innovazione artigianato

Document Sample
innovazione artigianato Powered By Docstoc
					                                                 INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO



CSIL
15 Corso Monforte
20122 Milano
Italy
Tel. +39 02 796630
Fax +39 02 780703
www.csilmilano.com
www.worldfurnitureonline.com




             INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO
                    TECNOLOGICO

                  Preparato per Ente Lombarbo Bilaterale dell’Artigianato (ELBA)

                                              Febbraio 2008




Rapporto preparato da S.Colautti e M. Suppa
Coordinatore: S. Colautti




Versione 03/03/2012                                                                    1
                                                             INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO




INDICE


ANALISI DEL TRASFERIMENTO DELL’INNOVAZIONE ALLE PMI........................................ 4
  1. DISSEMINAZIONE DELLE OPPORTUNITÀ D’INNOVAZIONE ALLE PMI .............................. 7
          PROGETTI LOCALI E NAZIONALI PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE .................... 7
          PROGETTI EUROPEI PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE .................................... 23
          NEWSLETTER ................................................................................................ 28
   2. RETI PER IL TRASFERIMENTO TECNOLOGICO ..................................................... 32
          FORNITORI DI SERVIZI DI SUPPORTO ............................................................. 32
          POLI DI INNOVAZIONE E RICERCA .................................................................. 32
              QUESTIO ............................................................................................... 32
              RETE DEI CENTRI DI COLLEGAMENTO PER L'INNOVAZIONE ......................... 32
              RETE DEGLI INNOVATION POINT DELLE CAMERE DI COMMERCIO ................. 33
              PROGETTO ERRIN - EUROPEAN REGION RESEARCH AND INNOVATION NETWORK
              ............................................................................................................ 33
              LA FUCINA ............................................................................................. 33
              INCUBATION CENTER EUROIMPRESA ........................................................ 33
              TECNOLOGY POINT ................................................................................. 34
              THE GLOBAL GATEWAY TO INNOVATION ................................................... 34
              CENTRO SERVIZI MULTISETTORIALE E TECNOLOGICO DI BRESCIA (CSTM) ... 34
              CENTRO DI ECCELLENZA, INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO . 35
              AITA ..................................................................................................... 35
              CRC ...................................................................................................... 36
              POLO PER L'INNOVAZIONE TECNOLOGICA DELLA PROVINCIA DI BERGAMO
              (DALMINE) ............................................................................................. 36
              PARCO TECNOLOGICO PADANO ................................................................ 37
              KILOMETRO ROSSO ................................................................................ 37
              ACCELLERATORE D’IMPRESA BOVISA ........................................................ 37
              BOTTEGA DI LEONARDO .......................................................................... 38
          CENTRI DI INFORMAZIONE ............................................................................ 38
              PUNTO INNOVAZIONE ............................................................................. 38
          CENTRI DI COOPERAZIONE ............................................................................ 38
              INSME ................................................................................................... 38
              ERIK ..................................................................................................... 39
              APRE ..................................................................................................... 39
          CENTRI SERVIZI ........................................................................................... 40
              ALINTEC ................................................................................................ 40
              BIOPOLO ............................................................................................... 40
              FAST ..................................................................................................... 40
   3. RICERCA INDUSTRIALE E PRECOMPETITIVA........................................................ 42
   4. PROMOZIONE DELL’INIZIATIVA E RILEVAZIONE DEI BISOGNI DELLE AZIENDE ARTIGIANE IN
      MATERIA DI INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO .................................. 46
           .................................................................................................................. 48
APPENDICE 1. QUESTIONARIO ARTIGIANI .............................................................. 55
APPENDICE 2. CENTRI DI RICERCA E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO ............................ 59
          Centro servizi alle imprese ............................................................................. 59
          Consorzio o Fondazione non universitario ......................................................... 62
          Dipartimento, Istituto, Centro universitario o interuniversitario ........................... 63
          Società privata di ricerca e sviluppo, progettazione e consulenza ........................ 72
          Enti o Istituti di ricerca pubblici o afferenti alla Pubblica Amministrazione ............. 75
          Consorzio o Fondazione universitario o interuniversitario .................................... 77

Versione 03/03/2012                                                                                                                2
                                                             INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

           Centro di ricerca e sviluppo aziendale .............................................................. 79
           Altro ............................................................................................................ 79
APPENDICE 3. INDIRIZZI OPERATORI .................................................................... 81
  ELENCO INDIRIZZI INNOVATION POINT ................................................................ 81
  SEDI ELBA SUL TERRITORIO ............................................................................. 83
  SEDI CONFARTIGIANATO DELLA LOMBARDIA ......................................................... 85
  SEDI PROVINCIALI DELLA CONFEDERAZIONE NAZIONALE DELL’ARTIGIANATO ..................102
  SEDI CASARTIGIANI LOMBARDIA .......................................................................103
  SEDI UNIONE ARTIGIANI DELLA PROVINCIA DI MILANO .............................................105




ELENCO GRAFICI E TABELLE
Graf.1     SPESA IN RICERCA E SVILUPPO, 2005. Percentuale sul PIL. ................................ 5
Graf.2     INNOVAZIONE NELLE IMPRESE ITALIANE. Quota delle aziende innovatrici sul totale
           delle aziende. ................................................................................................ 5
Graf. 3    RIPARTIZIONE DEI RICAVI DEI DIVERSI CENTRI DI INNOVAZIONE E
           TRASFERIMENTO TECNOLOGICO ISCRITTI A QUESTIO PER TIPOLOGIA CLIENTELA44
Graf. 4    TOTALE CENTRI DI INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO. Ripartizione
           per tipologia di clientela. ................................................................................ 45
Graf. 5    SERVIZI PER LE PMI. Ripartizione delle spese per tipologia di fornitori ................. 45
Tab. 1     RIPARTIZIONI DELLE IMPRESE CONTATTATE PER PROVINCIA. ........................... 47
Tab. 2     RIPARTIZIONI DELLE IMPRESE RISPONDENTI AL 30/04 PER PROVINCIA. ............ 47
Graf. 6    RIPARTIZIONI DELLE IMPRESE RISPONDENTI PER SETTORI. ............................. 48
Graf. 7    RIPARTIZIONI DELLE IMPRESE RISPONDENTI PER CLASSI DI FATTURATO, 2007. 48
Graf. 8    RIPARTIZIONI DELLE IMPRESE RISPONDENTI PER CLASSI DI FATTURATO,
           PREVISIONE 2008. ....................................................................................... 49
Graf. 9    RIPARTIZIONI DELLE IMPRESE RISPONDENTI PER CLASSI DI ADDETTI, 2007...... 49
Graf. 10   RIPARTIZIONI DELLE IMPRESE RISPONDENTI PER CLASSI DI ADDETTI, PREVISIONI
           2008. .......................................................................................................... 50
Graf. 11   CONSORZI A CUI PARTECIPANO LE AZIENDE. Ripartizione percentuale delle risposte.
           .................................................................................................................. 50
Graf. 12   FUNZIONI AZIENDALI AFFIDATE ALL’ESTERNO. Ripartizione percentuale delle
           risposte ....................................................................................................... 51
Graf. 13   GIUDIZIO SUL PORTALE ELBA. Ripartizione percentuale delle risposte ................. 51
Graf. 14   TIPO DI INNOVAZIONE EFFETTUATA. Ripartizione percentuale delle risposte ........ 52
Graf. 15   INTERESSE VERSO L’INNOVAZIONE PER TIPOLOGIA. Ripartizione percentuale delle
           risposte ....................................................................................................... 52
Graf. 16   MOTIVI CHE HANNO SPINTO ALL’INNOVAZIONE. Ripartizione percentuale delle
           risposte ....................................................................................................... 53
Graf. 17   DIFFICOLTA’ INCONTRATE NEI CONFRONTI DELL’INNOVAZIONE. Ripartizione
           percentuale delle risposte .............................................................................. 53
Graf. 18   INNOVAZIONI NELLE TECNOLOGIE INFORMATICHE. Ripartizione percentuale delle
           risposte ....................................................................................................... 54
Graf. 19   STRUMENTI INNOVATIVI UTILIZZATI DALLE IMPRESE. Ripartizione percentuale delle
           risposte ....................................................................................................... 54




Versione 03/03/2012                                                                                                                3
                                                INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

ANALISI DEL TRASFERIMENTO DELL’INNOVAZIONE ALLE PMI
Nell’ambito del progetto D il compito del gruppo di lavoro di Csil è di supportate ELBA e il
Comitato di monitoraggio di progetto in materia di innovazione e trasferimento tecnologico
attraverso la realizzazione dell’analisi del trasferimento dell’innovazione alle PMI articolata in:
     disseminazione delle opportunità d’innovazione alle PMI;
     creazione di reti per il trasferimento tecnologico;
     ricerca industriale e precompetitiva, svolta in collaborazione tra organismi di ricerca e
       imprese.

I dati nazionali mostrano un serio gap dell'Italia rispetto ad altri paesi nella diffusione delle
conoscenze e dell'innovazione tecnologica. Se osserviamo i dati relativi alla percentuale del
prodotto interno lordo spesa in ricerca e sviluppo, di fonte Eurostat e riferiti al 2005,
riscontriamo che la spesa italiana è stata pari a poco più dell’1% del PIL. Inoltre il dato
dell’Italia è ben inferiore a quello della media dei paesi dell’Unione Europea, e della media dei
paesi dell’Area Euro.

Sono soprattutto le imprese di dimensioni inferiori ad avere una scarsa tendenza
all’innovazione e secondo l’Istat, sulla base dei dati raccolti per il periodo 2002-2004 solo il
33,1 per cento delle imprese con 10-49 addetti hanno introdotto innovazioni, mentre tale
percentuale sale al 54,9 per cento delle aziende con 20-49 addetti e al 71,8 per cento delle
imprese con 250 addetti e oltre.

Le cause della scarsa spesa in ricerca e sviluppo delle aziende italiane sono quindi
generalmente riconducibili alla piccola dimensione media delle imprese che caratterizza
l’economia italiana e che si riflette in:
       (i) un’insufficiente propensione a innovare prodotti e processi,
       (ii) una scarsa attitudine ad attuare quelle innovazioni logistiche e organizzative che
             favorirebbero un recupero di competitività delle filiere produttive e distributive,
       (iii) un’eccessiva dipendenza da un numero ristretto di clienti e da mercati locali angusti,
             e, associata a tutto ciò,
       (iv)una scarsa considerazione per il capitale umano e la formazione.

Le PMI rappresentano la stragrande maggioranza del tessuto industriale italiano. In particolar
modo il contributo dell'artigianato al successo del sistema economico lombardo è
fondamentale: ieri come oggi questa componente fornisce un apporto non secondario allo
sviluppo dell’economia regionale, risultando quindi essere un elemento fondamentale del
sistema innovativo nella fase di trasformazione dei risultati della ricerca e sviluppo tecnologico
in nuovi prodotti, processi e servizi.

Molto spesso però le piccole dimensioni del settore artigiano e la mancanza di risorse
economiche rappresentano una barriera all’accesso all’innovazione a cui talvolta si aggiunge
anche la difficoltà di comunicazione nella collaborazione tra centri di ricerca.

Diversi attori sono attivi nel campo dell'innovazione e del trasferimento tecnologico, con
progetti e accordi che favoriscono lo sviluppo nelle imprese di prodotti e processi innovativi,
ma il tasso di utilizzo di tali servizi tra le realtà imprenditoriali di piccole dimensioni è ancora
molto basso. Ciò ha diverse motivazioni tra le quali la mancanza di conoscenza da parte delle
aziende della presenza di tali servizi o la mancanza di risorse finanziarie o umane interne che
consentano lo sfruttamento di tali possibilità. Difficoltà non di secondo ordine è anche la
“diversità” di linguaggio e di comunicazione tra i due mondi e la burocrazia.




Versione 03/03/2012                                                                               4
                                                       INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

Graf.1           SPESA IN RICERCA E SVILUPPO, 2005. Percentuale sul PIL.

 4,50
 4,00
 3,50
 3,00
 2,50
 2,00
 1,50
 1,00
 0,50
 0,00




Fonte: EUROSTAT




Graf.2           INNOVAZIONE NELLE IMPRESE ITALIANE.                       Quota      delle       aziende
                 innovatrici sul totale delle aziende.

   100

    90                                                                        non innovatrici
                                                                                   28,2
    80                                               non innovatrici
                                                          45,1
    70             non innovatrici
                        66,9
    60

    50

    40                                                                          innovatrici
                                                                                   71,8
    30                                                 innovatrici
                                                          54,9
    20                innovatrici
                         33,1
    10

        0
                   10-49 addetti                     50-249 addetti         250 addetti e oltre

FONTE: ISTAT “L’innovazione nelle imprese italiane negli anni 2002-2004”



Per cercare di ovviare al primo dei problemi, ovvero alla scarsa conoscenza dei servizi in
campo di innovazione tecnologica, si è provveduto ad analizzare la disseminazione delle
opportunità d’innovazione delle PMI attraverso la ricognizione delle iniziative già in atto sia per
fornire un repertorio delle iniziative già in corso e degli enti coinvolti sia per individuare le
possibilità di eventuali collaborazioni su progetti particolarmente indicati per il comparto
dell’artigianato nel suo complesso o per qualche suo subcomparto. Le iniziative individuate
riguardano più livelli: regionale, nazionale ed europeo.


Versione 03/03/2012                                                                                     5
                                                INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

La piccola dimensione delle aziende spesso inficia la capacità di usufruire delle possibilità di
innovazione anche per la mancanza all’interno dell’azienda di risorse che possano dedicarsi ad
un progetto di innovazione e quindi potrebbe essere utile e più efficiente ricorrere ad un
intervento esterno. Per aiutare le aziende nell’individuazione dei centri di ricerca che forniscono
servizi in materia di innovazione, è stata fatta una ricognizione di quelli presenti sul territorio
regionale o anche nazionale ed estero che operano nel campo dell’offerta tecnologica e del
trasferimento dell’innovazione alle PMI, e le istituzioni e imprese che forniscono assistenza per
accedere ai finanziamenti regionali e comunitari. Tali strutture sono presentate su una mappa
e insieme alle altre informazioni raccolte confluiscono nel portale.

Ogni volta che si leggono dati sul livello di tecnologia e informatizzazione delle piccole e medie
imprese in particolare si notano dei progressi impacciati, e spesso l'esperienza non rende
giustizia a queste informazioni. Infatti, aldilà della tecnologia presente, il suo uso all'interno
delle PMI è spesso molto basso, approssimativo e inefficace. Sono veramente poche le piccole
e medie imprese che puntano sull'informatizzazione come leva competitiva del mercato.
Constatando questo limitato livello di informatizzazione, in particolar modo delle imprese
artigiane, si rende strettamente necessaria la stesura di un piano di disseminazione e
pubblicità del contenuto del progetto fra gli iscritti ad Elba in primo luogo, ma anche ad altri
artigiani iscritti alle diverse associazioni. Inoltre, per esporre i vari servizi programmati per il
portale, ne è prevista la dimostrazione ad un convegno di presentazione dei risultati del
progetto. Si provvederà in una fase successiva ad una rilevazione del livello di soddisfazione, e
degli eventuali ulteriori bisogni/esigenze degli utenti, tramite un questionario (sia online che
postale) per poter modificare e ampliare i servizi del portale a misura d’artigiano.




Versione 03/03/2012                                                                               6
                                                                                                  INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO


1.      Disseminazione delle opportunità d’innovazione alle PMI
Gli operatori presenti in questo campo sono molteplici e tra questi si ricorda il sistema camerale lombardo, oltre alla regione stessa e anche
le organizzazioni artigiane. Tra le iniziative individuate oltre a quelle locali sono state rilevate anche iniziative promosse a livello nazionale ed
europeo.
Qui di seguito sono elencati alcuni dei principali progetti censiti per il settore artigiano. Tra le iniziative prese in considerazione solo alcune
sono attualmente in corso e molte sono in fase di realizzazione. Purtroppo in questi primi mesi dell’anno non sono stati presentati nuovi
bandi interessanti per il comparto artigianato ma sulla base dell’esperienza degli anni passati è probabile che il grosso delle iniziative
solitamente verrà pubblicato nel secondo e nell’ultimo trimestre dell’anno.
I progetti sono suddivisi per ambito territoriale di riferimento degli enti promotori e per tematica.


PROGETTI LOCALI E NAZIONALI PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

PROMOZIONE
ENTE                  PROGETTO                       SETTORE                         OBIETTIVO                                     NOTE
Confartigianato       ArtisanExpo                    casa-arredamento                Fiera virtuale permanente                     Promosso     nel
                                                     moda tessile                                                                  2001 avviato nel
                      www.artisanexpo.it             artigianato artistico                                                         2003
Regione               Portfolio    Artigiano:      i Produzione     e    restauro    Pubblicazione di cd-rom e schede cartacee
Lombardia             percorsi     dell`Artigianato strumenti            musicali,   per promuovere itinerario tra le tradizioni
Unioncamere           Lombardo                       Lavorazione           metalli   artigiane
Lombardia in                                         preziosi, Restauro Edile,
collaborazione con    www.confartigianato-           Moda, Legno e arredo,
Confartigianato       lombardia.it/news_org/dyn       Lavorazione del ferro,
                      _detailsdocdee1.html?Chiav Produzione e decorazione
                      e=5&HtmlDetailsInclude=0 di              oggetti         in
                      02                             ceramica, Lavorazione
                                                     della pietra, Produzione
                                                     lavorazione                e
                                                     trasformazione di prodotti
                                                     alimentari,       Calzature,
                                                     Casalinghi: pentolame e
                                                     posateria in metallo.




Versione 03/03/2012                                                                                                                                7
                                                                                             INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO


ENTE                  PROGETTO                       SETTORE                    OBIETTIVO                                      NOTE
Regione               ARTIS                          Legno e metalli preziosi   Valorizzare e promuovere le imprese (dicembre 2007)
Lombardia                                                                       artigiane lombarde che operano nel settore
Unioncamere           www.art-is.it                                             dell'artigianato artistico e tradizionale
Lombardia in
collaborazione con
Casartigiani,
CLAAI, CNA e
Confartigianato e
con il
coordinamento
operativo di
Cestec SpA.
Regione               BANDO          PER         LA                             Il bando offre contributi economici per        domande
Lombardia -           CONSERVAZIONE         E   LO                              interventi di mantenimento conservativo,       presentate presso
Direzioni             SVILUPPO               DELLE                              adeguamento                     strutturale,   le     CC     della
Artigianato e         BOTTEGHE ARTIGIANALI E                                    ammodernamento tecnologico e per costi         provincia in cui
Servizi e             DEI NEGOZI STORICI                                        di gestione alle botteghe artigianali ed ai    risiede l’impresa
Commercio,Fiere e     www.regione.lombardia.it/                                 negozi storici                                 dal 16 aprile 2007
Mercati               wps/portal/_s.155/606/.cm                                                                                al    15   maggio
                      d/ad/.ar/sa.link/.c/502/.ce/                                                                             2007
                      628/.p/408?PC_408_linkQu
                      ery=pagename=PortaleLom
                      bardia%2FGenDoc%2FPL_G
                      enDoc_light,c=GenDoc,cid=
                      1173868370071,dir_gen=o
                      ff,ottica=off
REGIONE               L’eccellenza dell’artigianato Legno, metallo, tessuto     Raccolta multimediale in inglese e in (Dicembre 2007)
LOMBARDIA             lombardo                                                  italiano per far conoscere le capacità
Direzione generale                                                              produttive, tecnologiche di ricerca e
artigianato                                                                     innovazione
                      www.artigianato.regione.lo
                      mbardia.it/artigianato/index
                      .php?id=6&tx_ttnews[tt_ne
                      ws]=145&tx_ttnews[backPi
                      d]=93&cHash=fa6c5f9037

Versione 03/03/2012                                                                                                                              8
                                                                                          INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO


ENTE                  PROGETTO                       SETTORE               OBIETTIVO                                            NOTE
REGIONE             CARTI&R                          Tessile e meccanico   Promozione               della         diffusione    PERIODO       DI
LOMBARDIA                                                                  dell’innovazione tecnologica – di prodotto e         REALIZZAZIONE
UNIONCAMERE         www.cestec.it                                          di processo - presso le imprese artigiane e          giugno    2005-
con le Associazioni                                                        a favorire l’adozione di nuove tecnologie            novembre 2006
Regionali                                                                  legate ai materiali innovativi. Prevede: la
dell’Artigianato e                                                         stesura di un’analisi e foresight tecnologico
di Enti di Ricerca                                                         volti a fornire uno scenario di medio-lungo
lombardi                                                                   termine sulle prospettive di evoluzione dei
                                                                           settori tessile e meccanico e ad evidenziare
                                                                           casi di eccellenza nell’adozione dei nuovi
                                                                           materiali; la promozione e scouting del
                                                                           progetto volti a diffondere, presso le
                                                                           imprese artigiane, gli obiettivi di CARTI&R
                                                                           e i risultati dell’analisi e foresight
                                                                           tecnologico; la profilazione di circa 160
                                                                           imprese artigiane volta ad evidenziare la
                                                                           propensione        e     le     potenzialità    di
                                                                           innovazione        delle     singole    imprese;
                                                                           l’accompagnamento verso la realizzazione
                                                                           di 40 progetti di innovazione attraverso:
                                                                           un’assistenza alla pianificazione della
                                                                           strategia aziendale e delle metodologie di
                                                                           adozione dell’innovazione tecnologica; una
                                                                           consulenza personalizzata per valutare la
                                                                           fattibilità dell’idea progettuale e supportare
                                                                           le fasi di avvio e di attuazione del progetto;
                                                                           un supporto per l’individuazione delle
                                                                           agevolazioni finanziarie disponibili.
CLAAI-l'Unione        Fondazione per l’artigianto                          si propone di dare impulso e sviluppo alla
Artigiani della       “GABRIELE LANFREDINI”                                cultura dell'artigianato, di promuovere
Provincia di Milano                                                        iniziative di formazione e aggiornamento
unitamente alla                                                            delle figure professionali legate al settore,
Camera di             www.unioneartigiani.it/inizi                         di dar vita a incontri, convegni, seminari di
Commercio di          ative.htm                                            studio in collaborazione con le istituzioni
Milano                                                                     culturali e scientifiche

Versione 03/03/2012                                                                                                                            9
                                                                                                 INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO


ENTE                  PROGETTO                     SETTORE                      OBIETTIVO                                         NOTE
REGIONE               ARTIGIANA 2008                                            10 manifestazioni locali per valorizzare      e
LOMBARDIA             www.artigianato.regione.l                                 promuovere l’artigianato lombardo
UNIONCAMERE           ombardia.it/artigianato/in
                      dex.php?id=6&tx_ttnews[
                      tt_news]=127&tx_ttnews[
                      backPid]=1&cHash=a5143
                      e9173

FORMAZIONE
ENTE              PROGETTO                         SETTORE                        OBIETTIVO                                          NOTE
Confartigianat    FART                             Termoidraulica                 Fondo per la formazione continua dei
o, CNA,                                            Acconciatura                   dipendenti (impiegati e operai) delle imprese
Casartigiani,     www.unioneartigiani.it/corso_    Installazione pannelli         artigiane che permetterà alle imprese e ai
CLAAI, CGIL,      fart_000.htm                     solari                         propri dipendenti di usufruire di una fonte di
CISL, UIL,                                         Comunicazione e rapporti       finanziamento per accedere a programmi
                                                   con clienti e fornitori        formativi creati sulla base delle specifiche
                                                                                  esigenze aziendali
CPF UNIONE        Corsi di aggiornamento                                          Il CFP Unione Artigiani organizza
artigiani         professionale                                                   periodicamente corsi gratuiti di aggiornamento
                                                                                  professionale rivolti a dipendenti e titolari di
                  www.unioneartigiani.it/corsigr                                  aziende artigiane e piccole medie imprese.
                  atuiti_cfp.html                                                 - aggiornamento professionale per estetiste e
                                                                                  acconciatori
                                                                                  - inglese
                                                                                  - informatica
                                                                                  - comunicazione / parlare in pubblico
                                                                                  - installazione pannelli solari
                                                                                  - saldatura
ELFI              Le nuove tecnologie e lo         Termoidraulica, elettrico,     erogare corsi formativi a un potenziale di 1028    (Aprile 2002)
                  sviluppo delle competenze        legno, meccanica-              Artigiani per un complessivo di 6122 ore
                  delle risorse umane nelle        produzione, moda,
                  imprese artigiane                fotografi, imbianchini-
                  www.confartigianato-             decoratori, odontotecnici,
                  lombardia.it/news_org/dyn_d      parrucchieri,
                  etailsdocc25a.html?Chiave=1      autoriparatori,

Versione 03/03/2012                                                                                                                                  10
                                                                                     INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

                  9&HtmlDetailsInclude=002          intersettoriali
ENTE              PROGETTO                          SETTORE           OBIETTIVO                                          NOTE
Confartigianat Progetto di rete del sistema                           Realizzare una piattaforma informatica             In fase di
o e altri enti di Confartigianato per una                             contenente una banca dati dei corsi formativi      realizzazione.
formazione        creazione, sperimentazione e                                                                           (Aprile 2002)
                  diffusione di strumenti per la
                  formazione continua con
                  l`utilizzo n.t.i.c
                  www.confartigianato-
                  lombardia.it/news_org/dyn_d
                  etailsdoc26ce.html?Chiave=2
                  1&HtmlDetailsInclude=002
REGIONE           PROGETTO SICUREZZA                                  Formazione ed informazione dei datori di lavoro    Riferimento a
LOMBARDIA                                                             (nonché formazione ed informazione dei             D Lgs 626/94
                  www.unioneartigiani.it/mostra                       rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza     (scadenze
                  _news.php3?id=427                                   territoriale); finanziamento alle imprese che      gennaio-
                                                                      accedono ai servizi in materia di sicurezza e      febbraio 2008)
                                                                      ambiente di lavoro; incentivi alle imprese che
                                                                      realizzano investimenti finalizzati al
                                                                      miglioramento della sicurezza e dell'ambiente
                                                                      del lavoro.
REGIONE           Progetto SPRIINT                                    SPRIINT intende agevolare la creazione di          Approvato
LOMBARDIA         Accompagnamento delle                               competenze in materia di innovazione               dicembre 2007
                  imprese artigiane verso                             nell’accezione più ampia del termine. SPRIINT
                  l’innovazione e la ricerca                          prevede l’attivazione di una misura che
                                                                      permetterà a 50 imprese di accedere alla
                  www.artigianato.regione.lomb                        consulenza, per un massimo di venti giornate
                  ardia.it/artigianato/index.php?                     lavorative, di un Mediatore Temporaneo di
                  id=6&tx_ttnews[tt_news]=14                          Innovazione.
                  8&tx_ttnews[backPid]=93&cH
                  ash=f30131b735
Regione           Bando Innovazione per la                            Azioni di supporto alle singole imprese per la     Bando del 18
Lombardia         competitività                                       realizzazione di processi di innovazione           ottobre 2006
CAMERE DI                                                             tecnologica, organizzativa e gestionale, al fine   chiuso il 20
COMMERCIO         www.mi.camcom.it/show.jsp?                          di rafforzare le competenze e le capacità del      aprile 2007
                  page=663030                                         proprio capitale umano e, nel contempo,
                                                                      attivare adeguati strumenti finanziari nella

Versione 03/03/2012                                                                                                                       11
                                                                                             INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

                                                                             gestione dei processi innovativi.
COMPETITIVITA’
ENTE                  PROGETTO                       SETTORE               OBIETTIVO                                          NOTE
ECIPA ente            BENCHART                                             Il progetto consente di effettuare l’analisi     (dicembre 2007)
attuatore                                                                  aziendale, prendendo in esame le aree
promosso da           www.bench-art.it                                     strategicamente importanti; confrontarsi con
Regione                                                                    altre imprese del settore e/o del territorio per
Lombardia e                                                                migliorare le proprie strategie e aumentare la
Unioncamere                                                                competitività; partecipare a percorsi per il
Lombardia                                                                  miglioramento continuo e il riconoscimento
                                                                           dei risultati aziendali (Premi); dare visibilità
                                                                           alle imprese che hanno conseguito i migliori
                                                                           risultati
REGIONE               Voucher per partecipare a                            Sostegno alle micro, medie e piccole imprese Richieste a partire
LOMBARDIA E           fiere e rassegne all’estero                          per la partecipazione alle principali fiere      da giugno 2007
CAMERE DI                                                                  internazionali in Italia e all’Estero
COMMERCIO             www.unioneartigiani.it/mostr
                      a_news.php3?id=407

Regione Lombardia     V.In.Co Vincere insieme la Metalmeccanico e tessile Favorire l’aggregazione fra imprese artigiane       (gennaio 2008)
Unioncamere           concorrenza                                         come strategia vincente
Lombardia
realizzato da         www.lom.camcom.it/news.as
Politecnico           p?show=0&IDNews=173
Innovazione
insieme a
Confartigianato,
CNA, Casartigiani
e CLAAI
Confartigianato       Strumenti di sviluppo                                Offrire alle imprese artigiane strumenti
con contributo di     dell’impresa artigiana:                              concreti di sviluppo, finalizzati al
Regione               inglese ed                                           miglioramento delle professionalità e alla
Lombardia             internazionalizzazione                               conseguente evoluzione delle proprie realtà
Unioncamere                                                                aziendali, sia nei confronti dei mercati esteri,
Lombardia             www.confartigianato-                                 sia per affrontare il costante incremento della
ELFI                  lombardia.it/news_org/dyn_                           terminologia tecnica in lingua inglese.
                      detailsdocfa0f.html?Chiave=
                      11&HtmlDetailsInclude=002

Versione 03/03/2012                                                                                                                            12
                                                                                                  INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO


ENTE                  PROGETTO                         SETTORE                  OBIETTIVO                                          NOTE
Regione               Spring3 100progetti per          Settore manifatturiero   Per avviare le proprie strategie di            il bando scade il 15
Lombardia - DG        l’internazionalizzazione                                  internazionalizzazione, le aziende selezionate Febbraio 2008
Artigianato e         (III EDIZIONE DEL                                         potranno usufruire di:
Servizi e DG          PROGETTO SPRING)                                          una consulenza gratuita di 15 giornate
Industria, PMI e                                                                nell'arco di sei mesi, da parte di una figura
Cooperazione - in     www.regione.lombardia.it/w                                specializzata, il Temporary Export Manager,
collaborazione con    ps/portal/_s.155/606?divcnt                               quale sostegno qualificato e professionale
Cestec                =pagename=PortaleLombar                                   alla propria attività;
                      dia/News/PL_singola_news,c
                                                                                l'affiancamento gratuito di uno stagista per
                      =News,cid=1196862026085
                                                                                sei mesi (part-time) con il compito di
                      &PRLso=off
                                                                                supportare l'azienda durante lo svolgimento
                                                                                del progetto, affiancando il Temporary Export
                                                                                Manager;
                                                                                la partecipazione gratuita a corsi di
                                                                                formazione specifica sui diversi aspetti
                                                                                dell'internazionalizzazione

Confartigianato       Il trasferimento                                          Formazione del personale per fornire gli
Regione               dell´innovazione                                          strumenti per supportare le imprese artigiane
Lombardia             tecnologica nell´impresa                                  lombarde ed aiutarle a districarsi nel labirinto
Unioncamere           artigiana                                                 delle proposte legate all`Innovazione
Lombardia                                                                       Tecnologica, contribuendo al miglioramento
                      www.confartigianato-                                      della loro competitività sui mercati italiani ed
                      lombardia.it/news_org/dyn_                                esteri.
                      detailsdoc5689.html?Chiave
                      =10&HtmlDetailsInclude=00
                      2

CLAAI e ICE-          Accordo di collaborazione                                 Individuazione di nuove metodologie di
Istituto del          per lo sviluppo                                           lavoro comuni per una crescente
commercio estero      internazionale                                            internazionalizzazione delle imprese artigiane
                      dell’artigianato

                      www.unioneartigiani.it/iniziat
                      ive.htm


Versione 03/03/2012                                                                                                                              13
                                                                                   INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO


ENTE                  PROGETTO                        SETTORE   OBIETTIVO                                        NOTE
REGIONE               Servizi per la                            La misura intende sostenere la domanda di       giugno 2006
LOMBARDIA             competitività delle                       servizi per la competitività delle imprese
                      imprese artigiane singole                 artigiane lombarde.
                      e associate                               Gli interventi devono perseguire i seguenti
                                                                obiettivi:
                      www.artigianato.regione.lom               Favorire la promozione e il marketing delle
                      bardia.it/artigianato/index.p             imprese artigiane lombarde; Favorire
                      hp?id=158                                 l’innovazione informatica attraverso l’utilizzo
                                                                di servizi Information and Communication
                                                                Technology (ICT); Promuovere l’innovazione
                                                                tecnologica delle imprese artigiane;
                                                                Sostenere l’efficienza gestionale ed
                                                                organizzativa del sistema produttivo
                                                                regionale;
                                                                Rafforzare e sostenere la cultura della qualità
                                                                nel comparto artigiano; Promuovere
                                                                l’ecoefficienza delle produzioni;
REGIONE               BANDO                                     sostenere la competitività e lo sviluppo delle
LOMBARDIA E           INTERNALIZZAZIONE                         imprese lombarde sui mercati esteri
CAMERE DI             2007-2008                                 attraverso la partecipazione a fiere
COMMERCIO                                                       internazionali in Italia e all'estero e alla
                                                                partecipazione a missioni imprenditoriali
                      www.lombardiapoint.it/index               all'estero.
                      .phtml?tmpl=2&explode=47.
                      03
UNIONE                Servizio Export per                       ha predisposto un servizio per le aziende che
ARTIGIANI in          aiutare le imprese                        intendono instaurare rapporti di import export
accordo con           artigiane                                 delle loro produzioni con Paesi esteri
PROMOS
(l’azienda speciale   www.unioneartigiani.it/merc
della Camera di       ati.htm
Commercio
Industria e
Agricoltura di
Milano)


Versione 03/03/2012                                                                                                           14
                                                                                  INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO


ENTE                  PROGETTO                        SETTORE   OBIETTIVO                                          NOTE
Promos/Camera di      Progetto MedArt 2006:                     network di servizio per le imprese artigianale
Commercio di          servizi per lo sviluppo                   e le PMI mediterranee e le loro associazioni.
Milano in             nell’area mediterranea                    Il Progetto si propone di offrire alle imprese
collaborazione con                                              partecipanti un servizio di informazione e di
altre Camere di       www.cnalombardia.it/cnacm                 primo contatto, nonché servizi specializzati.
Commercio e le        s/uploads///docs/PROMOZIO                 Le imprese possono aderire gratuitamente,
Associazioni          NE%20Network%203.pdf                      accedendo ai servizi da esso offerti :
artigianali e con                                               -   attività di prima informazione da parte
REGIONE                                                             degli uffici locali (gratuita);
LOMBARDIA e                                                     - attività di networking elettronico con
UNIONCAMERE                                                         aziende dei Paesi partner aderenti al
LOMBARDIA                                                           progetto (gratuita): possibilità di
                                                                    partecipazione a missioni di business nei
                                                                    diversi paesi con i soli costi di viaggio e
                                                                    soggiorno; accesso a prezzo scontato ai
                                                                    servizi di assistenza specialistica;
REGIONE               Show room                                 Sostenere con un contributo a
LOMBARDIA             dell’arredamento                          cofinanziamento, l’apertura di uno show-
UNIONCAMERE           lombardo a Mosca                          room dell’arredamento lombardo nella città di
LOMBARDIA             www.unioneartigiani.it/merc               Mosca promosso nelle principali città della
PROMOS                ati.htm                                   Federazione Russa.

