Salve volevo comunicare a tutti che ho finito l'aggiornamento del

Document Sample
Salve volevo comunicare a tutti che ho finito l'aggiornamento del Powered By Docstoc
					Numero 29,agosto/settembre 2006.Ambasciata d'Italia Teheran.81, Ave. Neauphle Le Chateau                 e-mail: massimo.palozzi@esteri.it
Disclaimer. Il presente foglio elettronico non è un documento ufficiale dell' Ambasciata, ma solo un servizio di informazione reso alla
comunità italiana a cui tutti possono accedere gratuitamente. Esso non impegna il Governo italiano e rispetta pienamente la vigente legislazione
iraniana. “Buon Giorno Teheran” si riceve a titolo individuale e l' Ambasciata non si considera responsabile per l’uso improprio eventualmente
fattone dai lettori.    Il giornalino si puo` consultare anche sul sito web dell’Ambasciata all’indirizzo:   http:// www.ambteheran.esteri.it




  Buon Giorno Teheran !    Giornalino elettronico della comunità italiana in Iran

   In questo numero:                                      Rubriche:
                                                          5. Ciacole                    e                  7 Eventi e ventuno
   1.   Incontro Prodi                                    Comunita`.                                       Le attività culturali in Iran
   Ahmadinejad a New                                      Notizie in breve:                                e con l’Iran.
   York. D’Alema vede                                     - Erika Atzori                                        - BAM
   Mottaki.              Larijani             a           - Lorenzo Kihlgren                               La visita del Direttore
                                                          - Stefano Barocci                                Proietti
   Roma
                                                          - Vanna Vannuccini                                    - Immagini della
                                                          - UNHCR
   2. Casini a Teheran.                                   - Anastasis
                                                                                                                     Persia
   Visita     del      Presidente
                                                                                                           Il nuovo sito del Prof.
                                                          - Giorgio Agamben
   dell’Unione Interparlamentare                                                                           Riccardo Zipoli

   3. Inizia l’anno                                       6. Valigie e bagagli. Chi                        8. Economia.
                                                          parte e chi arriva:
   scolastico alla Della                                  - Alitalia
                                                                                                           - ENI
                                                                                                           Visita del Vice Presidente
   Valle                                                  - Carmine Corvo
                                                                                                           Vella
                                                          - Franco Capoccia
                                                          - Sandra Vitale                                  - IES
   4. Ramadan.        Mille ed                            - I Beltrame                                     Visita del Presidente
   una nota. Pillole di cultura                           - Michail Postl
                                                                                                           Vannucci
   persiana                                               - Sabrina Alaimo

                                                          **************

1. Il Presidente Prodi incontra Ahmadinejad.
Ai margini della LXI Assemblea Generale delle Nazioni Unite,
incontri anche D’Alema-Mottaki e Dini-Araqchi. Prodi ed il
Presidente pachistano Musharraf ospitano un evento sociale
con Kofi Annan e circa 50 Ministri degli Esteri. Larijani a Roma




Negli ultimi tempi i contatti diplomatici tra Italia ed Iran hanno subito una forte
accelerazione. Ai margini di lavori della 61ma Assemblea Generale delle Nazioni Unite a
New York il Presidente del Consiglio Romano Prodi, primo Capo di Governo europeo,
ha incontrato il Presidente Ahmadinejad. Secondo quanto riferisce un comunicato di
                                                                                                                                             1
Numero 29,agosto/settembre 2006.Ambasciata d'Italia Teheran.81, Ave. Neauphle Le Chateau                 e-mail: massimo.palozzi@esteri.it
Disclaimer. Il presente foglio elettronico non è un documento ufficiale dell' Ambasciata, ma solo un servizio di informazione reso alla
comunità italiana a cui tutti possono accedere gratuitamente. Esso non impegna il Governo italiano e rispetta pienamente la vigente legislazione
iraniana. “Buon Giorno Teheran” si riceve a titolo individuale e l' Ambasciata non si considera responsabile per l’uso improprio eventualmente
fattone dai lettori.    Il giornalino si puo` consultare anche sul sito web dell’Ambasciata all’indirizzo:   http:// www.ambteheran.esteri.it


