3d34 2028 file

Document Sample
3d34 2028 file Powered By Docstoc
					  AGENTI ANTIMICROBICI
  SOSTANZE CHIMICHE CHE AGENDO SUI
          MICROORGANISMI LI



  INIBISCONO             UCCIDONO



BATTERIOSTATICI         BATTERICIDI
             AGENTI ANTIMICROBICI
 BATTERIOSTATICI                                       BATTERICIDI
                  AGGIUNTA                                  AGGIUNTA
                  SOSTANZA                                  SOSTANZA

             10                                        10
              9                                         9
              8                                         8
              7                                         7
log cfu/ml




                                          log cfu/ml
              6                                         6
              5                                         5
              4                CEL TOT                  4                CEL TOT
              3                CEL VIVE                 3                CEL VIVE

              2                                         2
              1                                         1
              0                                         0

                       TEMPO                                     TEMPO
AGENTI ANTIMICROBICI
SOSTANZE CHIMICHE CHE AGISCONO SU



  BERSAGLI             MOLTEPLICI
  SPECIFICI            STRUTTURE



“ANTIBIOTICI”        DISINFETTANTI
 AGENTI ANTIMICROBICI
 SOSTANZE CHIMICHE DI ORIGINE



NATURALE           SINTETICA



ANTIBIOTICI     CHEMIOTERAPICI
      AGENTI ANTIMICROBICI
         CARATTERISTICHE IDEALI


   TOSSICITA’ SELETTIVA
   SCARSA O NULLA ATTIVITA’ SULLA
    FLORA COMMENSALE
   ASSENZA DI EFFETTI COLLATERALI
    LOCALI E/O SISTEMICI
   ASSENZA DI RESISTENZE NELLA
    POPOLAZIONE MICROBICA
         TOSSICITA’ SELETTIVA
                     (PAUL EHRLICH)
                                              OH
  ALCUNI COLORANTI SONO                             NH2
  SELETTIVI PER I BATTERI


                                 NH2          As

                            HO          As         As      OH

                                              As          NH2
ALCUNI SOSTANZE POTREBBERO
  LEGARE SELETTIVAMENTE I
 BATTERI ED ESSERE TOSSICHE

                                        NH2
                                              OH

                                       SALVARSAN
    TOSSICITA’ SELETTIVA
           (LE PRIME MOLECOLE)

      PAUL EHRLICH
        SALVARSAN


                              PRONTOSIL
    GERHARD DOMAGK
                              NEL CORPO
       PRONTOSIL
                            SULFANILAMIDE


       D.D. WOODS
          PABA
ANATGONISTA SULFANILAMIDE



   ALEXANDER FLEMING
       PENICILLINA
       SPETTRO ANTIMICROBICO DI
        ALCUNI CHEMIOTERAPICI
                BATTERI                       PARASSITI INTRACELLULARI



MICOBATTERI   GRAM -             GRAM+        CLAMIDIE     RICKETTSIE



         AMINOGLICOSIDI         PENICILLINE

                        SULFONAMIDI
                       CEFALOSPORINE
                        CHINOLONI

        STREPTOMICINA

                                    TETRACICLINE


ISONIAZIDE         POLIMIXINE   VANCOMICINA
GLI ANTIBIOTICI PIU’ USATI
        15
                                   CEFALOSPORINE
    3
                              37   MACROLIDI
3
                                   CHINOLONI

                                   PENICILLINE

                                   AMINOGLICOSIDI
17
                                   TETRACICLINE

                                   ALTRI

             14          11


              VALORI %
    BERSAGLI DEGLI ANTIBIOTICI
   SINTESI                                           DNA GIRASI
                     DNA POLIMERASI                TOPOISOMERASI
   PARETE                 NOVOBIOCINA
 CICLOSERINE                                         CHINOLONI
 FOSFOMICINA
 GLICOPEPTIDI
                                                         RNA POLIMERASI
 BACITRACINA
                                                            RIFAMPICINA
  PENICILLINE
CEFALOSPORINE               DNA
MONOBATTAMI           THF                         mRNA     SINTESI PROTEICA
 CARBAPENEMI
                                   50   50   50                Inibitori 50S
                          DHF
                                   30   30   30                MACROLIDI
                                                            CLORAMFENICOLO
                                                              LINCOSAMIDI