REGIONE               Contributi per lo sviluppo                Realizzazione, ammodernamento e                    Le domande di
LOMBARDIA             degli insediamenti                        riqualificazione delle aree produttive a           contributi dovranno
                      artigiani                                 prevalente presenza di imprese artigiane.          essere presentate
                      “Bando per lo sviluppo                    Contributi a consorzi e altre forme                entro il 15 ottobre
                      degli insediamenti                        associative tra imprese artigiane per opere        2007
                      produttivi artigiani e della              dirette alla realizzazione, modernizzazione e
                      competitività del sistema                 riqualificazione degli insediamenti artigiani ed
                      produttivo”                               alla realizzazione di servizi comuni per le
                                                                imprese
                      www.artigianato.regione.lom               Contributi alle imprese artigiane, localizzate
                      bardia.it/artigianato/index.p             negli insediamenti produttivi, per interventi
                      hp?id=6&tx_ttnews[tt_news]                d’innovazione in campo ambientale,
                      =147&tx_ttnews[backPid]=9
                                                                tecnologico, organizzativo e della sicurezza
                      3&cHash=e5d89f39c2

Versione 03/03/2012                                                                                                                 15
                                                                                  INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO


ENTE                  PROGETTO                        SETTORE   OBIETTIVO                                          NOTE
UNIONE EUROPEA        MentorChem - "Mentoring         CHIMICO   Il progetto, si focalizza sui seguenti temi:       Periodo di
REGIONE               European Knowledge of the                 Analisi dei punti deboli/delle necessità di        realizzazione
LOMBARDIA             Chemical Regions                          Sachsen Anhalt e Principado de Asturias            Febbraio 2004-
                                                                (SWOT regionale);                                  luglio 2005
                                                                Analisi dei punti di forza/casi di eccellenza
                      www.cestec.it
                                                                della Regione Lombardia (SWOT regionale);
                                                                Trasferimento di know-how in merito a
                                                                strategie innovative (azione di "Mentoring").
                                                                Il Progetto mira ad ottenere nel settore
                                                                chimico delle tre Regioni coinvolte: Uno
                                                                scambio di informazioni; L'impostazioni di
                                                                azioni pilota nel campo della ricerca; La
                                                                presentazione di modelli di sviluppo
                                                                innovativi; La creazione di un network su
                                                                tematiche chimiche.
REGIONE               NBG - Next Business                       Incremento dell'informazione, conoscenza e         Periodo di
LOMBARDIA E           Generation                                competenza dei decision maker delle Regioni        realizzazione
CESTEC                                                          coinvolte nel progetto in relazione alla           Gennaio 2005-
                      www.cestec.it
                                                                promozione del passaggio generazionale;            dicembre 2007
                                                                Identificazione e trasferimento di buone
                                                                pratiche tra le Regioni coinvolte;
                                                                Sviluppo di nuovi approcci
REGIONE               SISAL PROGETTO A                          sostenere la presenza di imprese artigiane e       Le azioni dovranno
LOMBARDIA             SUPPORTO                                  di servizi lombardi in contesti internazionali     svolgersi nel
DIREZIONE             DELL’INTERNAZIONALIZZ                     attraverso tutte quelle azioni preliminari         periodo
GENERALE              AZIONE DEL SISTEMA                        finalizzate alla costituzione di reti permanenti   settembre2007-
ARTIGIANATO E         ARTIGIANO LOMBARDO                        all’estero rendendo più penetrante e solida        maggio2008
SERVIZI                                                         l’azione di un gruppo di aziende in aree
                                                                estere ad alta competitività.
                      www.artigianato.regione.lom
                      bardia.it/artigianato/index.p
                      hp?id=6&tx_ttnews[tt_news]
                      =112&tx_ttnews[backPid]=9
                      3&cHash=443c50d830



Versione 03/03/2012                                                                                                                 16
                                                                                 INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO


ENTE                  PROGETTO                       SETTORE   OBIETTIVO                                         NOTE
REGIONE               SPRING ADVANCED                          l'obiettivo è di guidare alcune imprese che       Da luglio 2006
LOMBARDIA E                                                    hanno partecipato con profitto a SPRING per
CESTEC                www.cestec.it/index.html?htt             rafforzare e strutturare la loro presenza su
                      p://www.cestec.it/archivio-              alcuni mercati internazionali, concretizzando
                      ne.html                                  alcune strategie delineate per portare a
                                                               compimento i progetti ipotizzati.
CESTEC,               IRC LOMBARDIA                            rafforzare la competitività delle imprese         PERIODO DI
Consorzio                                                      lombarde, e in particolare delle PMI,             REALIZZAZIONE
Politecnico           www.irclombardia.it/viewpag              aiutandole nella ricerca di partnership a         aprile 2004-marzo
Innovazione,          es.asp                                   livello europeo sia promuovendone le              2008
Camera di             www.cestec.it                            tecnologie innovative sia evidenziandone le
Commercio di                                                   esigenze tecnologiche. Servizi offerti:
Milano e FAST                                                  Visite/Audit in azienda per identificare
(Federazione delle                                             innovazioni e/o bisogni tecnologici delle
associazioni                                                   imprese lombarde; Predisposizione e
scientifiche e                                                 pubblicazione nel data base della rete IRC di
tecniche)                                                      profili tecnologici di soggetti lombardi;
                                                               Ricerca di tecnologie sviluppate in altri paesi
                                                               allo scopo di soddisfare i bisogni emersi a
                                                               livello locale; Promozione e diffusione delle
                                                               opportunità tecnologiche esistenti attraverso
                                                               la rete IRC; Assistenza personalizzata;
                                                               Servizi sulla finanza per l'innovazione;
                                                               Organizzazione di eventi transnazionali
                                                               congiunti in cooperazione con altri IRC;
                                                               Disseminazione dell'innovazione realizzando
                                                               workshop e seminari in Lombardia in
                                                               collaborazione con associazioni di settore,
                                                               centri per l'innovazione, ecc.




Versione 03/03/2012                                                                                                               17
                                                                                                    INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

INNOVAZIONI

ENTE                  PROGETTO                        SETTORE                     OBIETTIVO                                       NOTE
REGIONE               METADISTRETTI: 20               Biotecnologie alimentari,   Le piccole e medie imprese lombarde che
LOMBARDIA             MILIONI PER LA                  Biotecnologie non           operano nel campo delle biotecnologie,
                      COMPETITIVITA'                  alimentari,                 della moda, del design e dei nuovi
                                                      Moda, Design, Nuovi         materiali possono candidarsi ad accedere a
                                                      Materiali                   contributi regionali (fino al 50% dei costi e
                      www.regione.lombardia.it/w                                  fino ad un milione di euro per progetto)
                      ps/portal/_s.155/606?divcnt                                 per un importo complessivo di 20 milioni di
                      =pagename=PortaleLombar                                     euro, destinati a sostenere progetti di
                      dia%2FPrimoPiano%2FPL_pr
                                                                                  ricerca ed innovazione industriale che ne
                      imo_piano,c=PrimoPiano,cid
                                                                                  sostengano la competitività e la capacità di
                      =1130953516396,dir_gen=o
                      ff,fronte=off,ottica=off&PRLs                               lavorare a rete tra loro e con il mondo
                      o=off                                                       della ricerca.
REGIONE               Misure di sostegno al                                       alcune misure di sostegno al credito            LR 1/2007 per il 2008
LOMBARDIA             credito artigiano “ex                                       riservato alle imprese artigiane:               sono state approvate
                      ARTIGIANCASSA”                                              Microcredito - Finanziamenti da un minimo       1.350 domande di
                                                                                  di 10 mila ad un massimo di 15 mila euro        finanziamento e
                      www.unioneartigiani.it/mostr                                per: acquisto attrezzature e macchinari;        stanziati 10.645.610
                      a_news.php3?id=413                                          costi di manutenzione ordinaria e               euro
                                                                                  straordinaria; acquisto di scorte;
                                                                                  Investimenti –finanziamenti da un minimo
                                                                                  di 15.001 fino a 350 mila euro per:
                                                                                  impianto, ampliamento e
                                                                                  ammodernamento dell’unità produttiva;
                                                                                  acquisto macchine, attrezzi e automezzi
                                                                                  nuovi.

REGIONE               Finanziamenti per nuove         Settore manifatturiero      Il progetto prevede Finanziamenti per           LR 22/06
LOMBARDIA             imprese                                                     Costi per adeguamenti tecnici ed
                                                                                  impiantistici dell’immobile sede
                      www.unioneartigiani.it/mostr                                dell’attività; Acquisto di beni strumentali
                      a_news.php3?id=428                                          nuovi ed usati; Spese di attivazione e
                                                                                  progettazione siti internet; Acquisto di
                                                                                  automezzi necessari all’attività aziendale


Versione 03/03/2012                                                                                                                                  18
                                                                                 INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

ENTE                  PROGETTO                        SETTORE   OBIETTIVO                                     NOTE
REGIONE                Finanziamenti per                        Sono previsti finanziamenti per l’acquisto
LOMBARDIA             imprese operanti in Area                  di: attrezzature, dispositivi e macchinari
                      Obiettivo 2                               comprese le spese di installazione;
                                                                acquisto di impianti industriali;
                      www.unioneartigiani.it/mostr              l’ampliamento e/o la ristrutturazione della
                      a_news.php3?id=375                        sede produttiva; interventi di tutela
                                                                ambientale e di sicurezza sul lavoro;
                                                                consulenze tecniche, investimenti in ICT,
                                                                studi e ricerche, acquisto di licenze e
                                                                brevetti, certificazione di prodotto e/o
                                                                qualità, la predisposizione di sistemi di
                                                                controllo qualità; acquisto di scorte
                                                                (massimo 10% dell’investimento
                                                                ammesso); spese per investimenti in
                                                                innovazione tecnologica
REGIONE               Incentivi agli investimenti               Si propone di favorire i processi di          Nuove graduatorie
LOMBARDIA             delle imprese                             innovazione tecnologica, con particolare      relative al 13
                                                                attenzione alla riduzione dell'impatto        dicembre 2007
                      www.artigianato.regione.lom               ambientale delle imprese artigiane e di
                      bardia.it/artigianato/index.p             potenziare, realizzare, consolidare e
                      hp?id=157                                 riqualificare la loro dotazione
                                                                infrastrutturale. I progetti si compongono
                                                                di diverse tipologie:
                                                                Investimenti in innovazione tecnologia per
                                                                acquisto di macchine utensili o di
                                                                produzione;
                                                                Investimenti in innovazione tecnologica
                                                                per la creazione di nuovi impianti,
                                                                l'ammodernamento, la ristrutturazione la
                                                                riconversione, la riattivazione e la
                                                                delocalizzazione degli impianti produttivi;
                                                                Investimenti per il potenziamento,
                                                                consolidamento, realizzazione e
                                                                riqualificazione della dotazione
                                                                infrastrutturale delle imprese artigiane.


Versione 03/03/2012                                                                                                               19
                                                                                 INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

ENTE                  PROGETTO                       SETTORE   OBIETTIVO                                       NOTE
CAMERA DI             Abbattimento tassi per                   Gli investimenti ammessi dovranno               Imprese che
COMMERCIO DI          investimenti gestionali in               riguardare: acquisto, rinnovo di                ottengono
MILANO                azienda                                  attrezzature e sistemi informatici;             finanziamenti erogati
                                                               ristrutturazione, acquisto e rinnovo di         da Cooperativa
                      www.unioneartigiani.it/mostr             immobili destinati all’attività dell’impresa;   Artigiana di garanzia
                      a_news.php3?id=370                       acquisto marchi, brevetti, aziende o rami       tra il 1 gennaio-31
                                                               di azienda; acquisto automezzi del tipo o       dicembre 2007
                                                               per l’importo fiscalmente deducibile dal
                                                               reddito d’impresa; scorte fino al 20%
                                                               dell’importo complessivo (40% per le
                                                               nuove imprese)
CCIAA -CAMERA   Contributi in conto                            Sostenere le PMI in piani di investimenti       Domande da
DI COMMERCIO DI abbattimento tassi della                       rivolti a:                                      presentare entro
MILANO          CAMERA DI COMMERCIO                            avvio di attività imprenditoriale e acquisto    dicembre 2007
                di Milano per programmi                        di attività preesistente; realizzazione di
                di investimento                                progetti aziendali innovativi connessi
                                                               all’introduzione di qualificazione e di
                      www.mi.camcom.it/show.jsp                innovazione di prodotto, tecnologica o
                      ?page=292620                             organizzativa; incremento e/o
                                                               miglioramento della capacità produttiva
                                                               attraverso l’ammodernamento,
                                                               l’ampliamento dei processi aziendali e delle
                                                               strutture operative; miglioramento
                                                               organizzativo e gestionale attraverso
                                                               l’adeguamento strumentale e tecnologico
                                                               del sistema informativo.
COPERATIVA DI         “Bond dei Territori” :                   Il finanziamento può essere accordato per:      Il rimborso avviene in
GARANZIA DI           finanziamento a                          investimenti produttivi e/o aumento della       rate trimestrali da
UNIONE                condizioni agevolate                     produttività; programmi di spesa di             gennaio 2008 a
ARTIGIANI                                                      innovazione tecnologica; ricapitalizzazione     dicembre 2012
                      www.unioneartigiani.it/mostr             aziendale; investimenti per la formazione
                      a_news.php3?id=415                       del personale; sostegno di altre esigenze
                                                               finanziarie. Le imprese con commissioni di
                                                               garanzia ridotte allo 0,60%, possono
                                                               ottenere un finanziamento della durata di
                                                               5 anni ad un tasso pari all’Euribor.

Versione 03/03/2012                                                                                                                20
                                                                                                   INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

ENTE                  PROGETTO                       SETTORE                     OBIETTIVO                                       NOTE
PROVINCIA DI          Bando per il sostegno alle                                 Stimolare la partecipazione delle P.M.I.
COMO REGIONE          P.M.I. per progetti di                                     della provincia di Como a progetti di
LOMBARDIA             ricerca                                                    ricerca ed Innovazione europei, nazionali o
                      ed innovazione                                             regionali sviluppati in collaborazione con
                      tecnologica                                                Università e Centri di Ricerca pubblici o
                                                                                 privati; favorire la cooperazione tra P.M.I.,
                      www.provincia.como.it/provi                                Grandi Imprese, Università e Centri di
                      nciacomo/home/int.jsp?_pag                                 Ricerca.
                      eid=115,1144044
REGIONE               Bando per gruppi di                                        Finanziare azioni volte a migliorare la         Novembre 2007
LOMBARDIA E           imprese finalizzato a                                      sostenibilità ambientale di sistemi             prima fase di
CAMERE DI             miglior sostenibilità                                      infrastrutturali e processi produttivi          attuazione
COMMERCIO             ambientale                                                 finalizzata a migliorare l’ambiente urbano
                                                                                 tramite riduzione delle emissioni
                      www.unioneartigiani.it/mostr                               atmosferiche ed acustiche
                      a_news.php3?id=419
CONFINDUSTRIA         Il premio "I x I"              Il Premio Imprese X         Confindustria, in collaborazione con APQI – Premiazione marzo
                                                     l’Innovazione assegnerà     Associazione Premio Qualità Italia e con      2008. In corso fase di
                      www.confindustriaixi.it/ixi/pr un riconoscimento di        alcuni esperti del settore, intende offrire   autovalutazione
                      emio.html                      eccellenza alle migliori    un significativo contributo ad un processo
                                                     tra le imprese              di diffusione della cultura dell’innovazione
                                                     partecipanti, suddivise     che deve coinvolgere tutto il sistema
                                                     in tre categorie distinte   produttivo italiano, lanciando un grande
                                                     per dimensione:             Premio Nazionale.
                                                     Imprese con un numero       Il Premio è aperto a tutte le imprese
                                                     di dipendenti minore o      produttrici di beni e servizi con sede
                                                     uguale a 50                 operativa in Italia.
                                                     Imprese con un numero       La definizione di Innovazione accolta ai fini
                                                     di dipendenti compreso      del Premio Nazionale si riferisce a:
                                                     tra 51 e 250                - Innovazione di prodotto o servizio
                                                     Imprese con un numero       (incrementale o radicale)
                                                     di dipendenti compreso      - Innovazione di processo
                                                     tra 251 e 1500              - Innovazione organizzativa, gestionale o
                                                                                 tecnologica
                                                                                 - Innovazione strategica o di modello di
                                                                                 business.

Versione 03/03/2012                                                                                                                                21
                                                                                                INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

ENTE                  PROGETTO                      SETTORE                   OBIETTIVO                                         NOTE
REGIONE               Prime Cup - Progetti di                                 Il progetto "Prime Cup" prevede
LOMBARDIA             ricerca applicata a favore                              l'inserimento presso le PMI artigiane,
FONDAZIONE            della PMI lombarde                                      industriali, alberghiere di una figura
TRIENNALE DI                                                                  specializzata di "Progettista Designer", in
MILANO                http://62.101.84.161/spazio                             grado di sviluppare le idee progettuali da
                      regione/SRINTERNET.nsf/0/d                              queste presentate.
                      9f7ab7eed4df17ec12573630                                Con questo intervento si intende contribuire a:
                      0259e4d?OpenDocument                                    incrementare il trasferimento di innovazione
                                                                              tecnologica nelle imprese lombarde;
                                                                              stimolare l'ingresso di giovani progettisti
                                                                              all'interno delle imprese ad alto potenziale
                                                                              innovativo nel settore manifatturiero;
                                                                              qualificare la crescita del capitale umano
                                                                              aziendale; sostenere l'aggregazione di imprese.
La Provincia di       Bando nuove imprese         Ricerca e Sviluppo,         La Provincia di Milano, la Camera di      Le domande possono
Milano, la Camera     creative e innovative       Risparmio Energetico,       Commercio di Milano e la Camera di        essere inoltrate dal 15
di Commercio di       (2008)                      Editoria, Radio e TV,       Commercio di Monza e Brianza stanziano € febbraio al 15 aprile
Milano e la                                       Cinema, Musica,             1.500.000,00 per favorire la nascita e lo 2008
Camera di             http://www3.provincia.mi Spettacolo, Design e           sviluppo di nuove imprese creative a forte
Commercio di          .it/economia/attivitaserviz Architettura, Pubblicità,   contenuto innovativo attraverso la Terza
Monza e Brianza       i/sostegnoalleimprese/ban Moda, Arte, Giochi e          Edizione del Bando per il sostegno alla
                      diincorso/creative_2008.h Videogames                    creazione di nuove imprese creative e
                      tml                                                     innovative.
                                                                              Si rivolge ad aspiranti imprenditori e Micro,
                                                                              Piccole e Medie Imprese di recente
                                                                              creazione (non anteriore al 1/1/2007)
                                                                              della provincia di Milano o di Monza e
                                                                              Brianza.
CAMERA DI             Contributi per                                          La Camera di Commercio di Milano
COMMERCIO DI          l'informatizzazione delle                               attraverso questo bando vuole sostenere
MILANO                imprese artigiane                                       le imprese artigiane della provincia di
                                                                              Milano che realizzano progetti aziendali
                      http://www.axura.com/notizi
                                                                              rivolti al miglioramento dell'efficienza
                      e/Finanziamenti-per-le-
                                                                              organizzativa e gestionale, mediante
                      imprese-artigiane-di-
                      Milano.htm?anno=2003                                    l'utilizzo delle tecnologie informatiche e
                                                                              delle applicazioni Internet.


Versione 03/03/2012                                                                                                                          22
                                                   INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO


PROGETTI EUROPEI PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

FINANZIAMENTI COMUNITARI PER LE PMI
(http://ec.europa.eu/enterprise/sme/fund_tools/fund_tools_theme7_it.htm)

                CONTATTI PER UNA CONSULENZA SU PROGRAMMI DI FINANZIAMENTO
                             Euro Info Centre Azienda Speciale - CCIAA Milano
                                             Mr Attilio Martinetti
                                        Tel.: +39 02 85155244
                                          Fax: +39 02 85155308
                                         E-mail: eic@mi.camcom.it
                                      http://www.mi.euroinfocentre.it



JEREMIE

(www.eif.org/jeremie http://ec.europa.eu/regional_policy/funds/2007/jjj/jeremie_en.htm)
Jeremie è un’iniziativa congiunta della Commissione, della BEI e del Fondo Europeo per gli
Investimenti (FEI). Attraverso una serie di azioni coerenti, Jeremie si propone, da un lato di
individuare le tipologie di finanziamento maggiormente carenti rispetto ai bisogni contingenti
delle imprese europee; dall’altra di facilitare l’accesso delle PMI ai finanziamenti europei, in
particolare microcredito, capitale di rischio, prestiti, garanzie e nuove forme di finanziamento.
Le azioni si strutturano essenzialmente attorno a due fasi:
- una prima fase preparatoria, lungo il biennio 2006-2007, durante la quale la Commissione, in
collaborazione col FEI e con le autorità nazionali e regionali, sarà impegnata a monitorare e
valutare le maggiori lacune dei servizi di finanziamento nazionali e regionali alle imprese (gap
analysis);
- in una seconda fase, le informazioni raccolte verranno utilizzate per mettere a punto un
programma di agevolazione dei finanziamenti, operativo durante tutto il periodo 2007-2013.
Il FEI svolgerà quindi un ruolo di assistenza e consulenza a sostegno delle autorità responsabili
dei programmi di coesione per aiutarle a colmare le lacune identificate. Tale aiuto avrà la
forma di una gestione esperta delle risorse messe a disposizione dal programma Jeremie. Allo
stesso tempo il FEI potrà svolgere un ruolo di intermediazione presso gli istituti finanziari
accreditati all’emissione dei finanziamenti. In questo modo le PMI di tutte le regioni europee
potranno beneficiare di servizi finanziari personalizzati che le mettano in grado di adattarsi
all’evoluzione dei mercati. La realizzazione e il successo dell’iniziativa dipenderanno
dall’appoggio e dalla cooperazione delle autorità degli Stati membri e delle regioni.
Il programma risponde alle due domande fondamentali di migliorare l’utilizzo dei finanziamenti
europei e l’accesso delle PMI al capitale di rischio ed al mercato delle nuove tecnologie
aumentando la presenza e la visibilità dei finanziamenti alternativi. Quest’ultimo punto
rappresenta infatti un ostacolo maggiore per molte imprese e ne impedisce uno sviluppo
armonioso.


PROGRAMMA QUADRO PER LA COMPETITIVITA’ E INNOVAZIONE

(http://ec.europa.eu/cip/index_en.htm www.eif.org)
Nell'ambito del Programma quadro per l'Innovazione e la Competitività (PIC), 1.130 milioni di
euro sono stati destinati a strumenti finanziari (comunicazione di attuazione 2007/C
302/09)per il periodo 2007-2013. Tali risorse sono ripartite in tre piani, che vengono gestiti
per conto della Commissione europea dal Fondo europeo per gli investimenti (FEI):
1.     Lo strumento a favore delle PMI innovative e a forte crescita (GIF) è finalizzato ad
    aumentare l'offerta di capitale netto per le PMI innovative sia nelle prime fasi (GIF1) che in
    quella di espansione (GIF2). Il GIF condivide rischi e utili con gli investitori privati, fornendo
    una leva importante per la messa a disposizione di capitale netto a beneficio delle PMI
    innovative.



                                                                                                   23
                                                INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

2.      Lo strumento della garanzia alle PMI offre garanzie aggiuntive ai piani previsti, al fine di
    accrescere l'offerta alle PMI di finanziamenti mediante indebitamento, e si concentra sulla
    ricerca di soluzioni ai fallimenti di mercato in quattro aree:
       accesso ai prestiti (o ai loro sostituti, come il leasing) da parte delle PMI con potenziale
        di crescita;
       offerta di microcrediti;
       accesso al capitale netto o al quasi capitale netto;
       cartolarizzazione.
3.      Un piano per lo sviluppo di capacità sosterrà la capacità degli intermediari finanziari in
    alcuni Stati membri.
La gestione di questo programma e la selezione dei progetti avvengono a livello nazionale e/o
regionale.




INVESTIMENTI PROPRI DEL FONDO EUROPEO DEGLI INVESTIMENTI

(www.eif.org)
Il Fondo europeo per gli investimenti (FEI) è stato istituito nel 1994 come un’impresa comune
di tre azionisti: la Banca europea per gli investimenti (BEI), la Commissione europea e altre
istituzioni finanziarie europee. Dal 2000, a seguito della sua riforma, lo statuto e la struttura
azionaria del FEI sono stati rivisti. Pertanto, la BEI è ora l’azionista maggioritario del Fondo
europeo per gli investimenti. La BEI e il FEI formano insieme il cosiddetto Gruppo BEI. Il Fondo
europeo per gli investimenti opera con due strumenti: il capitale di rischio e le garanzie:
        Gli strumenti di capitale di rischio del FEI consistono di investimenti di capitale in fondi
   con capitali a rischio e incubatori d'imprese che sostengono le PMI, in particolare quelle
   appena create e orientate alla tecnologia.
        Gli strumenti di garanzia del FEI prevedono l'offerta di garanzie alle istituzioni
   finanziarie che fanno credito alle PMI.
Con l’effetto leva ottenuto dai propri strumenti operativi nell’ambito del capitale di rischio e di
garanzia, il Fondo europeo per gli investimenti contribuisce allo sviluppo delle PMI nei paesi
membri dell’Unione Europea e nei paesi candidati all’adesione.
I due strumenti operativi che il FEI destina alle PMI sono complementari ai “prestiti globali”
concessi dalla Banca europea per gli investimenti agli intermediari finanziari che sostengono le
PMI. Gli strumenti del FEI sono attuati seguendo condizioni commerciali.
Il Fondo europeo per gli investimenti non è un istituto di credito e non può concedere né
gestire sovvenzioni o aiuti alle PMI. E’ da notare che il FEI non investe direttamente nelle PMI,
ma opera unicamente attraverso intermediari finanziari. Le PMI, che desiderano ottenere
finanziamenti, devono rivolgersi all’intermediario finanziario con cui il FEI opera nel loro paese
o regione. Esso fornirà loro le informazioni necessarie sui criteri d’ammissibilità e sull’iter
procedurale da seguire per richiedere i finanziamenti.


PROGRAMMI DI INNOVAZIONE



7° PROGRAMMA QUADRO PER LA RICERCA E LO SVILUPPO TECNOLOGICO (2007-2013)

( http://ec.europa.eu/research/future/index_en.cfm http://cordis.europa.eu/fp7)
Il 7° Programma quadro per la ricerca e lo sviluppo tecnologico (7°PQ) presta particolare
attenzione alle PMI attraverso i suoi diversi programmi: "Cooperazione" (circa 32,3 miliardi di
euro), "Idee" (circa 7,5 miliardi), "Persone" (circa 4,7 miliardi) e "Capacità" (circa 4,3 miliardi).




                                                                                                  24
                                                 INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

Promozione della partecipazione delle PMI nel        Le PMI sono attivamente incoraggiate a
programma "Cooperazione"                             partecipare a tutte le iniziative di ricerca. Si
                                                     incoraggia inoltre il coinvolgimento delle PMI
                                                     nelle Iniziative tecnologiche congiunte (ITC)
                                                     ogniqualvolta    tale   attività  sia   ritenuta
                                                     opportuna.
Programma "Idee" aperto alle PMI                     Analogamente a qualsiasi altra organizzazione,
                                                     i team di ricerca delle PMI possono competere
                                                     su basi meritocratiche.
Il potenziale umano in ricerca e tecnologia nel      Un'attenzione       particolare  è rivolta   a
programma "Persone"                                  incoraggiare una maggiore partecipazione
                                                     delle PMI nell'ambito dei "Percorsi e alleanze
                                                     fra l'industria e l'università".
"Ricerca a   vantaggio        delle    PMI"    nel   "Ricerca a vantaggio delle PMI" mira a
programma "Capacità"                                 rafforzare la capacità di innovazione delle PMI
                                                     europee e il loro contributo allo sviluppo di
                                                     nuovi prodotti e mercati basati sulla
                                                     tecnologia.
                                                     Il budget indicativo per le iniziative dedicate
                                                     alle PMI è di circa 1,3 miliardi di euro.


PROGRAMMA QUADRO PER L'INNOVAZIONE E LA COMPETITIVITÀ (PIC)

(http://ec.europa.eu/enterprise/enterprise_policy/cip/index_en.htm
http://ec.europa.eu/information_society/eeurope/i2010/inves_innov/index_en.htm)
Il "Programma quadro per l'Innovazione e la Competitività" (PIC) è una risposta coerente e
integrata agli obiettivi della rinnovata strategia di Lisbona per la crescita e l'occupazione. Per il
periodo compreso fra il 2007 e il 2013, il programma dispone di circa 3,6 miliardi di euro.
Per quanto concerne l'innovazione e le tecnologie dell'informazione, il PIC comprende due filoni
principali:
a) il Programma per l'Innovazione e l'Imprenditorialità (PII) finalizzato al miglioramento delle
condizioni per l'innovazione, ad esempio scambi delle migliori pratiche tra gli Stati membri e
iniziative per migliorare, incoraggiare e promuovere l'innovazione nelle imprese. Il programma
sostiene iniziative che favoriscono l'innovazione all'interno di settori specifici, i
raggruppamenti, le alleanze pubblico-privato per l'innovazione e l'applicazione di una gestione
dell'innovazione;
b) il Programma di Sostegno alle Politiche TIC, al quale sono stati destinati circa 728 milioni di
euro. Il programma TIC è finalizzato a stimolare i nuovi mercati convergenti per reti e servizi
elettronici, contenuti multimediali e tecnologie digitali. Esso sostiene inoltre la modernizzazione
dei servizi del settore pubblico che accrescerà la produttività e migliorerà i servizi.

PAXIS

(http://cordis.europa.eu/paxis)
PAXIS, l'azione pilota di eccellenza per le neoimprese innovative (Pilot Action of Excellence on
Innovation Start-ups) è un programma comunitario, recentemente giunto a completamento,
finalizzato a favorire l'avviamento e lo sviluppo di aziende innovative a livello locale e regionale
tramite la creazione di reti, la condivisione di conoscenza e la cooperazione.

PRO INNO EUROPE
(http://cordis.europa.eu/innovation/en/policy/pro-inno.htm)
PRO INNO Europe è una nuova iniziativa politica per l'innovazione destinata a diventare il
punto focale della politica d'innovazione di analisi e sviluppo in tutta Europa. Essa punta a
migliorare l'apprendimento delle politiche basate sulla condivisione delle esperienze in tutta
l'Unione europea e a migliorare l'innovazione della politica di cooperazione trans-nazionale.

                                                                                                  25
                                                INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO



IMP³rove

(www.improve-innovation.eu)
IMP³rove è un’iniziativa, sostenuta da Europe INNOVA, volta a incoraggiare le PMI a sviluppare
e migliorare le proprie capacità di gestione dell’innovazione. Lo strumento di autovalutazione
on line disponibile tramite il sito Web permette alle aziende di valutare le proprie capacità:
dopo un confronto con quelle dei concorrenti, IMP³rove offre loro un servizio di consulenza
teso a migliorare il rendimento nella gestione dell’innovazione.


WOODISM

(http://www.tts.fi/woodism)
WOODISM è un progetto cofinanziato dall'Unione Europea il cui obiettivo principale è quello di
stimolare, incoraggiare e agevolare la partecipazione di PMI e delle industrie del legno
collegate, al Programma Quadro di Ricerca e Sviluppo Tecnologico, utilizzando anche i Nuovi
Strumenti Progetti Integrati e Reti di Eccellenza.
Gli obiettivi strategici volti alla realizzazione del progetto sono:
identificare le necessità delle PMI e promuovere la loro partecipazione ai programmi di ricerca;
sostenere il ruolo delle PMI nella comunità della Ricerca;
soddisfare le necessità delle PMI e la conoscenza offerte da ricercatori;
promuovere la partecipazione delle PMI nelle priorità tematiche del Programma Quadro;
monitorare le tendenze e le attività di Ricerca e Sviluppo Tecnologico nei settori dei prodotti di
legno.
Servizi gratuiti:
- Attività di informazione e diffusione delle opportunità offerte dell' Unione Europea;
- attività di informazione e diffusione di eventi nazionali ed internazionali attraverso
    mailshot, newsletter e sub-network tematici;
- consulenza personalizzata;
- attività di ricerca partner;
- assistenza nella presentazione di progetti di ricerca europei;
-   inserimento di PMI in progetti integrati (IP) e reti di eccellenza (NoE) .

OPEN TTT

(http://www.openttt.eu)
E’ un progetto finanziato dalla Commissione Europea con l'obiettivo di costruire un ponte fra i
due mondi del trasferimento tecnologico e del open source software (OSS), introducendo
nuove metodologie per aiutare le imprese nel recepimento di tecnologia e innovazione e
applicando le peculiarità del modello open. L'approccio è basato sulla creazione di mini-cluster,
gruppi di PMI appartenenti allo stesso settore di interesse ed il loro incontro con sw open
source che possa essere adattato per soddisfare i bisogni dei cluster.
Il progetto copre 4 aree tematiche: Logistica e Trasporti, produzione industriale, energia e
ambiente e Amministrazioni Pubbliche.
In queste aree verrà esaminato e valutato il sw open source adeguato a soddisfare i bisogni del
settore, e verrà creata una mediazione fra le aziende interessate al suo uso e gli sviluppatori di
sw o enti commerciali che diano un supporto appropriato.
Il valore aggiunto dei gruppi tematici consiste nel favorire la sinergia tra gli enti partecipanti e
la creazione di partnership allo scopo di sviluppare o adattare prodotti e soluzioni che
soddisfino esigenze comuni.
Obiettivi del progetto:
. Riunire aziende appartenenti a settori di attività simili.
. Identificare bisogni specifici comuni in termini di software.
. Creare uno scambio proficuo fra aziende e sviluppatori riguardo a progetti di Open Source
software che soddisfino tali bisogni individuati.


                                                                                                 26
                                               INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

FASHION2FUTURE

(www.fashiontofuture.eu )
Gli obiettivi principali di F2F consistono nel migliorare la competitività delle PMI operanti nel
settore tessile/abbigliamento/calzaturiero dell'area Euro-Mediterranea promuovendo la loro
attiva partecipazione ai programmi di finanziamento europei per la ricerca e lo sviluppo
tecnologico (RST) di rafforzare il sistema di innovazione europeo attraverso:
- Lo stabilimento di una rete di PMI nell'ambito dell'industria della moda;
- La promozione della cooperazione tra PMI e centri di ricerca;
- La rimozione delle barriere geografiche;
- L'incoraggiamento dell'apprendimento transnazionale;
- L'estensione della rete a nuovi partner associati a F2F;
- Facilitare l'accesso alle informazioni R&S come opportunità di trasferimento tecnologico e di
    know-how accessibili attraverso il sito www.fashiontofuture.eu;
- Libero accesso a tre database di risultati di R&S, organizzazioni da esperti del settore;
- Informazioni sul progetto, eventi di R&S collegati all'industria della moda e casi di successo
    e di fallimento in precedenti progetti;
- Informazioni aggiornate attraverso la newsletter F2F;
- Incrementare lo sviluppo di idee di progetto ;
- Possibilità di partecipare a circa 70 eventi/conferenze per creare e sviluppare idee progetto;
- Circa 60 sessioni di presentazione di F2F nell'ambito di workshop, seminari e fiere;
- Un “Laboratorio di Progetto”, un servizio appositamente concepito per le PMI, per
    sostenerle nella preparazione di proposte di progetti R&S, nella ricerca di partner
    internazionali e di opportunità di finanziamento appropriate.
I benefici di F2F sono:
- Libero accesso a tutti i servizi, compresi i database esistenti, le newsletter, gli eventi per la
    circolazione di idee, il laboratorio di progetto;
- Miglior accesso a tutti i programmi europei di finanziamento per la R&S;
- Networking semplificato per la ricerca di partner e lo sviluppo di relazioni;
- Estensione della rete europea di organizzazioni che promuovono R&S nel settore della
    moda.



