmecci srl
175   Impresa di Anzalone Luigi & C. srl
176 Unicos srl
177 D.L.m: costruzioni srl
      ATI Spinelli Costruzioni & architetture
      srl(CAPOGRUPPO MACROIMPIANTI
      (MANDANTE
178
179 Leen Ker srl costruzioni generali
    ATI DI.FIL.srl (capogruppo) Calogero Costruzioni
180 (mandante)
181 Gallone Antonio
182 Suprema Appalti S.R.L.
183 B & B - S.r.l.
184 Impresa G.& P. srl
185 Geom. Marcello Leone
186 Vincenzo Leone
    ATI Leone Orazio (capogruppo) SEAF
187 S.r.l.(mandante)
188 Emmeci S.R.L.
189 Progetti s.a.s. di Nigrelli Roberto & C.
190 Cannizzo Costruzioni S.r.l.
    ATI L.S.V. Costruzioni s.r.l.(capogruppo) saitta
191 Antonino (mandante)
192 I.CO. LI. Di Li Destri Giacomo & C.
193 LOTO S.r.l.
    ATI Saitta Vincenzo (capogruppo) Ponteggi
194 tubolari S.p.a. (mandante)
195 ALAK s.r.l.
196 Bellia Salvatore
      ATI I S.A.L.P. S.p.a.(capogruppo) Ing. Priolo
197 Roberto (mandante)
198 Calvo Salvatore
199 CIVIESSE S.R.L.
      ATI Consolida s.a.s. Di Chianetta Gaspare
      (capogruppo) Palumbo Costruzioni s.r.l.
      (mandante
200
201 Impr. Edile Giuseppe Cangeri
202 Edilmesam s.r.l.
    ATI Salamone Rag. Filippo (capogruppo) ARLI
203 s.r.l. (mandante)
204 Peloritana Appalti S.r.l.
205 R i. Fe. S.r.l.
    ATI Impr. Criscenzo Costruzioni
    S.R.L.(capogruppo) Edile V.N.A. soc.coop.
    (mandante)
206
    GDM Costruzioni di Di Maria Gaetano
207 (Capogruppo)geogroup srl(mandante)
208 Essequattro Costruzioni S.R.L.
209 Geom. Marino Francesco P.
210 Presti S.R.L.
211 CP Costr. Pozzobon S.p.A.
212 De Francisci Costruzioni
213 Rosan s.r.l.
214 Gruppo Venere s.r.l.
215 Gangi Impianti SRL Consorzio stabile ARES
216 R2 Costruzioni S.R.L.
    ATI ASG Costruzioni SRL (capogruppo) ditta
217 iacono Antonio (mandante)
218 IGM s.r.l.
219 Coestra s.r.l.
220 ICOSANP S.r.l.
221 ARCHAS SRL
    ATI Candela Nicolò S.R.L.(capogruppo) Alfano
222 s.r.l. (mandante)
223   Geom. D'Anna Giuseppe
224   Società Appalti Costr. Industriali srl
225   Trombi Costruzioni S.R.L.
226   CE.ME.A. S.R.L.
227   MA.GE.CO. SRL
228   Impr. Costr. Amato Mario ATI
229   CO GE STRA di La Greca Liborio & C
230   Ferrara Salvatore S.R.L.
231   PAM S.r.l.
232   ZA.RA.S.R.L.
233   Parisi Vincenzo Costruzioni s.r.l.
234   Scaviter s.r.l.
235   Kalos Group S.R.L.
236   Torsten Costruzioni S.r.l.
237   L & C Lavori e Costruzioni s.r.l.
238   Capizzi Vincenzo
239   G.F. Costruzioni s.r.l.
240   Monforte s.r.l.
241   Edilpali s.r.l.
242   R3 Costruzioni s.r.l.
243   Sogi Strade
244   Geom. Alfredo Laudani
245   Ferraro Orazio
246   I.PA. Costruzioni S.R.L.
247   Consorzio Stabile AEDARS S.c.a.r.l.
248   Nuova Geo Sud s.n.c. di Saraceno &
249   Ciro Menotti
250   S.C.A.E. S.r.l.
251   Pietro Durante srl
252   EDILTECNA S.r.l.
253   DB PROJECT S.R.L.
254   MA.GI. S.R.L.
255   RAICOST S.r.l.
256   Pollara Castrenze S.R.L.
257   G.M.P. Costruzioni S.R.L.
258   Cali Antonio SRL
259   GURI s.r.l. Impr. Edile e Stradale
260   Nuova Tecnopolis s.r.l.
261   Impresa Gila S.R.L.
262 L.C.Costruzioni S.R.L.
      ATI Salvo Mangano Costruzioni
263 S.r.l.(capogruppo)Euroinfrastrutture - mandante
      ATI L.g. costruzioni srl (capogruppo)- g.p.
264   costruzioni(mandante
265 Rocam s.p.a.
266 Consorzio CO.I.R. Geom. Cipolla C. F.
267 Di Maria Costruzioni S.r.l.
    ATI Immobiliare S.R.L.(capogruppo) D. & G.
268 Costruzioni s.r.l. (mandante)
269 Proietto angelo
270 Schininà Giovanni
271 CODEMO
272 Proietto Riccardo
273 Alberti Costruzioni S.r.l.
274 IMPRESIM S.r.l.
275 Sud Service s.r.l.
276 Edilturci S.R.L.
277 Impr. Edile e strad. Ing. Ravalli Giov.
278 L.P. Costruzioni di Leone V. & C.SAS
279 ICOGEN S.R.L.
    ATI Intesa Verde S.R.L.(capogruppo) Italverde
280 s.r.l. (mandante)

								
To top