LICEO SCIENTIFICO STATALE �E by 53401g

VIEWS: 268 PAGES: 19

									                 LICEO SCIENTIFICO STATALE “E. CURIEL”

                                 Anno Scolastico 2010/2011
                                        PROGRAMMA SVOLTO


DOcente: FLORIANA CHECCHINI

Materia: STORIA E GEOGRAFIA                                                                Classe: 1F

Testi in uso:

MESCHINI -PERSICO, Popoli, tempi, storie, Vol. 1 ARCHIMEDE
MONACI – DELLA VALENTINA, Geografie. Edizione leggera, ARCHIMEDE

STORIA



Le origini della civiltà


Capitolo 1 – L’alba dell’uomo: Dai primi ominidi all’età dei metalli
Capitolo 2 – Una culla di civiltà: Popoli e regni della Mesopotamia
Capitolo 3 – Il dono del Nilo: L’Egitto dei geroglifici e delle piramidi
Capitolo 4 – Popoli dai grandi Orizzonti. Fenici, Ebrei e Persiani



L’avventura dei greci

Capitolo 5 – La Grecia prima dei Greci. Creta, Micene e il Medioevo ellenico
Capitolo 6 – La Grecia fuori dall’Ellade. L’espansione e la cultura della Grecia arcaica
Capitolo 7 – Uomini perché cittadini:La civiltà della polis. Sparta e Atene
Capitolo 8 – La libertà greca: La guerra tra greci e persiani
Capitolo 9 – Lo splendore di Atene. L’apogeo della civiltà delle poleis
Capitolo 10 – La poleis in crisi. Dalla guerra del Peloponneso all’affermazione della Macedonia
Capitolo 11 – Ai confini del mondo. Il Regno di Alessandro e l’ellenismo



Roma dalle origini alla conquista del Mediterraneo

Capitolo 12 – alle origini di Roma. L’Italia arcaica, gli etruschi e la nascita di Roma
Capitolo 13 – Alla conquista dell’Italia. La repubblica di Roma e la sua espansione nella penisola italica.
Capitolo 14 – Alla conquista del Mediterraneo. Le guerre puniche e l’annessione della Grecia.



Dalla repubblica al principato

Capitolo 15 – Una nuova società. I rivolgimenti culturali e sociali e le riforme dei Gracchi
Capitolo 16 – Una repubblica potente e fragile. Dalla guerra tra Mario e Silla all’affermazione di Pompeo.
Capitolo 17 – La lunga agonia della repubblica. Dalla guerra tra Cesare e Pompeo all’affermazione
              di Ottaviano.

                                                                                                              1
Approfondimenti:
      Le guerre persiane: le tattiche di battaglia, le fonti, il punto di vista dei persiani
                           Visione del film 300

      I diritti delle donne nelle civiltà antiche
      Il ruolo della donna nell’antica Grecia
      La nascita della filosofia
      La democrazia ad Atene
      La costruzione dell’acropoli di Atene


EDUCAZIONE ALLA CITTADINANZA

      Alle origini della legge: consuetudini e codici
      Alle origini del potere condiviso
      Uomini perché cittadini



GEOGRAFIA

Introduzione alla geografia
   1. La terra è un sistema
   2. Gli ecosistemi della terra
   3. L’umanizzazione del territorio
   4. Il popolamento della terra
   5. Il clima
   6. Le aree fredde
   7. Le aree temperate
   8. Le aree calde


Geografia politica
   1. Il nuovo ordine mondiale
   2. I fattori di rischio
   3. I conflitti nel mondo globale
   4. I soggetti politici e istituzionali


Geografia ambientale
   1. Il cambiamento climatico globale
   2. Le politiche per l’ambiente
   3. I costi ambientali della globalizzazione
   4. L’acqua una risorsa per la vita
   5. Le fonti di energia


Geografia e attualità
     La crisi nei Paesi nordafricani e la domanda di democrazia:


                                                                                                2
              Il potere politico
              Ragioni profonde della crisi
              Le prospettive
              Lettura e analisi di articoli di giornale


