valledaosta dossierstampa stagione

Document Sample
valledaosta dossierstampa stagione Powered By Docstoc
					Assessorato Regionale del Turismo
                     Contatti stampa
             Tel. (+39) 0165.272601
                  (+39) 349.3746407
      u-stampaturismo@regione.vda.it
                     www.lovevda.it
                                                                                   INDICE



              Valle d’Aosta altamente differente!                                  4

              Una stagione lunga sei mesi                                          5
                 Breuil-Cervinia

              Internazionalità dei comprensori                                     6
                  La Thuile- Espace San Bernardo
                  Courmayeur Mont Blanc
                  Breuil-Cervinia - Valtournenche
                  Monterosa Ski

              Quando si scia a due passi dalla città                               11
                 Pila
                 Crévacol
                 Ollomont

              Una regione da sciare, un unico biglietto                            13
                 Lo Skipass Valle d’Aosta

              Non si fa coda alla cassa                                            14

              Valle d'Aosta University pass                                        15

              La ristorazione delle nevi                                           16

              La coppa Europa è qui!                                               18

              Sciare nel Parco naturale                                            19
                  Il Gran Paradiso
                  Cogne
                  Valsavarenche
                  Rhêmes-Notre-Dame
                  Valgrisenche
                  Parco del Mont Avic
                  Champorcher

              Lo sci è di famiglia                                                 23
                  Torgnon
                  Chamois
                  Col de Joux
                  La Magdeleine
                  Breuil-Cervinia - Valtournenche
                  Crévacol - Saint-Oyen / Flassin
                  Pila
                  La Thuile
                  Rhêmes-Notre-Dame




              Valle d’Aosta – Vallée d’Aoste – Assessorato Regionale del Turismo
Contatti stampa Tel. (+39) 0165.272601 (+39) 349.3746407 u-stampaturismo@regione.vda.it
                L’anima snowboarder                                                   27
                    Breuil-Cervinia
                    Pila
                    La Thuile
                    Torgnon

                Sciare free                                                           28
                    Courmayeur
                    Monterosa Ski – Funifor Indren

                Volare. Sciare                                                        30
                    Breuil-Cervinia
                    La Thuile
                    Courmayeur
                    Gressoney-La-Trinité
                    Valgrisenche

                Si scia di notte?                                                     32
                    Gressoney-Saint-Jean
                    Breuil-Cervinia

                Signor maestro                                                        33

                Quando venire a sciare in Valle d’Aosta?                      35
                   Tutti i mercoledì!
                   Dal 5 all’11 dicembre… per il Noir
                   A fine gennaio per… la Fiera di Sant’Orso
                   Durante le vacanze al Breuil…
                   Al chiar di luna… in Paradiso
                   Da Natale a Pila…
                   A La Thuile per… giornate all’insegna della solidarietà e sport
                   Dalla notte Walser, ai piedi del Monterosa…
                   Al Gran San Bernardo per… il carnevale

                Contatti Office du Tourisme                                           39




                Valle d’Aosta – Vallée d’Aoste – Assessorato Regionale del Turismo
Contatti stampa Tel. (+39) 0165.272601 (+39) 349.3746407   u-stampaturismo@regione.vda.it
                                               VALLE D’AOSTA ALTAMENTE DIFFERENTE!
www.lovevda.it

La Valle d’Aosta è un cuore di montagne incastonato tra le più alte vette
d’Europa. Più piccola tra le regioni italiane, questa Valle è regina della neve, il
suo territorio alpino vanta innumerevoli 4000 metri, tra i quali il Monte Bianco
(4.810 m), il Monte Cervino (4.478 m), il Monte Rosa (4.634 m) e il Gran Paradiso
(4.061 m). Qui tutte le vacanze sono possibili, tutte le declinazioni della neve
sono di casa!

E’ qui che cultura, storia, arte e tradizione convivono in un contesto naturale
mozzafiato, è qui che i valdostani ogni anno aspettano migliaia di turisti, per regalare
loro vacanze da sogno! Questa è la regione di montagna per antonomasia, il 40% del
territorio valdostano si trova al di sopra dei 2.000 metri sul livello del mare. La pianura?
Se possiamo chiamarla così… non scende al di sotto dei 500 metri. La metà della
superficie di questo gioiello alpino è coperta da pascoli e boschi che d’inverno si
tingono di bianco, non a caso ci sono ben 1.200 chilometri di piste di sci che regalano
agli sciatori un’offerta variegata e sempre in evoluzione, perché la Valle d’Aosta è
altamente differente!

In questa piccola regione, concentrate in pochi chilometri si trovano tutte le
sfaccettature dello sci, qualche esempio? Si scia tutto l’anno a Breuil-Cervinia, ai piedi
di quella che da molti è considerata una delle più belle montagne al mondo, il mitico
Cervino. Conquistarlo? Un’impresa per pochi, ma goderne lo spettacolo è un regalo per
tutti. Courmayeur, la cittadina glamour sotto il maestoso Monte Bianco, qui si scia ma
verso sera è cool l’aperitivo in centro, esclusivo lo shopping, ci spostiamo? Ecco
Champoluc, romantica località immersa nella natura incontaminata, e Gressoney, la
walser, che unite formano il Monterosa Ski, un grande comprensorio sciistico che
attraversa sei località alpine. Poi si scia tra i parchi, il Mont Avic e il Gran Paradiso, o
tra gli angoli più sconosciuti, vero paradiso per bambini e famiglie. E ancora Pila, per
sciare a due passi dalla Roma delle Alpi. La Thuile, a ridosso della Francia, con piste
da gara e neve sempre invernale… a dieci minuti dalle calde terme di Pré-Saint-Didier.

Eventi e manifestazioni garantiscono a questa regione un calendario annuale di sagre,
spettacoli culturali e tradizionali, come la millenaria Fiera di San Orso. Ogni anno, il 30
e 31 gennaio oltre mille espositori, tra artisti e artigiani valdostani, espongono le loro
opere nelle vie del centro di Aosta: scultura e intaglio su legno, lavorazione della pietra
ollare, del ferro battuto e del cuoio, tessitura del "drap", stoffa in lana lavorata su antichi
telai in legno, e poi merletti, vimini, oggetti per la casa, scale in legno, botti. Per chi
ama il cinema ecco il Noir in festival, la rassegna cinematografica di Courmayeur che
da anni fa “tremare” la cittadina con i suoi film noir, ma riempie le vie di attori e registi
famosi.

Questa è la Valle della tradizione, la Valle della cultura, la Valle delle montagne più alte
d’Europa. Questa è la Valle d’Aosta della qualità e unicità delle piste. La regione del
grande sci così come dello sci per famiglie. Una regione multi-target che accontenta,
con professionalità e specializzazione, tutti. Principianti ed esperti, bambini e adulti,
amanti delle piste e dei fuori pista, atleti o amanti dello sci adrenalinico. Ma le nevi
valdostane accontentano anche chi vuole sciare in tutta calma, con lo slow ski, e non
mancano le aree attrezzate per gli snowboarder e i free-rider. Questa è la sola regione
italiana che ha legiferato sull’héliski, per rendere questo sport sicuro e rispettoso della
natura, ma avventuroso ed estremo. Ce n’è per tutti, c’è anche lo snow Kite. Che
cos’è? E’ una delle tante declinazioni dello sci, di quella Valle d’Aosta, altamente
differente!



                   Valle d’Aosta – Vallée d’Aoste – Assessorato Regionale del Turismo
      Contatti stampa Tel. (+39) 0165.272601 (+39) 349.3746407 u-stampaturismo@regione.vda.it
UNA STAGIONE LUNGA SEI MESI
                                                                                        www.lovevda.it

                     Breuil - Cervinia

Dal 29 ottobre 2011 al 6 maggio 2012. La quota elevata su cui si sviluppa l’intero
comprensorio (dai 1.500 metri di Valtournenche, ai 2.000 metri di Breuil-Cervinia sino
ai 3.500 metri di Plateau Rosà e ai 3.899 metri del Piccolo Cervino, in territorio
svizzero) è garanzia di neve da novembre a maggio. Ai piedi del Cervino la stagione è
lunga, come le sue celebri piste, prima tra tutte il “Ventina”, con 11 km di discesa da
Plateau Rosà sino in Cervinia paese. Se poi si vuole allungare ancor di più il percorso,
dal Piccolo Cervino è possibile prendere il raccordo “Plateau Rosà - Pista Ventina” ed
eventualmente scegliere di deviare in direzione Valtournenche, pista “Reine Blanche”, il
cui tratto finale è in mezzo al bosco.

       Data di apertura: 29 ottobre 2011
       Prezzo giornaliero festivo: 38,00 euro (italiano) – 52,00 euro (internazionale)
       Informazioni: Tel: + 39 0166 944311 - www.cervinia.it - info@cervinospa.com




                   Valle d’Aosta – Vallée d’Aoste – Assessorato Regionale del Turismo
     Contatti stampa Tel. (+39) 0165.272601 (+39) 349.3746407   u-stampaturismo@regione.vda.it
                                                  INTERNAZIONALITA’ DEI COMPRENSORI
www.lovevda.it

Sciare per chilometri e chilometri, senza mai rifare le stesse piste, cambiando
panorami, pendii, quote, vallate e addirittura nazioni! Partire parlando in italiano
e ritrovarsi a chiacchierare in francese, quando non in tedesco: questo è lo sci
made in Vallée, questo è lo sci internazionale!


                   La Thuile- Espace San Bernardo
Una posizione spettacolare, una natura incontaminata e tanta neve. Questa è La
Thuile. Famosa località sciistica a sud ovest della Valle d’Aosta, La Thuile si trova in
una grande vallata dominata dal massiccio del Rutor con il suo fantastico ghiacciaio e a
nord ovest dalle cime del Monte Bianco. Grazie alla sua altitudine e alla particolare
posizione geografica, garantisce cinque mesi di neve, da fine novembre a fine aprile,
per la gioia degli amanti degli sport invernali. Il collegamento internazionale con la
stazione sciistica francese La Rosière permette di sciare nei due versanti con un unico
skipass: 38 impianti di risalita con una portata oraria complessiva di 58.000
persone/ora e 80 piste per 160 km garantiscono un eccellente servizio al turista, per
giornate “full immersion” di sci e fun.

A La Thuile il divertimento è assicurato, grazie alle innumerevoli piste di vario grado di
difficoltà: da 1.450 metri, si sale con gli impianti fino agli oltre 2.600 metri del
Belvedere, da cui è possibile discendere verso valle, oppure andare verso il Piccolo
San Bernardo, o ancora scegliere il versante francese.

Impossibile non citare la mitica pista 3 Franco Berthod (lato italiano), che, omologata
per le gare di discesa libera di coppa del mondo, è stata teatro dei Campionati Italiani
nel marzo 2011 e ospiterà il prossimo anno le gare di Discesa libera, il SuperG
maschile, e il Gigante maschile delle Finali di Coppa Europa. E’ una delle piste più
impegnative del circo bianco nazionale e, con la sua pendenza del 73%, è considerata
la nera per eccellenza. Parte dal plateau di Les Suches e, offrendo diverse varianti,
scende attraverso i boschi per raggiungere La Thuile, dopo quasi 3 Km di “muri e
curvoni”. La pista è intitolata a Franco Berthod, un eccezionale allenatore, ma prima
ancora un atleta che ha scritto la storia dello sci alpino e anche di La Thuile. Una serie
di piste posizionate nel front-neige di La Thuile e il divertentissimo Snowpark sono
facilmente raggiungibili con la seggiovia Maison Blanche, la cui partenza si trova in
zona Planibel.

Sul lato francese, invece, si può scendere fino a quota 1.170 attraverso un bellissimo
percorso tra i boschi, oppure sciare sulle grandi e assolate piste del comprensorio,
completato anche da uno Snowpark, da una pista di Boarder Cross e da una
nuovissima area di Free Ride da godere in tutta sicurezza. www.lathuile.net

Una nuovissima e ampia area dedicata allo Snowkite, la nuova disciplina che
prevede salti con gli sci spinti da una vela (kite) e dalla forza del vento, è posizionata
nella zona del Piccolo San Bernardo e permette ai più arditi esperienze adrenaliniche.
Ai 2188 metri del Colle del Piccolo San Bernardo, nel cuore dell’Espace San Bernardo,
unico sito in Italia per la pratica dello Snowkite facilmente raggiungibile con gli impianti
di risalita.

Per chi ama lo sci di fondo, a La Thuile si possono trovare piste ad anello di varie
lunghezze e gradi di difficoltà. Il lungo e difficile anello da 7,5 km, le due piste meno
faticose da 5,5 e 3 km, o il percorso più semplice da 1 km, attraversando piane e
boschi dagli scenari incomparabili. Moltissimi sono i percorsi di sci alpinismo da fare

                  Valle d’Aosta – Vallée d’Aoste – Assessorato Regionale del Turismo
     Contatti stampa Tel. (+39) 0165.272601 (+39) 349.3746407 u-stampaturismo@regione.vda.it
e non mancano le indimenticabili esperienze di heliski sui ghiacciai del Rutor e
Miravidi. www.lathuile.it

Certo quando si rientra da una giornata di sci cosa c’è di meglio di un tuffo nell’acqua
calda… e magari termale! Grazie all’accordo tra le Funivie di La Thuile e le Terme di
Pré-Saint-Didier è possibile nella stessa giornata, per gli sciatori con il giornaliero,
plurigiornaliero e lo stagionale, godere dell’entrata alle terme a prezzo scontato.
Questo centro termale vuole essere luogo di benessere, relax, rigenerazione e
rinascita, rifacendosi alla sapienza e alla tradizione delle antiche terme romane. Le
acque calde che sgorgano ai piedi del Monte Bianco sono un’ideale soluzione per
rigenerare il corpo e la mente dopo una giornata sulla neve. Il calore dell’acqua, le dolci
pressioni degli idromassaggi termali, restituiscono alla pelle splendore ed elasticità per
una totale rémise en forme. Un suggestivo percorso nell’acqua che porta dolcemente
all’esterno dove sono state realizzate tre piscine dalle quali si può contemplare la
bellezza della cima più alta di Europa. La struttura è aperta tutti i giorni dalle 10.00 alle
21.00, nel prezzo di ingresso è compreso l’utilizzo illimitato della Spa&Benessere, la
dotazione di telo spugna, accappatoio, ciabatte, prodotti doccia e l’utilizzo di un angolo
di ristoro (www.termedipre.it.)

