BANDO DI CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, PER L by Hqde1U

VIEWS: 0 PAGES: 14

									                                                     Fraz. La Cretaz, 13 – 11010 DOUES (AO)
                  Comune di - Commune de               Tel. 0165/738042 Fax 0165/738137
                         Doues                           e-mail: info@comune.doues.ao.it
                                                     C.F. 80001710070 – P.IVA 00144860079



BANDO DI CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, PER
L’ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO DI N. 1 ESECUTORE – AREA
TECNICA DEI SERVIZI – ASSISTENTE ALLA REFEZIONE/ASSISTENTE
SCUOLABUS/AIUTO CUOCA/BIDELLA - CATEGORIA B, POSIZIONE
ECONOMICA B1 DEL C.C.R.L. – A 18 ORE SETTIMANALI.

                                       ART. 1
                         Numero dei posti messi a concorso
Il Comune di Doues indice un concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura
di n. 1 posto vacante di Esecutore (Assistente alla refezione/assistente
scuolabus/aiuto cuoca/bidella) – Area tecnica dei servizi, categoria B, posizione
economica B1 del C.C.R.L. – a 18 ore settimanali.
La sede di lavoro sarà presso il Comune di Doues.
Il Comune di Doues avrà la facoltà di utilizzare la graduatoria del concorso di cui si
tratta nei due anni successivi alla data di approvazione della stessa, per la
copertura di posti a tempo sia indeterminato che determinato.
Al predetto posto è attribuito il seguente trattamento economico:
- stipendio previsto dal CCRL vigente;
- indennità integrativa speciale;
- quota di aggiunta di famiglia e relative maggiorazioni spettanti;
- XIII^ mensilità;
- indennità di bilinguismo;
- altre eventuali indennità da corrispondere, secondo le norme in vigore per i
   dipendenti del comparto unico regionale;
- miglioramenti contrattuali previsti dalla normativa vigente al momento
   dell’assunzione.
Detti emolumenti sono soggetti a ritenute previdenziali, assistenziali ed erariali e
sono da corrispondersi secondo le vigenti disposizioni di legge.

                                          ART. 2
                           Requisiti di ammissione al concorso
Per l’ammissione al concorso è richiesto il possesso del diploma di istruzione
secondaria di primo grado. I concorrenti devono inoltre possedere i seguenti
requisiti:
 essere cittadino di uno degli Stati membri dell’Unione Europea (sono equiparati ai
  cittadini italiani gli italiani non appartenenti alla repubblica);
 essere a conoscenza della lingua francese;


                                                                                              1
 avere l’idoneità fisica alle mansioni richieste per il posto messo a concorso.
   L’Amministrazione ha la facoltà di sottoporre a visita medica di accertamento il
   vincitore del concorso;
 non essere stati destituiti o licenziati dall’impiego per accertata colpa grave o
   dolo presso una Pubblica Amministrazione;
 non essere stati resi responsabili dei reati previsti dalla legge 18/01/92, n. 16,
   modificata dalla legge 12/01/94, n. 30 (disposizioni modificative della legge
   19/03/90, n. 55, in materia di elezione e nomine presso le Regioni e gli Enti
   Locali, e della legge 17/2/68, n. 108, in materia di elezione dei Consigli regionali
   delle Regioni a Statuto Ordinario);
 di essere in posizione regolare nei riguardi degli obblighi di leva (per i candidati
   di sesso maschile);
 aver compiuto il 18° anno di età;
 non essere esclusi dall’elettorato politico attivo;
 godere dei diritti politici e civili.
I requisiti prescritti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine
stabilito dal bando di concorso per la presentazione della domanda di ammissione
(art. 2, comma 3, del R.R. 6/96).
Scaduto tale termine, non è ammessa la produzione di altri titoli o documenti a
corredo delle domande stesse.
La carenza di uno solo dei requisiti prescritti generali o speciali determina
l’esclusione dal concorso. L’esclusione è adottata in ogni momento con
provvedimento motivato del Segretario Comunale (art. 2, c 4 Regolamento Regionale
11.12.1996 n. 6 e successive modificazioni).