METABOLISMO       PABA
ACIDO FOLICO                                             SINTESI PROTEICA
 SULFAMIDICI                                                 Inibitori 30S
TRIMETOPRIM                     SINTESI PROTEICA             TETRACICLINE
                                      tRNA                 SPECTINOMICINA
             MEMBRANA                                       STREPTOMICINA
                                  MUPIROCINA
             POLIMIXINE                                    AMINOGLICOSIDI
                                  PUROMICINA
                                                             NITROFURANI
             ANTIBIOTICI
      ANALOGHI DI FATTORI DI CRESCITA



   SULFAMIDICI
                       PABA
   TRIMETOPRIM
                       COMPONENTE PTERIDINICA
                       DELL’ACIDO FOLICO

   ISONIAZIDE
                       NICOTINAMIDE
                 ANTIBIOTICI
                    SULFAMIDICI
H2N              SO2NH2                H2N             SO2NH2


    SULFANILAMIDE                      ACIDO p-AMINOBENZOICO

                          SPETTRO
COCCHI G+                  STAFILOCOCCHI, STREPTOCOCCHI
BACILLI G+                 B.anthracis, ACTINOMICETI,
                           NOCARDIE
COCCHI G-                  NEISSERIE

BACILLI G-
       ENTEROBATTERI       E.coli, SHIGELLE, SALMONELLE
       ALTRI FERM.         EMOFILI, VIBRIO
       ALTRI NON FERM.     PSEUDOMONAS

BACILLI G+                 CLOSTRIDI
               ANTIBIOTICI
                 SULFAMIDICI

               MECCANISMO D’AZIONE
     INIBIZIONE DELLA CONVERSIONE DI PABA AD ACIDO
DIIDROFOLICO CON BLOCCO DELLA VIA SINTETICA DI PURINE E
                       PIRIMIDINE
                  BATTERIOSTATICI

                    SELETTIVITA’
      ASSENZA DELLA VIA SINTETICA NELLE CELLULE
                   EUCARIOTICHE

             MODALITA’ DI RESISTENZA
DIFFUSA PER VIA PLASMIDICA, FORNENDO UN NUOVO ENZIMA
  (DIIDROFOLATO SINTETASI) NON SENSIBILE ALL’INIBITORE
              ANTIBIOTICI
                  SULFAMIDICI

DIIDROPTERIDINA             PABA

            DIIDROFOLATO
              SINTETASI


                ACIDO
            DIIDROFOLICO      SULFAMIDICI

                                         ATTIVITA’
            DIIDROFOLATO
              REDUTTASI
                                   +   BATTERICIDA


               ACIDO         TRIMETOPRIM
          TETRAIDROFOLICO
      ANTIBIOTICI ATTIVI SULLA PARETE
                                                    ESTERNO
b-LATTAMICI

                  LEGAME DI
              TRANSPEPTIDAZIONE
BACITRACINA
              DEFOSFORILAZIONE
                    DEL              M G M G                M G M G M G
               BACTOPRENOLO
VANCOMICINA
                                           M G      M G       M G M G
        TRASFERIMENTO DELL’UNITA’                   P   P
           BASALE NEL PUNTO DI
             ACCRESCIMENTO
CICLOSERINA                         PENTAPEPTIDE

          COMPLETAMENTO DEL
             PENTAPEPTIDE
FOSFOMICINA                           M     G

                                       P    P                BACTOPRENOLO
               FORMAZIONE DI
              UDP-NAG-PIRUVATO                     CITOPLASMA
                 ANTIBIOTICI
                       b-LATTAMICI
                         HC        CH
                                        ANELLO b-LATTAMICO
                             C     N
                         O

A. 6 - AMINOPENICILLANICO           A. 7 - AMINOCEFALOSPORANICO

             S CH3                           S
 H 2N            CH3             H 2N

                COOH                                CH2O   CO   CH3
         N                          O
    O
                                             COOH