       Data di apertura: 3 dicembre 2011
       Prezzo giornaliero: 37,00 euro
       Informazioni: Tel +39 0165                       884150/884142        -   www.lathuile.net   -
       info@lathuile.net




                     Courmayeur Mont Blanc

Un panorama eccezionale che si affaccia sul Monte Bianco e sulla sua splendida
catena montuosa rende la stazione sciistica di Courmayeur davvero unica! I suoi 18
impianti servono 29 piste perfettamente battute ed innevate grazie ai 268 cannoni che
coprono una superficie pari al 70% del comprensorio. Spostarsi dal versante Chécrouit
a quello Val Veny permette di godere del sole tutto il giorno e di avere un bellissimo
panorama della catena del Monte Bianco. 100 km tra pista e fuoripista, percorsi tra
larici e abeti, costituiscono un meraviglioso terreno di divertimento per gli sciatori. Per i
più sportivi, l’itinerario su pista più lungo del comprensorio è Youla/ Dolonne, 1.414 m.
di emozione pura, con partenza dalla Cresta di Youla a quota 2.624 metri e arrivo al
villaggio di Dolonne a quota 1.219 metri, percorrendo in successione tre piste rosse:
Youla, Chécrouit e Dolonne.

Novità di quest’anno: per quanto riguarda le piste, completamento dell’innevamento
programmato e ultimazione della variante della pista 25 Dolonne che permetteranno un
innevamento migliore ed una maggiore tenuta della neve così da poter utilizzare la
pista anche nei periodi di fine stagione, per quanto riguarda gli impianti saranno
completamente rinnovate la funivia Val Veny e la seggiovia Peindent.

Chi ha sempre sognato di toccare con mano la cima della vetta più alta d’Europa potrà
farlo senza alcuno sforzo: basta raggiungere infatti la località di La Palud e prendere la
Funivia del Monte Bianco per trovarsi in 20 minuti a 3462 metri sulla terrazza dei
ghiacciai di Punta Helbronner, il punto in assoluto più vicino al Massiccio da cui poter



                   Valle d’Aosta – Vallée d’Aoste – Assessorato Regionale del Turismo
     Contatti stampa Tel. (+39) 0165.272601 (+39) 349.3746407   u-stampaturismo@regione.vda.it
godere di una vista a 360° su tutto l’arco alpino. Direttamente sul ghiacciaio del
Gigante, punto di partenza dei più spettacolari fuori pista dell’arco alpino: la Vallée
Blanche, 24 km di puro piacere adatta a tutti coloro in grado di affrontare le discese su
piste rosse; il Toula, che si snoda per 2000 metri di dislivello tra seracchi e guglie di
granito fino ad arrivare poco sopra il tunnel del Monte Bianco; il Marbrée, fuori pista
con neve polverosa, adatto ai più esperti.

Oltre a far vivere quest’esperienza unica al mondo, la funivia permette anche di
fermarsi prima alla stazione di Pavillon du Mont Fréty e, dopo una visita alla Mostra
Permanente dei Cristalli, di godere dell’ampia terrazza solarium e della cucina rinomata
del ristorante Pavillon (a 2173 m), e alla stazione del Colle del Gigante (a 3375 m),
dove si trova il Rifugio Torino, proprietà del Cai e punto di partenza dei principali
percorsi alpinistici diretti al Monte Bianco. Tutto questo è oggi possibile grazie a una
felice intuizione del conte Lora Totino che, negli anni quaranta, si prefisse l’ambizioso
progetto di portare turisti e visitatori nel cuore del massiccio del Monte Bianco.

       Data di apertura: 26 novembre 2011
       Prezzo giornaliero: Courmayeur Mont Blanc + Funivie Monte Bianco 43,00
       euro - Funivie Monte Bianco: 38,00 A/R La Palud-Punta Helbronner: euro 35,00
       Informazioni: Courmayeur Mont Blanc Tel +39 0165 846658 www.courmayeur-
       montblanc.com - info@cmbf.it
       Funivie Monte Bianco Tel +39 0165 89925 www.montebianco.com
       info@montebianco.com


                    Breuil-Cervinia –Valtournenche

Ci sono 137 piste tra Italia e Svizzera, 59 impianti di risalita, 2.259 metri di dislivello, il
più alto snowpark d’Europa, un mondo di sci internazionale. Se la montagna più
fotografata al mondo è famosa per la sua forma a piramide, altrettanto conosciute sono
le piste di questo comprensorio internazionale di ben 350 km di tracciati, mai ripetitivi e
in grado di offrire una qualità di neve sempre al top. Itinerari per tutte le capacità, da
lunghe e panoramiche discese, a piste nere adrenaliniche, senza tralasciare l’incanto
del fuoripista con neve polverosa in tutti i mesi della lunga stagione invernale. Dallo sci
allo snowboard, con l’“Indianpark” di Plan Maison ormai entrato nel linguaggio dei
giovanissimi rider che qui possono trovare le migliori attrezzature e il sound più trendy.
accompagnano al semplice piacere di “riposare” la mente, condividendo panorami
superbi con rilassanti soste al sole seduti comodamente su panche in legno. E sempre
a proposito di silenzio, ecco i numerosi percorsi con le ciaspole, battuti e segnalati,
percorribili anche a piedi, alla scoperta di una natura incontaminata dove da sempre la
neve è di casa per tutto l’anno.

Novità di quest’inverno un’avveniristica funivia ai piedi del Cervino, ipertecnologica e
panoramica: è la nuova funivia per Plateau Rosà. Ha certamente caratteristiche
tecniche innovative, ma oltre a garantire un trasporto veloce ai 3.500 metri del
ghiacciaio, vanta un design curato da nomi come Giugiaro, Storz, Spirit e Kiska. Oltre a
conferire una linea slanciata, la funivia consente di sfruttare nel migliore dei modi le
vetrate, la cui ampiezza permette di godere di uno splendido panorama. Se una gita,




                   Valle d’Aosta – Vallée d’Aoste – Assessorato Regionale del Turismo
      Contatti stampa Tel. (+39) 0165.272601 (+39) 349.3746407 u-stampaturismo@regione.vda.it
con o senza sci, a Plateau Rosà vale da sola per il panorama che si ammira,
assolutamente consigliata e da non perdere è la visita alla mostra-museo “Una
Montagna di lavoro” ricavata nei locali di arrivo della vecchia funivia del 1934: utensili
e manufatti, oltre che foto d’epoca e audiovisivi, raccontano la storia degli impianti del
Breuil e la Cervinia d’antan. Il Cervino presenta anche per la stagione 2011 - 2012 i
suoi esclusivi approcci allo sci e al mondo della neve come il first class, un giro a
bordo dei gatti delle nevi. Prima si cena in quota in compagnia dei gattisti e poi
insieme alla scoperta di un mondo tutto nuovo, da conoscere: la battitura delle piste.
Appuntamento ogni sabato sera. Ancora più suggestive le discese al chiar di
luna…Un must che ha fatto della Conca del Breuil un posto magico proprio per quella
luna i cui raggi si riflettono sul bianco immacolato della neve e delle piste. Per gli
appassionati del mattino ecco la prima traccia: sulle piste ancora chiuse la gioia di
lasciare la propria firma d’autore con curve che si confondono nel sole che spunta.
Prima dell’orario d’apertura degli impianti, altrimenti che “prima traccia” sarebbe? E
ancora l’happy ski, un happy hour sospesi nel vuoto, in funivia, nel tratto che collega
Breuil-Cervinia con Plan Maison. E proprio nel punto più alto e panoramico del
percorso si sorseggia un aperitivo illuminati dalla luce delle candele. E infine l’icekart:
una pista di ghiaccio illuminata, con curve e controcurve per provare l’emozione di
guidare velocissimi kart come in un vero “Gran Premio” di… montagna!

A Valtournenche la pista ski cross (pista rossa n. 20, accesso tramite la seggiovia
Becca d’Aran), un tracciato con curve, paraboliche dossi e salti, ampliato e potenziato
nel 2011. Emozioni freeride con la pista nera n.1B situata a monte della seggiovia
Becca D’Aran, in località Alpeggio Duc.



                     Monterosa Ski

Non sconfina all’estero ma attraversa ben tre Valli collegate tra loro sci ai piedi: Valle
d’Ayas, Valle di Gressoney e Valsesia, toccando sei località alpine tra Valle d’Aosta e
Piemonte: Alagna, Antagnod, Brusson, Champoluc, Gressoney-La-Trinité e Gressoney-
Saint-Jean, questo è Monterosa Ski, il comprensorio dai numeri strabilianti: 180 km di
piste, 96% di innevamento programmato, circa 780.000 metri cubi di neve prodotta
mediamente in una stagione invernale, 23 gatti delle nevi, 2 valichi alpini per il
passaggio degli sciatori: Colle Bettaforca (2705 m. slm) e Passo dei Salati (2980 m.
slm), 2 Kike Mini Club: uno al Gabiet in Valle di Gressoney, l’altro al Crest in Valle
d’Ayas, 37 impianti e 67 piste: 52.419 persone/ora è la portata complessiva di tutti gli
impianti!

Una catena di monti corre per venticinque chilometri sul filo dei quattromila: è il
Massiccio del Rosa. Ai suoi piedi sorge il comprensorio del Monterosa Ski, un carosello
di sport d’alta quota, articolato su tre valli e con evidenti testimonianze di tradizioni
secolari. In questo contesto, alla quiete e alla bellezza dei paesaggi si intreccia una
considerevole varietà di proposte e di attività per tutte le stagioni. 180 chilometri di
piste innevate si snodano attorno al Massiccio del Rosa andando a toccare le tre valli
del Monterosa Ski. Si può scegliere di attraversare tutta l’area con gli sci ai piedi
partendo da Champoluc e Frachey in Valle d’Ayas, da Gressoney-La-Trinité in Valle di
Gressoney, da Alagna in Valsesia, ma si può anche decidere di vivere una dimensione
più intima e raccolta del comprensorio: Antagnod, Brusson e Gressoney-Saint-Jean.
Questi villaggi sono situati ai margini del comprensorio, ma raggiungibili con comodi e
rapidi servizi navetta. Un vasto territorio collegato da impianti di risalita all’avanguardia,
che offre a sciatori e snowboarders la massima varietà di piste, discese ampie e
                   Valle d’Aosta – Vallée d’Aoste – Assessorato Regionale del Turismo
     Contatti stampa Tel. (+39) 0165.272601 (+39) 349.3746407   u-stampaturismo@regione.vda.it
soleggiate o ripidi pendii in mezzo ai boschi: difficoltà tecniche crescenti, da affrontare
in base all’esperienza.

Antagnod è una delle località più caratteristiche a disposizione dei visitatori del
Monterosa Ski. Ideale per ospitare le famiglie grazie alla presenza di strutture
adeguate al soggiorno dei piccoli, diventa meta ambita degli amanti della tintarella,
grazie a un'invidiabile esposizione al sole. A Champoluc, in Val d’Ayas, piste favolose
consentono di soddisfare ogni tipologia di sciatore, dal principiante all’esperto. Da
Champoluc e da Frachey parte uno dei più suggestivi itinerari sciistici che conduce fino
a Gressoney e ad Alagna. I suoi numerosi e modernissimi impianti conducono fino ai
2.727 metri del colle Bettaforca, dove si uniscono a quelli della Valle di Gressoney. Dal
Crest (1.935 m), gli impianti di risalita si spingono fino al Monte Sarezza, a quota 2.820
metri. Brusson dispone, nella località di Estoul, di moderni impianti di risalita e di un
sistema di innevamento programmato che copre oltre il 70% delle piste di diversa
difficoltà, adatte sia ai principianti che agli sciatori più esigenti. Estoul, ampio balcone
naturale con vista sulle vette della Valle d'Aosta, gode di un’invidiabile esposizione al
sole e, grazie alla quota compresa tra i 1.700 e i 2.200 m, è innevato naturalmente per
la quasi totalità della stagione invernale. Gressoney-La-Trinité rappresenta da sempre
una meta turistica per ogni stagione. Ha nella sua essenza un notevole trascorso
storico e un insolito equilibrio tra moderno centro turistico e antico villaggio alpino
arricchito dalle tipiche costruzioni Walser. Questa stazione ospita sui pendii piste di
notevole pregio e tracciati mozzafiato. E’ punto di partenza ideale per godere dei
collegamenti intervallivi con Champoluc attraverso il Colle Bettaforca (2.727 m) e con
Alagna attraverso il Passo dei Salati (2.971 m), ma tra il Gabiet e la splendida zona di
Punta Jolanda consente di effettuare un piacevole percorso interno, dove spicca la
storica pista "Gialla", tracciato avvincente riservato agli sciatori più esperti. A
Gressoney-Saint-Jean (1.345 m) si può sciare sulle piste del Weissmatten. L’unica
località valdostana che gode dell’illuminazione notturne delle piste. Pur non avendo un
alto numero di impianti (una seggiovia, una sciovia, e il Baby Snow Park dotato di due
tapis roulant), dispone di piste adatte ad ogni tipo di sciatore. I tracciati di gara
"Leonardo David" e la pista nera, che attraversa un bosco di pini cembri, sono
particolarmente apprezzati dagli esperti, alla ricerca di piste impegnative. La sciovia e
lo snow park accontentano principianti e bambini che desiderano imparare a sciare e
divertirsi sulla neve. L'area del Weissmatten è collegata con le restanti piste del
comprensorio del Monterosa Ski con un servizio di ski-bus (tempo di percorrenza da
una località all’altra circa 10 minuti).

