1�CIRCOLO DIDATTICO MARCIANISE by EoY28JKy

VIEWS: 0 PAGES: 199

									   “…UNA SCUOLA CHE RIDE…”
  1° Circolo Didattico Marcianise


PIANO
OFFERTA
FORMATIVA
A.S. 2011/2012
                     DIRIGENTE SCOLASTICO
                      Prof. ALDO IMPROTA
                    Conservare lo spirito dell'infanzia
                      dentro di sé per tutta la vita
                          vuol dire conservare
                        la curiosità di conoscere
                           il piacere di capire
                        la voglia di comunicare.

                               Bruno Munari




                   Lavoriamo per una scuola


   ATTENTA        ai diritti di ogni suo alunno ad un elevata qualità
    dell'istruzione attraverso curricoli scolastici capaci di stabilire un reale
    e leale rapporto tra il processo di apprendimento e quello di
    insegnamento, nel rispetto dei tempi individuali di ciascun bambino.
   FLESSIBILE - RESPONSABILE - capace di INTEGRAZIONE
    attraverso la collegialità del lavoro e le relazioni costruttive con le
    famiglie, attraverso rapporti incoraggianti con i bambini, per
    permettere ad ognuno di loro di svilupparsi armonicamente e di
    orientarsi nelle vita
Nell’elaborare il P.O.F. per l’anno scolastico 2010/2011 i docenti hanno
preso atto della seguente normativa:

1 - Gli articoli 33 e 34 della Costituzione.
2 - Le “Indicazioni per il curricolo per la scuola dell’infanzia e per il primo
ciclo d’istruzione” (D.M. 31 luglio 2007).
3 - L’art. 21 della Legge 15 marzo 1997, n. 59 e successive disposizioni ed
integrazioni.
4 - Il Regolamento recante norme in materia di autonomia delle istituzioni
scolastiche (D.P.R. 8 marzo 1999, n. 275).
5 - Il Decreto del M.P.I. n. 234, del 26 giugno 2000.
6 - Il Decreto Interministeriale n. 44 del 01 febbraio 2001.
7 - La legge n. 169, del 30 ottobre2008.
8 - Il DPR n. 81, del 20 marzo 2009.
9 - Il DPR n. 89, del 20 marzo 2009.
10 - Il DPR n. 122, del 22 giugno 2009.

11-Linee guida per l’EDUCAZIONE ALIMENTARE nella scuola Italia
        UN PIANO                           UN’ OFFERTA…

        E’ l’itinerario delle              E’ un diritto delle
        decisioni relative alle            famiglie conoscere in
        scelte didattiche e                modo trasparente
        organizzative della                l’offerta formati va
        nostra scuola                      complessiva della
                                           scuola




UN PROCESSO
                                                    E’ UN IMPEGNO
L’ultima fase di un
                                  Il POF            Lo scopo preciso è
POF è l’innovazione
                                                    il successo
del Piano.
                                  E’…               formativo di ogni
                                                    studente




   UNA MENTALITA’                                UNA IDENTITA’
   Uno stile di lavoro                           E’ la carta
   che sollecita alla                            d’identità della
   responsabilità                                nostra scuola
                                     AREA DELLA DIDATTICA

                                         Progetti di ampliamento
                                         Predisposizione di prove e
                                          criteri di verifica e
AREA                                      valutazione
DELL’ORGANIZZAZIONE                      Programmazione di progetti
                                          di sostegno recupero e
   Regolamento
                                          potenziamento
    d’istituto
                                         Definizione della
   Servizi amministrativi
                                          progettazione educativa e
   Condizioni ambientali
                                          didattica d’istituto
   Piano annuale delle
                                         Progettazione di team di
    attività
                                          classe/sezione per l’unitarietà
   Calendario scolastico
                                          dell’insegnamento
    nazionale e regionale


                             AREE DEL
                               POF

AREA DEI PROGETTI                       AREA
EDUCATIVI E FORMATIVI                   DELL’AUTODIAGNOSI

                                        Questionario di
                                        autovalutazione
                  Promuovere l’educazione, lo
                  sviluppo della persona e le
                  potenzialità dei singoli




          Comprendere e far propri i bisogni dell’utenza,
          favorendo la motivazione allo studio anche con
          mirate iniziative di prevenzione dei disagi e recupero
          degli svantaggi.


                    Garantire l’educazione alla
MISSION             legalità e alla vita democratica.




           Promuovere, nel rispetto delle differenze etnico
           culturali, il raggiungimento dei traguardi per lo
           sviluppo delle competenze.


                      Agire secondo criteri di
                      trasparenza, obiettività ed equità.



           Educare alla conoscenza di sé e del territorio
           per vivere una cittadinanza attiva
LINEE                                                           GUIDA
L’evoluzione del quadro normativo e i suoi rapporti tra soggetti della
comunità scolastica richiedono un modo nuovo di pensare e progettare
l’offerta formativa.

Partendo dall’ipotesi che:

     CHI STA BENE A SCUOLA IMPARA DI PIU’




     CHI HA FIDUCIA IN SE’ IMPARA MEGLIO




     CHI PARTECIPA IMPARA PIU’ FACILMENTE




     CHI E’ MOTIVATO STUDIA CON MINOR FATICA




vogliamo trasformare la scuola in un LABORATORIO VIVO, fonte di ricerca e
d’innovazione, dove si vivono relazioni significative e vitalizzanti, dove si
attua una didattica attenta all’alunno, differenziata a vari livelli che non
solo garantisca il recupero e il potenziamento delle abilità essenziali, ma
offra occasioni di approfondimento dei contenuti e ulteriore sviluppo delle
abilità cognitive.

Lo star bene diventa uno SFONDO INTEGRATORE per tutte le attività
progettuali attivate nell’istituto.

Le finalità prioritarie dello sfondo integratore “star bene” sono quindi volte
a sottolineare l’importanza e il valore complessivo della persona, una
dimensione più attiva e progettuale che chiama l’alunno ad essere
consapevole dei propri comportamenti nonché protagonista delle proprie
scelte.

 Lo “star bene” è inteso, quindi, come fruizione serena delle proprie risorse
fisiche, intellettive, affettive, di interrelazione con gli altri, fondata sulla
conoscenza di sé e sulla ricerca continua della realizzazione della propria
persona inserita in modo armonico nel benessere più ampio della
comunità.


Lo “star bene” con se stessi e con gli altri e con il mondo, nella scuola e nel
proprio territorio si realizza coltivando insieme l’ IO e il NOI nell’ottica di un
reciproco rafforzamento tra crescita individuale, appartenenza e crescita
comune.
                     Il principio di
                     libertà coniugato     Il riconoscimento
                     con il principio di   della dignità di ogni
                                           persona, titolare di
                     responsabilità
                                           diritti inviolabili
 il principio
 di uguaglianza e
 di pluralità




i principi                                   il principio
dell'impegno e                               del rispetto delle
della                                        convinzioni
collaborazione      Il principio             religiose, degli
                    della                    ideali, delle
                    solidarietà              risposte
                                             esistenziali di ogni
                                             persona.
Marcianise entra nella storia del territorio in questa parte di Terra di
Lavoro, come entità urbana nel Medioevo
 Come istituzione scolastica si vuole presentare la città per le sue ricchezze
storiche e odierne:
Arte
La maggior parte delle opere d'arte ancora esistenti è di origine religiosa.
La chiesa dell'Annunziata è in stile barocco e contiene molti affreschi
della scuola napoletana del 1600.
Nella chiesa del Duomo è conservato il crocefisso di legno che nel 1706 fu
giudicato miracoloso per aver liberato la popolazione dalla siccità e dal
colera. Il crocefisso è stato scolpito dall'artista Giacomo Colombo e fu
esibito in piazza durante la visita del papa Giovanni Paolo II.
Nel convento francescano sono conservati molti libri e illustrazioni antiche,
quasi tutti di tipo religioso.
Il Castello di Loriano fu costruito intorno al 1200, secondo alcune citazioni
storiche riguardanti la città di Capua. Durante il 1400 fu ristrutturato, ma
nei secoli successivi fu modificato radicalmente. Ha ancora le torri, le mura
di cinta e la chiesa interna. L'edificio non è in buono stato ed è attualmente
abitato da varie famiglie.
Il Castello Airola è stato costruito nell'anno 1000. È diventato un'abitazione
privata e ha subito molte trasformazioni che hanno cambiato l'aspetto
originale. Al momento sono riconoscibili solo un torrione, le mura di
confine e la chiesa confinante. Alcuni studiosi pensano che sotto il castello
siano presenti alcuni tunnel che servivano come via di fuga in caso di
attacco nemico.
La Statua della Carità è stata scolpita nel 1877, (fonte: firma alla base) dallo
scultore Onofrio Buccini. Raffigura una donna che offre un pezzo di pane a
un povero mendicante che non riesce a camminare. Alla statua è stata
dedicata una piazza che prende il nome di Piazza Carità. Nel 2009 è stata
girata una scena del film l'affare Bonnard.
Dialetto
Il dialetto locale deriva dalla lingua napoletana. La pronuncia delle vocali
toniche è abbastanza simile alla pronuncia casertana, sebbene in alcune
zone della città ci sono molte somiglianze con il puteolano e il torrese. Nel
corso dei secoli i nativi hanno sviluppato parole autoctone che derivano
dal francese, dall'inglese, dal castigliano e dal greco antico
Feste e tradizioni

    Gennaio.

Durante la prima settimana si svolge la processione del "bambiniello".
Alcuni cattolici portano sulle spalle una statua di Gesù Bambino e
attraversano le varie strade della città cantando inni sacri.

    Febbraio.

Durante il periodo di carnevale ha luogo la sfilata dei carri di
pastellessa organizzata dall'associazione Tritò. La preparazione dei carri
inizia già a novembre; sui carri poi verranno posizionate delle botti che
verranno suonate durante la sfilata da dei percussionisti detti Bottari,
tradizione ripresa da pochi anni da quella dell'antecedente festa di
Sant'Antonio nel vicino comune di Portico di Caserta.
     Marzo.

 Durante la festa della Santissima Annunziata sta ricomparendo l'usanza di
regalare un dolce chiamato "O' perduono" (il perdono), un simbolo di pace
per dimenticare i litigi tra i fidanzati. Il litigio è legato alla data del 25 marzo,
esattamente nove mesi prima di Natale. Una superstizione locale dice che
tutte le persone nate il giorno di Natale sono destinate a trasformarsi
in licantropi o in vecchie streghe malvagie che prendono il nome di janare.
Pertanto, i fidanzati devono evitare di fare sesso, o comunque concepire
durante il 25 marzo e, per farsi perdonare dell'amore non corrisposto, si
regalano o perduono.

     Aprile.

Il giovedì santo si celebra il rituale cattolico del Sacro Sepolcro che prende il
nome di " 'e subburche". L'usanza prevede che i fedeli devono pregare in
un numero dispari di chiese e comunque non meno di tre.

Il venerdì santo si celebra la Via Crucis. La processione è organizzata
dall'associazione cattolica di San Simeone Profeta e attraversa la strade più
importanti della città. I fedeli inscenano la Passione di Cristo indossando i
vestiti romani e giudaici, mentre un uomo che recita la parte di Gesù Cristo
si trascina con una croce sulle spalle. Il sacerdote recita ad alta voce le 12
stazioni.

Il martedì in albis si festeggia il rito delle Quarantore che prende il nome
di Pasqua a Puzzaniello, quartiere nel quale avviene la celebrazione.

La domenica in albis si festeggia la Pasqua dei Pagnali. Numerosi fedeli,
vestendo abiti risalenti al periodo di Gesù Cristo, attraversano le strade
della parrocchia di Santa Maria Assunta dei Pagani cantando inni sacri.

     Maggio.

Verso la metà del mese si svolge il concorso di cortometraggi Les Petits
Lumiéres.
    Giugno.

La festa " 'o Castell 'e Luriano" è una manifestazione di canti e balli
popolari.

    Settembre.

Tra la seconda e la terza settimana si svolge la Festa del Crocefisso, una
manifestazione cattolica che dura sei giorni. Nello stesso periodo ricorre
la sagra " d'a ranogna " (Sagra della rana), una manifestazione nella quale si
degustano pietanze a base di rane e alcuni cibi locali.

    Novembre.

Dal 9 all'11 si festeggia l'estate di San Martino, una sagra che si svolge
nelle venelle, le strade più antiche del centro. Gli organizzatori indossano gli
abiti contadini del 1500 ed espongono vini, cibi artigianali e attrezzi della
vita contadina degli antenati della città

    Dicembre.

Durante l'ultima settimana del mese le varie associazioni locali
organizzano un incontro a Natale, una manifestazione caritatevole per
raccogliere alimenti e giocattoli da regalare alle famiglie povere della città.


Economia
Marcianise è definita città canguro da un rapporto del Censis dei primi anni
ottanta perché si è trasformata rapidamente da economia agricola in
economia industriale, anche grazie alla vicinanza con il confine nord
della provincia di Napoli.
Nell'anno 2001 a Marcianise si contavano 214 industrie. La recessione ha
ridotto il numero degli stabilimenti a poco meno della metà.
In città sono presenti anche importanti centri produttivi e commerciali:

    Il Tarì, centro di produzione e lavorazione di gemme e metalli preziosi;
    Oromare, complesso per la lavorazione dei coralli;
     Consorzio ASI, una gilda d'imprese che gestisce la zona industriale
    della città;
     Interporto Sud Europa, centro di scambio commerciale;
     Centro commerciale Campania, il centro commerciale più grande del
    sud Europa. Riunisce centinaia di attività commerciali;
     Outlet La Reggia, centro commerciale della famosissima catena
    McArthur Glen dedicato alla vendita di abbigliamento.
Nella zona industriale, a poca distanza dalle autostrade per Napoli, si
trovano anche gli stabilimenti di due aziende statunitensi, Jabil e Coca-Cola.


Sport
Calcio
Real Marcianise Calcio era una squadra di calcio che giocava nella 1ª
divisione della Lega Pro dalla stagione 2009/2010. Giocava nello stadio
locale Progreditur che può ospitare fino a 3.000 tifosi. A luglio 2010 per
inadempienze finanziarie è stata radiata.
Futsal Club Marcianise è una squadra di Calcio a 5 che gioca nella serie A2
dalla stagione 2007/2008.
Pugilato
Marcianise ha una storia di vari campioni di pugilato che sono diventati
famosi anche a livello internazionale. È stata denominata "Capitale Italiana
del Pugilato", "Terra di Pugili".
Angelo Musone ha vinto la medaglia di bronzo alle olimpiadi di Los
Angeles del 1984.
Tommaso         Russo è    diventato  campione     mondiale     dei pesi
medi nel 1991 vincendo alla competizione Campionati mondiali di pugilato
dilettanti di Sydney in Australia.
Clemente Russo ha vinto la medaglia d'oro come peso massimo al
campionato AIBA di Chicago 2007, e ha conquistato una medaglia d'argento
alle Olimpiadi di Beijing 2008.
Domenico Valentino ha vinto la medaglia d'argento come peso medio al
campionato AIBA di Chicago 2007, qualificandosi alle Olimpiadi di Beijing
2008. Nel 2009 ha vinto la medaglia d'oro al campionato AIBA di Milano.
Pallavolo
Volley Club Marcianise è una squadra di pallavolo che ha conquistato la
promozione in serie B1 nella stagione 2007/2008.
Body building
Nel 1984 il culturista Domenico Cirillo ha vinto il titolo WPF Mr.
Universe come miglior body builder. In città è conosciuto con il
soprannome Mimì 'o culturista.
Ciclismo
Marcianise è stata sede di arrivo della 4ª tappa del Giro d'Italia 1993, vinta
da Fabio Baldato.
Basket
Nella prima metà degli anni novanta la pallacanestro ha visto raggiungere il
suo apice con il Basket Ma. Re. Ca. La presenza nel campionato di C2,
l'attuale C dilettanti, era il fiore all'occhiello di un settore giovanile che
otteneva risultati in Campania e in Italia ed abbracciava un nucleo di oltre
350 tesserati. Gianluca Noia, giocatore e poi allenatore giovanile della Juve
Caserta, scomparso il 9 novembre 2008 mosse i primi passi proprio nelle
file del Ma. Re. Ca. Marcianise. Il significato del nome era Marcianise Recale
Capodrise, i tre centri principali nei quali si sviluppava la società ma che
abbracciava molti comuni limitrofi. Nei primi anni del duemila il passaggio
ad alcuni imprenditori casertani, proprietari anche di un settimanale
cestistico, che si gettarono le basi dell'attuale PalaMoro ma al tempo stesso
con una incauta gestione portarono al fallimento dello stesso Ma.Re.Ca.
Dalle sue ceneri nacque senza molte fortune (due retrocessioni
consecutive) la Virtus Marcianise che però negli uffici F.I.P. è ancora
registrata come Virtus San Nicola la Strada, società che operava a San
Nicola e che spostò il suo titolo a Marcianise. Da cinque anni esiste il Nuovo
Basket Marcianise, legato al territorio con i suoi oltre cento tesserati. Ha
conquistato il salto di categoria dalla Prima divisione alla Promozione e
dopo un paio di anni di campionati tranquilli nell'attuale (2009/2010) lotta
per il raggiungimento della serie D. I colori sociali sono il rosso e bianco. Il
Logo è un toro furioso che morde un pallone da basket. Logo e maglie di
gioco hanno fatto il giro dell'intera provincia che ha ammirato l'innovazione
delle idee di una società spesso chiamata a modello per quanto fatto.
Nonostante sia a carattere dilettantistico il Nuovo Basket Marcianise
possiede un organigramma societario strutturato da Presidenza, consiglio
ed ufficio stampa nel quale spiccano figure rilevanti e conosciute della
cittadina marcianisana.
Personalità legate a Marcianise

     Clemente Russo, pugile.
     Mary Petruolo, attrice.
     Angelo Musone, pugile.
     Domenico Valentino, pugile.
     Domenico Santoro, politico, giornalista, scrittore e
      volontario garibaldino
Organigramma
L’Istituzione scolastica 1° Circolo Marcianise comprende:
     Due Plessi di scuola primaria:
     “Mazzini” Piazza Calcara tel. 0823/826019;
      “De Sanctis” Via de Sanctis tel. 0823/828001
   Tre Plessi di scuola dell’Infanzia:
     “Santa Caterina” Via Santa Caterina tel. 0823/ 635280;
      “Agazzi” Piazza Calcara tel. 0823/ 635297;
     “ Parco Felice” Tel. 0823 635272
Gli uffici della dirigenza e della segreteria:
Indirizzo: Via De Sanctis
Tel.0823 825500 Fax: 0823 635320
Email: intranetceee03800g@istruzione.it

Dirigente Scolastico: prof.Aldo Improta
Collaboratore Vicario: Rosa Minadeo
Collaboratrice: Giovanna Vendemia
Responsabili di plesso:
Giovanna Vendemia plesso Mazzini (Scuola Primaria);
Caterina Tabiola Plesso De Sanctis (Scuola Primaria);
Moretta Filomena Plesso Santa Caterina (Scuola Dell’Infanzia);
Rosa Ferraro Plesso Agazzi (Scuola dell’Infanzia);
Giovanna Policastro Plesso Parco Felice (Scuola dell’Infanzia).
Funzioni Strumentali:
Area 1: Morelli Rosaria. Gestione POF
Area 2: Ciontoli Elisa. Sostegno al lavoro dei Docenti
Area 3: Cecere Raffaella. Interventi a sostegno degli alunni
Area 3: Acciarino Angela. Interventi a sostegno degli alunni
Area 4: Policastro Giovanna. Operatore territoriale
Area 4: Gionti Atonietta. Operatore territoriale
Sicurezza
- compiti relativi al D.L.vo: 81/2008
- predisposizione delle prove di evacuazione
- informazioni a lavoratori e utenza
- iniziative di sensibilizzazione per gli alunni al fine di evitare i pericoli


ORGANIZZAZIONE ORARIA PLESSI

SCUOLA DELL’INFANZIA
PLESSO S. CATERINA                PLESSO AGAZZI              PLESSO Pco.FELICE
40 ORE SETTIMANALI                40 ORE                     40 ORE
ENTRATA h.8,00                    SETTIMANALI                SETTIMANALI
USCITA h.16,15                    ENTRATA h. 8,00            ENTRATA h.8,00
                                  USCITA h. 16,15            USCITA h. 16,15


SCUOLA PRIMARIA
PLESSO MAZZINI                            PLESSO DE SANCTIS
30 ORE SETTIMANALI                        30 ORE SETTIMANALI
ENTRATA h.8,15                            ENTRATA h.8,15
USCITA h.13,15                            USCITA h.13,15
 Il preside
 Gli alunni
 I docenti del Circolo
 Il personale ATA
 Gli esperti esterni
 Gli ambienti scolastici interni/esterni
 Il territorio
 Il laboratorio multimediale
 Piccoli e grandi sussidi
 Materiale di facile consumo
 Le palestre
 Enti pubblici
AREA   DELL’INTEGRAZIONE                                       E         DEL
SOSTEGNO
Le trasformazioni nella società e nella cultura contemporanea richiedono
alla scuola di far fronte ad una domanda educativa complessa e
differenziata.
Perciò l’integrazione degli alunni diversamente abili e stranieri costituisce
una prova delle capacità, per la scuola, di rispondere ai bisogni di
formazione di ciascun bambino.
Il processo di integrazione, infatti, stimola la scuola ad assumere un
atteggiamento di disponibilità all’innovazione e all’accoglienza.
Nella consapevolezza che il grado di civiltà di un popolo si desume anche
dal modo di affrontare il problema degli svantaggiati, la nostra scuola si
pone l’obiettivo di aiutare al massimo questi soggetti a ridurre e/o superare
le difficoltà che sono all’origine del loro disadattamento.
In relazione alla loro presenza nelle sezioni della scuola dell’Infanzia e nelle
classi della scuola primaria, intendiamo favorire un’azione educativa che
tenga conto sia delle esigenze del singolo che di quelle del gruppo
classe/sezione in cui ciascuno è inserito.
Questo implica l’utilizzo di stimoli, di suggerimenti, di programmi che
possono essere svolti in modo tale da assicurare un graduale processo di
apprendimento, commisurato alle reali potenzialità dei bambini cui
vengono rivolti.
I percorsi vengono sempre costruiti ed attuati in modo individualizzato,
tenendo conto del fatto che le storie personali sono diverse, mettendo in
campo risorse umane e metodologie appropriate, con programmi funzionali
alle limitazioni e finalizzati al potenziamento delle capacità residue.

Integrazione alunni stranieri

Nel Circolo le presenze di alunni provenienti da diversi paesi stranieri, nel
corso degli anni, sono aumentate.
Ciò ha portato ad attuare iniziative volte a favorire il loro inserimento.
I principali obiettivi sono:
    favorire l’inserimento di alunni stranieri;
creare un clima di accoglienza tale da ridurre al minimo, nel bambino non
autoctono o neo-autoctono,
    la percezione di sé come minoranza;
educare alla pace, alla giustizia, alla democrazia, alla socialità e alla
solidarietà;
    prevenire situazioni di disagio;
    attingere dal patrimonio del paese, o dell'area di riferimento, per
      valorizzare le loro radici socio-culturali.
La presenza nella scuola di alunni stranieri rappresenta anche un’occasione
importante per favorire, fra l’adulto e bambini e tra bambini e bambini, la
diffusione dei valori universali.
Nel nostro Circolo i bambini stranieri sono inseriti nelle varie classi della
scuola Primaria e dell’infanzia.
Sono presenti, inoltre, bambini stranieri che, pur possedendo un
vocabolario che permette relazioni con coetanei ed adulti per comunicare
nella vita quotidiana, hanno bisogno di ampliare il proprio lessico e di
appropriarsi dei linguaggi specifici delle discipline.

Integrazione degli alunni diversamente abili

L'inserimento degli alunni diversamente abili nelle sezioni/classi è
finalizzato alla piena integrazione. Per ciascun alunno diversamente abile, la
scuola, predispone un "Piano educativo individualizzato". Per favorire
l'integrazione, la scuola si avvale di insegnanti statali specializzati (docenti
"di sostegno") e del personale assistente fornito dai Servizi locali di
competenza.
Le attività di integrazione (e il conseguente intervento degli operatori)
previste nel Piano Educativo Individualizzato riguardano tutta la classe o
tutto il gruppo in cui è inserito l'alunno diversamente abile.
Nel nostro Circolo opera un Gruppo di Lavoro, formato dai docenti di
sostegno e da quelli di classe, che si riunisce periodicamente con lo scopo di
migliorare l'efficacia dell'intervento di inserimento/integrazione.
L’attività di sostegno non è una disciplina, per cui i punti di riferimento da
cui partire sono da ricercarsi soprattutto nel principio dell’integrazione;
affinché ciò sia possibile sono necessari alcuni presupposti:
 Rapporti aperti con le famiglie
 Condivisione, da parte delle famiglie, del metodo educativo proposto
  dalla scuola (con un rapporto di fiducia, di partecipazione e di
  coinvolgimento)
 Presenza dell’insegnante di sostegno
 Elaborazione di un modello organizzativo-didattico, sostenuto da una
  formazione mirata all’interno della scuola;
 Strutture scolastiche e materiali idonei
 Continuità educativa con gli altri ordini di scuola
 Rapporti proficui e costanti con le strutture presenti nel territorio.

A livello operativo abbiamo cura di:
 predisporre un ambiente idoneo e stimolante (fare della scuola un
   “ambiente educativo e di apprendimento”, che sia adeguato alle
   esigenze formative di ciascun alunno)
 operare con univocità di intenti e di atteggiamenti, rispettando il
   principio della gradualità
 inserire il percorso individualizzato all’interno dell’organizzazione
   modulare
 favorire nel gruppo classe dinamiche positive, così che l’affettività del
   bambino possa essere gratificata ed arricchita, la comunicazione
   sollecitata, l’intelligenza stimolata.
Oggi, grazie all’autonomia, la logica degli interventi è cambiata e il “cuore
didattico” del POF è il Curricolo, che è il percorso di studi costruito dai
docenti del Circolo sulla base delle Indicazioni Nazionali, ultimo documento
del ministero della Pubblica Istruzione.
                            T.S.C.
      (traguardi per lo sviluppo delle competenze)




                                                discipline
Campi
d’esperienza


     do il quadro
     valoriale e
     l’efficacia
     del
     processo di          Obiettivi
     insegname
     nto         –        formativi
     apprendime
     nto
     (prendersi           fo
     cura
     dell’alunno in
     quanto
     persona)
  • Valorizzando
     le
     differenze
     individuali
     (interessi,
     capacità, ritmi
                        Per lo sviluppo delle
     e stili
     cognitivi,
                        competenze
     attitudini –
     Pedagogia
     delle differenti
     forme
     cognitive)
  • Valorizzando
     le differenti
     forme
     d’intelligenz
     a
     (Pedagogia
     delle
     intelligenze
La nostra scuola ritiene irrinunciabile come finalità pedagogiche
fondamentali:


           PROMUOVERE                             RIDURRE
           LE ECCELLENZE                          L’INSUCCESSO

                                                  SCOLASTICO




  • Rinforzando il quadro valoriale e l’efficacia del processo di
    insegnamento-apprendimento.
    (prendersi cura dell’alunno in quanto persona)

  • Valorizzando le differenze individuali
    (interessi, capacità, ritmi e stili cognitivi, attitudini – Pedagogia delle
    differenti forme cognitive)

  • Valorizzando le differenti forme d’intelligenza
    (Pedagogia delle intelligenze multiple- H. Gardner)
La Scuola dell’infanzia, liberamente scelta dalle famiglie, si rivolge a tutti i
bambini dai tre ai sei anni di età ed è la risposta al diritto all’educazione.
Per ogni bambino, la scuola dell’infanzia si pone la finalità di promuovere lo
sviluppo dell’identità, dell’autonomia, della competenza, della cittadinanza.
“ I docenti accolgono, valorizzano ed estendono le curiosità, le esplorazioni,
le proposte dei bambini e creano occasioni e progetti di apprendimento per
favorire l’organizzazione di ciò che i bambini vanno scoprendo. L’esperienza
diretta, il gioco, il procedere per tentativi ed errori permettono al bambino,
opportunamente guidato, di approfondire e sistematizzare gli
apprendimenti e di avviare processi di simbolizzazione e formalizzazione.
Pur nell’approccio globale che caratterizza questo segmento di scuola, i
docenti individuano, dietro le aree di apprendimento, il delinearsi dei saperi
disciplinari e dei loro alfabeti. Essi stessi, inoltre, guidati da attenzione e
responsabilità, creano occasioni e possibilità di esperienze volte a favorire
lo sviluppo di competenze, che a questa età va inteso in modo globale e
unitario”.
(dalle Nuove Indicazioni per il curricolo).
                             IL SE E L’ALTRO
             Grandi Domande, Il Senso Morale, Il Vivere Insieme

T.S.C                  COMPETENZE             COMPETENZE              COMPETENZE
                       3 ANNI                 4 ANNI                  5 ANNI
Il bambino sviluppa Entra in un gruppo        Collabora in attività   Collabora in attività
il senso dell’      senza l’ intervento       di piccolo gruppo       di piccolo gruppo
identità personale, dell’ adulto                                      grande gruppo
è consapevole delle
proprie esigenze e
dei propri
sentimenti,
Sa controllarli ed   Esprime desideri e       Esprime i propri        Esprime in modo
esprimerli in modo necessità                  bisogni e gli stati     adeguato i propri
adeguato. Sa di                               emozionali              sentimenti
avere una storia
personale e
familiare conosce le
tradizioni
Della famiglia, della Sceglie un gioco o      Rispetta le regole di Organizza giochi del
comunità e sviluppa un’ occupazione           un gioco              piccolo gruppo
un senso di           senza difficoltà
appartenenza.
Pone domande sui Rispetta semplici            Riesce ad adattarsi Da spiegazione del
temi esistenziali      regole                 alle regole della vita proprio
religiosi, sulle                              comunitaria            comportamento
diversità culturali,
su ciò che è bene o
male, sulla giustizia,
e ha
Raggiunto una           Riconosce le sue      Rispetta le proprie     Tiene conto del
prima                   cose e le distingue   cose e quelle degli     punto di vista altrui
consapevolezza dei da quelle degli altri      altri
propri diritti e dei
diritti degli altri,dei
valori delle ragioni e
dei doveri che
determinano il suo
comportamento.
Riflette ,si           Si adegua              Rispetta il suo turno Ascolta gli altri nella
confronta,discute      correttamente alle     nel gioco e nella     conversazione
con gli adulti con gli situazioni di gioco    conversazione
altri bambini,si
rende
Conto che esistono                            Dimostra di            Gioca e lavora in
punti di vista diversi                        possedere capacità     modo costruttivo e
e sa tenerne conto.                           organizzative          creativo con gli altri
E’ consapevole                                durante le attività
delle differenze e sa                         proposte
averne rispetto
Ascolta gli altri e dà                        Ripone con ordine i    Porta a termine le
spiegazioni del                               materiali utilizzati   proprie attività
proprio
comportamento e
del proprio punto di
vista
Dialoga discute e      Ricerca la relazione   Instaura primi         Consolida i propri
progetta               con i coetanei         rapporti di amicizia   rapporti di
confrontando                                                         relazione con i
ipotesi e procedure,                                                 coetanei
gioca e lavora in
modo costruttivo e
creativo con gli altri
bambini.
Comprende chi è
fonte di autorità e
di responsabilità nei
diversi contesti
                 IL CORPO IN MOVIMENTO
                            Identità, Autonomia e Salute

TSC                     COMPETENZE         COMPETENZE           COMPETENZE
                        3ANNI              4 ANNI               5ANNI
Il bambino              Va per tentativi   Sa svestirsi         Sa vestirsi e vestirsi
raggiunge una           nello svestirsi    autonomamente        autonomamente
buona autonomia         autonomamente
personale nel
alimentarsi e nel
vestirsi
riconosce segnale       Mangia             Manipola in modo     Usa correttamente
del corpo, sa che       autonomamente      consono all'uso le   le posate
cosa sa bene che                           posate               Raggiunge una
cosa fa male,                                                   buona autonomia
conosce proprio                                                 nell'alimentazione e
corpo, le differenze                                            nell'igiene
sessuali e di                                                   personale
sviluppo e consegue
pratiche corrette di
cura di sé, di igiene
e di sana
alimentazione.
Prova piacere nel       Si muove in        Padroneggia          Usa correttamente
movimento e in          sezione con        movimenti nello      piccoli spazi
diverse forme di        sicurezza          spazio sezione       all'interno della
attività e di                                                   scuola
destrezza quali
correre, stare in
equilibrio,
coordinarsi in altri
giochi individuali e
di gruppo
che richiedono l'uso    Assume semplici    Imita una sequenza   Uso del corpo in
di attrezzi e il        posizioni su       motoria proposta     situazione
rispetto di regole,     consegna           da altri             espressiva e
all'interno della                                               comunicativa
scuola e all'aperto
Controlla la forza     Coordina i            Coordina i         Si destreggia negli
del corpo, vallo del   movimenti del         movimenti del      schemi pasturali di
rischio si coordina    camminare del         camminare, correre base (camminare,
con gli altri.         correre               e saltare


Esercita le           Riconosce e            Riconosce           Riconosce la destra
potenzialità          denomina le parti      denomina le diverse dalla sinistra
sensoriali,           principali del corpo   parti del corpo     Riconoscere
conoscitive,                                                     differenze sessuali
relazionali, ritmiche
ed espressive del
corpo.


