Il corpo umano - PowerPoint - PowerPoint by 8kP90aF2

VIEWS: 524 PAGES: 17

									 Il corpo umano
SCUOLA ELEMENTARE A. BAJOCCO
VIA CASALOTTI, 85
CLASSE QUINTA B
ANNO SCOLASTICO 2004-2005
Il sistema nervoso svolge diverse
funzioni: percepisce gli stimoli, li
memorizza e formula risposte
adeguate. Il sistema nervoso è
diviso in:
Sistema nervoso centrale
Sistema nervoso periferico.
Il sistema nervoso centrale è composto da
cervello, cervelletto, bulbo e midollo spinale.
Il cervello è diviso in due zone, destra e
sinistra e serve per formulare risposte
adeguate agli stimoli. Il cervelletto si trova
nella parte posteriore, in basso del cranio, e
serve per coordinare i movimenti volontari. Il
bulbo controlla la respirazione e il battito del
cuore. Il midollo spinale è la continuazione
del bulbo, ed è un cordone che si trova nel
canale della colonna vertebrale e collega il
sistema nervoso centrale a quello periferico.
Il sistema nervoso periferico è formato da
nervi. Esistono nervi sensitivi e motori. I nervi
sensitivi trasmettono al cervello gli stimoli e
si trovano specialmente negli organi di
senso.      I  nervi    motori    servono      al
coordinamento delle risposte del cervello,
che vengono portate in tutto il corpo.
L’apparato     digerente     trasforma,
attraverso reazioni chimiche, le
sostanze presenti negli alimenti in
sostanze    che     possono      essere
assorbite. Il cibo introdotto nella
bocca viene sminuzzato dai denti,
impastato dalla saliva e diviso in
piccole porzioni dall’azione della
lingua contro il palato. L’uomo adulto
possiede 32 denti, mentre i bambini
possiedono 20 denti da latte. I denti
hanno diversi compiti: gli incisivi
tagliano, i canini strappano e
lacerano, i premolari e i molari
triturano.
Il cibo passa dalla faringe all’esofago e arriva nello stomaco. Nello
stomaco ci sono delle ghiandole che producono i succhi gastrici. Il
succo gastrico è formato da acqua, enzimi e acido cloridrico. Quando
lo stomaco ha completato le sue azioni si apre una valvola chiamata
“piloro,” attraverso la quale il cibo passa nell’intestino.
L’intestino è lungo circa 10 metri, ed è diviso in due parti: tenue e
crasso.
Nel primo tratto del tenue, chiamato duodeno, viene completata la
trasformazione del cibo. Questa trasformazione avviene grazie alla
bile e al succo pancreatico. Il cibo prosegue nell’intestino tenue
dove le sostanze vengono assorbite dal sangue.
Nell’intestino crasso vengono assorbiti i liquidi; ci sono molti batteri
che formano la flora batterica intestinale. Questi batteri si nutrono di
sostanze che all’uomo non servono e producono come sostanze di
rifiuto, alcune vitamine, che sono indispensabili per la vita e che
quindi vengono assorbite. Le vitamine sono fornite da alcuni alimenti
come il latte e i suoi derivati, la verdura , la frutta ed altro.
Le sostanze non assorbite si trasformano in feci e vengono espulse
attraverso l’ano.
Il flusso del cibo attraverso l’apparato digerente avviene grazie ai
muscoli involontari che rivestono i diversi organi, i quali,
contraendosi spingono in avanti il cibo.
    Sostegno e movimento: lo scheletro
Lo scheletro e’ composto da 206 ossa che sono collegate
tra loro per mezzo delle articolazioni che permettono il
movimento. Se lo scheletro fosse un’unica struttura, il
movimento non sarebbe possibile. Esso dà un sostegno al
corpo e protegge alcuni organi importanti come il cuore e
il cervello. La struttura interna delle ossa e’ spugnosa; vi
si distingue il midollo osseo.
Le ossa si distinguono in corte , lunghe e piatte. Nelle
ossa corte le tre dimensioni sono uguali. Le ossa lunghe
sono quelle in cui la lunghezza dell’osso è maggiore delle
altre due. Le ossa piatte sono quelle in cui lo spessore è
minore delle altre due.
Le ossa del cranio si trovano nella testa e formano la
scatola cranica che protegge il cervello.
L’unico osso mobile del capo è la mandibola.
Nel tronco si trova la colonna vertebrale che e’ formata
da 33 vertebre disposte precisamente l’una sull’altra; ci
sono anche 12 paia di costole che collegandosi allo sterno
formano la gabbia toracica che protegge il cuore e i
polmoni. Le articolazioni sono tante e permettono il
massimo dei movimenti.
                       I MUSCOLI