       Data di apertura: 25 novembre 2011
       Prezzo giornaliero festivo: 38,00 euro (escluso periodo natalizio e
       promozioni)
       Informazioni: Tel. +39 0125 303111 - www.monterosa-ski.com -
       info@monterosa-ski.com




                  Valle d’Aosta – Vallée d’Aoste – Assessorato Regionale del Turismo
     Contatti stampa Tel. (+39) 0165.272601 (+39) 349.3746407 u-stampaturismo@regione.vda.it
QUANDO SI SCIA A DUE PASSI DALLA CITTA’
                                                                                        www.lovevda.it

                Pila

Il grande sci è a due passi dalla città. Pila, la stazione più “cittadina” delle Alpi, con la
sua telecabina di collegamento diretto dal centro di Aosta, presenta 28 piste per tutti i
gusti, dalla Coppa del Mondo in giù, tracciate su pendii che vanno dai 1.800 ai 2.700
metri. Quando si arriva a Pila si ha l’impressione di entrare in un mondo a parte, un
villaggio fatto apposta per sciare o fare snowboard, dove tutte le strutture (dagli hotel,
ai rifugi, agli impianti), fanno parte di un unico progetto pensato per favorire la pratica
degli sport invernali al più vasto pubblico, sia su piste larghe e ben battute, sia su
versanti adatti al fuoripista. Per la stagione 2011 – 2012 non mancano le novità:
allargamento della parte terminale della pista “Liaison” (pista n°15) in corrispondenza
della zona di arrivo della pista di rientro, allargamento della parte terminale del tracciato
della pista n° 7, che sarà pertanto nuovamente percorribile dalla partenza della
seggiovia Couis 1 per innestarsi nella zona gare della pista Leissé. Realizzazione di
un nuovo bacino artificiale di 70.000 m3 per il potenziamento dell’impianto di
innevamento programmato. Oltre a queste new entry basta dare alcuni numeri per
capire la postata di questa stazione: 15 impianti di risalita tecnologicamente avanzati,
28 piste, 70 chilometri di discesa, 170 maestri (di sci, snowboard, carving e telemark),
più di 400 cannoni per l’innevamento programmato, a coprire il 60 per cento del
comprensorio, 19.700 persone trasportate in un’ora dagli impianti e …quattro piste da
veri campioni omologate per le gare internazionali. Questi tracciati rappresentano
alcune tra le discese più attraenti di Pila, con muri e pendenze per chi ama abbinare
tecnica e velocità: Platta de Grevon (Pista 27 sullo Skirama), pista per freeriders, Du
Bois (Pista 2 sullo Skirama), Libera o Super G, Gorraz (Pista 3 sullo Skirama),
Bellevue (Pista 10 sullo Skirama), una nera omologata per tutte le gare, impegnativa e
molto apprezzata dagli sciatori più esperti.

Se sci e snowboard non bastano, Pila propone anche attività avvincenti, come lo
Scialpinismo, lontano dalle piste e dagli impianti, immersi in una natura spettacolare e
circondati solo da silenzio e neve. Gli appassionati di questa disciplina, che garantisce
scorci incantevoli e un immenso senso di libertà, trovano a Pila maestri di sci ed
esperte guide alpine per scoprire in tutta sicurezza anche gli angoli più remoti della
Conca. A piedi tra i boschi – Racchette (Ciaspole) Le Guide Escursionistiche
Naturalistiche di Trekking (tel. 329.6829048; www.trekkingvda.it) e il gruppo Sac a Dos
(tel. 339.7550033) organizzano escursioni con racchette da neve tra i boschi e i
pascoli della conca di Pila. Per i partecipanti è l’occasione per entrare in contatto con
un ambiente naturale pressoché intatto. L’organizzazione, che fornisce racchette e
bastoncini, ha messo a punto itinerari di lunghezze e difficoltà differenti, in modo che
ogni turista possa davvero godere le bellezze dello slow hiking, in base al suo stato di
forma: si va da semplici passeggiate che introducono l’utilizzo delle ciaspole, a vere e
proprie escursioni sportive fluttuando sulla neve fresca fino a suggestivi itinerari al
chiaro di luna. A Pila è attiva anche la scuola di Nordic Walking: gli istruttori introducono
a questa disciplina aerobica, che trova nei sentieri della Conca sempre nuovi e salutari
percorsi. Sulle tracce del Grande Nord – Sleddog e ippotrekking. Improvvisarsi
musher, condurre una muta di cani e lasciarsi trascinare con la propria slitta sulle orme
di Jack London non è così scontato, ma a Pila, con l’aiuto di Fabrizio Lovati e i suoi
husky, l’avventura è possibile. Apprese le tecniche di base, si può partire per un giro in
sleddog tra i boschi della conca. Info: Dogsledman, tel. 335.1829414,
info@dogsledman.com.

       Data di apertura: 26 novembre 2011
       Prezzo giornaliero festivo: 35,00 euro
       Informazioni: Tel: +39 0165 521148 - www.pila.it - info@pila.it
                   Valle d’Aosta – Vallée d’Aoste – Assessorato Regionale del Turismo
     Contatti stampa Tel. (+39) 0165.272601 (+39) 349.3746407   u-stampaturismo@regione.vda.it
               Crévacol

Non lontana da Aosta e super soleggiata è Crévacol, che ben si merita lo slogan “A
Crévacol il sole scia con te!!!”. La favorevole posizione di Crévacol nella valle del Gran
San Bernardo, esposta totalmente a sud, la rende il luogo ideale non solo per chi ama
lo sci, ma anche per coloro che preferiscono rilassarsi ed abbronzarsi al sole, sulle
terrazze panoramiche dei punti di ristoro situati sulle piste, a 2000 metri di altezza.
Ideale per gli amanti della natura e della tranquillità, Crévacol è una stazione sciistica a
dimensione “Famiglia”. Il comprensorio che sovrasta il villaggio di Saint-Rhémy-en-
Bosses, si sviluppa da 1640 a 2450 metri di altitudine. I 22 chilometri di piste coprono
un dislivello totale di 810 metri e sono in grado di soddisfare tutte le esigenze degli
sciatori, dai principianti ai più esperti, offrendo anche ampi spazi, terreno di gioco
ideale per gli amanti dello snowboard, che qui possono divertirsi lontano dalle grandi
folle. Tutte le piste si congiungono allo stesso punto. È dunque facile ritrovarsi anche
se non si prende la stessa pista.

Il comprensorio è dotato di un angolo dedicato ai surfisiti: il Crévapark. Non meno
importante la pista “Competizione” messa a disposizione degli Sci Club che intendono
allenarsi o organizzare gare nazionali e internazionali delle varie discipline:
Slalom(S) – Super G (SG) – Giant Slalom (GL).

       Data di apertura: 3 dicembre 2011
       Prezzo giornaliero festivo: 25,50 euro
       Informazioni: Tel: +39 0165 780046 www.crevacol.it - info@crevacol.it



               Ollomont

Il comprensorio del Grand Combin, se osservato sulla cartina appare come una 'y', da
una parte la Valle del Gran San Bernardo, dall'altra la Valpelline. Risalendo questa
valle, a pochi km dal villaggio di Valpelline sulla sinistra, troviamo Ollomont (1356m),
centro dell'omonima vallata. Il comprensorio è piccolo piccolo e adatto ai principianti e
ai bambini. L'unica sciovia esistente, lunga 519m, ha un portata oraria di 750 persone e
permette di sciare su 1 km di pista completamente coperto da innevamento
programmato. Inoltre, Ollomont è famosa per le gite in eliski, organizzate dalle guide di
Valpelline, e per le grandi escursioni di scialpinismo, come quelle che conducono a By
o che dal Col Fenêtre Durand si collegano all'alta via fra Chamonix e Zermatt.

       Data di apertura prevista: 8 dicembre 2011
       Prezzo giornaliero festivo: 16,00 euro
       Informazioni: Comune di Ollomont Tel: +39 0165 73243




                  Valle d’Aosta – Vallée d’Aoste – Assessorato Regionale del Turismo
     Contatti stampa Tel. (+39) 0165.272601 (+39) 349.3746407 u-stampaturismo@regione.vda.it
UNA REGIONE DA SCIARE, UN UNICO BIGLIETTO
                                                                                         www.lovevda.it

In Valle d’Aosta c’è Siski, una società partecipata da tutte le aziende funiviarie della
regione, nata nel 1992, per offrire al pubblico lo Skipass Valle d'Aosta, valido in tutte le
stazioni sciistiche valdostane. Si tratta di una società di servizi, responsabile del
sistema di biglietteria regionale (casse e varchi di controllo agli impianti) che fornisce a
tutte le stazioni in locazione. Dal 2000, questo sistema consente ai possessori della
speciale tessera a microprocessore di sciare a mani libere in tutti i comprensori.
Siski si occupa poi di tutti i servizi di interesse comune (formazione, assistenza tecnica
e giuridica, marketing e commercializzazione del brand "Valle d'Aosta" per lo sci) e ha
realizzato il sito www.skivallee.it, portale delle informazioni e dei servizi sullo sci di tutta
la regione.

                             Lo Skipass Valle d’Aosta

Lo Skipass Valle d'Aosta apre al turista le porte di tutti i comprensori sciistici
valdostani e di quelli a esso collegati (La Rosière, Zermatt, Alagna Valsesia). Offre,
inoltre, per tutti i periodi di validità del biglietto, una serie importante di servizi per il
doposci quali l'ingresso libero a strutture sportive (piscine e stadi del ghiaccio), a siti
espositivi e museali (castelli, musei, esposizioni), alla Casa da Gioco di Saint Vincent,
al complesso monumentale del Forte di Bard. Questo skipass è offerto in varie
configurazioni: abbonamenti stagionali, per i frequentatori abituali della Vallée e i
residenti; plurigiornalieri consecutivi (anche in versioni "internazionali" comprendenti
Zermatt o Chamonix e Verbier), per chi sceglie una vacanza di sci in Valle d'Aosta;
plurigiornalieri non consecutivi, al portatore, veri e propri stock di forfait giornalieri,
validi per tutta la stagione in qualunque stazione sciistica della regione.

Le stazioni aderenti allo "Skipass Valle d’Aosta” si dividono in due gruppi: Rosse,
che comprende: Pila, La Thuile, Courmayeur, Monterosa Ski e Breuil-Cervinia, e
Azzurre nel quale rientrano invece Antagnod, Brusson, Chamois, Champorcher, Colle
di Joux, Cogne, Gressoney-Saint-Jean, La Magdeleine, La Palud, Ollomont, Rhemes-
Notre-Dame, Saint Rhemy-en-Bosses, Torgnon, Valgrisenche, Valsavarenche e
Valtournenche.

Lo “Skipass Valle d’Aosta” offre allo sciatore la massima libertà nella scelta della
stazione in funzione dei suoi gusti, della qualità della neve e alle condizioni
meteorologiche, eliminando l’obbligo di dover sciare in una località
predeterminata.

Inoltre poiché tutte le combinazioni tariffarie (tranne lo stagionale azzurro) sono valide
dall’apertura della prima stazione valdostana, a fine ottobre, sino alla chiusura
dell’ultima, di norma ai primi di maggio, la stagione invernale dello “Skipass Valle
d’Aosta” è la più lunga delle Alpi.




                    Valle d’Aosta – Vallée d’Aoste – Assessorato Regionale del Turismo
      Contatti stampa Tel. (+39) 0165.272601 (+39) 349.3746407   u-stampaturismo@regione.vda.it
                                                                NON SI FA CODA ALLA CASSA
www.lovevda.it

Dal primo ottobre 2011 tutti gli skipass Valle d’Aosta stagionali e plurigiornalieri a
tariffa intera scontata e ridotta sono facilmente acquistabili da casa, basta un
clic! Sono finiti i tempi delle sgradevoli code alle casse degli impianti di risalita.
Basta visitare il negozio on line sul sito www.skivallee.it, alla sezione acquisto
skipass.

Il Teleskipass è l’equivalente del conosciuto Telepass autostradale: con questa
speciale card (valida su tutti gli impianti della Valle d’Aosta) si può accedere
direttamente agli impianti senza passare dalle biglietterie per l’acquisto dello skipass. Il
costo viene addebitato direttamente su carta di credito. Più lo si utilizza e più si ha
diritto a sconti sulle normali tariffe. Mentre con lo Skipass via web il biglietto per sciare
si acquista tramite internet, si “elimina” la biglietteria, con lo Skipass via sms c’è la
possibilità di acquistare con un sms lo skipass pagando con carta di credito (è
necessaria prima la registrazione su www.bemoov.it). Ma per chi è ancora refrattario
all’hi-tech, nessun problema, ecco l’acquisto presso gli hotel, una soluzione
intelligente per evitare all’ospite l’acquisto in biglietteria: dall’albergo direttamente sulle
piste, per dedicare tutto il tempo allo sci.

Per maggiori informazioni: SISKI - Loc. Grande Charrière, 46 - 11020 SAINT
CHRISTOPHE (AO) - Tel: 0165 238871 - Fax: 0165 32556 mail: info@skivallee.it -
www.skivallee.it




                   Valle d’Aosta – Vallée d’Aoste – Assessorato Regionale del Turismo
      Contatti stampa Tel. (+39) 0165.272601 (+39) 349.3746407 u-stampaturismo@regione.vda.it
VALLE D'AOSTA UNIVERSITY PASS
                                                                                         www.lovevda.it

Scappare dalle grandi città universitarie e riprendersi tra un esame e l’altro sulle piste
di sci? Certamente una buona idea, ma si sa, gli studenti sono sempre un po’ più
oculati nelle spese, ecco allora che la Valle d’Aosta, a partire dalla stagione 2011/2012,
per non deludere la clientela studentesca si è inventata la Valle d'Aosta University
pass. Una tessera che permette agli studenti universitari di fruire di agevolazioni e
sconti sui biglietti di stazione di tutta la Valle! Tutti gli studenti universitari che vorranno
fruire di un qualunque skipass (giornaliero, semigiornaliero) “di stazione” con riduzione
per universitari, dovranno essere in possesso della Valle d’Aosta University Pass.

