OCCIDENTE #67 - 14/02/2012 by mirco911

VIEWS: 42 PAGES: 4

Agenzia di informazione diretta da Guido Virzi
Bisettimanale di formazione e controinformazione.

More Info
									  Le ricette Lib-Lab sono proprio quelle del quasi Default e le ripropongono (Pag. 2)




  ò




  /informazioni- commenti-opinioni –immagini /
  / informazioni - commenti- opinioni –immagini /
 “

  “Se l’Occidente si alza per difendersi, sotto un altro nome, con un altro viso e con
  niente che sia la proiezione del Passato, rinascerà l’Ordine di Sparta.” -M Bardèche-

  Palermo------------------n° 67-------------14 Gennaio 2012


                                                                                               “Dagospia” impietosamente fa sapere,
                                                                                               agli addetti ai lavori ,che la visita di
                                                                                               Monti in America non ha raccattato un
                                                                                               solo rigo dalla grande stampa Usa. In
                                                                                               Italia uno spreco immane di bava per
                                                                                               enfatizzare l’Evento, farcendolo di Lodi
                                                                                               al Professore e di Grande Impressione
                                                                                               da Lui suscitata. Ma negli States pare
                                                                                               proprio che nessuno si sia accorto della
                                                                                               Visita Ufficiale del Premier italiano.
                                                                                               Nemmeno un boxino in prima pagina
                                                                                               nei primi trecento (per vendite)
                                                                                               quotidiani americani . Solo un
                                                                                               quadratino sul “Washington Post”, a
                                                                                               pagina 12. Meno di un tamponamento
                                                                                               in centro con feriti. Evidentemente, per
                                                                                               l’occasione il Corriere, Repubblica e la
                                                                                               stampa hanno condito perlomeno con
                                                                                               un po’ di enfasi. Forse perdare ad
                                                                                               intendere che il Mondo , rispetto a
                                                                                               Berlusconi, oggi vede un balzo avanti.
                                                                                               Ma la Verità vera è che le visite dei
                                                                                               Premiers italiani qui si son sempre
                                                                                               rappresentate come Successi
                                                                                               Folgoranti, mentre al di là dell’Oceano
                                                                                               erano considerate un Nulla assoluto.
                                                                                               Poco più delle visite protocollari dei
                                                                                               leaders delle nazioni del Terzo Mondo.
                                                                                               No, abbiamo smesso da tempo di essere
                                                                                               d’un qualche interesse per i Capi della
                                                                                               Casa Bianca. Siamo stati in qualche
                                                                                               modo comprimari fino a quando vi fu
                                                                                               clima di guerra fredda col blocco
Forse dopo la scoppiettante era-Berlusconi, l’Italia, per riequilibrio, avvertiva il bisogno   sovietico, perché ci ritrovammo “posto
di un uomo che non facesse promesse sapendo di non poterle mantenere, e anzi                   di frontiera”, portaerei possibile, ma
esercitasse anche alla buona, il diritto-dovere di rappresentare la situazione per quella      anche territorio sotto pericolo per la
che è e per quella che potrebbe diventare. Una specie di grigio Gandalf.                       presenza del più forte partito comunista
Tutto questo è facilmente comprensibile, ed è inutile perdere tempo a enumerarne i             dell’Occidente. Fu allora che l’America
molti perché. Più utile, forse, è adesso mettere in guardia in primo luogo noi stessi dalla    aprì i cordoni della sua borsa per
retorica conformistica che si può sviluppare, e in parte si sta già sviluppando, in            sorreggere e rafforzare il debole potere
materia. Monti      s’è auto-presentato come il nonno saggio ed esperto. Posato.               dei democristiani. Poi il Nulla. Alleati
Il nonno saggio, esperto e fidato va benissimo, in specie se lo si raffronta con i papà (e     sì, ma poco affidabili, scivolosi. Con la
perché no anche con molte mamme) invecchiati senza neanche accorgersene che ci                 guerra di Libia poi si toccò il fondo.
hanno regalato un deserto di politica che con la crisi attuale, e non solo da noi, ha          Bastò aver a che fare con la Francia e la
moltissimo da spartire: oltretutto a differenza di loro conosce bene, tanti “meccanismi”.      flotta inglese. Noi”ci offrimmo” senza
Monti, non è un politico professionale,ma i fondamentali li sa bene e in politica, come        fiatare. Perché perder tempo a capire
nel calcio, la cosa conta assai. Ma basta? E, se basta (e almeno sul piano del bluff           l’Italia. Mica ha la produttività della
internazionale, per l’Italia sembrerebbe di sì, perché non si ricorda altro Paese              Germania o la capacità finanziaria del
                                                                                               Giappone….Già, tra gli Sconfitti della
transustanziato da canaglia in esempio di virtù nel volgere di così poco tempo), quanto
                                                                                               II Guerra Mondiale siamo gli unici a
può durare?Quanto può reggere l’immagine del Nonno Avveduto Boiardo di Stato, del
                                                                                               non esserci rialzati, a non aver
nonno Richelieu, del nonnino “consigliori” ?
                                                                                               imboccato una via precisa. Sospesi nel
La risposta difficilmente possiamo trovarla nelle laudi mediatiche, anche se del tutto
                                                                                               Limbo. Inchiodati al ruolo di Sconfitti
disinteressate (ed è da discutere), anche se animate dalle migliori intenzioni di questo
                                                                                               tutto sommato comici, di Guerre
mondo (e sarebbe da discutere anche questo). Per tornare alla metafora da cui s’è
                                                                                               Pacioccone. Mazziati e contenti.
partiti anche stavolta: il ritorno del nonno “sapientino”funziona, in prospettiva, se il       Allegroni. Da trattare con le pinze, a
nonno conosce e ama i nipoti, sa raccontare loro cose importanti , ma è pure capace di         distanza perché pasticcioni ed anche un
ascoltarli e di prospettare assieme a loro non dei domani che cantano, si capisce, ma          po’ mascalzoni. Monti compreso.
dei domani gravidi di Disagi . E Su questo, purtroppo, proprio non ci siamo.
                                                                                 Lib-Lab
                                               Ancora in giro le vecchie ricette Lib