PROGRAMMI DI FORMAZIONE

PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI

(http://ec.europa.eu/dgs/education_culture/newprog/index_en.html
Il programma LEONARDO DA VINCI interessa più direttamente le imprese, in quanto sostiene
le iniziative transnazionali di innovazione per promuovere le conoscenze, le abilità e le
competenze necessarie a un'integrazione positiva nella vita professionale e il pieno esercizio
della cittadinanza.
Sarà data priorità:
- dialogo interculturale (in particolare nel 2008)
- creatività ed innovazione (in particolare nel 2009)
Il processo in cui è coinvolto il programma “Leonardo da Vinci” è volto a:
• rafforzare l’attrattiva, la qualità e l’efficacia dei sistemi di istruzione e di formazione
professionale (promozione della trasparenza, dell’informazione e dell’orientamento, del
riconoscimento delle competenze e delle qualifiche, e rafforzamento della dimensione europea)
• promuovere ulteriormente lo sviluppo, la sperimentazione e l’applicazione degli strumenti
comuni europei per l’istruzione e la formazione professionale (ECVET, EQF)
Un’attenzione particolare, in tutte le azioni Leonardo da Vinci, verrà data alla partecipazione
dei settori, delle parti sociali, delle imprese, in particolare delle PMI.




                                                                                                27
                                                    INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

NEWSLETTER
Questa ricognizione fornisce un’idea delle iniziative in corso e se ripetuta nel tempo
consentirebbe di fornire con un contenuto dispendio di risorse un servizio alle aziende che si
potrebbe concretizzare in una newsletter con i progetti e bandi attualmente in corso da inserire
eventualmente sul portale o da inviare alle aziende che vi si siano iscritte.
Si riporta un possibile modulo di iscrizione in cui si da la possibilità di selezionare il settore e/o
le tematiche di interesse e un esempio di newsletter per tematica (esempio 1).
In alternativa si potrebbe pensare, più semplicemente di creare una newsletter con tutti i bandi
attualmente attivi (esempio 2).


FORM PER L’ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER
Nome

Cognome

Indirizzo e-mail



Tipologia di utente       Artigiano      
                          Altro          

Settori di appartenenza:
                     AGRICOLTURA, CACCIA E SILVICOLTURA
                     PESCA, PISCICOLTURA E SERVIZI CONNESSI
                     ESTRAZIONE DI MINERALI
                     ATTIVITA’ MANIFATTURIERE
                     COSTRUZIONI
                     COMMERCIO INGROSSO E DETTAGLIO; RIPARAZIONE DI AUTO, MOTO E BENI PERSONALI
                     ALBERGHI E RISTORANTI
                     TRASPORTI, MAGAZZINAGGIO E COMUNICAZIONI
                     ATTIVITA’ IMMOBILIARI, NOLEGGIO, INFORMATICA, RICERCA, PROFESS. ED IMPRENDIT.
                     ALTRI SERVIZI PUBBLICI, SOCIALI E PERSONALI




Categorie a cui iscriversi:
                              TEMATICHE:
                               COMUNICAZIONE E SERVIZI INNOVATIVI
                               FINANZIAMENTI e BANDI per INNOVAZIONE
                               CORSI DI FORMAZIONE
                               FIERE

                              SETTORI:
                               AGRICOLTURA, CACCIA E SILVICOLTURA
                               PESCA, PISCICOLTURA E SERVIZI CONNESSI
                               ESTRAZIONE DI MINERALI
                               ATTIVITA’ MANIFATTURIERE
                               COSTRUZIONI
                               COMMERCIO INGROSSO E DETTAGLIO; RIPARAZIONE DI AUTO, MOTO E BENI
                              PERSONALI
                               ALBERGHI E RISTORANTI
                               TRASPORTI, MAGAZZINAGGIO E COMUNICAZIONI
                               ATTIVITA’ IMMOBILIARI, NOLEGGIO, INFORMATICA, RICERCA, PROFESS. ED
                              IMPRENDIT.
                               ALTRI SERVIZI PUBBLICI, SOCIALI E PERSONALI




                                                                                                      28
                                                 INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO


ESEMPIO 1
Ipotesi di newsletter
Tematica: Bando per innovazione
Settore: attività manifatturiere (moda)

Bando per il sostegno alla creazione di nuove imprese creative e innovative.
La Provincia di Milano, la Camera di Commercio di Milano e la Camera di Commercio di Monza
e Brianza hanno stanziano € 1.500.000,00.

L’obiettivo è quello di favorire la nascita e lo sviluppo di nuove imprese creative a forte contenuto
innovativo attraverso la Terza Edizione del Bando per il sostegno alla creazione di nuove imprese
creative e innovative.

Il bando si rivolge in particolar modo ad Aspiranti imprenditori e Micro, Piccole e Medie Imprese di
recente creazione (non anteriore al 1/1/2007) della provincia di Milano o di Monza e Brianza

I settori di interesse sono Ricerca e Sviluppo, Risparmio Energetico, Editoria, Radio e TV,
Cinema, Musica, Spettacolo, Design e Architettura, Pubblicità, Moda, Arte, Giochi e
Videogames.

Le adesioni dovranno pervenire dal 15 febbraio ed entro 15 aprile 2008

PER MAGGIORI INFORMAZIONI

Settore Attività Economiche e Innovazione
viale Jenner 24
20159 Milano
Numero Verde 800.743.660
gratuito ed attivo
dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00
dal lunedì al venerdì




ESEMPIO 2
PROGETTI E BANDI ATTUALMENTE IN CORSO

BANDO DI SOSTEGNO ALLA CREAZIONE DI NUOVE IMPRESE CREATIVE E INNOVATIVE

Nell’evoluzione economica attuale lo sviluppo di idee e progetti creativi sono destinati ad avere
un valore economico sempre più rilevante, a tal punto che si parla oggi di “economia creativa”,
intendendo con questo termine uno specifico ramo dell’economia che comprende alcuni
particolari settori in grado di generare nuova ricchezza e “proprietà intellettuale” (brevetti,
diritti d’autore, marchi di fabbrica, design registrato) sostenendo così anche lo sviluppo di
settori economici tradizionali.
Quanto sopra è conseguenza diretta del processo di transizione verso la società della
informazione e della conoscenza creativa, in cui il capitale umano diviene sempre più
essenziale per lo sviluppo economico.
Per sostenere questo processo la Provincia di Milano, la Camera di Commercio di Milano e la
Camera di Commercio di Monza e Brianza intendono favorire la nascita e lo sviluppo di nuove
imprese creative a forte contenuto innovativo nel territorio della provincia di Milano e della
provincia di Monza e Brianza, con agevolazioni volte a sostenerne investimenti e spese
pluriennali.
Il presente bando prevede uno stanziamento complessivo di € 1.500.000,00 per contributi in
conto capitale finalizzati a sostenere la creazione e l’avvio di Micro, Piccole e Medie Imprese a
forte contenuto creativo e innovativo.


                                                                                                  29
                                                INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

I contributi previsti sono assegnati sulla base di una apposita graduatoria conseguente alla
presentazione di un progetto da parte dei soggetti beneficiari e fino a concorrenza dello
stanziamento complessivo previsto dal presente bando.
 DEFINIZIONI NORMATIVE E REGIME DE MINIMIS
I) MICRO, PICCOLE E MEDIE IMPRESE
Ai sensi del presente bando per la definizione di Micro, Piccole e Medie Imprese si fa
riferimento alla raccomandazione 2003/361/CE, del 6 maggio 2003, relativa alla definizione
delle Microimprese, Piccole Imprese e Medie Imprese, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale
dell’Unione Europea serie L 124 del 20.5.2003 (vedi allegato A al bando).
II) REGIME DE MINIMIS
Le agevolazioni concesse dal presente bando sono erogate in conformità al regime
comunitario de minimis1.
SOGGETTI AMMESSI A PRESENTARE DOMANDA E BENEFICIARI
Sono ammessi a presentare domanda ai sensi del presente bando:
I) Aspiranti imprenditori (persone fisiche), che si impegnino a creare una Micro, Piccola e Media
Impresa a forte contenuto innovativo, avente unità operativa in provincia di Milano o in
provincia di Monza e Brianza2, operante nei seguenti settori economici:
- R&S (Ricerca e Sviluppo); Risparmio energetico
- Editoria
- Radio e Tv, cinema, musica, spettacolo
- Design e architettura
- Pubblicità
- Moda
- Arte
- Giochi e videogames;
II) Micro, Piccole e Medie Imprese a forte contenuto innovativo iscritte al Registro Imprese
della Camera di Commercio di Milano o di Monza e Brianza in data non anteriore al 1 gennaio
2007 - aventi unità operativa in provincia di Milano o in provincia di Monza e Brianza, in regola
con il pagamento dei diritti camerali, operanti nei seguenti settori economici:
- R&S (Ricerca e sviluppo); Risparmio energetico
- Editoria
- Radio e Tv, cinema, musica, spettacolo
- Design e architettura
- Pubblicità
- Moda
- Arte
- Giochi e videogames.
Sono considerate ammissibili le spese al netto di IVA e di altre imposte e tasse relative a:
A) Consulenza ed altri servizi: costi per servizi di consulenza tecnologica, manageriale e per
l’acquisizione di consulenze specialistiche per la realizzazione di specifici progetti e servizi
forniti da consulenti esterni, nel limite del 20% del costo totale del progetto3.
B) Costo del personale dipendente o a contratto a tempo determinato o altra tipologia prevista
dalla legge, dedicato al progetto, nei limiti del 20% del costo totale del progetto3.
C) Oneri di costituzione (comprese le spese notarili).
D) Impianti generali e spese di ristrutturazione dei locali destinati allo svolgimento dell’attività.
E) Macchinari, attrezzature (compreso hardware) e beni strumentali strettamente pertinenti
alla realizzazione del progetto4.
F) Spese per materiali di prova, realizzazione di prototipi e collaudi finali.
G) Registrazione di brevetti nazionali ed internazionali5
H) Infrastrutture di rete e collegamenti (comprensivo delle spese di software e hardware)
I) Azioni di marketing e comunicazione relative al progetto3 nei limiti del 10% del costo totale
del progetto.
LE DOMANDE POSSONO ESSERE INOLTRATE DAL 15 FEBBRAIO AL 15 APRILE 2008




                                                                                                  30
                                                   INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

PROGETTO A SUPPORTO DELL’INTERNAZIONALIZZAZIONE DEL SISTEMA ARTIGIANO LOMBARDO "SISAL"

Con questo Progetto, REGIONE LOMBARDIA, DIREZIONE GENERALE ARTIGIANATO E SERVIZI, nell’ambito
dell’incarico affidato a Cestec, sostiene la presenza di imprese artigiane e di servizi lombarde in
contesti internazionali attraverso tutte quelle azioni preliminari (quali ad es. attività di studio,
servizi di consulenza, partecipazione a eventi) finalizzate alla costituzione di reti permanenti
all’estero rendendo più penetrante e solida l’azione di un gruppo di aziende in aree estere ad
alta competitività.
Sono destinate all’iniziativa risorse finanziarie per € 600.000,00.
Le azioni necessarie alla realizzazione del progetto dovranno necessariamente svolgersi nel
periodo compreso dal 3 settembre 2007 al 30 maggio 2008.
Le modalità di partecipazione sono suddivise in 2 Fasi:
I FASE
Possono presentare “manifestazione di interesse” esclusivamente i seguenti soggetti:
Associazioni Artigiane Lombarde (Regionali o territoriali)
Associazioni Artigiane di Categoria
Associazioni anche temporanee di imprese artigiane (min. 7 imprese)
Le richieste, che dovranno essere presentate tramite l’apposito modulo, dovranno pervenire
entro il 02/05/2007.
Le “Manifestazioni di interesse” selezionate potranno accedere alla Fase II.
II FASE
Ai Soggetti proponenti le cui “Manifestazioni di interesse” sono state selezionate nella Fase I, si
richiederà la compilazione di una “Scheda progetto”, la cui stesura può anche essere delegata
–se ritenuto opportuno- ad un Soggetto attuatore di fiducia, anche esterno, tra quelli sotto
indicati:
- Società di Servizi delle Associazioni Artigiane
- Aziende Speciali delle Camere di Commercio e/o enti del sistema camerale
- Centri Servizi partecipati da Associazioni di imprese e da Enti pubblici
Le richieste, che dovranno essere presentate tramite l’apposito modulo, dovranno pervenire
entro 29/06/2007.

E’ possibile di seguito scaricare l’avviso ed accedere all’apposita modulistica necessaria alla
presentazione di proposte:

-   Avviso Progetto SISAL
-   Modulo Manifestazione di interesse
-   Delega Soggetto Attuatore
-   Modulo Scheda Progetto
-   Guida alla rendicontazione
-   Kit rendicontazione_dichiarazione contributo
-   Kit rendicontazione_Allegato A
-   Kit rendicontazione_Allegato B
-   Kit rendicontazione_Allegato C
-   Questionario di valutazione




                                                                                                 31
                                                INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

2.     Reti per il trasferimento tecnologico
Per aiutare le aziende nell’individuazione dei centri di ricerca che forniscono servizi in materia
di innovazione, è stata fatta una ricognizione di quelli presenti sul territorio regionale o anche
nazionale ed estero che operano nel campo dell’offerta tecnologica e del trasferimento
dell’innovazione alle PMI, e le istituzioni e imprese che forniscono assistenza per accedere ai
finanziamenti regionali e comunitari.

FORNITORI DI SERVIZI DI SUPPORTO

Diverse istituzioni e imprese private forniscono assistenza per accedere ai finanziamenti
regionali e comunitari attraverso la messa a disposizione di servizi del tipo:
- Help desk
- Informazione sui bandi
- Pre-screening fattibilità progetto
- Ricerca partner
- Assistenza nelle fasi iniziali di progettazione
- Consulenza puntuale per budget/struttura del progetto/management
- Disseminazione risultati
- Organizzazione di visite e check up tecnologici presso aziende e centri di ricerca del
    territorio

Tra questi si annoverano:
Confartigianato Lombardia (http://www.confartigianato-lombardia.it/economiche.html)
CNA Lombardia (http://www.cnalombardia.it)
Unione artigiani (http://www.unioneartigiani.it/)
CasaArtigiani Lombardia (http://www.casalombardia.it/)
CCIAA (http://www.lom.camcom.it/browse.asp?goto=1594&livello=0)
Promos (http://www.promos-milano.com/)
Probrixia (http://www.probrixia.it/)
Assolombarda (http://www.assolombarda.it/a2_informazioni.asp?SubSezione=192)


POLI DI INNOVAZIONE E RICERCA
Repertorio dei centri di ricerca collegati presenti sul territorio o anche stranieri che operano nel
campo dell’offerta di tecnologia.

QUESTIO

(http://www.questio.it/index.php?page=0.0#)
Il sistema QuESTIO si configura come uno strumento di individuazione e valutazione dei Centri
di Ricerca e Trasferimento Tecnologico (CRTT).
Il sistema è finalizzato a:
     - favorire il trasferimento di tecnologia e conoscenza tra i CRTT e le imprese
     - promuovere il miglioramento del sistema della ricerca e dell’innovazione in Lombardia

RETE DEI CENTRI DI COLLEGAMENTO PER L'INNOVAZIONE

(http://irc.cordis.lu/whoswho/home.cfm )
Si tratta di una rete di centri interni ed esterni all'Unione europea volti a offrire assistenza
locale per la promozione di partnership e trasferimenti tecnologici. Si possono definire come
fornitori di servizi di assistenza per l'innovazione, prevalentemente ospitati da organizzazioni
pubbliche, finalizzati ad agevolare e promuovere il trasferimento di tecnologie innovative tra le
PMI europee.
La rete IRC conta attualmente 71 centri e 236 filiali regionali in 33 paesi.
Dall'aprile 2004 i Partner di IRC Lombardia sono:

                                                                                                  32
                                                INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

-   CESTEC (http://www.irclombardia.it/viewpages.asp?area=3&page=15), che svolge il ruolo
    di Coordinatore del progetto per conto della Regione Lombardia,
-   la Camera di Commercio di Milano
    (http://www.irclombardia.it/viewpages.asp?area=3&page=16), attraverso il proprio Euro
    Info Centre (www.mi.infocenter.it),
-   il Politecnico Innovazione (http://www.irclombardia.it/viewpages.asp?area=3&page=17)
-   la FAST Federazione delle Associazioni Scientifiche e Tecniche,
    (http://www.irclombardia.it/viewpages.asp?area=3&page=18).


RETE DEGLI INNOVATION POINT DELLE CAMERE DI COMMERCIO

La Rete degli Innovation Point è un servizio per le Camere di Commercio lombarde, a cui si
accede attraverso una password riservata. Attraverso la Rete le Camere accedono a
informazioni sui temi dell'innovazione tecnologica per le piccole e medie imprese, redatte in
collaborazione con associazioni di categoria, imprese leader nel settore tecnologico, Regione,
Province e Università.
(in allegato elenco di indirizzi).

PROGETTO ERRIN - EUROPEAN REGION RESEARCH AND INNOVATION NETWORK

(http://errin.eu/en/)
European Regions Research and Innovation Network - ERRIN - è stato progettato per aiutare
gli attori regionali a partecipare pienamente ed efficacemente nello Spazio europeo della
ricerca.

LA FUCINA

http://www.biclafucina.it/
La Fucina è un Business Innovation Centre (BIC) non profit che promuove e sostiene lo
sviluppo imprenditoriale sul territorio lombardo e in particolare nell’area metropolitana
milanese.
Nato nel 1996 con il sostegno di Milano Metropoli Agenzia di Sviluppo e dell’Unione europea, il
centro servizi si rivolge alle imprese e alla pubblica amministrazione, e collabora con istituzioni,
gruppi di imprese, università e centri di ricerca per promuovere progetti di sviluppo integrato e
ad alto contenuto innovativo, con l’obiettivo di rispondere alle effettive esigenze del sistema
imprenditoriale locale. Sono oltre 1.000 gli imprenditori e gli aspiranti imprenditori che ogni
anno si avvalgono dei servizi di La Fucina, che comprendono l’informazione e l’animazione
locale, l’orientamento, l’assistenza specifica per rispondere alle necessità delle singole aziende.
In particolare La Fucina promuove alcuni dei settori strategici dell’area milanese, tra i quali le
biotecnologie, l’audiovisivo, l’informatica, le imprese creative, della moda e del design. E’ attivo
anche in settori emergenti quali la responsabilità sociale d'impresa e l'economia socio-solidale.
BIC La Fucina è socio e promotore di ReteCentri, il network dei centri servizio all'impresa del
territorio milanese, nato con lo scopo di condividere e integrare, a livello provinciale, il sistema
dei servizi per la creazione e lo sviluppo d’impresa.

INCUBATION CENTER EUROIMPRESA

http://www.euroimpresa.it/Servizio/Incub.htm
Euroimpresa si propone di sostenere le nuove iniziative imprenditoriali, caratterizzate da
contenuto innovativo e da elevata potenzialità di sviluppo, attraverso una assistenza
personalizzata e la messa a disposizione di spazi fisici attrezzati e di idonee strutture logistiche
del proprio incubatore (FOTO). L'attività di sostegno alla creazione di impresa si sviluppa in 3
macro aree:
Sportello di primo contatto. Accoglie l'utenza e ne valuta le esigenze. In caso d'interesse ad
entrare nell'Incubatore della Tecnocity, dopo aver valutato la sussistenza dei requisiti
fondamentali per potervi accedere, indirizza l'utente a presentare domanda di ammissione. In
caso contrario propone un programma personalizzato allo start-up d'impresa.

                                                                                                 33
                                                INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

Pre-insediamento. Valuta le domande di insediamento ricevute attraverso una Commissione di
esperti e per quelle valutate positivamente predispone gli spazi nell'incubatore ed assiste
l'imprenditore nella messa a punto del proprio progetto di impresa, nella ricerca di eventuali
finanziamenti e nello svolgimento di tutte le pratiche amministrative necessarie per
l'insediamento e l'avviamento dell'attività.
Insediamento e incubazione. Offre assistenza continua nel supportare le neo imprese insediate
nella Tecnocity per quanto concerne le problematiche tipiche dei primi anni di vita aziendale
oltre a garantire una serie di strutture e servizi logistici che consentono all'imprenditore di
concentrarsi nel proprio core business.

TECNOLOGY POINT

http://www.euroimpresa.it/Servizio/Tecn.htm
Il supporto all’innovazione è uno degli strumenti fondamentali con cui i Business Innovation
Center (B.I.C.) e in generale le Agenzie di Sviluppo perseguono lo sviluppo del territorio in cui
operano.
Il Technology Point è un insieme di Laboratori e Centri di Conoscenza e Certificazione al
servizio delle imprese, localizzati nella Tecnocity, a cui si aggiunge un gruppo interno alla
struttura di Euroimpresa, dedicato a stimolare ed aiutare le imprese e le istituzioni per favorire
lo sviluppo e/o l’uso di nuove tecnologie e strumenti gestionali.
Il Technology Point opera attraverso uno sportello per le imprese: primi contatti, anche
attraverso check-up presso le aziende, per individuare le necessità di innovazione, chiarire i
problemi, trovare le soluzioni, selezionare e contattare centri di ricerca, laboratori e specialisti
supporto alle imprese per la ricerca finanziamenti a sostegno di progetti di innovazione; il
servizio include l’aiuto alla presentazione delle domande e alla gestione del finanziamento
promozione dell’insediamento di nuovi Centri di Conoscenza e Laboratori nella Tecnocity e
rafforzamento di quelli esistenti; partecipazione a network dei centri di ricerca e trasferimento
tecnologico per facilitare l’incontro fra la domanda e l’offerta di tecnologie e know-how;
promozione di progetti a sostegno dell’innovazione anche in supporto agli enti pubblici gestione
diretta di progetti di ricerca e sviluppo.

THE GLOBAL GATEWAY TO INNOVATION

www.tii.org
TII, è l’associazione europea per il Trasferimento Tecnologico, l’innovazione e l’informazione
tecnica, che raggruppa i professionisti che operano in tali settori.
Gli associati provengono sia dal settore pubblico che privato e hanno sedi in 30 paesi; essi
sono attivi nello sfruttamento dei risultati della R&S, nella creazione di impresa, nella
negoziazione dei diritti di Proprietà Intellettuale, e, in generale, nel management
dell’innovazione.


CENTRO SERVIZI MULTISETTORIALE E TECNOLOGICO DI BRESCIA (CSTM)

www.csmt.it/it/stat.consulenza.php
www.regione.lombardia.it/wps/portal/_s.155/606?divcnt=pagename=PortaleLombardia%2FGe
nDoc%2FPL_GenDoc_light_guida2005,c=GenDoc,cid=1104886025646,dir_gen=off,fronte=off,
ottica=off&PRLso=off
Si occupa di ricerca applicata e trasferimento tecnologico alle PMI nei principali settori
manifatturieri e nelle attività di supporto alla formazione. C.S.M.T. si propone come tramite tra
il mondo accademico e quello delle aziende.
La vocazione imprenditoriale del Centro traduce concretamente le richieste dell'industria
ottimizzando i tempi e contenendo l'impegno economico, con risultati che le singole imprese
con difficoltà riescono a raggiungere individualmente.




                                                                                                 34
                                                INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

CENTRO DI ECCELLENZA, INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

www.taskform.it/trasnaz/Materiale%20Agenti%20dello%20Sviluppo/Alta%20formazione/Svilu
ppo%20Brianza/sviluppo%20brianza.htm
Il progetto "Realizzazione di un Centro di Eccellenza, Innovazione e Trasferimento Tecnologico"
rappresenta una fase intermedia del processo di costituzione del Centro Interuniversitario e
Tecnologico della Brianza, finalizzata alla creazione di condizioni di contesto adeguate per il
successo di iniziative permanenti di trasferimento tecnologico. L'analisi condotta nell'ambito
dell'indagine conoscitiva ha, a questo proposito, evidenziato come i cambiamenti in atto nelle
logiche delle competizioni nei settori più importanti dell'area (fabbricazione del mobile,
lavorazione del legno, metalmeccanico, industrie tessili, produzione di macchine e chimico)
attribuiscano un ruolo strategico alla presenza di infrastrutture di servizio alle imprese per la
competitività tecnologica.
In questo quadro, il progetto si propone cinque obiettivi principali:
1. individuare, attraverso una completa e dettagliata comprensione dello "stato" della
competitività tecnologica delle imprese della Brianza, i fabbisogni formativi ritenuti prioritari
per l'area;
2. progettare una proposta di modello formativo coerente con le esigenze del sistema
industriale locale;
3. sperimentare il modello formativo in alcune realtà industriali pilota presenti nell'area;
4. creare le condizioni perché il modello formativo elaborato possa essere applicato in futuro
dal costituendo CITB;
5. effettuare un'attività di disseminazione e divulgazione sul territorio dei risultati dell'attività
di monitoraggio sullo stato della competitività tecnologica e la futura costituzione del Centro
Interuniversitario Tecnologico della Brianza.

AITA

www.aita-nazionale.it/informazioni_generali.htm
L'AITA è un'associazione senza fini di lucro avente carattere tecnico scientifico, apolitica nata
nel 1979 a Milano.
L'AITA è associata all'International Union of Food Science and Technology (IUFoST),
all'Institute of Food Techology (IFT) e all'European Federation of Food Science and Technology
(EEFOST).
Ha sede a Milano e tre sezioni staccate, rispettivamente per l'Emilia Romagna con sede a
Parma, per il Triveneto con sede a Verona e per il Centro-Sud con sede a Viterbo.
Mediamente AITA organizza due attività al mese suddivise in corsi, convegni, seminari e
workshop.
L'Associazione ha come organo ufficiale la Rivista "Tecnologie Alimentari" pubblicata da Reed
Business Information alla quale ha dato il patrocinio e collabora attivamente con un comitato
scientifico.
La rivista, pubblicata in 8 numeri all'anno, è inviata gratuitamente a tutti i soci.
Obiettivi e scopi
- l'affermazione dell'etica professionale degli operatori dle settore alimentare;
- la diffusione delle conoscenze e dei progressi della tecnologia alimentare per il
     miglioramento e la valorizzazione della produzione, in accordo con le esigenze del Paese.
     Questo scopo viene perseguito mediante l'organizzazione di congressi, conferenze, corsi di
     aggiornamento ed altre iniziative;
- l'istituzione di gruppi di studio per l'approfondimento delle conoscenze su specifici
     argomenti interessanti lo sviluppo nel settore agro-alimentare in Italia;
- la raccolta e l'elaborazione di dati per contribuire alla corretta informazione dei Pubblici
     Poteri e dei Consumatori su problemi del settore alimentare. L'Associazione intende portare
     un contributo alla definizione e all'aggiornamento delle normative che regolano la
     produzione e la distribuzione dei prodotti alimentari;
- L’associazione promuove relazioni tra gli associati e contatti con le altre Associazioni del
     settore agro-alimentare e della nutrizione.



                                                                                                  35
                                               INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

CRC

www.regione.lombardia.it/wps/portal/_s.155/606?divcnt=pagename=PortaleLombardia%2FGe
nDoc%2FPL_GenDoc_light,c=GenDoc,cid=1085090571955,dir_gen=off,fronte=off,ottica=off&
PRLso=off
www.crcitalia.it/rete_crc/lombardia/
Il Dipartimento per l'Innovazione e le Tecnologie, d'intesa con il Dipartimento della Funzione
Pubblica e con il supporto operativo del Formez, realizza il progetto Centri Regionali di
Competenza per l'e-government e la Società dell'Informazione.
Il Centro Regionale di Competenza per l'e-government e la Società dell'Informazione è una
struttura composta da operatori dei diversi livelli del governo regionale e locale che ha la
finalità di affiancare e facilitare l'azione delle Autonomie Locali tesa ad innovare i servizi ed a
sviluppare i piani e i progetti di e-government e della Società dell'Informazione. Si tratta di
strutture snelle ed operative sul territorio regionale che hanno il ruolo di facilitatori
nell'attuazione dei processi di innovazione attraverso la realizzazione di piani di attività
formative, informative e di assistenza agli Enti Locali.
L'attenzione del Centro è rivolta agli aspetti organizzativi e gestionali, allo sviluppo delle
competenze e delle professionalità, ai cambiamenti istituzionali ed agli altri elementi che
incidono sulla reale innovazione dei servizi.
Ciascun centro sviluppa un piano di attività con modalità operative e finalità proprie, adeguate
alle esigenze della realtà locale, e, al tempo stesso, è in rete con gli altri centri regionali e
beneficia di servizi e supporti comuni. Ciascun CRC è costituito sulla base di apposite
convenzioni tra il Ministro per l'innovazione e le Tecnologie, Lucio Stanca, e i presidenti delle
Regioni.
Gli obiettivi del progetto, pertanto, sono:
     sviluppare la cooperazione tra il Dipartimento per l'Innovazione e le Tecnologie e i
        sistemi regionali, mettendo in rete i CRC in un network nazionale, rappresentativo del
        nuovo assetto istituzionale federalista e supportando la Commissione Permanente per
        l'Innovazione e le Tecnologie;
     supportare gli Enti Locali e rafforzarne le competenze nella definizione ed attuazione di
        programmi e progetti per l'e-government e la Società dell'Informazione, in coerenza
        con gli obiettivi fissati dalle Linee Guida del governo;
     definire e diffondere modelli, approcci e strumenti condivisi e integrati sugli aspetti
        critici della realizzazione dei processi di innovazione;
     sviluppare la cooperazione ed il coordinamento tra diversi livelli di governo nei sistemi
        regionali e favorire scambi e azioni comuni su scala interregionale.


POLO PER L'INNOVAZIONE TECNOLOGICA DELLA PROVINCIA DI BERGAMO (DALMINE)

www.apsti.it/index.php?id=57&tx_wecstaffdirectory_pi1[curstaff]=24
Il Polo per l'Innovazione Tecnologica (POINT) è un sistema strutturato di organizzazioni
orientate allo sviluppo culturale, scientifico e tecnologico della provincia di Bergamo,
coordinato da Servitec.
Il POINT è localizzato nel Comune di Dalmine in un'area appositamente attrezzata destinata a
nuovi insediamenti scientifici e tecnologici, ed è oggetto di un Accordo di Programma tra la
Regione Lombardia e gli enti locali. La ristrutturazione in corso sarà completata entro l'autunno
2003.
Si articola in tre segmenti, tra loro interdipendenti:
- Il Parco Scientifico e Tecnologico, un complesso di centri di ricerca e sviluppo e società di
    servizi avanzati;
- l'incubatore di imprese innovative ad elevato contenuto tecnologico (elettronica,
    informatica, ingegneria, geotecnica, biomedica);
- il campus della Facoltà di Ingegneria dell'Università di Bergamo.




                                                                                                36
                                                INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

PARCO TECNOLOGICO PADANO

www.tecnoparco.org/Default.aspx?tabid=1139
Il Parco Tecnologico Padano (PTP) svolge un ruolo centrale all’interno del Polo di Eccellenza per
le Biotecnologie Agro-Alimentari promosso a Lodi dalla Regione Lombardia con il sostegno degli
Enti Territoriali e dell'Università degli Studi di Milano.
Raccogliendo intorno a sé una forte presenza universitaria, centri di ricerca privati, un
incubatore di impresa di 2000 m2 e un business park, il Polo si candida a diventare un motore
di sviluppo per il territorio ed il cluster agrobiotecnologico del Sud-Europa.
Il Parco Tecnologico Padano dispone di un proprio centro di ricerca: Il Centro Ricerche e Studi
Agroalimentari CERSA (www.tecnoparco.org/Default.aspx?tabid=1266).
Al suo interno operano 6 sezioni con lo scopo di svolgere ricerche genomiche innovative per il
miglioramento genetico animale e vegetale per ottenere colture e animali più sani.
Accanto ad esse una sezione dedicata alla cooperazione internazionale mira a faciltare la
condivisione dei risultati delle ricerche sia con i paesi tecnologicamente avanzati, sia con quelli
in via di sviluppo.
Il CERSA svolge inoltre una intensa attività didattica e di divulgazione scientifica.

KILOMETRO ROSSO

www.kilometrorosso.com
Kilometro Rosso è il Parco Scientifico Tecnologico di Bergamo, un’iniziativa privata che sorge
su di un’area di 44 ettari, la metà dei quali adibiti ad area verde a tutela ambientale.
Nato nel 2003, si pone l’obiettivo ambizioso di diventare uno dei principali soggetti attivi nel
mantenimento ed incremento della competitività del sistema socio-economico locale, e per un
miglioramento della qualità della vita.
Vuole quindi favorire il dialogo tra le istituzioni, le imprese, i centri di ricerca, le associazioni
scientifiche e di categoria, le università, gli istituti finanziari, divenendo esso stesso il luogo
ideale per la creazione e lo sviluppo di un vasto sistema di relazioni.
Intende quindi svolgere il ruolo di raccordo stabile tra chi produce conoscenza e chi la utilizza,
tra mondo accademico e mondo imprenditoriale, tra pubblico e privato.
Kilometro Rosso intende promuovere ed accelerare lo scambio di conoscenze, competenze ed
esperienze; facilitare la creazione di nuova impresa ad alta intensità di conoscenza; attrarre
nuove iniziative ed investimenti sul territorio e favorire la crescita di un “distretto della
conoscenza, dell’innovazione e delle alte tecnologie”, cioè di una nuova aggregazione di
imprese, caratterizzate da una forte propensione innovativa, e di istituzioni scientifiche e centri
di ricerca, orientati alle applicazioni, in linea con i cambiamenti e lo sviluppo delle aree più
evolute dei paesi maggiormente industrializzati.
Kilometro Rosso è un Parco aperto, dotato di infrastrutture flessibili e d’avanguardia, una
realtà che offre tutti i servizi tecnici, logistici, informatici e telematici, di promozione,
formazione, supporto, assistenza e consulenza ideali per incentivare la Ricerca, lo Sviluppo e
l’Innovazione tecnologica.
SETTORI:
aereospaziale – agroalimentare – ambiente – bioedilizio – biotech – biomedicale comunicazione
- design industriale – diagnostico – edilizio - elettronica microelettronica – energia –
farmaceutico -ict information and communications technology management – manifatturiero -
materiali innovativi – meccanico – nanotecnologie plurisettoriale - ricerca e sviluppo - scienze
della vita – servizi – telecomunicazioni trasporto - trasferimento tecnologico.

ACCELLERATORE D’IMPRESA BOVISA

http://www.ai.polimi.it/sede.asp?idSede=1
L'Acceleratore d'Impresa, avviato dal Politecnico di Milano, con l'iniziale supporto del Comune
di Milano, è finalizzato ad agevolare lo sviluppo dell'imprenditoria innovativa ed a stimolare la
crescita dell'occupazione diretta e/o indotta nell'area di Milano Bovisa dove sono stati
individuati:
- Disponibilità di spazi per laboratori e centri di ricerca
- Supporto di dipartimenti universitari e laboratori di ricerca del Politecnico di Milano

                                                                                                  37
                                                INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

- Possibilità di sinergie tra ricerca universitaria e industriale
- Necessità di completare la riconversione dell'area di Bovisa
Possono accedere le imprese che soddisfino i seguenti requisiti:
- siano costituite da non più di un anno dal momento della richiesta operino in settori
   innovativi, nei quali vi sia una competenza specifica nei Centri di Eccellenza del Politecnico
   di Milano
- abbiano prospettive di successo commerciale.