La University Pass è emessa da tutte le stazioni della Valle d’Aosta, per tutti gli studenti
universitari nati dopo il 31/10/1982 presentando documenti che attestino l’iscrizione
valida a un’Università italiana o dell’Unione Europea. Alcuni esempi? A Pila gli
universitari sciano dal lunedì al sabato a 26 euro, 32 la domenica e i festivi (escluso il
periodo di 23/12-06/01). Monterosa Ski a 27 euro dal 25 novembre al 9 dicembre e
dal 09 gennaio al 15 aprile, (35 euro sabato, domenica e festività) e solo 23 euro dal 10
al 25 dicembre! A Breuil-Cervinia, per gli skipass italiani validi sul comprensorio di
Cervinia e Valtournenche, si scia a 27 euro nei giorni feriali. Da 37 euro per lo skipass
internazionale valido sul comprensorio di Cervinia, Valtournenche, Zermatt, il periodo di
validità è dal 29 ottobre al 6 maggio, escluso il periodo dal 24 dicembre all’8 gennaio.




                                                                    LA RISTORAZIONE DELLE NEVI
www.lovevda.it

Ristorazione ed enogastronomia sulle piste da sci hanno raggiunto un altissimo
                    Valle d’Aosta – Vallée d’Aoste – Assessorato Regionale del Turismo
      Contatti stampa Tel. (+39) 0165.272601 (+39) 349.3746407   u-stampaturismo@regione.vda.it
livello diffuso nella maggior parte dei locali sulle piste di tutte le stazioni: i vini, i
prodotti e i piatti curati nella scelta delle materie prime e nella preparazione, la
cura delle mise en place, l’atmosfera dei locali, l’arredamento interno, le cene in
quota…

Sparsi ai bordi delle piste, i graziosi ristoranti tipici sono uno degli elementi più originali
dei comprensori di sci della Vallée. Mimetizzati nei boschi o adagiati sui pascoli
innevati, i locali si distinguono per la ricercatezza dei menu (comunque sempre
all'insegna della tradizione) e per l’ambientazione in stile valdostano, con un ampio
uso di pietra e legno e la presenza di una ricca oggettistica tradizionale. I locali sono
aperti anche di sera e organizzano transfer in quota con i gatti delle nevi.

Una cena particolare e suggestiva al chiaro di luna può essere l'ingrediente speciale
per una vacanza indimenticabile. Le cene sono un vero e proprio viaggio tra i sapori
tradizionali, un’occasione per assaggiare i piatti tipici come la polenta con i formaggi o
con la selvaggina, e ancora i salumi accompagnati dai numerosi vini doc Valdostani.
Senza tralasciare gli imperdibili dolci le grappe o l’inimitabile genepy e ovviamente
il famoso caffè alla valdostana.

Alcuni esempi? Si inizia con un antipasto a base di salumi, che in Valle d’Aosta sono
davvero speciali, come il mitico lardo di Arnad. Si tratta di un lardo talmente valdostano
che il suo vero nome è Valleé d’Aoste Lard d’Arnad, un prodotto a Denominazione di
Origine Protetta (D.O.P.) che deve il suo sapore alla lunga stagionatura tra le erbe
aromatiche di montagna, segreto del suo profumo e delle tanto apprezzate
caratteristiche organolettiche. Nel piatto non mancano poi i boudin, (i sanguinacci a
base di patate che in patois, il dialetto valdostano, si pronunciano budén) che rientrano
tra i grandi classici della tradizione valdostana e ancora oggi vengono preparati
osservando scrupolosamente le antiche ricette tramandate da generazioni.

Non solo salumi, altra grande golosità dalle Valle è naturalmente la mitica Fontina, la
regina dei formaggi delle Alpi, è un formaggio che riassume tutti gli aspetti esclusivi del
latte crudo e intero e della sua lavorazione. Il suo sapore è dolce e l’aroma fragrante si
accentua con la stagionatura. La sua produzione è regolata da un rigido disciplinare,
poiché è un prodotto a Denominazione di Origine Protetta.

Sciando nel comprensorio del Monterosa Ski non possiamo non gustare la Toma di
Gressoney, un formaggio da alpeggio, lavorato solo nella valle del Lys con metodi
tradizionali. Immancabile poi la selvaggina cucinata in civet con le erbe aromatiche dei
pascoli valdostani, accompagnato chiaramente da un ottimo vino doc della regione.
Non trascurabile qui è anche il Pane nero, si chiama così in Valle d’Aosta il pane di
segala e frumento, il pane della tradizione montana che era fatto una volta all’anno nei
forni comunitari della frazione, poi consumato durate l’anno inzuppato nel latte o nel
brodo. Oggi è una squisitezza e un alimento salutare, ricco di fibre preziose per la
salute, gustoso, profumato e fragrante.

La qualità dei cibi in questi ristoranti delle nevi non manca mai e non mancano le
occasioni per degustare i prodotti d’élite di questa regione, come il Vallée d’Aoste
Jambon de Bosses (prodotto D.O.P.) è un prosciutto crudo speziato con erbe di
montagna, prodotto a 1600 metri di altitudine nell’omonima località di Saint-Rhémy-en-
Bosses, situata nella Valle del Gran San Bernardo, al confine con la frontiera svizzera.
Le sue molteplici qualità hanno permesso al Vallée d’Aoste Jambon de Bosses di
ottenere, nel luglio del 1996, la Denominazione di Origine Protetta (D.O.P.). Un bel
piatto caldo servito quando fuori nevica? La Valpelenentse, una zuppa che costituisce




                   Valle d’Aosta – Vallée d’Aoste – Assessorato Regionale del Turismo
      Contatti stampa Tel. (+39) 0165.272601 (+39) 349.3746407 u-stampaturismo@regione.vda.it
una delle ricette più note della gastronomia locale, un tipico piatto contadino a base di
pane bianco raffermo e Fontina, che si prepara tagliando i due ingredienti a fette, poi
disposte l’una sull’altra e successivamente bagnate con del brodo, coperte di burro
fuso con una spolverata di cannella e successivamente messe a cuocere in forno.

Come essere certi della qualità? Moltissimi ristoranti sulle piste sono contraddistinti dal
marchio “Saveurs du Val d’Aoste”, un label — rappresentato da una coppa
dell’amicizia — che segnala dove acquistare i prodotti agroalimentari del territorio,
garantiti per qualità e origine, o gustare le ricette tradizionali della cucina regionale,
sempre in ambienti autenticamente valdostani.




                                                                        LA COPPA EUROPA È QUI!
www.lovevda.it


                   Valle d’Aosta – Vallée d’Aoste – Assessorato Regionale del Turismo
     Contatti stampa Tel. (+39) 0165.272601 (+39) 349.3746407   u-stampaturismo@regione.vda.it
La riprova che la Valle è la regione top per lo sci? Le finali di Coppa Europa di sci
alpino della prossima stagione agonistica si svolgeranno proprio in Valle d’Aosta.
Saranno tre le località interessate all’appuntamento dal 12 al 18 marzo 2012: La
Thuile, che ospiterà la Discesa libera e il SuperG maschile, e il Gigante maschile; Pila,
con Discesa libera e SuperG femminile, e Courmayeur, dove saranno disputati gli
Slalom, maschile e femminile.



La Fis ha votato all’unanimità la candidatura della Valle d’Aosta nonostante la forte
concorrenza di altre due nazioni, la Slovacchia e la Spagna. Una scelta, quella delle
località valdostane, che ha come base anche l’ottima figura fatta nell’organizzazione
dei Campionati italiani Assoluti (2010/11) e i Mondiali militari (2009/10).




SCIARE NEL PARCO NATURALE
                                                                                       www.lovevda.it

Sciare a contatto della natura, tra i silenzi dei boschi, lontano dai grandi numeri,
per un inverno fatto sci di fondo, passeggiate con le racchette da neve che
                  Valle d’Aosta – Vallée d’Aoste – Assessorato Regionale del Turismo
     Contatti stampa Tel. (+39) 0165.272601 (+39) 349.3746407 u-stampaturismo@regione.vda.it
trovano negli spazi incontaminati della Valle d’Aosta il loro ambiente ideale,
splendidi itinerari per lo sci alpinismo, scalate su cascate di ghiaccio… e ancora
piccole stazioni, fatte per chi ama la tranquillità: questa è la Valle di natura e
paesaggi, questa è la Valle d’Aosta dei parchi, e chi ha detto che qui non si scia?



                Il Gran Paradiso

Che cos’è il Gran Paradiso? E’ l’unica vetta interamente italiana che supera i 4000
metri ed è il fulcro dell'omonimo celebre Parco Nazionale. Dà il nome a questa zona
turistica che comprende, oltre alle valli di Cogne, Valsavarenche, Rhêmes e
Valgrisenche, anche i pendii che dal fondovalle salgono verso il Mont Fallère e il
vallone di Vertosan. Il Parco nazionale Gran Paradiso si estende su 70.000 ettari di
territorio d'alta montagna, tra gli 800 metri di fondovalle e i 4.061 metri del Gran
Paradiso. La storia del parco è legata alla protezione dello stambecco. Nel 1856,
infatti, il re Vittorio Emanuele II dichiarò queste montagne riserva reale di caccia e
salvò così lo stambecco dall'estinzione. Nel 1920, Vittorio Emanuele III donò la riserva
allo Stato italiano perché ne facesse un parco, istituito nel 1922. È difficile fare
un'escursione nel Parco nazionale Gran Paradiso senza avvistarne gli animali, spesso
anche da vicino. Lo stambecco è piuttosto confidente e si incontra facilmente al
pascolo. E d’inverno? E’ bello scoprire la fauna del Parco… sci ai piedi! La particolarità
del territorio e la presenza del Parco Nazionale del Gran Paradiso hanno impedito il
proliferare di impianti di risalita e l’afflusso di un turismo disordinato: una ricettività
non esasperata garantisce ancora l’equilibrio tra il territorio e i suoi
frequentatori. L’architettura, trionfo della pietra e del legno, e le cordiali gestioni
famigliari permettono, inoltre, un vero contatto con la tradizione valdostana. Le
montagne innevate del Gran Paradiso sono il luogo ideale per chi ama lo sci di fondo
e si possono percorrere chilometri, nei boschi, su piste silenziose e poco trafficate a
Valsavarenche, Rhemes-Notre-Dame, Valgrisenche, Saint-Nicolas e Vetan. Con un po’
di fortuna, durante i primi mesi primaverili, potrete scorgere e osservare poco lontano
stambecchi e camosci scesi a valle a brucare la prima erba.



                Cogne

Località molto nota, Cogne (1534m) si raccoglie ai margini del famoso Prato di
Sant'Orso e ha sullo sfondo i ghiacciai della Valnontey. Regina incontrastata dello sci
da fondo, spesso sede di grandi competizioni sportive quali la Coppa del Mondo e la
Marciagranparadiso (45 km), Cogne offre anelli perfettamente battuti che si snodano
per oltre 80 km di piste su prati innevati e su saliscendi tra boschi, torrenti e ponticelli,
per un’immersione totale in un paesaggio incontaminato, dove è ancora possibile
vivere il silenzio della natura. Famosa per lo sci di fondo, Cogne non ha trascurato lo
sci di discesa e il suo comprensorio si sviluppa sulle pendici boscose della testa di
Montzeuc offrendo piste adatte a sciatori di ogni livello. I 9 km di piste (8 dei quali
coperti da innevamento artificiale) sono serviti da un complesso di impianti (1
telecabina, 2 seggiovie e 1 tapis roulant) in grado di trasportare 4.118 persone all'ora.




                   Valle d’Aosta – Vallée d’Aoste – Assessorato Regionale del Turismo
     Contatti stampa Tel. (+39) 0165.272601 (+39) 349.3746407   u-stampaturismo@regione.vda.it
Si possono inoltre intraprendere itinerari di sci alpinismo, alcuni dei quali ideali per i
neofiti, accompagnati da una guida alpina. E per chi non vuole faticare? Da provare la
romantica atmosfera di una passeggiata in slitta trainata da cavalli. Data di apertura
prevista: 8 dicembre 2011.

       Prezzo giornaliero festivo: 23,00 euro
       Informazioni: Tel: +39 0165 74008                       -   www.funiviegranparadiso.it   -
       funiviegranparadiso@tiscali.it


               Valsavarenche

Valsavarenche è un paradiso dello sci di fondo dove incontrare senza grandi difficoltà
camosci, stambecchi e altri animali, lungo il fondovalle o lungo il tracciato battuto. Le
due piste, ben disegnate e attrezzate con una chiarissima segnaletica verticale, si
sviluppano per oltre 12 chilometri complessivi. La prima pista si snoda su un terreno
ondulato fra i villaggi di Bien, Créton e Dégioz. A Plan de Dégioz la pista è illuminata
lungo circa due chilometri per emozionanti uscite by night. Una seconda pista di cinque
chilometri forma un anello attorno al villaggio di Pont proprio ai piedi del Gran Paradiso.

Fra Dégioz e Payel, attrezzata del suo impianto di risalita, si sviluppa una piccola pista
di discesa di circa cinquecento metri ideata per sciare senza troppe difficoltà e,
essendo una stazione tranquilla, anche senza code agli impianti. L'impianto è
disponibile ad aperture particolari per società e gruppi che vogliono allenarsi in un
luogo lontano da code ed affollamenti. Novità di quest’anno lo SnowX, un nuovo modo
di emozionarsi sulla neve, una a sintesi tra lo stile di guida motociclistico e la tecnica
dello sci. Lo scialpinismo trova in Valsavarenche il suo habitat naturale. Il percorso più
amato è quello classico della salita al Gran Paradiso, che offre agli sportivi 2000 metri
di dislivello tutti da sciare. Gli scialpinisti arrivano da mezza Europa per l’affascinante
Giro del Gran Paradiso in 7 giorni. Le racchette da neve sono strumenti semplici per
camminare sulla neve senza sprofondare. Venivano utilizzate in passato dai montanari
per battere e compattare la neve facilitando così il passaggio delle slitte cariche di
foraggio o di letame o di legna. Le racchette sono diventate oggi strumento ideale per
attività sportive e turistiche di grande richiamo. In Valsavarenche sono stati disegnati
percorsi incantevoli alla portata di tutti.