                                       ART. 3
                        Domande e termine di presentazione
La domanda di ammissione al concorso, redatta in carta semplice, secondo lo schema
esemplificativo allegato al presente bando, deve essere indirizzata al Comune di
Doues e pervenire all’Ufficio protocollo dello stesso entro il termine perentorio di
trenta giorni a partire dal giorno della pubblicazione del relativo estratto nel
Bollettino Ufficiale Regionale e pertanto entro il 20 DICEMBRE 2006.
La data e l’ora di arrivo delle domande, sono stabilite e comprovate esclusivamente
dal timbro e dalla data ed ora di arrivo che, a cura dell’ufficio protocollo del
Comune, verranno apposti su ciascuna di esse. In caso di invio a mezzo posta, la data
di presentazione sarà certificata dal timbro postale di emittenza.
L’Amministrazione declina sin d’ora ogni responsabilità per dispersione di
comunicazioni dipendenti da inesatte indicazioni del recapito da parte degli
aspiranti, o da mancata oppure tardiva comunicazione del cambiamento d’indirizzo
indicato nella domanda o per eventuali disguidi postali o telegrafici non imputabili a
colpa dell’Amministrazione stessa, o comunque imputabili a fatto di terzi, a caso
fortuito o forza maggiore.




                                                                                     2
                                         Art. 4
                       Dichiarazioni da formulare nella domanda
Gli aspiranti, devono dichiarare sotto la propria personale responsabilità, ai sensi
dell’art.46 del D.P.R. 445 del 28.12.2000, e consapevoli delle sanzioni penali
previste dall’art. 76 del citato D.P.R. per le ipotesi di falsità in atti e di
dichiarazioni mendaci:
 nome, cognome (le aspiranti coniugate dovranno indicare il cognome da nubili),
   luogo e data di nascita, residenza ed eventuale recapito se diverso dalla
   residenza, eventuale numero telefonico;
 il possesso della cittadinanza italiana o l’appartenenza ad uno Stato membro
   dell’Unione Europea (sono equiparati ai cittadini italiani gli italiani non
   appartenenti alla Repubblica);
 il Comune ove sono iscritti nelle liste elettorali, ovvero i motivi della non
   iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime (ovvero, per i cittadini non
   italiani: di godere dei diritti civili e politici dello Stato di appartenenza o di
   provenienza, ovvero i motivi che ne impediscono o limitano il godimento);
 se hanno riportato o meno condanne penali e, in caso affermativo, le condanne
   riportate ovvero se versino nelle condizioni previste dalla legge 16/92 ovvero se
   hanno procedimenti penali in corso;
 il possesso del titolo di studio richiesto dall’art. 2 del presente bando per
   l’ammissione al concorso, specificando l’Istituto presso il quale è stato
   conseguito, la relativa valutazione e la data del conseguimento;
 la posizione nei riguardi degli obblighi militari, per i concorrenti di sesso
   maschile;
 le cause di eventuali risoluzioni di precedenti rapporti di lavoro privato o
   pubblico;
 la dichiarazione, per i candidati portatori di handicap, dell’ausilio necessario
   e degli eventuali tempi aggiuntivi necessari per l’espletamento delle prove;
 i titoli che danno luogo a punteggio. Il candidato dovrà fornire tutti gli
   elementi necessari per la valutazione e per l’accertamento della veridicità dei
   dati, fermo restando che in caso contrario non si procederà alla valutazione;
 i titoli che danno luogo a preferenza, riserve;
 la lingua, italiana o francese, in cui intendono sostenere le prove del
   concorso;
 l’eventuale diritto all’esonero dall’espletamento della prova preliminare di
   accertamento della lingua italiana o francese, precisandone le motivazioni;
 l’idoneità fisica all’impiego;
 di non essere stati destituiti o licenziati per accertata colpa grave o dolo da
   un impiego pubblico o privato;
 (eventuale) di voler ripetere l’esame di lingua francese tenuto presente che
   qualora la valutazione del nuovo accertamento sia negativa o inferiore alla
   precedente, quest’ultima conserva la propria validità;
 di essere a conoscenza della lingua francese o della lingua italiana per i
   cittadini non italiani appartenenti ad altri Stati membri dell’Unione Europea;


                                                                                   3
 la materia orale, tra quelle previste nel bando, la cui discussione si svolgerà in
   lingua diversa da quella prescelta per l’espletamento del concorso;
 la dichiarazione di consenso al trattamento dei dati personali, per l’espletamento
   della procedura concorsuale e per l’eventuale assunzione.
L’omissione nella domanda della sottoscrizione e delle seguenti dichiarazioni:
 generalità, data e luogo di nascita;
 se si sono riportate o meno condanne penali e quali e se si hanno procedimenti
   penali in corso;
 il titolo di studio;
comporta l’esclusione del candidato dal concorso.
Negli altri casi il Segretario Comunale fissa al candidato un termine per il
completamento o la regolarizzazione della domanda.