Metodo di studio
Lettura orientativa
Lettura analitica
La parafrasi
Le idee-chiave e la sottolineatura
La costruzione di schemi
Rielaborazione
Esposizione




Padova, 8 giugno 2011


I rappresentanti                                           Il docente




                                                                        3
                LICEO SCIENTIFICO STATALE “E. CURIEL”

                            Anno Scolastico 2010/2011
                                   PROGRAMMA SVOLTO
DOcente: FLORIANA CHECCHINI

Materia: ITALIANO                                               Classe: 1^B


Testi in uso:
BIGLIA-MANFREDI, Interminati spazi. Narrativa
P. BIGLIA, Interminati spazi. Epica
BIGLIA-MANFREDI, Interminati spazi. La scrittura
DUCI-DI ROSA, Grammatica

IL TESTO NARRATIVO


Le tecniche narrative

 1. La struttura narrativa
      1. Che cos’è un testo narrativo
      2. La composizione del testo in sequenze
M. TOURNIER, Lo specchio magico
      3. La fabula e l’intreccio
      4. Lo schema narrativo
E. HEMINGWAY, Una storia molto breve
H. SLESAR, Giorno d’esame
 2. La rappresentazione dei personaggi
      1. La tipologia: personaggi statici e dinamici
      2. La caratterizzazione dei personaggi
      3. Il ruolo dei personaggi
      4. Il modo di rappresentare dei personaggi
G. FLAUBERT, Emma attraverso o sguardo del futuro marito
 3. La rappresentazione dei personaggi
      1. Lo spazio
      2. Il tempo
K. ČAPEK, La morte di Archimede
 4. La rappresentazione dei personaggi
      1. Autore e narratore
      2. I livelli della narrazione e i gradi del narratore
      3. La collocazione del narratore rispetto alla vicenda:
      Il narratore interno e il narratore interno


 5. Il punto di vista e la focalizzazione

                                                                              4
       1. Voce narrante e punto di vista
       2. La focalizzazione
       3. La focalizzazione zero: le tecniche narrative
          del narratore onnisciente
       4. Le tre varianti della focalizzazione interna
       5. La focalizzazione esterna: le tecniche narrative
          del narratore impersonale
J. JOYCE, Eveline


Il meraviglioso nelle fiabe e nelle favole

Il genere: la fiaba
Scheda: La morfologia della fiaba di Propp
       APULEIO, Amore e Psiche
       N. AFANAS’EV, I cigni
       ANONIMO, Le due gobbe
       CALVINO, I cinque scapestrati
Il genere: la favola
       ESOPO, Il cervo alla fonte e il leone
       J. DE LA FONTAINE, Il Gallo e la Volpe


La narrazione fantastica

Il genere: la narrazione fantastica
       L. R. L. STEVENSON, Lo strano caso del dottor Jekyll e del sig. Hyde
   (lettura integrale e guidata; modulo interdisciplinare con inglese)
       B. STOKER, L’arrivo al castello di Dracula
       F. KAFKA, La metamorfosi di Gregor Samsa
       D. BUZZATI, L’attrazione del deserto dei Tartari
       D. BUZZATI, Il colombre
       D. BUZZATI, La goccia
       D. BUZZATI, Il disco si posò
       E. A. POE, La sfinge


La fantascienza

Il genere: la fantascienza
       R. BRADBURY, Il pedone
       R. BRADBURY, Fahrenheit 451 (lettura integrale e guidata)


Alle origini della narrazione realistica: la novella

Il genere: la novella
       G. BOCCACCIO, Federigo degli Alberighi
       G. BOCCACCIO, Chichibio e la gru



                                                                              5
La realtà come enigma: la detective story

Il genere: il delitto, l’investigazione, il processo
Il ritratto di alcuni celebri investigatori nei classici polizieschi e nelle serie televisive
        A. CONAN DOYLE, Sherlock Holmes indaga
       A. CHRISTIE, Nido di vespe
        A. CAMILLERI, Quello che contò Aulo Gellio