       Data di apertura prevista: inizio vacanze di Natale
       Prezzo giornaliero festivo: 12,00 euro
       Informazioni: Tel +39 0165 905703 www.comune.valsavarenche.ao.it -
       info@comune.valsavarenche.ao.it


               Rhêmes-Notre-Dame

Questo piccolo comune posto a 1723 m sul livello del mare è al centro di un'oasi
naturale ai confini del Parco Nazionale del Gran Paradiso ed è la località più elevata
dell'omonima Valle. Lontana dagli itinerari turistici più affollati dispone di piste adatte ai
neofiti ed è l’ideale per i bambini! La Valle di Rhêmes dispone di due comprensori
sciistici per un totale di 5,5 km di piste (1 dei quali coperto da innevamento
programmato). Il primo, in località Chavaney, è dotato di 2 sciovie lunghe
rispettivamente 500 e 900 m che trasportano complessivamente 1500 persone. Il
secondo, in loc. Capoluogo, è costituito da un campo scuola per lo sci da discesa e da
uno snow park. Dispone di tre tapis roulants, un girotondo e numerose attrezzature




                  Valle d’Aosta – Vallée d’Aoste – Assessorato Regionale del Turismo
     Contatti stampa Tel. (+39) 0165.272601 (+39) 349.3746407 u-stampaturismo@regione.vda.it
quali snow bike, ski fox, airbord, gommoni per piccoli ed adulti. La Valle di Rhêmes è il
regno dello scialpinismo con numerosi e famosissimi itinerari, ma è anche paradiso
incontrastato dello sci nordico con vari anelli di difficoltà differenti che si snodano
dalla località Chanavey sino al suggestivo lago del Pellaud. Negli ultimi anni gli
appassionati hanno potuto apprezzare gli itinerari dedicati alle passeggiate con le
racchette da neve. Interessanti le numerose cascate di ghiaccio presenti sul territorio.
Da non perdere il centro visitatori del Parco!

       Data di apertura: 3 dicembre 2011
       Prezzo giornaliero festivo: 14,00 euro
       Informazioni: Tel: +39 0165 936146 - rhemesimpianti@libero.it


                Valgrisenche

Stretta fra il gruppo del Rutor, la Grande Sassière e la Grande Rousse, la Valgrisenche
è conosciuta come la più nevosa fra le valli laterali della Valle d'Aosta. Le basse
temperature dei mesi invernali e primaverili fanno sì che qui la neve si mantenga a
lungo polverosa. Lontana dai circuiti più frequentati, questa stazione sciistica gode di
una posizione privilegiata tra spettacolari ghiacciai e rigogliose foreste. Nei pressi del
capoluogo, Valgrisenche (1664 m), si apre un comprensorio di 5,5 km di piste
particolarmente adatte ai principianti e ai piccoli sciatori che percorrono foreste di
conifere in un ambiente di incontaminata bellezza. Una seggiovia raggiunge i 1800
metri di quota ed ha una portata oraria complessiva di 1000 persone. Inoltre a
Valgrisenche pendii e ghiacciai rappresentano i siti ideali per fare scialpinismo ed eliski,
con l'ausilio di esperte guide.

       Data di apertura prevista: 3 dicembre 2011
       Prezzo giornaliero festivo: 13,00 euro
       Informazioni: Tel: +39 0165 97225 - skivalgrisenche@libero.it


                Parco del Mont Avic

Ma la Valle d’Aosta non è solo parco nazionale del Gran Paradiso, è anche parco
regionale, si tratta del Parco del Mont Avic. Primo parco naturale valdostano, è stato
istituito nell'ottobre 1989 per conservare le risorse naturali presenti nella medio-alta
valle del Torrente Chalamy (comune di Champdepraz). L'area oggetto di tutela è
caratterizzata da aspetti paesaggistici estremamente suggestivi e da ambienti
modificati in misura del tutto marginale dall'attività dell'uomo; l'accidentata orografia ha
infatti limitato da sempre le tradizionali attività agro pastorali e, più di recente, ha
impedito lo sviluppo del turismo di massa sia estivo, sia invernale. Nella Val Chalamy
sono presenti oltre 30 specchi d'acqua e numerose torbiere ospitanti una flora relitta
estremamente interessante. Oltre un terzo dell'area protetta è ricoperto da vaste
foreste di pino uncinato, pino silvestre, larice e faggio. Altri aspetti naturali interessanti
e vari arricchiscono l'area protetta: peculiari formazioni geologiche; endemismi floristici
alpini e associazioni vegetali legate al substrato delle pietre verdi; una fauna
rappresentata da tutti i più noti animali a diffusione alpina presenti nella regione.




                   Valle d’Aosta – Vallée d’Aoste – Assessorato Regionale del Turismo
     Contatti stampa Tel. (+39) 0165.272601 (+39) 349.3746407   u-stampaturismo@regione.vda.it
               Champorcher

Lontana da itinerari turistici affollati, Champorcher è la più vicina località sciistica della
Valle d'Aosta per chi proviene da Torino e Milano e si trova proprio nel territorio del
parco del Mont Avic. Il suo comprensorio, immerso in una natura selvaggia, offre 21 km
di piste (10 dei quali coperti da innevamento programmato) che si snodano, attraverso
9 percorsi, da una quota di 1427 metri ai 2498 metri raggiungibili grazie all'impianto
Cimetta Rossa. I cinque impianti esistenti hanno una portata oraria complessiva di
5000 persone. La Telecabina Champorcher (p/h 2000), in partenza dalla località
Chardonney, supera in 6 minuti un dislivello di 573 metri e porta a quota 1900 metri in
località Laris. Da qui partono 2 sciovie e 2 seggiovie che permettono di sciare
ammirando i Ghiacciai della Rosa dei Banchi. La pista più lunga misura 5 km.

       Data di apertura: 3 dicembre 2011
       Prezzo giornaliero festivo: 25,00 euro
       Informazioni:    Tel:    +39    0125               37124       www.champorcherski.it         -
       info@champorcherski.it




LO SCI È DI FAMIGLIA
                                                                                       www.lovevda.it


                  Valle d’Aosta – Vallée d’Aoste – Assessorato Regionale del Turismo
     Contatti stampa Tel. (+39) 0165.272601 (+39) 349.3746407 u-stampaturismo@regione.vda.it
Se si va a sciare con tutta la truppa, piccoli al seguito che devono imparare, e
magari la zia che non ne vuole proprio sapere del freddo: la Valle d’Aosta offre
tante soluzioni! Principianti, famiglie, bambini grandicelli o piccolissimi. Ecco
una vasta gamma di offerte!



                          Torgnon

Ai piedi del Cervino, ecco Torgnon (1515 m) che per la sua favorevole collocazione
geografica si fregia del titolo di Pays du Soleil. Torgnon rappresenta il luogo ideale per
coloro che della montagna vogliono assaporare i sapori più veri e genuini, senza però
perdere quella dinamicità e quella voglia di divertimento che rendono unica una
vacanza. Rispetto della tradizione e modernità trovano nella cittadina un equilibrio
quasi perfetto, capace di rendere il paese un luogo ideale per trascorrere il proprio
soggiorno insieme a tutta la famiglia, con un occhio di riguardo ai più piccoli. Per gli
amanti dello sci da discesa, infatti, un comprensorio di oltre 25 chilometri di piste di
ogni livello, servito da una veloce telecabina a otto posti e da tre moderne seggiovie,
interamente coperto da un sistema di innevamento artificiale. Realizzato lungo tracciati
appositamente rimodellati e resi ancora più confortevoli e impegnativi per la stagione
2011/2012, questo comprensorio saprà rispondere alle esigenze di sciatori di ogni
livello. I bambini troveranno a Torgnon un moderno campo scuola, maestri gentili e
qualificati per insegnare loro i rudimenti dello sci, ma anche tapis roulant e piste per la
discesa con i gommoni. Altre divertenti animazioni, come scivoli gonfiabili, tappeti
elastici, rotocubo e miniquad, per trascorrere giornate di grande divertimento sulla
neve, il tutto in uno spazio appositamente realizzato vicino alle piste, ma, al tempo
stesso, in completa sicurezza e con la possibilità da parte dei genitori di tenere sempre
la situazione sotto controllo.

Agli amanti dello sci nordico Torgnon regala il piacere di cimentarsi lungo tracciati di
differenti livelli tecnici e immersi in un contesto naturale e paesaggistico del tutto unici
all’interno dell’arco alpino. I tre anelli della Pista Maisonnette che si snodano a partire
da un campetto comodamente raggiungibile anche in auto, dopo un primo tratto
facilmente percorribile da sciatori di ogni livello, daranno la possibilità agli atleti più
esperti di proseguire fino ai 2169 metri di Gillarey e di godere di un panorama tra i più
suggestivi della Valle d’Aosta. Grandi le possibilità anche per coloro che alle affollate
piste da sci preferiscono un tracciato da percorrere in solitaria. Agli appassionati
dello sci alpinismo, infatti, Torgnon riserva itinerari particolarmente suggestivi, che
partendo dalla frazione Etirol, e con l’assistenza delle Guide Alpine possono condurre
fino alla Fenêtre d’Ersa (2290 m) al Dôme de Tsan (3351 m), alla Fenêtre de Tsan
(2736 m) o alla Cima Bianca (3009 m). A coloro che agli sci preferiscono le lunghe
passeggiate sulla neve Torgnon offrirà la possibilità di compiere suggestive escursioni
con le ciaspole in compagnia di preparate guide della natura capaci, proprio grazie
all’ottima conoscenza del territorio, di rendere ogni passeggiata un vero e proprio
viaggio alla scoperta della montagna e dei suoi segreti.

       Data di apertura: 3 dicembre 2011
       Prezzo giornaliero festivo: 28,00 euro
       Informazioni: Tel. 0166-540212 - www.torgnon.info - info@torgnon.info




                   Valle d’Aosta – Vallée d’Aoste – Assessorato Regionale del Turismo
     Contatti stampa Tel. (+39) 0165.272601 (+39) 349.3746407   u-stampaturismo@regione.vda.it
                Chamois

Nella valle del Cervino, a pochi chilometri dal suo capoluogo storico, Valtournenche,
sorge Chamois (1815m), l'unico villaggio italiano non raggiungibile in automobile. La
sola via di collegamento con la valle è infatti una funivia (p/h 400) in partenza da
Buisson, frazione di Antey-St-André. Il tragitto è breve e spettacolare e permette di
raggiungere in un attimo il comprensorio sciistico di Chamois. 16 Km di piste (14 dei
quali coperti da innevamento programmato), particolarmente adatte ai piccoli sciatori e
ai principianti, che si affacciano direttamente sulla piazzetta del paese. I 5 impianti
gestiti dalla Società Chamois Impianti s.p.a. hanno una portata oraria complessiva di
4125 persone e danno accesso anche a ottimi percorsi fuoripista. Le piste, si
sviluppano dai 1800 ai 2500 metri. A partire da questa stagione la pista di rientro
Assettaz, dal Lago di Lod al paese, sarà coperta da innevamento programmato per un
estensione di 1,2Km. Al Lago di Lod sarà disponibile un'area attrezzata dedicata ai
bambini, chiamata jardin d'enfants.

       Data di apertura: 3 dicembre 2011
       Prezzo giornaliero festivo: 23,00 euro
       Informazioni:    Tel:   +39     0166   47205                    www.chamoisimpianti.it   -
       segreteriachamois@interfree.it

                Col de Joux

Lungo l'asse della Valle centrale, sopra Saint-Vincent, su un balcone panoramico che
si estende tra la Valle di Ayas e la Valle Centrale, si trova il comprensorio del Col de
Joux (1640m). Il "Colle" offre 7 km di piste di media difficoltà servite da una nuova
seggiovia biposto, da una sciovia e da tre tapis-roulant. L'offerta sciistica è stata
arricchita dallo "JouxPark Giocaneve": un parco giochi sulla neve allestito per il
divertimento in sicurezza dei più piccoli, attrezzato con tappeti mobili, gonfiabili, igloo
con tavolini e sedie, cavalcioni, percorso con archi e bidoni di gommapiuma e giostra.
Tavole ricche di specialità enogastronomiche, all'interno di ristoranti e bar ben
attrezzati, sapranno riscaldare gli ospiti nel dopo sci o nel dopo passeggiata.

       Data di apertura prevista: 17 dicembre 2011
       Prezzo giornaliero festivo: 21,00 euro
       Informazioni: Tel: +39 0166 510106 coldejouxsrl@alice.it


                La Magdeleine

Un paesino incantevole circondato da foreste, che offre 5 km di piste adatti ai
principianti, ma soprattutto ai piccolissimi sciatori, qui si può sciare dai tre anni in su! La
Magdeleine si trova sulla sinistra orografica della valle del Cervino e gode di una
posizione soleggiata. I 2 nastri trasportatori e lo skilift esistenti permettono di sciare
sulle pendici del Monte Tantané. Interessanti anche gli itinerari di sci alpinismo come
quello al Monte Zerbion o al Colle Portola. Una pista di pattinaggio, il parco giochi e
facili e spettacolari percorsi di fondo completano l'offerta turistica.

       Data di apertura prevista: 22 dicembre 2011
       Prezzo giornaliero festivo: 12,00 euro
       Informazioni: Comune La Magdeleine Tel. +39 0166 548274 – Chamois
       Impianti Tel: +39 0166 47205




                   Valle d’Aosta – Vallée d’Aoste – Assessorato Regionale del Turismo
      Contatti stampa Tel. (+39) 0165.272601 (+39) 349.3746407 u-stampaturismo@regione.vda.it
                 Breuil-Cervinia – Valtournenche

Proprio all’uscita della stazione di arrivo della funivia e della telecabina Breuil-Cervinia
Plan Maison, è in funzione un parco giochi con tapis roulant. Gli adulti, oltre che
ammirare le evoluzioni (e i progressi) dei loro piccoli sciatori, possono prendere il sole
nell’ampio e naturale dehors da cui si diramano gli impianti della zona. Breuil-Cervinia,
pensando ai più piccoli, offre tantissime proposte di ski pass: tariffe “senza età”: per i
bambini sino a 8 anni e per i nonni, (ma anche i bis nonni) gli “over 80” lo ski pass è
gratuito, scontato per chi ha più di 65 anni e riduzioni sulle normali tariffe per giovani e
ragazzi. A Valtournenche il “FAR WEST SKI PARK”, un parco giochi rinnovato con una
forte personalizzazione grazie ai soggetti “cow boy e indiani”. Situato nei pressi
dell’arrivo della telecabina Valtournenche-Salette, è attrezzato con due tapis roulant
riservati che servono un’estesa area dove vari gonfiabili, sagome, tunnel, archi nonché
una giostra a carosello garantiscono il divertimento dei più piccini (riservato ai bambini
inferiore agli 8 anni. Ingresso a pagamento). In un’area attigua al parco giochi,
“BUFFALO SNOWPARK” dispone di 1 tapis roulant di 120 mt con pendenza media
24%. Uno snow park jumps, linea rail e pipe appositamente sviluppato per i principianti
(Ingresso compreso con lo skipass).