Conosce le diverse Rappresenta la            Rappresenta la      Rappresenta in
parti del corpo e    figura umana nelle      figura umana        modo completo il
rappresenta il corpo sue parti essenziali    correttamente       corpo in stasi e in
in stasi e in                                                    movimento,
movimento.                                                       passando
                                                                 attraverso la
                                                                 percezione del”
                                                                 corpo vissuto” alla
                                                                 rappresentazione
                                                                 mentale
                       Manipola gli oggetti Impugna              Controlla posizioni
                       in modo consono      correttamente ed in globali del corpo e
                       all'uso              modo consono         posizioni combinate
                                            oggetti di vario uso dei vari segmenti
                                            (pennarelli, matite,
                                            pennelli, posate,…)
                       Strappa pezzi di     Taglia la carta con  Acquisisce una
                       carta                le forbici           buona
                                                                 coordinazione dei
                                                                 movimenti
  LINGUAGGI, CREATIVITA’, ESPRESSIONE
                    Gestualità, Arte, Musica, Multimedialità

T.S.C.                  COMPETENZE             COMPETENZE             COMETENZE
                        ANNI 3                 ANNI 4                 ANNI 5
Il bambino segue        Produce semplici       Realizza               Realizza
con attenzione e        messaggi iconici       rappresentazioni       rappresentazioni
con piacere                                    coniche con            coniche che
spettacoli di vario                            tecniche diverse       rappresentino
tipo (teatrali,                                                       l'esperienza vissuta
musicali,                                                             nei suoi momenti
cinematografici...);                                                  principali
sviluppa in             Descrive e spiega i    Dà un significato ai   Descrive nei
interesse per           propri disegni         propri disegni         dettagli i propri
l'ascolto della                                descrivendoli          elaborati iconici
musica e per la
fruizione e l'analisi
di opere d'arte
Comunica, esprime       Utilizza una varietà   Utilizza colori        Si esprime con
emozioni, racconta,     significativa di       corrispondenti alla    inventiva e
utilizzando le varie    colori                 realtà                 creatività nel
possibilità che il                                                    disegno, nella
linguaggio del corpo                                                  pittura e delle altre
consistente.                                                          attività
                                                                      manipolatrice
Inventa storie e si   Denomina gli             Legge un'immagine      legge un'immagine
esprime attraverso oggetti più evidenti        descrivendone          riconoscendone e
diverse forme di      di un'immagine           oggetti, colori,       descrivendone le
rappresentazione e                             forme                  situazioni,
drammatizzazione.                                                     l'ambientazione,
Si esprime                                                            elencandone le
attraverso il                                                         componenti.
disegno, alla pittura
e altre attività
manipolatrice e sa
utilizzare diverse
tecniche espressive.
Esplora i materiali     Manipola in modo       Esplora e manipola     Manipola
che ha a                corretto stretta,      in modo corretto       correttamente
disposizione e li       pongo, das…            materiali diversi      materiali (pungo,
utilizza con                                                          das…) ricavandone
creatività.                                                           degli elaborati
                                                                      plastici significativi.
Formula piani di        Assume ruoli diversi Assume un ruolo          Interpreta ruoli in
azioni                  nel gioco simbolico all'interno di un         giochi simbolici,
individualmente e                            gioco di                 rappresentazioni,
in gruppo, e sceglie                         drammatizzazione         drammatizzazioni
con cura materiali                                                    Segue con
strumenti in                                                          attenzione
relazione al                                                          spettacoli di vario
progetto da                                                           tipo
realizzare.
È’ preciso, sa          Segue semplici e       Segue con interesse Apprende a
rimanere                brevi filmati          brevi filmati       controllare la
concentrato, si                                                    propria utilità nei
appassiona a                                                       vari processi di
portare a termine il                                               identificazione:
proprio lavoro.                                                    gioco dei
                                                                   travestimenti,
                                                                   utilizzo di
                                                                   maschere, teatro
                                                                   dei burattini,…
Ricostruisce le frasi   Canta semplici         Canta canzoni       Sviluppa l'interesse
più significative per   canzoni                coordinandosi nel   per l'ascolto della
comunicare quanto                              coro con i coetanei musica
realizzato.
Scopre il paesaggio     Si muove al suono      accompagna suoni       Utilizza
sonoro attraverso       della musica           con movimenti          correttamente la
attività di                                    ritmici del corpo      voce, il corpo, gli
percezione e                                                          oggetti nella
produzione                                                            percezione e
musicale usando                                                       produzione
voce, crpo e                                                          musicale
oggetti.
Sperimenta              Si esprime             Si esprime             Esprime messaggi
combina elementi        attraverso suoni       utilizzando semplici   con i suoni e per il
musicali di base,       prodotti con oggetti   strumenti              loro tramite entra
producendo              e semplici             accompagnando          in relazione con gli
semplici sequenze       strumenti musicali   semplici brani        altri
sonoro musicali.                             musicali
Esplora i primi                              Fa tentativi nella    Riproduce sequenze
alfabeti musicali,                           produzione di ritmi   ritmiche
utilizzando i simboli
di un'annotazione
informale per
codificare i suoni
percepiti e
riprodurli.
Esplora le                                                         Esplora le
possibilità offerte                                                possibilità offerte
dalle tecnologie per                                               dalle tecnologie per
fruire delle diverse                                               esprimersi
forme artistiche,                                                  attraverso di esse.
per comunicare e
per esprimersi
attraverso di esse.
                    I DISCORSI E LE PAROLE
                          Comunicazione, Lingua, Cultura

T.S.C.                  COMPETENZE          COMPETENZE            COMETENZE
                        ANNI 3              ANNI 4                ANNI 5
Il bambino sviluppa     Pronuncia           Pronuncia             Formula
la padronanza d'uso     correttamente le    correttamente le      correttamente una
della lingua italiana   parole conosciute   singole parole        frase
e arricchisce e
precisa il proprio
lessico.
Sviluppa fiducia e      Denomina            Formula in modo       Utilizza un
motivazione             correttamente       corretto semplici     repertorio
nell'esprimere e        oggetti, persone,   frasi                 linguistico
comunicare agli         animali                                   appropriato al
altri le proprie                                                  contesto
emozioni, le proprie
domande, i propri
ragionamenti e          Apprende ripete      Apprende, ripete e Trova rime e
propri pensieri         parole di un canto e comprende le         assonanze
attraverso il           di una filastrocca   parole di un canto e
linguaggio verbale,                          di una filastrocca
utilizzandolo in
modo differenziato
e appropriato nelle
diverse attività.
Racconta, inventa,      Ascolta comprende   Ascolta comprende     Comprende un
ascolta comprende       un racconto molto   una storia letta ho   racconto e ne
le narrazioni e la      breve               raccontata            individua i passaggi
lettura di storia,                                                fondamentali
dialogo, discute,                                                 coordinandoli in
chiede spiegazioni                                                sequenza
spiega, usa il
linguaggio per
progettare le
attività e per
definirne le regole.
Sviluppo repertorio      Racconto               Racconta una breve Racconta, inventa,
linguistico adeguato     l'esperienza vissuta   esperienza         ascolta narrazioni e
alle esperienze agli                                               storie
apprendimenti
compiuti nei diversi
campi di
esperienza.
Riflette sulla lingua,   Partecipa alla         Partecipa           Interviene
confronta lingue         conversazione di       attivamente alla    attivamente ed in
diverse, riconosce,      gruppo                 conversazione di    modo pertinente
apprezza e                                      gruppo              nelle conversazioni
sperimenta la                                                       di gruppo
pluralità linguistica                                               comunicando
e il linguaggio                                                     pensieri, emozioni,
poetico                                                             domande,
                                                                    ragionamenti propri
È consapevole della    Cerca una risposta       Risponde in modo    Risponde in modo
propria lingua         anche se non             pertinente alle     pertinente corretto
materna.               pertinente alle          domande             alle domande
                       domande
Formula ipotesi        Comprende con            Comprende           Comprende le
sulla lingua scritta e serie molto semplici     consegne con più    consegne
sperimenta le prime con una sequenza            passaggi            dell'insegnante
forme di               di due o tre                                 anche se complesse
comunicazione          operazioni                                   cerca di
attraverso la                                                       interpretare la
scrittura, anche                                                    lingua scritta
utilizzando le                                                      Confronta lingue
tecnologie.                                                         diverse
            LA CONOSCENZA DEL MONDO
                      Ordine, misura, spazio, tempo, natura

T.S.C.                COMPETENZE              COMPETENZE           COMETENZE
                      ANNI 3                  ANNI 4               ANNI 5
Il bambino            Compone                 Compone              Compone
raggruppa e ordina    correttamente           correttamente        correttamente
secondo criteri       puzzles di quattro o    puzzles di 10 / 20   puzzles di 20 / 30
diversi, confronta    cinque pezzi            pezzi                pezzi
svaluta quantità;
utilizza semplici
simboli per
registrare; compie
misurazioni
mediante semplici
strumenti.
Colloca               Distingue grande –      Localizza            Riproduce
correttamente         piccolo                 lievemente nello     immagini
nello spazio se       Distingue alto –        spazio: sopra,       rispettando le
stesso, oggetti,      basso                   sotto, davanti,      relazioni spaziali
persone; segue                                dietro, vicino,      Distingue largo-
correttamente un                              lontano.             stretto
percorso sulla base                           Distingue lungo-
di indicazioni                                corto
verbali.
Si orienta nel       Valutata                 valuta quantità di   valuta tra quantità
tempo della vita     approssimativamente      oggetti: uno –       di oggetti: di più -
quotidiana           quantità di oggetti:     pochi – tanti        di meno
                     uno – tanti
Riferisce eventi del distingue le forme       Riconosce            Riconoscere
passato recente      del cerchio,             distingue le forme   produce le forme
dimostrando          quadrato, triangolo.     euclidee: cerchio,   euclidee
consapevolezza       Raggruppa gli oggetti    quadrato ,           Èsegue seriazioni
della loro           in base ad un criterio   triangolo e          Ricerche
collocazione         Si orienta all'interno   rettangolo           sperimenta modi
temporale; formula dello spazio sezione       Classifica di        per misurare
correttamente                                 elementi secondo     Riferisce eventi del
riflessioni e                                 gli ordini di        passato recente
considerazioni                                appartenenza         dimostrando
relative al futuro                         Si orienta             consapevolezza
immediato il                               all'interno dello      della loro
prossimo. Coglie le                        spazio scuola          collocazione
trasformazioni                             Riferisce eventi del   temporale
naturali                                   passato recente
Osserva i fenomeni      Osserva descrive   Individua le           Descrive riproduce
naturali e gli          fenomeni           caratteristiche        in successione le
organismi viventi       meteorologici      stagionali             variazioni stagionali
sulla base di criteri                                             in arrivo
o ipotesi, con
attenzione e
sistematicità.
Prova interesse per     Segue il           Memorizza di           Individua il
gli artefatti           procedimento di    ordine di              procedimento per
tecnologici, li         un'esperienza      successione logica     attuare
esplora e sa                               le varie fasi di       un'esperienza
scoprirne funzioni e                       un'esperienza
possibili usi.
È curioso,              Osserva fenomeni   osserva descrive un    Formula
esplorativo, pone                          fenomeno               anticipazioni su un
domande, discute,                          individuandone i       fenomeno
con fronte ipotesi,                        passaggi               osservato
spiegazioni,                               fondamentali           individuandone le
soluzioni e azioni.                                               fasi successive e
                                                                  ipotizzando negli
                                                                  effetti
Utilizza un                                                       Si pone domande
linguaggio                                                        in relazione
appropriato per                                                   fenomeni naturali
descrivere le                                                     osservati.
osservazioni o le
esperienze.
                                  PREMESSA



A seguito di una approfondita analisi delle Indicazioni per il Curricolo, i
docenti hanno operato un attivo confronto sull’esperienza “del fare scuola”
e sugli aspetti fondamentali riguardanti la formazione e l’istruzione alla luce
delle significative e continue trasformazioni sociali. Al centro del processo
di insegnamento /apprendimento, è posta la persona, come essere unico e
irripetibile nei suoi molteplici aspetti: affettivo, emotivo, sociale, corporeo,
cognitivo, etico e religioso. La scuola, che da sempre, come principale
agenzia educativa, si è resa promotrice della formazione integrale
dell’individuo, coglie dalla società la necessità di valorizzare i sopra citati
aspetti. Pur tenendo conto di tutte le sollecitazioni sociali, la scuola si pone
come compito prioritario “L’EDUCAZIONE PER INSEGNARE A VIVERE E A
CONVIVERE AL FINE DI FORMARE CITTADINI DELL’EUROPA E DEL MONDO
CONSAPEVOLI, AUTONOMI, RESPONSABILI E CRITICI…”, valorizzando le
radici culturali nazionali per poter realizzare l’accoglienza e l’integrazione
delle diverse identità. Ciò premesso ci sembra opportuno ricomporre
un’alleanza educativa con genitori che abbia un nuovo slancio, basato sul
principio fondamentale del rispetto e della dignità di ogni persona, dando a
tutti pari opportunità. Per questo ci appare importante che tale alleanza
avvenga nel riconoscimento dei reciproci ruoli e nella condivisione della
responsabilità educativa, finalizzata non solo “… a insegnare il sapere e il
saper fare, ma anche dell’insegnare ad essere…”.

I Docenti hanno poi affrontato una riflessione sulla finalità della scuola che
deve essere quella di dare strumenti per elaborare metodi e categorie che
facciano da punto di riferimento per percorsi personali, collegando le varie
informazioni del sapere frammentario. E’ in questo spirito che ci pare
quindi importante sottolineare la validità di un percorso metodologico
condiviso basato sui seguenti punti:

   Valorizzare l’esperienza e le conoscenze degli alunni.
   Rispettare i diversi stili cognitivi.
   Favorire l’esplorazione e la scoperta, stimolando la fantasia e il
    pensiero divergente, dando il giusto valore all’apprendimento
    cooperativo e alla didattica laboratoriale.
   Promuovere la consapevolezza del proprio modo di apprendere al fine
    di imparare ad apprendere (metacognizione).


  La progettazione delle aree disciplinari comune a tutte le classi dei due
  plessi di scuola primaria.

  Essa è frutto di un lavoro collegiale che vede i docenti impegnati in
  attività di studio, approfondimento, analisi, elaborazione e
  partecipazione a corsi di aggiornamento. Periodicamente             sarà
  sottoposta a verifica in itinere e al termine dell’anno scolastico.
CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA

  Area linguistico-artistico-espressiva
                  Italiano
                   Inglese
                   Musica
              Arte e immagine
                  Motoria

        Area storico-geografica
                  Storia
                 Geografia

Area matematica-scientifica-tecnologica
                Matematica
       Scienze naturali e sperimentali
                 Tecnologia

      Cittadinanza e Costituzione
                Religione
      Area linguistico-artistico-espressiva

                                  Italiano
    Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola
                                  primaria
L’alunno partecipa a scambi comunicativi con compagni e docenti
(conversazione, discussione, scambi epistolari…) attraverso messaggi
semplici, chiari e pertinenti, formulati in un registro il più possibile
adeguato alla situazione.

Comprende testi di tipo diverso in vista di scopi funzionali, di
intrattenimento e/o svago, di studio, ne individua il senso globale e/o le
informazioni principali, utilizza strategie di lettura funzionali agli scopi.

Legge testi letterari di vario genere appartenenti alla letteratura
dell’infanzia, sia a voce alta, con tono di voce espressivo, sia con lettura
silenziosa e autonoma, riuscendo a formulare su di essi semplici pareri
personali.

Produce testi (di invenzione, per lo studio, per comunicare) legati alle
diverse occasioni di scrittura che la scuola offre, rielabora testi
manipolandoli, parafrasandoli, completandoli, trasformandoli (parafrasi e
riscrittura).

Sviluppa gradualmente abilità funzionali allo studio estrapolando dai testi
scritti informazioni su un dato argomento utili per l'esposizione orale e la
memorizzazione, acquisendo un primo nucleo di terminologia specifica,
raccogliendo impressioni personali e/o collettive, registrando opinioni
proprie o altrui.

Svolge attività esplicite di riflessione linguistica su ciò che si dice o si scrive,
si ascolta o si legge, mostra di cogliere le operazioni che si fanno quando si
comunica e le diverse scelte determinate dalla varietà di situazioni in cui la
lingua si usa.
Italiano Classe Prima
        Traguardi di apprendimento al termine della classe prima

                             Ascoltare e parlare
Utilizzare il linguaggio per    Presta attenzione alle attività proposte per
comunicare il proprio vissuto, periodi sempre più lunghi.
interagendo con coetanei ed     Pronuncia in modo corretto parole o frasi
adulti.                         significative.
                                Racconta un’esperienza personale
                                rispettando l’ordine logico e/o cronologico.
                                Formula domande pertinenti per ottenere
                                chiarimenti o risposte a bisogni.
                                Risponde in modo pertinente a domande
                                sulle proprie esperienze o su argomenti
                                noti.
                                Esprime sensazioni ed emozioni utilizzando
                                i diversi codici espressivi.
                                Interviene nelle conversazioni in modo
                                pertinente rispettando il proprio turno di
                                intervento.
                                Ascolta, comprende ed esegue facili
                                consegne.
                                Ascolta e comprende un semplice testo
                                riferendo i contenuti espliciti: personaggi,
                                tempo, luogo, utilizzando anche immagini.
                                  Leggere
Leggere e comprendere brevi e Riconosce e pronuncia correttamente i vari
semplici testi.                 fonemi, digrammi, sillabe, parole…
                                Manipola lettere, sillabe, parole, frasi di
                                senso compiuto, attraverso la
                                composizione e la scomposizione.
                                Memorizza e classifica lettere, sillabe…
                                Legge parole piane e semplici frasi in
                                stampato maiuscolo e minuscolo.
                                Legge brevi e semplici testi e ne
                                     comprende il contenuto.
                                     Individua lo scopo comunicativo dei testi
                                     proposti.
                                     Memorizza semplici filastrocche e poesie.
                                       Scrivere
Scrivere parole e frasi,             Padroneggia lo spazio sul foglio.
utilizzando i diversi caratteri      Scrive fonemi, sillabe, parole copiando
grafici.                             dalla lavagna, sotto dettatura e
                                     autonomamente.
                                     Scrive parole e semplici frasi in stampato
                                     maiuscolo, minuscolo e corsivo...
                                     Scrive semplici frasi di carattere personale.
                                     Inventa semplici filastrocche e poesie.
                               Riflettere sulla lingua
Scoprire le prime regole             Riconosce ed utilizza le principali
ortografiche, sintattiche e          convenzioni ortografiche: digrammi,
arricchire il proprio lessico.       trigrammi, raddoppiamento, consonanti,
                                     accento e apostrofo.
                                     Conosce e utilizza la lettera maiuscola.
                                     Riconosce e opera concordanze: maschile,
                                     femminile, singolare, plurale.
                                     Impara a riconoscere il nome e il verbo.
                                     Riconosce i principali segni di
                                     punteggiatura forte: punto, virgola, punto
                                     esclamativo e punto interrogativo.
                                     Arricchisce il lessico riflettendo sul
                                     significato delle parole
Italiano Classe Seconda
       Traguardi di apprendimento al termine della classe seconda

                           Ascoltare e parlare
Ascoltare e comprendere testi Mantiene l’attenzione sul messaggio orale.
orali di diverso tipo.        Ascolta gli interventi dei compagni durante
Esprimersi oralmente in       le conversazioni e le discussioni.
modo corretto.                Esprime il proprio pensiero nelle
                              conversazioni e nelle discussioni.
                              Ascolta la lettura dell’insegnante.
                              Ascolta semplici resoconti e spiegazioni.
                              Formula domande pertinenti e
                              linguisticamente corrette.
                              Fornisce risposte pertinenti e
                              linguisticamente corrette.
                              Varia il registro di una comunicazione
                              verbale.
                              Riconosce punti di vista diversi.
                              Comprende comunicazioni verbali di diverso
                              registro.
                              Recita testi in versi.
                              Comprende e racconta semplici storie.
                              Narra esperienze personali e collettive.
                              Collabora nella produzione di resoconti su
                              esperienze condivise.
                              Comprende e produce semplici descrizioni.
                                  Leggere
Leggere e comprendere testi Dimostra interesse e curiosità per un testo
di diverso tipo.              scritto.
                              Legge correttamente ad alta voce semplici
                              testi.
                              Legge correttamente ad alta voce testi a
                              prima vista.
                              Legge rispettando la punteggiatura.
                              Legge con intonazione adeguata al
                                   contenuto.
                                   Legge in modo silenzioso.
                                   Riferisce globalmente il contenuto di un
                                   brano letto.
                                   Individua nel testo narrativo il fatto, il luogo,
                                   il tempo e i personaggi.
                                   Individua nella vicenda: inizio, parte centrale
                                   e finale.
                                   Individua nel testo descrittivo gli indicatori
                                   di posizione.
                                   Individua nel testo descrittivo alcuni dati
                                   sensoriali.
                                   Individua nel testo espositivo le relazioni di
                                   causa-effetto.
                                       Scrivere
Produrre e rielaborare testi Scrive didascalie.
scritti.                           Collabora alla stesura di testi collettivi.
                                   Scrive esperienze vissute.
                                   Scrive storie inventate.
                                   Scrive storie in base ad elementi dati.
                                   Dà alle idee un ordine logico.
                                   Stabilisce e utilizza una gerarchia di frasi nel
                                   testo.
                                   Utilizza connettivi temporali e spaziali.
                                   Descrive ambienti utilizzando i principali
                                   connettivi spaziali.
                                   Descrive persone, oggetti e animali.
                                   Risponde a domande sul testo, di tipo
                                   diverso: aperte, a scelta multipla, vero-falso.
                                   Riordina le sequenze di un testo.
                                   Modifica una parte del testo: inizio, parte
                                   centrale, parte finale.
                                   Completa semplici cloze e giochi linguistici.
                               Riflettere sulla lingua
Riconoscere le strutture della Individua le parole di cui non conosce il
lingua e arricchire il lessico. significato.
Formula ipotesi di significato su termini non
noti utilizzando il contesto.
Scopre il significato confrontando termini
che somigliano alla parola sconosciuta.
Costruisce un campo semantico.
Riutilizza le parole nuove conosciute nelle
conversazioni e nelle produzioni.
Utilizza i connettivi in modo corretto.
Scrive in modo corretto i digrammi e i gruppi
consonantici complessi.
Utilizza in modo corretto l’h , l’apostrofo e
l’accento.
Conosce e utilizza la divisione in sillabe delle
parole.
Scrive correttamente sotto dettatura.
Riconosce e concorda alcune parti del
discorso: articoli, nomi, aggettivi qualificativi
e verbi.
Usa la punteggiatura (punto, virgola, punto
esclamativo e punto di domanda).
Riconosce e costruisce gli enunciati minimi.
Arricchisce con semplici espansioni
l’enunciato.
Italiano Classe Terza
         Traguardi di apprendimento al termine della classe terza

                               Ascoltare e parlare
Partecipare a scambi comunicativi con Interagisce in una conversazione
compagni e docenti (conversazioni,          formulando domande e dando
discussioni, scambi epistolari…)            risposte pertinenti su argomenti
attraverso messaggi semplici, chiari e      di esperienza diretta.
pertinenti, formulati in un registro il più Comprende l’argomento e le
possibile adeguato alla situazione.         informazioni principali di discorsi
                                            affrontati in classe.
                                            Segue la narrazione di testi
                                            ascoltati o letti mostrando di
                                            saperne cogliere il senso globale.
                                            Racconta oralmente una storia
                                            personale o fantastica rispettando
                                            l’ordine cronologico e/o logico.
                                            Comprende e dà semplici
                                            istruzioni su un gioco o un’attività
                                            che conosce bene.
                                            Presta ascolto e comprende le
                                            diverse comunicazioni.
                                     Leggere
Comprendere testi di tipo diverso in        Legge testi (narrativi, descrittivi,
vista di scopi funzionali, di               informativi, regolativi) cogliendo
intrattenimento e/o svago, di studio,       l’argomento centrale, le
individuare il senso globale e/o le         informazioni essenziali, le
informazioni principali, utilizzare         intenzioni comunicative di chi
strategie di lettura funzionali agli scopi. scrive.
Leggere testi letterari di vario genere     Comprende testi di tipo diverso in
appartenenti alla letteratura per           vista di scopi funzionali, pratici, di
l’infanzia, sia a voce alta, con tono di    intrattenimento e/o di svago.
voce espressivo, sia con la lettura         Legge semplici e brevi testi
silenziosa e autonoma, riuscendo a          letterari sia poetici sia narrativi,
formulare su di essi semplici pareri        mostrando di saperne cogliere il
personali.                                     senso globale.
                                      Scrivere
Produrre testi (di invenzione, per lo          Produce semplici testi di vario
studio, per comunicare) legati alle            tipo legati a scopi concreti (per
diverse occasioni di scrittura che la          utilità personale, per stabilire
scuola offre, rielaborare testi                rapporti interpersonali) e connessi
manipolandoli, parafrasandoli,                 con situazioni quotidiane
completandoli, trasformandoli                  (contesto scolastico e/o
(parafrasi e riscrittura).                     familiare).
                                               Produce testi legati a scopi diversi
                                               (narrare, descrivere, informare).
                                               Comunica per iscritto con frasi
                                               semplici e compiute, strutturate
                                               in un breve testo che rispetti le
                                               fondamentali convenzioni
                                               ortografiche.
                              Riflettere sulla lingua
                                               Compie semplici osservazioni su
Svolgere attività esplicite di riflessione
                                               testi e discorsi per rilevarne
linguistica su ciò che si dice o si scrive, si
                                               alcune regolarità.
ascolta o si legge, mostrare di cogliere
                                               Attiva semplici ricerche su parole
le operazioni che si fanno quando si
                                               e espressioni presenti nei testi.
comunica e le diverse scelte
                                               Conosce le parti variabili del
determinate dalla varietà di situazioni
                                               discorso e gli elementi principali
in cui la lingua si usa.
                                               della frase semplice.
Italiano Classe Quarta
         Traguardi di apprendimento al termine della classe quarta

                                Ascoltare e parlare
Partecipare a scambi comunicativi Discrimina l’emittente, il ricevente, il
con compagni e docenti                   canale, il codice, lo scopo.
(conversazioni, discussioni, scambi Individua il messaggio veicolato in
epistolari…) attraverso messaggi         situazione comunicativa.
chiari e pertinenti, formulati in un Riconosce lo scopo che si persegue in
linguaggio sempre più specifico.         una comunicazione.
                                         Usa registri linguistici diversi nei vari
                                         contesti (formale, informale e
                                         confidenziale)
                                         Rielabora oralmente argomenti
                                         ascoltati o letti.
                                         Partecipa in modo pertinente alle
                                         conversazioni.
                                         Usa schemi logici per l’elaborazione
                                         orale.
                                      Leggere
Leggere e comprendere il                 Effettua la lettura silenziosa di testi di
significato principale e il differente vario tipo.
scopo comunicativo in testi di vario Legge padroneggiando la componente
tipo.                                    sonora e le figure suono (rime…)
Individuare le principali                Individua la struttura di un testo
caratteristiche strutturali che          narrativo e le informazioni esplicite e
qualificano un testo come testo          implicite.
narrativo, descrittivo, informativo, Individua la struttura di un testo
regolativo e poetico.                    descrittivo riconoscendo l’argomento,
                                         la collocazione nello spazio, i dati fisici
                                         e sensoriali.
                                         Traduce testi in grafici, tabelle, schemi
                                         e viceversa.
                                         Estrapola dati da testi informativi.
                                         Memorizza un testo poetico; identifica
                                          in esso l’argomento, alcune peculiarità
                                          formali come versi, strofe, rime…
                                       Scrivere
Produrre per iscritto vari testi, coesi Produce testi scritti, coesi e coerenti,
e significativi, qualificabili in         per raccontare esperienze personali
narrativo, descrittivo, regolativo e e/o altrui (biografia, autobiografia…),
poetico.                                  espone argomenti noti (relazione,
Ricercare, raccogliere e rielaborare sintesi…); esprime opinioni e stati
in forma scritta dati, informazioni, d’animo, in forma adeguata allo scopo
vissuti soggettivi e oggettivi,           e al destinatario.
proprie conoscenze, impressioni e Manipola semplici testi in base a un
istruzioni.                               vincolo dato.
                                          Elabora in modo creativo testi di vario
                                          tipo.
                                          Dato un testo orale/scritto, produce
                                          una sintesi orale/scritta efficace e
                                          significativa.
                                          Sa rispondere a questionari articolati
                                          con modalità diverse.
                                          Scrive poesie su argomenti vari.
                                Riflettere sulla lingua
Usare le regole che determinano il Distingue le caratteristiche principali
funzionamento della lingua per            che differenziano l’oralità e la
comunicare e produrre testi.              scrittura.
Utilizzare le parole tenendo conto Usa con correttezza la punteggiatura.
della forma, della funzione, del          Individua le trasformazioni della lingua
significato e del ruolo che queste        nel tempo e le differenze nello spazio.
hanno quando vengono combinate Ricerca il significato di parole nuove
insieme.                                  attraverso l’utilizzo del dizionario.
Arricchire progressivamente in            Applica le regole morfologiche e
maniera appropriata il proprio            sintattiche della lingua .
lessico.                                  Costruisce famiglie di parole.
                                          Usa omonimi, sinonimi e contrari.
                                          Individua la relazione fra il Gruppo
                                          Nominale e il Gruppo Verbale.
                                          Riconosce gli articoli, i nomi, gli
aggettivi, i pronomi, i verbi, gli avverbi,
le preposizioni, le congiunzioni e le
interiezioni.
Usa con correttezza e significatività le
forme verbali.
Riconosce vocaboli, entrati nell’uso
comune, provenienti da lingue
straniere.
Italiano Classe Quinta
        Traguardi di apprendimento al termine della classe quinta