Letture: D’AVENIA, Bianca come il latte , rossa come il sangue


IL GENERE EPICO
L’origine del mono e il destino dell’uomo: il mito e l’epica
La Teogonia di Esiodo: la nascita di Zeus
Omero e la “questione omerica”
Gli dei nell’epica greca


Modulo epica greca: ILIADE

        Il proemio, la peste e l’ira (I, 1-7; 34-52; 101-187)
        Tersite (La figura dell’antieroe) (II, 211-277)
        Ettore e Andromaca (VI, 392-502)
        L’avventura notturna di Odisseo e Diomede (X, 341-457)
        La morte di Patroclo (XVI, 783-861; XVII, 22-38)
        Il duello finale e la morte di Ettore e Achille (XXII, 131-166; 188-213; 250-374;
                                                         395-404)
        Incontro tra Priamo e Achille (XXIV, 477-590)

    Approfondimenti:   Analizzare una similitudine, Un tema formulare.
                       Le donne nella civiltà greca e nell’epica
                       La morte di Achille (ipotesi narrative)


Modulo epica greca: ODISSEA

        Il proemio (I, 1-21)
        Il concilio degli dei (I, 25-81)
        Atena e Telemaco (I, 82-160; 272-324; 345-364)
        Odisseo e Calipso (V, 116-158; 203-224)
        Odisseo e Nausicaa (VI, 110-210)
        Odisseo e Polifemo (IX, 212-305; 345-414; 437-460; 500-542)
        Circe (X, 210-243; 307-344; 375-399)
        l’invocazione delle anime e la profezia di Tiresia (riassunto)




                                                                                                6
       L’incontro con i morti:       Anticlea (XI, 170-224)
                                     Agamennone (XI,405-456)
                                     Achille (XI, 471,-503)
       Incantatrici e mostri : Le Sirene, Scilla e Cariddi (XII, 166-259)
       I riconoscimenti imprevisti: il cane Argo (XVII, 290-327)
                                    la nutrice Euriclea (XIX, 349-398; 467-493)
       Penelope riconosce Odisseo: la prova del letto (XXIII, 85-116, 163-246)


Approfondimento: Il mito letterario di Ulisse in Dante, Kavafis, Saba e Pavese

IL TESTO SCRITTO
   Il riassunto
   Il testo narrativo
   Il testo descrittivo
   Il testo espositivo


GRAMMATICA

Sintassi della frase semplice:       La frase semplice e i suoi elementi fondamentali
                                     Gli altri elementi della frase
                                     Gli argomenti del verbo
                                     I complementi circostanziali
                                     Gli argomenti espressi in “para-frasi”: le subordinate
                                     I rapporti tra verbo reggente e verbi secondari
Le preposizioni: funzione e classificazione
Le congiunzioni: funzione e classificazione
La sintassi della frase complessa:   La   paratassi e la ipotassi
                                     La   proposizione incidentale
                                     Le   subordinate completive
                                     Le   subordinate
                                     La   concordanza verbale nella frase complessa




Padova, 6 giugno 2011




                                                                                              7
                LICEO SCIENTIFICO STATALE “E. CURIEL”

                               Anno Scolastico 2010/2011
                                      PROGRAMMA SVOLTO

DOcente: FLORIANA CHECCHINI

Materia: ITALIANO                                                                       Classe: 1 C
Testi in uso:
  CERRITO-MESSINEO, STRADE. Le vie dei testi. Narrativa.
  CIOCCA-FERRI, Narrami o Musa

  S. FOGLIATO, Strumenti per l’italiano. Il sistema della lingua. Vol. A
  S. FOGLIATO, Strumenti per l’italiano. Le abilità linguistiche e i testi. Vol. B




  Il testo narrativo
  Elementi del testo narrativo
  La struttura del testo:         la storia
                                  La fabula e l’intreccio
                                  Le sequenze
                                  Il narratore, il punto di vista e la focalizzazione

  testi: S. TOFANO, Checco…povero Checco
         A. ČECOV, Le conseguenze di uno starnuto