I muscoli sono le strutture
che si trovano sotto la pelle
e che permettono tutti i
movimenti      del    corpo.
Hanno la capacità di
contrarsi e decontrarsi.
               TIPI DI MUSCOLI
                        MUSCOLI

       SCHELETRICI                             MIMICI

LEGATI ALLE OSSA ATTRAVERSO I         PERMETTONO AL VOLTO DI
           TENDINI                 ASSUMERE DIVERSE ESPRESSIONI




Alcuni muscoli sono detti volontari perché si muovono solo se noi
lo vogliamo. Altri, detti involontari si muovono da soli senza che noi
lo vogliamo.
Un muscolo involontario è il cuore.
         La riproduzione
L’uomo fa parte della classe dei mammiferi e
condivide con altri mammiferi la riproduzione.
La riproduzione e’ sessuata perché per la
nascita di un nuovo individuo ci vuole la
collaborazione di un uomo e una donna

            LO SVILUPPO DI UN NUOVO ESSERE

    SPERMATOZOO                                  OVULO



  ELEMENTO MASCHILE                  ELEMENTO FEMMINILE


                           ZIGOTE
Lo zigote è un’unica cellula che ha già in sé
tutte le caratteristiche individuali (colore
dei capelli, degli occhi, statura, …)
Trenta giorni dopo la fecondazione lo zigote
misura circa mezzo centimetro e il cuore
comincia a pulsare.
Dopo 35 giorni, l’embrione si chiama feto.
Dopo 6 settimane si distinguono le varie
parti del corpo e iniziano a svilupparsi gli
organi interni.
Verso il quinto mese il feto e’ lungo circa
30cm.
Al settimo mese potrebbe nascere e se lo
facesse avrebbe discrete possibilità di vita.
Dopo nove mesi avviene la nascita e il feto
misura circa 50 centimetri.
Durante la gravidanza il feto è collegato alla
madre per mezzo del cordone ombelicale.
Una volta nato il bambino si nutre del latte
materno prodotto dalle ghiandole mammarie
della madre.
            L’apparato respiratorio
                                             Ha due funzioni

Fare arrivare l’ossigeno a tutte                                         Eliminare l’anidride
le cellule del corpo                                                     carbonica


                     Le cellule usano l’ossigeno per ricavare energia dai cibi
                     che mangiamo producendo anidride carbonica



                            La respirazione si divide in due fasi



    INSPIRAZIONE                                                                 ESPIRAZIONE
La gabbia toracica si                                                        Il   diaframma       si
allarga facendo entrare                                                      contrae    e    viene
l’aria l’aria nei polmoni                                                    espulsa          l’aria
                                                                             presente nei polmoni
           L’apparato respiratorio
                           L’aria può entrare nel nostro
        BOCCA                                                       NASO
                           corpo attraverso due vie


Dopo aver attraversato la           E’ meglio usare il naso perché qui l’aria viene
faringe, l’aria entra     nella     liberata dalle particelle che contiene e viene
                                    riscaldata e resa umida
laringe dove si trovano le
corde vocali che producono la
voce al passaggio dell’aria.
Qui c’è una piccola lamina
chiamata      epiglottide   che
chiude l’ingresso della laringe
per evitare che il cibo entri.
Se qualche volta dovesse
entrare del cibo, è sufficiente
tossire per eliminarlo.
        L’apparato respiratorio
Il percorso dell’aria continua nella
trachea, un tubo lungo circa dodici
centimetri    che     termina   nei
bronchi.


I bronchi si ramificano in tubi più
piccoli: i bronchioli. Ciascun
bronchiolo raggiunge una piccola
cavità ricca di vasi sanguigni:
l’alveolo polmonare.
      L’apparato respiratorio
Gli alveoli polmonari sono
moltissimi    ed   insieme
formano i polmoni.
I polmoni sono rivestiti da
due membrane: le pleure,
tra le quali si trova il liquido
pleurico che protegge i
polmoni quando sfregano
contro le costole durante la
respirazione.

                         I polmoni sono due

                                                   SINISTRO
    DESTRO
                                              Più piccolo perché ha
È il più grande                               una cavità occupata
                                              dal cuore
FINE

								
To top