                                Ascoltare e parlare
Partecipare a scambi comunicativi         Coglie l’argomento principale dei
con compagni e docenti                    discorsi altrui. Prende la parola negli
(conversazioni, discussioni, scambi       scambi comunicativi (dialogo,
epistolari…) attraverso messaggi          conversazione, discussione)
semplici, chiari e pertinenti, formulati rispettando i turni di parola,
in un registro il più possibile           ponendo domande pertinenti e
adeguato alla situazione.                 chiedendo chiarimenti.
                                          Riferisce su esperienze personali
                                          organizzando il racconto in modo
                                          essenziale e chiaro, rispettando
                                          l’ordine cronologico e/o logico e
                                          inserendo elementi descrittivi
                                          funzionali al racconto.
                                          Coglie in una discussione le posizioni
                                          espresse dai compagni e esprime la
                                          propria opinione su un argomento
                                          con un breve intervento preparato
                                          in precedenza.
                                          Comprende le informazioni
                                          essenziali di un’esposizione, di
                                          istruzioni per l’esecuzione di
                                          compiti, di messaggi trasmessi dai
                                          media (annunci, bollettini…).
                                          Organizza un breve discorso orale su
                                          un tema affrontato in classe o una
                                          breve esposizione su un argomento
                                          di studio utilizzando una scaletta.
                                     Leggere
Comprendere testi di tipo diverso in Legge testi narrativi e descrittivi, sia
vista di scopi funzionali, di             realistici, sia fantastici, distinguendo
intrattenimento e/o svago, di studio, l’invenzione letteraria dalla realtà.
individuare il senso globale e/o le       Sfrutta le informazioni della
informazioni principali, utilizzare       titolazione, delle immagini e delle
strategie di lettura funzionali agli      didascalie per farsi un’idea del testo
scopi.                                    che si intende leggere.
Leggere testi letterari di vario genere Legge e confronta informazioni
appartenenti alla letteratura per         provenienti da testi diversi per farsi
l’infanzia, sia a voce alta, con tono di un’idea di un argomento, per
voce espressivo, sia con la lettura       trovare spunti a partire dai quali
silenziosa e autonoma, riuscendo a        parlare o scrivere.
formulare su di essi semplici pareri
personali.
Sviluppare gradualmente abilità
funzionali allo studio estrapolando
dai testi scritti informazioni su un
dato argomento utili per l’esposizione
orale e la memorizzazione.
                                     Scrivere
Produrre testi (di invenzione, per lo     Produce testi scritti, coesi e
studio, per comunicare) legati alle       coerenti, per raccontare esperienze
diverse occasioni di scrittura che la     personali e/o altrui (biografia,
scuola offre, rielabora testi             autobiografia…), espone argomenti
manipolandoli, parafrasandoli,            noti (relazione, sintesi…), esprime
completandoli, trasformandoli             opinioni e stati d’animo, in forma
(parafrasi e riscrittura).                adeguata allo scopo e al
                                          destinatario.
                                          Manipola semplici testi in base a un
                                          vincolo dato.
                                          Elabora in modo creativo testi di
                                          vario tipo.
                                          Dato un testo orale/scritto, produce
                                          una sintesi orale/scritta efficace e
                                          significativa.
                                          Sa rispondere a questionari articolati
                                          con modalità diverse.
                                          Scrive poesie su argomenti vari.
                                Riflettere sulla lingua
Svolgere attività esplicite di              Distingue le caratteristiche principali
riflessione linguistica su ciò che si dice che differenziano l’oralità e la
o si scrive, si ascolta o si legge,         scrittura.
mostrare di cogliere le operazioni che Usa             con      correttezza      la
si fanno quando si comunica e le            punteggiatura.
diverse scelte determinate dalla            Individua le trasformazioni della
varietà di situazioni in cui la lingua si lingua nel tempo e le differenze
usa.                                        nello spazio.
Acquisire un primo nucleo di                Ricerca il significato di parole nuove
terminologia specifica raccogliendo attraverso l’utilizzo del dizionario.
impressioni personali e/o collettive, Applica le regole morfologiche e
registrando opinioni proprie o altrui. sintattiche della lingua .
                                            Costruisce famiglie di parole.
                                            Usa omonimi, sinonimi e contrari.
                                            Individua la relazione fra il Gruppo
                                            Nominale e il Gruppo Verbale.
                                            Riconosce gli articoli, i nomi, gli
                                            aggettivi, i pronomi, i verbi, gli
                                            avverbi, le preposizioni, le
                                            congiunzioni e le interiezioni.
                                            Usa con correttezza e significatività
                                            le forme verbale.
                                            Riconosce vocaboli, entrati nell’uso
                                            comune, provenienti da lingue
                                            straniere.
                                Inglese
                 Traguardi per lo sviluppo delle competenze
                       al termine della scuola primaria
L’alunno riconosce se ha più o meno capito messaggi verbali orali e
semplici testi scritti, chiede spiegazioni, svolge i compiti secondo le
indicazioni date in lingua straniera dall’insegnante, stabilisce relazioni tra
elementi linguistici-comunicativi e culturali appartenenti alla lingua
materna e alla lingua straniera.
Collabora attivamente con i compagni nella realizzazione di attività
collettive o di gruppo, dimostrando interesse e fiducia verso l’altro;
individua differenze culturali veicolate dalla lingua materna e dalla lingua
straniera senza avere atteggiamenti di rifiuto.
Comprende frasi ed espressioni di uso frequente, relative ad ambiti
familiari (ad esempio informazioni di base sulla persona e la famiglia,
acquisti, geografia locale, lavoro).
Interagisce nel gioco e comunica in modo comprensibile e con espressioni
e frasi memorizzate in scambi di informazioni semplici e di routine.
Descrive in termini semplici, aspetti del proprio vissuto e del proprio
ambiente ed elementi che si riferiscono a bisogni immediati
Inglese Classe Prima
           Traguardi di apprendimento alla fine della classe prima
Ricezione orale (ascolto)                 Riconosce i suoni della L2.
Comprendere istruzioni, espressioni e     Ascolta e comprende i saluti e
frasi di uso quotidiano pronunciate       formule di cortesia.
chiaramente e molto lentamente.           Ascolta e risponde con azioni a
                                          semplici istruzioni riferiti a
                                          un’attività da svolgere in classe o
                                          un gioco.
                                          Ascolta e identifica le parole
                                          collegate agli argomenti
                                          proposti.
                                          Ascolta e identifica i numeri da 1
                                          a 10.
                                          Ascolta e identifica i colori, gli
                                          animali domestici, oggetti di uso
                                          comune .
                                          Ascolta e comprende domande
                                          sul proprio nome, i colori, gli
                                          animali domestici e oggetti di
                                          uso comune.
                                          Ascolta una storia.
                                          Partecipa a una canzone e a
                                          filastrocche attraverso il mimo e
                                          la ripetizione di parole.
                                          Ascolta il senso generale di
                                          filastrocche tradizionali legati
                                          alle festività.
                                          Esegue semplici istruzioni per la
                                          relazione di un manufatto legato
                                          alle ricorrenze presentate in
                                          classe.
Ricezione scritta (lettura)               Riconosce la forma scritta di
Riconoscere parole con cui si è           parole e frasi relative ad attività
familiarizzato oralmente.                 svolte in classe e collegate agli
                                            argomenti proposti.
                                            Abbina numeri in cifre al loro
                                            equivalente in parola.
                                            Identifica alcuni simboli, termini
                                            e oggetti relativi alle festività.

Interazione orale                           Interagisce per fare conoscenza
Interagire con un compagno per              con qualcuno: saluta, risponde a
presentarsi, giocare e soddisfare bisogni   un saluto, si presenta dicendo il
di tipo concreto utilizzando espressioni    proprio nome e chiedendo il
e frasi memorizzate adatte alla             nome altrui.
situazione, anche se formalmente            Utilizza in modo pertinente le
difettose.                                  formule di cortesia in semplici
                                            contesti.
                                            Riconosce e usa i numeri da 1a
                                            10 per eseguire semplici calcoli.
                                            Numera e classifica oggetti.
                                            Riconosce e nomina: colori,
                                            oggetti familiari e scolastici,
                                            animali.
                                            Interagisce per dire e chiedere il
                                            colore e l’animale preferito.
Produzione scritta                          Copia correttamente da un
Copiare parole e semplici frasi attinenti   modello.
alle attività svolte in classe.
Inglese Classe Seconda
          Traguardi di apprendimento alla fine della classe seconda
Ricezione orale (ascolto)              Riconosce i suoni della L2 e
Comprendere istruzioni, espressioni e l’alfabeto.
frasi di uso quotidiano pronunciate    Ascolta e risponde con azioni a
chiaramente e molto lentamente.        semplici istruzioni riferiti a
                                       un’attività da svolgere in classe o
                                       un gioco.
                                       Ascolta e identifica i numeri dall’1
                                       al 20 .
                                       Ascolta e identifica i colori, gli
                                       oggetti scolastici, ambienti
                                       domestici, i membri della famiglia,
                                       i capi d’abbigliamento, alcuni
                                       animali, le parti del corpo e i cibi.
                                       Ascolta una storia.
                                       Partecipa a una canzone e a
                                       filastrocche attraverso il mimo e la
                                       ripetizione di parole.
                                       Ascolta e comprende domande per
                                       acquisire informazioni personali, la
                                       natura di oggetti, i colori, la
                                       quantità, il possesso, i gusti e le
                                       preferenze in fatto di cibo.
                                       Ascolta e comprende il lessico
                                       specifico di storie, canzoni e
                                       filastrocche tradizionali legati alle
                                       festività.
                                       Esegue semplici istruzioni per la
                                       relazione di un manufatto legato
                                       alle ricorrenze presentate in classe.
Ricezione scritta (lettura)            Riconosce la forma scritta di parole
Comprendere biglietti d’auguri, brevi e frasi relative ad attività svolte in
messaggi, accompagnati                 classe e collegate agli argomenti
preferibilmente da supporti visivi,    proposti.
cogliendo parole e frasi con cui si è   Legge semplici parole e strutture
familiarizzato oralmente.               linguistiche.
                                        Comprende la struttura di un
                                        messaggio augurale.
                                        Abbina numeri in cifre al loro
                                        equivalente in parola.
                                        Identifica alcuni simboli, termini e
                                        oggetti relativi alle festività.

Interazione orale                       Interagisce per fare conoscenza
Interagire con un compagno per          con qualcuno: dice e chiede il
presentarsi, giocare e soddisfare       nome e l’età.
bisogni di tipo concreto utilizzando    Formula domande per acquisire
espressioni e frasi memorizzate         informazioni personali, la natura di
adatte alla situazione, anche se        oggetti, colori, la quantità, il
formalmente difettose.                  possesso, i gusti e le preferenze in
                                        fatto di cibo.
                                        Riconosce e usa i numeri dall’1al
                                        20.
                                        Riconosce e nomina: cibi, ambienti,
                                        oggetti familiari, la famiglia, i
                                        giocattoli, le principali parti del
                                        corpo, l’abbigliamento e gli
                                        animali.
                                        Riconosce ed esprime gusti e
                                        preferenze.
                                        Interagisce per dire e chiedere che
                                        cosa piace a una persona.
                                        Numera e classifica oggetti.
                                        Interagisce durante un’intervista.
Produzione scritta                      Copia correttamente da un
Copiare e scrivere parole e semplici    modello: il proprio nome, l’età e un
frasi memorizzate attinenti alle        augurio.
attività svolte in classe.              Compila un modello, una tabella,
                                        un cruciverba predefiniti copiando
                                        le parole da un elenco predefinito.
Scrive le parole dei numeri che
conosce.
Ricostruisce la parola mettendo
nell’ordine corretto le lettere date.
Inglese Classe Terza
Traguardi di apprendimento alla fine della classe terza
Ricezione orale (ascolto)             Spelling.
Comprendere istruzioni, espressioni Riconosce i suoni della L2 ed
e frasi di uso quotidiano espressioni idiomatiche di uso
pronunciate         chiaramente     e comune.
lentamente.                           Ascolta ed esegue semplici istruzioni,
                                      comandi relativi alle attività svolte in
                                      classe.
                                      Ascolta e identifica le parole
                                      collegate agli argomenti proposti.
                                      Ascolta e identifica i numeri dall’1al
                                      20 e le decine fino al 50.
                                      Ascolta una descrizione e riconosce
                                      le persone in base alle caratteristiche
                                      fisiche descritte.
                                      Ascolta e comprende il senso
                                      generale di un dialogo, di una storia,
                                      di canzoni e filastrocche.
                                      Ascolta e riconosce informazioni
                                      specifiche in un contesto orale per
                                      rispondere a consegne.
                                      Ascolta e comprende il senso
                                      generale di storie, canzoni e
                                      filastrocche tradizionali legati alle
                                      festività.
                                      Esegue semplici istruzioni per la
                                      relazione di un manufatto legato alle
                                      ricorrenze presentate in classe.
Ricezione scritta (lettura)           Riconosce la forma scritta di parole e
Comprendere cartoline, biglietti      frasi relative ad attività svolte in
d’auguri, brevi messaggi,             classe e collegate agli argomenti
accompagnati preferibilmente da       proposti.
supporti visivi, cogliendo parole e   Legge un breve dialogo.
frasi con cui si è familiarizzato     Comprende il significato di semplici
oralmente.                             testi e la loro funzione.
                                       Abbina numeri in cifre al loro
                                       equivalente in parola.
                                       Identifica alcuni simboli, termini e
                                       oggetti relativi alle festività.
Interazione orale                      Interagisce per fare conoscenza con
Interagire con un compagno per         qualcuno: dice e chiede il nome, l’età
presentarsi, giocare e soddisfare      e la provenienza.
bisogni di tipo concreto utilizzando   Formula domande per acquisire
espressioni e frasi memorizzate        informazioni personali, la natura di
adatte alla situazione, anche se       oggetti, la quantità, il possesso, i
formalmente difettose.                 gusti e le preferenze in fatto di cibo,
                                       la posizione degli oggetti, il prezzo.
                                       Riconosce e usa i numeri dall’1 al 20
                                       e le decine fino a 50.
                                       Riconosce e nomina: la famiglia,
                                       l’abbigliamento, i cibi, gli oggetti
                                       familiari, i giocattoli, gli ambienti
                                       della casa, alcuni elementi
                                       d’arredamento, caratteristiche
                                       dell’aspetto fisico e le parti del
                                       corpo.
                                       Riconosce ed esprime gusti e
                                       preferenze.
                                       Numera e classifica oggetti.
                                       Interagisce durante un’intervista.
                                       Familiarizza con le monete inglesi.
Produzione scritta                     Scrive brevi testi, con il lessico
Copiare e scrivere parole e semplici   conosciuto, seguendo un modello
frasi memorizzate attinenti alle       dato con l’ausilio di immagini o un
attività svolte in classe.             elenco di parole.
                                       Scrive le parole dei numeri che
                                       conosce.
                                       Compila un modello predefinito:
                                       cartolina, lettera, biglietto d’auguri,
                                       carta d’identità, prenotazione di un
albergo.
Compila una tabella sulla base
dell’ascolto di un testo registrato,
della lettura di un semplice testo
scritto o dall’interazione con i
compagni.
Inglese Classe Quarta
           Traguardi di apprendimento alla fine della classe quarta
Ricezione orale (ascolto)             Spelling.
Comprendere istruzioni, espressioni Riconosce i suoni della L2 ed
e frasi di uso quotidiano se          espressioni idiomatiche di uso
pronunciate chiaramente e             comune.
lentamente.                           Ascolta ed esegue semplici istruzioni,
Identificare il tema generale di un comandi relativi alle attività svolte in
discorso in cui si parla di argomenti classe.
conosciuti.                           Ascolta e identifica le parole collegate
                                      agli argomenti proposti.
                                      Ascolta e identifica i numeri dall’1 al
                                      100.
                                      Ascolta e identifica alcuni aspetti del
                                      tempo atmosferico, i giorni della
                                      settimana, i mesi dell’anno e le
                                      stagioni.
                                      Ascolta una descrizione e riconosce
                                      persone e animali in base alle
                                      caratteristiche fisiche descritte.
                                      Ascolta e comprende il senso
                                      generale di un dialogo, di una storia,
                                      di canzoni e filastrocche.
                                      Ascolta e riconosce informazioni
                                      specifiche in un contesto orale per
                                      rispondere a consegne.
                                      Ascolta e comprende il senso
                                      generale di storie, canzoni e
                                      filastrocche tradizionali legati alle
                                      festività.
                                      Esegue semplici istruzioni per la
                                      relazione di un manufatto legato alle
                                      ricorrenze presentate in classe.
                                      Identifica alcuni simboli, termini e
                                      oggetti relativi alle festività.
Ricezione scritta (lettura)           Riconosce la forma scritta di parole e
Comprendere testi brevi e semplici    frasi relative ad attività svolte in
accompagnati preferibilmente da       classe e collegate agli argomenti
supporti visivi, cogliendo nomi       proposti.
familiari, parole e frasi basilari.   Legge brevi testi e dialoghi.
                                      Comprende il significato di semplici
                                      testi e la loro funzione.
                                      Abbina numeri in cifre al loro
                                      equivalente in parole.
                                      Comprende l’uso e la funzione di
                                      strutture grammaticali quali: il
                                      tempo presente dei verbi “to be”, “to
                                      have”, e il verbo modale “ can”, verbi
                                      di uso comune al “simple present” e
                                      al “present continuous”, pronomi
                                      personali soggetto, aggettivi
                                      possessivi, dimostrativi, qualificativi;
                                      interrogativi: what, where, when,
                                      how.
Interazione orale                     Si esprime utilizzando anche in modo
Esprimersi linguisticamente in        difettoso semplici strutture
modo comprensibile utilizzando        grammaticali.
espressioni e frasi adatte alla       Interagisce per acquisire informazioni
situazione e all’interlocutore,       personali, i gusti e le preferenze in
anche se a volte non connesse e       fatto di cibo e materie scolastiche, le
formalmente difettose, per            abitudini, le abilità e la routine
interagire con un compagno o un       quotidiana.
adulto con cui si ha familiarità.     Interagisce per acquisire informazioni
Scambiare semplici informazioni       sulla natura di oggetti, la loro
afferenti alla sfera personale,       quantità, la posizione degli edifici
sostenendo ciò che si dice o si       nella città, il prezzo, il tempo
chiede con mimica e gesti e           atmosferico.
chiedendo eventualmente               Riconosce e usa i numeri dall’1 al 100.
all’interlocutore di ripetere.        Riconosce e nomina: gli animali, la
                                      famiglia, le discipline scolastiche e la
                                      scuola, i pasti, l’ambiente urbano,
                                      l’abbigliamento, la casa e gli ambienti
                                      e alcuni elementi d’arredamento.
                                      Numera e classifica oggetti.
                                      Interagisce durante un’intervista.
                                      Familiarizza con le monete inglesi.
                                      Parla di analogie e diversità culturali
                                      tra l’Italia il Regno Unito ed il mondo.
Produzione scritta                    Scrive brevi testi, con il lessico
Scrivere messaggi semplici e brevi,   conosciuto, seguendo un modello
anche se formalmente difettosi,       dato con l’ausilio di immagini o un
purché siano comprensibili.           elenco di parole.
                                      Scrive le parole dei numeri che
                                      conosce.
                                      Compila un modello predefinito:
                                      cartolina, lettera, biglietto d’auguri,
                                      carta d’identità, prenotazione di un
                                      albergo.
                                      Compila una tabella sulla base
                                      dell’ascolto di un testo registrato,
                                      della lettura di un semplice testo
                                      scritto o dall’interazione con i
                                      compagni.
Inglese Classe Quinta
           Traguardi di apprendimento alla fine della classe quinta
Ricezione orale (ascolto)             Spelling.
Comprendere istruzioni, espressioni Riconosce i suoni della L2 ed
e frasi di uso quotidiano se          espressioni idiomatiche di uso
pronunciate chiaramente e             comune.
lentamente (esempio: consegne         Ascolta ed esegue semplici
brevi e semplici) .                   istruzioni, comandi relativi alle
Identificare il tema generale di un   attività svolte in classe.
discorso in cui si parla di argomenti Ascolta e identifica le parole
conosciuti (esempio: la scuola, le    collegate agli argomenti proposti.
vacanze, i passatempi, i propri       Ascolta e identifica i numeri oltre il
gusti…)                               100.
                                      Ascolta una descrizione e riconosce
                                      persone e animali in base alle
                                      caratteristiche fisiche descritte.
                                      Ascolta e comprende il senso
                                      generale di un dialogo, di una storia,
                                      di canzoni e filastrocche.
                                      Ascolta e riconosce informazioni
                                      specifiche in un contesto orale per
                                      rispondere a consegne.
                                      Ascolta e comprende il senso
                                      generale di storie, canzoni e
                                      filastrocche tradizionali legati alle
                                      festività.
                                      Esegue semplici istruzioni per la
                                      relazione di un manufatto legato alle
                                      ricorrenze presentate in classe.
                                      Identifica alcuni simboli, termini e
                                      oggetti relativi alle festività.
Ricezione scritta (lettura)           Riconosce la forma scritta di parole e
Comprendere testi brevi e             frasi relative ad attività svolte in
semplici(esempio: cartoline,          classe e collegate agli argomenti
messaggi di posta elettronica,        proposti.
lettere personali, storie per          Legge.
bambini…) accompagnati                 Comprende il significato di semplici
preferibilmente da supporti visivi,    testi e la loro funzione.
cogliendo nomi familiari, parole e     Abbina numeri in cifre al loro
frasi basilari.                        equivalente in parole.
                                       Legge date.
                                       Comprende l’uso e la funzione di
                                       strutture grammaticali quali: il
                                       tempo presente e passato dei verbi
                                       ausiliari “to be”,“to have”, e il verbo
                                       modale “ can”, i verbi di uso comune
                                       al“simple present” e al “present
                                       continuous”, pronomi personali
                                       soggetto, aggettivi possessivi,
                                       dimostrativi, qualificativi;
                                       interrogativi: who, what, where,
                                       when, how.
Interazione orale                      Si esprime utilizzando, in modo
Esprimersi linguisticamente in modo sempre più appropriato, semplici
comprensibile utilizzando              strutture grammaticali.
espressioni e frasi adatte alla        Interagisce per acquisire
situazione e all’interlocutore, anche informazioni personali, le
se a volte non connesse e              professioni, le abitudini, le abilità e
formalmente difettose, per             la routine quotidiana.
interagire con un compagno o un        Interagisce per acquisire
adulto con cui si ha familiarità.      informazioni sulla natura di oggetti,
Scambiare semplici informazioni        la loro quantità, la posizione nello
afferenti alla sfera personale (gusti, spazio.
amici, attività scolastica, giochi,    Riconosce e usa i numeri cardinali
vacanze…), sostenendo ciò che si       oltre il 100 e i numeri ordinali per
dice o si chiede con mimica e gesti e dire date.
chiedendo eventualmente                Riconosce e nomina: le discipline
all’interlocutore di ripetere.         scolastiche e la scuola, le Nazioni
                                       europee, il tempo libero e gli sports,
                                       la casa e gli ambienti e alcuni
                                       elementi d’arredamento.
                                       Coglie e descrive le caratteristiche e
                                       le qualità di persone e oggetti,
                                       utilizzando aggettivi qualificativi.
                                       Numera e classifica oggetti.
                                       Interagisce durante un’intervista.
                                       Familiarizza con le monete inglesi.
                                       Parla di analogie e diversità culturali
                                       tra l’Italia il Regno Unito ed il
                                       mondo.
Produzione scritta                     Scrive brevi testi, con il lessico
Scrivere messaggi semplici e brevi,    conosciuto, seguendo un modello
come biglietti e brevi lettere         dato con l’ausilio di immagini o un
personali (per fare gli auguri, per    elenco di parole.
ringraziare o invitare qualcuno, per   Scrive le parole dei numeri.
chiedere notizie, per raccontare       Compila un modello predefinito:
proprie esperienze…) anche se          cartolina, lettera, biglietto d’auguri,
formalmente difettosi, purché siano    inviti, prenotazione di un albergo.
comprensibili.                         Scrive inviti specificando luoghi,
                                       tempi e orari.
                                       Compila una tabella sulla base
                                       dell’ascolto di un testo registrato,
                                       della lettura di un semplice testo
                                       scritto o dall’interazione con i
                                       compagni.
                                Musica
                 Traguardi per lo sviluppo delle competenze
                       al termine della scuola primaria
L’alunno esplora, discrimina ed elabora eventi sonori dal punto di vista
qualitativo, spaziale e in riferimento alla loro fonte.
Gestisce diverse possibilità espressive della voce, di oggetti sonori e
strumenti musicali, imparando ad ascoltare se stesso e gli altri; fa uso di
forme di notazione analogiche o codificate.
Articola combinazioni timbriche, ritmiche e melodiche, applicando schemi
elementari; le esegue con la voce, il corpo e gli strumenti, ivi compresi
quelli della tecnologia informatica; le trasforma in brevi forme
rappresentative.
Esegue, da solo e in gruppo, semplici brani strumentali e vocali
appartenenti a generi e culture differenti.
Riconosce gli elementi linguistici costitutivi di un semplice brano musicale,
sapendoli poi utilizzare anche nelle proprie prassi esecutive; sa apprezzare
la valenza estetica e riconoscere il valore funzionale di ciò che si fruisce;
applica varie strategie interattive e descrittive (orali, scritte, grafiche)
all’ascolto di brani musicali, al fine di pervenire a una comprensione
essenziale delle strutture e delle loro funzioni, e di rapportarle al contesto
di cui sono espressione, mediante percorsi interdisciplinari.
Musica Classe Prima
          Traguardi di apprendimento alla fine della classe prima
Ascoltare      e    analizzare Ascolta e discrimina suoni e rumori della
fenomeni sonori e linguaggi realtà ambientale.
musicali.                      Attribuisce significati a segnali sonori e
                               musicali, a semplici sonorità quotidiane ed
                               eventi naturali.
                               Distingue i suoni dai rumori.
                               Analizza le caratteristiche dei suoni e dei
                               rumori (fonte sonora, lontananza/vicinanza,
                               durata, intensità).
Esprimersi con: giochi vocali, Utilizza la voce, il proprio corpo e oggetti
filastrocche, favole, canti e  vari anche riproducendo e improvvisando
attività espressive e motorie. suoni e rumori del paesaggio sonoro.
                               Esprime attraverso il movimento (danza…) il
                               messaggio musicale.
                               Riproduce un semplice ritmo usando il
                               corpo o uno strumento a percussione.
                               Si esprime in attività parlate, recitate e
                               cantate, anche accompagnandosi con lo
                               strumentario non convenzionale.
                               Costruisce semplici strumenti utilizzando
                               oggetti comuni.
Musica Classe Seconda
        Traguardi di apprendimento alla fine della classe seconda
Conoscere i parametri del suono Classifica i suoni ambientali.
                                Percepisce un ritmo come successione
                                di suoni e pause.
                                Legge una semplice partitura ritmica con
                                simboli non convenzionali.
                                Analizza le caratteristiche dei suoni e dei
                                rumori in ordine a fonte, lontananza,
                                vicinanza, durata, intensità.

Esplorare, ricercare ed utilizzare Utilizza la voce per migliorare la
le possibilità sonore del proprio  pronuncia delle parole.
corpo e di oggetti di uso comune. Esegue giochi vocali e corporei nella
                                   produzione di suoni e rumori.
                                   Utilizza gesti e suoni per esecuzioni
                                   ritmiche.
                                   Riconosce l’importanza dell’intonazione
                                   nel parlato, nel recitato e nel cantato.