  I personaggi:           Personaggi e tipi
                          Il sistema dei personaggi
                          Le caratteristiche dei personaggi
                          La presentazione dei personaggi
                          La parola dei personaggi
                          Lo spazio
                          Il tempo

  Testi: NATSUME SOSEKI, Gatto e padrone


  Riassunto e analisi del testo narrativo

  testi: E.A. POE, La sfinge
         L. PIRANDELLO, Distrazione
         G. de MONTPASSANT, I due amici
         D. BUZZATI, I sette messaggeri
         D. BUZZATI, Il colombre



  I generi della narrativa
   LA FAVOLA
  L’interpretazione antropologica della fiaba
                  A. N. AFANAS’EV, Vasilissa la bella



                                                                                                      8
                E. LOEWENTHAL, Il rabbino e le ventinove streghe
                G. GOZZANO, Piumadoro e Piomobofino
                I. CALVINO, Il principe granchio
                H. C. ANDERSEN, La chiocciola e il rosaio
                                    La penna e il calamaio
Le caratteristiche delle fiabe di Andersen: la realtà positiva che si nasconde sotto le apparenze.

Lettura integrale: C. COLLODI, Le avventure di Pinocchio

   LA FANTASCIENZA
                H. G. WELLS, Un incontro ravvicinato
                J. WYNDHAM, I bambini dagli occhi d’oro
                I. ASIMOV, Processo ai robot
                G. ORWELL, Il grande fratello
Lettura integrale: R. BRADBURY, Fahrenheit 451

 L’HORROR
            E. A. POE, La sfinge
            E. A. POE, Il cuore rivelatore
            M. SHELLEY, La creatura di Victor Frankenstein
            B. STOKER, E’ necessario combattere i vampiri?
Lettura integrale e guidata: L. STEVENSON, Lo strano caso del dottor Jekyll e del signor Hyde

                                   F. KAFKA, La metamorfosi

 IL GIALLO

       A. CONAN DOYLE, Il ritratto di Sherlock Holmes
       A. CHRISTIE, Doppio inizio


 LA NARRAZIONE REALISTICA E D’AMBIENTE
        G. VERGA, Rosso Malpelo


 LA NARRAZIONE PSICOLOGICA
       L. PIRANDELLO, La giara




   IL ROMANZO
Lettura integrale:
F. UHLMAN, L’amico ritrovato



Il genere epico

Modulo epica greca: ILIADE

LIBRO I-II: IL PROEMIO E L’ANTEFATTO

            Proemio
            Crise e Agamennone
            Achille si scontra aspramente con Agamennone
            Odisseo e Tersite (La figura dell’antieroe)


                                                                                                     9
Schede informative e approfondimenti: La genealogia degli dei, Zeus, Lo stile formulare; La similitudine.
LIBRO III-VII: LA PRIMA BATTAGLIA
            Le gesta di Diomede
            Ettore e Andromaca (il ruolo della donna nella società greca arcaica)
Schede informative e approfondimenti: Analizzare una similitudine, Un tema formulare.


LIBRO VIII-XVIIII: LA SECONDA E LA TERZA BATTAGLIA

            La morte di Patroclo
            Il pianto dei cavalli di Achille (riassunto)
Schede informative e approfondimenti: La funzione enciclopedica; Gli dei omerici.


LIBRO XIX-XXII: LA QUARTA BATTAGLIA

            Il duello tra Ettore e Achille
Schede informative e approfondimenti: Gli eroi.