BOTTEGA DI LEONARDO

http://www.bottegaleonardo.it/
L’Incubatore Tecnologico Bottega di Leonardo è frutto di una scommessa ossia che esista uno
spazio importante di collaborazione fra le imprese nei confronti del mercato e in una
molteplicità di attività rivolte ai settori della multimedialità, della biotecnologia,
dell'automazione industriale e domestica , dei servizi a elevato contenuto tecnologico per le
imprese.

CENTRI DI INFORMAZIONE

PUNTO INNOVAZIONE

http://www.puntoinnovazione.it/
Punto Innovazione vuole perseguire i seguenti obiettivi:
     svolgere la funzione di informazione mirata, orientamento e sensibilizzazione
       all'innovazione, ponendosi come un qualificato punto di riferimento per le piccole e
       medie imprese e per gli aspiranti imprenditori;
     agevolare opportunità e contatti con Università e centri di eccellenza che sviluppano
       ricerca applicata ed innovazione e accompagnare le imprese nel percorso di
       applicazione dell'innovazione al prodotto o al processo;
     supportare l'esigenza di diffusione e applicazione dell'innovazione delle imprese verso
       altre imprese.


CENTRI DI COOPERAZIONE

INSME

www.insme.org
www.insme.info/page.asp?IDArea=1&page=about_insme_IT#insme
La Rete internazionale per le Piccole e Medie Imprese – INSME è un’Associazione senza fini di
lucro, aperta a membri internazionali, che mira a rafforzare la cooperazione transnazionale e la
partnership tra settore pubblico e privato nel campo dell’innovazione e del trasferimento
tecnologico alle piccole e medie imprese (PMI).
Gli obiettivi primari dell’INSME sono:
Creare un forum permanente, aperto a livello internazionale, al fine di promuovere e
consolidare il dialogo politico multilaterale, coinvolgendo i diversi operatori interessati al campo
dell’innovazione e del trasferimento tecnologico alle PMI. Particolare importanza riveste, in tale
ambito, il rafforzamento delle relazioni e della cooperazione tra “Nord e Sud”.
Porsi come nuovo partner e attore per il lancio di attività operative, su base bilaterale o
multilaterale, incluso l’avvio di progetti pilota tra i Membri del Network per lo scambio di know-
how, metodologie ed esperienze, e per la creazione e valorizzazione di sinergie ed economie di
scala a livello locale, nazionale, regionale ed internazionale.
Attraverso la sua piattaforma informativa che agisce come un nodo di collegamento (hub),
l’INSME contribuisce a raccogliere e razionalizzare le numerose fonti di informazione nazionali,
regionali e internazionali esistenti, al fine di mettere in comunicazione, estendere e
massimizzare la visibilità dei diversi operatori, dei progetti e delle varie iniziative a sostegno


                                                                                                 38
                                               INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

dell’innovazione che sono attive su base geografica, settoriale o tematica. Le attività on-line e
off-line, gestite direttamente dall'INSME, mirano a supportare la specializzazione,
l’integrazione e l’internazionalizzazione dei servizi di innovazione offerti dagli intermediari e
dalle loro reti. Inoltre, il portale INSME facilita il benchmarking delle strategie politiche, lo
scambio di metodologie e la diffusione di modelli di successo in termini di fondi, programmi e
politiche di intervento adottate dai Policy Makers.
La partecipazione nella Rete INSME è aperta alle organizzazioni pubbliche e private, di
qualsiasi area geografica, che operano nel campo dell’innovazione e del trasferimento
tecnologico alle PMI. In particolare, l’Associazione accoglie adesioni da parte di:
- Enti governativi a livello nazionale e sub-nazionale;
- Organizzazioni internazionali;
- Organizzazioni Non Governative (ONG) internazionali;
- Reti e associazioni di soggetti intermediari/organizzazioni che supportano le imprese;
- Singoli intermediari o singole organizzazioni che supportano le imprese, con o senza fini di
     lucro.
L’Associazione prevede tre tipologie di membri:
Membri a pieno titolo (Standard, Onorari e Operativi), Membri Associati, Osservatori.
Le quote associative sono annuali e variano a seconda della tipologia del membro e la natura
dell’ente che si candida. Esse vanno da un massimo di 5.000,00 €, ad un minimo di 100,00 €.
La Rete INSME non si rivolge direttamente né alle PMI né alle grandi imprese. Le aziende, pur
non potendo aderire all’Associazione, possono comunque beneficiare delle informazioni e dei
servizi forniti dal portale ed eventualmente offrire all’INSME una sponsorizzazione finanziaria.
Le persone fisiche non possono partecipare a titolo personale, ma possono contribuire alle
attività della Rete (ad esempio partecipare all’INSME Think Thank, alla Giuria del Premio
INSME, ai Gruppi di Lavoro Tematici, ecc).

ERIK

www.eriknetwork.net
Un nuovo strumento per favorire la cooperazione tra le regioni europee in tema d’innovazione.
È la rete Erik, Rete regionale europea sull'innovazione basata sulla conoscenza.
OBIETTIVI:
Lo scambio di esperienze e di migliori prassi tra Regioni Europee, nonché la nuova direzione
delle politiche regionali verso tematiche di innovazione e di conoscenza, incentivano la
coesione a livello Europeo, uno degli obiettivi principali della rete ERIK.
Le attività svolte dalla rete ERIK contribuiscono inoltre al raggiungimento dell’obiettivo fissato
a Lisbona dall’UE: “diventare l’economia basata sulla conoscenza più competitiva e dinamica al
mondo, capace di una crescita economica sostenibile accompagnata da un miglioramento
quantitativo e qualitativo dell’occupazione e da una maggiore coesione sociale”.
Attraverso workshop, seminari, conferenze e visite di studio, la rete Erik si prefigge di
promuovere la cooperazione fra le regioni europee in materia di innovazione, potenziando la
collaborazione tra imprese, centri di ricerca e università Aster partecipa al progetto come ente
di supporto tecnico.
Del progetto Erik, fanno parte, ad oggi, le 13 regioni fondatrici (Toscana, Emilia-Romagna e
Lombardia per l’Italia, Lorraine e Basse Normandie per la Francia, Nieder Osterreich per
l’Austria, Bremen per la Germania, Wallonie per il Belgio, Thessaly per la Grecia, Alentejo per il
Portogallo, Aragon e Murcia per la Spagna, West Midlands per la Gran Bretagna), ma già altre
23 regioni europee hanno richiesto di aderire.

APRE

www.apre.it/PMI/default.htm
La Commissione europea sta promuovendo con diverse iniziative la collaborazione tra le PMI ed
i più accreditati esecutori di ricerca europei nei progetti presentati nella cornice del VI
Programma Quadro di Ricerca e Sviluppo tecnologico. Il finanziamento previsto è il 15% del
budget totale (1.8 M Euro) delle 7 Priorità Tematiche del VI PQ alle PMI per evidenziarne
ancora una volta la centralità all’interno dell’economia europea.


                                                                                                39
                                                INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

In particolare APRE e i network di cui fa parte hanno l'obiettivo di coinvolgere le aziende nei
grandi progetti europei di ricerca (Progetti integrati, Reti di eccellenza, STREP, Ricerca
collettiva, Ricerca cooperativa).
I nostri progetti si indirizzano alle PICCOLE e MEDIE IMPRESE (PMI) per aiutarle a cogliere le
opportunità offerte dalla Unione Europea nel campo della ricerca ed accrescere in tal modo il
tasso di innovazione dei loro prodotti e processi produttivi, e di competere quindi sempre
meglio a livello internazionale.
Cogli le opportunità offerte dall'Unione Europea attraverso i progetti APRE dedicati alle Piccole
e Medie Imprese, quali:
- la diffusione di informazione mirata circa le possibilità di partecipazione ai programmi
    europei di ricerca e sviluppo tecnologico;
- l'assistenza nella redazione di progetti da sottoporre alla Commissione Europea;
- la ricerca di partner per la cooperazione scientifica e tecnologica;
- il supporto alle attività di trasferimento tecnologico, effettuata mediante la rete degli IRC -
    Innovation Relay Centres;
- visite in azienda e audit tecnologici.


CENTRI SERVIZI

ALINTEC

http://www.alintec.it/pagine/pagina.aspx?ID=Servizi_tecn001&L=IT
Alintec alleanze per l'innovazione tecnologica, è la struttura di collegamento fra il mondo della
ricerca e il sistema imprenditoriale promossa da Assolombarda, Camera di Commercio di
Milano e Fondazione Politecnico di Milano.
Alintec affianca l'impresa in tutto il ciclo innovativo, dall'analisi dell'esigenza tecnologica fino
all'individuazione di nuove opportunità di business che consentano di avere un ritorno
economico dall'innovazione realizzata.
Alintec opera come Project Manager:
Individua e mette a disposizione delle imprese le competenze necessarie al progetto di
innovazione;
Coordina il gruppo di ricerca rimanendo l'unico referente per l'impresa.
I servizi offerti consentono alle imprese di innovare in modo sistematico e il più rapidamente
possibile anticipando i concorrenti, di conoscere lo state dell’arte di una tecnologia prima di
avviare un progetto di ricerca industriale, di proteggere e valorizzare con un brevetto; di
richiedere il contributo per l'innovazione d'impresa, di fare il business con l’innovazione tramite
il Marketing delle tecnologie, di cercare partner tecnologici a livello internazionale.

BIOPOLO

http://www.biopolo.it/
Il Biopolo seguendo il suo obiettivo di biotecnologia promotore, ha come missione quella di:
Massimizzare il valore della ricerca;
Trasformare le idee in opportunità di business;
Sostegno alle imprese biotech;
Biopolo lavora anche in collaborazione con altre organizzazioni come l'Università e Istituti di
Ricerca per creare un ambiente favorevole per lo sviluppo delle biotecnologie.
Come risultato, Biopolo, in collaborazione con l'Università degli Studi di Milano-Bicocca, è
diventato l'unico Service Provider Affymetrix GeneChip ® per la tecnologia in Italia.
Biopolo ha sviluppato l'idea di un centro incubatore dedicato a Life Sciences principalmente
focalizzato sulle biotecnologie.

FAST

http://www.fast.mi.it/7chisiamo.htm



                                                                                                 40
                                               INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

La Fast, Federazione delle associazioni scientifiche e tecniche, fondata a Milano nel 1897, è una
istituzione indipendente, senza fini di lucro, legalmente riconosciuta con decreto del Ministro
dell’università e della ricerca scientifica e tecnologica del 30 ottobre 1995, che opera a livello
nazionale ed internazionale, direttamente o attraverso le organizzazioni ad essa collegate, per:
- offrire servizi qualificati alle imprese e alla pubblica amministrazione;
- favorire la partecipazione ai programmi europei di ricerca e di diffusione tecnologica;
- progettare e realizzare iniziative di formazione avanzata e aggiornamento professionale;
- approfondire le conoscenze nei campi della politica della ricerca e dello sviluppo tecnologico;
- promuovere il dibattito culturale, l’informazione e la divulgazione scientifica.
Il centro congressi Fast è la sede privilegiata per queste attività.
La Federazione riunisce, integrandone l’azione autonoma, le più qualificate o rappresentative
associazioni tecniche che raggruppano più di 50 mila soci.
Questi possono essere individuali, quali dirigenti, tecnici, ricercatori di imprese, università,
centri di ricerca, rappresentanti di libere professioni; sia collettivi, quali aziende, enti ed
organizzazioni di varia natura giuridica.




                                                                                                41
                                                 INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

3.     Ricerca industriale e precompetitiva
La ricerca industriale e precompetitiva è di prassi svolta in collaborazione tra organismi di
ricerca e imprese.
Gli interventi previsti forniscono un aiuto diretto alle piccole e medie imprese per la
realizzazione di progetti finalizzati alla concretizzazione dei risultati della ricerca industriale
attraverso studi di fattibilità, piani, progetti o disegni per prodotti, processi produttivi o servizi
nuovi, modificati o migliorati, modifiche di routine o modifiche periodiche apportate a prodotti,
linee di produzione, processi di fabbricazione, servizi esistenti se tali modifiche possono
rappresentare miglioramenti, anche attraverso il coordinamento e l'integrazione delle
competenze e delle risorse presenti in azienda.

Per quanto riguarda la ricerca precompetitiva l’aiuto rivolto alle aziende di solito è diretto alla
ricerca pianificata o ad indagini critiche miranti ad acquisire nuove conoscenze utili a mettere a
punto nuovi prodotti o processi produttivi, o a comportare un notevole miglioramento dei
prodotti o processi produttivi.

In questo campo il ruolo del portale di Elba e della struttura stessa è difficile da definire in
assenza di risorse umane e non ad esso dedicate, in quanto richiede, perché l’aiuto sia
effettivo, una compresenza di molte professionalità.
Per Elba sarebbe auspicabile nuovamente un ruolo da intermediatore fra le aziende iscritte e le
strutture in grado di fornire gli aiuti a cui si potrebbe affiancare però un ruolo da dispensatore
di buone prassi.

È necessario un vero e proprio strumento di servizio per sviluppare l’innovazione e far
dialogare due mondi diversi, ricerca e artigianato, di modo che le imprese possano esprimere
le richieste di ricerca sulla base di specifiche esigenze e trovare le risposte.
È fondamentale infatti accrescere il coordinamento tra le diverse realtà impegnate nel campo
dell’innovazione, potenziare progetti, inquadrandoli magari in contesti permanenti, e quindi
creare interventi strutturati che possano rispondere in modo più incisivo alle sfide attuali; si
dovrebbe cercare quindi di creare una specie di sistema in cui collaborino diversi attori tra cui
imprese, regione, centri di ricerca e giovani ricercatori.
Esempio di notevole rilevanza può essere considerato il progetto MARTE, promosso dalla
provincia di Brescia Settore Lavoro e finanziato dalla regione Lombardia, che si pone l’obiettivo
di stimolare e supportare in materia di ricerca ed innovazione le imprese artigiane, favorendo
fattive collaborazioni con i Centri di Ricerca.
L’iniziativa mette gratuitamente a disposizione delle Pmi un modello informatizzato di analisi
organizzativa e di valutazione dei fabbisogni e delle competenze, con l'obiettivo di favorire i
processi di innovazione delle Pmi bresciane sia sotto il profilo tecnologico che delle risorse
umane.
Il modello di autovalutazione aziendale è finalizzato a verificare l'esistenza delle condizioni
economiche, tecnologiche, produttive, sociali e umane per la realizzazione di progetti di
innovazione, e si propone di agire da guida per le competenze da usare o da acquisire. La
finalità principale è accrescere il grado di consapevolezza delle imprese circa i fattori
determinanti dell'innovazione organizzativa, produttiva e commerciale, quale pre-condizione
per avviare azioni di cambiamento.

Sempre a titolo esemplificativo, esistono inoltre dei progetti finanziati dalla Commissione
europea che prevedono la messa a punto di una metodologia semplificata per le PMI ma che
permetta loro di confrontarsi con le grandi imprese o, ad esempio, lo stesso progetto BenchArt
in cui si prevede un esercizio di benchmarking.

Gli esercizi di benchmarking perseguirebbero un duplice obiettivo: fornire a ciascuna azienda
un check-up della propria situazione (e quindi avere una maggiore conoscenza dei propri
iscritti e avere dati utili anche per l’osservatorio del progetto C) e costruire un database delle
migliori pratiche di gestione aziendale e introduzione dell’innovazione con le quali l’azienda
possa confrontarsi.

                                                                                                   42
                                                  INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

Si potrebbero quindi mettere a punto metodi di condivisione delle migliori pratiche e
opportunità progettuali.

A sostegno di quanto affermato sopra sul grado di collaborazione tra le piccole e medie
imprese e i centri di ricerca è sembrata opportuna una ricognizione dell’attività esistente,
prendendo come riferimento i centri di innovazione e trasferimento tecnologico iscritti al
sistema Questio.
Dall’analisi delle caratteristiche dei diversi centri del sistema Questio e dei dati forniti circa i
ricavi derivanti dalle differenti tipologie di clientela, sono emersi risultati molto interessanti.

L’analisi è stata svolta partendo da un livello micro, cioè dalle singole tipologie di centro, per
arrivare poi ad un livello di analisi più ampio e quindi ad un insieme generale dei centri.
Le tipologie di centri individuati sono otto ossia: i Centri servizi alle imprese, i Dipartimenti,
Istituiti e Centri universitari o interuniversitari, le Società private di ricerca e sviluppo,
progettazione e consulenza, gli Enti o Istituti di ricerca pubblici o afferenti alla Pubblica
Amministrazione, i centri di ricerca e sviluppo aziendale, i Consorzi o Fondazioni universitarie o
interuniversitarie, i Consorzi o Fondazioni non universitarie ed altri centri. Tra queste tipologie
le differenze in termini di clientela servita sono notevoli. I ricavi di tali centri in tre categorie di
clienti: piccole e medie imprese, grandi imprese e altre istituzioni ed organizzazioni (è da
notare che in questa categoria rientrano anche istituzioni e organizzazioni che offrono servizi
alle piccole e medie imprese e all’artigianato) e come si può evincere dai grafici sotto riportati
la percentuale delle PMI varia molto tra le tipologie.
Da notare che solo i ricavi dei consorzi o fondazioni universitarie e non universitarie
presentano una percentuale delle grandi imprese maggiore rispetto alle piccole e medie
imprese. Bisogna comunque tener presente che soprattutto per quanto riguarda i consorzi o
fondazioni universitarie la percentuale maggiore dei ricavi proviene da altre istituzioni-
organizzazioni che, come abbiamo accennato, comprendono anche organizzazioni fornitrici di
servizi per le PMI.
Analizzando la suddivisione dei ricavi dei Centri servizi alle imprese vediamo che la percentuale
maggiore (42%) appartiene alle PMI seguite subito da altre istituzioni e organizzazioni (41%),
infine la rimanente parte è quella proveniente dalle grandi imprese.
Situazioni molto simili sono quelle che riguardano le società private di ricerca e gli enti o istituti
pubblici.
I centri che invece presentano le percentuali più alte, e quindi la maggior parte della loro
clientela è formata da piccole e medie imprese, sono i centri di ricerca e sviluppo aziendale ed
altri centri (in questa categoria rientrano ad esempio spin off universitari, centri privati di
consulenza, istituti di ricerca), infatti le loro rispettive percentuali sono del 77% e dell’88%.
In riferimento ai dipartimenti e centri universitari è importante fare un’osservazione particolare
circa le piccole e medie imprese, per quanto riguarda la comparazione tra la percentuale
derivante dal confronto con le grandi imprese e le altre organizzazioni e istituzioni, e la
percentuale relativa alla ripartizione totale dei ricavi provenienti dalle PMI. Come è stato già
detto, rispetto alle altre imprese le PMI coprono il 4% dei ricavi, se guardiamo però la
situazione dalla seconda prospettiva, e quindi la ripartizione totale dei ricavi delle PMI (grafico
5), notiamo come ben il 27% di essi spetti proprio ai dipartimenti e centri universitari.
Sempre osservando i dati relativi alla ripartizione dei ricavi provenienti dalle piccole e medie
imprese, alte percentuali dopo i dipartimenti spettano ai centri servizi alle imprese e dalle
società private di ricerca. Invece, laddove in un’analisi per tipologia emergevano i dati più alti,
da un punto di vista generale (grafico 4) emergono le percentuali più basse cioè 1% per le
altre tipologie di centro, e 4% per i centri di ricerca e sviluppo aziendale.
Questi dati mostrano qualche buon risultato concernente la spesa delle piccole e medie
imprese relativamente alla ricerca, ma sicuramente siamo ancora su livelli non sufficienti
(grafico 4). Tali risultati possono essere letti in due direzioni: se da un lato infatti l’analisi
effettuata dimostra lo scarso utilizzo da parte delle PMI di tali servizi, dall’altro lato però forse
tale valore è dovuto alla non idoneità di tali servizi per un’azienda artigiana.




                                                                                                     43
                                                           INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO


Graf. 3            RIPARTIZIONE DEI RICAVI DEI DIVERSI CENTRI DI INNOVAZIONE E
                   TRASFERIMENTO TECNOLOGICO ISCRITTI A QUESTIO PER TIPOLOGIA
                   CLIENTELA

                  CENTRI SERVIZI ALLE IMPRESE                                DIPARTIMENTI E CENTRI UNIVERSITARI



          ALTRO
           41%                                                                                            PMI
                                                                 ALTRO                                    4%
                                                                  93%
                                                                                                          GRANDE
                                                                                                          IMPRESA
                                                     PMI                                                     3%
                                                     42%
      GRANDE
      IMPRESA
        17%


                 SOCIETA' PRIVATE DI RICERCA                                 ENTI O ISTITUTI PUBBLICI



          ALTRO                                                     ALTRO
           23%                                                       10%
                                                                                                          PMI
                                                                                                          55%


                                               PMI
                                               61%
       GRANDE
       IMPRESA                                                     GRANDE
         16%                                                       IMPRESA
                                                                     35%


        CENTRI DI RICERCA E SVILUPPO AZIENDALE                     CONSORZIO O FONDAZIONE UNIVERSITARIA

                                                                                                    PMI
          ALTRO                                                                                     25%
            9%


      GRANDE                                                     ALTRO
      IMPRESA                                                     42%
        14%
                                              PMI
                                              77%
                                                                                                GRANDE
                                                                                                IMPRESA
                                                                                                  33%

      CONSORZIO O FONDAZIONE NON UNIVERSITARIA                                        ALTRO

                                        PMI
                                        22%

       ALTRO
                                                                                                           GRANDE
        33%
                                                                                                           IMPRESA
                                                                     PMI
                                                                                                              9%
                                                                     88%


                                         GRANDE                                                     ALTRO
                                         IMPRESA                                                      3%
                                           45%


Fonte: elaborazioni CSIL su dati QUESTIO


                                                                                                                     44
                                                           INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

Graf. 4          TOTALE CENTRI DI INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO.
                 Ripartizione per tipologia di clientela.




                                                      ALTRO
                                                       81%




                                                                   PMI
                                                                   12%
                                                  GRANDE IMPRESA
                                                       7%



Fonte: elaborazioni CSIL su dati QUESTIO



Graf. 5          SERVIZI PER LE PMI. Ripartizione delle spese per tipologia di fornitori
                                                                   CENTRI SERVIZI ALLE IMPRESE

                             21%           18%                     DIPARTIMENTI E CENTRI UNIVERSITARI
                                                       4%
                                                                   SOCIETA' PRIVATE DI RICERCA
                                                 6%
                                                                   ENTI O ISTITUTI PUBBLICI
                            27%                            2%
                                                      1%           CENTRI DI RICERCA E SVILUPPO AZIENDALE
                                           21%
                                                                   CONSORZIO O FONDAZIONE UNIVERSITARIA

Fonte: elaborazioni CSIL su dati QUESTIO




                                                                                                            45
                                                INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

4. Promozione dell’iniziativa e rilevazione dei bisogni delle
   aziende artigiane in materia di innovazione e
   trasferimento tecnologico
Constatando il limitato accesso delle piccole e medie imprese e in particolar modo delle
imprese artigiane all’informatizzazione, si propone, come primo passo per la disseminazione
dei risultati ottenuti con questo progetto e per la creazione di strumenti concreti per
accompagnare le imprese nel cammino dell’innovazione, l‘invio di una brochure che presenti
l’iniziativa della creazione di un portale sull’innovazione a misura d’artigiano promossa da Elba
(Si allega possibile esempio). Si consiglia in particolar modo una promozione non limitata solo
agli artigiani iscritti ad Elba, ma rivolta un po’ a tutti gli artigiani operanti nella regione. Tale
azione di promozione non solo è necessaria per stimolare le imprese artigiane
all’informatizzazione e quindi all’innovazione, ma può risultare anche un utile strumento di
promozione dell’associazione.

Come tappa successiva all’invio della brochure, e considerata necessaria per verificare
l’effettivo interesse delle imprese artigiane, si consiglia una rilevazione delle visite al portale,
per accertare se la promozione dell’iniziativa sia stata efficace. Qualora per l’accesso al portale
o ad alcune aree fosse necessaria una password si potrebbero fare delle statistiche di accesso
alle diverse aree per avere un primo indicatore di interesse.

Si consiglia inoltre di procedere ad una rilevazione diretta del giudizio delle imprese
sull’iniziativa e per poterla migliorare, degli effettivi bisogni/esigenze da parte degli iscritti ad
Elba in materia di innovazione e trasferimento tecnologico mediante la somministrazione di un
questionario. L’obiettivo sarebbe quello di ottenere una prima misura del livello di gradimento
delle iniziative che sono repertate e della predisposizione/preparazione da parte degli artigiani
stessi a usufruire di queste possibilità.
Si allega bozza di questionario da inserire nel portale e da spedire agli iscritti in concomitanza
all’invio di altre comunicazioni ufficiali.
Nel questionario ipotizzato, si è pensata una struttura ben precisa per cercare di rilevare nel
modo migliore la situazione attuale delle imprese e le diverse esigenze. Il questionario è
anonimo ma prevede una prima parte che riguarda la descrizione delle aziende, in particolar
modo se l’impresa produce beni o servizi, il settore di appartenenza, il fatturato approssimativo
dell’impresa, il numero di dipendenti e la partecipazione o meno a consorzi di imprese.
Tali informazioni sono necessarie in quanto permettono di comprendere, data l’eterogeneità del
settore, gli specifici interessi verso l’innovazione di ogni comparto produttivo, l’esistenza di una
correlazione tra il numero di dipendenti o il fatturato e il grado o l’interesse all’innovazione, e
se le imprese che riescono ad innescare processi di innovazione sono legati a consorzi con altre
imprese.
La seconda parte del questionario è dedicata al portale promosso da Elba, tali dati sono
importanti per rilevare l’interesse e la conoscenza dell’iniziativa, e nel caso in cui le imprese
abbiano già visitato il portale, dei possibili suggerimenti per poter migliorare il progetto.
La terza parte riguarda in modo specifico l’innovazione, quindi, se l’impresa ha effettuato
innovazioni e il tipo di innovazione attuata o, in caso contrario, l’effettivo interesse dell’impresa
e le motivazioni di tali scelte innovative (ad esempio se l’impresa ha interesse all’innovazione
ma ancora non ha realizzato alcun progresso possiamo capire la causa di tale situazione).
In modo specifico si chiede alle imprese quali funzioni sono svolte all’interno delle aziende e
quali servizi invece acquistati all’esterno, tale informazione ci permette di capire quali
competenze sono necessarie all’impresa per poter essere più innovativa.
Il questionario è stato testato su alcune imprese artigiane e in seguito a tali colloqui si è scelto
di inserire i due allegati con l’elenco delle attività e la definizione delle diverse tipologie di
innovazioni. Si è deciso di lasciare la classificazione delle attività Istat per poter avere dati che
siano confrontabili con i dati raccolti per l’osservatorio sul comparto artigiano nell’ambito del
progetto C.



                                                                                                  46
                                            INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

Il questionario è stato inviato per posta a 22.183 aziende così ripartite per provincia.
Al 30 aprile 2008 hanno risposto 1282 aziende che corrispondono al 5,8% dell’universo
interpellato.
Le risposte non sono ancora sufficienti a dare risultati rappresentativi, ma forniscono senza
dubbio alcune prime indicazioni interessanti come emergono da alcune prime e semplici analisi
effettuate sul campione dei 1282 rispondenti.


Tab. 1      RIPARTIZIONI DELLE IMPRESE CONTATTATE PER PROVINCIA.
 Province                                               Numero aziende contattate

 Bergamo                                                           3.201

 Brescia                                                           4.227

 Como                                                              1.785

 Cremona                                                           1.082

 Lecco                                                             1.148

 Lodi                                                               556

 Mantova                                                           1.053

 Milano                                                            5.020

 Pavia                                                             1.348

 Sondrio                                                            533

 Varese                                                            2.225

 Altro                                                               5

 Totale                                                           22.183


Tab. 2      RIPARTIZIONI DELLE IMPRESE RISPONDENTI AL 30/04 PER PROVINCIA.
 Province                                              Percentuale risposte al 30/04

 Bergamo                                                             5%

 Brescia                                                             6%

 Como                                                                5%

 Cremona                                                             6%

 Lecco                                                               5%

 Lodi                                                                4%

 Mantova                                                             13%

 Milano                                                              4%
 Pavia                                                               6%

 Sondrio                                                             5%

 Varese                                                              5%

 Altro                                                               80%
 Totale                                                      5,8% (1282 aziende)


                                                                                           47
                                                                   INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

La prima parte del questionario, come ricordato in precedenza punta a raccogliere alcune
informazioni descrittive sull’impresa rispondente.
Le imprese che hanno risposto finora appartengono in larga misura al settore metalmeccanico,
seguite da quelle del legno-arredamento e del cosiddetto TAC (tessile, abbigliamento e
calzatura) che rappresentano del resto le attività produttive con il più elevato numero di
imprese in Lombardia.


Graf. 6            RIPARTIZIONI DELLE IMPRESE RISPONDENTI PER SETTORI.

                                         Lapidei; 1%      Occhialeria;   Edili; 2%    Autotrasportatori; 1%
                     Panificatori; 1%
                                                              0%
                               Acconciatori ed
                                estetica; 7%
                       Imprese di pulizia; 1%
                       Alimentazione; 3%
                          Grafici e
                      cartotecnici; 4%
        Orafi, arigentieri; 0%
           Tintolavanderie; 1%
         Odontotecnici; 1%                                                                Metalmeccanico; 51%
         Chimica, gomma,
        plastica e vetro; 5%
               Ceramica; 0%


                     Legno, arredamento;
                             12%


                                Tessile, abbigliamento,
                                     calzature; 9%


Fonte: elaborazioni su dati campionari parziali.



Graf. 7            RIPARTIZIONI DELLE                          IMPRESE         RISPONDENTI      PER      CLASSI   DI
                   FATTURATO, 2007.




Fonte: elaborazioni su dati campionari parziali.



                                                                                                                  48
                                                   INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

Non tutte le aziende hanno fornito il fatturato (manca un 5% di risposte) e la ripartizione per
classe di fatturato, riportata nel grafico 7, indica una distribuzione abbastanza omogenea delle
risposte nelle prime tre classi di fatturato. Non hanno quindi risposto solo le grandi e meglio
organizzate.
Alla domanda sugli addetti si è registrato un minore tasso di mancate risposte e le imprese con
2-5 addetti rappresentano poco meno della metà del campione. Sulle previsioni al 2008 invece
le aziende che hanno preferito non sbilanciarsi sono state in proporzione di più rispetto alla
domanda sul fatturato.


Graf. 8           RIPARTIZIONI DELLE IMPRESE              RISPONDENTI     PER    CLASSI     DI
                  FATTURATO, PREVISIONE 2008.




Fonte: elaborazioni su dati campionari parziali.



Graf. 9           RIPARTIZIONI DELLE IMPRESE RISPONDENTI PER CLASSI DI ADDETTI,
                  2007.




Fonte: elaborazioni su dati campionari parziali.




                                                                                              49
                                                       INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

Graf. 10           RIPARTIZIONI DELLE IMPRESE RISPONDENTI PER CLASSI DI ADDETTI,
                   PREVISIONI 2008.

                             2-5 addetti
                                33%                                                  6-15 addetti
                                                                                        26%




                                                                                 16-19 addetti
                                                                                     2%


                                                                                         Più di 20 addetti
                                       1 addetto                                                1%
                                          14%
                                                                  n.d.
                                                                  24%
Fonte: elaborazioni su dati campionari parziali.



Graf. 11           CONSORZI A CUI PARTECIPANO LE AZIENDE. Ripartizione percentuale
                   delle risposte.
                              consorzi per l'energia             consorzi per aree
                                       7%                           artigianali
    consorzi per l'ambiente                                            16%
              4%
            consorzi per assistenza
                alle imprese
                     10%
                                                                                     altro
       consorzi per export                                                           22%
               6%

                         consorzi per
                        trasferimento
                         innovazione                                       Aziende che aderiscono a consorzi:
                          tecnologica                                      190 (15% dei rispondenti)
                              1%                       confidi
                                                        34%
Fonte: elaborazioni su dati campionari parziali.




Solo il 15% delle aziende rispondenti ha dichiarato di partecipare a consorzi e più di un terzo
aderisce a Confidi.
Per completare il quadro descrittivo delle aziende nel questionario si chiede anche se vi sono
funzioni aziendali affidate all’esterno dell’azienda per capire se esiste un nesso tra
esternalizzazione e innovazione per alcune aree/attività aziendali. L’amministrazione e il
personale sono le funzioni più spesso affidate all’esterno, mentre le restanti sono scarsamente
affidate a fornitori esterni.




                                                                                                                50
                                                           INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

Graf. 12          FUNZIONI     AZIENDALI                   AFFIDATE                ALL’ESTERNO.               Ripartizione
                  percentuale delle risposte

    Possibilità di risposte multiple                 Personale                 Percentuali sui totali dei rispondenti
                                                       44%                     Produzione            4%
                                                                               Acquisti              2%
                                                                               Vendita               2%
                                                                               Logistica             4%
                                                                               Amministrazione 55%
                                                                               Personale           51%
                                                             Produzione
                                                                 3%


                                                              Acquisti
    Amministrazione                                             1%
        46%
                                                                         Vendita
                                                                           2%
                                                      Logistica
                                                        4%

Fonte: elaborazioni su dati campionari parziali.
Nota: Questa domanda consentiva risposte multiple. Nella torta è riportata la ripartizione percentuale delle risposte
ottenute per ciascuna funzione fatto 100 il totale delle risposte alla domanda.
Nella tabella è invece riportata la percentuale rappresentata dalle risposte a ciascuna categoria sul totale delle aziende
rispondenti (1282) ed indica quante delle 1282 hanno dichiarato di avere esternalizzato tale funzione.



Graf. 13          GIUDIZIO SUL PORTALE ELBA. Ripartizione percentuale delle risposte

    241 delle 248 aziende che hanno                buono
    dichiarato di avere visitato il sito            75%
    hanno espresso questo giudizio




                                                                                      ottimo
                                                                                        2%
                                                                           nessuno
                                                       sufficiente           4%
                                                          19%
Fonte: elaborazioni su dati campionari parziali.

Nella seconda parte del questionario invece si entra nel merito dell’innovazione. Per prima cosa
sì è scelto di inserire una domanda sulla conoscenza da parte delle aziende del portale di Elba
per verificare il grado di utilizzo attuale da parte delle aziende di uno degli strumenti di
innovazioni che si vogliono promuovere. Il 19,3% delle aziende rispondenti hanno dichiarato di
avere visitato il sito e il giudizio che ne danno è piuttosto positivo.

Più della metà dei rispondenti (52% pari a 669) ha dichiarato di avere effettuato innovazioni
nell’ultimo triennio nella propria azienda e si è trattato soprattutto di innovazione di processo
seguite da quelle di prodotto e poi da quelle gestionali-organizzative.
Interpellate sull’interesse attuale verso tali innovazioni, nuovamente le aziende (sia quelle che
hanno innovato negli ultimi anni che le altre) hanno indicato sempre le tre categorie elencate
prime come prioritarie.




                                                                                                                        51
                                                            INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

Graf. 14            TIPO DI INNOVAZIONE EFFETTUATA. Ripartizione percentuale delle
                    risposte

    Possibilitàdi risposte multiple               Gestionale-
                                                 organizzativa
                                                     24%




                                                                     Marketing
         Processo                                                       9%
           32%
                                                                            Percentuali sui totali dei rispondenti
                                                                   Altro    Prodotto                   20%
                                                                    9%      Processo                   24%
                                                                            Gestionale-organizzativo 18%
                                                                            Marketing                    6%
                                                                            Altro                        7%
                                      Prodotto
                                        26%
Fonte: elaborazioni su dati campionari parziali.
Nota: Questa domanda consentiva risposte multiple. Nella torta è riportata la ripartizione percentuale delle risposte
ottenute per ciascuna tipologia di innovazione fatto 100 il totale delle risposte alla domanda.
Nella tabella è invece riportata la percentuale rappresentata dalle risposte a ciascuna categoria sul totale delle aziende
rispondenti (1282) ed indica quante delle 1282 hanno dichiarato di avere effettuato quel tipo di innovazione.