Cos’è Monti, in sostanza ? E’ il curatore fallimentare dei guasti e degli errori plateali della Politica
italiana. Il pagatore di Debiti. Ma quel far debiti da parte dello Stato italiano non fu affatto
incidentale , fu invece del tutto funzionale al tentativo di dimostrare che anche noi potevamo
divenire una "affluent society" .Che cominciò esattamente col Craxismo e con la sua politica
                                     he         rispondente ad un astratto Disegno Ideologico e
folle delle Cattedrali nel Deserto. Che era poi risp
Politico di “Progresso in marcia”, di “Nuovo che avanza” .Ricordiamo esattamente che allora
                                                         21-22 % : UNA FOLLIA .Ed il tutto
Bot e Cct venivano pagati dallo Stato all'interesse del 21
per mostrare al volgo grandi opere pubbliche e per suggerirgli che il socialismo era "il
domani che canta" contro il ristagno della vecchia Dc..Paghiamo ANCORA QUEI
DEBITI..E ci si parla di "retrò" quando parliamo di senso dello Stato e della Nazione
                            RO
?"Retrodatato" DAVVERO è chi dal centrodestra senza libri o dalla Sinistra plebea
continua a blaterare in giro la reiterazione di quegli errori MORTALI.Quanto alle Risorse
non ci pare che acquistarle a credito da altri ci abbia dato Garanzie di Benessere e Stabilità....Con
le medesime Risorse di oggi ed il medesimo sottosuolo, in altre fasi storiche, abbiamo avuto
momenti dignitosissimi. Perfino da primato. La velleità del copiare altrui stili di vita ci ha
IMPOVERITI, sia come solidità contabile dello Stato, sia moralmente come Comunità. Ci sembra
difficile che oggi qualcuno possa venirci a magnificare le virtù del Libero Mercato Rampante. Non
                  ci
basta essere amici degli Americani per sognare TUTTI uno stile di vita stile Dinasty o Dallas.
L'impazzimento valoriale ci ha fatti guardare in uno specchio concavo e deformante. Dovevamo
commisurarci con ciò che SIAMO IN REALTA'. I Debiti non sono Risorse. Si doveva usar con  usare
Intelligenza e lungimiranza QUEL CHE C'E' DAVVERO. Cominciando col valorizzare al
Massimo la nostra potenzialità intellettiva e culturale. Puntando sulla Qualità. Promuovendola ed
incentivandola. Il "davanti" ed il "retrò" sono valutazioni di comodo promosse dall'alto del Potere
attuale , in nome d'un Pensiero tanto "debole" da portarci tra LIB e LAB alternati ,intercalati e
miscelati , nè più , nè meno che ALLA CONCLAMATA DEBACLE ODIERNA. Una vera e
propria Caporetto che dovrebbe far perdere ogni Alb      Albagia ai "Nuovisti". Ed indurli ad un
dignitoso, pudibondo Silenzio.