                                        ART. 5
                 Dichiarazione dei candidati portatori di handicap
La persona portatrice di handicap potrà sostenere le prove d’esame con l’uso di
ausili e di tempi aggiuntivi, eventualmente necessari, in relazione allo specifico
handicap.
Nella domanda di partecipazione al concorso, oltre a quanto richiesto nel
precedente articolo, il candidato deve:
- allegare la certificazione attestante l’handicap, rilevato in seguito ad
  accertamento medico, così come previsto dall’art. 4 della legge 5/2/1992, n. 104;
- specificare l’ausilio necessario in relazione al proprio handicap, nonché l’eventuale
  necessità di tempi aggiuntivi (art. 20 legge 5/2/92, n. 104).

                                        ART. 6
                    Proroga della data di scadenza delle domande
Il Segretario Comunale può disporre, con proprio provvedimento, la proroga della
data di scadenza del termine per la presentazione della domanda, per un periodo
massimo di ulteriori trenta giorni, allorché:
a) non vi sia alcuna domanda;
b) vi sia un'unica domanda.

                                        ART. 7
        Prova preliminare di accertamento della lingua francese o italiana
I concorrenti devono sostenere e superare una prova preliminare per
l’accertamento della conoscenza della lingua francese o italiana. L’accertamento è
effettuato sulla lingua diversa da quella dichiarata dal candidato nella domanda di
ammissione al concorso, secondo le modalità stabilite con provvedimento della
Giunta Regionale n. 4660 del 3.12.2001, parzialmente modificato dalla deliberazione
della Giunta regionale n. 1501 del 29.4.2002.
I candidati potranno trovare le guide relative alle modalità di svolgimento delle
prove di accertamento della conoscenza delle lingue italiana e francese sul 2°
Supplemento ordinario del Bollettino Ufficiale della Regione Autonoma Valle
d’Aosta n. 49 del 12.11.2002.
                                                                                     4
L’accertamento è superato qualora il candidato riporti in ogni prova, scritta e orale,
una votazione di almeno 6/10.
Il mancato superamento delle prove sopra citate comporta l’esclusione dei candidati
dalle successive prove d’esame.
La votazione riportata nella prova di accertamento della conoscenza della lingua
francese o italiana, concorre alla determinazione dei titoli.
L’accertamento conseguito con esito positivo, conserva validità per i concorsi
banditi dal Comune per 4 anni in relazione alla categoria per cui è stato superato, o
per categorie inferiori.
Sono esonerati dall’accertamento della conoscenza della lingua italiana o francese:
1. I candidati che abbiano già superato la prova, per pari o superiore categoria
   (categoria B, posizione economica B1 - categoria C, posizione economica C1/C2 –
   Categoria D), in concorsi banditi dal Comune di Doues nei quattro anni precedenti
   al presente bando. L’accertamento può, comunque, essere ripetuto su richiesta
   del candidato, sia qualora il precedente accertamento sia ancora valido, sia nel
   caso in cui il candidato sia esonerato. Qualora la valutazione del nuovo
   accertamento sia negativa o inferiore alla precedente, quest’ultima conserva la
   propria validità. A tal fine il candidato è tenuto a precisare in quale concorso ha
   sostenuto e superato la prova di accertamento della lingua.
2. I dipendenti del Comune di Doues che abbiano già superato la prova, per pari o
   superiore categoria (categoria B, posizione economica B1 - categoria C, posizione
   economica C1/C2 – Categoria D), in concorsi banditi dal Comune di Doues.
3. Coloro che abbiano conseguito il diploma di maturità presso una scuola della Valle
   d’Aosta a partire dall’anno scolastico 1998/99, qualora la sezione riservata
   all’attestazione della piena conoscenza della lingua francese riporti la relativa
   votazione.
4. I portatori di handicap psichico o sensoriale, associato a gravi difficoltà di
   eloquio, di comunicazione e di comprensione del linguaggio verbale o scritto,
   accertato dalla commissione di cui all’art. 4 della legge 5 febbraio 1992, n. 104.