LIBRO XXIII-XXIV: L’EPILOGO

            Priamo si reca alla tenda di Achille
            I funerali di Ettore

Schede informative e approfondimenti: I riti funebri.
La morte di Achille (ipotesi narrative)



Modulo epica greca: ODISSEA

LIBRO I

            Il Proemio
            Il concilio degli dei
Schede informative e approfondimenti: La vicenda di Oreste ed Egisto (integrazione al testo)
LIBRO I-IV: LA TELEMACHIA

            Atena nella reggia di Odisseo
            Penelope
            L’inganno della tela
LIBRO V-VIII: NELLA TERRA DEI FEACI

            Calipso e Odisseo
            Nausicaa
            Atena infonde splendore ad Odisseo
Schede informative e approfondimenti: Il locus amoenus
LIBRO IX-XII: LE AVVENTURE DI ODISSEO
            Nella terra dei Ciclopi
            Circe
            Nel regno dei morti: Tiresia
            L’incontro con la madre Anticlea (riassunto – integrazione al testo)
            L’incontro con Agamennone
            L’ombra di Achille
            Le Sirene
            Scilla e Cariddi
Schede informative e approfondimenti: Il viaggio di Odisseo, Le Sirene



                                                                                                     10
LIBRO XIII-XXIV: IL RITORNO E LA VENDETTA. EPILOGO
            Argo, il cane di Odisseo
            Euriclea
            La strage: Odisseo uccide Antinoo ed Eurimaco
            Il segreto del talamo
La conclusione dell’Odissea

Approfondimento: IL MITO LETTERARIO DI ULISSE
Ulisse in alcuni testi di Dante, Kavafis, Saba e Pavese e cantautori contemporanei.



La scrittura

Prendere appunti
L’utilità di prendere appunti
8 regole per prendere bene gli appunti

La scrittura per paragrafi
L’idea tematica
L’uso delle congiunzioni nel testo scritto

Il riassunto
La divisione in sequenze e la loro titolazione
Trasformazione di frasi in funzione della sintesi
Dalla scaletta al testo


La descrizione
Le caratteristiche del testo descrittivo
La descrizione oggettiva e soggettiva
La descrizione di una persona, un animale, un oggetto e un luogo
L’uso del linguaggio specifico: la descrizione di un’opera d’arte
La descrizione in un testo narrativo

Il testo espositivo

Grammatica

        Il nucleo della frase: i verbi e i suoi argomenti
        Il sintagma verbale e il sintagma nominale soggetto
        Gli argomenti preposizionali o indiretti
        La costruzione passiva, riflessiva e impersonale
        Gli elementi circostanziali della frase:    complementi predicativi
                                                    complemento di termine
                                                    complemento di specificazione
                                                    complemento di denominazione
                                                    complemento partitivo
                                                    complemento di agente e di causa efficiente
        Argomenti del verbo, complementi circostanziali e complementi del nome


                                                                                                  11
       L’analisi logica della frase: gli argomenti espressi con “para-frasi”
       Dalla frase semplice alla frase complessa
       Il rapporto tra i predicati della frase
       I nessi connettivi
       La coordinazione e la subordinazione
       La concordanza verbale nelle subordinate
       Le frasi incidentali
       Il discorso diretto e indiretto
       Le subordinate completive




Padova, 08-06-2011




                                                                               12
                LICEO SCIENTIFICO STATALE “E. CURIEL”

                                Anno Scolastico 2010/2011
                                        PROGRAMMA SVOLTO



DOcente: FLORIANA CHECCHINI

Materia: ITALIANO                                            Classe: 1F


Testi in uso:
PANEBIANCO, VARANI., L’esperienza del testo. La Narrazione
PANEBIANCO, VARANI., L’esperienza del testo. L’epica
NOTARBARTOLO-GRAFFIGNA, Grammaticanuova


Il testo narrativo

Le tecniche narrative
La storia
Fabula e intreccio
Tecniche di alterazione della fabula
Le sequenze
La struttura di base del testo narrativo
        D. LOSINI, Dessert
        I. ASIMOV, Chissà come si divertivano
        R. WILSON, Il ladro

I personaggi
I personaggi della fiaba
Il sistema dei personaggi
Presentazione del personaggio
Caratterizzazione del personaggio

        Anonimo cinese, Chang Fa Mei
        I. ALLENDE, Lettere d’amor tradito
        A. MORAVIA, Non sanno parlare
        H. BOLL, Il pescatore e il turista

Lo spazio e il tempo
Lo spazio
Il tempo
       G. de MAUPASSANT, Il ritorno
       G. de MAUPASSANT, La collana