                 Crévacol - Saint-Oyen / Flassin

Ideale per gli amanti della natura e della tranquillità, Crévacol è una stazione sciistica a
dimensione “Famiglia”. Il comprensorio, che sovrasta il villaggio di Saint-Rhémy-en-
Bosses, si sviluppa da 1640 a 2450 metri di altitudine. I 22 chilometri di piste coprono
un dislivello totale di 810 metri. A 4 km si trova il parco giochi di Flassin, uno dei più
grandi snowpark della Valle d’Aosta. Flassin propone un’alternativa “giocosa” allo sci
anche per chi non sa sciare ma vuole ugualmente divertirsi sulla neve da solo in gruppi
o in famiglia. Al suo interno si possono svolgere diverse attività ludiche adatte sia ai
bambini sia agli adulti. Vi sono più tracciati riservati ai gommoni, biciclette da neve,
slitte, bob, airboard ecc. serviti da due nastri trasportatori. Il parco giochi di Flassin si
estende su di una superficie di circa 50.000 metri quadri vicino al Foyer de Fond, Bar
Ristorante a conduzione familiare.


                 Pila

Da sempre a Pila i bambini sono i benvenuti. Per loro vengono riservati spazi dedicati e
studiate iniziative particolari, con tariffe speciali per le famiglie. Ecco alcune “baby-
offerte” della stagione 2010/11. A Pila è attivo il MiniClub Gli Aquilotti: educatrici e
animatori professionisti si prendono cura e intrattengono tutti i piccoli sciatori e non da
0 a 12 anni. Il Club è aperto tutti i giorni e, dalle 9.00 alle 16.30, i bambini sono coinvolti
in giochi organizzati, letture, spettacoli e animazioni varie. Info:, cell. 345 3333546,
info@miniclubgliaquilotti.it, www.miniclubgliaquilotti.it. Con la Carta Help non si perde
nessuno Che fare se un bambino si perde sulle piste? Augurarsi che non succeda è
auspicabile, ma non è sufficiente a scongiurarne il rischio. Pertanto a Pila è in funzione
la Carta Help, una tessera che la Società degli Impianti a Fune mette a
disposizione di tutti i bambini.




La card riporta le generalità del bambino e dei genitori, con i loro numeri di telefono. In
caso di emergenza, è sufficiente che il piccolo mostri la tessera al personale della
                    Valle d’Aosta – Vallée d’Aoste – Assessorato Regionale del Turismo
      Contatti stampa Tel. (+39) 0165.272601 (+39) 349.3746407   u-stampaturismo@regione.vda.it
stazione per rintracciare immediatamente i genitori. Sciatori piccoli, tariffe piccole (o
gratis). A pila tutti i bambini fino a 8 anni ricevono uno ski-pass gratuito analogo a
quello acquistato contestualmente dall’adulto che li accompagna. Sconti sono invece
previsti per i ragazzi sotto i 14 anni (giornaliero 24,50 €). Con il Biglietto Principianti
si può sciare sulle piste facili utilizzando le seggiovie Liaison, oltre che i tappeti di
risalita del Baby Gorraz e Baby Pila (1/2 giornaliero 18,20 €; giornaliero 21,90 €).

Il centro del divertimento: il Fun Park di Pila. Il nuovo Fun Park di Pila è un centro
del divertimento tutto in “discesa” progettato per i piccoli ma spassoso per i grandi:
l’occasione per stare assieme senza limiti d’età. Ad accogliere grandi e piccini ci sono
gommoni e cavalcioni dai vivaci colori e dalle forme immaginose, ma rigorosamente
morbidosi, a bordo dei quali ci si può lanciare sulle piste di snow tubing, bob e slittino.
Per rendere le risalite più comode è stato predisposto un tapis roulant di 114 m: fatica
zero, divertimento a mille.



                La Thuile

La Thuile presta molto attenzione ai bambini, moltissime le attività e le iniziative
pensate per loro. Durante la stagione invernale, a disposizione dei più piccini, c'è
Fantaski, un attrezzato parco giochi sulla neve dove i bimbi possono trascorrere ore
spensierate divertendosi a più non posso senza alcun pericolo. Analoga situazione
ludica la si trova al miniclub, aperto da Natale a Pasqua per i bambini in età compresa
tra i 4 e i 12 anni, con animatori sempre pronti a intrattenere i piccoli ospiti con una
infinità di giochi. Entrambi sono gratuiti e aperti dalle 10.00 alle 16.00. Per i primi passi
sugli sci ecco poi due tapis roulant gratuiti che permettono ai baby sciatori di
cimentarsi nelle prime curve sugli sci. onlyski@lathuile.it web www.onlyski.com. Ma per
rendere indimenticabile una vacanza sulla neve c’è bisogno di un tocco magico: Thuilly,
la mascotte ufficiale di La Thuile, amicona dei bambini sempre ben felice di farsi
fotografare in loro compagnia. Thuilly (grande cane San Bernardo) è presente anche a
tutti i grandi eventi legati al mondo dei piccoli. www.lathuile.it



                Rhêmes-Notre-Dame

Lontana dagli itinerari turistici più affollati dispone di piste adatte ai neofiti ed è l’ideale
per i bambini. La Valle di Rhêmes dispone di due comprensori sciistici per un totale di
5,5 km di piste. Il primo, in località Chavaney, è dotato di 2 sciovie lunghe
rispettivamente 500 e 900 m che trasportano complessivamente 1500 persone. Il
secondo, in loc. Capoluogo, è costituito da un campo scuola per lo sci da discesa e da
uno snow park. Dispone di tre tapis roulants, un girotondo e numerose attrezzature.




L’ANIMA SNOWBOARDER
                                                                                        www.lovevda.it

                Breuil-Cervinia

E’ qui la festa? Ogni giorno, per tutta la stagione, gli appassionati di snow (ma anche di
freestyle) si danno appuntamento nell’area ski di Plan Maison per celebrare il rito della
tribù con rail e kicker da urlo. Più di 400 metri di lunghezza e 100 e più di larghezza
                   Valle d’Aosta – Vallée d’Aoste – Assessorato Regionale del Turismo
      Contatti stampa Tel. (+39) 0165.272601 (+39) 349.3746407 u-stampaturismo@regione.vda.it
sono misure che la dicono lunga circa l’ampiezza di questo snowpark, comodamente
servito dalla veloce seggiovia quadriposto ad ammorsamento automatico “Fornet”. La
qualità tecnica e il servizio efficiente sono prerogative di un’accurata manutenzione
giornaliera. Sotto con le tavole e sotto con la musica: l’Indianpark è davvero speciale.
Come il Cervino!



                 Pila

Poco importa essere snowboarder o sciatore, principiante o esperto, amante dei rail o
dei salti, conta solo appassionato di freestyle. A Pila, “Areaeffe” (“Effe” di Freestyle,
appunto) è il paradiso di chi porta la fantasia sulla neve. Il Park, che si snoda sotto
la seggiovia quadriposto Grand Grimod, da cui è servito, è stato implementato di anno
in anno, con lavori di terra e di innevamento che hanno portato agli attuali quattro
table in sequenza, in cui si alternano funbox, kick, rail e box di varie difficoltà. Il
tutto farcito da altri "ostacoli" da jibbare, sparsi lungo un percorso di oltre 500 metri,
aperto dalle 10.00 alle 16.00. AreaEffe è una zona in continua evoluzione. Ogni
settimana Ivo Letey e Alessio Bazzana (che hanno progettato e realizzato il Park)
risistemano, a rotazione, le strutture, variando il posizionamento dei rail, le sequenze
degli ostacoli e creandone di nuove praticamente a ogni nevicata. Particolare
attenzione è stata riservata anche ai neofiti della specialità: una zona dedicata ai meno
esperti offre rail easy e funbox progettati per imparare in tutta sicurezza. Appuntamenti
rigorosamente riportati (insieme a info e specifiche) sul blog del Park,
www.areaeffe.blogspot.com.



                 La Thuile

Lo Snowpark La Thuile è situato sulla pista 36°(versante italiano dell’Espace San
Bernardo) in mezzo al bosco. Particolarmente adatto ai principianti, è molto divertente
grazie alle strutture che lo compongono tra le quali Mini Rainbow, Simple Straight
Square Fat Box, Mini Take Ok e Box. Lo Snowpark La Thuile è servito dalla seggiovia
a 4 posti Maison Blanche che si trova in zona Planibel e che in poco tempo riporta in
cima. www.lathuile.net



                 Torgnon

Per gli amanti dello snowboard e del freestyle la nuova stagione regalerà la possibilità
di provare l’emozione del Big Airbag, un grande cuscino gonfiabile di 15 metri per
11 metri sul quale provare trick ed evoluzioni aeree in piena sicurezza, oltre al
completo e divertente snowpark “White Virus” per esibirsi su salti, rail e box in grado di
soddisfare la fantasia dei rider più estremi.




                                                                                        SCIARE FREE
www.lovevda.it

Si tratta di qualcosa che non si può inventare. E’ stata la natura a plasmare
ghiacciai, larghi plateau dove la neve si posa soffice, incredibili discese e
sentieri tra i boschi; sono queste le caratteristiche dello sci fuori pista. Ma chi
sono i freerider? Sono persone per le quali lo sci è sinonimo di libertà, scoperta,
                   Valle d’Aosta – Vallée d’Aoste – Assessorato Regionale del Turismo
     Contatti stampa Tel. (+39) 0165.272601 (+39) 349.3746407   u-stampaturismo@regione.vda.it
avventura, a volta adrenalina, ma anche relax nel silenzio della montagna e
lontano dalle stazioni sciistiche.



               Courmayeur

65 chilometri di discese dedicate, 70 diversi itinerari da scoprire all'interno del
comprensorio, 1414 i metri di dislivello che dividono Youla (2642 m.) e Dolonne (1210
m.): sono questi alcuni tra i numeri che fanno di Courmayeur la capitale del freeride.
Un'esperienza unica nel cuore della natura più incontaminata dove a incontrarsi sono
le grandi emozioni: dall'adrenalina alla pace del silenzio, dall'avventura alla serenità
che solo una grande montagna come il Monte Bianco sa regalare. Ecco spiegato
perché Courmayeur è meta prediletta dei tanti appassionati di freeride che possono
contare su diverse strutture e servizi completamente dedicati a questa disciplina.

Due sono le principali zone per lo sci fuori pista; la Courmayeur-Chècrouit- Val Veny e
la zona del Monte Bianco. Il comprensorio di Courmayeur-Chécrouit-Val Veny, è
suddiviso in diverse aree, Dolonne, la Vesses-Vieille, e l’area dei boschi della Val Veny,
da cui partono molti itinerari free; si tratta di zone ancora incontaminate, nonostante la
vicinanza agli impianti. Ma il settore Monte Bianco è forse quello che più caratterizza la
stazione di Courmayeur: Vallée Blanche, Toula, Brenva, Marbrée, e Pavillon. Ad
eccezione di quest’ultima, tutte queste aree sono su ghiacciaio e si raggiungono con
l’impianto di Punta Helbronner. La Vallée Blanche è l’itinerario più classico e più
consigliato: 24 km sul ghiacciaio Mer de Glace, in un contesto ambientale
sensazionale, tra crepacci e seracchi.

Non meno importante la continua attività di formazione degli appassionati freerider
portata avanti da Fondazione Montagna Sicura (www.fondazionemontagnasicura.org),
con sede proprio a Courmayeur, che da anni mette a servizio dei riders la propria
esperienza in campo di sicurezza in montagna. Si segnala l’installazione di due nuovi
“Search Training System” in zona Pavillon e in zona Pré de Pascal, in Val Veny, che
vanno a sommarsi ai tre Arva Check Point già presenti a Punta Helbronner e nel
comprensorio di Courmayeur. Anche la Società delle Guide Alpine
(www.guidecourmayeur.com) promuove ogni anno non solo corsi di autosoccorso, ma
anche lezioni sull'uso dei più classici strumenti per il soccorso alpino. Per i più piccoli
invece, la pratica sicura del fuoripista si impara a scuola: le due scuole di sci di
Courmayeur organizzano per bambini e ragazzi corsi dedicati completamente al
freeride.

(www.scuolascimontebianco.com - www.scuolascicourmayeur.com)




               Monterosa Ski – Funifor Indren


                  Valle d’Aosta – Vallée d’Aoste – Assessorato Regionale del Turismo
     Contatti stampa Tel. (+39) 0165.272601 (+39) 349.3746407 u-stampaturismo@regione.vda.it
L’impianto di collegamento Passo dei Salati-Indren, inaugurato il 26 novembre 2010,
percorre una distanza in linea d’aria di 1582 metri, partendo dai 2970 metri del Passo

dei Salati (per la precisione da un’area laterale a 2960 metri di quota) per raggiungere
in 4 minuti e 54 secondi i 3275 metri del Ghiacciaio di Indren.