                                    ART. 8
                                 Prove d’esame
I concorrenti ammessi al concorso dovranno sostenere le seguenti prove, vertenti
sui sottocitati argomenti:

PROVA PRELIMINARE di cui al precedente art. 7.

PROVA TECNO-PRATICA
 Pulizia dei locali comunali;
 Assistenza sullo scuolabus;
 Assistenza durante la refezione scolastica;
 Aiuto in cucina nella predisposizione di un menù.

PROVA ORALE
 Argomenti della prova pratica;
 Organi del Comune;
 Diritti e doveri del pubblico dipendente.
                                                                                    5
Il candidato deve sostenere, nella lingua diversa da quella scelta per lo svolgimento
delle prove concorsuali, il colloquio relativo ad una delle materie della prova orale.
Conseguono l’ammissione al colloquio, i candidati che abbiano riportato, in ciascuna
prova una valutazione di almeno 6/10. Il colloquio stesso si intende superato con una
valutazione di almeno 6/10.

                                        ART. 9
                           Formazione della graduatoria
Il Segretario comunale, sulla base di quanto disposto dalla Commissione
esaminatrice, approva la graduatoria definitiva che viene affissa all’Albo e
pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione.
La graduatoria ha validità biennale dalla data di approvazione della graduatoria
stessa.
La graduatoria può essere utilizzata anche per altri posti vacanti di pari qualifica,
con rapporto di lavoro a tempo pieno o parziale, nonché per la copertura di posti a
tempo determinato.

                                         ART. 10
                                 Svolgimento delle prove
Il calendario delle prove verrà stabilito             dalla commissione di concorso
appositamente nominata.
La sede e il calendario delle prove vengono affissi all’Albo del Comune e comunicati
ai candidati ammessi, a mezzo lettera raccomandata AR, non meno di 15 giorni
prima dell’inizio delle prove medesime.
I candidati devono presentarsi agli esami muniti di un documento di riconoscimento
valido.
L’ ammissione ad ogni prova successiva è resa pubblica mediante affissione all’ albo del
Comune.
                                         ART. 11
                            Titoli che danno luogo a punteggio
I titoli sono valutati e classificati come risulta dai prospetti sottoriportati:

A.TITOLO DI STUDIO – max punti 1,60
 Diploma di istruzione secondaria di primo grado richiesto per
  l’ammissione alla selezione:                                        punti 1,20
 titolo di studio immediatamente superiore a quello richiesto:       punti 0,40

B. TITOLI – max punti 0,40
 Frequenza di corsi di formazione, perfezionamento ed aggiornamento
   professionale cui sia seguita valutazione di profitto attraverso il superamento di
   esame finale o elaborazione di tesi conclusiva, organizzati dall’Amministrazione
   comunale, da enti pubblici o da altri enti legalmente riconosciuti, purché attinenti
   con il posto messo a selezione;
 Ogni corso, sino ad un massimo di 4 attestazioni, viene
   valutato con                                                        punti 0,03
                                                                                      6
 Abilitazione all’esercizio della libera professione                   punti 0,08
 Ogni idoneità conseguita in concorsi precedenti di equivalente
  profilo professionale, sino ad un massimo di due idoneità,
  viene valutata con                                                    punti 0,04
 Pubblicazioni a stampa, su quotidiani o periodici, regolarmente
  registrati o pubblicazioni o saggi di gruppo dai quali sia
  riconoscibile il lavoro svolto dal candidato, purché attinenti al
  posto messo a selezione: ogni pubblicazione, sino ad un
  massimo di 4, è valutata con                                          punti 0,03