                        In forse persino una norma di semplificazione su cui SEMBRAVA
                                                                              “salvare”
                          ci fosse l’Unanimità. Adesso i Soliti Noti vogliono “

  p


Che fine faranno le Province? Il governo le vuole eliminare, ma in Parlamento si lotta
per farle vivere ancora. In primavera in otto enti locali dovrebbero esserci le elezioni,
ma arriverà il commissario prefettizio. Il presidente della Repubblica Napolitano -
                            to
scrive Repubblica - ha dato l'ultimatum: "Occorre fare un punto e scegliere una
strada e risolvere il problema con razionalità". Pd e Pdl concordano sulla necessità di
una nuova disciplina che non preveda però la loro cancellazione, il governo vuole
                               re
cancellarle- Ma qui a rafforzare Pd e PdL accorre anche la Lega. Lunedì il ministro
dell'Interno Cancellieri ha già fissato un vertice coi responsabili enti locali dei
                                           punto-chiave del governo Monti perché,
partiti. Il taglio delle Province è un punto
                                                        ridotte
nonostante nel 2011 le spese degli enti locali si siano ridott del 14% rispetto al 2008,
l'ultimo conto pubblicato dall'Istat informa che dal 1999 al 2010 la spesa pubblica
                                        miliardi.
per le Province è passata da 4,6 a 12,5 miliardi

 -POLEMICHE SUI TRE NUOVI CACCIABOMBARDIERI ITALIANI        ITALIANI-..se una Nazione
non porta le sue armi, si ritrova col portare quelle degli altri.....Vogliamo prefigurare
   forse un'Italia-Repubblica di Andorra ????E poi, ma Signori nostri, che razza di
   polemica è quella su TRE (dicansi 3 !) aerei da guerra ? Credete che nel 2012 si
possano tenere ancora i Caproni, i Savoia-  -Marchetti o i Cavallini rampanti biplano di
Baracca ? E con tre aerei CHI dovremmo MAI sopraffare ? Il Principato di Monaco ??
                                              settarie lasciamole ai Centri Sociali e a
  Per favore ! Certe polemiche marginali e sett
Vendola ....Soprattutto certo pacifismo peloso che tifa invece per le guerriglie "altrui"
                 e certo antimilitarismo d'accatto fuori dalla realtà.....
QUALE MAI sarebbe la Nazione "buona" che non s'attrezza alla difesa ? Forse lo fu il
  solo Tibet.....E vedete che fine ha fatto...Mica viviamo in un mondo di pecore.....
  m       Oppure i nostri aerei li chiediamo in comodato d'uso agli Usa...???
                                                                                    L'ex sindaco di Gubbio
                                                                                      Orfeo Goracci (Rc),            NAUFRAGIO
                                                                                    attuale vice presidente
                                                                                    del Consiglio regionale          UNIVERSALE
                                                                                      dell'Umbria è stato
                                                                                     arrestato stamani dai
                                                                                     carabinieri che hanno
                                                                                     eseguito in tutto nove
                                                                                     ordinanze di custodia
                                                                                      cautelare, cinque in
                                                                                      carcere e quattro ai
                                                                                       domiciliari. A loro
                                                                                         carico verrebbe
                                                                                      ipotizzata - secondo
                                                                                      quanto si è appreso
                                                                                       finora - l'accusa di
                                                                                         associazione per
                                                                                     delinquere finalizzata
                                                                                    all'abuso di ufficio e ad
                                                                                         altri reati. Sulla
                                                                                          inchiesta viene
                  Un avvenire all’estero per i Giovani Italiani. In contatto          mantenuto il riserbo
                 con l’Europa che conta e che corre. Un Avvenire di Pulizia.               più assoluto.
                                                                                           Ovviamente.