Palazzo Chigi il Presidente Prodi ha ricordato ad Ahmadinejad che il ruolo che ci si
aspetta dall' Iran e' quello di favorire la stabilizzazione della regione e le dichiarazioni
che mettono in questione il diritto all' esistenza di Israele non vanno in tale direzione.
Ahmadinejad - riferisce il comunicato - ha indicato che l' Iran e' disponibile a negoziare,
ma che occorre flessibilita' da tutte e due le parti.Per parte sua Ahamadinejad ha
dichiarato alla stampa iraniana che l’incontro e` stato molto positivo. Egli avrebbe
espresso apprezzamento per il ruolo italiano nella crisi libanese, senza peraltro mancare
di criticare chi (al contrario dell’Italia) ha preferito l’inazione. Presso le Nazioni Unite vi
sono stati anche un colloquio tra il Ministro degli Esteri D’Alema ed il suo omologo
Mottaki ed un incontro tra la delegazione parlamentare italiana, guidata dal Presidente
Dini e la delegazione iraniana guidata dal Vice Ministro degli Esteri Araqchi. Degno di
nota che, sempre a New York il Presidente Prodi ed il suo omologo pachistano
Musharraf il 20 settembre hanno offerto una cena a tutte le delegazioni dell’ONU per
rilanciare il tema della roforma delle Nazioni Unite. L’evento ha avuto un grnde successo
e vi hanno partecipato il Segretario Generale dell’ONU, Kofi Annam, e circa 50 ministri
degli Esteri e rappresentanti di Governo del mondo intero, tra cui il Ministro degli Esteri
della Cina, quello dello del Messico ecc. ecc. Da ultimo, nei contatti diplomatici di
quest’estate non si puo` dimenticare la visita a Roma il Segretario del Consiglio Supremo
per la Sicurezza Nazionale e Capo negoziatore sulla questione nucleare Larijani, la
seconda in due mesi. A Roma Larijani e` stato ricevuto dal Ministreo D’Alema e dal
Presidente del Consiglio Prodi.


2. Visita a Teheran dell’On. Pierferdinando
Casini. Il Presidente dell’Unione Interparlamentare ricevuto
dal Presidente Ahmadinejad




L’On. Pier Ferdinando Casini, e` venuto in visita a Teheran il 9 e 10 settembre nella sua
veste di Presidente dell'Unione interparlamentare (UIP). L’On. Casini e la sua
delegazione hanno incontrato il Presidente Ahmadinejad, il Ministro degli Esteri
Mottaki, il Presidente del Parlamento iraniano Haddad Adel, il Presidente del Consiglio
dei Guardiani Jannati nonche’il Presidente del Consiglio Esecutivo della Sezione
iraniana della UIP Falahat-Pisheh. Con le sue controparti iraniane il presidente
dell'Unione interparlamentare ha parlato della questione nucleare e della difficile
situazione mediorientale. ''L'intendimento dell'Onu, e in questo senso anche dell'UIP - ha
dichiarato all'Ansa Casini, - e' quello di esplorare ogni strada di dialogo per risolvere una
                                                                                                                                             2
Numero 29,agosto/settembre 2006.Ambasciata d'Italia Teheran.81, Ave. Neauphle Le Chateau                 e-mail: massimo.palozzi@esteri.it
Disclaimer. Il presente foglio elettronico non è un documento ufficiale dell' Ambasciata, ma solo un servizio di informazione reso alla
comunità italiana a cui tutti possono accedere gratuitamente. Esso non impegna il Governo italiano e rispetta pienamente la vigente legislazione
iraniana. “Buon Giorno Teheran” si riceve a titolo individuale e l' Ambasciata non si considera responsabile per l’uso improprio eventualmente
fattone dai lettori.    Il giornalino si puo` consultare anche sul sito web dell’Ambasciata all’indirizzo:   http:// www.ambteheran.esteri.it


crisi che puo' essere gravissima per l'umanita`. E' inutile negare che le posizioni sono
molto distanti, anche se colgo ipotesi su cui e' possibile ragionare''.