E’ un modello funifor di ultima generazione che consente agli sciatori di raggiungere il
paradiso di neve fresca nel cuore del Monte Rosa, perla selvaggia del Monterosa Ski,
viaggiando alla velocità di 10 m/s e trasportando 740 persone all’ora, grazie a 2 veicoli
da 60 posti in piedi l’uno. L’impianto segue un nuovo percorso, mai tracciato prima da
un impianto di risalita e percorre il perimetro di confine con il lato piemontese del
Comprensorio. Il Passo dei Salati, lo storico spartiacque tra Valle d’Aosta e Piemonte,
fiore all’occhiello del comprensorio Monterosa Ski per il collegamento sciistico
interregionale sci-ai-piedi, diventa trampolino di lancio verso il gotha dei percorsi di
freeride del Monte Rosa.




                                                                                 VOLARE. SCIARE.
www.lovevda.it



                   Valle d’Aosta – Vallée d’Aoste – Assessorato Regionale del Turismo
     Contatti stampa Tel. (+39) 0165.272601 (+39) 349.3746407   u-stampaturismo@regione.vda.it
Salire in elicottero e scendere su pendii immacolati… E’ un’emozione particolare
vedere dall’alto le piste e il paesaggio innevato, prima di calarcisi ed esplorarlo
nella discesa. Questo è possibile grazie all’Heliski.

L’emozionante sensazione del volo in elicottero e i brividi di una discesa fuoripista
creano un connubio unico: l’heliski. Sciare utilizzando l'elicottero per la risalita è
un'esperienza indimenticabile, soprattutto se vissuta in un paesaggio alpino di
straordinaria bellezza come quello che si gode in Valle d'Aosta decollando dalle basi di
Valgrisenche, Courmayeur, Gréssoney-La-Trinité, La Thuile e Breuil-Cervinia.

La Valle d'Aosta è l'unica regione italiana dove è possibile praticare l'heliski,
grazie a una legge regionale che ne disciplina lo svolgimento su percorsi ben definiti.
Con 180 guide e favolosi itinerari, la Valle d'Aosta è una delle migliori destinazioni al
mondo per l'heliski. Questo sport è consentito solo con l'accompagnamento di guide
alpine o, nel caso di percorsi privi di difficoltà alpinistiche, di maestri di sci.



               Breuil-Cervinia

Dal 20 dicembre e sino al 15 maggio, possibilità di discese con gli sci in freeride in
elicottero lungo i grandi dislivelli del comprensorio, dal Cervino al Monte Rosa. Da
quest’anno inoltre un point heliski per programmare e condividere con le Guide del
Cervino la passione per la neve fresca. www.heliskicervinia.com



               La Thuile

Dal 1° gennaio a fine maggio, l’heliski regala emozioni indescrivibili. Si sale con
l’elicottero in vetta al ghiacciaio del Rutor (3.486 m) o al Miravidi (3.051 m) e si scende
nella neve fresca attraverso uno scenario davvero unico, il tutto sotto lo sguardo
attento di esperte guide alpine. www.lathuile.it



               Courmayeur

Courmayeur è l’unica stazione sciistica del massiccio del Monte Bianco in cui è
possibile praticare l’Heliski. L’area dedicata è quella della Val Veny, che offre diverse
esposizioni e diverse difficoltà di discesa: dalla vasta zona dei ghiacciai al Mont Fortin,
per una giornata unica tra panorami mozzafiato e grandi pendii, sempre in compagnia
di una guida esperta. Unica prerogativa: essere un gruppo di almeno quattro persone.



               Gressoney-La-Trinité

La zona di Gressoney e del Monte Rosa è una delle più grandi aree di Freeride e
Heliski di tutte le Alpi. L‘elicottero’ raggiunge in poco tempo la quota dei 4000 m.,
punto di partenza di discese mozzafiato in un paesaggio incontaminato. Ecco alcune
proposte dell‘Heliski Monterosa – discesa dal colle del Lys del ghiacciaio del Grenz
verso Zermatt o verso Gressoney; – discesa della Porta Nera; – discesa dei canali dal
Rifugio Quintino Sella; – discesa dal colle del Felik.




                  Valle d’Aosta – Vallée d’Aoste – Assessorato Regionale del Turismo
     Contatti stampa Tel. (+39) 0165.272601 (+39) 349.3746407 u-stampaturismo@regione.vda.it
                Valgrisenche

Da Planaval, nella Valgrisenche, alle pendici del Rutor alla volta di splendidi scenari.
Un piccolo Canada nel cuore delle Alpi. Molti pacchetti da 1 a 6 giornate all inclusive,
per informazioni http://www.heliskivalgrisenche.com.




                   Valle d’Aosta – Vallée d’Aoste – Assessorato Regionale del Turismo
     Contatti stampa Tel. (+39) 0165.272601 (+39) 349.3746407   u-stampaturismo@regione.vda.it
                                                                                SI SCIA DI NOTTE?
www.lovevda.it

                 Gressoney-Saint-Jean

Anche quest’anno sarà possibile sciare in notturna sulla mitica pista Internazionale
Leonardo David del Weissmatten a Gressoney-Saint-Jean. Il calendario prevede le
seguenti date di apertura: sabato 10 dicembre e venerdì 30 dicembre, quest’ultima in
occasione della fiaccolata della scuola di sci di Gressoney, domenica 2 e giovedì 5
gennaio ed a seguire tutti i sabati di febbraio: sabato 4, sabato 11, sabato 18, oltre a
lunedì 20 e sabato 25 febbraio e per concludere sabato 3 marzo. Dalle ore 20.00 alle
ore 22.30 la perfetta illuminazione della pista offrirà uno spettacolo mozzafiato, con
giochi di buio e luce sulle vette ed i pendii del Monte Rosa.

La pista Internazionale Leonardo David è una delle più amate del comprensorio:
intitolata al famoso sciatore valdostano, è stata premiata nel 2009 dalla rivista “Sci”
come la più bella dell’arco alpino. La pista Internazionale Leonardo David Speciale è
una "nera" perfetta per i più abili, con continui cambi di ritmo, forti pendenze e
condizioni di innevamento sempre ottimali: per questo è spesso teatro di gare
internazionali e nazionali di slalom e slalom gigante. Motivo della sua unicità è
l’illuminazione che consente l’apertura serale, per dare la possibilità di provare
l’emozione di discese e competizioni in notturna. Dieci date per dieci occasioni da non
perdere: un’esperienza suggestiva per gli sciatori più esperti, che rende ancora più
completa l’offerta del comprensorio.

Il costo dello skipass serale è di € 12,00 a tariffa unica.



                 Breuil-Cervinia

Romantiche cene e discese con gli sci in notturna, ai piedi del Cervino: “Tintarella di
Luna” ha portato bene alla fortunata iniziativa ideata dai gestori dei rifugi in
collaborazione con la Società Impianti Cervino S.p.A. e i maestri di sci che aveva per
protagonisti, oltre alle cene romantiche al lume di candela, proprio le discese illuminate
dalla luna. Appuntamento allora con le notti di luna piena, da soli o in compagnia, così
da condividere con amici e maestri di sci una discesa che vale davvero la pena di
vivere in prima persona.




                   Valle d’Aosta – Vallée d’Aoste – Assessorato Regionale del Turismo
     Contatti stampa Tel. (+39) 0165.272601 (+39) 349.3746407 u-stampaturismo@regione.vda.it
SIGNOR MAESTRO
                                                                                          www.lovevda.it

Si sa per imparare a sciare bisogna prendere il maestro di sci. Lo dicono tutti, ed
è vero. Inutile mettersi lì con l’amico, lo zio, la fidanzata. Serve un professionista.
Ma chi lo avrebbe detto che per diventare maestri di sci in Valle d’Aosta bisogna
essere dei piccoli Superman?



                  Un po’ di storia…

In Valle d’Aosta esiste un’associazione che raggruppa tutti i maestri di sci. Il primo
embrione di Associazione nasce intorno alla fine degli anni ’40, come forma spontanea
di collaborazione tra i primi maestri di sci abilitati delle vallate valdostane, formati e
riconosciuti, in ambito nazionale, dalla Federazione Italiana Sport Invernali (F.I.S.I.) a
partire dal 1932, con primo esame svolto in provincia di Torino. Ufficialmente, l’attività
dell’associazione valdostana maestri di sci, inizia, in forma organizzata nel 1950 come
organo tecnico consultivo dell’Assessorato Regionale al Turismo e come centro delle
prime scuole di sci organizzate, localizzate nei più conosciuti centri di sport invernali
della Valle D’Aosta, quali il Breuil, Courmayeur, Champoluc, Gressoney. Nel corso degli
anni l’Associazione è cresciuta, gli è stata attribuita la personalità giuridica, ed è stata
posta sotto la vigilanza dell’Assessorato Regionale del Turismo, Sport Commercio e
Trasporti. Con l’entrata in vigore della legge quadro n.81 dell’8 marzo 1991 "Legge
quadro per la professione di maestro di sci e ulteriori disposizioni in materia di
ordinamento della professione di guida alpina", gli sono stati conferiti i compiti di
autogoverno e autodisciplina della professione per via della tenuta e dell’
aggiornamento dell’Albo professionale regionale; a cui i professionisti devono essere
iscritti per lo svolgimento dell’attività professionale di maestro di sci nella regione
autonoma della Valle D’Aosta. L’Associazione Valdostana Maestri di Sci aderisce
all’A.M.S.I. ed al collegio nazionale dei maestri di sci, organi centrali di coordinamento
e di tutela dell’attività dei maestri di sci italiani.

Nell’anno 1994 all’Associazione Valdostana Maestri di sci viene affidato, ai sensi della
Legge Quadro 81/91 e Legge regionale n.44 del 31/12/1999 e s.m., il compito di tenuta
dell’Albo Professionale Regionale alla quale, ogni maestro di sci in attività, deve essere
obbligatoriamente iscritto. I maestri di sci attualmente iscritti all’Albo Professionale
sono:

        1042 per lo sci alpino

        150 per lo sci di fondo

        186 per lo snowboard

        180 per il telemark

        101 per insegnamento diversamente abili



                  Diventare Maestro



                     Valle d’Aosta – Vallée d’Aoste – Assessorato Regionale del Turismo
       Contatti stampa Tel. (+39) 0165.272601 (+39) 349.3746407   u-stampaturismo@regione.vda.it
Per conseguire il titolo di Maestro di sci nella Regione Autonoma della Valle d’Aosta è
necessario frequentare appositi corsi di formazione e superare i relativi esami ai quali è
possibile accedere con prove di selezione. Una selezione durissima. Ma durissima




davvero. Le percentuali di insuccesso sono altissime, anche tra chi ha imparato a
sciare da piccolissimo… Le selezioni hanno luogo, indicativamente, ogni anno per lo
sci alpino e ogni due anni per lo sci di fondo e lo snowboard: Il corso di formazione ha
una durata minima, stabilita dalla Legge, di 90 giorni, strutturato in parti tecniche,
didattiche e parti teoriche. Questi maestri, sapientemente addestrati, diventano dei veri
professionisti dello sport, del turismo, dello sci, ma anche dell’intrattenimento dei turisti.
Non è raro vedere i maestri passare le serate con i loro clienti, parlare con loro della
Valle d’Aosta, magari in francese, inglese, russo… ricoprendo quel ruolo importante,
per cui in Valle, li chiamano ancora “Signor Maestro!”


Informazioni: Associazione Valdostana Maestri di Sci Via Monte Emlius, 13 - 11100
Aosta     (AO)     -     Tel/Fax: +39.0165.262543       info@maestridisci.com   -
http://www.maestridisci.com




                  Valle d’Aosta – Vallée d’Aoste – Assessorato Regionale del Turismo
     Contatti stampa Tel. (+39) 0165.272601 (+39) 349.3746407 u-stampaturismo@regione.vda.it
QUANDO VENIRE A SCIARE IN VALLE D’AOSTA?
                                                                                        www.lovevda.it

Se vale sempre la pena venire a sciare in Valle d’Aosta per la meraviglia delle sue
piste, c’è da dire che esistono dei periodi in cui conviene ancora di più. Un
esempio? Prima di Natale: oltre alla prima neve e ai prezzi contenuti il periodo è
ideale per vedere i mercatini di Natale di Aosta, oppure vedere le anteprima dei
film del Courmayeur Noir in Festival, o magari slittare a fine gennaio per la Fiera
di Sant’Orso, o ancora… se siete donne!



                Tutti i mercoledì!

Con il mercoledì rosa: una giornata tutta dedicata alle signore. Le montagne della
Valle d’Aosta vogliono “coccolare” le donne con lo sci… e naturalmente il relax. Ecco la
proposta: sciare in libertà e soprattutto in tranquillità sulle più prestigiose piste della
Valle, ma libere dai flussi del week end, a un prezzo speciale: Courmayeur, Breuil -
Cervinia, Valtournenche, Monterosa Ski, la Thuile, Pila lo skipass giornaliero il
mercoledì per le donne costa 25 euro e per le signore in possesso del Teleskipass il
mercoledì risulterà già pre-caricato a tariffa speciale. (L’offerta è valida tutta la stagione
invernale 2011-2012 ad eccezione di mercoledì: 7 e 28 dicembre, 4 gennaio). La
vacanza non è glamour se non si pensa al benessere, il mercoledì propone anche due
offerte super relax alle Terme di Pré-Saint-Didier: l’offerta Le mercredi pour les
dames comprende l’ingresso alle Terme, un evento beauty e un cosmetico
snellente/tonificante per la cura e il mantenimento quotidiano alla tariffa speciale di 68
euro anziché 90. Per le dame ancora più esigenti ecco la proposta Le mercredi de
luxe pour les dames che comprende, oltre all’ingresso alle Terme, cinquanta minuti di
massaggio modellante e un cosmetico snellente/tonificante alla tariffa speciale di 118
euro anziché 148 €.Perché non unire le due cose? Adrenalina sugli sci e poi rélax
alle Terme di Pré-Saint-Didier . Tutto nello stesso giorno? Si può! Per un mercoledì
tutto al femminile. L’offerta comprende lo Skipass giornaliero a 25 euro in tutte le
principali stazioni sciistiche valdostane e l’ingresso alle Terme a 25 euro a partire dalle
quattro del pomeriggio. Aderiranno all'iniziativa anche alcuni locali sulle piste e noleggi
di attrezzatura sportiva praticando sconti. Gli esercizi convenzionati esporranno un
marchio distintivo in modo da essere riconoscibili.