                                                                          13
       H. BOLL, Viandante se giungi a Spa…..
       F. KAFKA, Il cavaliere nel secchio
       D. BUZZATI, I sette messaggeri
       D. BUZZATI, Le mura di Anagoor

Il narratore, il punto di vista, le tecniche espressive
Autore, narratore, lettore
Il narratore
Il punto di vista
Le parole e i pensieri dei personaggi
        I. CALVINO, Tutto in un punto
        R. HAKUTAGAWA, Nel bosco
        F. BROWN, La sentinella
        J. JOYCE, Eveline

Riassumere un testo narrativo
Le fasi del lavoro
        E.A.POE, La sfinge
        D. BUZZATI, Il colombre
        G. de MAUPASSANT, La collana

La narrazione breve
        G. BOCCACCIO, Nastagio degli Onesti
        R. BRADBURY, Il lago
        H. P. LOVECRAFT, L’estraneo
        L. PIRANDELLO, La giacca stregata
        G. VERGA, Rosso Malpelo
        C. PAVESE, Il nome
        L. PIRANDELLO, La giara
        L. PIRANDELLO, Ciaula scopre la luna

La letteratura d’intrattenimento
Definizioni e origini: il feuilleton
La detective story
        V. HUGO, Jean Valjean
        A. CHRISTIE, Il mistero della camera chiusa

Il romanzo
Lettura personale guidata dei seguenti testi narrativi:
        R. BRADBURY, Fahrenheit 451
        A.D’AVENIA, Bianca come il latte, rossa come il sangue

La fiaba come metafora della vita
H. C. ANDERSEN, Il brutto anatroccolo



                                                                 14
Il genere epico

I poemi omerici
Omero il fondatore della testualità occidentale
Le norme fondamentali del genere epico

ILIADE

Il proemio e i valori della società guerriera
       Il proemio
       La lite tra Achille e Agamennone
       Tersite e Odisseo

Eroismo e umanità
       Ettore e Andromaca
       La morte di Patroclo
       La morte di Ettore
       Achille e Priamo

ODISSEA

Il proemio e l’eroe del ritorno
       Il Proemio
       Il concilio degli dei
       Penelope e Telemaco

Le figure femminili
       Calipso e Odisseo
       Nausicaa

L’avventura e il meraviglioso
       Polifemo
       La maga Circe
       L’incontro di Odisseo con la madre
       L’ombra di Achille
       Le Sirene
       Il naufragio: Scilla e Cariddi

Il ritorno a Itaca
       Odisseo ed Euriclea
       La strage dei pretendentii
       Odisseo e Penelope
La conclusione dell’Odissea
Approfondimento: IL MITO LETTERARIO DI ULISSE
Ulisse in alcuni testi di Dante, Kavafis, Saba e Pavese e cantautori contemporanei.




                                                                                      15
La scrittura

La scrittura per paragrafi
I nessi logici e i connettivi di pensiero
L’uso delle congiunzioni
Prendere appunti

Il riassunto
       Funzione e caratteristiche
       la generalizzazione
       I diversi tipi di sequenze
       la nominalizzazione
       la scaletta
       Il riassunto di un testo narrativo

La descrizione
       La descrizione oggettiva e soggettiva.
       La descrizione di un oggetto
       La descrizione di un animale
       La descrizione di una persona
       La descrizione di un luogo: criteri spaziali e temporali
       Sequenze descrittive di un racconto

Il testo espositivo
Le relazione scientifica


La grammatica

L’organizzazione della frase
       La frase come struttura comunicativa:       Soggetto e predicato
                                                   La frase semplice
                                                   La concordanza soggetto e predicato
                                                   Che cosa può fare da soggetto
                                                   Che cosa può fare da predicato
                                                   Predicato verbale e predicato nominale
                                                   Oltre il soggetto e il predicato

       La frase come struttura sintattica    La frase si organizza intorno al verbo
                                             Che cosa può fare da complemento?
                                             Complementi e argomenti
                                             Classificazione dei verbi in base agli argomenti
                                             Dall’analisi logica alla struttura della frase