3.        Inizio anno scolastico alla scuola italiana.
L’anno scolastico e` iniziato ed, alla scuola italiano Pietro della Valle, si e` tenuta il 24
settembre la consueta riunione di inizio anno con i genitori degli alunni per presentare i
programmi, le attivita` e le novita` di quest`anno. Alla presenza di una cinquantina di
genitori (tra cui si notavano anche gli Ambasciatori di Bulgaria e di Georgia, la
Signora Hoshino, moglie del Consigliere dell’Ambasciata del Giappone e l’Addetto
Culturale dell’Ambasciata d’Italia, dottoressa Ferraro) il Commissario straordinario e`
Giorgio Malavolti, il Direttore Soriano, la Preside Gallelli ed il Cons. Beltrame
dell’Ambasciata hanno illustrato lo sforzo finora fatto per la sistemazione antisismica
della scuola ed i programmi per la prosecuzione di tale sforzo in futuro, i nuovi
organigrammi ed il quadro delle attivita` didattiche previste. La nomina della
Professoressa (che tutti ricordiamo per la sua interpretazione dei testi d Alda Merini
nell’evento conclusivo dello scorso anno scolastico) come nuovo Preside di Medie e
Liceo e` una novita` nel segno della continuita` e della crescita interna del gruppo dei
docenti della scuola. Anna Gallelli e` infatti legata alla scuola da molti anni e tutti hanno
apprezzato l’entusiasmo con cui ha assunto questa nuova responsabilità per cui era pronta
da tempo e la validità` dei suoi progetti di integrare la didattica con visite nel Paese e
contatti con le altre scuole internazionali di Teheran.



4. Mille e una nota: pillole di cultura                                                                     persiana.                 Le
festività del RAMADAN.
  Il 25 settembre e` iniziato anche in Iran il Ramadan,rispettando la tradizione secondo la
quale nel maggiore Paese sciita del mondo il mese del digiuno comincia un giorno dopo i
Paesi arabi sunniti. L'annuncio dell'inizio del digiuno viene dato quando viene scorto il
primo spicchio della luna del Ramadan, che e' per l’appunto uno dei dodici mesi lunari
del calendario arabo-islamico. In Iran a differenza che nei Paesi arabi, il calendario lunare
islamico viene seguito per la celebrazione delle ricorrenze religiose, mentre il calendario
normalmente utilizzato non e` lunare, ma il tra dizionario calendario solare di origine
zoroastriana. Nonostante prescriva il digiuno rituale dall’alba al tramonto Ramadan, o
Ramezan come si dice qui, e` anche un periodo di festa e non solo di penitenza
paragonabile come da noi la quaresima. L'Eftar, la rottura del digiuno al calare del sole,
e` infatti un momento di festa ed un occasione per andare a visitare e ritrovarsi con
parenti ed amici. Questo clima di festa e` sottolineato anche dai dolci tradizionali che si
preparano appositamente per il Ramadan. Tra questi uno e` la Khaghineh, delle crepes
dolci alla vaniglia. Come si preapara la Khaghineh? Ecco la ricetta per 10 persone:

5 uova
5 cucchiai di farina bianca
                                                                                                                                             3
Numero 29,agosto/settembre 2006.Ambasciata d'Italia Teheran.81, Ave. Neauphle Le Chateau                 e-mail: massimo.palozzi@esteri.it
Disclaimer. Il presente foglio elettronico non è un documento ufficiale dell' Ambasciata, ma solo un servizio di informazione reso alla
comunità italiana a cui tutti possono accedere gratuitamente. Esso non impegna il Governo italiano e rispetta pienamente la vigente legislazione
iraniana. “Buon Giorno Teheran” si riceve a titolo individuale e l' Ambasciata non si considera responsabile per l’uso improprio eventualmente
fattone dai lettori.    Il giornalino si puo` consultare anche sul sito web dell’Ambasciata all’indirizzo:   http:// www.ambteheran.esteri.it