                             Donna Assunta Almirante vuole la Verità sul Patrimonio del MSI



                           Qualcuno con quei soldi ci
                           vorrebbe pure arricchire !
                                    pu
"Chi ha ragione nella lite sui beni ex An? "Nessuno. Tutti questi signori si sono appropriati di beni
che non hanno mai acquistato e che non sono loro". Lo dice Assunta Almirante, vedova dell’ex
                                                              della
segretario del Msi Giorgio, in un’intervista al Corriere dell Sera. Si tratta di beni, aggiunge, che
sono del Movimento sociale italiano "comprati con sacrifici e cambiali". E a pagarle era "Giorgio, per
primo. Poi, Ciarrapico, quante cambiali ha scontato! E Antonino La Russa, persona degnissima, padre
di Ignazio. E tanti altri militanti, con i loro contributi". Donna Assunta sostiene che all’epoca della
morte del marito, nel 1988, il partito possedeva immobili per cento miliardi di lire e che ora l’unica
                                                            ricavato
cosa che i duellantì dovrebbero fare è "venderli. E il ricava distribuito a chi ha bisogno, fra gli
iscritti del Msi. Per esempio, alle 36 famiglie dei ragazzi di destra uccisi: Mattei, Di Nella...". Nel 2009
An, lamenta Assunta Almirante, non doveva fare una fusione ma un’alleanza con Berlusconi.
Crearono una associazione di quattro gatti e misero lì dentro tutti i beni di An" ma lei promette:
"Anch’io ho una fondazione nel nome di Giorgio. Ma compro ambulanze, mi occupo di bimbi malati.
Impedirò in ogni modo a questi signori di impossessarsi dei beni del Movim    Movimento Sociale Italiano.
Hanno già il privilegio di essere parlamentari, vogliono anche diventare ricchi?". Alla domanda se ce
l'abbia con Fini o con Gasparri, donna Assunta è tranchant: "Faccio di tutta l'erba un fascio".
                                        samente
Avrebbe mai potuto esprimersi diversamente ?Lei non ha mai avuto paura delle Parole.


                           La rabbia greca deve indurci a riflettere.
                           La situazione italiana non è molto diversa




                            * Sono davvero TUTTI Black bloc i giovani che ad Atene sfidano la polizia,
                                                     lack
come titolano la maggior parte dei siti italiani? Non lo sappiamo però la folla è troppo grande per essere
                             rte                         sappiamo,                                                 Posso
composta solo da teppisti. Quella di queste ore non è la rivolta di un gruppo di estremisti, ma la ribellione   garantire che
condivisa, con il cuore e con la mente, dalla maggior parte dei GGreci. Di destra, di sinistra, apolitici. In   LA GRECIA
queste ore sta esplodendo l’esasperazione di un popolo che vede di fronte a sè un abisso di povertà                  E’
                                                            dovranno vivere in povertà per decenni. Non si
senza nessuna prospettiva di rinascita. Per pagare i debiti dov                                                 LONTANA !
                                                           della
fidano dell’Europa, del Fondo monetario internazionale, dell Bce, della Banca Mondiale. I Greci hanno
dovuto subire per secoli l’occupazione ottomana e ora sono consapevoli che li attende un’altra
occupazione che, sebbene non militare, è altrettanto cruenta,insensibile e usurpatrice. E’ una Nazione
che s’è adirata.Abbiamo, infatti, l’impressione che a scendere in piazza non siano pochi giovani fanatici,
                                                              non
ma un popolo intero, che per sua natura non è violento ma n vuole cedere ad altri il proprio destino. Il
                                                              sorprendente.
segnale è forte, per molti versi preoccupante anche se non sorprendente Le Elezioni saranno anticipate
ad Aprile. E non ci sorprenderà certo una forte avanzata della sinistra estrema che in queste tensioni,
chiaramente, s’è mossa come un pesce nell’acqua. Ci viene difficile, tuttavia, guardare a tutto ciò con
distacco. Perché, come Italiani, non siamo affatto certi di essere al riparo da questo tipo di pericoli.
                                                                    “Ci afferra una nausea
                                                                        dolorosa quando
                                                                    consideriamo i prodotti
                                                                   estetici della democrazia.
                                                                     Tutto ciò che è grande,
                                                                   eccezionale, fatale è stato
                                                                  fuggito quasi con spavento.
                                                                    I grandi sentimenti e le
                                                                      grandi passioni sono
                                                                      scomparsi da questa
                                                                  anemica , scialba e scolorita
                                                                  arte che i mediocri fanno e
                                                                   gli infimi applaudono per
                                                                   respingere il largo respiro
                                                                  delle forme alte della Vita”