C. SERVIZI – max punti 1,60
 Servizi prestati presso l’Amministrazione Comunale di Doues
   in posti di identico profilo professionale e di qualifica
   funzionale superiore purché attinenti con il posto messo a
   concorso, per ogni anno:                                             punti 0,16
 Servizi prestati presso altri Enti pubblici in posti di
   equivalente profilo professionale e di qualifica superiore
   purché aventi attinenza con il posto messo a concorso, per
   ogni anno:                                                           punti 0,12
 Servizi prestati presso l’Amministrazione comunale di Doues o
   presso altri enti pubblici in posti di pari o superiore qualifica
   e di diverso profilo professionale, per ogni anno:                   punti 0,10
 Servizi prestati presso l’Amministrazione comunale di Doues o
   presso altri enti pubblici in posti di qualifica immediatamente
   inferiore, per ogni anno:                                            punti 0,08
 Servizi prestati presso privati in posti di profilo professionale
   attinente con il posto messo a concorso, per ogni anno:              punti 0,16

D.PROVA DI ACCERTAMENTO DELLA CONOSCENZA DELLA LINGUA – max
  punti 0,40
  La prova di accertamento della conoscenza della lingua italiana
  o francese è valutata con punti 0,10 per ogni punto superiore
  al 6 e, proporzionalmente, per ogni frazione di punto, con un
  massimo previsto per una votazione di 10/10 pari a:             punti 0,40

AVVERTENZE GENERALI
Il servizio prestato a tempo parziale è valutato in misura proporzionale alla
percentuale di servizio effettivamente prestato.
Per i servizi in atto si fa riferimento, quale termine finale, alla data di scadenza del
termine utile per la presentazione delle domande di selezione.
I servizi valutabili non possono superare i 10 anni complessivi.
In caso di più servizi è valutato soltanto il servizio più favorevole al candidato.
Nella valutazione dei servizi, per i periodi inferiori all’anno, il punteggio è attribuito
in relazione ai mesi di servizio effettivamente prestato. I periodi di 16 giorni o
superiori sono considerati come mesi interi. I periodi inferiori non sono valutati.

                                                                                        7
Non sono comunque valutati i servizi prestati a fattura, in qualità di consulente o
con rapporto di lavoro autonomo.

                                           ART. 12
                    Titoli preferenziali in caso di parità di merito
Agli effetti della formazione della graduatoria, in caso di parità di merito, i titoli di
preferenza sono:
1. gli insigniti di medaglia al valore militare;
2. i mutilati ed invalidi di guerra ex combattenti;
3. i mutilati ed invalidi per fatto di guerra;
4. i mutilati ed invalidi per servizio nel settore pubblico e privato;
5. gli orfani di guerra;
6. gli orfani di caduti per servizio nel settore pubblico e privato;
7. i feriti in combattimento;
8. gli insigniti di croce e di guerra o di altra attestazione di merito di guerra,
    nonché i capi di famiglia numerosa;
9. i figli dei mutilati e degli invalidi di guerra ex combattenti;
10. i figli dei mutilati e degli invalidi per fatto di guerra;
11. i figli dei mutilati e degli invalidi per servizio nel settore pubblico e privato;
12. i genitori ed i vedovi non risposati e le sorelle ed i fratelli vedovi o non sposati
    dei caduti di guerra;
13. i genitori ed i vedovi non risposati e le sorelle ed i fratelli vedovi o non sposati
    dei caduti per fatto di guerra;
14. i genitori ed i vedovi non risposati e le sorelle ed i fratelli vedovi o non sposati
    dei caduti per servizio nel settore pubblico e privato;
15. coloro che abbiamo presto servizio miliare come combattenti;
16. i coniugati e i non coniugati con riguardo al numero di figli a carico;
17. gli invalidi ed i mutilati civili;
18. i militari volontari delle Forse armate congedate senza demerito al termine
    della ferma o rafferma.
In armonia con quanto previsto dall’ art. 38 comma 3 della legge costituzionale 6
febbraio 1994, n. 4 (Statuto Speciale per la Valle D’Aosta), a parità di merito e di
titoli di preferenza di cui al precedente comma, sono preferiti:
   i nati in Valle d’Aosta, gli emigrati valdostani ed i figli degli emigrati valdostani;
   i residenti in Valle d’Aosta da almeno dieci anni.
Ad ulteriore parità di merito è preferito il candidato più giovane di età