5 bicchierini di zucchero (l’Estekan, il tradizionale bicchierini di vetro da te`= 180-200
grammi)
1 Estekan di latte o acqua
1 cucchiaino da te' di vaniglia in polvere
1 cucchiaino da te' di zafferano

preparazione caramello:
spargere i 5 estekan di zucchero in una teglia,
coprire d'acqua (1 centimetro sopra il livello dello zucchero),
aggiungere il cucchiaino di zafferano,
mischiare con cucchiaio di legno,
cuocere a fuoco lento per circa 30 minuti, rimestando di tanto in tanto.

preparazione impasto per le crepes:
frullare a mano la vaniglia, l'estekan di latte/acqua, la farina bianca e le uova finche' il
tutto non diviene uniforme e cremoso;
prescaldare la padella, versare la voluta quantita' d'impasto (massimo 2 millimetri di
spessore) e soffriggere da entrambi i lati.
una volta cucinato il tutto, formare degli involtini (tipo crepes) cospargendoli di
caramello sia all'interno che all'esterno e mettere la teglia in forno
preriscaldato per 5-10 minuti, oppure su fuoco dopo aver coperto.



5. CIACOLE & COMUNITA`. NOTIZIE IN BREVE
Da Bologna a Teheran
Sono giunti presso l’Ambasciata due nuovi tirocinanti del programma MAE-CRUI (la
Conferenza dei Rettori delle Università italiane), che prevede l’invio presso le
Ambasciate del mondo di giovani laureandi delle Università consociate. Il programma
e` da anni attivo anche a Teheran dove sono ora giunti i giovani Erika Atzori e
Lorenzo Kihlgren, entrambi dell’Universita` di Bologna.

Il Prof. Stefano Barocci
E` tornato in Iran il Prof. Barocci, docente dell’Universita` di Macerata. Barocci, che
sta elaborando uno studio sulle relazioni economiche tra Turchia ed Iran, ha
incontrato il Dr. Sohrab Shahabi, Vice Segretario Generale dell’ECO (organizzazione
di cooperazione economica regionale di cui fanno paerte sia l’Iran che la Truchia) ed
il sig. Hagoo, della Camera di Commercio Italia-Iran

Giornalisti: Vanna Vannuccini.
E` tornata in Iran Vanna Vannuccini, nota ed apprezzata giornalista di Repubblica,
recente autrice del libro “Rosa e` il colore della Persia”, che ha registrato un notevole
successo editoriale.

La Newsletter dell’Alto Commissariato per i Rifugiati (UNHCR) ringrazia
l’Italia
L’ultimo numero della New Letter dell’UNHCR riporta la notizia della proiezione del
Film iraniano “Baran” (del regista Majidi, sulla vita dei rifugiati afgani in Iran) l’8

                                                                                                                                             4
Numero 29,agosto/settembre 2006.Ambasciata d'Italia Teheran.81, Ave. Neauphle Le Chateau                 e-mail: massimo.palozzi@esteri.it
Disclaimer. Il presente foglio elettronico non è un documento ufficiale dell' Ambasciata, ma solo un servizio di informazione reso alla
comunità italiana a cui tutti possono accedere gratuitamente. Esso non impegna il Governo italiano e rispetta pienamente la vigente legislazione
iraniana. “Buon Giorno Teheran” si riceve a titolo individuale e l' Ambasciata non si considera responsabile per l’uso improprio eventualmente
fattone dai lettori.    Il giornalino si puo` consultare anche sul sito web dell’Ambasciata all’indirizzo:   http:// www.ambteheran.esteri.it


luglio scorso presso la Residenza                                    di     Farmanieh             ed      ospita        un      editoriale
dell’Ambasciatore Roberto Toscano.