Conoscere i principali strumenti Sa eseguire semplici giochi musicali
musicali                         utilizzando semplici strumenti ritmici.
                                 Accompagna brani e canti con lo
                                 strumentario didattico.
                                 Riproduce e improvvisa suoni e rumori
                                 del paesaggio sonoro, anche attraverso
                                 la costruzione di semplici strumenti
                                 musicali.
Rappresentare   un   repertorio Canta per imitazione brani di
musicale.                       progressiva difficoltà ed estensione.
                                Sonorizza e drammatizza situazioni e/o
                                racconti brevi.
                                Esegue semplici coreografie su un
                                copione musicale dato.
                                Ascolta un brano musicale ed esprime i
                                vissuti personali con il corpo, con il
                                disegno, con semplici verbalizzazioni.
Musica Classe Terza
          Traguardi di apprendimento alla fine della classe terza
Analizzare le caratteristiche Riconosce suoni forti/deboli e variazioni
del suono.                      della musica (crescendo-diminuendo).
                                Riconosce l’altezza dei suoni.
                                Riconosce il timbro della voce e di alcuni
                                strumenti musicali.
                                Distingue suoni lunghi e brevi.
                                Riconosce ritmi diversi.
                                Discrimina e interpreta gli eventi sonori,
                                dal vivo o registrati.
Esprimersi con il canto, con il Usa efficacemente la voce per
proprio corpo e con semplici sincronizzare il proprio canto con quello
strumenti musicali              degli altri e controllare il proprio tono
                                della voce
                                Interpreta, anche gestualmente, canti e
                                musiche sincronizzando i movimenti del
                                corpo.
                                Usa efficacemente gesti, suoni e/o
                                semplici strumenti musicali per
                                accompagnare ritmi.
Rappresentare un repertorio Ascolta brani musicali di differenti
musicale.                       repertori.
                                Memorizza semplici canti, filastrocche e/o
                                sigle televisive, proprie del vissuto del
                                bambino.
                                Esegue brani appartenenti al repertorio
                                popolare, di vario genere.
Musica Classe Quarta
          Traguardi di apprendimento alla fine della classe quarta
Riconoscere,            analizzare, Conosce i parametri del suono: timbro,
classificare e memorizzare suoni, intensità, durata, altezza, ritmo.
in base a parametri distintivi.     Ascolta e riconosce suoni dell’ambiente
                                    circostante.
                                    Esprime graficamente i valori delle
                                    note.
                                    Rappresenta simbolicamente i suoni e il
                                    silenzio.
Esprimersi con la voce, con il Esegue per imitazione semplici canti e
proprio corpo e con semplici brani, individualmente e/o in gruppo.
strumenti musicali                  Esegue giochi musicali con l’uso del
                                    corpo e della voce, accompagnandosi
                                    con oggetti di uso comune.
                                    Utilizza lo strumentario didattico.
                                    Costruisce strumenti sonori utilizzando
                                    materiali poveri.
                                    Interpreta, anche testualmente, canti e
                                    musiche.
                                    Sincronizza movimenti del corpo a
                                    canti, ritmi, danze.
Rappresentare un repertorio Traduce le musiche ascoltate con la
musicale.                           parola, l’azione motoria, il disegno.
                                    Interpreta un semplice evento
                                    musicale.
                                    Ascolta canzoni di genere diverso ed è
                                    in grado di memorizzarle.
                                    Esegue canti anche in lingua straniera.
                                    Esegue semplici coreografie.
Musica Classe Quinta
           Traguardi di apprendimento alla fine della classe quinta
Riconoscere, analizzare,
classificare e memorizzare suoni, Esplora, discrimina ed elabora eventi
in base a parametri distintivi.   sonori dal punto di vista qualitativo,
                                  spaziale e in riferimento alla loro fonte.
                                  Rappresenta simbolicamente ed esegue
                                  sequenze ritmiche strutturate.
                                  Scrive attraverso il codice notazionale
                                  convenzionale ritmi dettati (dettato
                                  ritmico).
                                  Percepisce e comprende la struttura di
                                  un semplice ritmo.

Interpretare canti e musiche con
la voce, con il proprio corpo e/o   Gestisce le diverse possibilità espressive
con semplici strumenti musicali     della voce.
                                    Usa le risorse espressive della vocalità
                                    nella lettura, recitazione e
                                    drammatizzazione di testi verbali.
                                    Utilizza lo strumentario didattico,
                                    arricchendolo con oggetti sonori prodotti
                                    nell’ambito delle attività didattiche.
                                    Esegue con strumenti vari semplici
                                    melodie ad una o più voci.
                                    Esegue semplici figurazioni coreografiche.
                                    Esegue in gruppo semplici brani vocali (a
                                    una o più voci) e strumentali curando
                                    l’espressività e la precisione esecutiva.
Rappresentare   un   repertorio Riconosce gli elementi linguistici
musicale.                       costitutivi di un semplice brano musicale.
                                Sa apprezzare la valenza estetica di un
                                brano ascoltato.
                                Ascolta brani di epoche e generi diversi.
                                Manifesta i propri gusti musicali.
                        Arte e immagine
                   Traguardi per lo sviluppo delle competente
                        al termine della scuola primaria
L’alunno utilizza gli elementi grammaticali di base del linguaggio visuale
per osservare, descrivere e leggere immagini statiche (quali fotografie,
manifesti, opere d’arte) e messaggi in movimento (quali spot, brevi filmati,
video clip, ecc.).
Utilizza le conoscenze sul linguaggio visuale per produrre e rielaborare in
modo creativo le immagini attraverso molteplici tecniche, di materiali e di
strumenti diversificati (grafico-espressivi, pittorici e plastici, ma anche
audiovisivi e multimediali).
Legge gli aspetti formali di alcune opere; apprezza opere d’arte e oggetti di
artigianato provenienti da altri paesi diversi dal proprio.
Conosce i principali beni artistico-culturali presenti nel proprio territorio, e
mette in atto pratiche di rispetto e salvaguardia.
Arte e Immagine Classe Prima
         Traguardi di apprendimento alla fine della classe prima
Osservare Osserva e descrive immagini, forme e oggetti presenti
           nell’ambiente.
Leggere Riconosce nella realtà e nelle rappresentazioni relazioni
           spaziali, rapporto verticale, orizzontale, figure e contesti
           spaziali.
           Distingue la figura dallo sfondo.
           Opera una prima semplice lettura di opere d'arte.
Produrre Usa il colore in modo creativo e/o appropriato.
           Colora rispettando i confini delle figure.
           Ritaglia seguendo i contorni di figure lineari.
           Incolla in modo adeguato.
           Manipola materiali vari (carta/pongo/das…) per creare semplici
           manufatti.
           Rappresenta elementi riconoscibili.
           Rappresenta figure umane con uno schema corporeo
           strutturato.
Arte e Immagine Classe Seconda
       Traguardi per lo sviluppo delle competenze classe seconda
Osservare Si orienta nello spazio grafico.
           Distingue e rappresenta forme e colori: il segno, la linea,
           primari/secondari/caldi/ freddi/ scale cromatiche.
Leggere Coglie alcuni elementi essenziali del linguaggio fumettistico per
           decodificare semplici storie e riconoscere le azioni dei
           personaggi.
           Coglie alcuni elementi del linguaggio delle immagini (campi,
           piani…) attraverso foto e/o visione di film.
           Opera una prima semplice lettura/ analisi di alcuni beni
           culturali presenti nel proprio territorio, con la guida
           dell’insegnante.
Produrre Utilizza la rappresentazione iconica per raccontare, esprimersi
           ed illustrare.
           Produce elementi decorativi.
           Conosce ed utilizza tecniche e materiali diversi.
           Modella materiali plastici e utilizza materiali diversi/ composti
           per realizzare manufatti.
           Utilizza “Paint” per realizzare immagini al computer e, quando
           necessario, le accompagna con suoni.
Arte e Immagine Classe Terza
        Traguardi per lo sviluppo delle competenze classe terza
Osservare Esplora immagini, forme e oggetti presenti nell’ambiente
          utilizzando le capacità visive, uditive, olfattive, gestuali, tattili e
          cinestetiche.
          Guarda con consapevolezza immagini statiche e in movimento
          descrivendo verbalmente le emozioni e le impressioni prodotte
          dai suoni, dai gesti, dalle espressioni dei personaggi, dalle
          forme, dalle luci e dai colori e altro.
Leggere Riconosce attraverso un approccio operativo linee, colori,
          forme, volume e la struttura compositiva presente nel
          linguaggio delle immagini e delle opere d’arte.
          Individua nel linguaggio del fumetto, filmico e audiovisivo le
          diverse tipologie di codici, le sequenze narrative e decodifica in
          forma elementare i diversi significati.
          Descrive tutto ciò che vede in un’opera d’arte, sia antica che
          moderna, dando spazio alle proprie sensazioni, emozioni,
          riflessioni.
          Riconosce nel proprio ambiente i principali monumenti e beni
          artistici.
Produrre Esprime sensazioni, emozioni, pensieri in produzioni di vario
          tipo (grafiche, plastiche. multimediali…) utilizzando materiali e
          tecniche adeguate e integrando diversi linguaggi.
Arte e Immagine Classe Quarta
        Traguardi per lo sviluppo delle competenze classe quarta
Osservare Osserva e descrive in maniera globale un’immagine.
           Sa avvicinarsi al mondo delle immagini utilizzando le risorse
           sensoriali (percezione, sensazione, emozione, sentimenti).
Leggere Identifica in un testo visivo, costituito anche da immagini in
           movimento, gli elementi del relativo linguaggio (linee, colore,
           distribuzione delle forme, ritmi. configurazioni spaziali,
           sequenze, metafore, campi e piani).
           Analizza, classifica ed apprezza i beni del patrimonio artistico-
           culturale presenti sul proprio territorio.
Produrre Utilizza le conoscenze acquisite per produzioni
           artistico/espressive personali
           Utilizza tecnologie multimediali per comunicare ed esprimere.
           Utilizza tecniche artistiche tridimensionali e bidimensionali su
           supporti di vario tipo
           (plastici, argilla,… ).
Arte e Immagine Classe Quinta
        Traguardi per lo sviluppo delle competenze classe quinta
Osservare Guarda e osserva con consapevolezza un’immagine e gli
           oggetti presenti nell’ambiente descrivendo gli elementi formali
           e utilizzando le regole della percezione visiva e l’orientamento
           nello spazio.
Leggere Riconosce in un testo iconico-visivo gli elementi grammaticali e
           tecnici del linguaggio visuale (linee, colori, forme, volume,
           spazio) e del linguaggio audiovisivo (piani, campi, sequenze,
           struttura narrative, movimento ecc.), individuando il loro
           significato espressivo.
           Legge in alcune opere d’arte di diverse epoche storiche e
           provenienti da diversi Paesi, i principali elementi compositivi, i
           significati simbolici, espressivi e comunicativi.
           Riconosce e apprezza i principali beni culturali, ambientali e
           artigianali presenti nel proprio territorio, operando una prima
           analisi e classificazione.
Produrre Utilizza strumenti e regole per produrre immagini grafiche,
           pittoriche, plastiche tridimensionali, attraverso processi di
           manipolazione, rielaborazione e associazione di codici, di
           tecniche e materiali diversi tra loro.
           Sperimenta l’uso delle tecnologie della comunicazione
           audiovisiva per esprimere, con codici visivi, sonori e verbali,
           sensazioni, emozioni e realizzare produzioni di vario tipo.
                               Motoria
                  Traguardi per lo sviluppo delle competenze
                        al termine della scuola primaria
L’alunno acquisisce consapevolezza di sé attraverso l’ascolto e
l’osservazione del proprio corpo, la padronanza degli schemi motori e
posturali, sapendosi adattare alle variabili spaziali e temporali.
Utilizza il linguaggio corporeo e motorio per comunicare ed esprimere i
propri stati d’animo, anche attraverso la drammatizzazione e le esperienze
ritmico-musicali.
Sperimenta una pluralità di esperienze che permettono di conoscere e
apprezzare molteplici discipline sportive. Sperimenta, in forma
semplificata e progressivamente sempre più complessa, diverse gestualità
tecniche.
Si muove nell’ambiente di vita e di scuola rispettando alcuni criteri di
sicurezza per sé e per gli altri.
Riconosce alcuni essenziali principi relativi al proprio benessere psico-fisico
legati alla cura del proprio corpo e a un corretto regime alimentare.
Comprende all’interno delle varie occasioni di gioco e di sport il valore
delle regole e l’importanza di rispettarle, nella consapevolezza che la
correttezza e il rispetto reciproco sono aspetti irrinunciabili nel vissuto di
ogni esperienza ludico-sportiva
Motoria Classe Prima
           Traguardi per lo sviluppo delle competenze classe prima
Il corpo e le funzioni senso-
                                   Conosce il proprio schema corporeo.
percettive
Il movimento del corpo e la        Coordina e utilizza diversi schemi motori
sua relazione con spazio e         combinati tra loro (correre / saltare,
tempo                              afferrare / lanciare, ecc).
                                   Sa gestirsi in rapporto allo spazio in cui si
                                   trova (palestra, aula, cortile…)
                                   Esegue percorsi seguendo una breve serie
                                   di indicazioni.
Il linguaggio del corpo come       Sa controllare le condizioni di equilibrio
modalità comunicativo-             statico-dinamico del proprio corpo.
espressiva
Il gioco, lo sport, le regole e il Partecipa ad attività di gioco rispettando
fair play                          indicazioni e regole.
Sicurezza e prevenzione,           Percepisce il benessere legato all’attività
salute e benessere                 ludico-motoria.
Motoria Classe Seconda
         Traguardi per lo sviluppo delle competenze classe seconda
Il corpo e le funzioni senso-      Riconosce e denomina le varie parti del
percettive                         corpo su di sé e sugli altri e le rappresenta
                                   graficamente
Il movimento del corpo e la        Sa controllare le condizioni di equilibrio
sua relazione con spazio e         statico-dinamico del proprio corpo.
tempo                              Organizza e gestisce l’orientamento del
                                   proprio corpo in riferimento alle principali
                                   coordinate spaziali e temporali
                                   (contemporaneità, successione e
                                   reversibilità)
                                   Riconosce e riproduce semplici sequenze
                                   ritmiche con il proprio corpo e con attrezzi.
Il linguaggio del corpo come Utilizza abilità motorie in forma singola, a
modalità comunicativo-             coppie, in gruppo.
espressiva                         Utilizza le proprie capacità motorie anche
                                   in relazione con gli altri.
Il gioco, lo sport, le regole e il Partecipa ad attività di gioco rispettando
fair play                          indicazioni e regole
Sicurezza e prevenzione,           Percepisce il benessere legato all’attività
salute e benessere                 ludico-motoria.
Motoria Classe Terza
          Traguardi per lo sviluppo delle competenze classe terza
Il corpo e le funzioni senso- Riconosce, classifica, memorizza e rielabora le
percettive                    informazioni provenienti
                              dagli organi di senso (sensazioni visive,
                              uditive, tattili, di movimento)

Il movimento del corpo e      Riconosce e riproduce semplici sequenze
la sua relazione con spazio ritmiche con il proprio corpo e con attrezzi.
e tempo                       Sa variare gli schemi corporei in funzione di
                              parametri di spazio, tempo ed equilibrio
Il linguaggio del corpo       Utilizza in modo personale il corpo e il
come modalità                 movimento per esprimersi, comunicare stati
comunicativo-espressiva       d’animo, emozioni e sentimenti, anche nelle
                              forme della drammatizzazione e della danza.
                              Assume e controlla in forma consapevole
                              diversificate posture del corpo con finalità
                              espressive.
Il gioco, lo sport, le regole Partecipa ad attività di gioco rispettando
e il fair play                indicazioni e regole
                              Conosce ed applica correttamente modalità
                              esecutive di numerosi giochi di movimento e
                              presportivi, individuali e di squadra
                              Assume un atteggiamento positivo di fiducia
                              verso il proprio corpo, accettando i propri
                              limiti
Sicurezza e prevenzione,      Conosce e utilizza in modo corretto e
salute e benessere            appropriato gli attrezzi e gli spazi di attività.
                              Percepisce il benessere legato all’attività
                              ludico-motoria.
Motoria Classe Quarta
          Traguardi per lo sviluppo delle competenze classe quarta
Il corpo e le funzioni     Padroneggia gli schemi motori di base, statici e di
senso-percettive           movimento
Il movimento del corpo Esegue movimenti sempre più complessi,
e la sua relazione con     coordinando vari schemi motori in simultaneità e
spazio e tempo             successione.
                           Coglie i cambiamenti che avvengono
                           nell’organismo in presenza di un esercizio fisico
Il linguaggio del corpo Utilizza in forma originale e creativa modalità
come modalità              espressive e corporee anche attraverso forme di
comunicativo-              drammatizzazione, sapendo trasmettere nel
espressiva                 contempo contenuti emozionali.
Il gioco, lo sport, le     Conosce e applica i principali elementi tecnici
regole e il fair play      semplificati di alcune discipline
                           sportive.
                           Sa scegliere azioni e soluzioni efficaci per
                           risolvere problemi motori, accogliendo
                           suggerimenti e correzioni.
Sicurezza e                Conosce l’importanza della prevenzione e mette
prevenzione, salute e      in atto comportamenti che rispettano le norme
benessere                  di sicurezza nei vari ambienti compreso quello
                           stradale
Motoria Classe Quinta
           Traguardi per lo sviluppo delle competenze classe quinta
Il corpo e le funzioni       Acquisisce consapevolezza delle funzioni
senso-percettive             fisiologiche (cardio-respiratorie e muscolari) e
                             dei loro cambiamenti in relazione e conseguenti
                             all’esercizio fisico.
                             Sa modulare e controllare l’impiego delle
                             capacità condizionali (forza, resistenza, velocità)
                             adeguandole all’intensità e alla durata del
                             compito motorio.
Il movimento del corpo e Riconosce e valuta traiettorie, distanze, ritmi
la sua relazione con         esecutivi e successioni temporali delle azioni
spazio e tempo               motorie
                             Sa organizzare il proprio movimento nello
                             spazio in relazione a sé, agli oggetti e agli altri.
Il linguaggio del corpo      Elabora semplici coreografie o sequenze di
come modalità                movimento utilizzando brani musicali o
comunicativo-espressiva strutture ritmiche.
Il gioco, lo sport, le       Conosce ed esegue giochi derivanti dalla
regole e il fair play        tradizione popolare.
                             Partecipa attivamente ai giochi sportivi e non,
                             organizzati anche in forma di gara
                             Collabora responsabilmente con gli altri,
                             rispettando le regole ed accettando la sconfitta
                             Riconosce ed accetta le diversità
Sicurezza e prevenzione, Assume comportamenti adeguati per la
salute e benessere           prevenzione degli infortuni e per la sicurezza
                             nei vari ambienti di vita.
                             Riconosce il rapporto tra alimentazione,
                             esercizio fisico e salute, assumendo adeguati
                             comportamenti e stili di vita salutistici.
                Area storico-geografica
                                Storia
                 Traguardi per lo sviluppo delle competenze
                        al termine della scuola primaria
L’alunno conosce elementi significativi del passato del suo ambiente di
vita.
Conosce gli aspetti fondamentali della preistoria, della protostoria e della
storia antica
Usa la linea del tempo, per collocare un fatto o un periodo storico.
Conosce le società umane, come quella greca e romana, e individua le
relazioni tra gruppi umani e contesti spaziali.
Organizza la conoscenza tematizzando e usando semplici categorie
(alimentazione, difesa, cultura).
Produce semplici testi storici, comprende testi storici proposti: sa usare
carte geo-storiche e inizia a usare gli strumenti informatici con la guida
dell’insegnante.
Sa raccontare i fatti studiati.
Riconosce le tracce storiche presenti sul territorio e comprende
l’importanza del patrimonio artistico.
Storia Classe Prima
         Traguardi per lo sviluppo delle competenze classe prima
Organizzazione delle     Individua la successione e la contemporaneità
informazioni             delle azioni e delle situazioni.
                         Coglie il concetto di durata soggettiva ed
                         oggettiva e valuta la durata delle azioni
Uso dei documenti        Individua fonti per ricavare conoscenze sul
                         passato.
Strumenti concettuali Riconosce la ciclicità dei fenomeni temporali e la
e conoscenze             loro durata (giorni, settimane, mesi, stagioni,
                         anni, …)
Produzione               Rappresenta conoscenze e concetti appresi
                         mediante grafismi, racconti orali, disegni.
Storia Classe Seconda
        Traguardi per lo sviluppo delle competenze classe seconda
Organizzazione delle     Consolida i concetti di ciclicità, durata e
informazioni             trasformazione.
                         Distingue la causa dalla conseguenza e ne coglie la
                         relazione.
                         Riordina una serie di fatti o eventi in modo logico.
                         Analizza situazioni di concomitanza spaziale e di
                         contemporaneità.
                         Misura il tempo attraverso strumenti
                         convenzionali (uso dell’orologio).
Uso dei documenti        Acquisisce il concetto di fonte e ne riconosce i
                         diversi tipi (orale, scritta…)
                         Ricostruisce la propria storia e la storia di oggetti
                         attraverso reperti e testimonianze personali.
                         Legge e interpreta le testimonianze del passato
                         sul territorio anche per ricostruire.
Strumenti concettuali Coglie la trasformazione negli esseri umani, negli
e conoscenze             oggetti, negli ambienti connessa al trascorrere del
                         tempo.
Produzione               Rappresenta conoscenze e concetti appresi
                         mediante grafismi, racconti orali, disegni.
Storia Classe Terza
         Traguardi per lo sviluppo delle competenze classe terza
Organizzazione delle Conosce le parti dell’orologio e sa leggere l’ora.
informazioni         Riordina gli eventi in successione logica e analizza
                     situazioni di concomitanza spaziale e di
                     contemporaneità.
                     Comprende la relazione causa-conseguenza degli
                     eventi.
                     Usa la linea del tempo per collocare un fatto o un
                     periodo storico.
                     Utilizzare carte geo-storiche.
Uso dei documenti    Confronta e coglie le differenze tra persone o
                     oggetti di ieri e di oggi.
                     Consolida il concetto di fonte e ne riconosce i
                     diversi tipi (orale, scritta….)
                     Rappresenta in un quadro storico-sociale il sistema
                     di relazioni tra i segni e le testimonianze del passato
                     presenti sul territorio vissuto (storia locale).
Strumenti            Organizza le conoscenze acquisite in quadri sociali
concettuali e        significativi cogliendo analogie e differenze.
conoscenze           Coglie il significato del termine “memoria comune”.
                     Inizia ad acquisire il lessico specifico della disciplina.
                     Individua lo sviluppo delle capacità umane e
                     l’importanza delle scoperte che hanno permesso
                     all’uomo il salto dalla preistoria alla storia.
Produzione           Produce semplici elaborati a contenuto storico.
                     Organizza un breve discorso orale in relazione al
                     contesto.
Storia Classe Quarta
        Traguardi per lo sviluppo delle competenze classe quarta
Organizzazione delle Conoscenza del concetto di civiltà.
informazioni         Confronta i quadri storici delle civiltà studiate in
                     senso sincronico e diacronico.
                     Usa la linea del tempo e le carte storico-geografiche
                     per comprendere, interpretare e rappresentare le
                     conoscenze studiate.
                     Sa costruire una semplice linea del tempo.
Uso dei documenti    Ricava informazioni da documenti di diversa natura
                     utili alla comprensione di un fenomeno storico.
                     Rappresenta in un quadro storico-sociale il sistema
                     di relazioni tra i segni e le testimonianze del passato
                     presenti sul territorio vissuto (storia locale)
Strumenti            Usa la cronologia storica secondo la periodizzazione
concettuali e        occidentale (prima e dopo Cristo) e conosce altri
conoscenze           sistemi cronologici.
                     Elabora rappresentazioni sintetiche delle società
                     studiate mettendo in rilievo le relazioni fra gli
                     elementi caratterizzanti.
Produzione           Confronta aspetti caratterizzanti le diverse società
                     studiate anche in rapporto al presente.
                     Ricava e produce informazioni da grafici, tabelle,
                     carte geo-storiche, reperti iconografici e consulta
                     testi di genere diverso, manualistici e non.
                     Elabora in forma di racconto – orale e scritto- gli
                     argomenti studiati usando termini specifici del
                     linguaggio disciplinare.
Storia Classe Quinta
          Traguardi per lo sviluppo delle competenze classe quinta
Organizzazione         Confronta i quadri storici delle civiltà studiate in
delle informazioni     senso sincronico e diacronico.
                       Usa cronologie e carte storico-geografiche per
                       comprendere, interpretare e rappresentare le
                       conoscenze studiate.
Uso dei documenti Ricava informazioni implicite ed esplicite da
                       documenti di diversa natura utili alla comprensione
                       di un fenomeno storico.
                       Rappresenta in un quadro storico-sociale il sistema
                       di relazioni tra i segni e le testimonianze del passato
                       presenti sul territorio vissuto (storia locale)
Strumenti              Usa la cronologia storica secondo la periodizzazione
concettuali e          occidentale (prima e dopo Cristo) e conosce altri
conoscenze             sistemi cronologici.
                       Elabora rappresentazioni sintetiche delle società
                       studiate mettendo in rilievo le relazioni fra gli
                       elementi caratterizzanti.
Produzione             Confronta aspetti caratterizzanti le diverse società
                       studiate anche in rapporto al presente.
                       Ricava e produce informazioni da grafici, tabelle,
                       carte geo-storiche, reperti iconografici e consulta
                       testi di genere diverso, manualistici e non.
                       Elabora in forma di racconto – orale e scritto- gli
                       argomenti studiati utilizzando con maggior
                       consapevolezza e sicurezza il linguaggio specifico
                       della disciplina.
                              Geografia
                  Traguardi per lo sviluppo delle competenze
                        al termine della scuola primaria
L’alunno si orienta nello spazio circostante e sulle carte geografiche,
utilizzando riferimenti topologici, punti cardinali e coordinate geografiche
Si rende conto che lo spazio geografico è un sistema territoriale, costituito
da elementi fisici e antropici legati da rapporti di connessione e/o
interdipendenza
Individua, conosce e descrive gli elementi caratterizzanti dei paesaggi (di
montagna, collina, pianura, costieri, vulcanici, ecc.) con particolare
attenzione a quelli italiani
E’ in grado di conoscere e localizzare i principali “oggetti” geografici fisici
(monti, fiumi, laghi,…) e antropici (città, porti e aeroporti, infrastrutture…)
dell’Italia
Utilizza il linguaggio della geo-graficità per interpretare carte geografiche e
per realizzare semplici schizzi cartografici e carte tematiche
Ricava informazioni geografiche da una pluralità di fonti (cartografiche e
satellitari, fotografiche, artistico-letterarie
Geografia Classe Prima
         Traguardi per lo sviluppo delle competenze classe prima
Orientamento       Conosce e usa gli organizzatori spazio/temporali
                   (prima/poi- sopra/sotto- davanti/dietro -
                   vicino/lontano)
                   Individua e posiziona se stesso e oggetti nello spazio
                   vissuto.
Carte mentali      Acquisisce la consapevolezza di muoversi e orientarsi
                   nello spazio vissuto grazie alle proprie carte mentali
                   che si strutturano e si ampliano man mano che si
                   esplora lo spazio circostante.
Linguaggio della Esegue e rappresenta un percorso seguendo indicazioni
geo-graficità      date.
                   Confronta percorsi.
Paesaggio          Conosce gli elementi costitutivi dello spazio vissuto:
                   funzioni, relazioni e rappresentazioni.
Geografia Classe Seconda
       Traguardi per lo sviluppo delle competenze classe seconda
Orientamento      Si muove consapevolmente nello spazio circostante
                  sapendosi orientare attraverso punti di riferimento e
                  utilizzando gli organizzatori topologici (sopra, sotto,
                  avanti, indietro, sinistra, destra…..)
                  Individua la posizione di elementi nello spazio in
                  relazione a diversi punti di vista.
Carte mentali     Acquisisce la consapevolezza di muoversi e orientarsi
                  nello spazio vissuto grazie alle proprie carte mentali che
                  si strutturano e si ampliano man mano che si esplora lo
                  spazio circostante.
Linguaggio della Rappresentare (di fronte e dall’alto) oggetti e ambienti
geo-graficità     noti (pianta dell’aula, di una stanza della propria casa,
                  del cortile della scuola) e rappresenta percorsi esperiti
                  nello spazio circostante.
                  Legge, interpreta e produce semplici legende.
                  Legge e interpreta la pianta dello spazio circostante
                  basandosi su punti di riferimento fissi.
Paesaggio         Esplora il territorio circostante attraverso l’approccio
                  senso-percettivo e l’osservazione diretta.
                  Individua gli elementi fisici e antropici che
                  caratterizzano i vari tipi di paesaggio.
                  Conosce e descrive gli elementi fisici e antropici che
                  caratterizzano l’ambiente vissuto e il territorio
                  circostante.
Geografia Classe Terza
           Traguardi per lo sviluppo delle competenze classe terza
Orientamento      Si muove consapevolmente nello spazio circostante
                  sapendosi orientare attraverso punti di riferimento e
                  utilizzando gli organizzatori topologici (sopra, sotto, avanti,
                  indietro, sinistra, destra…..)
                  Inizia ad acquisire i punti cardinali.
Carte mentali     Acquisisce la consapevolezza di muoversi e orientarsi nello
                  spazio grazie alle proprie carte mentali che si strutturano e
                  si ampliano man mano che si esplora lo spazio circostante.
Linguaggio della Comprende il procedimento della riduzione in scala e lo sa
geo-graficità     applicare in situazioni semplici.
                  Rappresenta (di fronte e dall’alto) oggetti e ambienti noti
                  (pianta dell’aula, di una stanza della propria casa, del
                  cortile della scuola) e rappresenta percorsi esperiti nello
                  spazio circostante.
                  Comprende che la rappresentazione di uno spazio può
                  essere effettuata da diversi punti di vista.
                  Legge e interpreta la pianta dello spazio vicino basandosi
                  su punti di riferimento fissi.
                  Distingue e legge i principali tipi di carte.