Graf. 15            INTERESSE VERSO L’INNOVAZIONE                                PER   TIPOLOGIA.             Ripartizione
                    percentuale delle risposte

    Possibilitàdi risposte multiple               Marketing
             Gestionale-                            15%
            organizzativa                                        Altro
                23%                                               8%

                                                                             Percentuali sui totali dei rispondenti
                                                                             Prodotto                   24%
                                                                             Processo                   27%
                                                                             Gestionale-organizzativo 2%
                                                                             Marketing                    4%
                                                                             Altro                       55%
                                                        Prodotto
                                                          25%

                 Processo
                   29%
Fonte: elaborazioni su dati campionari parziali.
Nota: Questa domanda consentiva risposte multiple. Nella torta è riportata la ripartizione percentuale delle risposte
ottenute per ciascuna tipologia di innovazione fatto 100 il totale delle risposte alla domanda.
Nella tabella è invece riportata la percentuale rappresentata dalle risposte a ciascuna categoria sul totale delle aziende
rispondenti (1282) ed indica quante delle 1282 hanno dichiarato di avere interesse per quel tipo di innovazione.



Le motivazioni che spingono o spingerebbero le aziende a innovare sono sostanzialmente tre:
adeguamento normativo, mantenimento della posizione sul mercato o la crescita della quota
sul mercato.
Le difficoltà invece più frequentemente riscontrate nei confronti dell’innovazione sono invece
rappresentate dalla mancanza di competenze e risorse interne in prima battuta, seguite subito
dopo dalla carenza di informazioni (su mercato, prodotti, etc.) e dalla limitata disponibilità di
tempo. Relativamente scarsa rilevanza sembra avere la mancanza di fondi.


                                                                                                                        52
                                                           INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

Graf. 16           MOTIVI    CHE    HANNO     SPINTO                       ALL’INNOVAZIONE.                  Ripartizione
                   percentuale delle risposte

    Possibilità di risposte multiple                          inserimento in nuovi
                                                                     mercati
                                                                      10%
       crescita della posizione                                               altro
             sul mercato                                                       3%
                 28%
                                                                         adeguamento
                                                                          normativo
                                                                             30%


                                                                        Percentuali sui totali dei rispondenti
                                                                        adeguamento normativo                     29%
                                                                        mantenimento della posizione di mercato   28%
          mantenimento della
                                                                        crescita della posizione sul mercato      27%
          posizione di mercato
                                                                        inserimento in nuovi mercati              10%
                  29%
                                                                        altro                                      3%

Fonte: elaborazioni su dati campionari parziali.
Nota: Questa domanda consentiva risposte multiple. Nella torta è riportata la ripartizione percentuale delle risposte
ottenute per ciascuna tipologia di motivazione fatto 100 il totale delle risposte alla domanda.
Nella tabella è invece riportata la percentuale rappresentata dalle risposte a ciascuna categoria sul totale delle aziende
rispondenti (1282) ed indica quante delle 1282 rispondenti hanno dichiarato il motivo dell’innovazione.




Graf. 17           DIFFICOLTA’ INCONTRATE NEI CONFRONTI                                        DELL’INNOVAZIONE.
                   Ripartizione percentuale delle risposte

    Possibilitàdi risposte multiple            Limitata disponibilità di
                                                        fondi
   Limitata disponibilità di                              9%
            tempo                                              Percezione di un rischio
             25%                                                       eccessivo
                                                                         12%

                                                                              Percentuali sui totali dei rispondenti
                                                                              Mancanza di competenze/risorse interne
                                                                Altro                                             29%
   Carenza di informazioni                                       3%           Carenza di informazioni (su prodotti,
    (su prodotti, processi,                                                   processi, mercato, ..)              28%
          mercato, ..)                                                        Limitata disponibilità di tempo     27%
            25%                                          Mancanza di          Limitata disponibilità di fondi     10%
                                                      competenze/risorse      Percezione di un rischio eccessivo 13%
                                                           interne            Altro                                 3%
                                                             26%
Fonte: elaborazioni su dati campionari parziali.
Nota: Questa domanda consentiva risposte multiple. Nella torta è riportata la ripartizione percentuale delle risposte
ottenute per ciascuna tipologia di difficoltà fatto 100 il totale delle risposte alla domanda.
Nella tabella è invece riportata la percentuale rappresentata dalle risposte a ciascuna categoria sul totale delle aziende
rispondenti (1282) ed indica quante delle 1282 rispondenti hanno dichiarato il motivo delle difficoltà incontrate.

Entrando nel dettaglio di una tipologia di innovazione riguardante le tecnologie informatiche,
dalla prime risposte emerge che in questo campo il principale strumento innovativo è
rappresentato dall’utilizzo di nuovi e specifici software, seguito a distanza dall’introduzione di
un sistema informatico.
Nell’ambito del’attività quotidiana della azienda lo strumento più innovativo utilizzato
nell’ambito delle tecnologie informatiche è la posta elettronica. Decisamente minore
importanza hanno il sito web aziendale e la rete aziendale interna.
Solo il 5% del totale dei rispondenti pratica il commercio elettronico.


                                                                                                                         53
                                                             INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

Graf. 18           INNOVAZIONI NELLE TECNOLOGIE                                    INFORMATICHE.                   Ripartizione
                   percentuale delle risposte

    Possibilità di risposte multiple                    Introduzione di una
                                                          rete informatica
                                                      interna, accompagnata
    Introduzione di un                                   da una formazione
   sistema informatico                                        specifica
           22%                                                   11%

                                                                            Percentuali sui totali dei rispondenti
                                                                            Introduzione di software specifici        38%
                                                                            Costruzione di una rete informatica con
                                                                            clienti/fornitori/partner                 7%
   Costruzione di una rete
                                                                            Introduzione di un sistema informatico 15%
       informatica con
                                                                            Introduzione di una rete informatica interna con
   clienti/fornitori/partne                                                 formazione specifica                      8%
               r
             10%                                        Introduzione di
                                                       software specifici
                                                              57%

Fonte: elaborazioni su dati campionari parziali.
Nota: Questa domanda consentiva risposte multiple. Nella torta è riportata la ripartizione percentuale delle risposte
ottenute per ciascuna tipologia di innovazione fatto 100 il totale delle risposte alla domanda.
Nella tabella è invece riportata la percentuale rappresentata dalle risposte a ciascuna categoria sul totale delle aziende
rispondenti (1282) ed indica quante delle 1282 rispondenti hanno dichiarato il tipo di innovazione introdotta.




Graf. 19           STRUMENTI INNOVATIVI UTILIZZATI DALLE IMPRESE. Ripartizione
                   percentuale delle risposte

    Possibilità di risposte multiple
                                                                                           Posta elettronica
                       Altro                                                                     58%
                        3%


         SITO web azienda per
              promozione
                 22%
                                                                                 Percentuali sul totale dei rispondenti
                                                                                 (1282)
                                                                                 Posta elettronica                   74%
                                                                                 Intranet- Rete aziendale interna    17%
   Commercio elettronico                                                         Commercio elettronico                5%
           4%                                                                    SITO web azienda per promozione 29%
                                           Intranet- Rete
                                         aziendale interna                       Altro                                4%
                                                13%
Fonte: elaborazioni su dati campionari parziali.
Nota: Questa domanda consentiva risposte multiple. Nella torta è riportata la ripartizione percentuale delle risposte
ottenute per ciascuno strumento fatto 100 il totale delle risposte alla domanda.
Nella tabella è invece riportata la percentuale rappresentata dalle risposte a ciascuna categoria sul totale delle aziende
rispondenti (1282) ed indica quante delle 1282 rispondenti hanno dichiarato gli strumenti innovativi utilizzati.




                                                                                                                               54
                                                          INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

APPENDICE 1
QUESTIONARIO                 ARTIGIANI            SULL’INNOVAZIONE                      E        TRASFERIMENTO
TECNOLOGICO

1. Provincia di appartenenza dell’impresa
    BG  BS  CO  CR LC LO  MN                        MI        PV     SO     VA
2. L’impresa produce servizi?

3. Qual è il settore di appartenenza dell’impresa?

     3.1 metalmeccanico                                          3.10 alimentazione
     3.2 tessile, abbigliamento, calzaturiero                    3.11 imprese di pulizia
     3.3 legno, arredamento                                      3.12 acconciatura, estetica
     3.4 ceramica                                                3.13 panificatori
     3.5 chimica, gomma, plastica, vetro                         3.14 lapidei
     3.6 odontotecnici                                           3.15 occhialeria
     3.7 tintolavanderie                                         3.16 edili
     3.8 orafi, argentieri                                       3.17 autotrasportatori
     3.9 grafici, cartotecnici

4. Qual è stato il fatturato dell’impresa nel 2007?
    0-250.000         251.000-500.000       501.000-1.000.000         ≥ 1.000.000
   a. di cui export in percentuale__________________

    b.   previsione di fatturato nell’anno 2008
          0-250.000          251.000-500.000       501.000-1.000.000       ≥ 1.000.000

5. Quanti dipendenti ha l’azienda nel 2007?
    1          2-5       6-15       16-19     Più di 20
   5.1 previsione di dipendenti nel 2008  1    2-5        6-15    16-19       Più di 20
6. Partecipa a consorzi o ad altre forme di collaborazione tra imprese?      Sì  No
Se sì quali:
6.1 confidi                                                    6.5 consorzi per l’ambiente
6.2 consorzi per trasferimento innovazione tecnologica        6.6 consorzi per l’energia
6.3 consorzi per export                                        6.7 consorzi per aree artigianali
6.4 consorzi per assistenze alle imprese                       6.8 altro

7. Ha visitato il portale per l’artigianato promosso da Elba:www.elba.lombardia.it ?
          7.1 Si                          7.2 No
8. Se non ha visitato il portale perché?

   8.1 non ne ero a conoscenza          8.2 non ho un computer         8.3 non mi interessa          8.4 altro

9. Se ha visitato il portale che giudizio esprime sull’iniziativa?

 9.1 nessuno        9.2 sufficiente      9.3 buono      9.4 ottimo
10. Ha qualche consiglio-suggerimento? ________________________________________________________
___________________________________________________________________________________________



11. L’impresa ha realizzato nell’ultimo triennio innovazioni?
    11.1 si               11.2 no
12. Se si quale tipo di innovazione ha coinvolto l’impresa? (vedi nota per questionario)

 12.1 prodotto      12.2 processo        12.3 gestionale organizzativa      12.4 marketing       12.5 altro



                                                                                                                     55
                                                                                                                          INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO


13. A che tipo di innovazione è interessata l’impresa?
 13.1 prodotto      13.2 processo     13.3 gestionale organizzativa                                                                                                                       13.4 marketing                               13.5 altro

14. Quali di queste funzioni sono affidate all’ esterno dell’impresa?
14.1 produzione
14.2 acquisti
14.3 vendita
14.4 logistica
14.5 amministrazione
14.6 personale

15. Da chi acquistate i servizi esterni che riguardano l’innovazione?




                                                                                                                                      Centro di trasferimento


                                                                                                                                                                Centro di trasferimento
                                                                                                                                                                tecnologico internazionale

                                                                                                                                                                                             Centro di cooperazione
                                                                                                             Centro di informazione
                                         Camera di commercio


                                                               Libero professionista


                                                                                       Parco tecnologico e




                                                                                                                                      tecnologico locale
                       Associazione di




                                                                                                                                                                                                                      Commercialista
                                                                                                                                                                                                                                              Altro




                                                                                                                                                                                             Per le imprese
                                                                                                                                                                                                                                          (specificare)
                                                                                       incubatori
                       categoria




15.1 produzione                                                                                                                                                                                                               _________________
15.2 acquisti                                                                                                                                                                                                                 _________________
15.3 vendita                                                                                                                                                                                                                  _________________
15.4 logistica                                                                                                                                                                                                                _________________
15.5 amministrazione                                                                                                                                                                                                          _________________
15.6 personale                                                                                                                                                                                                                _________________

16. Quale è stata la principale motivazione che ha spinto l’impresa verso l’innovazione?
  16.1 adeguamento normativo
 16.2 mantenimento della posizione sul mercato
16.3 crescita della posizione sul mercato
16.4 inserimento in nuovi mercati
16.5 altro (specificare) ______________________________

17. Qual’è la principale difficoltà che l’impresa incontra nei confronti dell’innovazione?


17.1 mancanza di competenze/risorse interne                                                                                                                          17.4 limitata disponibilità di fondi
17.2 carenza di informazioni (su prodotti, processi, mercato, ..)                                                                                                    17.5 percezione di un rischio eccessivo
17.3 limitata disponibilità di tempo                                                                                                                                     17.6 altro (specificare) _________________

18. Quale di queste innovazioni a livello di tecnologie Informatiche sono state introdotte?
18.1 introduzione di software specifici
18.2 costruzione di una rete informatica con clienti/fornitori/partner
18.3 introduzione di un sistema informatico
18.4 introduzione di una rete informatica interna, accompagnata da una formazione specifica

19. Quali dei seguenti strumenti innovativi vengono utilizzati nell’impresa ?

19.1 posta elettronica                                                                                              19.4 sito web dell’impresa come strumento promozionale
19.2 intranet - Rete aziendale interna                                                                              19.5 altro (specificare) _________________________
19.3 commercio elettronico




                                                                                                                                                                                                                                                           56
                                             INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO


ALLEGATO I

  1.    AGRICOLTURA, CACCIA E SILVICOLTURA
  1.1   ALLEVAMENTO DI ANIMALI
  1.2   ATTIVITA' DEI SERV. NON VETERINARI CONNESSI ALL'AGRIC. E ALLA ZOOTECNIA
  1.3   CACCIA E CATTURA DI ANIMALI PER ALLEV. E RIPOPOLAMENTO DI SELVAGGINA

  2. PESCA, PISCICOLTURA E SERVIZI CONNESSI

  3. ESTRAZIONE DI MINERALI

  4. ATTIVITA' MANIFATTURIERE
  4.1 INDUSTRIE ALIMENTARI, DELLE BEVANDE E DEL TABACCO
  4.2 INDUSTRIE TESSILI E DELL'ABBIGLIAMENTO
  4.3 INDUSTRIE CONCIARIE, FABBRICAZIONE DI PRODOTTI IN CUOIO, PELLE E SIMILARI
  4.4 INDUSTRIA DEL LEGNO E DEI PRODOTTI IN LEGNO
  4.5 FABBRICAZIONE DI PASTA-CARTA, CARTA E PRODOTTI DI CARTA; STAMPA ED EDITORIA
  4.6 FABBRICAZIONE DI PRODOTTI CHIMICI E DI FIBRE SINTETICHE E ARTIFICIALI
  4.7 FABBRICAZIONE DI ARTICOLI IN GOMMA E MATERIE PLASTICHE
  4.8 FABBRICAZIONE DI PRODOTTI DELLA LAVORAZIONE DI MINERALI NON METALLIFERI
  4.9 PRODUZIONE DI METALLO E FABBRICAZIONE DI PRODOTTI IN METALLO
  4.10 FABBRICAZIONE MACCHINE ED APPARECCHI MECCANICI; INSTALLAZIONE E RIPARAZIONE
  4.11 FABBRICAZIONE MACCHINE ELETTRICHE E APPARECCHIATURE ELETTRICHE ED OTTICHE
  4.12 FABBRICAZIONE DI MEZZI DI TRASPORTO

  5. COSTRUZIONI

  6. COMMERCIO INGROSSO E DETTAGLIO; RIPARAZIONE DI AUTO, MOTO E BENI
      PERSONALI
  6.1 COMMERCIO, MANUTENZ. E RIPARAZ. AUTOVEICOLI E MOTO; VENDITA DETT. CARBURANTE
  6.2 COMMERCIO ALL'INGROSSO E INTERMEDIARI DEL COMM., AUTOVEICOLI E MOTO ESCLUSI
  6.3 COMMERCIO AL DETTAGLIO, ESCLUSO AUTO E MOTO; RIPARAZ. BENI PERSONALI E CASA

  7. ALBERGHI E RISTORANTI

  8.    TRASPORTI, MAGAZZINAGGIO E COMUNICAZIONI
  8.1   TRASPORTI TERRESTRI; TRASPORTI MEDIANTE CONDOTTE
  8.2   TRASPORTI MARITTIMI E PER VIE D'ACQUA
  8.3   ATTIVITA' DI SUPPORTO ED AUSILIARIE DEI TRASPORTI; ATTIV. AGENZIE DI VIAGGIO
  8.4   POSTE E TELECOMUNICAZIONI

  9. ATTIVITA' IMMOBILIARI, NOLEGGIO, INFORMATICA, RICERCA, PROFESS. ED
      IMPRENDIT.
  9.1 INFORMATICA E ATTIVITA’ CONNESSE
  9.2 ATTIVITA' LEGALI, CONTABILITA', CONSULENZA, STUDI DI MERCATO E SONDAGGI
  9.3 PUBBLICITA’
  9.4 SERVIZI DI PULIZIA E DISINFESTAZIONE
  9.5 ALTRE ATTIVITA’ DI TIPO PROFESSIONALE NON CLASSIFICATE

  10. ALTRI SERVIZI PUBBLICI, SOCIALI E PERSONALI
  10.1 SMALTIMENTO DEI RIFIUTI SOLIDI, DELLE ACQUE DI SCARICO E SIMILI
  10.2 ATTIVITA' RICREATIVE, CULTURALI E SPORTIVE
  10.3 SERVIZI DI POMPE FUNEBRI E ATTIVITA' CONNESSE
  10.4 SERVIZI DEI CENTRI E STABILIMENTI PER IL BENESSERE FISICO
  10.5 SERVIZI LAVANDERIA, PULITURA A SECCO E TINTURA ARTICOLI TESSILI E PELLICCE
  10.6 SERVIZI DEI SALONI DI PARRUCCHIERE E DEGLI ISTITUTI DI BELLEZZA




                                                                                       57
                                                 INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

ALLEGATO II

Innovazioni di prodotto o servizio
Sono inclusi:
1. i prodotti/servizi tecnologicamente nuovi introdotti sul mercato dall'impresa;
2. le modifiche significative alle caratteristiche funzionali di prodotti/servizi, inclusi i
miglioramenti ai componenti, ai materiali o al software incorporato in prodotti già esistenti.
Le innovazioni tecnologiche di prodotto/servizio escludono i prodotti/servizi con modifiche che
non ne migliorano le performance o le migliorano in misura estremamente ridotta; la
personalizzazione dei prodotti/ servizi diretta a rispondere alle esigenze di specifici clienti,
sempre che tale operazione non comporti variazioni significative nelle caratteristiche del
prodotto rispetto a quelle dei prodotti venduti correntemente; le variazioni nelle caratteristiche
estetiche o nel design di un prodotto che non determinano alcuna modifica nelle caratteristiche
tecniche e funzionali dello stesso (come il lancio di nuove linee di abbigliamento o di una nuova
gamma di prodotti per l’arredamento della casa); la semplice vendita di nuovi prodotti o servizi
acquistati da altre imprese.

Innovazioni di processo
Le innovazioni di processo possono riguardare modifiche significative nelle tecniche di
produzione, nella dotazione di attrezzature o software, o nell’organizzazione produttiva al fine
di rendere l’attività aziendale economicamente più efficiente. Tali innovazioni possono anche
essere introdotte per migliorare gli standard di qualità, la flessibilità produttiva o per ridurre i
pericoli di danni all’ambiente e i rischi di incidenti sul lavoro.
Le innovazioni di processo possono essere raggruppate in tre principali categorie:
• i processi di produzione tecnologicamente nuovi (o significativamente migliorati);
• i sistemi di logistica ed i metodi di distribuzione o di fornitura all’esterno di prodotti o servizi
tecnologicamente nuovi (o significativamente migliorati);
• altri processi tecnologicamente nuovi (o significativamente migliorati) concernenti la gestione
degli acquisti, le attività di manutenzione e supporto, la gestione dei sistemi amministrativi e
informatici, le attività contabili.
Le innovazioni di processo escludono i processi modificati solo marginalmente; l’incremento
delle capacità produttive mediante l’applicazione di sistemi di fabbricazione o di logistica molto
simili a quelli già adottati.

Innovazioni organizzative
Innovazioni organizzative comportano mutamenti significativi nelle procedure operative
aziendali, nell’organizzazione del lavoro o nelle relazioni con l’esterno e sono finalizzate a
migliorare la capacità innovativa o le prestazioni dell’impresa. In genere, le innovazioni
organizzative danno luogo a miglioramenti congiunti in più fasi della catena produttiva e non
sono necessariamente collegate a processi di innovazione tecnologica.
Le innovazioni organizzative escludono le modifiche nelle strategie aziendali che non siano
accompagnate da significativi mutamenti organizzativi; l’adozione di nuove tecnologie in
singole aree aziendali (ad esempio nelle sole unità di produzione), che sono generalmente
riconducibili a innovazioni di processo.

Innovazioni di marketing
Le innovazioni di marketing riguardano:
• l’adozione di nuove strategie, pratiche di commercializzazione e di campagne pubblicitarie
finalizzate ad aumentare il successo commerciale dei prodotti o servizi già offerti sul mercato,
oppure mirate all’apertura di nuovi mercati;
• l’introduzione di modifiche significative nelle caratteristiche estetiche, nel design e nel
confezionamento dei prodotti.
Le innovazioni di marketing escludono le attività di promozione pubblicitaria che prevedono
solamente la replica di campagne pubblicitarie già svolte in precedenza; l’affidamento della
commercializzazione dei propri prodotti o servizi a soggetti esterni.




                                                                                                   58
                                                    INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

APPENDICE 2. CENTRI DI RICERCA E TRASFERIMENTO
TECNOLOGICO
I centri di ricerca e trasferimento tecnologico presenti qui di seguito fanno parte dei CRTT
lombardi iscritti al sistema Questio. Sono stati selezionati i centri con clientela appartenente
alle piccole e medie imprese e suddivisi per tipologia e provincia.


Centro servizi alle imprese

BERGAMO
 MOMA srl (www.nanotech.it)
Indirizzo sede principale: c/o POINT via pasubio 5 24044 DALMINE
Tel. +39 0356224481
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Formazione a studenti
universitari, altro.

 Servitec Srl - Servizi per l'Innovazione Tecnologica (www.servitec.it)
Indirizzo sede principale: Pasubio 5 24044 DALMINE
Tel. +39 0356224011
SERVIZI OFFERTI: Supporto allo sviluppo, Incubatore tecnologico, Certificazione, Prove e misure, Servizi
di supporto alla brevettazione, Monitoraggio delle tecnologie, Divulgazione del saper scientifico,
Assistenza all'accesso ai finanziamenti, Ricerca di partner, altro.

 Petroceramics SRL (www.petroceramics.com)
Indirizzo sede principale: c/o POINT, Via Pasubio 3/5 24044 DALMINE
Tel +39 0356224270
SERVIZI OFFERTI: Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Prove e misure, Servizi di supporto alla
brevettazione, Monitoraggio delle tecnologie, Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici,
Formazione a ricercatori.

 Bergamo Formazione Azienda Speciale della C.C.I.A.A. (www.bergamoformazione.it)
Indirizzo sede principale: Via S. Zilioli 2 24121 BERGAMO Tel. +39 0353888011
Indirizzo sede periferica: Via Legler 14 24030 BREMBATE DI SOPRA Tel. +39 0354158897
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Incubatore tecnologico, Servizi di supporto alla brevettazione,
Divulgazione del sapere scientifico, Assistenza all’accesso ai finanziamenti, Formazione a studenti
universitari, Formazione a tecnici, Formazione a manager, altro.

 Parco Scientifico Tecnologico Kilometro Rosso (www.kilometrorosso.it)
Indirizzo sede principale: Viale Europa 2 24040 STEZZANO
Tel. +39 035591100
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Incubatore tecnologico,
Certificazione, Servizi di supporto alla brevettazione, Monitoraggio delle tecnologie, Divulgazione del
saper scientifico, Assistenza all'accesso ai finanziamenti, Ricerca di partner, Formazione a studenti
universitari, Formazione a tecnici, Formazione a manager, Formazione a ricercatori, altro.

 Centro Servizi Aziendali - C.S.A. soc. coop. (www.confcooperative.it)
Indirizzo sede principale: Carlo Serassi 7 24100 BERGAMO
Tel. +39 03035285511
SERVIZI OFFERTI: Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Incubatore tecnologico, Certificazione
Servizi di supporto alla brevettazione, Monitoraggio delle tecnologie, Divulgazione del saper scientifico,
Assistenza all'accesso ai finanziamenti, Ricerca di partner, Formazione a tecnici, Formazione a manager,
Formazione a ricercatori.

BRESCIA
 Consorzio Bresciano per la ricerca applicata e l'innovazione tecnologica nel settore dell'automazione
industriale S.r.l. - Inn.Tec (www.intec.it)
Indirizzo sede principale: Branze 38 25138 BRESCIA
Indirizzo sede periferica: Via Gennaro Sora snc 25048 EDOLO
Tel +39 0303384030


                                                                                                          59
                                                               INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

SERVIZI OFFERTI: Supporto allo sviluppo, Incubatore tecnologico, Prove e misure, Servizi di supporto alla
brevettazione, Monitoraggio delle tecnologie, Divulgazione del saper scientifico, Ricerca di partner,
Formazione a tecnici, Formazione a manager.

 AQM SRL (www.aqm.it)
Indirizzo sede principale: Edison 18 25018 PROVAGLIO D'ISEO
Tel. +39 0309291777
SERVIZI OFFERTI: Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Certificazione, Prove e misure, Monitoraggio
delle tecnologie, Divulgazione del saper scientifico, Assistenza all'accesso ai finanziamenti, Ricerca di
partner, Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici, Formazione a manager.

 CPM Istituto Ricerche Prove Analisi Srl (www.cpmapave.it)
Indirizzo sede principale: Via Artigiani 63 25040 BIENNO
Tel. +39 0364300342
SERVIZI OFFERTI: Supporto allo sviluppo, Certificazione, Prove e misure, Monitoraggio delle tecnologie
Formazione a tecnici, Formazione a manager.

COMO
 Centro di Cultura Scientifica A. Volta (www.centrovolta.it)
Indirizzo sede principale: Via Cantoni 1 22100 COMO
Tel. +39 031579815
SERVIZI OFFERTI: Altro, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Monitoraggio delle tecnologie,
Divulgazione del saper scientifico, Assistenza all'accesso ai finanziamenti, Ricerca di partner, Formazione
a studenti universitari, Formazione a tecnici, Formazione a manager, Formazione a ricercatori.

MANTOVA
 CENTRO SERVIZI CALZA SRL (www.centroservizicalza.it)
Indirizzo sede principale: Giotto 5 46042 CASTEL GOFFREDO
Tel. +39 0376779712
SERVIZI OFFERTI: Supporto allo sviluppo, Certificazione, Prove e misure, Divulgazione del saper scientifico, Assistenza
all'accesso ai finanziamenti, Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici, Formazione a manager.

 Centro Ricerche Imballaggi Legno e Logistica - C.R.I.L. srl1 (www.cril.it)
Indirizzo sede principale: Piazzale delle Rose 1 46019 VIADANA
Tel. +39 0375780694
SERVIZI OFFERTI: Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Certificazione, Prove e misure, Divulgazione
del saper scientifico, Ricerca di partner, Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici.

MILANO
 BIC La Fucina S.c.r.l. (www.biconline.it)
Indirizzo sede principale: Via Venezia 23 20099 SESTO SAN GIOVANNI
Tel. +39 0224126605
SERVIZI OFEFRTI: Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Incubatore tecnologico, Servizi di supporto
alla brevettazione, Monitoraggio delle tecnologie, Divulgazione del saper scientifico, Assistenza all'accesso
ai finanziamenti, Ricerca di partner, Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici, Formazione
a manager, Formazione a ricercatori.

 BIOLAB SPA (www.biolab.it)
Indirizzo sede principale: Via Bruno Buozzi 2 20090 VIMODRONE
Tel. +39 0225071535
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Certificazione, Prove e
misure, Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici, Formazione a manager, Formazione a
ricercatori.

 Incubatore Tecnologico Bottega di Leonardo scarl (www.bottegaleonardo.it)
Indirizzo sede principale: Viale Fulvio Testi 11 20092 CINISELLO BALSAMO
Tel. +39 02618661
SERVIZI OFFERTI: Supporto allo sviluppo, Incubatore tecnologico, Certificazione, Servizi di supporto alla
brevettazione, Monitoraggio delle tecnologie, Divulgazione del saper scientifico, Assistenza all'accesso ai
finanziamenti, Formazione a tecnici.


1
    Parte dei ricavi del centro proviene da istituzioni e organizzazioni.

                                                                                                                    60
                                                               INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

 Conciaricerca Italia Srl (www.conciaricerca.it)
Indirizzo sede principale: Via Brisa 3 20123 MILANO
Tel. +39 028807711
SERVIZI OFFERTI: Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Prove e misure, Servizi di supporto alla
brevettazione, Monitoraggio delle tecnologie, Divulgazione del saper scientifico, Assistenza all'accesso ai
finanziamenti, Ricerca di partner, Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici.

 Tecnoalimenti S.C.p.A. (www.tecnoalimenti.com)
Indirizzo sede principale: Via Gustavo Fara 39 20124 MILANO
Tel. +39 0267077370
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Servizi di supporto alla
brevettazione, Monitoraggio delle tecnologie, Divulgazione del saper scientifico, Assistenza all'accesso ai
finanziamenti, Ricerca di partner, Formazione a tecnici, Formazione a manager, Formazione a ricercatori.

 Assotec S.c.r.l. - Società Consortile a Responsabilità Limitata (www.assotec.it)
Indirizzo sede principale: Via Camperio 3 20123 MILANO
Tel. +39 0236570750
SERVIZI OFFERTI: Altro, Supporto allo sviluppo, Servizi di supporto alla brevettazione, Monitoraggio delle
tecnologie, Divulgazione del saper scientifico, Assistenza all'accesso ai finanziamenti, Ricerca di partner,
Formazione a tecnici, Formazione a manager.

 EUROIMPRESA LEGNANO S.c.r.l. (www.euroimpresa.it)
Indirizzo sede principale: VIA PISACANE 46 20025 LEGNANO
Tel. +39 0331487210
SERVIZI OFFERTI: Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Incubatore tecnologico, Certificazione, Prove e misure,
Monitoraggio delle tecnologie, Assistenza all'accesso ai finanziamenti, Ricerca di partner, Formazione a tecnici,
Formazione a manager.

 ITER2 (www.iter.it)
Indirizzo sede principale: Rovetta Gerolamo 18 20127 MILANO
Tel. +39 022831161
SERVIZI OFFERTI: Altro, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Servizi di supporto alla brevettazione
Divulgazione del saper scientifico, Assistenza all'accesso ai finanziamenti, Ricerca di partner, Formazione a tecnici,
Formazione a manager, Formazione a ricercatori.

 AGENZIA PER LA PROMOZIONE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE DELL'AREA METROPOLITANA DI MILANO
S.P.A.     -   AGENZIA        DI   SVILUPPO      MILANO      METROPOLI        S.P.A.   (www.milanonet.it)
Indirizzo sede principale: Via Venezia 23 20099 SESTO SAN GIOVANNI
Tel. +39 0224126540
SERVIZZI OFFERTI: Altro, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Incubatore tecnologico, Servizi di
supporto alla brevettazione, Divulgazione del saper scientifico, Assistenza all'accesso ai finanziamenti
Ricerca di partner, Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici, Formazione a ricercatori.

 Formaper - azienda speciale CCIAA Milano3 (www.puntoinnovazione.it)
Indirizzo sede principale: Via Camperio 1 20123 MILANO
Indirizzo sede periferica: Via Cernuschi 2 20052 MONZA
Tel. +39 0285155384
SERVIZI OFFERTI: Altro, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Servizi di supporto alla brevettazione, Monitoraggio
delle tecnologie, Divulgazione del saper scientifico, Assistenza all'accesso ai finanziamenti, Formazione a studenti
universitari, Formazione a tecnici, Formazione a manager.

 INNOV-Hub Azienda Speciale per l'Innovazione - Camera di Commercio Industria Artigianato e
Agricoltura di Milano (www.mi.euroinfocentre.it)
Indirizzo sede principale: Camperio 1 20123 MILANO
Tel. +39 0285155243
SERVIZI OFFERTI: Altro, Supporto allo sviluppo, Servizi di supporto alla brevettazione, Monitoraggio delle
tecnologie, Divulgazione del saper scientifico, Assistenza all'accesso ai finanziamenti, Ricerca di partner.

 GESTIMPRESA SRL (www.gestimpresa.org)
Indirizzo sede principale: VIA STRADELLA 13 20129 MILANO

2
    Parte dei ricavi del centro proveniente da grandi impresa.
3
    Parte dei ricavi del centro proviene da istituzioni e organizzazioni.

                                                                                                                    61
                                                            INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

Tel. +39 02201559
SERVIZI OFFERTI: Altro, Supporto allo sviluppo, Assistenza all'accesso ai finanziamenti, Ricerca di partner,
Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici, Formazione a manager.

 Irecoop Lombardia (www.irecop.com)
Indirizzo sede principale: via Decorati al Valor Civile 15 20138 MILANO
Tel. +39 02752912400
SERVIZI OFFERTI: Altro, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Formazione a tecnici, Formazione a
manager.

 CPM Istituto Ricerche Prove Analisi Srl (www.cpmapave.it)
Indirizzo sede periferica: Via Pavoni 1 20052 MONZA
Tel. +39 0364300342
SERVIZI OFFERTI: Supporto allo sviluppo, Certificazione, Prove e misure, Monitoraggio delle tecnologie
Formazione a tecnici, Formazione a manager.

VARESE
 Polo Scientifico Tecnologico Lombardo S.p.A. (www.psti.net)
Indirizzo sede principale: vicolo molino 2 21052 BUSTO ARSIZIO
Tel. +39 0331324611
SERVIZI OFFERTI: Altro, Supporto allo sviluppo, Incubatore tecnologico, Prove e misure, Servizi di
supporto alla brevettazione, Monitoraggio delle tecnologie, Divulgazione del saper scientifico, Assistenza
all'accesso ai finanziamenti, Ricerca di partner.

 Centro Tessile Cotoniero e Abbigliamento SpA (www.centrocot.it)
Indirizzo sede principale: Piazza S. Anna 2 21052 BUSTO ARSIZIO
Indirizzo sede periferica: Via Molino 2 21052 BUSTO ARSIZIO
Tel. +39 0331696711
SERVIZI OFFERTI: Altro, Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Certificazione, Prove e
misure, Monitoraggio delle tecnologie, Divulgazione del saper scientifico, Assistenza all'accesso ai
finanziamenti, Ricerca di partner, Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici, Formazione a
manager, Formazione a ricercatori.


Consorzio o Fondazione non universitario
BERGAMO
 Consorzio Intellimech (www.intellimech.it in fase finale di costruzione)
Indirizzo sede principale: viale Europa 2 24040 STEZZANO
Tel. +39 0350779386
SERVIZI OFFERTI: ricerca applicata, ricerca di base, monitoraggio delle tecnologie, divulgazione del
sapere scientifico.

COMO
 Fondazione Minoprio4 (www.minoprio.it)
Indirizzo sede principale: Viale Raimondi 54 22070 VERTEMATE CON MINOPRIO
Tel. +39 031900224
SERVIZI OFFERTI: Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Certificazione, Prove e misure, Monitoraggio
delle tecnologie, Divulgazione del saper scientifico, Formazione a studenti universitari, Formazione a
tecnici, Formazione a ricercatori.