                                                                                                16
       La frase e le sue realizzazioni:   La frase complessa
                                          Predicato principale e predicati secondari
                                          Riduzione ed estensione della frase


       La frase come struttura intenzionale:    Tema, rema e successione tematica
                                                Effetti della distinzione tema e rema

Morfologia e significato del verbo

       Le forme del verbo
       Il sistema verbale
       La persona
       Il tempo
       Il modo
       La diatesi
       Le frasi riflessive




Padova, 8 giugno 2011


I rappresentanti                                                             Il docente




                                                                                          17
                 LICEO SCIENTIFICO STATALE “E. CURIEL”

                                   Anno Scolastico 2010/2011
                                        PROGRAMMA SVOLTO
DOcente: FLORIANA CHECCHINI

Materia: LATINO                                                                   Classe: 1^B


Testi in uso:
FLOCCHINI-BACCI-MOSCIO, Expedite. Il latino in 80 lezioni. Vol 1
FLOCCHINI-BACCI-MOSCIO, Expedite. Grammatica essenziale


Ripasso di analisi logica
Differenze tra italiano e latino
Suoni e lettere del latino
La prima declinazione dei sostantivi
Gli aggettivi femminili in -a
l’indicativo presente e imperfetto di sum
Complementi di causa e di fine
Le quattro coniugazioni regolari
L’indicativo presente attivo e passivo
Complementi di agente e causa efficiente
Dativo di possesso
La seconda declinazione dei sostantivi
Gli aggettivi della prima classe
Le funzioni dell’ablativo: luogo, mezzo e compagnia
Le congiunzioni coordinanti
Verbi attivi a coniugazione mista
Complementi di luogo
L’indicativo imperfetto attivo e passivo
La formazione degli avverbi
Gli aggettivi pronominali e sostantivati
Gli aggettivi possessivi e l’uso di suus / eius
Complementi di materia, causa e argomento
La terza declinazione dei sostantivi: I gruppo
La ricerca del nominativo dei sostantivi della terza declinazione
La coniugazione dei verbi anomali

La terza declinazione dei sostantivi: II e III gruppo
Le preposizioni di tempo e di luogo
L’imperativo presente
I pronomi personali
Le particolarità della III declinazione
Lessico ad altissima frequenza della terza declinazione: il lessico militare e della politica
Il perfetto attivo e formazione del tema del perfetto
Il passivo impersonale
I pronomi relativi: casi retti


La proposizione causale
La proposizione temporale introdotta da dum e cum
Il perfetto passivo
Piuccheperfetto e futuro
La struttura di verbi composti
Le funzioni del dativo
Verbi che richiedono l’oggetto in dativo
Gli aggettivi della II classe
IV e V declinazione dei sostantivi

                                                                                                18
La proposizione circostanziale temporale (approfondimento)
L’uso dell’indicativo futuro anteriore
Le proposizioni introdotte da quod


Il congiuntivo presente e imperfetto
Le subordinate introdotte da ut/ne: volitive e finali
il congiuntivo perfetto e piuccheperfetto
La proposizione narrativa
Le funzioni di cum



Moduli tematici:
Gli dei e la religione a Roma (scheda)
La famiglia romana
        La famiglia di Cornelia
        Il lessico della famiglia


Il mos maiorum (attività a classi aperte – in collaborazione con la 1^I)
        Il mos maiorum e la preminenza dello stato sul cittadino
        Il vocabolario dei valori della tradizione
        Lussuria e avidità portano al tramonto della Virtus (da Sallustio)
        La pietas erga patriam di Coriolano (da Eutropio)
        La morigeratezza di Agesilao (laboratorio di traduzione)
        Il ritratto di Catilina (da Sallustio)
        Gli antichi costumi (da Sallustio)
        L’agricola: modello ideale del civis Romanus nei primi secoli della repubblica



Padova, 6 giugno 2011




                                                                                         19

								
To top