Paesaggio          Esplora il territorio circostante attraverso l’approccio
                   senso-percettivo e l’osservazione diretta.
                   Conosce e descrive gli elementi fisici e antropici che
                   caratterizzano l’ambiente di residenza e la propria regione.
                   Comprende che l’ambiente si modifica nel tempo per
                   cause naturali e per l’azione dell’uomo.
                   Conosce e descrive le caratteristiche fisiche dei principali
                   ambienti (montagna, collina, pianura, città, fiume, lago,
                   mare) utilizzando la terminologia appropriata e conosce:
                   flora, fauna, attività umane, clima, cogliendone
                   l’interazione.
                   Comprende l’importanza della compatibilità tra attività
                   dell’uomo e tutela del patrimonio ambientale.
Geografia Classe Quarta
         Traguardi per lo sviluppo delle competenze classe quarta
Orientamento       Si orienta nello spazio e sulle carte geografiche
                   utilizzando la bussola e i punti cardinali, i meridiani e
                   paralleli, la longitudine e la latitudine.
                   Si orienta sul planisfero.
Carte mentali      Estende le proprie carte mentali al territorio italiano e a
                   spazi più lontani attraverso gli strumenti
                   dell’osservazione indiretta (filmati e fotografie,
                   documenti cartografici e immagini da satellite).
Linguaggio della Utilizza i termini specifici della disciplina.
geo-graficità      Legge e interpreta carte geografiche
                   utilizzando la simbologia.
                   Utilizza le scale di riduzione.
                   Organizza le informazioni tematizzate per la
                   costruzione di tabelle.
Paesaggio          Riconosce nei diversi paesaggi gli elementi naturali e
                   umani, le relazioni intercorrenti e le loro trasformazioni
                   nel tempo.
                   Capisce come l’uomo riesce ad adattarsi all’ambiente.
Regioni            Distingue i diversi tipi di clima (le grandi zone
                   climatiche)
                   Riconosce i principali ambienti della Terra (le distese di
                   ghiaccio, la tundra, le distese erbose, i deserti, le grandi
                   foreste).
Territorio      e Conosce gli elementi naturali di un territorio e
regione            riconosce le modificazioni apportate dall’uomo nel
                   tempo (attività economiche, problematiche ecologiche
                   e salvaguardia dell’ambiente)
                   Conosce il rapporto tra l’ambiente, le sue risorse e le
                   condizioni di vita ( morfologia, idrografia, zone
                   climatiche, flora, fauna)
Geografia Classe Quinta
         Traguardi per lo sviluppo delle competenze classe quinta
Orientamento      So orientarsi nello spazio e sulle carte geografiche
                  utilizzando la bussola e i punti cardinali, i meridiani e
                  paralleli, la longitudine e la latitudine.
Carte mentali     Estende le proprie carte mentali al territorio italiano e a
                  spazi più lontani attraverso gli strumenti
                  dell’osservazione indiretta (filmati e fotografie,
                  documenti cartografici e immagini da satellite)
Linguaggio della Utilizza i termini specifici della disciplina.
geo-graficità     Organizza le informazioni tematizzate per la costruzione
                  di tabelle, grafici…
                  Legge, utilizza e interpreta grafici, carte geografiche,
                  carte tematiche, carte fisico-politiche per trarne
                  elementi utili per conoscere l’Italia, la sua posizione in
                  Europa e nel mondo.
                  Localizza sulla carta geografica dell’Italia la posizione
                  delle regioni fisiche ed amministrative.
Paesaggio         Conosce e descrive gli elementi caratterizzanti dei
                  principali paesaggi italiani, europei e mondiali
                   individuando le analogie, le differenze (anche in
                  relazione ai quadri socio-storici del passato) e gli
                  elementi di particolare valore ambientale e culturale.
Regioni           Conosce e applica il concetto polisemico di regione
                  geografica (fisica, climatica, storico-culturale,
                  amministrativa), in particolar modo, allo studio
                  dell’Italia.
                  Approfondisce alcuni aspetti peculiari delle regioni
                  italiane.
Territorio e      Comprende che il territorio è costituito da elementi fisici
regione           e antropici connessi e interdipendenti e che l’intervento
                  dell’uomo, su uno solo di questi elementi si ripercuote
                  a catena su tutti gli altri.
                  Individua problemi relativi alla tutela e valorizzazione
                  del patrimonio naturale e culturale, analizzando le
soluzioni adottate e proponendo soluzioni idonee nel
contesto vicino.
Conosce gli elementi naturali di un territorio e riconosce
le modificazioni apportate dall’uomo nel tempo (attività
economiche, problematiche ecologiche e salvaguardia
dell’ambiente)
Area matematica - scientifica - tecnologica

                            Matematica
                 Traguardi per lo sviluppo delle competenze
                        al termine della scuola primaria
L’alunno sviluppa un atteggiamento positivo rispetto alla matematica,
anche grazie a molte esperienze in contesti significativi, che gli hanno fatto
intuire come gli strumenti matematici che ha imparato siano utili per
operare nella realtà.
Si muove con sicurezza nel calcolo scritto e mentale con i numeri naturali e
sa valutare l’opportunità di ricorrere a una calcolatrice.
Percepisce e rappresenta forme, relazioni e strutture che si trovano in
natura o che sono state create dall’uomo, utilizzando in particolare
strumenti per il disegno geometrico (riga, compasso, squadra) e i più
comuni strumenti di misura.
Utilizza rappresentazioni di dati adeguate e le sa utilizzare in situazioni
significative per ricavare informazioni.
Riconosce che gli oggetti possono apparire diversi a seconda dei punti
vista.
Descrivere e classifica figure in base a caratteristiche geometriche e utilizza
modelli concreti di vario tipo anche costruiti o progettati con i suoi
compagni.
Affronta i problemi con strategie diverse e si rende conto che in molti casi
possono ammettere più soluzioni.
Riesce a risolvere facili problemi (non necessariamente ristretti a un unico
ambito) mantenendo il controllo sia sul processo risolutivo, sia sui risultati
e spiegando a parole il procedimento seguito.
Impara a costruire ragionamenti (se pure non formalizzati) e a sostenere le
proprie tesi, grazie ad attività laboratoriali, alla discussione tra pari e alla
manipolazione di modelli costruiti con i compagni.
Impara a riconoscere situazioni di incertezza e ne parla con i compagni
iniziando a usare le espressioni "è più probabile", “è meno probabile” e,
nei casi più semplici, dando una prima quantificazione.
Matematica Classe Prima
          Traguardi di apprendimento alla fine della classe prima
Operare coi numeri naturali     Confronta e ordina i numeri delle prime
                                decine.
                                Conta in senso progressivo e regressivo
                                utilizzando la linea dei numeri, materiale
                                strutturato e non.
                                Effettua confronti utilizzando i simboli di
                                maggiore, minore, uguale.
                                Effettua raggruppamenti per acquisire il
                                concetto di decina.
                                Conosce il valore posizionale.
                                Esegue addizioni e sottrazioni utilizzando
                                la linea dei numeri e materiale vario.
                                Individua il complementare.
Operare nello spazio e con le Colloca oggetti in un ambiente, avendo
figure                          come riferimento se stessi, persone, altri
                                oggetti.
                                Localizza oggetti nello spazio.
                                Effettua, descrive, rappresenta, crea
                                semplici percorsi.
                                Osserva e descrive oggetti individuandone
                                le caratteristiche più evidenti.
                                Conosce, denomina e descrive semplici
                                figure geometriche.
Scoprire relazioni, effettuare  Individua possibili relazioni tra elementi
misure, rappresentare dati e    correlati.
previsioni                      Effettua stime di lunghezza prendendo
                                come riferimento unità di misura
                                arbitrarie.
                                Raccoglie rappresenta dati mediante
                                diagrammi.
                                Riconosce situazioni certe/incerte.
Risolvere problemi              Individua e risolve situazioni
                                problematiche della realtà quotidiana.
Comprende il testo di un problema,
individuandone i dati e la richiesta.
Rappresenta graficamente la soluzione di
un problema.
Applica addizione e sottrazione per la
soluzione di un problema.
Matematica Classe Seconda
        Traguardi di apprendimento alla fine della classe seconda
Operare coi numeri naturali Confronta e ordina i numeri fino al 100.
                               Conta in senso progressivo e regressivo
                               utilizzando la linea dei numeri, materiale
                               strutturato e non.
                               Effettua confronti utilizzando i simboli di
                               maggiore, minore, uguale.
                               Effettua raggruppamenti per acquisire il
                               concetto di centinaio.
                               Conosce il valore posizionale.
                               Esegue addizioni e sottrazioni in colonna
                               con cambi.
                               Individua il complementare.
                               Conosce ed utilizza le tabelline.
                               Esegue moltiplicazioni con il moltiplicatore
                               a una cifra senza cambi (eventualmente con
                               uso della tavola pitagorica).
                               Esegue divisioni con una cifra al divisore
                               (eventualmente con uso di materiale
                               strutturato).
                               Coglie la funzione dello zero e del numero 1
                               nelle addizioni, sottrazione e
                               moltiplicazioni.
                               Usa strategie per il calcolo orale.
Operare nello spazio e con le Ha acquisito i concetti di figura, confine,
figure                         regione.
                               Riconosce le principali figure geometriche.
                               Conosce e traccia linee aperte, chiuse,
                               curve, spezzate e rette.
                               Comprende il significato di simmetria e lo sa
                               applicare a semplici figure.
                               Scompone una figura data per crearne altre.
Scoprire relazioni, effettuare Individua possibili relazioni tra elementi
misure, rappresentare dati e correlati.
previsioni             Riconosce nel vissuto quotidiano i termini
                       riferiti alle unità di misura.
                       Effettua stime di lunghezza prendendo
                       come riferimento unità di misura arbitrarie.
                       Raccoglie rappresenta dati mediante
                       diagrammi.
                       Riconosce situazioni certe/incerte.
Risoluzione problemi   Individua e risolve situazioni problematiche
                       della realtà quotidiana.
                       Legge e comprende le varie parti in cui si
                       articola il testo di un problema.
                       Individua e risolve problemi con varie
                       strategie e con l’uso delle quattro
                       operazioni.
Matematica Classe Terza
          Traguardi di apprendimento alla fine della classe terza
Operare coi numeri              Legge, scrive e confronta i numeri interi
                                fino al mille sia in cifre, sia in lettere.
                                Acquisisce il concetto di frazione come
                                avvio alla conoscenza del numero
                                decimale.
                                Legge, scrive e confronta i numeri
                                decimali.
                                Conta in senso progressivo e regressivo.
                                Esegue numerazioni.
                                Riconosce il valore posizionale delle
                                cifre.
                                Memorizza le tabelline.
                                Esegue le quattro operazioni, con cambi
                                e riporti, coi numeri interi.
                                Esegue addizioni e sottrazioni coi
                                numeri decimali.
                                Coglie la funzione dello zero e del
                                numero 1 all’interno delle quattro
                                operazioni.
                                Conosce ed utilizza le proprietà delle
                                operazioni e le terminologie specifiche.
                                Usa strategie per il calcolo orale.
                                Sa verificare l’attendibilità di un risultato
                                ottenuto.
Operare nello spazio e con le Riconosce, denomina, descrive e
figure                          disegna, con strumenti appropriati,
                                figure geometriche.
                                Individua le caratteristiche di un
                                poligono: lati, angoli, assi di simmetria…)
                                Riconosce e traccia linee di diverso tipo
                                Intuisce il concetto di angolo.
Scoprire relazioni, effettuare  Riconosce nella realtà quotidiana i
misure, rappresentare dati e    termini riferiti alle unità di misura.
previsioni             Effettua stime di lunghezza prendendo
                       come riferimento unità di misura
                       arbitrarie.
                       Comprende l’utilità di un sistema di
                       misura convenzionale.
                       Esegue misurazioni utilizzando le unità
                       di misura convenzionali (S.I.)
                       Conosce ed utilizza l’Euro.
                       Rappresenta relazioni e dati con
                       diagrammi, schemi e tabelle.
                       Compie classificazioni sulla base di uno o
                       più criteri utilizzando i connettivi logici
                       e/o/non.
Risoluzione problemi   Legge e comprende le varie parti in cui si
                       articola il testo di un problema.
                       Costruisce il testo di un problema sulla
                       base di dati assegnati.
                       Individua e risolve problemi con varie
                       strategie e con l’uso delle quattro
                       operazioni.
Matematica Classe Quarta
        Traguardi di apprendimento alla fine della classe quarta
Operare       coi Legge, scrive e confronta i numeri interi oltre il mille
numeri             sia in cifre, sia in lettere.
                   Conosce il valore posizionale delle cifre.
                   Confronta e ordina frazioni: in contesti concreti, con
                   la rappresentazione grafica, con la linea dei numeri.
                   Classifica e denomina i diversi tipi di frazione (propria,
                   impropria, apparente, equivalente)
                   Utilizza la frazione come operatore.
                   Legge, scrive e confronta i numeri decimali.
                   Esegue in modo corretto le quattro operazioni sia con
                   gli interi, sia coi decimali.
                   Distingue multipli e divisori, individua i numeri primi.
                   Coglie la funzione dello zero e del numero 1
                   all’interno delle quattro operazioni.
                   Conta in senso progressivo e regressivo.
                   Confronta ed ordina numeri decimali.
                   Conosce ed utilizza le proprietà delle operazioni e le
                   terminologie specifiche.
                   Usa strategie per il calcolo orale.
                   Sa verificare l’attendibilità di un risultato ottenuto.

Operare    nello Riconosce, denomina, descrive e disegna, con
spazio e con le strumenti appropriati, figure geometriche piane.
figure           Costruisce, misura e confronta e denomina angoli in
                 base alla loro ampiezza.
                 Osserva, denomina e confronta gli elementi
                 significativi delle principali figure geometriche piane
                 (lati, angoli, diagonali…)
                 Classifica, distingue e denomina triangoli e
                 quadrilateri in base agli elementi che li compongono
                 (lati, angoli, assi di simmetria…)
                 Intuisce il concetto di equiestensione
                 attraverso esperienze concrete.
                   Riconosce figure isoperimetriche attraverso
                   esperienze concrete.
                   Calcola il perimetro e l’area delle figure geometriche
                   presentate.
                   Riproduce graficamente simmetrie di una figura data.
Relazioni, misure, Conosce ed utilizza il le principali unità di misura del
dati e previsioni  S.I.
                   Conosce ed utilizza l’Euro.
                   Esegue equivalenze.
                   Rappresenta relazioni e dati con diagrammi, schemi e
                   tabelle.
                   Compie classificazioni sulla base di uno o più criteri
                   utilizzando i connettivi logici e/o/non.
                   Rappresenta i dati raccolti in modo adeguato.
                   Individua in situazioni diverse la probabilità di
                   verificarsi di un evento.
Risoluzione        Analizza il testo di un problema individuando:
problemi           informazioni, richieste, dati utili, dati mancanti, dati
                   sovrabbondanti, non espliciti.
                   Risolve problemi con domande esplicite ed implicite.
                   Utilizza rappresentazioni e tecniche diverse per la
                   soluzione.
Matematica Classe Quinta
       Traguardi di apprendimento alla fine della classe quinta
Operare       coi
                   Legge, scrive e confronta i numeri interi oltre il
numeri
                   milione, sia in cifre, sia in lettere.
                   Conosce il valore posizionale delle cifre.
                   Confronta e ordina frazioni.
                   Classifica e denomina i diversi tipi di frazione.
                   Utilizza la frazione come operatore.
                   Calcola la percentuale.
                   Legge, scrive, confronta e ordina i numeri decimali.
                   Esegue in modo corretto le quattro operazioni sia
                   con gli interi, sia coi decimali.
                   Distingue multipli e divisori, individua i numeri
                   primi.
                   Conosce ed utilizza le proprietà delle operazioni e le
                   terminologie specifiche.
                   Usa strategie per il calcolo orale.
                   Sa verificare l’attendibilità di un risultato ottenuto.
                   Interpreta i numeri negativi in contesti concreti.
                   Conosce i numeri in uso in tempi e culture diverse
                   dalle nostre.
Operare      nello Riconosce, denomina, descrive e disegna, con
spazio e con le strumenti appropriati, figure geometriche piane e
figure             solide.
                   Osserva, denomina e confronta gli elementi
                   significativi delle principali figure geometriche (lati,
                   angoli, diagonali…)
                   Classifica, distingue e denomina poligoni.
                   Disegna e conosce il cerchio e le sue caratteristiche.
                   Calcola il perimetro e l’area di poligoni.
                   Calcola la circonferenza e l’area dei cerchi
                   Riproduce graficamente simmetrie, rotazioni,
                   traslazioni di una figura data.
Relazioni, misure, Conosce ed utilizza il le principali unità di misura del
dati e previsioni   S.I.
                    Esegue equivalenze, anche nel contesto del sistema
                    monetario.
                    Calcola la media.
                    Rappresenta relazioni e dati con diagrammi, schemi
                    e tabelle.
                    Compie classificazioni sulla base di uno o più criteri
                    utilizzando i connettivi logici e/o/non.
                    Rappresenta i dati raccolti in modo adeguato.
                    Individua in situazioni diverse la probabilità di
                    verificarsi di un evento.
Risoluzione         Analizza il testo di un problema individuando:
problemi            informazioni, richieste, dati utili, dati mancanti, dati
                    sovrabbondanti, non espliciti.
                    Risolve problemi con domande esplicite ed
                    implicite.
                    Utilizza rappresentazioni e tecniche diverse per la
                    soluzione.
           Scienze naturali e sperimentali
                 Traguardi per lo sviluppo delle competenze
                       al termine della scuola primaria
L’alunno ha capacità operative, progettuali e manuali, che utilizza in
contesti di esperienza-conoscenza per un approccio scientifico ai
fenomeni.
Fa riferimento in modo pertinente alla realtà, e in particolare
all’esperienza che fa in classe, in laboratorio, sul campo, nel gioco, in
famiglia, per dare supporto alle sue considerazioni e motivazione alle
proprie esigenze di chiarimenti.
Impara a identificarne anche da solo gli elementi, gli eventi e le relazioni in
gioco, senza banalizzare la complessità dei fatti e dei fenomeni.
Si pone domande esplicite e individua problemi significativi da indagare a
partire dalla propria esperienza, dai discorsi degli altri, dai mezzi di
comunicazione e dai testi letti.
 Con la guida dell’insegnante e in collaborazione con i compagni, ma anche
da solo, formula ipotesi e previsioni, osserva, registra, classifica,
schematizza, identifica relazioni spazio/temporali, misura, utilizza concetti
basati su semplici relazioni con altri concetti, argomenta, deduce,
prospetta soluzioni e interpretazioni, prevede alternative, ne produce
rappresentazioni grafiche e schemi di livello adeguato.
Analizza e racconta in forma chiara ciò che ha fatto e imparato.
Ha atteggiamenti di cura, che condivide con gli altri, verso l’ambiente
scolastico in quanto ambiente di lavoro cooperativo e finalizzato, e di
rispetto verso l’ambiente sociale e naturale, di cui conosce e apprezza il
valore.
Ha cura del proprio corpo con scelte adeguate di comportamenti e di
abitudini alimentari.
Scienze Classe Prima
         Traguardi di apprendimento alla fine della classe prima
Sperimentare con oggetti Usa gli organi di senso per conoscere gli oggetti
e materiali               della realtà circostante.
                          Riconosce proprietà e funzioni di oggetti di uso
                          quotidiano.
Osservare               e Manipola materiali per comprenderne le
sperimentare sul campo funzioni e le proprietà.
                          Coglie somiglianze e differenze operando
                          classificazioni secondo criteri diversi.
L’uomo, i viventi e Distingue tra esseri viventi e non utilizzando
l’ambiente                l’esperienza diretta.
                          Coglie cambiamenti /trasformazioni di animali
                          /piante.
Scienze Classe Seconda
        Traguardi di apprendimento alla fine della classe seconda
Sperimentare          con Comprende e riproduce semplici esperienze
oggetti e materiali       condotte in classe.
Osservare               e Riconosce fenomeni fisici: l’aria, l’acqua, la
sperimentare sul campo terra.
                          Raccoglie reperti e fa considerazioni e
                          classificazioni su di essi.
                          Coglie le somiglianze e le differenze tra il
                          mondo vegetale e quello animale.
L’uomo, i viventi e Descrive l’ambiente e i cicli naturali e la loro
l’ambiente                interazione con l’uomo.
                          Classifica e descrive i viventi e i non viventi.
                          Comprende la necessità del rispetto
                          dell’ambiente naturale (aria, acqua, suolo).
                          Riconosce le parti nella struttura delle piante.
                          Osserva e descrive i comportamenti e le
                          caratteristiche di alcuni animali.
Scienze Classe Terza
          Traguardi di apprendimento alla fine della classe terza
Sperimentare       con Illustra con esempi pratici alcune trasformazioni
oggetti e materiali     elementari dei materiali.
Osservare             e Riconosce i diversi elementi di un ecosistema
sperimentare        sul naturale o controllato/modificato dall’uomo.
campo                   Usa strumenti abituali per la misura di lunghezza,
                        peso, tempo.
                        Usa le grandezze fondamentali.
L’uomo, i viventi e Individua il rapporto tra strutture e funzioni negli
l’ambiente              organismi viventi.
                        Individua le caratteristiche degli organismi viventi
                        in stretta relazione con il loro ambiente.
                        Comprende la necessità di complementarità e
                        sinergia per la sopravvivenza dell’ambiente e
                        dell’uomo.
Scienze Classe Quarta
         Traguardi di apprendimento alla fine della classe quarta
Oggetti, materiali Osserva la realtà per riconoscere anche attraverso
e trasformazioni    strumenti tecnici relazioni tra oggetti o grandezze,
                    regolarità, differenze…
                    Descrive e rappresenta fenomeni in molteplici modi:
                    descrizioni, disegni, tabelle, simulazioni
                    (evaporazione, fusione, diffusione della luce,
                    rifrazione, riflessione, trasparenza, caratteristiche del
                    suono, ecc.)
                    Indaga i comportamenti di materiali comuni in
                    molteplici situazioni sperimentali per individuarne le
                    proprietà fisiche.
                    Sperimenta miscele, soluzioni, passaggi di stato.
Osservare         e Sa misurare lunghezze e pesi di vari materiali e
sperimentare sul correlare grandezze diverse.
campo               Osserva una porzione dell’ambiente nel tempo e ne
                    coglie le trasformazioni.
                    Coglie l’importanza di suolo, acqua ed aria.
L’uomo, i viventi e Analizza le relazioni, i comportamenti tra organismi
l’ambiente          viventi e ambienti e le strategie di adattamento
                    (mimetismo, migrazioni…)
                    Conosce le fasi di un ciclo vitale.
                    Pratica l’igiene personale.
                    Mette in atto comportamenti adeguati per prevenire
                    pericoli di vario genere.
Scienze Classe Quinta
         Traguardi di apprendimento alla fine della classe quinta
Oggetti, materiali e Conosce i vari tipi di energia ed i relativi processi di
trasformazioni         produzione.
Osservare           e Distingue e ricompone le componenti ambientali
sperimentare      sul anche grazie all’esplorazione dell’ambiente
campo                  naturale ed urbano circostante.
                       Utilizza strumenti di indagine quali microscopio,
                       stereomicroscopio, reagenti…
L’uomo, i viventi e Comprende il carattere finito delle risorse ed adotta
l’ambiente             atteggiamenti responsabili verso i modi di vita.
                       Coglie la diversità tra ecosistemi naturali ed
                       antropizzati locali e di altre aree geografiche.
                       Analizza gli animali e ne determina la classe di
                       appartenenza.
                       Conosce e localizza i vari apparati del corpo umano
                       e le loro caratteristiche.
                       Conosce i principi ed i valori nutrizionali per una
                       corretta alimentazione.
                       Pratica l’igiene personale.
                            Tecnologia
                  Traguardi per lo sviluppo delle competenze
                       al termine della scuola primaria
L’alunno esplora e interpreta il mondo fatto dall’uomo, individua le
funzioni di un artefatto e di una semplice macchina, usa oggetti e
strumenti coerentemente con le loro funzioni e ha acquisito i fondamentali
principi di sicurezza.
Realizza oggetti seguendo una definita metodologia progettuale
cooperando con i compagni e valutando il tipo di materiali in funzione
dell’impiego.
Esamina oggetti e processi in relazione all’impatto con l’ambiente e rileva
segni e simboli comunicativi analizzando i prodotti commerciali.
Rileva le trasformazioni di utensili e processi produttivi e li inquadra nelle
tappe più significative della storia della umanità, osservando oggetti del
passato.
È in grado di usare le nuove tecnologie e i linguaggi multimediali per
sviluppare il proprio lavoro in più discipline, per presentarne i risultati e
anche per potenziare le proprie capacità comunicative.
Utilizza strumenti informatici e di comunicazione in situazioni significative
di gioco e di relazione con gli altri.
Tecnologia Classe Prima
        Traguardi di apprendimento al termine della classe prima
Esplorare il mondo Usa oggetti, strumenti e materiali coerentemente
fatto dall’uomo       con le funzioni e i principi di sicurezza che gli
                      vengono dati.
                      Segue istruzioni d’uso.
                      Descrive con le parole e rappresenta con disegni
                      oggetti di uso quotidiano.
                      Utilizza semplici materiali digitali.
Uso degli strumenti Esegue correttamente le procedure di accensione e
informatici           spegnimento del computer.
                      Denomina e distingue gli elementi costitutivi di un
                      computer.
                      Esplora e conosce la tastiera e le sue principali
                      funzioni: lettere/cifre/spazi.
                      Utilizza il mouse individuando tasto dx e sx
                      Accede al programma di video scrittura.
                      Scrive brevi testi e messaggi.
                      Accede al programma di grafica.
                      Realizza disegni.
                      Utilizza correttamente software didattici.
Tecnologia Classe Seconda
       Traguardi di apprendimento al termine della classe seconda
Esplorare       il Distingue, descrive con le parole e rappresenta con
mondo       fatto disegni e schemi elementi del mondo artificiale,
dall’uomo          cogliendone le differenze per forma, materiali, funzioni e
                   li colloca nel contesto d’uso.
                   Usa oggetti, strumenti e materiali coerentemente con le
                   funzioni e i principi di sicurezza che gli vengono dati.
                   Classifica i materiali in base alle caratteristiche di:
                   pesantezza/leggerezza, resistenza, fragilità, durezza,
                   elasticità, plasticità.
Uso         degli Segue istruzioni d’uso.
strumenti          Scrive semplici brani utilizzando la videoscrittura.
informatici        Inserisce nei testi le immagini realizzate.
                   Utilizza semplici programmi di grafica.
                   Utilizza correttamente software didattici.
Tecnologia Classe Terza
        Traguardi di apprendimento al termine della classe terza
Esplorare       il Realizza modelli di manufatti d’uso comune, indicando i
mondo       fatto materiali più idonei alla loro realizzazione.
dall’uomo          Individua le funzioni degli strumenti adoperati per la
                   costruzione dei modelli, classificandoli in base al
                   compito che svolgono.
                   Conosce la procedura per compiere una determinata
                   azione.
                   Usa oggetti, strumenti e materiali coerentemente con
                   le funzioni e i principi di sicurezza che gli vengono dati.
                   Conosce e racconta storie di oggetti e processi inseriti
                   in contesti di storia personale.
                   Utilizza semplici materiali digitali per l’apprendimento.
                   Conosce a livello generale le caratteristiche dei nuovi
                   media e degli strumenti di comunicazione.
Uso         degli Accede ad Internet per cercare informazioni (per
strumenti          esempio, siti meteo e siti per ragazzi). Scrive semplici
informatici        brani utilizzando le principali funzioni della
                   videoscrittura .
                   Utilizza semplici programmi di grafica.
                   Inserisce nei testi le immagini realizzate.
                   Utilizza correttamente software didattici.
Tecnologia Classe Quarta
        Traguardi di apprendimento al termine della classe quarta
Interpretare     il Individua le funzioni di una semplice macchina e ne
mondo        fatto rileva le caratteristiche.
dall’uomo           Esamina oggetti e processi rispetto all’impatto con
                    l’ambiente.
                    Compone e scompone oggetti nei loro elementi.
                    Rappresenta oggetti e processi con disegni e modelli.
                    Riconosce le caratteristiche di semplici dispositivi
                    automatici.
                    Rileva le trasformazioni di utensili e processi produttivi
                    e li inquadra nelle tappe evolutive della storia della
                    umanità.
                    Utilizza consapevolmente i mezzi di
                    telecomunicazione.
Uso          degli Utilizza le Tecnologie della Informazione e della
strumenti           Comunicazione (TIC) come strumento di ricerca, di
informatici         approfondimento delle conoscenze, d’informazione e
                    di comunicazione.
                    Utilizza programmi informatici (Word, Excel,
                    Powerpoint, … )
                    Conosce e utilizza le principali periferiche (stampante,
                    scanner…)
                    Utilizza correttamente software didattici.
Tecnologia Classe Quinta
       Traguardi di apprendimento al termine della classe quinta
Interpretare     il Individua le funzioni di una semplice macchina e ne
mondo        fatto rileva le caratteristiche.
dall’uomo           Esamina oggetti e processi rispetto all’impatto con
                    l’ambiente.
                    Compone e scompone oggetti.
                    Rappresenta oggetti e processi con disegni e modelli.
                    Elabora semplici progetti individualmente o con i
                    compagni valutando il tipo di materiali in funzione
                    dell’impiego.
                    Realizza oggetti seguendo una definita metodologia
                    progettuale.
                    Rileva le trasformazioni di utensili e processi
                    produttivi e li inquadra nelle tappe evolutive della
                    storia dell’umanità.
                    Comprende che con molti dispositivi di uso comune
                    occorre interagire attraverso segnali e istruzioni ed
                    essere in grado di farlo.
                    Utilizza le Tecnologie della Informazione e della
                    Comunicazione (TIC) nel proprio lavoro.
Uso          degli Utilizza le Tecnologie della Informazione e della
strumenti           Comunicazione (TIC) come strumento di ricerca, di
informatici         approfondimento delle conoscenze, d’informazione e
                    di comunicazione.
                    Utilizza programmi informatici (Word, Excel,
                    Powerpoint…)
                    Conosce e utilizza le principali periferiche (stampante,
                    scanner…)
                    Utilizza correttamente software didattici.
                Cittadinanza e Costituzione
Premessa
In attesa di precisazioni legislative ad integrazione della Legge 169 del
30/10/2008 e sua successiva del 4 /03/2009 (documento di indirizzo per la
sperimentazione dell'insegnamento di CITTADINANZA E COSTITUZIONE), la
Commissione elabora il presente documento, tenuto conto che tale
disciplina richiede un percorso trasversale sia nello sviluppo curricolare sia
nella valutazione, che dovrà coinvolgere tutti i docenti del team
Negli strumenti di valutazione (registro personale dei docenti e scheda di
valutazione degli alunni) la disciplina dovrà avere una propria collocazione
ben definita accanto alle altre discipline.

                 Traguardi per lo sviluppo delle competenze
                      al termine della scuola primaria

È compito peculiare di questo ciclo scolastico porre le basi per l’esercizio
della cittadinanza attiva, potenziando e ampliando gli apprendimenti
promossi nella scuola dell’infanzia:
- conoscenze specifiche sul concetto di famiglia, di scuola e di gruppo,
- modi di agire corretti con i compagni, con i genitori, con gli insegnanti e
con gli altri adulti.

L’educazione alla cittadinanza viene promossa attraverso esperienze
significative che consentano di apprendere il concreto prendersi cura di se
stessi, degli altri e dell’ambiente e che favoriscano forme di cooperazione e
di solidarietà. Questa fase del processo formativo è il terreno favorevole
per lo sviluppo di un’adesione consapevole a valori condivisi e di
atteggiamenti cooperativi e collaborativi che costituiscono la condizione
per praticare la convivenza civile. Obiettivi irrinunciabili dell’educazione alla
cittadinanza sono la costruzione del senso di legalità e lo sviluppo di
un’etica della responsabilità, che si realizzano nel dovere di scegliere e agire
in modo consapevole e che implicano l’impegno a elaborare idee e a
promuovere azioni finalizzate al miglioramento continuo del proprio
contesto                                  di                                vita.
Gli allievi imparano a riconoscere e a rispettare i valori sanciti nella
Costituzione della Repubblica Italiana, in particolare i diritti inviolabili di
ogni essere umano, il riconoscimento della pari dignità sociale, il dovere di
contribuire in modo concreto alla qualità della vita della società, la libertà di
religione, le varie forme di libertà.( tolto i numeri degli articoli)

Introduzione
Cittadinanza e costituzione è una disciplina introdotta nei programmi di
tutte le scuole di ogni ordine e grado e prevede uno sviluppo in 33 ore
annuali da suddividere nel team docenti. Comprende attività svolte in
orario curricolare (lezioni e attività in classe) ed extra-curricolari (attività
laboratoriali, rappresentazioni teatrali, uscite sul territorio, visite
d’istruzione…)
Il percorso, sviluppato in ambito interdisciplinare, deve quindi essere
condiviso da tutti i docenti del team di classe, con tempi e modalità che di
volta in volta si stabiliranno insieme nel gruppo docenti, a secondo
dell'ambito disciplinare o più ambiti disciplinari interessati e tenendo conto
di eventuali progetti e/o proposte del territorio.