LODI
 Fondazione Parco Tecnologico Padano (www.tecnoparco.org)
Indirizzo sede principale: Via Einstein-Località Cascina Codazza - 26900 LODI
Indirizzo sede periferica: Via G. Fantoli 16/15 20100 MILANO
Tel. +39 03714662200
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Incubatore tecnologico
Certificazione, Prove e misure, Servizi di supporto alla brevettazione, Divulgazione del saper scientifico, Assistenza
all'accesso ai finanziamenti, Ricerca di partner, Formazione a tecnici.

MILANO


4
    Parte dei ricavi del centro proveniente da grandi impresa.

                                                                                                                   62
                                                               INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

 Biopolo Società Consortile a Responsabilità Limitata (www.biopolo.it)
Indirizzo       sede         principale:     Vincenzo        Monti        41         20123        MILANO
Indirizzo sede periferica: adamello 16 20139 MILANO
Tel. +39 02574303269
SERVIZI OFFERTI: Supporto allo sviluppo, Incubatore tecnologico, Servizi di supporto alla brevettazione,
Monitoraggio delle tecnologie, Divulgazione del saper scientifico, Assistenza all'accesso ai finanziamenti
Ricerca di partner, Formazione a manager, Formazione a ricercatori.

 Istituto di Ricerche Chimiche e Biochimiche "G. Ronzoni" (www.ronzoni.it)
Indirizzo sede principale: Giuseppe Colombo 81 20133 MILANO
Tel. +39 0270641621
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Monitoraggio delle tecnologie, Divulgazione del
saper scientifico, Ricerca di partner, Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici, Formazione
a manager, Formazione a ricercatori.

 7C: Consortium for NMR Research in Biotechnology an Material Science
Indirizzo sede principale: Giuseppe Colombo 81 20133 MILANO
Tel. +39 0270641621
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Prove e misure,
divulgazione del saper scientifico, Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici, Formazione a
ricercatori.

 Centro di Politica della Scienza e della Tecnologia -CeS&T5
(www.fondazionerosselli.it/User.it/index.php?PAGE=Sito_it/centri_pres&stor)
Indirizzo sede principale: Via Fucini 5 20133 MILANO
Tel. +39 0226681707
SERVIZI OFFERTI: Altro, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Monitoraggio delle tecnologie,
Divulgazione del saper scientifico, Ricerca di partner.

 AlmavivA-CNR S.c.a.r.l.
Indirizzo sede principale: meravigli 12/14 20123 MILANO
Tel. +39 0286338966
(percentuale dei ricavi assente)
SERVIZI OFFERTI: Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Incubatore tecnologico, Monitoraggio delle
tecnologie, Divulgazione del saper scientifico, Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici,
Formazione a ricercatori.


Dipartimento, Istituto, Centro universitario o interuniversitario
BERGAMO
 Università degli Studi di Bergamo – UNIBG (www.unibg.it)
Indirizzo sede principale: dei Caniana 2 24127 BERGAMO
Tel. +39 0352052639
SERVIZI: Altro, Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Certificazione, Prove e misure,
Servizi di supporto alla brevettazione, Monitoraggio delle tecnologie, Divulgazione del saper scientifico
Assistenza all'accesso ai finanziamenti, Ricerca di partner, Formazione a studenti universitari, Formazione
a tecnici, Formazione a manager, Formazione a ricercatori.

 Dipartimento di Ingegneria Gestionale e dell'Informazione – DIGI
(www.unibg.it/struttura/struttura.asp?cerca=digi_intro)
Indirizzo sede principale: Marconi 5 24044 DALMINE
Tel. +39 0352052375
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Monitoraggio delle
tecnologie, Divulgazione del saper scientifico, Assistenza all'accesso ai finanziamenti, Ricerca di partner,
Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici, Formazione a manager, Formazione a
ricercatori.

 Dipartimento di Ingegneria Industriale – DII
(www.unibg.it/struttura/struttura.asp?cerca=dingind_intro)
Indirizzo sede principale: Marconi 5 24044 DALMINE


5
    Parte dei ricavi del centro proviene da istituzioni e organizzazioni.

                                                                                                         63
                                                     INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

Tel. +39 0352052306
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Certificazione, Prove e
misure, Divulgazione del saper scientifico, Assistenza all'accesso ai finanziamenti, Ricerca di partner,
Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici, Formazione a manager, Formazione a
ricercatori.
 Dipartimento di Progettazione e Tecnologie – DiPT
(www.unibg.it/struttura/struttura.asp?cerca=dpt_intro)
Indirizzo sede principale: Marconi 5 24044 DALMINE
Tel. +39 0352052315
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Certificazione, Prove e
misure, Divulgazione del saper scientifico, Ricerca di partner, Formazione a studenti universitari,
Formazione a tecnici, Formazione a manager, Formazione a ricercatori.

 Dipartimento di Economia Aziendale – DEA (www.unibg.it/struttura/struttura.asp?cerca=dea_intro)
Indirizzo sede principale: dei Caniana 2 24127 BERGAMO
Tel. +39 0352052554
SERVIZI OFFERTTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Certificazione, Prove e
misure, Divulgazione del saper scientifico, Assistenza all'accesso ai finanziamenti, Ricerca di partner,
Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici, Formazione a manager, Formazione a
ricercatori.

 Dipartimento di Matematica Statistica Informatica e Applicazioni – DMSIA
(www.unibg.it/struttura/struttura.asp?cerca=dmsia_intro)
Indirizzo sede principale: dei Caniana 2 24127 BERGAMO
Tel. +39 0352052516
SERVIZI OFFERTTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Certificazione, Prove e
misure, Divulgazione del saper scientifico, Assistenza all'accesso ai finanziamenti, Ricerca di partner,
Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici, Formazione a manager, Formazione a
ricercatori.

 Dipartimento di Scienze Economiche – DSE (www.unibg.it/struttura/struttura.asp?cerca=dse_intro)
Indirizzo sede principale: dei Caniana 2 24127 BERGAMO
Tel. +39 0352052502
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Divulgazione del saper scientifico, Formazione a
studenti universitari, Formazione a manager, Formazione a ricercatori.

BRESCIA
 Dipartimento di Ingegneria Meccanica (www.unibs.it/on-line/dimi/Home.html)
Indirizzo sede principale: Via Branze 38 25123 BRESCIA
Tel. +39 0303715559
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Prove e misure, Servizi di
supporto alla brevettazione, Monitoraggio delle tecnologie, Divulgazione del saper scientifico, Ricerca di
partner, Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici, Formazione a manager, Formazione a
ricercatori.

 Dipartimento di Chimica e Fisica per l'Ingegneria e per i Materiali
(www.unibs.it/atp/page.1038.0.0.0.atp?node=227)
Indirizzo sede principale: Valotti 9 25123 BRESCIA
Tel. +39 0303715706
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Incubatore tecnologico
Prove e misure, Divulgazione del saper scientifico, Assistenza all'accesso ai finanziamenti, Formazione a
studenti universitari, Formazione a tecnici, Formazione a ricercatori.

 Dipartimento di Elettronica per l'Automazione (http://www.unibs.it/on-line/dea/Home.html)
Indirizzo sede principale: Branze 38 25123 BRESCIA
Tel. +39 0303715469
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Certificazione, Prove e
misure, Monitoraggio delle tecnologie, Divulgazione del saper scientifico, Ricerca di partner, Formazione a
studenti universitari, Formazione a tecnici, Formazione a manager, Formazione a ricercatori.

 Laboratorio Prove Materiali Pietro Pisa
(civserv.ing.unibs.it/civile/strutture/laboratori/2_i_laboratori.htm)
Indirizzo sede principale: Branze 38 25123 BRESCIA

                                                                                                        64
                                                              INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

Tel. +39 0303715509
SERVIZI OFFERTI: Altro, Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Certificazione, Prove e
misure, Monitoraggio delle tecnologie, Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici,
Formazione a manager, Formazione a ricercatori.
 Dipartimento di Ingegneria Civile, Archiettura, Territorio e Ambiente – DICATA (www.unibs.it sito
DIP.CIV.:civserv.ing.unibs.it/civile/index/htm)
Indirizzo sede principale: Branze 43 25123 BRESCIA
Tel. +39 0303715509
SERVIZI OFFERTI: Altro, Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Certificazione, Prove e
misure, Monitoraggio delle tecnologie, Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici,
Formazione a manager, Formazione a ricercatori, Divulgazione del sapere scientifico e ricerca partner.

 Centro di Studi e di Ricerca Dati, Metodi e Sistemi
(www.unibs.it/online/dmq/Home/Ricerca/CentridiRicerca.html)
Indirizzo sede principale: Contrada S. Chiara 50 25122 BRESCIA
Tel. +39 0302988629
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Divulgazione del saper scientifico, Formazione a
studenti universitari, Formazione a ricercatori.

COMO
 Politecnico di Milano – POLI (www.polimi.it)
Indirizzo sede periferica: Via Castelnuovo, 7 22100 COMO
Tel. +39 0313321
SERVIZI OFFERTI: Altro, Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Certificazione, Prove e
misure, Monitoraggio delle tecnologie, Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici,
Formazione a manager, Formazione a ricercatori, Divulgazione del sapere scientifico e ricerca partner.

 Dipartimento di Fisica e Matematica6 (www3.uninsubria.it/uninsubria/dipartimenti/dipmf.html)
Indirizzo sede principale: Valleggio 11 22100 COMO
Tel. +39 0312386113
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Certificazione, Prove e
misure, Monitoraggio delle tecnologie, Formazione a studenti universitari, Formazione a manager,
Formazione a ricercatori, Divulgazione del sapere scientifico e ricerca partner.

 Dipartimento di Scienze Chimiche e Ambientali
(www3.uninsubria.it/uninsubria/dipartimenti/dipmf.html)
Indirizzo sede principale: Valleggio 11 22100 COMO
Tel. +39 0312386110
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Certificazione, Prove e
misure, Monitoraggio delle tecnologie, Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici,
Formazione a manager, Formazione a ricercatori, Divulgazione del sapere scientifico e ricerca partner.

CREMONA
 Politecnico di Milano – POLI (www.polimi.it)
Indirizzo sede periferica: Via Sesto, 41 26100 CREMONA
Tel. +39 0372567700
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Incubatore tecnologico,
Certificazione, Prove e misure, Monitoraggio delle tecnologie, Formazione a studenti universitari,
Formazione a tecnici, Assistenza all’accesso ai finanziamenti, Formazione a manager, Formazione a
ricercatori, Divulgazione del sapere scientifico e ricerca partner.

 Dipartimento di Tecnologie dell'Informazione (www.dti.unimi.it)
Indirizzo sede principale: via Bramante 65 26013 CREMA
Tel. +39 0250330011
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Incubatore tecnologico,
Monitoraggio delle tecnologie, Divulgazione del saper scientifico, Assistenza all'accesso ai finanziamenti,
Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici, Formazione a ricercatori.

 Centro di Ricerche Biotecnologiche (CRB) (http://www.unicatt.it/ucsc.asp)
Indirizzo sede principale: via Milano 24 26100 CREMONA
Tel. +39 0372499118

6
    Parte dei ricavi del centro proviene da grandi imprese.

                                                                                                        65
                                                   INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

SERVIZI OFFERTI: Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Monitoraggio delle tecnologie, Divulgazione
del saper scientifico, Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici, Formazione a ricercatori.
LECCO
 Politecnico di Milano – POLI (www.polimi.it)
Indirizzo sede periferica: Via Marco D'Oggiono, 18/a 23900 LECCO
Tel. +39 0341488731
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Incubatore tecnologico,
Certificazione, Prove e misure, Monitoraggio delle tecnologie, Formazione a studenti universitari,
Formazione a tecnici, Assistenza all’accesso ai finanziamenti, Formazione a manager, Formazione a
ricercatori, Divulgazione del sapere scientifico e ricerca partner.

MANTOVA
 Politecnico di Milano – POLI (www.polimi.it)
Indirizzo sede periferica: Via Scarsellini, 15 46100 MANTOVA
Tel. +39 0377317001
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Incubatore tecnologico,
Certificazione, Prove e misure, Monitoraggio delle tecnologie, Formazione a studenti universitari,
Formazione a tecnici, Assistenza all’accesso ai finanziamenti, Formazione a manager, Formazione a
ricercatori, Divulgazione del sapere scientifico e ricerca partner.

MILANO
 Politecnico di Milano – POLI (www.polimi.it)
Indirizzo sede principale: Piazza L.Da Vinci 32 20133 MILANO
Tel. +39 0223992037
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Incubatore tecnologico,
Certificazione, Prove e misure, Monitoraggio delle tecnologie, Formazione a studenti universitari,
Formazione a tecnici, Assistenza all’accesso ai finanziamenti, Formazione a manager, Formazione a
ricercatori, Divulgazione del sapere scientifico e ricerca partner.

 Dipartimento di Bioingegneria – BIO (www.polimi.it)
Indirizzo sede principale: Via Golgi 39 20133 MILANO
Tel. +39 0223993340
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Certificazione, Prove e
misure, Monitoraggio delle tecnologie, Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici,
Assistenza all’accesso ai finanziamenti, Formazione a manager, Formazione a ricercatori, Divulgazione del
sapere scientifico e ricerca partner.


 Dipartimento di Elettronica e Informazione (www.polimi.it)
Indirizzo sede principale: Ponzio 35/4 20133 MILANO
Tel. +39 0223993400
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Certificazione, Prove e
misure, Monitoraggio delle tecnologie, Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici,
Assistenza all’accesso ai finanziamenti, Formazione a manager, Formazione a ricercatori, Divulgazione del
sapere scientifico e ricerca partner.

 Dipartimento di Elettrotecnica – ELT (www.polimi.it)
Indirizzo sede principale: Piazza L. Da Vinci 32 20133 MILANO
Tel. +39 0223993702
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Certificazione, Prove e
misure, Monitoraggio delle tecnologie, Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici,
Assistenza all’accesso ai finanziamenti, Formazione a manager, Formazione a ricercatori, Divulgazione del
sapere scientifico e ricerca partner.

 Dipartimento di Ingegneria Idraulica, Ambientale, Infrastrutture varie, Rilevamento – DIIAR
(www.polimi.it)
Indirizzo sede principale: Piazza L. Da Vinci 32 20133 MILANO
Tel. +39 0223996220
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Certificazione, Prove e
misure, Monitoraggio delle tecnologie, Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici,
Assistenza all’accesso ai finanziamenti, Formazione a manager, Formazione a ricercatori, Divulgazione del
sapere scientifico e ricerca partner.



                                                                                                       66
                                                  INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

 Dipartimento di Energetica – ENG (www.polimi.it)
Indirizzo sede principale: Piazza L. Da Vinci 32 20133 MILANO
Tel. +39 0223993800
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Certificazione, Prove e
misure, Monitoraggio delle tecnologie, Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici,
Assistenza all’accesso ai finanziamenti, Formazione a manager, Formazione a ricercatori, Divulgazione del
sapere scientifico e ricerca partner.

 Dipartimento di Ingegneria Aerospaziale – AER (www.polimi.it)
Indirizzo sede principale: La Masa 34 20156 MILANO
Tel. +39 0223998323
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Certificazione, Prove e
misure, Monitoraggio delle tecnologie, Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici,
Assistenza all’accesso ai finanziamenti, Formazione a manager, Formazione a ricercatori, Divulgazione del
sapere scientifico e ricerca partner.

 Dipartimento di Ingegneria Strutturale – DIS (www.polimi.it)
Indirizzo sede principale: Piazza L. Da Vinci 32 20133 MILANO
Tel. +39 0223994202
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Certificazione, Prove e
misure, Monitoraggio delle tecnologie, Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici,
Assistenza all’accesso ai finanziamenti, Formazione a manager, Formazione a ricercatori, Divulgazione del
sapere scientifico e ricerca partner.

 Dipartimento di Ingegneria Gestionale – DIG (www.polimi.it)
Indirizzo sede principale: Giuseppe Colombo 40 20133 MILANO
Tel. +39 0223992711
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Certificazione, Prove e
misure, Monitoraggio delle tecnologie, Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici,
Assistenza all’accesso ai finanziamenti, Formazione a manager, Formazione a ricercatori, Divulgazione del
sapere scientifico e ricerca partner.

 Dipartimento di Meccanica – MEC (www.polimi.it)
Indirizzo sede principale: La Masa 34 20158 MILANO
Tel. +39 0223998481
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Certificazione, Prove e
misure, Monitoraggio delle tecnologie, Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici,
Assistenza all’accesso ai finanziamenti, Formazione a manager, Formazione a ricercatori, Divulgazione del
sapere scientifico e ricerca partner.

 Dipartimento di Chimica, Materiali e Ingegneria Chimica - Giulio Natta- CMC (www.polimi.it)
Indirizzo sede principale: Piazza L. Da Vinci 32 20133 MILANO
Tel. +39 0223993200
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Certificazione, Prove e
misure, Monitoraggio delle tecnologie, Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici,
Assistenza all’accesso ai finanziamenti, Formazione a manager, Formazione a ricercatori, Divulgazione del
sapere scientifico e ricerca partner.

 Dipartimento di Ingegneria Nucleare (www.polimi.it)
Indirizzo sede principale: Ponzio 34/3 20133 MILANO
Tel. +39 0223996300
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Certificazione, Prove e
misure, Monitoraggio delle tecnologie, Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici,
Assistenza all’accesso ai finanziamenti, Formazione a manager, Formazione a ricercatori, Divulgazione del
sapere scientifico e ricerca partner.

 Dipartimento di Fisica – FIS (www.polimi.it)
Indirizzo sede principale: Piazza L. Da Vinci 32 20133 MILANO
Tel. +39 0223996100
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Certificazione, Prove e
misure, Monitoraggio delle tecnologie, Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici,
Assistenza all’accesso ai finanziamenti, Formazione a manager, Formazione a ricercatori, Divulgazione del
sapere scientifico e ricerca partner.

                                                                                                      67
                                                   INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO


 Dipartimento di Architettura e Pianificazione - DAP (www.polimi.it)
Indirizzo sede principale: Bonardi 3 20133 MILANO
Tel. +39 0223995404
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Certificazione, Prove e
misure, Monitoraggio delle tecnologie, Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici,
Assistenza all’accesso ai finanziamenti, Formazione a manager, Formazione a ricercatori, Divulgazione del
sapere scientifico e ricerca partner.

 Dipartimento di Industrial Desing, Arti, Comunicazione e Moda - INDACO (www.polimi.it)
Indirizzo sede principale: Durando 38/a 20158 MILANO
Tel. +39 0223995829
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Certificazione, Prove e
misure, Monitoraggio delle tecnologie, Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici,
Assistenza all’accesso ai finanziamenti, Formazione a manager, Formazione a ricercatori, Divulgazione del
sapere scientifico e ricerca partner.

 WTW - Work, Training and Welfare (www.wtw.unimi.it)
Indirizzo sede principale: v. Conservatorio 7 20122 MILANO
Tel. +39 0250318977
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata.

 Dipartimento di Progettazione dell'Architettura- PAR (www.polimi.it)
Indirizzo sede principale: Golgi 39 20133 MILANO
Tel. +39 0223995002
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Certificazione, Prove e
misure, Monitoraggio delle tecnologie, Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici,
Assistenza all’accesso ai finanziamenti, Formazione a manager, Formazione a ricercatori, Divulgazione del
sapere scientifico e ricerca partner.

 Dipartimento di Chimica Organica e Industriale (Dipcorind.unimi.it/pc/index/htm)
Indirizzo sede principale: Venezian 21 20133 MILANO
Tel. +39 0250314142
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Divulgazione del saper,
scientifico, Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici, Formazione a ricercatori.

 Dipartimento di Scienza e Tecnologie dell'Ambiente Costruito- BEST (www.polimi.it)
Indirizzo sede principale: Bonardi 3 20133 MILANO
Tel. +39 0223995161
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Certificazione, Prove e
misure, Monitoraggio delle tecnologie, Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici,
Assistenza all’accesso ai finanziamenti, Formazione a manager, Formazione a ricercatori, Divulgazione del
sapere scientifico e ricerca partner.

 Dipartimento di Informatica e Comunicazione - DICo (www.dico.unimi.it/)
Indirizzo sede principale: Comelico 39 20135 MILANO
Tel. +39 0250316222
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Certificazione, Prove e
misure, Monitoraggio delle tecnologie, Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici,
Assistenza all’accesso ai finanziamenti, Formazione a manager, Formazione a ricercatori, Divulgazione del
sapere scientifico e ricerca partner.

 Centro Interdisciplinare Materiali e Interfacce Nanostrutturati (CIMAINA)
Indirizzo sede principale: Via Celoria 16 20133 MILANO
Tel. +39 02503.17437
SERVIZI OFFERTI: Altro, Ricerca di base, Ricerca applicata, Prove e misure, Divulgazione del saper
scientifico, Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici, Formazione a ricercatori.

 Dipartimento di Scienze Molecolari Agroalimentari – DISMA (www.disma.unimi.it)
Indirizzo sede principale: Via Celoria 2 20133 MILANO
Tel. +39 02 50316803




                                                                                                      68
                                                     INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Certificazione, Prove e
misure, Monitoraggio delle tecnologie, Formazione a studenti universitari, Formazione a ricercatori,
Divulgazione del sapere scientifico e ricerca partner.

 Dipartimento di Scienze e Tecnologie Veterinarie per la Sicurezza Alimentare- VSA –(www.vsa.unimi.it)
Indirizzo sede principale: Celoria 10 20133 MILANO
Indirizzo sede periferica: Grasselli 7 20137 MILANO
Indirizzo sede periferica: Trentacoste 2 20134 MILANO
Tel. +39 0250317900
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Certificazione, Prove e
misure, Monitoraggio delle tecnologie, Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici,
Formazione a manager, Formazione a ricercatori, Divulgazione del sapere scientifico e ricerca partner.

 Istituto di Fisiologia generale e chimica biologica (users.unimi.it/fisibioc/30coste.htm)
Indirizzo sede principale: D. Trentacoste 2 20134 MILANO
Tel. +39 0250315802
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Prove e misure,
Divulgazione del saper scientifico, Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici, Formazione a
manager, Formazione a ricercatori.

 Istituto di Ingegneria Agraria – IIA (www.iia.unimi.it/)
Indirizzo sede principale: Celoria 2 20133 MILANO
Tel. +39 02 5031 6846
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Certificazione, Prove e
misure, Monitoraggio delle tecnologie, Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici,
Formazione a manager, Formazione a ricercatori, Divulgazione del sapere scientifico e ricerca partner.

 Centro d'Ateneo per l'Innovazione e il Trasferimento tecnologico dell'Università degli Studi di Milano
(UniMITT) (www.iia.unimi.it/)
Indirizzo sede principale: Festa del Perdono 7 20122 MILANO
Tel. +39 02 5031 6846
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Certificazione, Prove e
misure, Monitoraggio delle tecnologie, Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici,
Assistenza all’accesso ai finanziamenti, Formazione a manager, Formazione a ricercatori, Divulgazione del
sapere scientifico e ricerca partner.

 Dipartimento di scienze biomolecolari e biotecnologie (www.sbb.unimi.it)
Indirizzo sede principale: Celoria 26 20133 MILANO
Tel. +39 02 50315042
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Incubatore tecnologico, Divulgazione del saper
scientifico, Formazione a studenti universitari, Formazione a ricercatori.

 Dipartimento produzione vegetale (www.diprove.unimi.it)
Indirizzo sede principale: Celoria 2 20133 MILANO
Tel. +39 0250316523
SERVIZI OFFERTI: Altro, Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Incubatore
tecnologico,    Certificazione,    Prove   e   misure,   Servizi    di    supporto    alla    brevettazione
Monitoraggio delle tecnologie, Divulgazione del saper scientifico, Assistenza all'accesso ai finanziamenti,
Ricerca di partner, Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici, Formazione a manager,
Formazione a ricercatori.

 Dipartimento di Fisica (www.fisica.unimi.it)
Indirizzo sede principale: Via Celoria 16 20133 MILANO
Indirizzo sede periferica: via Fratelli Cervi 201 20090 SEGRATE
Tel. +39 0250317703
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Prove e misure, Divulgazione del saper scientifico,
Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici, Formazione a ricercatori.

 UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA (WWW.UNIMIB.IT)
Indirizzo sede principale: Piazza dell'Ateneo Nuovo 1 20126 MILANO
Tel. +39 02-64486100
SERVIZI OFFERTI: Altro, Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Incubatore
tecnologico, Certificazione, Prove e misure, Servizi di supporto alla brevettazione, Divulgazione del saper

                                                                                                           69
                                                               INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

scientifico, Assistenza all'accesso ai finanziamenti, Formazione a studenti universitari, Formazione a
tecnici, Formazione a manager, Formazione a ricercatori.
 DIPARTIMENTO DI SCIENZE E TECNOLOGIE ALIMENTARI E MICROBIOLOGICHE – DISTAM
(www.distam.unimi.it )
Indirizzo sede principale: GIOVANNI CELORIA 2 20133 MILANO
Tel. 0250319194
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Prove e misure, Servizi di
supporto alla brevettazione, Divulgazione del saper scientifico, Ricerca di partner, Formazione a studenti
universitari, Formazione a tecnici, Formazione a manager, Formazione a ricercatori.

 Dipartimento di Scienze dell'Informazione – DSI (www.dsi.unimi.it)
Indirizzo sede principale: Via Comelico 39 20135 MILANO
Tel. +39 0250316410
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Divulgazione del saper
scientifico, Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici, Formazione a ricercatori.

 ISTITUTO DI ZOOTECNICA - FACOLTA' DI MEDICINA VETERINARIA (www.zootve.unimi.it)
Indirizzo sede principale: G. CELORIA 10 20133 MILANO
Tel. +39 02 50318035
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Monitoraggio delle tecnologie, Ricerca applicata, Supporto allo
sviluppo, Divulgazione del saper scientifico, Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici,
Formazione a ricercatori, Formazione a manager.

 Dipartimento di Fisica (fisica.mib.infn.it)
Indirizzo sede principale: Piazza della Scienza 3 20126 MILANO
Tel. +39 02-64482099
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Prove e misure,
Monitoraggio delle tecnologie, Divulgazione del saper scientifico, Assistenza all'accesso ai finanziamenti,
Ricerca di partner, Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici, Formazione a ricercatori.

 Dipartimento di Scienza dei Materiali (www.mater.unimib.it)
Indirizzo sede principale: Cozzi 53 20125 MILANO
Tel. +39 02-64485101
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Prove e misure,
Divulgazione del saper scientifico, Formazione a studenti universitari, Formazione a ricercatori.

 Istituto di Economia Politica "Ettore Bocconi"
Indirizzo sede principale: Via Gobbi 5 20136 MILANO
Tel. +39 02 58365308
SERVIZI OFFERTI: : Ricerca di base, Ricerca applicata, Divulgazione del saper scientifico, Formazione a
studenti universitari, Formazione a tecnici, Formazione a ricercatori.

 Dipartimento di Economia e Politica Agraria, Agroalimentare e Ambientale – DEPAAA7
(www.depa.unimi.it)
Indirizzo sede principale: Celoria 2 20133 MILANO
Tel. +39 02 50316489
SERVIZI OFFERTI: Ricerca applicata, Divulgazione del saper scientifico, Formazione a studenti
universitari, Formazione a ricercatori.

 DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELL'AMBIENTE E DEL TERRITORIO (www.disat.unimib.it/)
Indirizzo sede principale: Piazza della Scienza 1 20126 MILANO
Tel. +39 02-64482699
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Incubatore tecnologico
Prove e misure, Monitoraggio delle tecnologie, Divulgazione del saper scientifico, Assistenza all'accesso ai
finanziamenti, Ricerca di partner, Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici, Formazione a
manager, Formazione a ricercatori.

 Centro per lo Studio della Moda e della Produzione Culturale8 (www.unicatt.it/modacult)
Indirizzo sede principale: Largo A. Gemelli 1 20123 MILANO
Tel. +39 02.72342505

7
    Parte dei ricavi del centro proviene da istituzioni e organizzazioni.
8
    Parte dei ricavi del centro proviene da istituzioni e organizzazioni.

                                                                                                         70
                                                               INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Divulgazione del saper scientifico, Formazione a
studenti universitari, Formazione a manager, Formazione a ricercatori.

 Istituto Entomologia Agraria (http://users.unimi.it/~agra/ento1.html)
Indirizzo sede principale: celoria 2 20133 MILANO
Tel. +39 0250316751
SERVIZI OFFERTI: Altro, Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Incubatore
tecnologico, Certificazione, Prove e misure, Servizi di supporto alla brevettazione, Monitoraggio delle
tecnologie, Divulgazione del saper scientifico, Ricerca di partner, Formazione a studenti universitari,
Formazione a tecnici.

 CeTIF - Centro di ricerca su tecnologie, innovazione e servizi finanziari 9 (www.cetif.it)
Indirizzo sede principale: S. Vittore 18 20123 MILANO
Tel. +39 0272342590
SERVIZI OFFERTI: Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Monitoraggio delle tecnologie, Divulgazione
del saper scientifico, Ricerca di partner, Formazione a studenti universitari, Formazione a manager,
Formazione a ricercatori.

 Centro di Studi e Ricerche sulla Caratterizzazione e Sicurezza d'uso di Sostanze Naturali - Giovanni Galli
(http://users.unimi.it/csr/)
Indirizzo sede principale: Balzaretti 9 20133 MILANO
Tel. +39 0250318372
SERVIZI OFFERTI: Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Prove e misure, Divulgazione del saper
scientifico, Ricerca di partner, Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici, Formazione a
ricercatori.

PAVIA
 Centro per l'Innovazione e il Trasferimento Tecnologico - Centro ITT10 (www.unipv.it/ricerca/univ-
impresa.html)
Indirizzo sede principale: Mentana 4 27100 PAVIA
Tel. +39 0382984943
SERVIZI OFFERTI: Supporto allo sviluppo, Servizi di supporto alla brevettazione, Monitoraggio delle
tecnologie, Divulgazione del saper scientifico, Assistenza all'accesso ai finanziamenti, Ricerca di partner.

 DIPARTIMENTO DI INFORMATICA E SISTEMISTICA – DIS (dis.unipv.it/)
Indirizzo sede principale: FERRATA 1 27100 PAVIA
Tel. +39 0382985350-1
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Divulgazione del saper
scientifico, Ricerca di partner, Formazione a studenti universitari, Formazione a ricercatori.

 Dipartimento di Elettronica (www.unipv.it/ele/)
Indirizzo sede principale: Via A. Ferrata 1 27100 PAVIA
Tel. +39 0382 985200
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Prove e misure,
Monitoraggio delle tecnologie, Divulgazione del saper scientifico, Formazione a studenti universitari,
Formazione a tecnici, Formazione a ricercatori.

 Dipartimento di Ecologia del Territorio – DET (www.unipv.it/det)
Indirizzo sede principale: S. Epifanio 14 27100 PAVIA
Tel. +39 0382 984842
SERVIZI OFFERTI: Altro, Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Prove e misure,
Divulgazione del saper scientifico, Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici, Formazione a
ricercatori.

 Dipartimento di Chimica Generale (www.unipv.it/genchem/)
Indirizzo sede principale: viale Taramelli 12 27100 PAVIA
Tel. +39 0382 987330
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Prove e misure,
Monitoraggio delle tecnologie, Divulgazione del saper scientifico, Formazione a studenti universitari
Formazione a tecnici, Formazione a ricercatori.

9
    Parte dei ricavi del centro proviene da istituzioni e organizzazioni.
10
     Parte dei ricavi del centro proviene da istituzioni e organizzazioni.

                                                                                                         71
                                                    INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO


 Dipartimento di Informatica e Comunicazione – DICOM
(www3.uninsubria.it/uninsubria/dipartimenti/dicom.html)
Indirizzo sede principale: Via Mazzini 5 21100 VARESE
Tel. +39 0332218901
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Monitoraggio delle
tecnologie, Divulgazione del saper scientifico, Formazione a studenti universitari.

 UNIVERSITA' CARLO CATTANEO – LIUC (WWW.LIUC.IT)
Indirizzo sede principale: C.SO MATTEOTTI 24 21053 CASTELLANZA
Tel. +39 0331572332
SERVIZI OFFERTI: Altro, Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Monitoraggio delle
tecnologie, Divulgazione del saper scientifico, Assistenza all'accesso ai finanziamenti, Ricerca di partner,
Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici, Formazione a manager, Formazione a
ricercatori.

 Dipartimento di Biotecnologie e Scienze Molecolari-DBSM (/www.dbsm.uninsubria.it/)
Indirizzo sede principale: H.J.Dunant 3 21100 VARESE
Tel +39 0332421316
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Divulgazione del saper
scientifico, Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici, Formazione a ricercatori.


Società privata di ricerca e sviluppo, progettazione e consulenza
BERGAMO
 Custodia srl (www.custodia.it)
Indirizzo sede principale: via Paglia 27 24122 BERGAMO
Tel. +39 035222772
SERVIZI OFFERTI: Altro, Supporto allo sviluppo, Incubatore tecnologico, Certificazione, Servizi di
supporto alla brevettazione, Monitoraggio delle tecnologie, Divulgazione del saper scientifico, Assistenza
all'accesso ai finanziamenti, Ricerca di partner, Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici,
Formazione a manager, Formazione a ricercatori.

 CENTRO SVILUPPO MATERIALI SPA (www.c-s-m.it)
Indirizzo sede principale: Piazza Caduti 6 Luglio 1944 1 24044 DALMINE
Tel. +39 035697947
SERVIZI OFFERTI: Altro, Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Incubatore
tecnologico, Prove e misure, Servizi di supporto alla brevettazione, Monitoraggio delle tecnologie,
Divulgazione del saper scientifico, Assistenza all'accesso ai finanziamenti, Ricerca di partner, Formazione
a studenti universitari, Formazione a tecnici, Formazione a manager, Formazione a ricercatori.

COMO
 Know Net s.r.l. (www.k-n.it)
Indirizzo sede principale: Oltrecolle 111 22100 COMO
Tel. +39 031558018
SERVIZI OFFERTI: Altro, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Incubatore tecnologico, Servizi di
supporto alla brevettazione, Monitoraggio delle tecnologie, Divulgazione del saper scientifico, Assistenza
all'accesso ai finanziamenti, Ricerca di partner, Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici,
Formazione a manager, Formazione a ricercatori.

 Web Models Srl (www.webratio.com)
Indirizzo sede periferica: Piazzale Gerbetto 6 22100 COMO
Tel. +39 0245485980
SERVIZI OFFERTI: Altro, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Monitoraggio delle tecnologie,
Divulgazione del saper scientifico, Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici, Formazione a
manager, Formazione a ricercatori.

CREMONA
 LABORATORIO DI GENETICA E SERVIZI - LGS
Indirizzo sede principale: via Bergamo 292 26100 CREMONA
Te. +39 0372 560828



                                                                                                         72
                                                    INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

SERVIZI OFFERTI: Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Incubatore tecnologico, Ricerca di partner,
Formazione a tecnici, Formazione a ricercato.

 Laboratorio di Tecnologie della Riproduzione (www.ltrciz.it)
Indirizzo sede principale: porcellasco 7 f 26100 CREMONA
TEL. +39 0372 437242
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Monitoraggio delle
tecnologie, Divulgazione del saper scientifico, Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici,
Formazione a ricercatori.

LECCO
 L.T. Calcoli SaS (www.ltcalcoli.it)
Indirizzo sede principale: Piazza Prinetti 26/B 23807 MERATE
Tel +39 039 92 85005
SERVIZI OFFERTI: Altro, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Formazione a studenti universitari,
Formazione a ricercatori.