                Dal 5 all’11 dicembre… per il Noir

Il Bianco si tinge di noir. Dal 5 all’11 dicembre torna il prestigioso festival della
letteratura e del cinema “ad alta tensione”, l’evento culturale e mondano dove ogni
anno si danno appuntamento registi, scrittori e attori di fama mondiale. Saranno
Andrea Camilleri e Petros Markaris i protagonisti dell'edizione 2011 del Courmayeur
Noir in Festival, premiati con il Raymond Chandler Award alla carriera, un
riconoscimento che in passato è toccato a nomi del calibro di John le Carré, John
Grisham, Michael Connelly. Un omaggio a due maestri del genere che hanno molto in
comune, a partire dalla stessa matrice culturale, quella mediterranea e la letteratura
come forma di impegno civile. Tante le anteprime di film e i premi cinematografici che
verranno distribuiti (Mystery Award - Premio Valle d’Aosta Cinema per il miglior film,
                   Valle d’Aosta – Vallée d’Aoste – Assessorato Regionale del Turismo
     Contatti stampa Tel. (+39) 0165.272601 (+39) 349.3746407   u-stampaturismo@regione.vda.it
Premio Napapijri e Premio del Pubblico Fox Crime) oltre all’ampia sezione della
manifestazione dedicata alla letteratura di genere. Tra le iniziative con le quali
Courmayeur accoglie la manifestazione torna il concorso letterario Brividi sul Bianco,
promosso dalle Funivie Monte Bianco. Un'iniziativa che verrà lanciata proprio durante il




festival, con lo scopo di valorizzare il territorio valdostano, raccogliendo opere brevi di
narrativa giallo e noir, ambientate nella montagna più alta d’Europa. I racconti migliori
saranno premiati a Punta Helbronner durante l’estate 2012 (www.noirfest.com;
www.montebianco.com)



                A fine gennaio per.. la Fiera di Sant’Orso

La Fiera di Sant'Orso è per prima cosa una grande manifestazione popolare, un inno
alla creatività e all'industriosità delle genti di montagna. Ogni anno il 30 e 31 gennaio
un migliaio di espositori, tra artisti e artigiani valdostani, presentano con orgoglio e
legittima soddisfazione i frutti del loro lavoro, svolto come hobby o come vera e propria
attività produttiva, sempre però di stampo prettamente artigianale. Sono presenti tutte
le attività tradizionali: scultura e intaglio su legno, lavorazione della pietra ollare, del
ferro battuto e del cuoio, tessitura del "drap", stoffa in lana lavorata su antichi telai in
legno, e poi merletti, vimini, oggetti per la casa, scale in legno, botti ... Nel Medio Evo la
Fiera si svolgeva nel Borgo di Aosta, in quell'area circostante la Collegiata che porta il
nome di Sant'Orso.



                Durante le vacanze al Breuil…

Capodanno sulla neve La magia dei fuochi d’artificio che illuminano il Cervino, le
discese con le fiaccole dei maestri di sci e delle Guide del Cervino, le acrobazie dei
più forti atleti di freestyle, le coreografie dei bambini degli sci club locali, la storia dello
sci raccontata attraverso dimostrazioni d’antan, musica e balli sulla neve: buon anno e
buon divertimento ai piedi del “più nobile scoglio d’Europa”. Grande Festa di fine
stagione

Un classico di musica dal vivo sulle piste, gare di sci per gli ospiti, intrattenimenti serali,
degustazione di piatti tipici e tanto divertimento con le gare di saltafoss: la chiusura
degli impianti del comprensorio diventa una Grande Festa che coinvolge tutti.



                Al chiar di luna… in Paradiso

Escursioni invernali con Guida della Natura…al chiaro di luna... seguite da una
calda cena in locale tipico!L’11 Dicembre a Valsavarenche con cena all' Hotel Gran
Paradiso, il 7 Gennaio a Rhêmes-Notre-Dame con cena al' Hotel Boule de Neige, l’11
Febbraio a Vetan, tappa all’Alpeggio Loè e cena all' Hotel Notre Maison, il 10 Marzo a
Valgrisenche, dopo la passeggiata si mangia al Ristorante Le Vieux Quartier, e infine il
7 Aprile a Valsavarenche, si cena all' Hotel Gran Paradiso.



                   Valle d’Aosta – Vallée d’Aoste – Assessorato Regionale del Turismo
      Contatti stampa Tel. (+39) 0165.272601 (+39) 349.3746407 u-stampaturismo@regione.vda.it
                Da Natale a Pila…

Il 25 dicembre passa Babbo Natale passa da Pila e distribuisce doni ai bambini, il 30
dicembre c’è la Fiaccolata dei maestri di sci, il 6 gennaio arriva la Befana e il 15 aprile
c’è la Desarpa Bianca, la gara di gigante aperta a tutti. 100 porte per finire la stagione
dai 2600 m della pista Bellevue ai 1800 m della Scuola di Sci.




                A La Thuile per… giornate all’insegna della solidarietà e sport

Dopo le classiche fiaccolate di Capodanno e l’arrivo della Befana, La Thuile presenta
un ricco programma di appuntamenti soprattutto rivolti alla solidarietà: il 14 gennaio
viene riproposta la giornata Telethon e il 31 marzo la gara di sci aperta a tutti “Diamo
una manche al Telefono Azzurro”. Inoltre, per gli appassionati del freride e boulder, a
gennaio è in programma la seconda edizione del Power-Powder Contest. Per gli
amanti della velocità a fine febbraio la possibilità di sfidare il Campione del Mondo di
specialità Simone Origone. E per chi cerca il divertimento? Il 25 marzo il secondo
appuntamento di Radio Number Party con gara di sci, musica e giochi e per finire il 6
aprile con la gara dell’Uovo di Pasqua per bimbi il 6 aprile.



                Dalla notte Walser, ai piedi del Monterosa…

Walser Night, generalmente all’inizio di stagione, questo evento segna l’inizio della
stagione sciistica. È una festa molto amata perché presenta l’antica cultura Walser,
tipica della zona. Occasione per l’inaugurazione delle novità della stagione al debutto,
ha come peculiarità una bellissima serata a Gressoney-La-Trinité, con musica, cucina
tipica locale e festa in buona compagnia. Magic Night, all’inizio di dicembre, questa
notte anticipa la magia del periodo natalizio. Nella suggestiva cornice di Champoluc
hanno luogo spettacoli suggestivi. Monterosa Ski Alp – il 5 gennaio, per iniziare il
nuovo anno con energia, Monterosa Ski organizza all’interno del carosello sciistico
della Val d’Ayas questo titanico contest di scialpinismo, rinomato a livello
internazionale. Evento di Freeride, a febbraio, il comprensorio ospita l’unica tappa
italiana di qualificazione del Freeride World Tour, un contest internazionale che vede
protagonisti i migliori freeriders del mondo. La gara ha luogo a Gressoney-La–Trinité,
dove gli atleti si esibiscono in discese e acrobazie davanti a una giuria di esperti.



                Al Gran San Bernardo per… il carnevale

Il Carnevale storico, il carnevale più originale della Valle d’Aosta è certamente quello
della valle del Gran San Bernardo. La prima notizia documentata riguarda Bosses e
risale al 1467. I costumi sono molto caratteristici e risentono della forte impressione
che il passaggio dei 40.000 soldati al seguito di Napoleone. Le landzette - i
personaggi tipici di questi carnevali - indossano infatti costumi colorati e cappelli che
ricordano le uniformi napoleoniche. Questi abiti costosi, confezionati interamente a
mano, sono adorni di perline e paillettes (fino a 30.000 per costume) e di specchietti
che riflettono la luce e allontanano le forze maligne. Il volto delle landzette è coperto da
una maschera; in mano tengono una coda di cavallo e in vita hanno una cintura munita
di un campanello. Questi ultimi elementi vengono interpretati dagli antropologi come
strumenti simbolici per scacciare gli spiriti avversi. Quasi tutti i comuni della vallata, con
                   Valle d’Aosta – Vallée d’Aoste – Assessorato Regionale del Turismo
     Contatti stampa Tel. (+39) 0165.272601 (+39) 349.3746407   u-stampaturismo@regione.vda.it
varianti più o meno importanti, hanno consuetudini simili. A Saint-Rhémy-en-Bosses
la sfilata si svolge con un corteo rigidamente codificato da lungo tempo, anche se
alcuni elementi sono di introduzione piuttosto recente. Il corteo è aperto da Napoleone.




Viene quindi la guida che porta una bandiera e dirige la sfilata con la sua cornetta.
Seguono poi alcuni suonatori che precedono il diavolo che indossa un corto mantello
rosso bordato di bianco. Ha un aspetto spaventoso e col suo forcone stuzzica le
persone. Seguono, a coppie, personaggi amabili: arlecchini e signorine. Vengono poi i
colori, prima i neri (che simboleggiano l'inverno) seguiti dai bianchi (la bella stagione) e
in vario ordine tutti gli altri. In fondo al gruppo il matto e la matta, due anziani sposi dai
vestiti stracciati. Arrivano infine l'orso - che simboleggia l’arrivo della primavera.
Nell’inverno valdostano il Carnevale è uno degli eventi più significativi dell’anno.




                  Valle d’Aosta – Vallée d’Aoste – Assessorato Regionale del Turismo
     Contatti stampa Tel. (+39) 0165.272601 (+39) 349.3746407 u-stampaturismo@regione.vda.it
TUTTE LE INFORMAZIONI UTILI! PER…


AOSTA E DINTORNI

Ufficio del turismo - Aosta
Piazza Porta Praetoria, 3 - Tel.: (+39) 0165.236627 - Fax: (+39) 0165.34657 - e-mail:
aosta@turismo.vda.it

Ufficio del turismo - Pila

Loc. Pila - Tel: (+39) 0165.521008 - Fax:(+39) 0165.521008 - e-mail:pila@turismo.vda.it



COGNE

Ufficio del turismo - Cogne
Rue Bougeois, 34 - c/o Maison de la Grivola - Tel.: (+39) 0165.74040 - 0165.74056 - Fax: (+39)
0165.749125 - e-mail: cogne@turismo.vda.it



GRAN SAN BERNARDO

Ufficio del turismo - Etroubles
Strada Nazionale G.S. Bernardo, 13 - Tel.: (+39) 0165.78559 - Fax: (+39) 0165.78568 - e-mail:
etroubles@turismo.vda.it

Ufficio del turismo – Valpelline
Frazione Capoluogo, 1 - Telefono:(+39) 0165.713502 - Fax:(+39) 0165.713600 – e-
mail:valpelline@turismo.vda.it



MONTE BIANCO

Ufficio del turismo - Courmayeur
Piazzale Monte Bianco, 13 - Tel.: (+39) 0165.842060 - Fax: (+39) 0165.842072 - e-mail:
courmayeur@turismo.vda.it

Ufficio del turismo - La Thuile
Via Marcello Collomb, 36 - Tel.: (+39) 0165.884179 - Fax: (+39) 0165.885196 - e-mail:
lathuile@turismo.vda.it

                    Valle d’Aosta – Vallée d’Aoste – Assessorato Regionale del Turismo
      Contatti stampa Tel. (+39) 0165.272601 (+39) 349.3746407   u-stampaturismo@regione.vda.it
MONTE CERVINO

Ufficio del turismo - Antey-Saint-André
Piazza A. Rolando - Tel.: (+39) 0166.548266 - Fax: (+39) 0166.548388 - e-mail:
antey@turismo.vda.it

Ufficio del turismo - Breuil-Cervinia
Via G. Rey, 17 - Tel.: (+39) 0166.949136 - Fax: (+39) 0166.940986 - e-mail:
cervinia@turismo.vda.it

Ufficio del turismo - Valtournenche
Via Roma, 80 - Tel.: (+39) 0166.92029 - Fax: (+39) 0166.92430 - e-mail:
valtournenche@turismo.vda.it

Ufficio del turismo comunale - Torgnon
Piazza Frutaz, 10 - Tel.: (+39) 0166.540433 - Fax: (+39) 0166.540991 - e-mail:
info@torgnon.net



MONTE ROSA

Ufficio del Turismo - Ayas Champoluc
Route Varasc, 16 - Tel.: (+39) 0125.307113 - Fax: (+39) 0125.307785 - e-mail:
champoluc@turismo.vda.it

Ufficio del turismo - Brusson
Piazza del Municipio, 1 - Tel.: (+39) 0125.300240 - Fax: (+39) 0125.300691 - e-mail:
brusson@turismo.vda.it

Ufficio del turismo - Gressoney-Saint-Jean
Villa Deslex - Tel.: (+39) 0125.355185 - Fax: (+39) 0125.355895 - e-mail:
gressoneysaintjean@turismo.vda.it

Ufficio del turismo - Gressoney-La-Trinité
Località Tache. - Tel.: (+39) 0125.366143 - Fax: (+39) 0125.366323 - e-mail:
gressoneylatrinite@turismo.vda.it



                   Valle d’Aosta – Vallée d’Aoste – Assessorato Regionale del Turismo
      Contatti stampa Tel. (+39) 0165.272601 (+39) 349.3746407 u-stampaturismo@regione.vda.it
VALLE CENTRALE

Ufficio del turismo - Pont-Saint-Martin
Via Circonvallazione, 30 - Tel.: (+39) 0125.804843 - Fax: (+39) 0125.801469 - e-mail:
pontsaintmartin@turismo.vda.it

Ufficio del turismo - Saint-Vincent
Via Roma, 62 - Tel.: (+39) 0166.512239 - Fax: (+39) 0166.511335 - e-mail:
saintvincent@turismo.vda.it




                    Valle d’Aosta – Vallée d’Aoste – Assessorato Regionale del Turismo
      Contatti stampa Tel. (+39) 0165.272601 (+39) 349.3746407   u-stampaturismo@regione.vda.it

				
DOCUMENT INFO
Shared By:
Categories:
Tags:
Stats:
views:16
posted:3/3/2012
language:Italian
pages:41