  PENICILLINE                      CEFALOSPORINE
 PENICILLINE                          SPETTRO
PENICILLINE ACIDO-RESISTENTI
                                STREPTOCOCCHI, BACILLUS,
    BENZILPENICILLINA G
                                CORINEBATTERI, ACTINOMICETI,
        PENICILLINA v
                                LISTERIA, NEISSERIE, EMOFILI,
        PROPICILLINA
                                CLOSTRIDI, BACTEROIDES
        AZIDOCILLINA
PENICILLINE PENICILLINASI-RES
         METICILLINA
                                + STAFILOCOCCHI
        CLOXACILLINA
   ISOXAZOLILPENICILLINA
PENICILLINE AD AMPIO SPETTRO
    AMPICILLINA E DERIVATI      + STAFILOCOCCHI, ENTEROBATTERI
         AMOXICILLINA           GRAM-
     AMIDINOPENICILLINE
PENICILLINE AD AMPIO SPETTRO
 COMPRENDENTE P.aeruginosa      + ENTEROBATTERI GRAM-
       CARBENICILLINA           E PSEUDOMONAS AERUGINOSA
         TICARCILLINA
    SULFOSSIPENICILLINE         SCARSA ATTIVITA’ SU GRAM+
   ACILUREIDOPENICILLINE
CEFALOSPORINE                         SPETTRO
CEFALOSPORINE 1a generazione   STREPTOCOCCHI, STAFILOCOCCHI,
       CEFALOTINA              BACILLI, ACTINOMICETI
        CEFAPIRINA             CORINEBATTERI, NEISSERIE, E.coli,
       CEFAZOLINA              PROTEUS, KLEBSIELLA, SHIGELLA,
       CEFACETRILE             SALMONELLA, CLOSTRIDI


CEFALOSPORINE 2a generazione
      CEFAMANDOLO              + BRANAMELLA, BORDETELLA,
       CEFUROXIME              EMOFILI, BACTEROIDES
       CEFOXITINA


CEFALOSPORINE 3a generazione
       CEFOTAXIME              + ENTEROBACTER, SERRATIA,
      CEFOPERAZONE             PROVIDENCIA ACINETOBACTER,
       CEFTAZIDIME             PSEUDOMONAS
       CEFTRIAXONE
              ALTRI ANTIBIOTICI
                  b-LATTAMICI
                                  O
                 R-HN
MOXALACTAM                                   CH2S   R
                      O
                                  COOH
                                                        SPETTRO ESTESO
                              C
                 R                S-R
CARBAPENEMI                       COOH
                          N
                  O


                 R-CO-NH                R2
                                                        SOLO GRAM-
MONOBATTAMI                       N
                          O
                                         SO2H
                       ANTIBIOTICI
                        b-LATTAMICI
                   MECCANISMO D’AZIONE
INIBIZIONE DELLA SINTESI DEL PEPTIDOGLICANO A LIVELLO
 DELLA FORMAZIONE DEL LEGAME DI TRANSPEPTIDAZIONE
       FRA PENTAPEPTIDI DI DUE CATENE ADIACENTI
                         BATTERICIDI

                                             CH3
              CH3 CH3COOH                          COOH
          O                              O
                   N                          NH
               S
          H                              H
          N                              N   CH3
  R                              R
      =




                                     =
      O                              O
MOLECOLA b - LATTAMICA          DIMERO D-ALANINA
              ANTIBIOTICI b-LATTAMICI
              MECCANISMO D’AZIONE SELETTIVO
    INTERAZIONE CON PROTEINE ENZIMATICHE RESPONSABILI DEL
        PROCESSAMENTO TERMINALE DEL PEPTIDOGLICANO
  (TRANSPEPTIDASI, ENDOPEPTIDASI E CARBOSSIPEPTIDASI) DETTE
  “PENICILLIN BINDING PROTEINS” PBP A LIVELLO DELLA MEMBRANA
                        CITOPLASMATICA


                                      PORINA           LPS
PBP




      Spazio Periplasmico




        GRAM +                             GRAM -
               LE PBP in E.coli
PBP MW(kDa)     ATTIVITA’         ANTIBIOTICO      EFFETTO SU
                                  CON AFFINITA’    CELLULA