                                      ART. 13
    VERIFICA DELLA VERIDICITA’ DELLE DICHIARAZIONI SOSTITUTIVE
I concorrenti che abbiano superato la prova orale finale dovranno far pervenire
all’Amministrazione Comunale, entro il termine perentorio di dieci giorni,
decorrenti dall’affissione dell’elenco dei candidati idonei presso l’Albo Pretorio
comunale, i documenti in carta semplice attestanti il possesso dei titoli che danno
luogo a punteggio qualora i relativi dati siano detenuti da soggetti privati, pena la
non valutazione degli stessi.
                                                                                        8
A partire dalla data di affissione della graduatoria ufficiosa presso l’Albo Pretorio
comunale l’Amministrazione procederà ad effettuare i debiti controlli sulla
veridicità delle dichiarazioni sostitutive acquisendo d’ufficio i relativi dati presso
l’Amministrazione pubblica che li detiene, ai sensi dell’art. 38 della l.r. 02.07.1999,
n. 18.
Al fine di accelerare il procedimento di accertamento, l’Amministrazione può
richiedere agli interessati la trasmissione di copia, anche non autenticata, dei
documenti di cui i medesimi siano già in possesso.
Qualora dal controllo emerga la non veridicità del contenuto delle dichiarazioni il
candidato, oltre a rispondere ai sensi dell’art. 76 del D.P.R. 28.12.2000, n. 445,
decade dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla
base della dichiarazione non veritiera.

                                        ART. 14
                                       Assunzione
Il candidato dichiarato vincitore, in caso di chiamata in servizio, deve far pervenire
alla segreteria del Comune di Doues una dichiarazione scritta di accettazione del
posto messo a concorso, mentre presso l’ ente che provvederà all’ assunzione, dovrà
far pervenire, entro il termine di 30 giorni, incrementabile di ulteriori trenta giorni
in casi particolari, i seguenti documenti in carta semplice fatti salvi i casi in cui l’
ente ne sia già in possesso:
1. una dichiarazione sostitutiva di certificazione (art. 46 del D.P.R. 28 dicembre
   2000, n° 445) sottoscritta dall’ interessato che comprovi i seguenti stati, fatti e
   qualità personali:
   a. Luogo e data di nascita;
   b. Residenza;
   c. Cittadinanza;
   d. Di godere dei diritti politici;
   e. La propria posizione agli effetti militari;
   f. La composizione della propria famiglia.
   E’ facoltà dell’Ente di verificare la veridicità dei dati dichiarati. In caso di falsa
   dichiarazione, saranno applicabili le sanzioni previste dall’ art. 76 del D.P.R.
   28.12.2000, n° 445 (sanzioni penali).
2. titolo di studio (o autocertificazione) di cui all’ art. 4 del presente bando. Se il
   titolo è redatto in lingua straniera, deve essere allegato quanto segue:
   a. Traduzione in lingua italiana, certificata conforme al testo originale dalle
      autorità diplomatiche o consolari italiane del paese in cui i documenti sono
      stati redatti, oppure da un traduttore ufficiale.
3. dichiarazione, sotto la propria responsabilità, di non avere altri rapporti di
   impiego pubblico o privato e di non trovarsi in nessuna delle situazioni di
   incompatibilità richiamate dall’art. 51 della L.R. 45/95 e successive modificazioni.
   In caso contrario dovrà essere espressamente presentata la dichiarazione di
   opzione per la nuova Amministrazione.
4. fotocopia del codice fiscale.


                                                                                       9
Il candidato dichiarato vincitore sarà invitato a sottoscrivere il contratto prima
dell’ effettiva ammissione in servizio.
Dalla data dell’ instaurazione del rapporto di lavoro decorre il periodo di prova.
Il contratto di assunzione prevede l’ effettuazione di un periodo di prova di sei
mesi, che verrà disciplinato secondo le norme previste dall’ art. 23 del C.C.R.L. del
24.12.2002. Decorsa la metà del periodo di prova, nel restante periodo ciascuna
delle parti può recedere dal rapporto in qualsiasi momento senza obbligo di
preavviso né di indennità sostitutiva del preavviso. Decorso il periodo di prova senza
che il rapporto di lavori sia stato risolto da una delle parti, l’assunzione diventa
definitiva con il riconoscimento dell’anzianità dal giorno dell’ assunzione.
L’ assunzione può essere altresì subordinata all’accertamento dell’idoneità fisica ed
agli accertamenti preventivi intesi a constatare l’assenza di controindicazioni al
lavoro cui i lavoratori sono destinati ai fini della valutazione della loro idoneità alla
mansione specifica.