MANTOVA
 PREXCO srl (www.prexco.it www.levitans.com www.xcalcs.com www.megamag.it)
Indirizzo sede principale: Via Primo Maggio 10 46030 SAN GIORGIO DI MANTOVA
Tel. +39 0376372213
SERVIZI OFFERTI: Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Monitoraggio delle tecnologie.

 Biofin Laboratories Srl (Biofin) (www.biofinlabs.com)
Indirizzo sede principale: Bachelet 89 46047 PORTO MANTOVANO
Tel. +39 0376390696
SERVIZI OFFERTI: Altro, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Formazione a studenti universitari,
Formazione a tecnici, Formazione a ricercatori.

MILANO
 DELTA80 SRL (www.delta80.net)
Indirizzo sede principale: Cadore 45 20038 SEREGNO
Tel. +39 0362 222 566
SERVIZI OFFERTI: Altro, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Incubatore tecnologico, Monitoraggio
delle tecnologie, Assistenza all'accesso ai finanziamenti, Ricerca di partner.

 NORTHON MANAGEMENT CONSULTING S.R.L. (www.sintinnovazione.it)
Indirizzo sede principale: Via Giovanni Omboni 6 20129 MILANO
Tel. +39 02-20480164
SERVIZI OFFERTI: Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Servizi di supporto alla brevettazione,
Monitoraggio delle tecnologie, Divulgazione del saper scientifico, Assistenza all'accesso ai finanziamenti,
Ricerca di partner, Formazione a tecnici, Formazione a manager.

 BioRep S.r.l. (www.biorep.it)
Indirizzo sede principale: Gaudenzio Fantoli 16/15 20138 MILANO
Tel. +39 0258014369
SERVIZI OFFERTI: Altro, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Divulgazione del saper scientifico,
Assistenza all'accesso ai finanziamenti, Ricerca di partner, Formazione a studenti universitari, Formazione
a tecnici, Formazione a ricercatori.

 DOMINIO ITALIA SRL (www.dominioitalia.it)
Indirizzo sede principale: VIA SAN MARTINO 46 20035 LISSONE
Indirizzo sede periferica: GIORGIO AMBROSOLI PASTURAGO 14 20080 VERNATE
Tel. +39 0290090176
SERVIZI OFFERTI: Altro, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Certificazione, Monitoraggio delle
tecnologie, Divulgazione del saper scientifico, Ricerca di partner, Formazione a tecnici, Formazione a
manager.

 DermIng SRL (www.derming.com)
Indirizzo sede principale: Viale Cesare Battisti 38 20052 MONZA
Tel. +39 039329666
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Incubatore tecnologico
Certificazione, Prove e misure,Servizi di supporto alla brevettazione, Monitoraggio delle tecnologie,

                                                                                                        73
                                                               INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

Divulgazione del saper scientifico, Assistenza all'accesso ai finanziamenti, Ricerca di partner, Formazione
a studenti universitari, Formazione a tecnici, Formazione a manager, Formazione a ricercatori.

 DOLLOS SRL (www.dollos.it)
Indirizzo sede principale: VIA GIOVANNI DA PROCIDA 28 20149 MILANO
Tel. +39 0236550361
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Monitoraggio delle
tecnologie, Divulgazione del saper scientifico, Formazione a tecnici.

 Web Models Srl (www.webratio.com)
Indirizzo sede principale: Piazza Cadorna 10 20123 MILANO
Tel. +39 0245485980
SERVIZI OFFERTI: Altro, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Monitoraggio delle tecnologie,
Divulgazione del saper scientifico, Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici, Formazione a
manager, Formazione a ricercatori.

 e3 consultants sas (www.e3consultants.it)
Indirizzo sede principale: grumello 6 20144 MILANO
tel. +39 0236553807
SERVIZI OFFERTI: Altro, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Ricerca di partner, Formazione a
studenti universitari, Formazione a tecnici, Formazione a manager.

 Research qualification srl – RQ (www.rqsrl.it)
Indirizzo sede principale: taormina 36 20159 MILANO
Tel. +39 02 66825127
SERVIZI OFFERTI: Altro, Supporto allo sviluppo, Servizi di supporto alla brevettazione, Monitoraggio delle
tecnologie, Divulgazione del saper scientifico, Assistenza all'accesso ai finanziamenti, Ricerca di partner,
Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici, Formazione a manager, Formazione a
ricercatori.

 Didael S.r.l. (www.didael.it)
Indirizzo sede principale: Lamarmora 3 20100 MILANO
Tel. +39 025418091
SERVIZI OFFERTI: Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Monitoraggio delle tecnologie, Divulgazione
del saper scientifico, Assistenza all'accesso ai finanziamenti, Ricerca di partner.

 Material ConneXion Milano Srl (www.materialconnexion.com/it)
Indirizzo sede principale: via B. Davanzati 33 20158 MILANO
Indirizzo sede periferica: Alemagna 6 20121 MILANO
Tel. +39 02-39325585
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Monitoraggio delle tecnologie, Divulgazione del
saper scientifico, Ricerca di partner, Formazione a studenti universitari.

 MONTEGEN11 (www.montegen.com)
Indirizzo sede principale: G. Dezza 24 20144 MILANO
Tel. +39 02-48007301
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Incubatore tecnologico,
Monitoraggio delle tecnologie, Divulgazione del saper scientifico, Assistenza all'accesso ai finanziamenti,
Ricerca di partner, Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici, Formazione a ricercatori.

 EUROWAYS srl (www.euroways.org)
Indirizzo sede periferica: Via Soperga 39 20127 MILANO
Tel. +39 02 26826066
SERVIZI OFFERTI: Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Incubatore tecnologico, Servizi di supporto
alla brevettazione, Monitoraggio delle tecnologie, Divulgazione del saper scientifico, Assistenza all'accesso
ai finanziamenti, Ricerca di partner, Formazione a tecnici, Formazione a manager, Formazione a
ricercatori.

PAVIA
 LAB ANALYSIS S.R.L. (www.labanalysis.it)
Indirizzo sede principale: Europa 5 27041 CASANOVA LONATI

11
     Parte dei ricavi del centro proviene da grandi imprese.

                                                                                                          74
                                                    INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

Tel. +39 0385 287000 - 287001 –287024
SERVIZI OFFERTI: Altro, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Incubatore tecnologico, Prove e
misure, Ricerca di partner.

 Borderzone s.r.l. – BZLAB (www.borderzone.it)
Indirizzo sede principale: Romagnosi 4 27100 PAVIA
Tel. +39 038224761
SERVIZI OFFERTI: Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Monitoraggio delle tecnologie, Divulgazione
del saper scientifico, Assistenza all'accesso ai finanziamenti, Ricerca di partner, Formazione a studenti
universitari, Formazione a tecnici,Formazione a manager, Formazione a ricercatori.

VARESE
 BICO Srl (www.bicogroup.com)
Indirizzo sede principale: Salvore 39 21100 VARESE
Tel. +39 0332 232832
SERVIZI OFFERTI: Altro, Supporto allo sviluppo, Divulgazione del saper scientifico, Assistenza all'accesso
ai finanziamenti, Ricerca di partner, Formazione a manager, Formazione a ricercatori.

 EUROWAYS srl (www.euroways.org)
Indirizzo sede principale: Via Dandolo 5 21100 VARESE
Tel. +39 02 26826465
SERVIZI OFFERTI: Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Incubatore tecnologico, Servizi di supporto
alla brevettazione, Monitoraggio delle tecnologie, Divulgazione del saper scientifico, Assistenza all'accesso
ai finanziamenti, Ricerca di partner, Formazione a tecnici, Formazione a manager, Formazione a
ricercatori.

 Merlino Technology srl (www.merlinotechnology.com)
Indirizzo sede principale: vicolo Molino 2 21052 BUSTO ARSIZIO
Tel. +39 0238048347
SERVIZI OFFERTI: Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Servizi di supporto alla brevettazione,
Monitoraggio delle tecnologie, Divulgazione del saper scientifico, Ricerca di partner, Formazione a
studenti universitari, Formazione a tecnici, Formazione a manager, Formazione a ricercatori.

 Geosystems Srl (www.geosystemsweb.com)
Indirizzo sede principale: Vicolo Molino 2 21052 BUSTO ARSIZIO
Tel. +39 02 38048347
SERVIZI OFFERTI: Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Servizi di supporto alla brevettazione,
Monitoraggio delle tecnologie, Divulgazione del saper scientifico, Ricerca di partner, Formazione a
studenti universitari, Formazione a tecnici, Formazione a manager, Formazione a ricercatori.


Enti o Istituti di ricerca pubblici o afferenti alla Pubblica Amministrazione
COMO
 Stazione sperimentale per la Seta – SSS (www.ssiseta.it)
Indirizzo sede periferica: Valleggio 3 22100 COMO
Tel. +39 031302510
SERVIZI OFFERTI: Altro, Ricerca applicata, Prove         e misure, Servizi di supporto alla
brevettazione, Monitoraggio delle tecnologie, Divulgazione del saper scientifico, Assistenza
all'accesso ai finanziamenti, Ricerca di partner, Formazione a studenti universitari, Formazione
a tecnici, Formazione a ricercatori.

LECCO
 Consiglio Nazionale delle Ricerche - CNR -Istituto per l'Energetica e le Interfasi - IENI -Unità di Lecco
(ienilecco.ieni.cnr.it)
Indirizzo sede principale: Corso Promessi Sposi 29 23900 LECCO
Tel. +39 0341 499181
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Prove e misure,
Monitoraggio delle tecnologie, Divulgazione del saper scientifico, Formazione a studenti universitari
Formazione a tecnici, Formazione a ricercatori.

MILANO



                                                                                                          75
                                                               INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

 Istituto di Matematica Applicata e Tecnologie Informatiche - Sezione di Milano (www.mi.imati.cnr.it)
Indirizzo sede principale: Bassini 15 20133 MILANO
Tel. +39 0223699521
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Divulgazione del saper
scientifico, Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici, Formazione a manager, Formazione
a ricercatori.

 Istituto di Biologia e Biotecnologia Agraria - IBBA12 (www.ibba.cnr.it)
Indirizzo sede principale: Via Bassini 15 20133 MILANO
Indirizzo sede periferica: via F.lli Cervi 93 20090 SEGRATE
Tel. +39 02 23699403
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Formazione a studenti universitari,Formazione a
tecnici, Formazione a ricercatori.

 ITC - CNR Istituto per le Tecnologie della Costruzione (www.itc.cnr.it)
Indirizzo sede principale: Via Lombardia 49 20098 SAN GIULIANO MILANESE Tel. +39 02 9806301
Indirizzo sede periferica: Via Bassini 15 20133 MILANO tel. +39 02 23699488
SERVIZI OFFERTI: Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Certificazione, Prove e misure, Monitoraggio
delle tecnologie, Divulgazione del saper scientifico, Ricerca di partner, Formazione a studenti universitari,
Formazione a tecnici, Formazione a manager, Formazione a ricercatori.

 Istituto di Tecnologie Industriali e Automazione- ITIA-CNR (www.itia.cnr.it)
Indirizzo sede principale: Viale Lombardia 20/A 20131 MILANO
Tel +39 02-23699995
SERVIZI OFFERTI: Altro, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Incubatore tecnologico, Certificazione,
Prove e misure, Servizi di supporto alla brevettazione, Monitoraggio delle tecnologie, Divulgazione del
saper scientifico, Ricerca di partner, Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici, Formazione
a ricercatori.

 Istituto per l' Energetica e le Interfasi, Sezione di Milano - IENI sez. MI (www.ieni.cnr.it)
Indirizzo sede principale: Roberto Cozzi 53 20125 MILANO
Tel. +39 2 66173329
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Incubatore tecnologico,
Prove e misure, Monitoraggio delle tecnologie,Divulgazione del saper scientifico, Formazione a studenti
universitari, Formazione a tecnici, Formazione a ricercatori.

 Stazione Sperimentale per le Industrie degli Oli e Grassi – SSOG (www.ssog.it)
Indirizzo sede principale: Giuseppe Colombo 79 20133 MILANO
Tel. +39 2 70649765 02 70649721
SERVIZI OFFERTI: Altro, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Certificazione, Prove e misure,
Monitoraggio delle tecnologie, Divulgazione del saper scientifico, Ricerca di partner, Formazione a
studenti universitari, Formazione a tecnici, Formazione a manager, Formazione a ricercatori.

 Istituto di Scienze e Tecnologie Molecolari (ISTM) (www.istm.cnr.it)
Indirizzo sede principale: Camillo Golgi 19 20133 MILANO
Indirizzo sede periferica: via Gaudenzio Fantoli 16/15 20100 MILANO
Tel. +39 02 50314276
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Supporto allo sviluppo, Prove e misure, Divulgazione del saper
scientifico, Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici, Formazione a ricercatori.

 Istituto di Scienze delle Produzioni Alimentari - Unità Operativa di Milano (ispa.cnr.it)
Indirizzo sede principale: Celoria 2 20133 MILANO
Tel. +39 02/50316685
SERVIZI OFEFRTI: Altro, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Incubatore tecnologico, Certificazione,
Monitoraggio delle tecnologie, Divulgazione del saper scientifico, Formazione a studenti universitari,
Formazione a tecnici, Formazione a ricercatori.

 Stazione sperimentale per la Seta – SSS (www.ssiseta.it)
Indirizzo sede principale: Giuseppe Colombo 83 20133 MILANO
Tel. +39 02 70635047


12
     Parte dei ricavi del centro proviene da istituzioni e organizzazioni.

                                                                                                          76
                                                    INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

SERVIZI   OFFERTI:   Altro, Ricerca applicata, Prove e misure, Servizi di supporto alla
brevettazione, Monitoraggio delle tecnologie, Divulgazione del saper scientifico, Assistenza
all'accesso ai finanziamenti, Ricerca di partner, Formazione a studenti universitari, Formazione
a tecnici, Formazione a ricercatori.

 STAZIONE SPERIMENTALE CARTA, CARTONI E PASTE PER CARTA (www.sperimentalecarta.it)
Indirizzo sede principale: Piazza LEONARDO DA VINCI 16 20133 MILANO
Tel. +39 02 23955334
SERVIZI OFFERTI: Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Incubatore tecnologico, Prove e misure,
Servizi di supporto alla brevettazione, Monitoraggio delle tecnologie, Divulgazione del saper scientifico,
Ricerca di partner, Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici.

 Stazione sperimentale per i Combustibili – SSC (www.ssc.it)
Indirizzo sede principale: Alcide De Gasperi 3 20097 SAN DONATO MILANESE
Tel. +39 02 516041
SERVIZI OFFERTI: Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Certificazione, Prove e misure, Monitoraggio
delle tecnologie, Divulgazione del saper scientifico, Formazione a studenti universitari, Formazione a
tecnici, Formazione a ricercatori.

PAVIA
 Istituto di Tecnologie Industriali e Automazione- ITIA-CNR (www.itia.cnr.it)
Indirizzo sede periferica: Laboratorio di Design e Mass Customization - Via Pisani 1 27029 VIGEVANO
Tel. +39 0381 692652
SERVIZI OFFERTI: Altro, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Incubatore tecnologico, Certificazione,
Prove e misure, Servizi di supporto alla brevettazione, Monitoraggio delle tecnologie, Divulgazione del
saper scientifico, Ricerca di partner, Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici, Formazione
a ricercatori.

 Istituto di Matematica Applicata e Tecnologie Informatiche - IMATI, Pavia (www.imati.cnr.it)
Indirizzo sede principale: Via Ferrata 1 27100 PAVIA
Tel. +39 0382548211
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Divulgazione del saper
scientifico, Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici, Formazione a manager, Formazione
a ricercatori.


Consorzio o Fondazione universitario o interuniversitario
BRESCIA
 Consorzio Interuniversitario Nazionale per la Scienza e Tecnologia dei Materiali (INSTM)    Unità di
Ricerca di Brescia (www.chem4tech.it)
Indirizzo sede principale: Via Branze 38 25123 BRESCIA
Tel. +39 030 371 5472
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Prove e misure, Monitoraggio delle tecnologie,
Divulgazione del saper scientifico, Formazione a studenti universitari, Formazione a ricercatori.

LODI
 Consorzio Italbiotec (www.italbiotec.it)
Indirizzo sede principale: Albert Einstein - Loc. Cascina Codazza - 26900 LODI
Tel. +39 03714662670
SERVIZI OFFERTI: Altro, Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Divulgazione del
saper scientifico, Assistenza all'accesso ai finanziamenti, Ricerca di partner, Formazione a tecnici,
Formazione a ricercatori.

MILANO
 Consorzio Milano Ricerche (www.milanoricerche.it)
Indirizzo sede principale: Cozzi 53 20125 MILANO
Indirizzo sede periferica: Cozzi 53 20125 MILANO
Tel. +39 02.744149
SERVIZI OFFERTI: Altro, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Prove e misure, Monitoraggio delle
tecnologie, Divulgazione del saper scientifico, Assistenza all'accesso ai finanziamenti, Ricerca di partner,
Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici, Formazione a manager, Formazione a
ricercatori.


                                                                                                         77
                                                    INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO


 CEFRIEL - Politecnico di Milano, ICT Center of Excellence for Research, Innovation, Education and
industrial Labs partnership (www.cefriel.it)
Indirizzo sede principale: Renato Fucini 2 20133 MILANO
Tel. +39 02-23954.1
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Incubatore tecnologico,
Prove e misure, Monitoraggio delle tecnologie, Divulgazione del saper scientifico, Assistenza all'accesso ai
finanziamenti, Ricerca di partner, Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici, Formazione a
manager, Formazione a ricercatori.

 Fondazione Laboratorio Prove Materie Plastiche (www.polimi.it/ciic/fondazione)
Indirizzo sede principale: Piazza L. da Vinci 32 20133 MILANO
Tel. +39 0223993285
SERVIZI OFFERTI: Altro, Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Prove e misure,
Monitoraggio delle tecnologie, Divulgazione del saper scientifico, Assistenza all'accesso ai finanziamenti,
Ricerca di partner, Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici.

 Consorzio Italbiotec (www.italbiotec.it)
Indirizzo sede periferica: Via G. Fantoli 16/15 20138 MILANO
Tel. +39 03714662670
SERVIZI OFFERTI: Altro, Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Divulgazione del
saper scientifico, Assistenza all'accesso ai finanziamenti, Ricerca di partner, Formazione a tecnici,
Formazione a ricercatori.

 CILEA - Consorzio Interuniversitario Lombardo per l'Elaborazione Automatica (www.cilea.it)
Indirizzo sede principale: r. sanzio 4 20090 SEGRATE
Tel. +39 02269951
SERVIZI OFFERTI: Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Incubatore tecnologico, Monitoraggio delle
tecnologie, Divulgazione del saper scientifico, Ricerca di partner, Formazione a studenti universitari,
Formazione a tecnici, Formazione a manager, Formazione a ricercatori.

 Fondazione Politecnico di Milano (www.fondazionepolitecnico.it)
Indirizzo sede principale: Via Garofalo 39 20133 MILANO
Tel. +39 02.2399.9150
SERVIZI OFFERTI:
Altro, Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Servizi di supporto alla brevettazione,
Monitoraggio delle tecnologie, Divulgazione del saper scientifico, Assistenza all'accesso ai finanziamenti,
Ricerca di partner, Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici, Formazione a manager,
Formazione a ricercatori.

 CONSORZIO POLI.design (www.polidesign.net)
Indirizzo sede principale: via durando 38/a 20158 MILANO
Tel. +39 02.2399.7206
SERVIZI OFFERTI: Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Monitoraggio delle tecnologie, Divulgazione
del saper scientifico, Assistenza all'accesso ai finanziamenti, Formazione a studenti universitari,
Formazione a tecnici, Formazione a manager.

PAVIA
 Dipartimento di Chimica Fisica, Università di Pavia (www.csgi.unifi.it)
Indirizzo sede principale: Viale Taramelli 16 27100 PAVIA
Tel. +39 0382987670
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Prove e misure, Divulgazione del saper scientifico,
Formazione a studenti universitari, Formazione a ricercatori.

 Italian biocatalysis center (www.ibiocat.eu)
Indirizzo sede principale: taramelli 12 27100 PAVIA
Tel. +39 0382987583
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Incubatore tecnologico,
Certificazione, Prove e misure, Servizi di supporto alla brevettazione, Monitoraggio delle tecnologie,
Divulgazione del saper scientifico, Assistenza all'accesso ai finanziamenti, Ricerca di partner.

SONDRIO



                                                                                                         78
                                                    INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

 FONDAZIONE DOTT. P. FOJANINI DI STUDI SUPERIORI (www.fondazionefojanini.it)
Indirizzo sede principale: VALERIANA 32 23100 SONDRIO
Tel. +39 0342-512954
SERVIZI OFFERTI: Ricerca di base, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Divulgazione del saper
scientifico, Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici.


Centro di ricerca e sviluppo aziendale
MILANO
 ACSE SpA (www.acse.it)
Indirizzo sede principale: Via Nuova Valassina 50 20048 CARATE BRIANZA
Tel. +39 0362 90841
SERVIZI OFFERTI: Altro, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Incubatore tecnologico, Certificazione,
Monitoraggio delle tecnologie, Divulgazione del saper scientifico, Assistenza all'accesso ai finanziamenti,
Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici, Formazione a ricercatori.

 Ce.S.I. Centro Studi Industriali sas (www.cesi.net)
Indirizzo sede principale: Tintoretto 10 20093 COLOGNO MONZESE
Tel. +39 02-2540244
SERVIZI OFFERTI: Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Incubatore tecnologico, Prove e misure,
Monitoraggio delle tecnologie, Divulgazione del saper scientifico, Assistenza all'accesso ai finanziamenti,
Ricerca di partner, Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici, Formazione a ricercatori.

 Microsystems s.r.l. (www.microsystems.it)
Indirizzo sede principale: Vial Oldofredi 41 20124 MILANO
Tel. +39 02 69009555
SERVIZI OFFERTI: Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Prove e misure, Monitoraggio delle
tecnologie, Assistenza all'accesso ai finanziamenti, Formazione a studenti universitari, Formazione a
tecnici.

 T.T.S. s.r.l. Technology Transfer System (www.ttsnetwork.com)
Indirizzo sede principale: Via Pacini 15 20131 MILANO
Tel. +39 022360544
SERVIZI OFFERTI: Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Monitoraggio delle tecnologie, Assistenza
all'accesso ai finanziamenti, Ricerca di partner, Formazione a studenti universitari, Formazione a
manager, Formazione a ricercatori.

VARESE
 ECSA - European Centre for Space Applications (www.ecsa.biz)
Indirizzo sede principale: vicolo Molino 2 21052 BUSTO ARSIZIO
Tel. +39 0331-324619
SERVIZI OFFERTI: Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Assistenza all'accesso ai finanziamenti,
Ricerca di partner, Formazione a studenti universitari, Formazione a ricercatori.

Altro
BERGAMO
 Tabulaex (www.tabulaex.it)
Indirizzo sede principale: via del Casalino 21 24121 BERGAMO
Tel. +39 334-7737302
SERVIZI OFFERTI: Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Monitoraggio delle tecnologie, Divulgazione
del saper scientifico, Assistenza all'accesso ai finanziamenti, Ricerca di partner, Formazione a tecnici,
Formazione a manager.
MILANO
 Design Innovation s.r.l. (www.designinnovation.net)
Indirizzo sede principale: Thaon di Revel 21 20159 MILANO
Tel. +39 02 69015719
SERVIZI OFFERTI: Altro, Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Monitoraggio delle tecnologie, Ricerca
di partner, Formazione a studenti universitari, Formazione a tecnici, Formazione a manager, Formazione
a ricercatori.

 IRcCOS - Istituto di Ricerca e certificazione per le COStruzioni sostenibili (www.irccos.com)
Indirizzo sede principale: Via Cremona 1 20025 LEGNANO

                                                                                                        79
                                                    INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

Tel. +39 0331 594628
SERVIZI OFFERTI: Ricerca applicata, Supporto allo sviluppo, Certificazione, Prove e misure, Monitoraggio
delle tecnologie, Divulgazione del saper scientifico, Ricerca di partner, Formazione a studenti universitari,
Formazione a tecnici, Formazione a manager, Formazione a ricercatori.

 NG Consulting srl (www.ngconsulting.it)
Indirizzo sede principale: Corso di Porta Vittoria 9 20122 MILANO
Tel. +39 02 362161
SERVIZI OFFERTI: Altro, Supporto allo sviluppo, Incubatore tecnologico, Servizi di supporto alla
brevettazione, Monitoraggio delle tecnologie, Ricerca di partner, Formazione a studenti universitari,
Formazione a tecnici, Formazione a manager, Formazione a ricercatori.

 BTS - Business & Technic System srl (www.btsbusiness.it)
Indirizzo sede principale: Via Annibale Caretta 1 20131 MILANO
Tel. +39 02 2668 3112
SERVIZI OFFERTI: Supporto allo sviluppo, Monitoraggio delle tecnologie, Divulgazione del saper
scientifico, Assistenza all'accesso ai finanziamenti, Ricerca di partner, Formazione a studenti universitari,
Formazione a tecnici, Formazione a manager.




                                                                                                          80
                                                   INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

APPENDICE 3
ELENCO INDIRIZZI INNOVATION POINT

BERGAMO
c/o Camera di Commercio di Bergamo
L.go Belotti 16 - 24100 Bergamo
Tel. 035 4225.259/328/235
Fax. 035 226079
e.mail: lombardiapoint.bergamo@bg.camcom.it

BRESCIA
c/o Camera di Commercio di Brescia
Via Einaudi,23 - 25121 BRESCIA
Tel. 030 3725.319/381/337/290
Fax. 030 3725.322/330
e.mail: lombardiapoint.brescia@bs.camcom.it

COMO
c/o Camera di Commercio di Como
Via Parini, 16 - Como
Tel. 031 256.382/368/559/303/309
Fax. 031 256517
e.mail lombardiapoint.como@co.camcom.it

CREMONA
c/o Camera di Commercio di Cremona
P.zza Stradivari, 5 - 26100 Cremona
Tel. 0372 490.312/313/314/315
Fax. 0372.490321
e.mail lombardiapoint.cremona@cr.camcom.it

LECCO
c/o Camera di Commercio di Lecco
Via Amendola, 4
Corso Martiri, 73 - 23900 Lecco
Tel. 0341 292.254/236
Fax. 0341 292255
e.mail: lombardiapoint.lecco@lc.camcom.it

LODI
c/o Camera di Commercio di Lodi
Via Haussmann, 15 - 26900 Lodi
Tel. 0371 4505.261/234
Fax. 0371 431604
e.mail: lombardiapoint.lodi@lo.camcom.it

MANTOVA
c/o Camera di Commercio di Mantova
C.so Pradella, 1 - 46100 Mantova
Tel. 0376.234.428/421/374
Fax. 0376 234429
e.mail: lombardiapoint.mantova@mn.camcom.it

MILANO
c/o Camera di Commercio di Milano
Via Meravigli, 11/A - 20123 MILANO
Tel. 02 8515.5732/5368
Fax. 02 85155380
e.mail: lombardiapoint.milano@mi.camcom.it
Orario: 9.00-12.30 lun-ven
        14.30-15.30 lun-gio (solo per la consultazione delle banche dati)


                                                                                        81
                                              INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO


PAVIA
c/o Camera di Commercio di Pavia
Via Mentana, 27 - 27100 Pavia
Tel. 0382 393.258/411/215
Fax. 0382 393268
e.mail: lombardiapoint.pavia@pv.camcom.it

SONDRIO
c/o Camera di Commercio di Sondrio
Via Piazzi, 23 - 23100 Sondrio
Tel. 0342 527111
Fax. 0342 512866
e.mail: lombardiapoint.sondrio@so.camcom.it

VARESE
c/o Camera di Commercio di Varese
Piazza Monte Grappa, 5 - 21100 Varese
Tel. 0332 295.389/327/313/366
Fax. 0332 286038
e.mail: lombardiapoint.varese@va.camcom.it




                                                                                   82
                                                      INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO


SEDI ELBA SUL TERRITORIO

I Comitati locali che gestiscono gli E.B.A. territoriali. Essi sono dotati di una propria sede e di una
autonomia gestionale pur nei limiti procedurali previsti dagli accordi regionali per l’istruttoria delle
richieste di intervento di E.L.B.A.

Provincia di Bergamo

E.B.A. Bergamo Via S.Giorgio, 17/N
24122 BERGAMO
Tel. (035) 19905870
Fax (035) 0770894
castri@ebabergamo.it

Provincia di Brescia

E.B.A. Brescia Via S.Antonio, 14/16
25133 BRESCIA
Tel. (030) 2009916
Fax (030) 2005598
ebabrescia@ebabrescia.191.it

Provincia di Como

E.B.A. Como Via Anzani, 52
22100 COMO
Tel. (031) 241435
Fax (031) 264830
eba.como@tin.it

Provincia di Cremona

E.B.A. Cremona Via Baldesio, 8
26100 CREMONA
Tel. (0372) 20205
Fax (0372) 20205
Eba-cremona@libero.it

Provincia di Lecco

E.B.A. Lecco Via Galileo Galilei, 1
23900 LECCO
Tel. (0341) 495134
Fax (0341) 258319
ebalecco@artigiani.lecco.it

Provincia di Lodi

E.B.A. Lodi Via Haussmann, 3
26900 LODI
Tel. (0371) 439197
Fax (0371) 431139
ebalodi@virgilio.it

Provincia di Mantova

E.B.A. Mantova Via Concezione, 4
46100 MANTOVA


                                                                                                           83
                                         INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

Tel. (0376) 225670
Fax (0376) 379737
eba.mantova@inwind.it




Provincia di Milano

E.B.A. Milano Via P.Marocco, 11
20127 MILANO
Tel. (02) 28510778
Fax (02) 26891469
ebamilano@ebamilano.it

Provincia di Pavia

E.B.A. Pavia Via Folla di Sotto, 20
27100 PAVIA
Tel. (0382) 302349
Fax (0382) 308021
ebapav00@ebapavia.191.it

Provincia di Sondrio

E.B.A. Sondrio Via dell’Artigianato, 1
23100 SONDRIO
Tel. (0342) 200126
Fax (0342) 568123
eba.sondrio@tiscali.it

Provincia di Varese

E.B.A. Varese Piazzale Litta, 9
21100 VARESE
Tel. (0332) 240086
Fax (0332) 240277
ebavarese@tin.it

E.L.B.A.
Viale Vittorio Veneto, 16/A
20124 MILANO
Tel. (02) 2940.0754
Fax (02) 2940.2684
info@elba.lombardia.it
presidenza@elba.lombardia.it
amministrazione@elba.lombardia.it
segreteria@elba.lombardia.it
qualita@elba.lombardia.it
provvidenze@elba.lombardia.it
ced@elba.lombardia.it
formazione@elba.lombardia.it




                                                                              84
                                     INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO


SEDI CONFARTIGIANATO DELLA LOMBARDIA

BERGAMO

Associazione Artigiani di Bergamo
Via Torretta n. 12, 24100, Bergamo
Tel.: 035/274111
Fax: 035/274249
E-mail: AAB@artigianibg.com

Associazione Artigiani
Largo L. da Vinci, 2
ALMENNO S.S.
Tel. e Fax 035/640466

Associazione Artigiani
P.za Barborini e D'Andrea, 3/a
BAGNATICA
Tel. 035/683460

Associazione Artigiani
Via Roma, 46
GRASSOBBIO
Tel. e Fax 035/335254

Associazione Artigiani
Via Cavour, 2
OSIO SOTTO
Tel. e Fax 035/4823357

Associazione Artigiani
Piazza Facheris, 4
PRESEZZO
Tel. e Fax 035/462541

Associazione Artigiani
Via S. Lorenzo, 355
Calusco D’Adda
Tel. 035/790322 Fax 035/793825

Associazione Artigiani
Via Don Arrigoni, 16/A
CISANO BERGAMASCO
Tel. e Fax 035/783707

Associazione Artigiani
Via Ing. G. Grossi, 7/A
Treviglio
Tel. 0363/48996 - 302536
Fax 0363/302855

Associazione Artigiani
Via Baumann, 11
CANONICA D'ADDA
Tel. e Fax 02/9097471

Associazione Artigiani
Via Piave, 11
CARAVAGGIO
Tel. e Fax 0363/53866



                                                                          85
                            INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

Associazione Artigiani
Via Romacolo
Zona Ponte Nuovo
Zogno
Tel. 0345/94430
Fax 0345/92727

Associazione Artigiani
Via Torre, 2
BRANZI
Tel. e Fax 0345/71333

Associazione Artigiani
Via Roma, 2
BREMBILLA
Tel. e Fax 0345/99133

Associazione Artigiani
Via Don Pietro Rigoli, 22
DOSSENA

Associazione Artigiani
Via Roma, 4
PIAZZA BREMBANA
Tel. e Fax 0345/81708

Associazione Artigiani
Via S. Rocco, 19
GRUMELLO DEL MONTE
Tel. 035/832677
Fax 035/832354

Associazione Artigiani
Viale della Vittoria
CASAZZA
Tel. 035/824480

Associazione Artigiani
Via Sora, 1
SARNICO
Tel. 035/912750
Fax 035/912136

Associazione Artigiani
Piazza Dante
TRESCORE BALNEARIO
Tel. 035/943333
Fax 035/942824

Associazione Artigiani
Via St. Soncinese, 13
ROMANO DI LOMBARDIA
Tel. 0363/912255 - 912221
Fax 0363/902784

Associazione Artigiani
Via Dante Alighieri, 14
COLOGNO AL SERIO
Tel. 035/896244




                                                                 86
                                     INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

Associazione Artigiani
Via Torre Passere, 5
PALOSCO
Tel. e Fax 035/846050

Associazione Artigiani
Via Dante snc
SPIRANO
Tel. e Fax 035/876260

Associazione Artigiani
Via Mazzini, 202/204
ALBINO
Tel. 035/752040
Fax 035/753473

Associazione Artigiani
Via G. B Castello, 11
GANDINO
Tel. e Fax 035/745044

Associazione Artigiani
Via Gelmi, 10/f
GAZZANIGA
Tel. e Fax 035/714677

Associazione Artigiani
Via Monte Alben, 21
SELVINO
Tel. e Fax 035/765222

Associazione Artigiani
Via R. Gervasoni, 5
CLUSONE
Tel. 0346/24552
Fax 0346/23640

Associazione Artigiani
Piazza S. Pietro, 12
BOSSICO

Associazione Artigiani
Via G.B. Regalia c/o
sede Avis Scuole Elem.
CASTIONE PRESOLANA

Associazione Artigiani
Via Nazionale, 57
COSTA VOLPINO
Tel. 035/972194 Fax

BRESCIA

Confartigianato Unione di Brescia
Via Orzinuovi 28,
25100, Brescia
Tel 030/37451
Fax: 030/3745334
E-mail: info@confartigianato.bs.it




                                                                          87
                                                 INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

Confartigianato Unione di Brescia
via Aldo Moro 6
BRENO
tel. 0364321047
fax 0364321047
e-mail: breno@confartigianato.bs.it

Confartigianato Unione di Brescia
via SS Trinità 19/a
CHIARI
tel. 030711097
fax 0307100487
e-mail: chiari@confartigianato.bs.it

Confartigianato Unione di Brescia
via De Gasperi 24
DARFO BOARIO
tel. 0364531486
fax 0364534867
e-mail: darfoboarioterme@confartigianato.bs.it

Confartigianato Unione di Brescia
via Marconi 133
DESENZANO DEL GARDA
tel. 0309141914
fax 0309914817
e-mail: desenzano@confartigianato.bs.it

Confartigianato Unione di Brescia
via Marconi 56
EDOLO
tel. 036471633
fax 0364770051
e-mail: edolo@confartigianato.bs.it

Confartigianato Unione di Brescia
via Stazione 61
GAVARDO
tel. 0365374309
fax 0365374312
e-mail: gavardo@confartigianato.bs.it