1a    91      TRANSPEPTIDASI      PENICILLINE     ALLUNGAMENTO
1b                                CEFALOSPORINE E LISI
2     66      CARBOSSIPEPTIDASI   MECILLINAM      CELLULE TONDE
                                  IMIPENEM
3     60       ENDOPEPTIDASI      ACILUREIDOPEN. FILAMENTI
                                  CEFALOSPORINE
4     49      CARBOSSIPEPTIDASI   PENICILLINA     NESSUNO
               ENDOPEPTIDASI
5     42      CARBOSSIPEPTIDASI   PENICILLINA     NESSUNO
6     40      CARBOSSIPEPTIDASI   PENICILLINA     NESSUNO
       ANTIBIOTICI b-LATTAMICI
                 RESISTENZA
• INATTIVAZIONE ENZINATICA
• MODIFICAZIONE DEL BERSAGLIO
• RIDOTTA PERMEABILITA’
                                    PORINE
                                 A DIMINUITA
                                PERMEABILITA’


           INATTIVAZIONE
             ENZIMATICA
                                     PBP
                                  MODIFICATA
   ANTIBIOTICI b-LATTAMICI
      INATTIVAZIONE ENZIMATICA

E’ IL MECCANISMO DI GRAN LUNGA PIU’ RILEVANTE
     POSSIBILI TRE MODALITA’ DI INATTIVAZIONE


                       S
            -
         R-CO NH                       O
                                      - C-CH




                                       =
                              CH2-O            3
                O
                       COOH



      ACILASI
            b-LATTAMASI    ESTERASI
                   LE b-lattamasi
   Le b-lattamasi sono enzimi batterici capaci di degradare gli
    antibiotici b-lattamici. La loro produzione, ampiamente
    diffusa nel mondo microbico, rappresenta il principale
    meccanismo con cui i batteri si difendono da questi
    antibiotici.
   Sono note e variamente caratterizzate oltre 200 proteine di
    questo tipo.
   L’inattivazione dei b-lattamici da parte delle b-lattamasi è
    dovuta all’idrolisi dell’anello b-lattamico.
   Le b-lattamasi sono enzimi secreti che svolgono la loro
    funzione all’esterno della membrana plasmatica.
   La produzione di b-lattamasi è in alcuni casi costitutiva
    mentre in altri risulta indotta in presenza di certi substrati
    b-lattamici.
           CLASSIFICAZIONE
   Queste proteine possono essere raggruppate in
    quattro classi molecolari, indicate con le lettere da
    A a D, sulla base di somiglianze a livello della
    sequenza aminoacidica (Ambler, 1980).
   Le b-lattamasi di classe molecolare A, C e D
    rientrano in un’unica famiglia molecolare, indicata
    come b-lattamasi con sito attivo a serina e
    presentano forti omologie strutturali con le PBP.
   Gli enzimi di classe B, invece, sono inquadrabili
    all’interno di un’altra famiglia molecolare, quella
    delle metallo-b-lattamasi.
    GLI INIBITORI DELLE b-lattamasi

   INIBITORI REVERSIBILI
             INIBITORI COMPETITIVI (PENICILLOATI)
             SUBSTRATI COMPETITIVI (METICILLINA,
              CEFOXITINA)
             INIBITORI NON COMPETITIVI


   INIBITORI IRREVERSIBILI
             MODIFICATORI DI AMINOACIDI
             INIBITORI DEI SITI ATTIVI (AZTREONAM)
             INIBITORI SUICIDI (ACIDO CLAVULANICO,
              SULBACTAM)
                ANTIBIOTICI
                    GLICOPEPTIDI
                                  OH OH
          2HN
                          O
                         OH
          3HC                              CH2OH
                                    O     O
                              CH3
                    Cl                        Cl
                              O           O

     HO                                                              CH3
                    O         H           OH H              O



                                          =




                                                            =
                    =




      O                       N              N                       NH2
                N                   H N                 N            +




                                                    =
                                                    O
      HN        H                     H       CH2       H       CH2
 O          H                                     O
                                              C                 CH
-O   C                                            NH2
                         OH                             CH3      CH3
                         OH
     HO                           VANCOMICINA
      ANTIBIOTICI GLICOPEPTIDI
                MECCANISMO D’AZIONE
    INIBIZIONE DELLA SINTESI DELLA PARETE, PER BLOCCO DEL
  TRASPORTO DELL’UNITA’ BASALE SUL PUNTO DI ACCRESCIMENTO.
          SI LEGANO AL DIPEPTIDE TERMINALE D-Ala-D-Ala
                        BATTERICIDI