                                        ART. 15
                                    Pari opportunità
Il concorso si terrà nel pieno rispetto delle pari opportunità tra uomini e donne per
l’accesso al lavoro, di cui alla legge 10 aprile 1991, n. 125 (Azioni positive per la
realizzazione della parità uomo donna nel lavoro) e dall’art. 61 del decreto
legislativo 3 febbraio 1993, n. 29 e successive modificazioni.

                                        ART. 16
                                       Decadenza
Il vincitore che non risulti in possesso dei requisiti prescritti o che senza
giustificato motivo non presenti i documenti prescritti dal bando all’ ente
richiedente, ai fini della verifica dell’ effettivo possesso dei requisiti richiesti,
verrà dichiarato decaduto dalla graduatoria di merito. Si provvederà alla
costituzione con gli idonei presenti in graduatoria.
Il vincitore che non sottoscriva il contratto individuale di lavoro nel termine di
trenta giorni dalla notifica, nel giorno stabilito in sede di sottoscrizione del
contratto individuale di lavoro, senza giustificato motivo, sarà dichiarato decaduto
dall’ incarico stesso.
                                        ART. 17
                                         Privacy
Ai sensi del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196, si informa che:
a. il titolare del trattamento è il comune di Doues nella persona del rappresentante
   legale;
b. i dati conferiti dal concorrente verranno trattati esclusivamente per le finalità
   previste dal presente bando (gestione della procedura concorsuale, assunzione in
   servizio, stipulazione e gestione del contratto di lavoro);
c. le modalità di trattamento dei dati personali sono effettuate attraverso supporti
   cartacei e strumenti informatici e per il tempo strettamente necessario al
   conseguimento dei fini per cui sono raccolti. Specifiche misure di sicurezza sono
   adottate per evitare usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati;
                                                                                      10
d. il conferimento dei dati ha natura facoltativa, fermo restando che il richiedente,
   se intende presentare domanda di ammissione, deve rendere la documentazione
   contenente i dati richiesti dall’Amministrazione in base dalla vigente normativa
   ed al bando;
e. la mancata produzione dei dati comporta l’ esclusione dal concorso, ovvero la
   mancata assunzione;
f. i soggetti o le categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati sono:
    il personale dell’amministrazione responsabile dei procedimenti finalizzati all’
       espletamento del concorso, all’ assunzione, alla stipulazione e gestione del
       contratto di lavoro;
    i componenti della commissione esaminatrice;
    altri soggetti pubblici in presenza di una norma di legge o regolamento ovvero
       quando tale comunicazione sia necessaria per lo svolgimento di funzioni
       istituzionali.
g. parte dei dati conferiti verranno diffusi mediante la pubblicazione delle
   graduatorie;
h. L’interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte:
    Per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano,
       ancorché pertinenti allo scopo della raccolta;
    Al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale
       pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o
       di comunicazione commerciale.
i. L’ interessato ha inoltre diritto di ottenere:
    In qualunque momento la conferma dell’esistenza dei propri dati personali e di
       verificarne l’esistenza;
    L’ aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse,
       l’integrazione dei dati;
    La cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco di dati
       trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui è necessaria la
       conservazione in relazione agli scopi per i quali sono stati raccolti o
       successivamente trattati;
    L’ attestazione che le suddette operazioni sono state portate a conoscenza,
       anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono
       comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela
       impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato
       rispetto al diritto tutelato.

Responsabile del trattamento dei dati è il Segretario comunale.

                                    ART. 18
                               Normativa di richiamo

Per quanto non contenuto e previsto nel seguente bando si fa riferimento alle
norme contenute nel Regolamento Regionale 11/12/1996, n. 6 e nella Legge
Regionale 23/10/1995, n. 45.

                                                                                     11
Gli aspiranti possono rivolgersi al Comune, durante le ore di ufficio, per qualsiasi
chiarimento.
Ai cittadini degli Stati membri dell’unione europea si applicano le disposizioni del
Regolamento recante norme sull’ accesso di cittadini stessi ai posti di lavoro presso
le amministrazioni pubbliche, adottato con Decreto del Presidente del consiglio dei
ministri 07.02.1994, n. 174.