Confartigianato Unione di Brescia
via Acquafredda, 20
GUSSAGO
tel. 0302520776
fax 0302520776
e-mail: gussago@confartigianato.bs.it

Confartigianato Unione di Brescia
via Roma 12/J
ISEO
tel. 030981005

Confartigianato Unione di Brescia
p.zza C. Battisti 37/c
LENO
tel. 0309038260
fax 0309038260
e-mail: leno@confartigianato.bs.it




                                                                                      88
                                             INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

Confartigianato Unione di Brescia
via Monsuello 45
LUMEZZANE
tel. 030827508
fax 0308921385
e-mail: lumezzane@confartigianato.bs.it

Confartigianato Unione di Brescia
via Papa Paolo VI, 21
MONTICHIARI
tel. 0309651967
fax 0309651967
e-mail: montichiari@confartigianato.bs.it

Confartigianato Unione di Brescia
via Nadrino 3
ODOLO
tel. 0365860618
fax 0365826298
e-mail: odolo@confartigianato.bs.it

Confartigianato Unione di Brescia
via Obici 36
ORZINUOVI
tel. 0309941620
fax 0309941632
e-mail: orzinuovi@confartigianato.bs.it

Confartigianato Unione di Brescia
via Matteotti 10
PALAZZOLO SULL'OGLIO
tel. 0307401601
fax 0307403335
e-mail: palazzolo@confartigianato.bs.it

Confartigianato Unione di Brescia
via Cascina Fiorita 26
RONCADELLE
tel. 0302587023
fax 0302587023
e-mail: roncadelle@confartigianato.bs.it

Confartigianato Unione di Brescia
via R.Sandri 5
t VEROLANUOVA
el. 030932120
fax 0309362500
e-mail: verolanuova@confartigianato.bs.it

Confartigianato Unione di Brescia
Fraz. Nozza - via Matteotti 19
VESTONE
tel. 0365820583
fax 0365820583
e-mail: vestone@confartigianato.bs.it

Confartigianato Unione di Brescia
via Glisenti 68/f
VILLA CARCINA
tel. 030881445
fax 030881263
e-mail: villacarcina@confartigianato.bs.it




                                                                                  89
                                    INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

COMO

Confartigianato Imprese Como
Via Roosevelt n. 15, 22100, Como
Tel. 031/3161
Fax 031/278342
E-mail: apacomo@apacomo.it

Confartigianato Cantù
Corso Unità d’Italia 20
Cantù
Tel. 031 712337
Fax 031 715956
e-mail: apacantu@apacomo.it

Confartigianato Dongo e Bellaggio
Via Statale 7
Dongo
Tel. 0344 81818
Fax 0344 81365
e-mail: apadongo@apacomo.it

Confartigianato Erba
Via Turati 7/G
Erba
Tel. 031 641969
Fax 031 644281
e-mail: apaerba@apacomo.it

Confartigianato Lomazzo
Vicolo Aosta 15
Lomazzo
Tel. 02 96779170
Fax 02 96370750
e-mail: apalomazzo@apacomo.it

Confartigianato Mariano Comense
Via Monte Grappa 43
Mariano Comense
Tel.031 746354
Fax 031 744737
e-mail: apamariano@apacomo.it

Confartigianato Menaggio
Via L. Leoni 18
Menaggio
Tel.0344 31128
Fax 0344 32927
e-mail: apamenaggio@apacomo.it

Confartigianato Mozzate
Via G.B. Figini 3
Mozzate
Tel.0331 833388
Fax 0331 833904
e-mail: apamozzate@apacomo.it

Confartigianato Porlezza
Via Garibaldi 81
Porlezza
Tel.0344 62400
Fax 0344 60675
e-mail: apaporlezza@apacomo.it



                                                                         90
                                                INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

Confartigianato San Fedele Intelvi
Largo IV Novembre, 7
San Fedele Intelvi
Tel.031 830719
Fax 031 830106
e-mail: apasanfedele@apacomo.it

Confartigianato Villa Guardia
presso Center Ville
Statale Varesina
Villa Guardia
Tel.031 480250
Fax 031 481427
e-mail: apavillaguardia@apacomo.it

CREMA

Associazione Autonoma Artigiani Cremaschi
Via IV Novembre, 121
CREMA
tel. 0373 87112
fax 0373 84826
e-mail: info@autonomartigiani.it
dal lunedì al giovedì 8.30-12.30 14.00-18.00
venerdì 8.30-12.30 14.00-17.00

Associazione Autonoma Artigiani Cremaschi
Piazza Vittorio Emanuele III, 2
tel. e fax 0373 970436
PANDINO
e-mail: info@autonomartigiani.it
dal lunedì al giovedì 8.30-12.30 14.00-18.00
venerdì 8.30-12.30 14.00-17.00

CREMONA
Associazione Artigiani della provincia di Cremona
Sede dell'Associazione
Via Dante, 155
CREMONA
Tel. (0372) 28955 / 37843 / 410206

Associazione Artigiani della provincia di Cremona
Ufficio di zona
Via Cairoli, 46
CASALMAGGIORE
Tel. (0375) 200530

Associazione Artigiani della provincia di Cremona
Ufficio di zona
Via Genala, 12
SORESINA
Tel. (0374) 342125

Associazione Artigiani della provincia di Cremona
Ufficio recapito
Via C. Battisti, 15
SONCINO

Associazione Artigiani della provincia di Cremona
Ufficio
Via Arata, 12
CASTELLEONE
Tel. (0374) 58212



                                                                                     91
                                                INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

Associazione Artigiani della provincia di Cremona
Ufficio
Piazza Libertà, 14
CASALBUTTANO
Tel. (0374) 361503

Associazione Artigiani della provincia di Cremona
Ufficio recapito
Via Mazzini, 6
PIADENA
Tel. (0375) 980180

Associazione Artigiani della provincia di Cremona
Ufficio recapito
Via Garibaldi, 47
PIZZIGHETTONE

LECCO

Confartigianato Unione Artigiani Lecco
SEDE CENTRALE
Via Galilei 1
LECCO
Tel. 0341 250200
Fax 0341 250170
e-mail: info@artigiani.lecco.it

Confartigianato Unione Artigiani Lecco
Via Aspromonte 45
LECCO
Tel. 0341 365320
Fax 0341 285107
e-mail: sede2@artigiani.lecco.it

Confartigianato Unione Artigiani Lecco
Via Manara 1
BARZANO'
Tel. 039 955887
Fax 039 9210394
e-mail: barzano@artigiani.lecco.it

Confartigianato Unione Artigiani Lecco
Via Istria 18
CALOLZIOCORTE
Tel. 0341 644400
Fax 0341 643871
e-mail: calolzio@artigiani.lecco.it

Confartigianato Unione Artigiani Lecco
Via Nazionale 91
COLICO
Tel. 0341 930469
Fax 0341 933591
e-mail: colico@artigiani.lecco.it

Confartigianato Unione Artigiani Lecco
Via Mameli 6
MERATE
Tel. 039 9900331
Fax 039 9905113
e-mail: merate@artigiani.lecco.it




                                                                                     92
                                                    INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

Confartigianato Unione Artigiani Lecco
Via Merlini 4
MISSAGLIA
Tel. 039 9241599
Fax 039 9279677
e-mail: missaglia@artigiani.lecco.it

Confartigianato Unione Artigiani Lecco
Via Giovanni XXIII 16
OGGIONO
Tel. 0341 577198
Fax 0341 576951
e-mail: oggiono@artigiani.lecco.it

Confartigianato Unione Artigiani Lecco
Via 2 giugno 2
PREMANA
Tel. 0341 890370
Fax 0341 819156
e-mail: premana@artigiani.lecco.it

Confartigianato Unione Artigiani Lecco
PRIMALUNA
Via Provinciale 77
Tel. 0341 980118
Fax 0341 983528
e-mail: primaluna@artigiani.lecco.it

LEGNANO

Confartigianato Alto Milanese
20025 via xx Settembre n° 28
LEGNANO
tel. 0331/597069
fax 0331/543287
e-mail: confam@epinet.it
Orario: lunedi 8,30-12,30 14,00-18,00
da martedi a venerdi 8.30-12.30 14.00-17.30 (chiusura al pubblico venerdì pomeriggio)

Confartigianato Alto Milanese
via M. Tadini n° 38
20022 CASTANO PRIMO
tel.0331/880292 - 881131
fax 0331/880920
e-mail: confam.castano@epinet.it
Orario: lunedi 8,30-12,30 14,00 - 18,00; da martedi a venerdi 8.30-12.30 14.00-17.30 (chiusura al pubblico
venerdì pomeriggio)

Confartigianato Alto Milanese
via Volta n° 10
20013 MAGENTA
tel. 02/9791343
fax 02/97291076

Confartigianato Alto Milanese
via dei Longori n° 50
20014 NERVIANO
tel. 0331/580400
fax 0331/580290
Orario: lunedi 8,30-12,30 14,00-18,00; da martedi a venerdi 8.30-12.30 14.00-17.30 (chiusura al pubblico
venerdì pomeriggio)

Confartigianato Alto Milanese
Villa Corvini
via S. Maria n° 25
20015 PARABIAGO
tel/fax 0331/553995

                                                                                                             93
                                                    INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

e-mail: confam.parabiago@epinet.it
Orario: lunedi 8,30-12,30 14,00-18,00; da martedi a venerdi 8.00-12.30 14.00-17.30 (chiusura al pubblico
venerdì pomeriggio)

Confartigianato Alto Milanese
20020 BUSTO GAROLFO
piazza Lombardia n° 47
tel./fax 0331/568343
Orario: martedi mercoledi e venerdi 8.30-12.30; giovedi 9.00 - 12.00


LODI


Confartigianato di LODI
Sede legale
Via Haussmann 3
26900 LODI
Tel. 0371/439197-439198
Fax. 0371/431139
e-mail: lodi@confartigianato.lodi.it
da martedi a venerdì 8.30-12.30 14.00-17.30
lunedì dalle 8.30-12.30 14.00-18.00

Confartigianato della provincia di LODI
Sede amministrativa
Via Garibaldi 40 26845
CODOGNO
Tel. 0377/41541
Fax 0377/431578
e-mail: codogno@confartigianato.lodi.it
da martedi a venerdì 8.30-12.30 14.00-17.30
lunedì dalle 8.30-12.30 14.00-18.00

Confartigianato della provincia di LODI
SANT'ANGELO LODIGIANO
P.zza V.Emanuele 14
Tel. 0371/935237
Fax. 0371/935478
e-mail: s.angelo@confartigianato.lodi.it
da martedi a venerdì 8.30-12.30 14.00-17.30
lunedì dalle 8.30-12.30 14.00-18.00

Confartigianato della provincia di LODI
Via Vespucci 1/3
SAN GIULIANO MILANESE
Tel. 02/98240516
Fax. 02/98241460
e-mail: s.giuliano@confartigianato.lodi.it
da martedi a venerdì 8.30-12.30 14.00-17.30
lunedì dalle 8.30-12.30 14.00-18.0

Confartigianato della provincia di LODI
Via Monti 70
SAN COLOMBANO AL LAMBRO
Tel. 0371/899002
e-mail: s.colombano@confartigianato.lodi.it
Da lunedì a giovedì 08.30-12.30
Venerdì 14.30-17.30

Confartigianato della provincia di LODI
Via Della Vittoria 5
CASTIGLIONE D'ADDA
e-mail: castiglione@confartigianato.lodi.it
martedì 08.30-12.30
mercoledì e venerdì 14.00-17.30

                                                                                                           94
                                                   INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

Confartigianato della provincia di LODI
Via Emilia 32
CASALPUSTERLENGO
Tel. 0377/46401
Fax. 0377/919338
e-mail: casalpusterlengo@confartigianato.lodi.it
da lunedì a venerdì 8.30-12.30



MANTOVA
Unione Provinciale Artigiani di Mantova
Via Solferino n. 25,
46100, MANTOVA
Tel. 0376/2361
Fax: 0376/329040
E-mail: segreteria@mn.confartigianato.it

Unione Provinciale Artigiani di Mantova
Via Belfiore 87
ASOLA
tel. 0376-710666
fax 0376-720487

Unione Provinciale Artigiani di Mantova
Via Anghinoni 6
BOZZOLO
Tel. 0376-919381
fax 0376-920715

Unione Provinciale Artigiani di Mantova
Via Toscanini 41/a
CASTIGLIONE D/STIVIERE
tel. 0376-670340
fax 0376-639077

Unione Provinciale Artigiani di Mantova
Via Mirandolese 37
REVERE
tel. 0386–467166
fax 0386-46142

Unione Provinciale Artigiani di Mantova
Via Diaz 3/a
SUZZARA
tel. 0376-522320
fax 0376-531558

Unione Provinciale Artigiani di Mantova
Via D'Azeglio 47
VIADANA
tel. 0375–830156
fax 0375-784609

MILANO

Associazione Provinciale Artigiani e piccole imprese di Milano
V.le F. Testi n. 280,
20126, Milano
Tel. 02/661201
Fax: 02/66101480
E-mail: apa@iride.it




                                                                                        95
                                              INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

Associazione Provinciale Artigiani e piccole imprese
galleria Europa, 29
ABBIATEGRASSO
Tel. 0294965662
Fax 0294965907

Associazione Provinciale Artigiani e piccole imprese
via Cadorna, 9 ang. via Diaz
CERNUSCO SUL NAVIGLIO
Tel. 0292110175
Fax 0292330999

Associazione Provinciale Artigiani e piccole imprese
via Binella, 3
CINISELLO BALSAMO
Tel. 026120929
Fax 026122166

Associazione Provinciale Artigiani e piccole imprese
via dei Chiosi, 4
GORGONZOLA
Tel. 0295301771
Fax 029515150

Associazione Provinciale Artigiani e piccole imprese
MELZO
 via Monticello, 14/16
Tel. 029551808
Fax 029551808

Associazione Provinciale Artigiani e piccole imprese
via Menabrea, 18
MILANO
Tel. 0266800113
Fax 0266800044

Associazione Provinciale Artigiani e piccole imprese
via Marconi, 31
ROZZANO
Tel. 0289202321
Fax 0289202321

Associazione Provinciale Artigiani e piccole imprese
via Brasca, 56
TREZZO SULL'ADDA
Tel. 0290964485
Fax 0290964490

Associazione Provinciale Artigiani e piccole imprese
CARATE BRIANZA
via Matteotti, 19
Tel. 0362991797
Fax 0362902120

Associazione Provinciale Artigiani e piccole imprese
CESANO MADERNO
via Matteotti, 16
Tel. 0362541672/73
Fax 0362523848

Associazione Provinciale Artigiani e piccole imprese
via Garibaldi 258
DESIO
Tel. 0362621544
Fax 0362621392



                                                                                   96
                                              INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

Associazione Provinciale Artigiani e piccole imprese
via Varenna, 15/17
GIUSSANO
Tel. 0362851197
Fax 0362354431

Associazione Provinciale Artigiani e piccole imprese
via San Rocco, 97
LISSONE
Tel. 039482233
Fax 039482627

Associazione Provinciale Artigiani e piccole imprese
MEDA
via Mazzini, 5
Tel. 0362342186
Fax 0362341339

Associazione Provinciale Artigiani e piccole imprese
*CENTRO SERVIZI*
via Stucchi, 64
MONZA
Tel. 03936321
Fax 0393632296

Associazione Provinciale Artigiani e piccole imprese
piazza Carrobiolo, 5
MONZA
Tel. 039382523
Fax 039389810

Associazione Provinciale Artigiani e piccole imprese
via Casati, 2/A
MUGGIÒ
Tel. 039790002
Fax 039793715

Associazione Provinciale Artigiani e piccole imprese
via Berlinguer, 2
NOVA MILANESE
Tel. 0362450544
Fax 0362450947

Associazione Provinciale Artigiani e piccole imprese
via Rismondo, 28
SEREGNO
Tel. 0362224131
Fax 0362224132

Associazione Provinciale Artigiani e piccole imprese
via Solferino, 16
SEVESO
Tel. 0362501418
Fax 0362523530

Associazione Provinciale Artigiani e piccole imprese
viale Rimembranze, 3
TRIUGGIO
Tel. 0362997293
Fax 0362997874

Associazione Provinciale Artigiani e piccole imprese
VIMERCATE
via Ronchi, 12
Tel. 0396081447
Fax 0396082615


                                                                                   97
                                                INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

SONDRIO

Unione Artigiani della provincia di Sondrio
Largo dell’Artigianato n. 1,
23100, Sondrio
Tel. 0342/514343
Fax: 0342/514316
E-mail: ua.segreteria@artigiani.sondrio.it
da Lunedì a Venerdì 8.30-12.00 / 14.00 -17.30

Unione Artigiani della provincia di Sondrio
Sezione mandamentale
Via De Giambattista 1
23022 CHIAVENNA
tel. 0343.32.850
fax 0343. 35.171
e-mail: ua.chiavenna@artigiani.sondrio.it
da Lunedì a Venerdì 8.30-12.00 / 14.00 -17.30

Unione Artigiani della provincia di Sondrio
Sezione mandamentale
Via V° Alpini 111/A
23017 MORBEGNO
tel. 0342.61.07.26
fax 0342.61.27.91
e-mail: ua.morbegno@artigiani.sondrio.it
da Lunedì a Venerdì 8.30-12.00 / 14.00 -17.30

Unione Artigiani della provincia di Sondrio
Sezione mandamentale
Via S. Giuseppe 6
23037 TIRANO
tel. 0342.70.11.20
fax 0342. 70.11.43
e-mail: ua.tirano@artigiani.sondrio.it
da Lunedì a Venerdì 8.30-12.00 / 14.00 -17.30

Unione Artigiani della provincia di Sondrio
Sezione mandamentale
Via Alfieri 2
23033 GROSIO
tel. 0342. 84.72.22
fax 0342. 84.78.37
e-mail: ua.grosio@artigiani.sondrio.it
da Lunedì a Venerdì 8.30-12.00 / 14.00 -17.30

Unione Artigiani della provincia di Sondrio
Sezione mandamentale
Via Roma 131/A
23032 BORMIO
tel. 0342.91.04.01
fax 0342.90.50.48
e-mail: ua.bormio@artigiani.sondrio.it
da Lunedì a Venerdì 8.30-12.00 / 14.00 -17.30

Unione Artigiani della provincia di Sondrio
Sottosezione zonale
Via Rasia 14/A
23030 LIVIGNO
tel. 0342.99.72.22
fax 0342.99.72.22
e-mail: ua.livigno@artigiani.sondrio.it
da Lunedì a Venerdì 8.30-12.00 / 14.00 -17.30




                                                                                     98
                                                       INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

VARESE

Associazione Artigiani della provincia di Varese
Viale Milano n 5,
21100, Varese
Tel. 0332/256111
Fax: 0332/256226
E-mail: asarva@asarva.org

Associazione Artigiani della provincia di Varese
Via Sanvito Silvestro 94
21100 - VARESE
Telefono 0332 256111
Fax servizio clienti, fiscale, credito 0332 256712
Fax servizio paghe 0332 256713
numero verde 800 650595
e-mail: varese@asarva.org
Orario da Lunedì a Giovedì dalle 8.30 alle 13.00 e dalle 14.30 alle 15.30; Venerdì dalle 8.30 alle 13.00

Associazione Artigiani della provincia di Varese
Via Cavour, 74
21051 - ARCISATE
Tel 0332 256111
Fax 0332 256795
numero verde 800 650595
e-mail: varese@asarva.org
Orario:da Lunedì a Giovedì dalle 8.30 alle 12.30; Venerdì dalle 8.30 alle 13.00

Associazione Artigiani della provincia di Varese
Viale Milano, 69
21013 - GALLARATE
Tel 0332 256111
Fax servizio clienti, fiscale, credito 0332 256676
Fax servizio paghe 0332 256606
numero verde 800 650595
e-mail: gallarate@asarva.org
Orario: da Lunedì a Giovedì dalle 8.30 alle 13.00 e dalle 14.30 alle 15.30; Venerdì dalle 8.30 alle 13.00

Associazione Artigiani della provincia di Varese
Piazza Libertà, 4
21012 - CASSANO MAGNAGO
Tel. 0332 256111
numero verde 800 650595
e-mail: gallarate@asarva.org
Orario: Martedì dalle 14.15 alle 17.00; Giovedì dalle 8.30 alle 12.30

Associazione Artigiani della provincia di Varese
Via Cavour, 35
21018 - SESTO CALENDE
Tel. 0332 256111
numero verde 800 650595
e-mail: gallarate@asarva.org
Orario: Mercoledì dalle 14.30 alle 17.00; Venerdì dalle 8.30 alle 13.00

Associazione Artigiani della provincia di Varese
Via F. Baracca, 5
21052 - BUSTO ARSIZIO
Tel. 0332 256111
Fax servizio clienti, fiscale, credito 0332 256533
Fax servizio paghe 0332 2565523
numero verde 800 650595
e-mail: bustoa@asarva.org
Orario: da Lunedì a Giovedì; dalle 8.30 alle 13.00 e dalle 14.30 alle 15.30; Venerdì dalle 8.30 alle 13.00




                                                                                                             99
                                                       INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

Associazione Artigiani della provincia di Varese
Via M. Grappa, 11
21055- GORLA MINORE
Tel. 0332 256111
Fax 0332 256545
numero verde 800 650595
e-mail: bustoa@asarva.org
Orario: da Lunedì a Venerdì; dalle 8.45 alle 12.45

Associazione Artigiani della provincia di Varese
Via Sampietro, 112
21047 - SARONNO
Tel. 0332 256111
Fax servizio clienti, fiscale, credito 0332 256429
Fax servizio paghe 0332 256428
numero verde 800 650595
e-mail: saronno@asarva.org
Orario:da Lunedì a Giovedì dalle 8.30 alle 13.00 e dalle 14.30 alle 15.30; Venerdì dalle 8.30 alle 13.00

Associazione Artigiani della provincia di Varese
Via Dante, 49
21016 - LUINO
Tel. 0332 256111
Fax 0332 256599
numero verde 800 650595
e-mail: luino@asarva.org
Orario: da Lunedì a Giovedì dalle 8.30 alle 13.00 e dalle 14.30 alle 15.30; Venerdì dalle 8.30 alle 13.00

Associazione Artigiani della provincia di Varese
Via Marconi, 5
21026 - GAVIRATE
Tel. 0332 256111
Fax 0332 256585
numero verde 800 650595
e-mail: luino@asarva.org
Orario: da Lunedì a Venerdì dalle 8.30 alle 13.00

Associazione Artigiani della provincia di Varese
c/o Sala Serra del Comune
Via Milite Ignoto, 1
21027 - ISPRA
Tel. 0334 1198114
numero verde 800 650595
e-mail: luino@asarva.org
Orario: Martedì dalle 9.00 alle 12.00

Associazione Artigiani della provincia di Varese
Via M. della Libertà, 24
21014 - LAVENO MOMBELLO
Tel. 0332 256111
Fax 0332 256599
numero verde 800 650595
e-mail: luino@asarva.org
Orario: da Lunedì a Venerdì dalle 8.30 alle 13.00

Associazione Artigiani della provincia di Varese
Piazza Borasio, 2
21030 - MARCHIROLO
Tel. 0332 256111
numero verde 800 650595
e-mail: luino@asarva.org
Orario: Mercoledì dalle 14.30 alle 17.00




                                                                                                            100
                                                       INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

Associazione Artigiani della provincia di Varese
Viale Europa, 4/A
21049- TRADATE
Tel. 0332 256111
Fax servizio clienti, fiscale, credito 0332 256471
Fax servizio paghe 0332 256470
numero verde 800 650595
e-mail: tradate@asarva.org
Orario: da Lunedì a Giovedì dalle 8.30 alle 13.00 e dalle 14.30 alle 15.30; Venerdì dalle 8.30 alle 13.00

VIGEVANO

Confartigianato Imprese Lomellina
Via G. Ottone n. 7,
27029, VIGEVANO
Tel. 0381/90771
Fax: 0381/907709
E-mail: conflom@tin.it

Confartigianato Imprese Lomellina
Corso Cavour 34,
27036 Mortara
Tel. 0384.29761

PAVIA

Associazione Artigiani della provincia di Pavia
Via Cesare Battista, 76
PAVIA
tel 0382.377511
fax 0382.283144
Orari: Dal Lunedì al Giovedì:
8.30-12.30 e 14.00-18.00; Venerdì: 8.30-12.30 e 14.00-17.00

Associazione Artigiani della provincia di Pavia
Via Garibaldi, 26
BELGIOIOSO
tel. 0382/970112
Orari: lunedì, mercoledì, venerdì: 8,30-12,30

Associazione Artigiani della provincia di Pavia
Via Depretis, 105
c/o Sala Parrocchiale
BRESSANA BOTTARONE
Orari: martedì: 9-11

Associazione Artigiani della provincia di Pavia
Via Emilia, 132
BRONI
tel. 0385/51174
Orari: martedì e venerdì: 9-12

Associazione Artigiani della provincia di Pavia
Via Dall'Orto, 43
CASORATE PRIMO
tel. 02/90097771
Orari: lunedì e giovedì 9-12; martedì 14,30-17

Associazione Artigiani della provincia di Pavia
Via Roma, 45
GARLASCO
tel. 0382/822555
Orari: da lunedì a venerdì: 9-12,30




                                                                                                            101
                                                     INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

Associazione Artigiani della provincia di Pavia
Piazza Palestro, 10/11
SANNAZZARO DE BURGUNDI
tel. 0382/995468
Orari: dal lunedì al venerdì: 8,30-12,30

Associazione Artigiani della provincia di Pavia
Via IV Novembre, 42
VIDIGULFO
tel. 0382/69240
Orari: lunedì, mercoledì, venerdì: 8,30-12,30; giovedì: 8,30-11

Associazione Artigiani della provincia di Pavia
P.za Luchino dal Verme, 2
ZAVATTARELLO
tel. 0383/589891
Orari: da lunedì a venerdì: 8,30-12 e 14,30-18




SEDI PROVINCIALI DELLA CONFEDERAZIONE NAZIONALE DELL’ARTIGIANATO
CNA, Confederazione Nazionale dell'Artigianato e delle Piccole e Medie Imprese, fondata nel
1946, rappresenta gli interessi delle imprese artigiane, dei loro imprenditori, della piccola e
media impresa, delle loro forme associate.

CNA BERGAMO
VIA S. ANTONINO 3 - 24100 BERGAMO
TEL 035/285111 - FAX 035/285141
E-Mail : cnabg@cnabergamo.it
Presidente: FRANCO NICEFORI
Segretario: GIUSEPPE VAVASSORI
www.cnabergamo.it

CNA BRESCIA
VIA ORZINUOVI 3 - 25100 BRESCIA
TEL 030/3519511 - FAX 030/3519730
E-Mail : info@cnabrescia.it
Presidente: ANDREA ROSSETTI
Direttore: TOBIA RIZZINI
www.cnabrescia.it

CNA COMO
VIALE INNOCENZO XI, 70 - 22100 COMO
TEL 031/276441 - FAX 031/242201
E-Mail : segreteria@cnacomo.it
Presidente: GIACOMO GUIDALI
Segretario: ALBERTO BERGNA
www.artigianato.como.it

CNA CREMONA
VIA LUCCHINI 105 - 26100 CREMONA
TEL 0372/442211 - FAX 0372/451772
E-Mail : artigiani@cnacremona.it
Presidente: FAUSTO CACCIATORI
Direttore: BRUNO CAVAGNOLI
www.cnacremona.it

CNA LECCO
C.so Carlo Alberto 37 - 23900 LECCO
TEL 0341/075111 - FAX 0341/364455

                                                                                            102
                                    INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

E-Mail : direzione@cnalecco.it
Presidente: GIORGIO FERRACINI
Direttore : MICHELE CORBETTA
www.cnalecco.it

CNA MANTOVA
VIA L. GUERRA 13 - 46100 MANTOVA
TEL 0376/368742 - FAX 0376/327369
E-Mail : mantovacna@mo.cna.it
Presidente: ALDINO SGARBI
Segretario: MASSIMO SALVARANI
www.mn.cna.it
www.suol.it

CNA MILANO
VIA GIACOSA 3 - 20127 MILANO
TEL 02/261681 - FAX 02/26168379
E-Mail : segreteria@cnamilano.it
Presidente: MAURIZIO CALZOLARI
Segretario: ORESTE BAIONI
www.cnamilano.it
www.cnaservizionline.it

CNA PAVIA
V.LE MONTEGRAPPA 15 - 27100 PAVIA
TEL 0382/433111 - FAX 0382/578504
E-Mail : pavia@cna.it
Presidente: PIERO MOSSI
Segretario: PAOLO VENTURA
www.cnapavia.it
www.epavia.it

CNA VARESE
VIA BONINI 1 - 21100 VARESE
TEL 0332/285289 - FAX 0332/286301
E-Mail : cna@cnavarese.it
Presidente: DANIELE PAROLO
Segretario: GIANNI MAZZOLENI
www.cnavarese.it
www.cnaservizionline.it
www.vareseweb.it
www.chifachecosa.it




                                                                        103
                                           INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO


SEDI CASARTIGIANI LOMBARDIA

BERGAMO
EUROARTIGIANI A.L.A.
via Marconi 37/a
Ranica 24020
TEL. 035 4123247
euroartigiani@libero.it

BRESCIA
ASSOCIAZIONE ARTIGIANI DI BRESCIA
Via Cefalonia 56
Brescia 25124
TEL 030 2209811
lavoro@assoartigiani.it

COMO
A.C.A.I. COMO
Viale C. Battisti 8
Como 22100
031 262193

LECCO
A.C.A.I. LECCO
Via dei Mille 31
Barzanò 22062
039 9210087

CREMONA
LIBERA ASSOCIAZIONE ARTIGIANI
Viale De Gasperi 56/a
Crema 26013
037 32071
laa@liberartigiani.it

LODI
UNIONE ARTIGIANI DI LODI E PROVINCIA
Via Lago Maggiore 2
Lodi 26900
0371 4071
info@unioneartigiani.lo.it

MILANO
A.P.A.M. ASSOCIAZIONE PROVINCIALE ARTIGIANI MILANESI
Milano
20159
Via Sarca 336
02 66146239
segreteria@apam.milano.it

A.C.A.I. MILANO
Via B. Luini 5
Milano 20100
02 861632

MANTOVA
ASSOCIAZIONE A.SVI
Via Grossi 19
Viadana 46019
0373 250878

                                                                               104
                                                 INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

assoasvi@cremagroup.it

PAVIA
ASSOCIAZIONE ARTIGIANI DELLA LOMELLINA
Corso Vittorio Veneto 1
Mede 27035
0384 820257
 ass.artigiani.mede@libero.it

VARESE
A.I.M.E.
Via Baracca 5
Busto Arsizio 21052
0331 621848
 info@fidialtitalia.com

A.C.A.I. VARESE
Via Morosini 17
Varese 21100
0332 285088


SEDI UNIONE ARTIGIANI DELLA PROVINCIA DI MILANO

MILANO

Corso Manusardi 10 – 20136 MILANO
Tel. 02/83.75.941-2-3-4-5 (selezione automatica)
Fax 02/89.40.52.75
Via Monviso 12 – Tel. e Fax 02/34.70.14
Via Messina 51 – Tel. 02/34.53.72.50 e Fax 02/31.20.80

E-mail: segreteria.generale@unioneartigiani.it
Sito internet : www.unioneartigiani.it

Sede di TREZZO D'ADDA

via De Magri 12
tel. 02.9092850
Orari:mercoledì e venerdì
ore 14.00-17.30

Sede di GORGONZOLA

via Restelli, 5
tel. 02.9511237
tel. e fax 02.9516429
Orari:
dal lunedì al venerdì
ore 9.00-13.00 e 14.00-17.30

Sede di COLOGNO MONZESE

via Piave 1
tel. 02.2544652
fax 02.26708247
Orari:
lunedì e venerdì
ore 9.00-13.00 e 14.00-17.30



                                                                                     105
                                 INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

martedì, mercoledì e giovedì
ore 9.00-13.00

Sede di SESTO S.GIOVANNI

p.za Resistenza 31
tel. 02.22476697
02.22471251
Orari:
dal lunedì al venerdì
ore 9.00-13.00 e 14.00-17.30

Sede di CINISELLO BALSAMO

via Garibaldi 72
tel. 02.6175126
fax 02.66045047
Orari:
lunedì, martedì e giovedì
ore 9.00-13.00 e 14.00-17.30
mercoledì ore 14.00-17.30
venerdì 9.00-13.00

Sede di MONZA

via XX Settembre 23
tel. 039.382177
fax 039.384510
Orari:
dal lunedì al venerdì
ore 9.00-13.00 e 14.00-17.30

Sede di PADERNO DUGNANO

Via Madonna 18
tel. 02.9181177
fax 02.99048239
Orari:
lunedì e venerdì
ore 9.00-13.00 e 14.00-17.30
martedì e giovedì
ore 9.00-13.00

Sede di BOVISIO MASCIAGO

Corso Italia 62/c
tel. 0362.592229 – 0362.593767
fax 0362.591416
Orari:
dal lunedì al venerdì
ore 9.00-13.00 e 14.00-17.30

Sede di DESIO

via Pozzo Antico 60
tel. 0362.630141
Orari:
martedì e giovedì
ore 9.00-13.00



                                                                     106
                                                 INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

Sede di SEREGNO

via Carlini 28
tel. 0362.330032
tel. e fax 0362.235165
Orari:
dal lunedì al venerdì
ore 9.00-13.00 e 14.00-17.30

Sede di MEDA

via C.Colombo 36
tel. 0362.340806
Orari:
giovedì
ore 14.30-17.30

Sede di BOLLATE

via Mazzini 1 – tel. 02.3501409 fax 02.3501895
Orari:
dal lunedì al venerdì
ore 9.00-13.00 e 14.00-17.30

Sede di RHO

via Porta Ronca 30
tel. 02.9313406 tel. e fax 9302770
Orari:
dal lunedì al venerdì
ore 9.00-13.00 e 14.00-17.30

Sede di PARABIAGO

Via Sant'Antonio, 81
tel. 0331.551506 fax 0331.559474
Orari:
lunedì - martedì - giovedì e venerdì
ore 14.00-17.30

Sede di LEGNANO

via F.Cavallotti 1
tel. 0331.441840
tel. e fax. 0331.548891
info.legnano@unioneartigiani.it
Orari:
dal lunedì al venerdì
ore 9.00-13.00 e 14.00-17.30

Sede di MAGENTA

Via Milano, n° 4
tel. 02.97297004
fax 02.9792250
Orari:
dal lunedì al venerdì
ore 9.00-13.00 e 14.00-17.30




                                                                                     107
                               INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

Sede di ABBIATEGRASSO

Via Pontida, 12
Tel. 02.94960226
Fax 02.94968201
Orari:
dal lunedì al giovedì
ore 9.00-13.00 e 14.00-17.30
venerdì ore 09.00 - 13.00

Sede di CORSICO

piazza 1° Maggio 8
tel. 02.4402161
fax 02.4401744
Orari:
dal lunedì al venerdì
ore 9.00-13.00 e 14.00-17.30

Sede di MELEGNANO

via Senna 19
tel. e fax 02.9834834
Orari:
dal lunedì al venerdì
ore 9.00-13.00 e 14.00-17.30

Sede di S. GIULIANO MILANESE

Via V. Monti, 7
tel. 02.9841634
fax 02.98490564
Orari:
dal lunedì al venerdì
ore 9.00-13.00 e 14.00-17.30




                                                                   108

				
DOCUMENT INFO
Shared By:
Categories:
Tags:
Stats:
views:50
posted:3/4/2012
language:
pages:108