                        SPETTRO
                          AEROBI
COCCHI GRAM+       S.aureus, ed altri STAFILOCOCCHI
                   STREPTOCOCCHI, ENTEROCOCCHI

BACILLI GRAM+      Bacillus, CORINEBATTERI, ACTINOMICETI
                   LISTERIA

                       ANAEROBI
BACILLI GRAM+      CLOSTRIDI, PROPIONIBATTERI
     ANTIBIOTICI GLICOPEPTIDI
                         RESISTENZA
•NATURALE
      •Pediococcus, Lactobacillus, Erysipelothrix
•INTRINSECA A BASSO LIVELLO per Vancomicina
      •ALCUNI ENTEROCOCCHI E CLOSTRIDI, mediata da gene
      VanC
•ACQUISITA
   •Streptococcus, Enterococcus, Staphylococcus,
   Listeria, Bacillus, Corynebactrium
      •INDUCIBILE
          •VanA (alto livello per Vancomicina e Teicoplanina)
          •VanB (solo Vancomicina)
      •COSTITUTIVA
          •VanD (alto livello per Vancomicina e ridotta sensibilità
          per Teicoplanina) CROMOSOMICO
          •VanE (basso livello per Vancomicina)
     ANTIBIOTICI GLICOPEPTIDI
          MECCANISMI DI RESISTENZA



               VanA – VanB - VanD
I BATTERI PORTATORI DI QUESTO GENE NEL CORSO DELLA
BIOSINTESI DEL PEPTIDOGLICANO SINTETIZZANO UNITA’ DI
ACCRESCIMENTO IN CUI IL DIPEPTIDE TERMINALE D-Ala-D-Ala
VIENE SOSTITUITO DA D-Ala-D-Lattato, CUI I GLICOPEPTIDI SI
LEGANO A BASSA AFFINITA’, NON RIUSCENDO A BLOCCARE LA
VIA BIOSINTETICA
     ANTIBIOTICI GLICOPEPTIDI
         MECCANISMI DI RESISTENZA


                   VanC - VanE
I BATTERI PORTATORI DI QUESTO GENE NEL CORSO DELLA
BIOSINTESI DEL PEPTIDOGLICANO SINTETIZZANO UNITA’ DI
ACCRESCIMENTO IN CUI IL DIPEPTIDE TERMINALE D-Ala-D-Ala
VIENE SOSTITUITO DA D-Ala-D-Ser, CUI I GLICOPEPTIDI SI
LEGANO A BASSA AFFINITA’, NON RIUSCENDO A BLOCCARE LA
VIA BIOSINTETICA
                    ANTIBIOTICI
                AMINOGLICOSIDI
                    CH2-R1                  NH2
                        O
                                                     NH-R3
                    OH                      OH
               HO                  O
                         R2
                                   CH2OH
                                      O          O

                                   NH2
                              HO
                                       OH
                     KANAMICINA E DERIVATI

                         R1                           R2     R3
KANAMICINA A             OH                           OH     NH2
AMIKACINA                I-AHBA                       OH     OH
TOBRAMICINA              NH2                          H      NH2
    ANTIBIOTICI AMINOGLICOSIDI
                MECCANISMO D’AZIONE
     ANTIBIOTICO
                                              AAA    AAA    mRNA
                  UNA PICCOLA %
               ENTRA NELLA CELLULA




                           50   50 50          VIENE INCORPORATO
                           30   30 30
                                               UN tRNA SBAGLIATO


                                           PROTEINE ALTERATE
 BLOCCO DELLA SINTESI                       NELLA MEMBRANA
PROTEICA E BATTERICIDIA                    CAUSANO AUMENTATO
                                        AFFLUSSO DELL’ANTIBIOTICO
   ANTIBIOTICI AMINOGLICOSIDI

                         SPETTRO
COCCHI G+                 STAFILOCOCCHI,
BACILLI G+                CORINEBATTERI, LISTERIA,

BACILLI G-                ENTEROBATTERI

       ALTRI FERM.        EMOFILI
       ALTRI NON FERM.    PSEUDOMONAS, ACINETOBACTER ,
                          ALCALIGENES

BACILLI G+ ANA      CLOSTRIDI

MICOBATTERI
   ANTIBIOTICI AMINOGLICOSIDI
                 RESISTENZA

• MODIFICAZIONE DEL BERSAGLIO

•MODIFICAZIONE DELLA PERMEABILITA’