Doues, li 06 novembre 2006



                                               IL SEGRETARIO COMUNALE
                                                     TROVA Roberto




                                                                                  12
ALLEGATO A)

SCHEMA ESEMPLIFICATIVO DELLA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE AL
CONCORSO PUBBLICO (da redigere in carta libera su foglio formato protocollo).

                                                  Spettabile
                                                  Comune di Doues
                                                  Fr. La Cretaz, 13
                                                  11010 DOUES - AO

Il/La sottoscritto/a ________________________________________nato/a a
________________________, il __________________________, residente in
___________________, via/fraz. _________________________, n. _____,
domiciliat_ in __________________, via/fraz. _________________ n. _____,
tel. n. _______________
                               C H I E D E

di essere ammesso/a al concorso pubblico per titoli ed esami, per l’assunzione a
tempo indeterminato di n. 1 esecutore - area tecnica dei servizi – assistente alla
refezione/assistente scuolabus/aiuto cuoca/bidella - categoria B, posizione
economica B1 del C.C.R.L. a 18 ore settimanali.

                             A TAL FINE DICHIARA

Ammonito/a sulle responsabilità penali di cui all’art. 76 del D.P.R. 445/2000 e
sulla responsabilità civile di cui all’art. 38 della Legge Regionale 18/1999:

1.   di essere cittadin__ di uno degli Stati membri dell’Unione Europea:
     ________________;

2. di    essere     iscritt__  nelle    liste  elettorali     del    Comune    di
   ____________________, (oppure) di non essere iscritt__ nelle liste
   elettorali o di essere stat__ cancellat__ dalle liste elettorali del Comune di
   ____________ per i seguenti motivi: ______________________________;

3. di non aver riportato condanne penali e di non avere procedimenti penali in corso
   (oppure) di aver riportato le seguenti condanne: _____________________;
   (oppure) di avere in corso i seguenti procedimenti penali: ________________;

4. di essere in possesso del seguente titolo di studio: _____________________
   conseguito presso l’Istituto __________________ di ______________ in
   data ______________ con la valutazione di _________________________;

5. (per i soli richiedenti di sesso maschile) la posizione nei riguardi degli obblighi
   militari è la seguente : _________________________________________;

6. (eventuale) le cause di risoluzioni di precedenti rapporti di lavoro pubblico o
   privato sono le seguenti: ________________________________________;

                                                                                   13
7. (eventuale) di specificare che, essendo portatore di handicap, necessita del
   seguente ausilio e tempi aggiuntivi: ________________________________;

8. di essere in possesso dei seguenti titoli che danno luogo a punteggio - vedi art.
   11 del bando (elencarli precisando tutti gli elementi necessari per la loro
   valutazione e controllo; possono essere allegate copie dei documenti che li
   attestano):
   A. Titoli di studio _____________________________________________
   B. Altri titoli _________________________________________________
   C. Servizi ___________________________________________________

9. di essere in possesso dei seguenti titoli che danno luogo a preferenza a parità
   di merito:___________________________________________________;

10. di voler sostenere le prove del concorso in lingua (italiana o francese)
    ____________________;

11. (eventuale) di richiedere l’esonero dall’accertamento della conoscenza della
    lingua francese o italiana per il seguente motivo: ______________________;

12. di essere fisicamente idoneo all’impiego;

13. di non essere stat___ destituit__, dispensat__, licenziat__ per accertata
    colpa grave o dolo da un impiego pubblico o privato;

14. (eventuale) di voler risostenere la prova di accertamento della conoscenza della
    lingua francese o italiana;

15. di essere a conoscenza della lingua francese;

16. di voler sostenere, in lingua diversa da quella prescelta per l’espletamento del
    concorso, la discussione orale della seguente materia: __________________;

17. di dare il proprio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi della
    normativa vigente, per l’espletamento della procedura concorsuale e per
    l’eventuale assunzione;

18. di voler ricevere tutte le comunicazioni inerenti il concorso presso il seguente
    indirizzo: ___________________________________________________.

Elenco allegati:

Data ___________________
                                                                               Firma
                                                                      _______________________

N.B.:   La sottoscrizione non è soggetta ad autenticazione ove sia apposta in presenza del
        dipendente addetto a ricevere la dichiarazione ovvero la dichiarazione sia prodotta o inviata
        unitamente a copia fotostatica, ancorché non autenticata, di un documento di identità del
        sottoscrittore.

                                                                                                  14

								
To top