Il Ddl 1.8.2008 e il Decreto legge 1.9.2008 n. 137, convertito nella legge
30.10.2008, n. 169: continuità e novità (stralci)

“La legge n. 169/2008 non denomina «educazione civica» o «educazione
alla Costituzione e alla cittadinanza» la nuova disciplina perché l’educazione
e il carattere educativo qualificano ogni insegnamento e ogni relazione
interpersonale che si svolgano nel sistema educativo di istruzione e di
formazione (art. 1 della legge delega n. 53/03). Va quindi evitato il rischio di
delegare a questo solo insegnamento preoccupazioni e compiti di natura
educativa che, invece, devono coinvolgere per forza di cose tutti i docenti
(con il loro esempio) e tutte le discipline (con particolari curvature del loro
insegnamento)”.

“L’ora settimanale dedicata a Cittadinanza e Costituzione non è certo
sufficiente a produrre, sulla mera base dei temi che affronta e dei metodi di
lavoro coinvolgenti che sappia adottare, l’acquisizione di competenze
interpersonali, interculturali, sociali e civiche. Essi vanno considerati come
compito comune ai docenti e ai dirigenti scolastici, nel dialogo allargato con
forze potenzialmente educative”.

Il documento di indirizzo per l'insegnamento di Cittadinanza e costituzione
prevede per la scuola primaria un percorso specifico; in particolare i
seguenti obiettivi sono da sviluppare in modo graduale nel quinquennio
della Scuola Primaria, partendo dal proprio vissuto.
Nuclei concettuali      Obiettivi specifici di   Competenze
fondanti                apprendimento
   1) I diritti            conoscenza e           Competenze
      fondamentali           comprensione dei      cognitive e Teoriche:
      dell'uomo              fondamentali
                             contenuti delle        acquisire saperi
   il concetto di           regole e nei             su: regole e
    norma e di regola        diversi contesti di      normative
   conoscenza della         relazione                democratiche
    funzione, del          confronto attivo          contenute nella
    valore e rispetto        con regole e             Costituzione e
    delle regole e           norme che                nella Carta dei
    delle leggi nei          consentono il            diritti
    diversi ambienti         funzionamento
    conosciuti e                                   Procedurali:
                             pacifico della
    vissuti (vita            società                saper comunicare
    familiare, gioco,        d’appartenenza, a        e risolvere
    sport; il proprio        partire dai testi        problemi; saper
    paese)                   normativi                cercare e usare in
   i bisogni                fondanti la              modo critico le
    fondamentali             comunità                 informazioni,
    della persona:           scolastica, locale,      individuando
    acquisire saperi         regionale,               collegamenti e
    su diritti/doveri        nazionale,               relazioni,
    umani, sul               europea e                esprimendo
    concetto di              internazionale           giudizi autonomi
    democrazia, di         analizzare i propri
    pace, libertà-           bisogni vitali e      Competenze
    responsabilità,          nella vita di         affettive
    cooperazione,            relazione per la
    solidarietà,                                    costruire
                             percezione
    legalità                                          un’immagine
                             consapevole dei
   conoscere i              propri diritti e
                                                      positiva di sé e
    principi e i valori                               dell’altro, fondata
                             doveri
    fondanti della                                    su pari dignità e
    cittadinanza per                                  rispetto
      poter procedere                               reciproco;
      verso una                                     valorizzare le
      consapevole                                   differenze;
      interiorizzazione.                            provare empatia
                                                    e senso di
1 a) Costituzione           la convivenza nel      responsabilità
Italiana                     contesto
                             scolastico: creare   Competenze sociali
    La dignità della        un clima
     persona nella           socialmente           partecipare alla
     Costituzione            positivo               vita sociale,
     Repubblicana           sperimentazione        interagire e
     Italiana                di forme di            cooperare in
                             cittadinanza           gruppo, gestendo
Noi e gli Altri                                     la conflittualità
                             attiva e
                                                    secondo principi
    l’altro come            partecipazione
                             democratica            democratici
     occasione di
                             (condivisione ed      conoscenza delle
     incontro, di
                             accettazione)          diversità culturali
     scambio e di
     crescita contro        conoscere e          Competenze
     diffidenze e paure      applicare le         comportamentali
    conoscenza              regole
     dell’altro              dell’ambiente         assumere
     individuazione di       scolastico per una     responsabilità
     somiglianze e           partecipazione        agire
     differenze              corretta alla vita     responsabilmente
    la dignità e i          della scuola          compiere scelte
     diritti dell’uomo      costruzione di         ragionate e
    la differenza           un’immagine            condivise
     come ricchezza da       positiva di sé,       elaborare
     scoprire e da           aperta alla            strategie
     condividere             relazione e al         comportamentali
                             confronto con gli
                             altri su basi di
                             fiducia e rispetto
Le Relazioni Nel Gruppo     reciproco

    il rispetto
      reciproco,
      l’ascolto, il
      dialogo, regole e
      norme di
      comportamento.
    la negoziazione
      pacifica dei
      conflitti,
      collaborazione e
      cooperazione,
      solidarietà e
      amicizia.
1 b) Convenzione           acquisire il           lettura guidata e
Internazionale dei          significato delle       riflessione su
Diritti dell'Infanzia       importanti carte        alcune carte
                            internazionali sui      istituzionali che
Carta dei Diritti           diritti degli           trattano dei diritti
dell’Unione Europea         uomini                  fondamentali del
Dichiarazione              individuare le          fanciullo e
Universale dei Diritti      organizzazioni          dell’uomo
Umani                       internazionali che     acquisizione di
                            regolano e fanno        conoscenze su
                            rispettare il           organizzazioni
                            rapporto                internazionali,
                            diritti/doveri tra      governative e non
                            gli uomini              governative a
                                                    sostegno della
                                                    pace e dei
                                                    diritti/doveri dei
                                                    popoli

2. formazioni sociali e    conoscere i ruoli e    assumere
solidarietà                 gli scopi degli         atteggiamenti e
Famiglia- Scuola-           ambienti sociali        comportamenti
Gruppi Di Aggregazione      più vicini (            adeguati ai
E Volontariato              famiglia e scuola)      principi e alle
                           conoscere i ruoli e     regole della
   dinamiche di            gli scopi delle         cittadinanza
    sviluppo sociale        diverse                 democratica nei
   codici, regole e        organizzazioni          diversi contesti
    norme di                sociali (vicine e       per una
    comportamento           lontane)                partecipazione
                           promuovere e            adeguata alla vita
                            valorizzare la          della comunità
                            solidarietà agita       nelle sue diverse
                                                    forme

3. tutela del paesaggio    conoscere e            rispettare
e dell’ambiente             comprendere             l'ambiente
                            l'importanza del        attraverso un
   la tutela del           necessario              ragionevole
    paesaggio e             intervento              utilizzo delle sue
    dell’ambiente           dell'uomo               risorse naturali e
    nella Costituzione      sull'ambiente:          della sua
    repubblicana           il problema delle       valorizzazione
    Italiana e nella        risorse e del loro      (memoria, tutela,
    carta dei diritti       sfruttamento            patrimonio
    dell’Europa            l’inquinamento e i      artistico).
    relative                comportamenti          conoscere i diritti
    all’ambiente            eco-compatibili         della terra e il suo
    naturale e storico-
                           l’emergenza rifiuti     futuro:
    culturale                                      come difendere
                            e riciclo
                           sensibilizzare al       l’ambiente:
                            valore della           lo stato italiano e
                            memoria e alla          le leggi sulla
                            tutela del              tutela ambientale
                            patrimonio             le aree protette e
                            storico                 le associazioni
                           sensibilizzare alla
                              tutela ambientale       ambientaliste
                              e alla
                              conservazione del
                              paesaggio:
                             l’uomo e la natura
                             le parole da
                              conoscere per
                              amare l’ambiente
                              risorse da salvare
                             i boschi e le
                              foreste
                             l’emergenza rifiuti
                             favorire il gusto
                              estetico e la
                              conservazione del
                              patrimonio
                              artistico
                             conoscere
                              l’importanza della
                              cultura del
                              territorio (lingue,
                              miti, leggende,
                              religioni, arte,
                              filosofia,
                              scienza…)
4. educazione stradale,      sviluppare             individuare nel
alla sicurezza e alla         atteggiamenti           proprio ambiente
prevenzione                   corretti e              di vita i luoghi
                              responsabili verso      pericolosi che
   importanza della          le regole               richiedono
    sicurezza stradale        condivise, sulla        comportamenti
    e dei                     strada , a casa e a     particolarmente
    comportamenti             scuola                  attenti
    responsabili in          conoscere i            assumere un
    strada, a scuola, a       comportamenti di        comportamento
    casa educazione           prevenzione e           corretto negli
    volta a favorire il     sicurezza verso         ambienti per la
    rispetto e              l’ambiente              salvaguardia della
    l’attenzione per le     frequentato             propria salute e di
    buone norme,                                    quella degli altri
   assumere un                                    assumere
    atteggiamento                                   abitudini corrette
    costruttivo,                                    finalizzate allo
    positivamente                                   sviluppo psico-
    abitudinario, che                               fisico (attività
    favorirà lo                                     sportive)
    sviluppo dei                                   assumere
    rapporti del                                    comportamenti
    vivere civile                                   responsabili in
                                                    casa, a scuola,
                                                    sulla strada
                                                   conoscere e
                                                    rispettare il
                                                    codice della
                                                    strada
                                                   ricercare strategie
                                                    per un corretto
                                                    comportamento
                                                    nell’utilizzo della
                                                    strada
                                                   individuare,
                                                    analizzare e
                                                    ipotizzare
                                                    soluzioni ai
                                                    problemi
                                                    ambientali

5. salvaguardia della      conoscere la         distinguere gli
salute:                     tipologia degli       alimenti in
                            alimenti e le         relazione alla loro
5.1.Educazione              relative funzioni     densità calorica.
alimentare                  nutrizionali         valutare la
   rapporto:              comprendere               composizione
    alimentazione –         l’importanza dei          nutritiva dei cibi
    benessere –             diversi cibi per          preferiti
    realizzazione           una corretta             ampliare la
    personale.              alimentazione.            gamma dei cibi
   relazione tra i        attivare                  assunti, come
    pasti e le energie      comportamenti di          educazione al
    necessarie al           prevenzione               gusto
    nostro organismo.       adeguati ai fini di      mantenere a
   composizione e          una corretta              tavola
    valore energetico       alimentazione.            comportamenti
    dei principali         organizzare le            corretti (tempi
    alimenti                conoscenze                distesi,
   alimentazione           attraverso                masticazione
    equilibrata             strumenti di              adeguata,…)
   abitudini               indagine e               a tavola assumere
    alimentari in           incontri con              atteggiamenti
    paesi ed epoche         esperti                   rispettosi verso se
    diverse                conoscere                 stessi, gli altri e il
   le problematiche        l’organismo               cibo.
    alimentari nella        internazionale fao       essere
    storia e nella          per avere                 consapevoli del
    geografia               informazioni sulla        problema
    (fabbisogno,            fame e la                 alimentare nel
    carestie, eccesso       malnutrizione nel         mondo e
    di produzione…)         mondo e per farsi         contribuire, nei
   organismi               parte attiva nella        propri limiti
    internazionali che      lotta contro le           personali, a
    combattono la           disparità sociali         risolverlo con
    fame nel mondo                                    opportune
                                                      iniziative e con
                                                      adeguati
                                                      comportamenti

5.2. Educazione alla       essere in grado di     darsi delle regole
legalità e al benessere     promuovere              comuni per vivere
psico-fisico dell'alunno        relazioni positive        insieme
(educazione                     con compagni ed            conoscersi ed
all’affettività)                adulti.                   accettarsi per:
                               saper esprimere          conquistare l’
   opportunità di              la propria                identità personale
    costruire un clima          emotività con             e sociale
    affettivo                   adeguate                 imparare a stare
    socialmente                 attenzioni verso          nel gruppo e a
    positivo                    gli altri.                dare il proprio
    attraverso il              attivare “il              contributo
    confronto maschi-           dialogo” come             personale
    femmine                     forma di scambio         imparare a gestire
   mediazione e                nel gruppo, volto         i conflitti del
    gestione dei                alla sua crescita.        gruppo classe con
    conflitti                  elaborare                 la mediazione
   assunzione di               tecniche di               dell’insegnante
    atteggiamenti               osservazione e di        abituarsi al
    responsabili verso          “ascolto” del             confronto con i
    la comunità                 proprio corpo e           compagni e gli
                                delle emozioni            insegnanti
                                per riconoscere i
                                momenti di
                                benessere e di
                                disagio.
                               essere sportivi,
                                consapevoli, leali
                                e non violenti
6.multiculturalità e           attivare “il           saper accettare e
rispetto delle diversità;       dialogo” come           rispettare l’altro
                                forma di scambio        nei diversi aspetti
   superamento di              nel gruppo, volto       personali e sociali
    pregiudizi e                alla sua crescita e    sapersi impegnare
    stereotipi                  al rafforzamento        in iniziative di
    (diversità                  dell’integrazione       solidarietà.
    culturali,                  tra pari               saper accettare e
    religiose, etniche)        realizzare attività     rispettare l’altro
    assunzioni di              di gruppo (giochi,         nei diversi aspetti
     atteggiamenti              esecuzioni                 personali e sociali
     responsabili verso         musicali…) per            sviluppare
     la comunità multi-         favorire la                modalità
     culturale                  conoscenza e               relazionali
    opportunità di             l’incontro con             positive con i
     costruire un clima         culture ed                 compagni e con
     socialmente                esperienze                 gli adulti, anche
     positivo                   diverse                    tenendo conto
     attraverso il             identificare               delle loro
     confronto tra pari         situazioni attuali         caratteristiche
    mediazione e               di pace/guerra,            culturali, religiose,
     gestione dei               sviluppo/regressi          etniche
     conflitti                  one,                      sapersi impegnare
    comunicazione e            cooperazione/indi          in iniziative di
     relazione nel              vidualismo,                solidarietà.
     rapporto identità-         rispetto/violazion
     diversità                  e dei diritti umani.



ALLEGATO: Contenuti ed attività a cui eventualmente attingere per il
proprio piano di lavoro annuale

                  Cittadinanza - Diritti umani - Ambiente
          Obiettivi Educativi                      Contenuti/Attività
Dialogo come forma di scambio nel Lo Stato italiano, l’Europa, il
gruppo, volto alla sua crescita         mondo
                                        UdA 1 • Vivere con gli altri
Opportunità di costruire un clima       1. L’individuo e la società
socialmente positivo attraverso la      2. Le differenze culturali
condivisione di regole e norme e il 3. Le norme sociali
confronto                               UdA 2 • Stato e Costituzione
                                        1. Cos’è lo Stato
Mediare e gestire pacificamente i
                                        2. Il popolo
conflitti
                                        3. Il territorio e la sovranità
                                        4. Forme di governo
assumere atteggiamenti                  5. La nascita della Repubblica
responsabili verso la comunità          italiana e la Costituzione
                                        6. La struttura e i caratteri della
Educare alla cittadinanza attiva e      Costituzione
alla cultura costituzionale             7. Il diritto di voto
                                        UdA 3 • Il Parlamento e la
Educare alla democrazia e
                                        formazione delle leggi
all’esercizio consapevole di
                                        1. La struttura del Parlamento
diritti/doveri
                                        2. Come nascono le leggi
Educare alla partecipazione alla vita   3. Le leggi costituzionali
della scuola e alla vita sociale e      4. Le altre funzioni del Parlamento
politica                                5. Il referendum
                                        UdA 4 • Gli altri organi
Sperimentare forme di cittadinanza      costituzionali
attiva e partecipazione democratica     1. Il Presidente della Repubblica:
                                        suoi poteri e responsabilità
Educare a un approccio globale ai
                                        2. Il Governo: struttura, formazione
problemi (una sola specie, un solo
                                        e potere normativo
mondo)
                                        3. Il diritto alla Giustizia: La
Educare alla cittadinanza europea       Magistratura
                                        4. La Corte costituzionale
Educare alla pace e alla convivenza     UdA 5 • La Pubblica
multiculturale                          amministrazione: i Comuni, le
                                        Province, le Regioni
Educare al rispetto reciproco e alla    UdA 6 • L’Unione europea
gestione pacifica dei conflitti         1. Le origini dell’integrazione
interpersonali                          europea: la CECA
                                        2. L’Euratom e la CEE
Valorizzare le differenze culturali e
                                        3. La nascita dell’Unione europea
la pluri-appartenenza
                                        5. La Costituzione europea
Educare alla convivenza e al dialogo    6. Le istituzioni dell’Unione
nel contesto scolastico                 europea
                                        7. Le norme comunitarie
Costruire un ambiente di                UdA 7 • Le Nazioni Unite (O.N.U.)
apprendimento accogliente,              1. I compiti delle Nazioni Unite
                                        3. Gli organi delle Nazioni Unite
inclusivo, aperto e solidale          4. L’ONU e la solidarietà
                                      internazionale
Costruire solidi legami tra scuola,   UdA 8 • I diritti umani
famiglia, territorio come contesti    1. Cosa sono?
correlati di crescita                 2. La Dichiarazione universale dei
                                      diritti umani
                                      3. Il Tribunale europeo dei diritti
                                      umani
                                      4. La Carta dei diritti fondamentali
                                      dell’Unione europea
                                      5. I diritti umani nella Costituzione
                                      italiana
                                      6. Amnesty International e i diritti
                                      negati
                                      7. La Corte penale internazionale
                                      UdA 9 • Un mondo su misura: i
                                      diritti dei minori
                                      1. La Convenzione internazionale
                                      sui diritti dell’infanzia
                                      2. Il lavoro minorile
                                      3. I bambini-soldato
                                      4. L’istruzione negata
                                      5. I diritti dell’infanzia in Italia
                                      6. Il diritto allo studio nel nostro
                                      Paese

                                      Il futuro del pianeta
                                      I diritti della Terra
                                      1. L’uomo e la natura
                                      2. Le parole da conoscere per
                                      amare l’ambiente
                                      3. Risorse da salvare
                                      4. I boschi e le foreste
                                      5. L’emergenza rifiuti

                                      Come difendere l’ambiente
                                      1. Lo Stato italiano e le leggi sulla
                                           tutela ambientale
                                           2. Le aree protette e le associazioni
                                           ambientaliste
                                     La salute
Educare alla salute educare                1. Il diritto alla salute
all’affettività e alla sessualità          2. L’igiene personale
                                           3. L’igiene e la prevenzione delle
                                           malattie
                                           4. L’attività fisica e lo sport
                                 L’alimentazione
Educare a una corretta                     UdA 1 • I nutrienti: le esigenze vitali
alimentazione                              del corpo umano
                                           1. L’energia del corpo umano:
                                           mangiare sano e sentirsi in Forma
                                           2. Il corpo umano: una macchina
                                           straordinaria
                                           3. Le funzioni dei nutrienti
                                           nell’organismo - Le vitamine - Le
                                           proteine - I grassi - I carboidrati - I
                                           sali minerali - La fibra - L’acqua
                                           4. L’importanza della frutta e della
                                           verdura
                                           UdA 2 • Gli squilibri alimentari nel
                                           mondo
                                           1. Le differenze alimentari nel
                                           pianeta - Le malattie della fame
                                           UdA 3 • Comportamenti alimentari
                                           in Paesi ed epoche diverse
                                           1. Il cibo è segno di identità
                                           culturale
                                           2. Il cibo nella storia: dalla
                                           Preistoria al Rinascimento - La
                                           Mesopotamia e l’Egitto - Le
                                           abitudini alimentari dei romani e
                                           dei greci
                                 L'affettività
                                        UdA 1 • Noi allo specchio:
                                        conoscersi ed accettarsi
                                        1. In cammino... verso noi stessi
                                        2. Alla conquista della nostra
                                        identità - Identità personale e
                                        identità sociale
                                        3. L'amicizia: crescere insieme
                                        4. La famiglia: una piccola comunità
                                  La legalità
                                        Il senso delle regole e la convivenza
                                        civile
                                        Percorso - La cultura delle regole -
                                        1. Diritti e doveri per vivere insieme
                                        2. Regole, leggi, valori: Le tue
                                        regole e quelle dello Stato
                                        3. Chi fa le leggi in Italia
                                        4. Le leggi della scuola- La carta dei
                                        diritti della classe
                          Educazione ambientale
Educare al valore della memoria e       L’uomo e la natura
alla tutela del patrimonio storico      Le emergenze del pianeta
                                        Traffico e inquinamento ambientale
Educare alla tutela ambientale e        Le cause dell’inquinamento
alla conservazione del paesaggio        L’inquinamento atmosferico
                                        Gli effetti dell’inquinamento
Educare al gusto estetico e alla
                                        Inquinamento acustico
conservazione del patrimonio
                                        I rimedi: tutti insieme...
artistico
                                        ecologicamente
                                        L'ambiente a piccoli passi
                                        Chi difende l’ambiente
                                        I diritti degli animali
                            Educazione stradale
                                        Regole comuni per vivere insieme
                                        La libertà di circolazione e i suoi
                                        limiti -
Il Codice della strada: Un linguaggio
condiviso
Gli utenti della strada - Pedoni -
Ciclisti
Classificazione delle strade
I segnali stradali - Segnali
orizzontali - Segnali verticali -
Segnali complementari e pannelli
integrativi - Vigili e semafori
Norme di comportamento -
Camminare sicuri - Pedalare senza
rischi
                                Religione
                   Traguardi per lo sviluppo delle competenze
                         al termine della scuola primaria
L’alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sugli elementi fondamentali della
vita di Gesù e sa collegare i contenuti principali del suo insegnamento alle
tradizioni dell’ambiente in cui vive, riconosce il significato cristiano de
Natale e della Pasqua, traendone motivo per interrogarsi rispetto al modo
in cui lui stesso percepisce vive tali festività.
Riconosce nella Bibbia, libro sacro per ebrei e cristiani, un documento
fondamentale della cultura occidentale, distinguendola da altre tipologie
di testi, tra cui quelli di altre religioni; identifica le caratteristiche essenziali
di un brano biblico, sa farsi accompagnare nell’analisi delle pagine a lui più
accessibili, per collegarle alla propria esprie1za culturale ed esistenziale.
Confronta la propria esperienza religiosa con quella di altre persone e
distingue la specificità della proposta di salvezza del cristianesimo;
identifica nella Chiesa la con l’unità di coloro che credono in Gesù Cristo e
cercano di mettere in pratica il suo insegnamento; coglie il valore specifico
dei Sacramenti e si interroga sui significato che essi hanno nella vita dei
cristiani.
Religione Classe Prima
           Traguardi di apprendimento alla fine della classe prima
Dio e l’uomo      Scopre nell’ambiente i segni che richiamano la presenza
                  di Dio.
                  Scopre che per la religione cristiana Dio è Creatore e
                  Padre.
                  Conosce le principali caratteristiche dell’ambiente di vita
                  di Gesù.
La Bibbia e le    Ascolta la lettura di pagine bibliche fondamentali, dei
altre fonti       racconti della creazione e di alcune figure del popolo
                  ebraico.
Il linguaggio     Coglie il significato delle principali feste religiose (Natale,
religioso         Pasqua).
                  Riconosce la Chiesa come famiglia di Dio che fa memoria
                  di Gesù e del suo messaggio.
I valori etici e  Coglie che la società è formata da persone diverse che
religiosi         attraverso la collaborazione, contribuiscono al bene
                  comune.
Religione Classe Seconda
          Traguardi di apprendimento alla fine della classe seconda
Dio e l’uomo      Comprende che Dio ha stabilito fin dalle origini
                  un’alleanza con l’uomo.
                  Identifica tra le espressioni delle diverse religioni la
                  preghiera e, nel “Padre Nostro”, la specificità della
                  preghiera cristiana.
La Bibbia e le    Coglie, attraverso alcune pagine evangeliche, come Gesù
altre fonti       viene incontro alle attese di perdono e di pace, di
                  giustizia e di vita eterna.
Il linguaggio
                  Riconosce i segni cristiani della Pasqua e del Natale.
religioso
I valori etici e  Riconosce nel messaggio Cristiano i valori dell’amore,
religiosi         della pace, della speranza, del perdono e della solidarietà.
Religione Classe Terza
            Traguardi di apprendimento alla fine della classe terza
Dio e l’uomo Conosce i racconti biblici sulle origini del mondo e li
                 confronta con diversi miti e la teoria scientifica.
                 Conosce Gesù di Nazaret come Messia testimoniato e
                 risorto.
                 Individua i tratti essenziali della Chiesa e della sua
                 missione.
La Bibbia e le Conosce la struttura e la composizione della Bibbia.
altre fonti      Legge direttamente pagine bibliche ed evangeliche,
                 riconoscendone il genere letterario e individuandone il
                 messaggio principale
                 Ascolta, legge e riferisce alcune pagine bibliche inerenti al
                 racconto della Creazione e ai racconti evangelici
                 Coglie attraverso alcune pagine degli “Atti degli Apostoli”
                 la vita della Chiesa delle origini.
                 Conosce l’esistenza di altre religioni accanto a quella
                 cristiana.
                 Conosce gli aspetti essenziali dell’Ebraismo e dell’Islam.
Il linguaggio Comprende l’importanza del dialogo interreligioso.
religioso        Scopre i sacramenti come segni “speciali” che rivelano
                 l’amore e la vicinanza di Dio all’uomo e la presenza di Gesù
                 nella Chiesa.
                 Scopre come le espressioni d’arte sacra raccontano la fede
I valori etici e Riconosce nella fede e nei sacramenti di iniziazione
religiosi        (battesimo, confermazione, eucarestia) gli elementi che
                 costituiscono la comunità cristiana.
                 Scopre, attraverso alcuni testimoni, l’impegno della Chiesa
                 nei diversi campi della vita: attenzione ai poveri e ai deboli,
                 ai diritti umani, promozione della pace e della giustizia.
                 Coglie nell’azione della Chiesa l’annuncio della Parola e dei
                 fondamentali valori umani.
Religione Classe Quarta
           Traguardi di apprendimento alla fine della classe quarta
Dio e l’uomo      Coglie nella vita e negli insegnamenti di Gesù, proposte di
                  scelte responsabili per un personale progetto di vita.
                  Descrive i contenuti principali del credo cattolico.
                  Riconosce avvenimenti, persone e strutture fondamentali
                  della Chiesa cattolica e li confronta con quelli di altre
                  religioni.
La Bibbia e le    Ricostruisce le principali tappe della storia della salvezza,
altre fonti       anche attraverso figure significative.
                  Legge direttamente pagine bibliche ed evangeliche,
                  riconoscendone il genere letterario e individuandone il
                  messaggio principale.
                  Individua nell’arte cristiana le diverse espressioni di fede
                  nel corso dei secoli.
                  Conosce gli elementi e gli aspetti essenziali dell’Ebraismo
                  e dell’Islam.
Il linguaggio     Individua il senso religioso del Natale e della Pasqua a
religioso         partire dalle narrazioni evangeliche e dalla vita della
                  Chiesa.
                  Rilevare la continuità e la novità della Pasqua cristiana e
                  della Pasqua ebraica.
I valori etici e  Riconosce nella vita e negli insegnamenti di Gesù
religiosi         proposte di scelte responsabili anche per la vita.
                  Riconoscere l’importanza della figura di Maria nella vita di
                  Gesù e nella Chiesa.
Religione Classe Quinta
           Traguardi di apprendimento alla fine della classe quinta
Dio e l’uomo      Ricostruisce le principali tappe della storia della salvezza,
                  anche attraverso figure significative.
                  Legge direttamente pagine bibliche ed evangeliche,
                  riconoscendone il genere letterario e individuandone il
                  messaggio principale.
                  Individua nell’arte cristiana le diverse espressioni di fede
                  nel corso dei secoli.
                  Conosce gli elementi e gli aspetti essenziali dell’Ebraismo
                  e dell’Islam.
La Bibbia e le Sa attingere informazioni sulla religione cattolica anche
altre fonti       nella vita di Santi e in Maria, la Madre di Gesù.
                  Sa attingere informazioni sulle altre religioni dai loro testi
                  sacri, dalle preghiere…
Il linguaggio     Intende il senso religioso del Natale e della Pasqua
religioso         partendo dalle narrazioni evangeliche e dalla vita della
                  Chiesa.
                  Riconosce il valore del silenzio come “luogo” di incontro
                  con se stessi, con l’altro, con Dio.
                  Individua significative espressioni d’arte cristiana a partire
                  da quelle presenti nel territorio.
                  Comprende come la comunità ecclesiale si esprime,
                  attraverso vocazioni e misteri differenti, la propria fede e
                  il proprio servizio all’uomo.
I valori etici e Scopre la risposta della Bibbia alle domande di senso
religiosi         dell’uomo e le confronta con quelle delle principali
                  religioni.
                  Riconosce negli insegnamenti di Gesù proposte di scelte
                  responsabili per un progetto di vita.
                  Riconosce in figure significative i valori di vita espressi dal
                  loro pensiero e dalla loro vita.
FLESSIBILITA’       INTEGRAZIONE             CO-RESPONSABILITA’




   per               per                        per

 Offrire di più a          Valorizzare la                 Condividere e
 chi ha meno,              diversità nelle                prendere in
 differenziando            sue molteplici                 carico scelte
 la proposta               risorse                        formative
 formativa
Le scelte metodologiche per la scuola dell’infanzia prevedono: lavori di
gruppo, interazione per sezioni aperte, approcci flessibili, programmazione
per nuclei tematici e per obiettivi.
Per la Scuola Primaria saranno quelle del metodo globale, fonematico,
fonico – sillabico per l’apprendimento/insegnamento della scrittura e della
lettura; valorizzerà le abilità afferenti alla comunicazione mediante l’uso di
tutti i linguaggi della mente e del corpo.
Nel rispetto della specificità di ogni ordine di scuola, il modello
metodologico privilegiato sarà quello della RICERCA – AZIONE.
                                RICERCA - AZIONE
   DIMENSIONE SOCIALE DIMENSION E – AZIONE DIMENSIONE - RICERCA
Acquisendo il “potere di fare” (dimensione azione) e acquisendo la
“conoscenza” (dimensione ricerca) è possibile sviluppare un cambiamento
(dimensione sociale).
La RICERCA – AZIONE è in grado di favorire il perseguimento del duplice
obiettivo:
        RICERCARE attraverso l’attivazione di nuove strategie .
        AGIRE per cercare di realizzare un cambiamento nei soggetti
           coinvolti.