L’UNHCR ha organizzato una partita di calcio di beneficenza per i profughi
afgani.
La partita, giocata il 22 settembre nella residenza dell’Ambasciatore di Turchia, ha
visto anche alcuni giocatori del paese campione del mondo. Nella foto, Alfonso Di
Riso e Francesco Moschetta.

Anastasis
E` tornata in Iran per seguire il proseguimento dei lavori di restauro della Chiesa del
Santo Rosario di Isfahan una delegazione dell’Associazione Anastasis.

Giorgio Aganben
Il Prof. Agamben – filosofo italiano di fama internazionale – e` passato per Teheran
per alcune conferenze.




6. Valigie e bagagli.
Chi parte e chi arriva

Alitalia
E` arrivato il nuovo responsabile Alitalia per l’Iran in sostituzione di Sandro
Colombo, rientrato in Europa. E` George Athanassiou, greco di cittadinanza, ma
assolutamente italianizzato. George Athanassiou viene da Damasco, dove
occupava lo stesso incarico.


Carmine Corvo
Grosse novita` in Ambasciata, dove ai fisiologici avvicendamenti, si sommano dei
nuovi arrivi. Tra questi vi e` quello del Dott. Carmine Corvo, il nuovo Addetto
antidroga. Il dott. Corvo proviene dalla DCSA (Direzione Centrale Servizi Antidroga)
e conosce gia` l’Iran per esserci gia` venuto varie volte in missione, come
regolarmente riferito da BGT.


A volte ritornano: Franco Capoccia
E` tornato presso l’Ambasciata a Teheran, Franco Capoccia, che gia` era stato qui
negli anni ’90. Franco Capoccia sostituisce Antonio Tranquilli, rientrato in Italia.
                                                                                                                                             5
Numero 29,agosto/settembre 2006.Ambasciata d'Italia Teheran.81, Ave. Neauphle Le Chateau                 e-mail: massimo.palozzi@esteri.it
Disclaimer. Il presente foglio elettronico non è un documento ufficiale dell' Ambasciata, ma solo un servizio di informazione reso alla
comunità italiana a cui tutti possono accedere gratuitamente. Esso non impegna il Governo italiano e rispetta pienamente la vigente legislazione
iraniana. “Buon Giorno Teheran” si riceve a titolo individuale e l' Ambasciata non si considera responsabile per l’uso improprio eventualmente
fattone dai lettori.    Il giornalino si puo` consultare anche sul sito web dell’Ambasciata all’indirizzo:   http:// www.ambteheran.esteri.it




Da Dubai a Teheran
E` giunta in Iran Sandra Vitale, una nuova dipendente dell’Ambasciata proveniente
da Dubai dove lavorava nell’Agenzia Consolare di quell’Emirato. Sandra Vitale
sostituisce Barbara Ronchietto, rientrata in Italia.

Pensionamento
Domenico Basanisi e’ rientrato in Italia, al suo posto sta per arrivare da Roma il
Dott. Aldo Volini.

I Beltrame partono
Dopo tre anni e mezzo, lasciano l’Iran i Beltrame: Stefano, Consigliere
all’Ambasciata; Nicoletta, motorino sociale della comunita` internazionale di
Teheran e le tre bimbe: Eleonora, Francesca e Camilla, piccole ma gia` molto
conosciute. I Beltrame si trasferiscono a Washington e la gran quantita` di eventi
sociali di saluto a cui la nostra piccola comunita`ha dovuto sottoporsi e` una misura
dell’affetto che li ha circondati.

L’Amb. Micheael Postl
Cambio della guardia all’ambasciata austriaca. Il nuovo Ambasciatore Micheael
Postl parla molto bene l’italiano ed ha lui va il nostro benvenuto.