                                                                                 Papini-
                                                                       -Giovanni Papini-

                      Apologo minimalista su                                             FINI
                                                                                        CERCA
                                                                                        NUOVO
                                                                                        NOME
  er
Per motivi privati, ci è capitato d'avere uno
scambio d'idee con un Primario Ospedaliero sul                     Lo stesso Finish ha fatto sapere
tema della LIBERTA' : Riportiamo solo le SUE                       che anche Futuro & Libertà sarà
valutazioni, che fanno davvero riflettere:                           stato un nome a tempo, usa e
"Da ragazzo pensavo di essere "di sinistra". Cercavo il mio
 Da                                                                       getta, un accampamento
  abba
spazio di Libertà. Non volevo essere risucchiato dagli altri.              provvisorio, una fase di
Ma poi...per affermarla, per "costruirmi",m'andavo                passaggio, una tappa ulteriore in
rendendo conto che dovevo assumere obblighi con altri.                  un cammino che è difficile
Affascinato dalla Medicina mi ci sono gettato a capofitto.
                                                                    indovinare come si concluderà.
Ed ho capito che la mia Libertà si manifestava CON LO
                                                                      Adesso parla di “Partito degli
SCEGLIERE UN DOVERE, UNA MISSIONE. Io curo le
Persone. E più sofferenze vedo più avverto la Necessità,              Italiani”, “della Nazione” e fa
proprio un Ordine che non viene"da fuori" di dare una                      altri esempi. Un cambio
mano, di accorrere, di fare il possibile, tutto, ed anche di         continuo di targhetta che farà
più...Sotto feste,una sera NON ero di turno e m'hanno             impazzire i postini. Insomma una
telefonato che ad un ragazzo era esploso un petardone in               specie di happening che non
faccia. Era con la faccia devastata. Ho piantato tutto e mi          accenna a finire e che è sicuro
sono precipitato: un intervento di tre ore e mezzo.....           indice di labilità, di instabilità, di
Non credo d'aver rinunciato a nulla. Ho fatto una cosa che,              incertezza di fondo sia del
                                                 tevo
chirurgicamente, solo io potevo fare. Non potevo mentire              personaggio in questione che
giusto a me stesso…I miei infermieri, tutti sindacalizzati,         dell’ambiente che gli è rimasto
sanno benissimo che, parlando con me, non debbono                     attorno. Forse cercava, come
parlare di diritti, di turni, di competenze...Sanno che per           Federico II di stupire ancora il
me depone male. Noi siamo come in guerra. Il Nemico NON                   mondo intero con le sue
attacca in giorni e ad orari concordati. Dunque quando             giravolte infinite. Anche perché
attacca noi dobbiamo essere LI'. E quando non ci siamo
                                                                       sembrava che con l’alleanza
dobbiamo precipitarci a fronteggiarlo. Anche se siamo in
                                                                   terzo polista con Casini e Rutelli
licenza...La mia Libertà consiste nello scegliere ciò che è più
                                                                        avesse trovato un approdo
giusto ed utile. Ed è la vera Libertà.
Non accorrendo per il mio Dovere, mi manifesterei in realtà
   n                                                                 definitivo. Ma è possibile che i
Schiavo delle mie parti "inferiori"...Siccome ragiono e mi         nuovi alleati gli abbiano chiesto
comporto così, oggi mi sento chiamare "fascista".                      un’ulteriore fase di spurgo e
                                                                     limatura che sancisca ancor di
Posso dire francamente ? Me ne fotto!"
                                                                          più il taglio col Passato e
                                                                     l’apertura definitiva al Centro.
                                                                     Così la”notizia” non ha stupito
                                                                  proprio nessuno ed il Presidente
                                                                            della Camera ha avuto
                                                                     pochissimo spazio stampa per
                                                                      questa ennesima capriola da
                                                                   circo. Per il semplice motivo che
                                                                     tutto il mondo s’era da tempo
                                                                    accorto che il Fli aveva fatto un
                                                                    gran flop e che era già, anche a
                                                                     prescindere dagli sbarramenti
                                                                     imposti dalla legge elettorale,
                                                                        una creaturina in stato pre-
                                                                     agonico , con poco ossigeno, e
                                                                      già pronta per un prematura
 ecce                                                                   dipartita per anossia acuta.

								
To top