                                  col fine di
Un soggetto è riconosciuto COMPETENTE quando, mobilitando tutte le sue
capacità intellettive, estetico-espressive, motorie, operative, sociali, morali,
spirituali e religiose e soprattutto amplificandole ed ottimizzandole, utilizza
le conoscenze e le abilità che apprende e che possiede per arricchire
creativamente ed esprimere, in ogni situazione, il personale modo di:

  • ESSERE e proporlo agli altri
  • INTERAGIRE con l’ ambiente naturale e sociale
  • RISOLVERE i problemi che incontra di volta in volta
  • RIFLETTERE su se stesso e gestire il proprio processo di crescita anche
    chiedendo aiuto quando occorre
  • COMPRENDERE la complessità dei sistemi simbolici e culturali
  • MATURARE il senso del bello
  • CONFERIRE senso alla vita
 Da qualche anno a questa parte, le normative scolastiche hanno
variamente coinvolto l'ambito dell' istruzione primaria e della scuola
dell’infanzia in trasformazioni sostanziali che hanno di volta in volta
interessato aspetti organizzativi e didattici.




              Relativamente ai cinque “Campi d’esperienza”


IL SE’ E L’ALTRO
Il vivere insieme
    -    rafforzare l’autonomia, la stima di sé, l’identità.
    -    Rispettare e aiutare gli altri, rispettare e valorizzare il mondo
       animato e inanimato che ci circonda.
    -    Lavorare in gruppo, discutendo per darsi regole di azione,
       progettando insieme e imparando sia a valorizzare le collaborazioni.
CORPO IN MOVIMENTO
Ricerca della propria identità e autonomia
   -     rappresentare in modo completo e strutturato la figura umana,
      interiorizzare e rappresentare il proprio corpo, fermo e in movimento,
      maturare competenze di motricità fine e globale.
   -     Muoversi con destrezza nello spazio circostante e nel gioco,
      prendendo coscienza della propria dominanza corporea e della
      lateralità, coordinando i movimenti degli arti.
   -     Muoversi spontaneamente e in modo guidato, da soli e nel gruppo,
      esprimendosi in base a suoni, rumori, musica,…
   -     Curare in autonomia la propria persona, gli oggetti personali,
      l’ambiente, e i materiali comuni nella prospettiva della salute e dell’
      ordine.

LINGUAGGI, CREATIVITA’, ESPRESSIONE
Il gesto, l’arte, la musica, i nuovi linguaggi
    -     disegnare, dipingere, modellare, dare forma e colore all’esperienza,
       individualmente e in gruppo, con una varietà creativa di strumenti e
       materiali,
       lasciando traccia di sé.
    -     Scoprire e conoscere con piacere l’uso di vari materiali e usarli con
       creatività
    -     Utilizzare il corpo e la voce per imitare, riprodurre, inventare
       suoni,rumori, melodie anche col canto, da soli e in gruppo, utilizzare e
       fabbricare strumenti per produrre suoni e rumori, anche in modo
       coordinato con il corpo.
    -     Sperimentare con il gioco e simbolizzare brevi sequenze musicali.
    -     Apprezzare la possibilità di linguaggi diversi, oltre la parola, come i
       linguaggi teatrali e cinematografici...

I DISCORSI E LE PAROLE
Comunicare con gli altri
   -    parlare, descrivere, raccontare, dialogare, con i grandi e con i
      coetanei, lasciando trasparire fiducia nelle proprie capacità di
    espressione e comunicazione e scambiandosi domande,
    informazioni,…
  -   ascoltare comprendere esporre narrazioni lette o improvvisate di
    fiabe, favole, storie, racconti…
  -   ampliare e sviluppare il proprio lessico anche grazie alle esperienze
    e agli apprendimenti compiuti nell’ambiente scolastico
  -   Familiarizzare con la lingua scritta e sperimentarla anche in maniera
    creativa

LA CONOSCENZA DEL MONDO
Ordinare, misurare, percepire lo spazio, il tempo, conoscere la natura
   -   coltivare con continuità e concretezza, propri interessi e proprie
     inclinazioni.
   -   Osservare per imparare, realizzare lavori e compiti a più mani e con
     competenze diverse.
   -   Toccare, guardare, ascoltare, assaggiare e dire cosa….
   -   Contare oggetti, immagini, persone, aggiungere, togliere e valutare
     la quantità, ordinare e raggruppare per colore, forma, grandezza.
   -   Collocare persone, fatti ed eventi nel tempo, ricostruire ed
     elaborare successioni …..
   -   Localizzare e collocare se stesso, oggetti e persone in situazioni
     spaziali, eseguire percorsi o organizzare spazi sulla base di indicazioni
     verbali e/o non verbali…..
   -   Manipolare, smontare, montare piantare, legare…seguendo un
     progetto proprio o di gruppo.
   -   Elaborare progetti propri o in collaborazione, da realizzare con
     continuità e concretezza.
   -   Adoperare lo schema investigativo del “ chi, che cosa, quando,
     come, perché?” per risolvere problemi, raccontare fatti….
   -   Ricordare e ricostruire attraverso diverse forme di documentazione
     quello che si è visto, fatto, sentito, e scoprire che il ricordo e la
     ricostruzione possono anche differenziarsi.
                                   ITALIANO

   OBIETTIVI         COMPETENZE           COMPETENZE CLASSE 3^          COMPETENZE CLASSE
  FORMATIVI           CLASSE 1^                                                5^

   Ascoltare,            Ascolta        e 1.1. Ascolta e        Ascolta e comprende
 comprendere       mantiene                                     comunicazioni formali
                                             comprende comunicazio
 ed                l’attenzione       sul                       e informali, anche in
                                             ni e letture sempre più
 interpretare in   messaggio        orale    complesse.         contesti inusuali.
 situazioni        per       il   tempo 1.2. Sa inserirsi con   Comprende testi orali,
 comunicative      necessario.                                  cogliendone i messaggi
                                             pertinenza nelle diverse
 diverse.                Comprende                              impliciti.
                                             situazioni comunicative.
                   semplici messaggi                            Sa inserirsi con
                   da       interlocutori                       pertinenza nelle
                   diversi.                                     diverse situazioni
                                                                comunicative,
                                                                rendendosi conto dei
                                                                differenti punti di vista.
3a. Acquisire e 3a.1 Decodifica la 3.1 Legge in modo            3.1 Legge in modo
   consolidare parola scritta.        scorrevole ed espressivo.     scorrevole ed
   la strumenta 3a.2 Sa riprodurre 3.2 Individua le                 espressivo.
   lità di base    parole e brevi     informazioni esplicite    3.2 Individua in un
   per la letto-   testi.             contenute in un testo.        testo i dati impliciti
   scrittura                                                        e cogliere i diversi
                                                                    punti di vista
3.    Leggere,     3.1 Legge brevi e  3.3 Riconosce tipologie          3.3 Sa analizzare
    comprender        semplici testi.    testuali diverse                 tipologie testuali
    e          ed 3.2 Individua le       (narrativo, descrittivo,         diverse (anche di
    interpretare      informazioni       regolativo, poetico).            tipo espositivo ed
    forme             esplicite       3.4 Riconosce le                    argomentativo).
    testuali    di    contenute in un    caratteristiche strutturali
    diverso           testo.             del testo (narrativo,
    genere.                              descrittivo, regolativo,
                                         poetico).
4. Usare il        4.1 Scrive               Scrive in modo         4.1 Scrive testi di tipo
  linguaggio       autonomamente      autonomo testi descrittivi,      narrativo,
  scritto per      parole             narrativi e regolativi.          descrittivo,
  comunicare           e frasi.             Utilizza semplici          regolativo,
  ed esprimere                        tecniche del linguaggio          espositivo e
  idee ed                             poetico.                         poetico.
  esperienze in                             Sa riassumere semplici 4.2 Organizza, nelle
  forma                               testi.                          sue linee essenziali,
  adeguata allo                                                       un testo
  scopo e al                                                          argomentativo.
  destinatario.                                                    4.3 Sa sintetizzare testi
                                                                      di vario genere.
5. Riflettere sul 5.1 Riconosce ed    5.1 Utilizza le convenzioni  5.1 Conosce le parti
  funzionament       utilizza le         ortografiche.                 variabili e invariabili
  o e la             principali       5.2 Riconosce e utilizza i       del discorso.
  struttura          convenzioni         segni di punteggiatura.   5.2 Consolida la
  della lingua.      ortografiche.    5.3 Individua ed analizza le    capacità di analisi
                  5.2 Riconosce i        parti essenziali del         logica, applicandola
                     principali segni    discorso: nome, articolo,    a frasi via via più
                     di punteggiatura    verbo, aggettivo             complesse.
                     (virgola, punto,    qualificativo.            5.3 Sa consultare il
                     punto            5.4 Riconosce la frase          dizionario,
                     interrogativo).     minima e le espansioni.      scegliendo il
                                      5.5 Arricchisce il proprio      significato
                                         lessico.                     pertinente.
                                                                   5.4 Arricchisce il
                                                                      proprio lessico con
                                                                      attenzione anche
                                                                      agli aspetti storici e
                                                                      geografici della
                                                                      lingua.
                                 MATEMATICA
      OBIETTIVI         COMPETENZE          COMPETENZE          COMPETENZE CLASSE
     FORMATIVI          CLASSE 1^           CLASSE 3^           5^
                        1.1 Risolve         1.1 Risolve         1.1 Sviluppa un
                           problemi            problemi            ragionamento
1.     Riconoscere,        utilizzando le      utilizzando le      aritmetico per
     rappresentare         operazioni:         strategie           risolvere problemi
     risolvere             addizioni e         opportune.          tratti dal mondo
     problemi              sottrazioni.                            reale o interni alla
                                                                   matematica.

                     2.1 Conosce i       2.1 Comprende il       2.1 Comprende il
                         numeri nella       significato dei        significato dei
                         realtà entro il    numeri naturali        numeri e il modo di
                         20.                entro il 1000.         rappresentarli.
2. Padroneggiare
                     2.2 Utilizza i      2.2 Comprende il       3.2 Opera mentalmente
  abilità di calcolo
                         numeri             significato         e per
  orale e scritto
                         almeno entro       delle                   iscritto con numeri
                         il 20 per            operazioni.       interi e
                         addizioni e                                decimali.
                         sottrazioni.
                            Si orienta   3.1 Riconosce e        3.3 Conosce le
                     nello spazio.          costruisce le          proprietà delle
                            Riconosce le    principali figure      figure geometriche
                     figure in base a       geometriche            piane.
3. Operare con
                     loro proprietà.        piane.              3.4 Riconosce le
  figure
                                         3.2 Individua e           principali figure
  geometriche,
                                             usa alcuni            solide.
  grandezze e
                                             strumenti          3.5 Comprende e
  misure
                                             adatti alla           utilizza il sistema
                                             misurazione.          convenzionale di
                                                                   misura.

                        4.1 Classifica      4.2 Individua e     4.1 Raccoglie classifica
4.     Utilizzare
                           oggetti             descrive            e interpreta dati.
     semplici
                           secondo             relazioni
     linguaggi logici
                           attributi.          significative.
               TECNOLOGIA E INFORMATICA

  OBIETTIVI       COMPETENZE          COMPETENZE            COMPETENZE CLASSE
 FORMATIVI          CLASSE 1^           CLASSE 3^                       5^
               1.1 Sa analizzare   1.1 Sa analizzare       1.1      Sa assumere
                  semplici            semplici oggetti,    atteggiamenti di
                  oggetti,            individuarne il      curiosità, attenzione e
                  individuarne il     tipo di funzione e   rispetto della realtà
1. Conoscere      tipo di funzione    descriverne le       naturale, di riflessione
  le risposte     e descriverne le    caratteristiche.     sulle proprie
  tecnologich     caratteristiche. 1.2 Sa manipolare       esperienze.
  e ai bisogni                        materiali diversi.   1.2      Sa adottare i
  dell’uomo.                                               comportamenti più
                                                           adeguati per la
                                                           salvaguardia della
                                                           sicurezza propria, degli
                                                           altri e dell’ambiente in
                                                           cui si vive.
              2.1 Sa adoperare      2.1 Sa utilizzare      2.1      Sa utilizzare
2. Usare il      le procedure          strumenti           strumenti informatici
  mezzo          più elementari        informatici per     per elaborare semplici
  informatico    per un primo          riprodurre          tabelle e/o grafici.
  per            approccio             immagini e          2.2      Sa utilizzare le
  comunicare     all’uso del           riutilizzarle,      procedure di accesso
  .              computer.             scrivere ed         ad Internet per una
                                       archiviare.         navigazione corretta.
                                        STORIA
   OBIETTIVI             COMPETENZE             COMPETENZE          COMPETENZE CLASSE 5^
  FORMATIVI                CLASSE 1^              CLASSE 3^
1. Orientarsi           1.1 Acquisisce i 1.1 Ha consolidato         1.1 Ha consolidato i
   e collocare          concetti di             i concetti di           concetti di base del
   nel tempo            successione,            base del tempo          tempo storico, con
   esperienze,          contemporaneità,        storico, con            riferimento ad un
   fatti ed             ciclicità, durata…      riferimento ad          tempo più esteso.
   eventi.              con riferimento         un passato più      1.2 Ordina e colloca
                        ad un tempo             lontano.               macroeventi all’inte
                        prossimo.          1.2 Ordina i fatti          rno di un quadro
                                                principali             cronologico.
                                                all’interno di un
                                                periodo.
2.     Conoscere,    2.1 Riconosce il      2.1 Riconosce il         2.1 Analizza e confronta
     ricostruire e        cambiamento         cambiamento              fonti storiche.
     comprender           apportato dallo     apportato dallo       2.2 Sa ricostruire quadri
     e eventi e           scorrere del        scorrere del             di civiltà, attraverso
     trasformazio         tempo nel           tempo, anche             l’analisi di
     ni storiche,         proprio vissuto.    attraverso l’uso di      documenti.
     anche con                                fonti storiche.       2.3 Confronta e mette
     l’uso di                              2.2 Analizza fonti          in relazione quadri di
     fonti.                                   storiche                 civiltà diversi
                                              (classificazione,        all’interno di un
                                              ordinamento,             periodo.
                                              confronto di
                                              documenti).
                                           2.3 Sa ricostruire le
                                              cause e lo
                                              sviluppo di
                                              avvenimenti
                                              all’interno di un
                                              periodo
                                              storico,
                                              attraverso
                                              l’analisi di
                                               documenti.
                                 GEOGRAFIA
   OBIETTIVI     COMPETENZE                  COMPETENZE          COMPETENZE CLASSE
  FORMATIVI      CLASSE 1^                      CLASSE 3^        5^
                 1.1       Rappresenta    1.1 Osserva e          1.1 Organizza le
                   graficamente spazi     confronta fonti        conoscenze e si orienta
Orientarsi nello
                   e percorsi in ambiti   geografiche per        nello spazio utilizzando
spazio e
                   limitati e             desumere               le rappresentazioni
rappresentarlo.
                   conosciuti.            informazioni e         cartografiche.
                                          produrre inferenze.
                 2.1 Conosce              2.1 Riconosce lo       2.1 Interpreta le
                    funzioni, relazioni      spazio geografico      dinamiche che
Osservare e
                    ed elementi              come sistema           regolano i fenomeni
   descrivere
                    costitutivi degli        fisico-                socio-spaziali.
   ambienti.
                    spazi che lo             antropologico.
                    circondano.



                           ARTE E IMMAGINE
  OBIETTIVI        COMPETENZE        COMPETENZE CLASSE COMPETENZE CLASSE 5^
 FORMATIVI           CLASSE 1^                3^
                1.1 Utilizza        1.1 Utilizza         1.1 Sa produrre
1. Esprimersi       semplici           tecniche, strumen    messaggi con l’uso
  attraverso il     strumenti e sa     ti e materiali       di linguaggi,
  linguaggio        manipolare         diversi.             tecniche e materiali
  iconico.          materiali       1.2 Usa gli elementi    diversi.
                    diversi.           costitutivi di
                1.2 Usa il colore e    un’immagine.
                    la forma a fini
                    espressivi.
2. Leggere      2.1 Osserva         2.1 Sa leggere       2.1 Analizza le
  ed                oggetti ed         un’immagine dal      caratteristiche
  interpretar       immagini,          punto di vista       assunte da
  e il              individuandone     denotativo e         produzioni artistiche
  linguaggio        gli elementi       connotativo          di vario genere,
  iconico.          essenziali.                             all’interno di culture
                                                            diverse.
                                     MUSICA

   OBIETTIVI     COMPETENZE        COMPETENZE CLASSE          COMPETENZE CLASSE 5^
  FORMATIVI       CLASSE 1^                   3^
1. Esprimersi 1.1 Produce         1.1 Produce sequenze 1.1 Produce sequenze
   attraverso il   sequenze          sonore utilizzando la      sonore utilizzando la
   linguaggio      sonore            voce, il corpo e           voce, il corpo e oggetti
   sonoro e        utilizzando       oggetti vari, in giochi    vari, in giochi e
   musicale.       la voce, il       e situazioni via via       situazioni via via più
                   corpo e           più complesse.             complesse.
                   oggetti vari, 1.2 Sa applicare            1.2 Sa utilizzare metodi di
                   in giochi e in    semplici criteri di        notazione
                   altre             trascrizione intuitiva     convenzionale o non.
                   situazioni.       dei suoni.




                         RELIGIONE CATTOLICA

      OBIETTIVI      COMPETENZE         COMPETENZE CLASSE         COMPETENZE CLASSE
     FORMATIVI        CLASSE 1^                3^                        5^


1.     Conoscere 1.1 Conosce la     1.1 Conosce la               1.1 Riconosce la
     la vita di      creazione         risposta che la               storia del
     Gesù e la       come opera        chiesa attribuisce            cristianesimo e
     vita della      di Dio e          alla creazione e              delle grandi
     Chiesa          comprendere       prende coscienza              religioni presenti
                     l’amore di Dio    del senso religioso           nel mondo.
                     verso l’uomo.     presente                  1.2 Conoscere il
                 1.2 Conosce la        nell’uomo.                   messaggio portato
                    vita di Gesù,   1.2 Conosce e sa                da Cristo.
                    gli aspetti        leggere la Bibbia.
                    quotidiani
                    famigliari.
                                   SCIENZE

   OBIETTIVI      COMPETENZE            COMPETENZE CLASSE COMPETENZE CLASSE
  FORMATIVI       CLASSE 1^                       3^                      5^
Esplorare la      1.1 Si pone          1.1 Si pone problemi e 1.1 Si pone problemi
 realtà              problemi e li        li          elabora    e      li   elabora
 utilizzando le      elabora              utilizzando        il  utilizzando        il
 procedure           utilizzando il       metodo         della   metodo         della
 dell’indagine       metodo della         ricerca.               ricerca.
 scientifica         ricerca.
                  2.1 Osserva e        2.1 Identifica le         2.1 Conosce e utilizza
                     descrive la          caratteristiche           in modo
                     realtà               chimiche e fisiche        responsabile le
                     individuando         di alcuni materiali.      varie forme di
                     somiglianze e     2.2 Identifica le            energia.
                     differenze fra       trasformazioni         2.2 Conosce il ciclo
                     oggetti,             chimiche e fisiche        vitale nei vegetali,
                     animali e            di alcuni materiali.      negli animali e
                     piante            2.3 Riconosce                nell’uomo.
Riconoscere e
                  2.2 Riconosce e         nell’ambiente la       2.3 Individua
   descrivere i
                     descrive             varietà di animali e      strutture, funzioni
   fenomeni
                     oggetti e            vegetali e il loro        e comportamenti
   principali del
                     ambienti             rapporto con              che permettono
   mondo fisico
                     utilizzando i 5      l’uomo.                   l’interazione del
   e biologico
                     sensi             2.4 Individua                proprio corpo con
                  2.3 Individua           comportamenti             l’ambiente.
                     comportament         adeguati per la        2.4 Individua
                     i adeguati per       salvaguardia della        comportamenti
                     la salvaguardia      salute, della             adeguati per la
                     della salute,        persona e                 salvaguardia della
                     della persona        dell’ambiente.            salute, della
                     e                                              persona e
                     dell’ambiente.                                 dell’ambiente.
                   SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE

   OBIETTIVI      COMPETENZE CLASSE          COMPETENZE CLASSE COMPETENZE CLASSE 5^
  FORMATIVI       1^                                   3^
                  1.1 Conosce il             1.1 Coordina il        1.1 Controlla il proprio
Percepire il         proprio corpo nella        proprio corpo in       corpo affinando le
    proprio          sua globalità e            modo globale e         capacità coordinative
    corpo            nelle sue parti.           segmentario.           di base (forza,
    sperimenta 1.2 Gestisce il proprio       1.2 Adatta il             resistenza e velocità).
    ndo le sue       movimento                  movimento in
    modalità         ricercando una             relazione a
    espressive.      dimensione di              situazioni statiche
                     equilibrio e               e dinamiche via
                     benessere nel              via più complesse.
                     proprio corpo.
 Padroneggiare 2.1 Conosce ed                2.1 Varia gli schemi   2.1 Padroneggia gli
 abilità              utilizza i vari           motori in              schemi motori di
 motorie in           schemi motori di          relazione allo         base in situazioni
 situazioni           base (correre,            spazio.                sempre più
 diverse.             saltare,                                         complesse.
                      camminare…).
 Partecipare      3.1 Partecipa alle         3.1 Conosce e         3.1 Rispetta le regole
 alle attività di     attività di gruppo        rispetta le regole    dei giochi sportivi
 gruppo               rispettando le            di un gioco.          praticati.
 rispettando le       regole condivise.      3.2 Interagisce       3.2 Utilizza
 regole dei       3.2 Regola il proprio         positivamente con     consapevolmente le
 giochi e dei         movimento in              gli altri             proprie capacità
 differenti           relazione allo            evidenziando          motorie per il
 sport.               spazio e agli altri.      atteggiamenti di      successo comune.
                                                cooperazione nel
                                                gruppo.
                                       INGLESE
OBIETTIVI     COMPETENZE CLASSE             COMPETENZE              COMPETENZE CLASSE
FORMATIV                 1^                  CLASSE 3^              5^
I
 1. Ascolt 1.1 Comprende una           1.1 Comprende una            1.1 Comprende una
are e          semplice                   semplice                     semplice
comprend       comunicazione              comunicazione                comunicazione
ere            verbale                    verbale                      verbale
semplici       dell’insegnante.           dell’insegnante.             dell’insegnante.
messaggi. 1.2 Percepisce               1.2 Percepisce               1.2 Percepisce
               correttamente e            correttamente e              correttamente e
               riproduce in modo          riprodurre in modo           riprodurre in modo
               naturale la struttura      naturale la struttura        naturale la struttura
               fonologica                 fonologica                   fonologica
               presentata dall’ins        presentata dall’ins          presentata dall’in
               egnante.                   egnante.                     segnante.
           1.3 Associa la parola       1.3 Associa la parola        1.3 Associa la parola
               e/o la frase               e/o la frase                 e/o la frase
               all’immagine o             all’immagine o               all’immagine o
               all’azione.                all’azione.                  all’azione.
             1.4      Esegue           1.4 Esegue                   1.4 Esegue
             correttamente le             correttamente le             correttamente le
             consegne proposte            consegne proposte            consegne proposte
             dall’insegnante in L2        dall’insegnante in L2        dall’insegnante in L2
             nella forma orale.           nella forma orale.           nella forma orale.
2. Legger                              2.1 Coglie (percezione       2.1 Memorizza la forma
ee                                        uditiva/visiva) la           scritta del lessico già
comprend                                  diversità tra il codice      noto oralmente.
ere brevi                                 orale e quello            2.2 Comprende ed
testi.                                    scritto.                     esegue le consegne
                                       2.2 Esegue                      nella forma scritta.
                                          correttamente             2.3 Comprende
                                          semplici consegne            autonomamente
                                          nella forma scritta.         brevi testi scritti.
                                       2.1 Associa                  2.4 Legge con sicurezza
                                          un’immagine alla             brevi testi.
                                          parola scritta            3.4 Scrive
                                          corrispondente.              correttamente e
                                       2.2 Legge                       autonomamente
                                         correttamente                 brevi testi descrittivi
                                         semplici parole e             seguendo un
                                         frasi note.                   modello dato.
                                      2.3 Apprende la
                                         scrittura corretta di
                                         semplici parole e
                                         brevi frasi con
                                         lessico e strutture
                                         noti .



                    3.1 Acquisisce il          3.1 Acquisisce il        3.1 Acquisisce      il
2. Sostenere            lessico e le              lessico e le             lessico e le
    una facile          strutture                 strutture                strutture
    conversazione       morfosintattiche di       morfosintattiche         morfosintattiche
    utilizzando un      base per                  per esprimere            per descrivere
lessico                 esprimere                 semplici dati            persone, cose e
    gradualmente        semplici dati             personali e nelle        animali,
più                     personali.                relazioni con gli        informare       su
    ampio.          3.2 Riconosce ed usa          altri.                   mestieri, negozi
                        il lessico             3.2 Riconosce ed            e merci.
                        appropriato per           usa il lessico        3.2 Riconosce e
                        indicare oggetti e        appropriato per          usa il lessico
                        colori.                   indicare oggetti e       relativo a vissuti
                    3.3.Interiorizza le più       alcuni loro              ed esperienze
                    semplici                      attributi.               (preferenze).
                       forme di saluto.        3.3 Discrimina le        3.3 Usa gli
                   3.4 Si avvia all’uso           varie forme di           indicatori
                        del lessico relativo      saluto e di              spazio-temporali
                        alle quantità             nomenclatura             e il lessico
                        numeriche.                temporale.               relativo al
                    3.5 Utilizza ad un         3.4 Apprende il             tempo
                        primo livello di          meccanismo               atmosferico.
                        domanda/risposta          relativo alla         3.5 Usa i numeri
                    le strutture                  composizione dei         per cambi
                        fonologico-lessicali      numeri e li usa          monetari e
                    acquisite,                    per semplici             prezzi.
                        nello scambio             operazioni.           3.6 Utilizza
                    comunicativo               3.5 Utilizza le             autonomament
                        con l’insegnante.         strutture                e, in
                                                  fonologico-              conversazioni
                                                   lessicali e             anche
                                                   morfosintattiche        spontanee, le
                                                   acquisite in brevi      strutture note,
                                                   sequenze                nella forma
                                                   interattive con         affermativa,
                                                   l’insegnante e          interrogativa e
                                                   con i compagni.         negativa.


                      4.1 Conosce alcune        4.1 Conosce alcune      4.1 Conosce alcune
Riflettere sulla         tradizioni della          festività della         caratteristiche
    civiltà inglese      civiltà                   civiltà                 culturali della
    e           sul      anglosassone.             anglosassone.           civiltà
    funzionament      4.2 Confronta le          4.2 Confronta e            anglosassone.
    o della lingua       nostre tradizioni         valorizza le         4.2 Ricerca,
    inglese.             con quelle di altre       diversità               confronta e
                         civiltà (anche            culturali.              valorizza
                         presenti in classe).   4.3 Rileva                 diversità
                                                   somiglianze e           culturali.
                                                   differenze nella     3a. Riconosce
                                                   struttura della         alcune parti
                                                   frase in inglese e      all’interno della
                                                   in italiano.            frase inglese
                                                                           (nomi, articoli,
                                                                           aggettivi
                                                                           qualificativi,
                                                                           verbi).
La valutazione è parte integrante della progettazione, non solo come
controllo degli apprendimenti, ma come verifica dell'intervento
didattico, al fine di operare con flessibilità sul progetto educativo.
Essa accompagna i processi di insegnamento/ apprendimento e consente
un costante adeguamento dell’intervento educativo, in quanto permette ai
docenti di:
   offrire al ragazzo la possibilità di aiuto per favorire il superamento
    delle difficoltà che si presentano in itinere;
   predisporre, collegialmente, piani individualizzati per i soggetti in
    situazione di insuccesso.
La valutazione riguarda sia aspetti didattici, sia aspetti comportamentali
che evidenziano il livello di maturazione raggiunto dall’alunno.
Pur tenendo conto del criterio di individualizzazione dell'apprendimento,
essa deve avere come riferimento l'acquisizione di un patrimonio culturale
e delle abilità che consentono all'alunno di affrontare adeguatamente le
classi successive.
Gli insegnanti del circolo effettuano tre fasi di valutazione:
una iniziale per accertare i livelli di partenza e per raccogliere, con la
collaborazione dei genitori, informazioni che riguardano le esperienze
precedenti;
una interna al percorso didattico che prevede diversi momenti di verifica e
misurazione dai quali derivano le attività di recupero, consolidamento e
potenziamento, che saranno attuate nelle singole discipline, con momenti
di lavoro di gruppo e/o esercitazioni per livelli differenziati;
una finale che evidenzia i risultati raggiunti negli apprendimenti e negli
aspetti educativi.
Naturalmente le procedure di valutazione alle quali si ricorre nella scuola
primaria differiscono da quelle utilizzate nella scuola dell’infanzia.
Nella SCUOLA DELL’ INFANZIA l'osservazione sistematica e la
documentazione dell'esperienza assumono un ruolo privilegiato.
L'insegnante osserva il bambino nei momenti di gioco libero e guidato, nel
gioco dei travestimenti, nel gioco di drammatizzazione, ricavando dati utili
per la verifica dell'attività svolta.
Nella SCUOLA PRIMARIA i docenti, in sede di progettazione, prevedono e
mettono a punto vere e proprie prove di verifica degli apprendimenti che
possono essere utilizzate: in ingresso - in itinere - nel momento terminale.




Criteri generali per l’attribuzione del voto di
comportamento
1. La Scuola oltre che all’istruzione e all’educazione degli alunni è
impegnata in un costante processo di formazione che aiuti l’alunno a
diventare un cittadino rispettoso delle regole che disciplinano i rapporti di
convivenza civile in una comunità.

2. Il giudizio sul comportamento ha la funzione di registrare e di valutare
l’atteggiamento e il comportamento dell’allievo durante la vita scolastica e
di suggerirgli un ripensamento di eventuali comportamenti negativi.
3. Parametri di valutazione del comportamento degli alunni in ambito
scolastico:

    frequenza e puntualità;

    interesse e impegno nella partecipazione al dialogo educativo;

    rispetto dei doveri scolastici;

    collaborazione con i compagni e i docenti;

      rispetto delle persone, dell’ambiente scolastico, del Regolamento
       interno di Circolo.