Sabrina Alaimo
Sabrina Alaimo e` la nuova insegnante di italiano e latino al liceo Pietro della Valle.
Sabrina e` giunta in Iran al seguito del marito Ivan, che lavora per la Nokia.

Nokia
Sono giunti in Iran tre italiani dipendenti della Nokia: Ivan Gallo, Davide Calvi e
Alessandro Maccari.




7. Eventi e ventuno.
Le attività culturali in Iran e con l’Iran
L’Italia per la ricostruzione della cittadella di Bam
Il 19 agosto il Dr. Giuseppe Proietti, direttore del Dipartimento Ricerca,
Innovazione ed Orientamento del Ministero per i Beni e le Attivita'
Culturali, ha presentato insieme agli architetti Mario Lolli Ghetti e Pia
Petrangeli il progetto finale per la ristrutturazione della Torre n. 1 di
Argh-e Bam, l'imponente citta'-fortezza quasi completamente distrutta dal
rovinoso terromoto che ha colpito l'area di Bam nel dicembre 2003. Il
lavoro di ristrutturazione, che verra' svolto congiuntamente da tecnici ed
esperti italiani ed iraniani, avra' inizio tra meno di un mese e sara' il
primo     intervento     operativo    avviato     presso    la    Cittadella.     Nella
presentazione, avvenuta presso l'edificio dell'Organizzazione per i Beni
Culturali ed il Turismo del'Iran alla presenza dell'Ambasciatore Roberto Toscano,
dell’Addetto culturale Felicetta Ferraro e del Responsabile dei Beni Culturali Iraniani,
                                                                                      6
Numero 29,agosto/settembre 2006.Ambasciata d'Italia Teheran.81, Ave. Neauphle Le Chateau                 e-mail: massimo.palozzi@esteri.it
Disclaimer. Il presente foglio elettronico non è un documento ufficiale dell' Ambasciata, ma solo un servizio di informazione reso alla
comunità italiana a cui tutti possono accedere gratuitamente. Esso non impegna il Governo italiano e rispetta pienamente la vigente legislazione
iraniana. “Buon Giorno Teheran” si riceve a titolo individuale e l' Ambasciata non si considera responsabile per l’uso improprio eventualmente
fattone dai lettori.    Il giornalino si puo` consultare anche sul sito web dell’Ambasciata all’indirizzo:   http:// www.ambteheran.esteri.it


Hoj. Taha Hashemi, e di numerosi esperti iraniani del settore, il Dr. Proietti, che ha
curato personalmente il progetto insieme ai tecnici del MinBac, ha sottolineato il
carattere innovativo della proposta italiana per le tecniche ed i materiali
utilizzati.


SEGNALAZIONI

Immagini della Persia: il novo sito del Prof. Riccardo Zipoli

Il prof. Zipoli ha creato un il sito web (www.riccardozipoli.com) dedicato alla
sua attività fotografica. Al momento il sito comprende 16 gallerie per un totale di 173
fotografie tutte aventi come soggetto la Persia. Il sito verrà integrato progressivamente
con fotografie sia di nuova realizzazione sia tratte dall’ archivio del Professore che,
iniziato     nel     1972,    ha     collezioni     da     più      di    trenta    paesi.



8. Economia.
Le imprese italiane in Iran e non solo

ENI
La nuova visita a Teheran del Vice Presidente per il Nord Africa e Medio Oriente del
gruppo ENI, Dott. Antonio Vella, conferma l’interesse strategico del gruppo italiano a
mantenere la propria presenza in Iran.

IES
E` tornato in Iran, nel quadro dei sui regolari contatti con la NIOC ed il Ministero del
Petrolio, Adolfo Vannucci della IES di Mantova.




                                                                                                                                             7

				
DOCUMENT INFO
Shared By:
Categories:
Tags:
Stats:
views:11
posted:3/1/2012
language:Italian
pages:7