•INATTIVAZIONE ENZIMATICA
      •ENZIMI FOSFORILANTI (FOSFOTRANSFERASI)
      •ENZIMI ADENILANTI (ADENILTRANSFERASI)
           •GRUPPI OH LIBERI

     •ENZIMI ACETILANTI (ACETILTRANSFERASI)
          •GRUPPI NH2 LIBERI
                      ANTIBIOTICI
                            MACROLIDI

                                             CH3 CH3

                             CH3               N
                                     HO
                        O

                      CH3          OH
                 HO                 CH3 O              CH3
                                               O
  ANELLO
LATTONICO        HO                  CH3
PUO’ ESSERE       CH3                              O
 A 12, 14 O 16                           O              CH3
  ATOMI C        CH3CH2 O          CH3
                            =




                             O                           OH
                                             CH3
                                                       OCH3

                             ERITROMICINA
             ANTIBIOTICI
               MACROLIDI
                CLASSIFICAZIONE
• ANELLO A 12 C           METMICINA
•ANELLO A 14 C basici     ERITROMICINA
                          OLEANDOMICINA
                neutri    ROXITROMICINA
•ANELLO A 16 C            JOSAMICINA
                          SPIRAMICINA

             MECCANISMO D’AZIONE
INIBIZIONE DELLA SINTESI PROTEICA PER LEGAME
ALLA SUBUNITA’ 50S E BLOCCO DEL COMPLESSO
tRNA-aminoacido.
                 BATTERIOSTATICI
        ANTIBIOTICI MACROLIDI

               SPETTRO
COCCHI G+        STAFILOCOCCHI, STREPOCOCCHI
BACILLI G+       GARDNERELLA, LISTERIA,
                 BACILLUS
COCCHI G-        NEISSERIE
BACILLI G-       EMOFILI , LEGIONELLE, BRUCELLE
                 BORDETELLE
ANAEROBI         CLOSTRIDI, PEPTOCOCCHI,
                 CAMPYLOBATTERI

ALTRI            MICOPLASMI, CLAMIDIE, RICKETTSIE,
                 TOXOPLASMA, SPIROCHETE
      ANTIBIOTICI MACROLIDI
                 RESISTENZA

• MODIFICAZIONE DEL BERSAGLIO
     LA PIU’ FREQUENTE (PLASMIDICA-INDUCIBILE)
     PER METILAZIONE DELL’ADENINA DEL 23SrRNA

•MODIFICAZIONE DELLA PERMEABILITA’

•INATTIVAZIONE ENZIMATICA
      RARA, DOVUTA AD ESTERASI CHE IDROLIZZA
      L’ANELLO LATTONICO
            ANTIBIOTICI
             TETRACICLINE
           R4    R3 R2   R1   N(CH3)2
                                   OH

                                   CONH2
                           OH




                              =
                 =
            OH    O      OH   O

                        R1        R2    R3     R4
TETRACICLINA            H         OH    CH3    H
CLORTETRACICLINA        H         OH    CH3    Cl
OSSITETRACICLINA        OH        OH    CH3    H
DEMETILCLORTETRACICLINA H         OH    H      Cl
METACICLINA             OH        -     =CH2   H
DOXICICLINA             OH        H     CH3    H
MINOCICLINA             H         H     N      N(CH3)2
             ANTIBIOTICI
             TETRACICLINE

             MECCANISMO D’AZIONE
INIBIZIONE DELLA SINTESI PROTEICA PER LEGAME
ALLA SUBUNITA’ 30S E BLOCCO DEL LEGAME DEL
COMPLESSO tRNA-aminoacido CON IL
MESSAGGERO.