              GIUDIZIO DI COMPORTAMENTO                                LIVELLO DI
                                                                    COMPORTAMENTO
ottimo - 10, pieno e completo raggiungimento degli obiettivi tale
  da consentire una completa autonomia in situazioni nuove e
     complesse; comprensione, applicazione, spiegazione di
                                                                        Ottimo
 procedimenti e strategie in modo sicuro e corretto; capacità di
collegamento, organizzazione e rielaborazione dei contenuti; uso
           preciso e corretto del linguaggio specifico.

  distinto – 9, completo raggiungimento degli obiettivi tale da
      consentire autonomia operativa in situazioni nuove di
  apprendimento; comprensione, applicazione, spiegazione di
 procedimenti e strategie in modo sicuro e corretto; capacità di
collegamento dei contenuti; uso preciso e corretto del linguaggio
                             specifico                                 Distinto
 Buono – 8, approfondito raggiungimento degli obiettivi tale da
    consentire una autonomia operativa in situazioni simili di
   apprendimento; comprensione, applicazione, spiegazioni di
    procedimenti e strategie in modo corretto; uso preciso e
                 corretto del linguaggio specifico
                                                                        Buono
più che sufficiente – 7, soddisfacente raggiungimento degli
obiettivi tale da consentire autonomia operativa in situazioni
semplici di apprendimento; uso corretto del linguaggio specifico.
                                                                          Sufficiente
sufficiente – 6, obiettivi raggiunti; conoscenze essenziali;
autonomia operativa parziale in situazioni semplici e/o guidate di
apprendimento; uso generalmente corretto del linguaggio
specifico




                              TABELLA DI VALUTAZIONE
VOTO      GIUDIZIO     CONOSCENZE             ABILITA’                COMPETENZE

  5      Insufficiente Limitate e             Gestisce con            Applica le
                       superficiali           difficoltà situazioni   conoscenze con
                                              nuove e semplici.       imperfezioni. Si
                                                                      esprime in modo
                                                                      impreciso. Compie
                                                                      analisi parziali.

  6      Sufficiente   Abbastanza             Rielabora               Applica le
                       complete, ma non       sufficientemente le     conoscenze senza
                       approfondite           informazioni e          commettere errori
                                              gestisce situazioni     sostanziali. Si
                                              semplici                esprime in modo
                                                                      semplice, ma
                                                                      corretto. Sa
                                                                      individuare elementi
                                                                      e semplici relazioni.


  7         Buono      Complete. Se           Rielabora in modo       Applica
                       guidato, l’alunno sa   corretto le             autonomamente le
                       approfondire           informazioni e          conoscenze. Espone
                                              affronta in modo        in modo corretto e
                                              abbastanza sicuro le    linguisticamente
                                              situazioni nuove.       appropriato. Compie
                                                                      analisi corrette.
8   Distinto   Complete con      Rielabora in modo    Applica
               qualche           corretto e completo. autonomamente le
               approfondimento                        conoscenze anche a
               autonomo                               problemi più
                                                      complessi. Espone in
                                                      modo corretto e con
                                                      proprietà linguistica.
                                                      Compie analisi
                                                      complete e corrette.
                                                      Individua relazioni.


9   Ottimo     Complete          Rielabora in modo      Applica le
               ,organiche, con   corretto e completo;   conoscenze in modo
               approfondimenti   gestisce con           corretto e
               svolti in modo    sicurezza situazioni   autonomo, anche a
               autonomo.         nuove.                 problemi più
                                                        complessi. Espone n
                                                        modo fluido e
                                                        utilizza i linguaggi
                                                        specifici. Compie
                                                        analisi approfondite
                                                        e individua
                                                        correlazioni precise.
10   Eccellente   Complete,             Sa rielaborare       Applica le
                  organiche,            correttamente i      conoscenze in modo
                  approfondite e        contenuti e sa       corretto e
                  ampliate in modo      approfondire in      autonomo anche a
                  del tutto personale   modo autonomo e      problemi complessi
                  e appropriato.        critico situazioni   e trova da solo le
                                        complesse.           soluzioni migliori.
                                                             Espone in modo
                                                             fluido, utilizzando
                                                             un lessico ricco e
                                                             appropriato.
                ALIMENTAZIONE SPORT MUSICA




Dalle linee guida per l’alimentazione emanate dal Ministero
il 14/10/2011
“Le rilevazioni effettuate in questi anni indicano come crescano nella
popolazione giovanile i problemi legati a cattive abitudini alimentari e alla
pratica di stili di vita poco sani: dal 1990 a oggi si è verificato un allarmante
aumento del numero di giovani in sovrappeso o con problemi di obesità, e
la cifra sembra destinata ad aumentare anche negli anni a venire, a meno
di forti ed efficaci interventi educativi. La diffusione di sovrappeso e
obesità tra i più giovani è particolarmente preoccupante se si pensa alle
future implicazioni socio sanitarie legate al prevedibile incremento delle
malattie cronico-degenerative connesse a questi stati.
Per comprendere la dimensione di questo preoccupante fenomeno in
Italia, nel 2007 il Ministero della Salute/CCM ha promosso e finanziato il
progetto Sistema di indagini sui rischi comportamentali in età 6-17 anni,
coordinato dall'Istituto Superiore di Sanità in collaborazione con le Regioni,
il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, l'INRAN e le
Università di Torino, Siena e Padova. Nell'ambito del progetto è stato
sviluppato il sistema di sorveglianza sullo stato ponderale e i
comportamenti a rischio nei bambini delle Scuole primarie "OKkio alla
Salute", collegato al programma europeo "Guadagnare Salute" e ai Piani di
Prevenzione nazionali e regionali. Secondo i dati più recenti (ottobre 2010)
del sistema di sorveglianza "OKkio alla Salute", "il 22,9% dei bambini
misurati è risultato in sovrappeso e l'11,1% in condizioni di obesità". I dati
presentano una spiccata variabilità interregionale, con percentuali
tendenzialmente più basse nell'Italia settentrionale e più alte nel Sud (dal
15% di sovrappeso e obesità nella Provincia Autonoma di Bolzano al 48% in
Campania).
In tale contesto è fondamentale sottolineare come l'attività fisica, nel
complesso composta tanto dall'attività motoria quanto da quella sportiva,
sia essenziale per il mantenimento di un buono stato di salute. Aiutando
l'organismo a consumare l'energia introdotta con gli alimenti e, quindi, a
tenere sotto controllo il peso corporeo, favorisce il sano sviluppo e il buon
funzionamento dell'apparato locomotore, cardiovascolare e respiratorio.
Tuttavia, poiché lo stile di vita delle società tecnologicamente avanzate è
caratterizzato da un progressivo aumento della sedentarietà, lo sforzo
fisico e il movimento sono sempre più contenuti. Di conseguenza, la spesa
energetica giornaliera del nostro organismo continua a ridursi
avvicinandosi sempre più al solo metabolismo basale, mentre i consumi
alimentari restano quasi invariati o aumentano. Il risultato di questa
tendenza è particolarmente rischioso per la salute.”
Compito della scuola è quello di accompagnare i bambini alla conquista di
un atteggiamento consapevole, positivo verso il cibo e gli alimenti, che
consenta loro di capire ,di scegliere di trovare la propria strada e il proprio
benessere a tavola.

Educare al cibo significa educare all’identità personale perché il rapporto
con gli alimenti coinvolge la sfera emozionale, motivazionale e relazionale.
Per quanto una dieta sana e corretta possa giovare ai fini del
mantenimento di un peso-forma, non si deve pensare che si possa
mantenere l’equilibrio energetico a scapito solo delle entrate. E’ necessario
anche un incremento dell’ attività fisica.
Un ruolo importante nella promozione dell’ attività fisica spetta alla scuola
che può fornire un approccio graduale e diversificato al movimento e allo
sport.
Assieme ai propri compagni di scuola e seguiti da personale specializzato i
bambini imparano, si divertono e fanno movimento!
In stretta relazione con la corporeità va concepita l’attività musicale .
La musica è una dimensione sociale dell’uomo: non esiste cultura presente
o passata priva di musica; essa è anche un’intelligenza specifica del
cervello umano come ha dimostrato H.Gardner dagli anni 80 in poi che
interagisce con le altre intelligenze (linguistica, spaziale, motoria,
relazionale…).
La musica e la corporeità hanno sicuramente aspetti peculiari ed utili in
situazioni
educativo/ formative
                                  SVILUPPO DELLE MACROTEMATICHE

                   NELLA SCUOLA DELL’INFANZIA E NELLA SCUOLA PRIMARIA

 Campi di          Macro aree            Finalità          Macrotematiche Obiettivi formativi            Argomenti
esperienza           (aree di                                                                             correlati
                  osservazione)

Il sé e l’altro     Area socio-    - Prevenzione disagio      Io e gli altri   -Stabilire relazioni     -Accoglienza.
                     affettiva     emotivo                                     positive                 -La strada.
                                   -Sviluppo integrale                         -Acquisire la
                                   del bambino                                 consapevolezza
                                   -Benessere                                  circa l’esistenza di
                                   psicologico                                 regole di
                                   -Educazione ai valori                       comportamento per
                                   -Educazione alla                            migliorare la gestione
                                   convivenza                                  dei rapporti
                                   democratica                                 interpersonali nel
                                   -Educazione alla                            piccolo e grande
                                   legalità                                    gruppo.
                                                                               -Acquisire competenze
                                                                               linguistico-
                                                                                 comunicative
                                                                                 (trasversale).


 Il corpo in            Area          -Favorire la varietà di   Cresco bene in   Acquisire                   -Il mio corpo.
movimento.         psicomotoria.      relazioni che il              salute.      comportamenti utili al      -Le forme.
                                      bambino stabilisce                         raggiungimento della        -Educazione
                                      con il proprio mondo                       salute, intesa non solo     alimentare.
                                      con lo spazio con gli                      come assenza di
                                      oggetti e le persone.                      malattie ma anche
                                      -Raggiungimento di                         come benessere e
                                      un equilibrio                              qualità della vita.
                                      armonico sul piano
                                      psico-fisico.


  Linguaggi,      Area linguistico-   -Favorire il               Idee festose    -Rafforzare la              -I colori.
  creatività,       espressiva.       potenziamento delle         (creatività)   dimensione affettiva e      -Halloween.
espressione.                          abilità linguistico-                       relazionale del             -Natale.
I discorsi e le                       espressive.                                bambino attraverso la       -Carnevale.
    parole.                           -Consolidare le                            scoperta dei simboli        -Festa della
                                      capacità linguistiche.                     dei significati legati      mamma e del
                                      -Sviluppare le                             alle varie festività.       papà.
                                      competenze verbali e                                                   -Pasqua.
                                      no (dimensione
                                      manipolativa)


    La              Area logico-      -Formare un               La mia amica     Imparare ad amare e         -Autunno.
conoscenza          scientifica.      atteggiamento                natura        rispettare l’ambiente e     -Inverno.
del mondo.                            critico.                                   intuire l’alternanza e le   -Primavera.
                                      -Favorire la ricerca di                    metamorfosi                 -Estate.
                                      soluzioni.                                 stagionali.                 -Riciclaggio
                                      -Favorire                                                              -Gli animali.
                                      l’alfabetizzazione
                                      scientifica:
                                      suggerendo semplici
                                      ipotesi in riferimento
                                      ad alcuni fenomeni
                                      della natura o ad
                                      esperimenti in
                                      ambito scolastico
Discipline    Macro aree        Finalità         Macrotematiche     Obiettivi formativi            Eventuali
                (aree di                         Trasversali alle                                  Argomenti
             osservazione)                       discipline                                         correlati

 Italiano         Area       -Acquisire           Alimentazione     -Far riflettere i bambini   -Accoglienza.
  Lingua      linguistico-   competenze               Sport         sull’alimentazione e        -Educazione
 Inglese        artistico    linguistiche               E           offrire lo spunto per       stradale-Autunno.
  Musica      espressiva.    ampie e sicure.          Musica        aprirsi alla scoperta del   -Inverno.
  Arte e                     -Conoscere                             mondo naturale.             -Primavera.
Immagine                     sistemi                                -Abituare i bambini a       -Estate.
                             linguistici                            conoscere i ritmi della     -Festa dei nonni
                             differenti dal                         natura, i processi di       -Festa degli Alberi
                             proprio                                trasformazione degli        -Halloween.
                             -Favorire il                           alimenti, venire a          -Natale.
                             potenziamento                          contatto con le catene      -Carnevale.
                             delle abilità                          di distribuzione e          -Festa della
                             linguistico-                           cominciare a rendersi       mamma e del papà.
                             espressive.                            conto dei messaggi          -Pasqua.
                             -Sviluppare le                         persuasivi della            -Autunno.
                             competenze                             pubblicità.                 -Inverno.
                             verbali e no                           -Sottolineare il valore     -Primavera.
                             -Promuovere il                         formativo dell’attività     -Estate.
                             valore formativo                       sportiva concepita ,non     -Riciclaggio
                             della musica dal                       come specializzazione       -Gli animali.
                             punto di vista                         precoce ma come
                             creativo,                              possibilità gioiosa di
                             affettivo,                             esprimere la propria
                             relazionale e di                       corporeità in un
                             educazione alla                        contesto socializzante.
                             cittadinanza.                          -Ampliare e
                             -Sviluppare e                          diversificare le
                             potenziare                             proposte e le occasioni
                             nell’alunno la                         di effettuare attività
                             capacità di                            motorie tenendo conto
                             leggere e                              delle attitudini e delle
                             comprendere le                         potenzialità individuali
                             immagini e le                          anche coinvolgendo
                             diverse creazioni                      alunni diversamente
                             artistiche, di                         abili.
                             esprimersi e                           -Educare gli alunni a
                             comunicare in                          stili di vita attivi.
                             modo personale                         -Fruire sin da piccoli il
                             e creativo, di                         piacere di ascoltare,
                             acquisire                              cantare, suonare ed
                             sensibilità e                          elaborare pensieri
                             consapevolezza                         attraverso esperienze
                             nei confronti del                      sonore.
                             patrimonio                             - Porre le basi per lo
                             artistico.                             sviluppo di una prima
                             -Promuovere la                         capacità di lettura
                             conoscenza di                          critica e consapevole di
                             sé,                                    messaggi suoni e
                             dell’ambiente e                        immagini.
                             delle proprie
                             possibilità di
                             movimento,
                             nonché formare
                             la personalità
                            dell’alunno
                            attraverso la
                            conoscenza e la
                            consapevolezza
                            della propria
                            identità
                            corporea e del
                            proprio
                            benessere.


 Storia     Area storico-   -Comprendere e        Alimentazione   -Far riflettere i bambini   -Accoglienza.
Geografia    geografica     spiegare il               Sport       sull’alimentazione e        -Educazione
                            passato                     E         offrire lo spunto per       stradale-Autunno.
                            dell’uomo,                Musica      aprirsi alla scoperta del   -Inverno.
                            partendo dallo                        mondo naturale.             -Primavera.
                            studio delle                          -Abituare i bambini a       -Estate.
                            testimonianze e                       conoscere i ritmi della     -Festa dei nonni
                            dei resti che il                      natura, i processi di       -Festa degli Alberi
                            passato stesso ci                     trasformazione degli        -Halloween.
                            ha lasciato.                          alimenti, venire a          -Natale.
                            Conoscere                             contatto con le catene      -Carnevale.
                            l’umanizzazione                       di distribuzione e          -Festa della
                            del nostro                            cominciare a rendersi       mamma e del papà.
                            pianeta e, quindi                     conto dei messaggi          -Pasqua.
                            i processi attivati                   persuasivi della            -Autunno.
                            dalle collettività                    pubblicità.                 -Inverno.
                            nelle loro                            -Sottolineare il valore     -Primavera.
                            relazioni con la                      formativo dell’attività     -Estate.
                            natura.                               sportiva concepita ,non     -Riciclaggio
                                                                  come specializzazione       -Gli animali.
                                                                  precoce ma come
                                                                  possibilità gioiosa di
                                                                  esprimere la propria
                                                                  corporeità in un
                                                                  contesto socializzante.
                                                                  -Ampliare e
                                                                  diversificare le
                                                                  proposte e le occasioni
                                                                  di effettuare attività
                                                                  motorie tenendo conto
                                                                  delle attitudini e delle
                                                                  potenzialità individuali
                                                                  anche coinvolgendo
                                                                  alunni diversamente
                                                                  abili.
                                                                  -Educare gli alunni a
                                                                  stili di vita attivi.
                                                                  -Fruire sin da piccoli il
                                                                  piacere di ascoltare,
                                                                  cantare, suonare ed
                                                                  elaborare pensieri
                                                                  attraverso esperienze
                                                                  sonore.
                                                                  - Porre le basi per lo
                                                                  sviluppo di una prima
                                                                  capacità di lettura
                                                                  critica e consapevole di
                                                                  messaggi suoni e
                                                                  immagini.


 Matematica       Area        -Formare un         Alimentazione   -Far riflettere i bambini   -Accoglienza.
   Scienze     matematico-    atteggiamento           Sport       sull’alimentazione e        -Educazione
  naturali e   scientifico-   critico.                  E         offrire lo spunto per       stradale-Autunno.
sperimentali   tecnologica    -Favorire la            Musica      aprirsi alla scoperta del   -Inverno.
 Tecnologia                   ricerca di                          mondo naturale.             -Primavera.
                              soluzioni.                          -Abituare i bambini a       -Estate.
                              -Favorire                           conoscere i ritmi della     -Festa dei nonni
                              l’alfabetizzazion                   natura, i processi di       -Festa degli Alberi
                              e scientifica:                      trasformazione degli        -Halloween.
                              suggerendo                          alimenti, venire a          -Natale.
                              semplici ipotesi                    contatto con le catene      -Carnevale.
                              in riferimento ad                   di distribuzione e          -Festa della
                              alcuni fenomeni                     cominciare a rendersi       mamma e del papà.
                              della natura o ad                   conto dei messaggi          -Pasqua.
                              esperimenti in                      persuasivi della            -Autunno.
                              ambito                              pubblicità.                 -Inverno.
                              scolastico                          -Sottolineare il valore     -Primavera.
                              -Sviluppare la                      formativo dell’attività     -Estate.
                              capacità                            sportiva concepita ,non     -Riciclaggio
                              generale di                         come specializzazione       -Gli animali.
                              operare e                           precoce ma come
                              comunicare                          possibilità gioiosa di
                              significati con                     esprimere la propria
                              linguaggi                           corporeità in un
                              formalizzati e                      contesto socializzante.
                              utilizzare tali                     -Ampliare e
                              linguaggi per                       diversificare le
                              rappresentare e                     proposte e le occasioni
                              costruire modelli                   di effettuare attività
                              di relazioni fra                    motorie tenendo conto
                              oggetti ed eventi                   delle attitudini e delle
                              -Acquisire                          potenzialità individuali
                              linguaggi e                         anche coinvolgendo
                              strumenti                           alunni diversamente
                              appropriati,                        abili.
                              funzionali a dare                   -Educare gli alunni a
                              adeguata forma                      stili di vita attivi.
                              al pensiero                         -Fruire sin da piccoli il
                              scientifico e                       piacere di ascoltare,
                              necessari per                       cantare, suonare ed
                              descrivere,                         elaborare pensieri
                              argomentare,                        attraverso esperienze
                              organizzare,                        sonore.
                              rendere                             - Porre le basi per lo
                              operanti                            sviluppo di una prima
                              conoscenze e                        capacità di lettura
                              competenze.                         critica e consapevole di
                              Offrire agli                        messaggi suoni e
                              alunni                              immagini.
                              opportunità di
                              progettazione,
                              costruzione e
                              utilizzazione di
                              oggetti e                           .
procedimenti
operativi,
sottoposti a
vincoli via via
più stringenti di
efficacia e
funzionalità
Oltre alle iniziative della scuola, si favorirà la partecipazione ad attività
culturali, sportive e ricreative organizzate, al di fuori dell’orario scolastico,
da Enti ed Associazioni presenti nel territorio.
Potranno essere stipulate apposite convenzioni per promuovere ed
agevolare la partecipazione di tutti gli alunni ad eventuali attività di
integrazione dell’offerta formativa realizzate da agenzie esterne alla
scuola.
Verranno svolte, in regime convenzionale, attività affidate a soggetti
privati, relative all’orientamento musicale e ad interventi sul versante
ludico-motorio che saranno integrate con le attività didattico-curricolari.




   ACCOGLIENZA
A come Accogliere
A come Ascoltare
A come accompagnare… i bambini
                  … i genitori degli alunni
                  … un nuovo collega
   VISITE GUIDATE E VIAGGI D’ISTRUZIONE.
    Saranno svolti secondo i criteri indicati dagli OO.CC: e dovranno
    essere finalizzati all’approfondimento di specifici argomenti di studio.
     LE VISITE GUIDATE si svolgono: nell’ambito dell’orario scolastico; nel
     territorio provinciale; nel territorio comunale; con i mezzi di trasporto
     comunali.
   VIAIGGI D’ISTRUZIONE
    Si svolgono nell’arco di una o più giornate; con mezzi di trasporto
    privati; con l’intero costo a carico delle famiglie.
I viaggi d’istruzione e le uscite didattiche, verranno programmate dai
Consigli di Classe/ Interclasse /Intersezione e deliberate dal Collegio dei
Docenti e dal Consiglio.




CORSI DI FORMAZIONE/INFORMAZIONE PER DOCENTI Tenuti in forma
gratuita dal Dirigente Prof.Aldo Improta e da Esperti Esterni
PARTECIPAZIONE DELL’ISTITUZIONE SCOLASTICA a giornate nazionali
ed internazionali su tematiche specifiche




PARTECIPAZIONE DELL’ISTITUZIONE SCOLASTICA a momenti di
solidarietà indetti da Organizzazioni Nazionali e Sovranazionali




SCAMBI TRA SCUOLE Saranno attivati scambi culturali tra le scuole del
territorio nazionale.
 GIORNATE ECOLOGICHE Saranno effettuate giornate di educazione
 ambientale, in collaborazione con altri Enti ed Associazioni operanti nel
 settore, con la realizzazione di visite e itinerari turistici e paesaggistici
 nel territorio.




 SPORT SCUOLA MOTRICITA’– Giochi sportivi
Sarà promossa e facilitata la partecipazione degli alunni a tutte le fasi dei
giochi sportivi studenteschi. Potranno essere realizzate giornate di giochi
per la Scuola dell’Infanzia e tornei e attività sportive per la Scuola
Primaria. Verrà realizzata, come di consueto, sulla scorta delle proposte
dei Comuni e delle adesioni delle famiglie.
GIORNATE INTERCULTURALI Potranno essere realizzate iniziative di
scambio e manifestazioni pubbliche finalizzate a sviluppare sentimenti di
solidarietà nei confronti delle persone che vivono realtà disagiate e alla
raccolta di fondi per aiuti umanitari




 ATTIVITA’ TEATRALI
Sarà allestita con la partecipazione dei nostri alunni e ove possibile con il
supporto di esperti esterni.
  SOLENNITA’ RELIGIOSE
Sarà consentita la partecipazione degli alunni a cerimonie civili e religiose
nel rispetto delle scelte degli alunni e delle famiglie ed assicurando
specifiche attività alternative per i non partecipanti. I docenti di Religione
Cattolica coordineranno l’organizzazione per la Celebrazione del Precetto
Pasquale, che si svolgerà nelle ore pomeridiane o in orario antimeridiano
all’interno di altre manifestazioni o ricorrenze.




   ESAMI DI CERTIFICAZIONE DELLE LINGUE STRANIERE
Come per gli scorsi anni, gli alunni del Circolo avranno l’opportunità di
seguire le attività relative alla preparazione per gli esami di certificazione
della lingua Inglese attestati …..
   ACCORDI IN RETE CON ALTRE SCUOLE
Verranno stipulati accordi in rete con altre scuole finalizzati alla formazione
e all’orientamento.




   GEMELLAGGI
La scuola sarà pronta a valutare e supportare qualsiasi proposta di
gemellaggio a scopo di beneficenza




   PARTECIPAZIONE A CONCORSI NAZIONALI
    La scuola parteciperà a Concorsi Nazionali e Provinciali e Regionali
    indetti dal MIUR e da altri Enti .
   GIORNALINO SCOLASTICO
La scuola s’impegnerà ad aprirsi al territorio attraverso la stampa dei
migliori prodotti dei bambini con un giornalino scolastico.



                           SCUOLA APERTA
               La scuola nel paese, il paese nella scuola
    Obiettivo: Aprire la scuola al territorio
 Help student: uno sportello aperto per gli studenti (disponibilità
  all’ascolto delle problematiche e proposte di tutti gli alunni)
 Family day…: uno sportello aperto alle famiglie (coinvolgimento delle
  famiglie oltre gli OO.CC. alla vita del nostro Istituto; giornate dedicate
  all’accoglienza dei nuovi iscritti)
 Corso Nuove Tecnologie abbinate alla Didattica
 Un libro per amico ( Amico libro e Biblioteca Scolastica)

            La produzione dei laboratori consentirà di effettuare attività
      relative a:
     Nonni a scuola…
     Mettiamoci in gioco…
     Auguri di Natale
     Scherzi di Carnevale
    Palcoscenico (partecipazione a spettacoli teatrali, messa in scena di
    spettacoli,):
     Visione Spettacoli
    Non solo a Scuola… (giornate ecologiche, uscite didattiche,
    manifestazioni e cerimonie locali)
    Sport a scuola…
    Incontriamoci! Gemellaggio con altre scuole per Phylosophy for
    Children con 2° circolo Didattico Fratta Maggiore “Mazzini”
    Semi di Bontà ( Precetto Pasquale, beneficenza,solidarietà in
    collaborazione con l’UNICEF)
     Pronti, partenza…Via!!! (manifestazioni sportive, tornei…)
     Sulle ali colorate della fantasia
        (Concorso d’Istituto in memoria di Maurizio d’Annessa)
     In viaggio per conoscere… (visite guidate e viaggi d’istruzione)
     Artisti in mostra


Saranno, inoltre,favoriti e organizzati:
     Corsi di formazione per docenti
     Incontri con campioni del mondo dello sport e dello spettacolo
  QUADRO RIASSUNTIVO PROGETTUALITA’
                ANNO SCOLASTICO
                       2011/2012


      TITOLO               FINALITA’          DESTINATARI
                           Incentivare la    Alunni di tutto il
ALI…MENTI…IN ARMONIA        consapevolezza        circolo
    E MOVIMENTO             dell’importanza
                            del rapporto
                            cibo salute.
                           Favorire
                            l’adozione di
                            sani
                            comportamenti
                            alimentari
                           Promuovere la
                            conoscenza del
                            sistema
                            agroalimentare
                           Promuovere la
                            trasversalità
                            dell’EDUCAZION
                            E ALIMENTARE
                           Promuovere un
                            concetto di
                            qualità
                            complessiva del
                            cibo(etica,
                            stagionalità,
                            intercultura,
                            territorialità.
PROGETTO :                  Promuovere nei       Alunni delle sez.
” MARCIANISE UNA CITTA’     bambini la          dei 5 anni e alunni
TUTTA DA SCOPRIRE”          conoscenza del      delle classi quinte.
                            patrimonio della
                            città, di evocare
                            in loro un senso
                            civico di
                            rispetto, di
                            tutela e di
                            valorizzazione
                            del patrimonio
                            artistico.
PROGETTO ACCOGLIENZA         Favorire
                         l’inserimento
                            nel nuovo
                            contesto
                        scolastico dei
                           neo iscritti.
                             Rendere
                           piacevole il    Alunni di tutto il
                       ritorno a scuola        circolo
                          di quelli che
                            hanno già
                         frequentato.
COSA BOLLE IN PENTOLA     La finalità del    Alunni di scuola
                          progetto è           dell’Infanzia
                          quella di
                          favorire quei
                          comportamenti
                          che
                          stanno alla base
                          di una sana e
                          corretta
                          abitudine
                          alimentare




                         L’orto didattico   Alunni di tutto il
ORTO IN CAMPANIA          è il simbolo del   circolo SCUOLA
                          nuovo metodo          PRIMARIA
                          di raccolta
                          differenziata
                          adottato dal
                          Centro
                          Commerciale
                          Campania.
                         Un giardino
                          delle sapienze
                          botaniche,
                          architettoniche,
                          agronomiche e
                          alimentari.
                          Seicentocinquan
                          ta metri quadri
                             dove
                             passeggiare,
                             conoscere,
                             rilassarsi e
                             sperimentare



                                Favorire          Alunni di tutto il
  UN LIBRO PER AMICO       l’avvicinamento            circolo
                        affettivo del bambino
                                al libro.




UN COMPUTER PER AMICO
                         Favorire la scoperta
                           delle molteplici       Alunni di scuola
                        possibilità offerte dal     dell’infanzia
                             computer.
PROGETTO LEGALITA’       Formazione               Alunni di tutto il
                         dell’uomo e del              Circolo
                         cittadino
                         Conoscenza e rispetto
                         delle regole che
                         governano il
                         convivere
                         democratico



      DO YOU SPEAK        Avvicinare i bambini    Alunni di scuola
       ENGLISH???              della Scuola         dell’infanzia
                          dell’Infanzia ad una
                            lingua veicolare
                                 aperta
                            Ad altre culture




  PROGETTO CONTINUITA’   Favorire la continuità   Alunni di scuola
                           fra i due ordini di      dell’infanzia
                                 scuola.                  e
                                                  scuola primaria
                        Avviare gli alunni alla   Alunni scuola
  PROGETTO SCIENZE      scoperta dei vari         primaria
OSSERVO, SPERIMENTO E   aspetti della realtà
       IMPARO           ambientale.




      MATHGEO           Favorire attraverso il Alunni scuola
PROGETTO DI GEOMETRIA   software geogebra un primaria
    INFORMATICA         approccio
                        laboratoriale e
                        quanto più possibile
                        ludico allo studio
                        della geometria.


    MENS SANA IN               Potenziare         Alunni delle classi
    CORPORE SANO        l’educazione motoria       terze, quarte e
                           fisica e sportiva e      quinte scuola
                             proporla come            primaria
                          modello di vita per
                          prevenire le cattive
                                abitudini
LOGICA…MENTE CON IL                                Alunni scuola
METODO FEUERSTEIN         Sviluppare la capacità primaria
                           di risolvere situazioni
                                  di squilibrio
                               attraverso una
                          soluzione appropriata
                           rispetto al problema
                                 individuato.


MI… DOMANDO PERCHE’…      Insegnare ai bambini
                           a pensare “in senso       Alunni scuola
                               costruttivo”            primaria
                           attraverso il dialogo
                                filosofico.


      PREVENZIONE E       Individuare i bambini      Alunni scuola
 RICONOSCIMENTO DEI DSA          a rischio             primaria
                           nell’apprendimento
                          della lettura scrittura
                                 e calcolo.
       PROGETTO            Promuovere il valore Alunni classi
MUSICANDO PER STARE BENE      formativo della     quinte
        INSIEME             musica dal punto di
                               vista creativo,
                           affettivo, relazionale
                           e di educazione alla
                               cittadinanza.

								
To top