   L’AZIONE NON E’ DEL TUTTO SELETTIVA PER I
                  PROCARIOTI

               BATTERIOSTATICI
        ANTIBIOTICI TETRACICLINE

                 SPETTRO
COCCHI G+         STAFILOCOCCHI, STREPOCOCCHI
BACILLI G+        CORINEBATTERI, LISTERIA,
                  BACILLUS, ACTINOMICETI
COCCHI G-         NEISSERIE
BACILLI G-        EMOFILI , FRANCISELLE, VIBRIO
                  PASTEURELLE, BORDETELLE
                  ENTEROBACTERIACEAE
ANAEROBI          CLOSTRIDI, PEPTOCOCCHI,


ALTRI             MICOPLASMI, CLAMIDIE, RICKETTSIE,
                  TOXOPLASMA, SPIROCHETE
    ANTIBIOTICI TETRACICLINE


                  RESISTENZA

•MODIFICAZIONE DELLA PERMEABILITA’ PER
 DIMINUITO AFFLUSSO
      SPESSO PLASMIDICA ED INDUCIBILE (DOSI
      SUBINIBENTI)

•MODIFICAZIONE DELLA PERMEABILITA’ PER
 AUMENTATO EFFLUSSO
                        ANTIBIOTICI
                          CHINOLONI
                                                         O
               O




                                                     =
                                            F                COOH
     X         =        COOH


R7                  X                      N     X   N
          X    N
                                    N                R1
               R1              R2

         CHINOLONI                      CHINOLONI FLUORURATI

         AC. NALIDIXICO                 NORFLOXACINA
         AC. PIPEMIDICO                 PEFLOXACINA
         CINOXACINA                     OFLOXACINA
                                        CIPROFLOXACINA
             ANTIBIOTICI
                CHINOLONI

             MECCANISMO D’AZIONE
INIBIZIONE DELLA SINTESI DEL DNA BATTERICO.
PRINCIPALI BERSAGLI SONO:

•LA TOPOISOMERASI IV NEI GRAM+
•LA DNA GIRASI NEI GRAM-

QUESTI ENZIMI SONO ESSENZIALI PER TUTTI I
FENOMENI DI RICONFIGURAZIONE DEL GENOMA

                  BATTERICIDI
        ANTIBIOTICI CHINOLONI

                      SPETTRO
COCCHI G-               NEISSERIE
BACILLI G-              BRUCELLE
                        ENTEROBACTERIACEAE


       ELEVATA CONCENTRAZIONE URINARIA LI RENDE
            DISINFETTANTI DELLE VIE URINARIE
 ANTIBIOTICI FLUOROCHINOLONI

                      SPETTRO
COCCHI G+               STAFILOCOCCHI, STREPOCOCCHI
COCCHI G-               NEISSERIE
BACILLI G-              EMOFILI , LEGIONELLE,
                        PSEUDOMONAS, ACINETOBACTER,
                        ENTEROBACTERIACEAE
ANAEROBI                BACTEROIDES, PEPTOCOCCHI,
                        CAMPILOBATTERI

FARMACOCINETICA FAVOREVOLE PER IMPIEGO IN INFEZIONI DI
                  MOLTI DISTRETTI
     ANTIBIOTICI CHINOLONI


                 RESISTENZA
•MUTAZIONI BERSAGLIO
•RIDOTTA CONCENTRAZIONE INTRACELLULARE
  •EFFLUSSO ATTIVO
  •RIDOTTA PERMEABILITA’
SIGNIFICATO DELLA RESISTENZA AGLI
           ANTIBIOTICI

   GLI ANTIBIOTICI SONO PRODOTTI IN NATURA DA ALCUNI
    MICROORGANISMI PER COMPETERE NELL’ECOSISTEMA.
   I BATTERI ANCHE IN ECOSISTEMI LONTANI DALLA
    CIVILTA’ FRONTEGGIANO QUOTIDIANAMENTE
    ANTIBIOTICI ED EVOLVONO RESISTENZE.
   L’AMBIENTE URBANO COMPRENDE ECOSISTEMI AD
    ELEVATA CONCENTRAZIONE DI ANTIBIOTICI.
   I MECCANISMI DI RESISTENZA IN QUESTI AMBIENTI
    POSSONO SELEZIONARSI AUTONOMAMENTE O GIUNGERE
    DA AMBIENTI DIVERSI E QUI EVOLVERE A LIVELLO DI
    EFFICIENZA E REGOLAZIONE.

				
DOCUMENT INFO
Shared By:
Categories:
Tags:
Stats:
views:44
posted:3/8/2012
language:
pages:50