Presentazione di PowerPoint

Document Sample
Presentazione di PowerPoint Powered By Docstoc
					                                              Come si modifica un’immagine?
                           Come si inserisce un’immagine?
         Come si inserisce una diapositiva?
                                                       Come si inserisce   il t e s t o?
         Come si crea una presentazione multimediale ?
L
I                    meglio avere un (pre)testo…
S                   Le città invisibili di Italo Calvino
A

L      Alcune possibilità per sviluppare una presentazione
A
Z                                                    La ricerca in internet
Z
A                  Come si inserisce un collegamento ipertestuale?
R
I      Come si inserisce un suono?
N                                               Come si sceglie lo sfondo?
I
                                   Come si inserisce un’animazione?
    Università degli Studi di Firenze            Corsi speciali abilitanti
      Alcune possibilità per sviluppare una presentazione:

      Creare una storia attraverso una sequenza di diapositive
                 composte di immagini, suoni e testo
  Progettare una sorta di sceneggiatura (storyboard delle diapositive)
(esempi di storie digitali: http://www.coe.uh.edu/digital-storytelling/



                   Creare una mappa, un indice o uno schema
        attraverso una rete non sequenziale di collegamenti ipertestuali
                    Progettare la rete di relazioni tra i contenuti


                     Presentare o documentare un progetto didattico
              Raccogliere e organizzare le idee per temi o obiettivi didattici,
                             ricercare o produrre il materiale
           (fotografie, disegni, registrazioni audio, video, scannerizzazioni…)


                  Creare una presentazione “didattica”
              su un certo argomento (ad esempio una città)
            con approfondimenti, collegamenti, immagini, ecc.
       Alcuni consigli per progettare una presentazione:




Scelta del soggetto, riflessione sullo scopo della presentazione e sul punto
di vista

Scelta della struttura della presentazione (ordine delle diapositive, rete di
collegamenti, impaginazione)

Ricerca di materiali (fotografie, disegni, mappe, testi, file audio e video) e
approfondimenti su internet

Selezione e adattamento dei materiali (è utile creare una o più cartelle dove
raccogliere tutto per tipo di materiale o eventualmente per temi)

Suddivisione del lavoro in gruppi
                             La ricerca in internet

                                             Per traduzioni veloci:
Motori di ricerca: G   oogle         Google-strumenti per le lingue, Altavista

  Per le immagini: google immagini, google maps, google earth, siti internet di musei

     Per scaricare i suoni:                          Programmi open source:
  http://www.soundsnap.com
  www.freesounds.iua.upf.edu                           Open Office (testo, fogli
           user: suonatori                            elettronici, presentazioni)
            pass: suono                              Gimp (immagini, animazioni)
                                                          Audacity (suono)
   Enciclopedie on line: Wikipedia

                                               Software didattici:
  esperienze                       http://www.softwaredidatticofree.it/risorse1.htm
   didattiche                     http://www.scuolidea.it/DIDATTIKA/software.htm
     on line:                              http://www.didattica.org/news.htm
                          http://www.educational.rai.it/corsiformazione/multimediascuola
     GOLD
                                                    http://asd.itd.cnr.it/
  www.indire.it                             http://www.labtd.it/partecipa.htm
                                            http://www.itd.cnr.it/Risultati.php
   Alcuni strumenti per creare una presentazione multimediale:

Come si inserisce una diapositiva?

    Menu in alto:                      Come si sceglie lo sfondo?
    INSERISCI
                                Menu in alto: FORMATO
- nuova diapositiva
                                          - sfondo:
  (con possibilità di
                               colori, effetti di riempimento
  scelta del layout)
                              (sfumature, trama, immagine)
- duplica diapositiva
                                          oppure
 (per copiare tutti gli
                          cliccando con il tasto destro del mouse
    elementi della
                              nello spazio libero della pagina,
      diapositiva
                              compare un menu in cui si può
     selezionata)
                               scegliere direttamente sfondo
 Come si inserisce un’immagine?                Clip art: animali




   Menu in alto: INSERISCI: immagine

                 - clip art
  (scelta di immagini suddivise per tema)

                   - da file
(scegliere un’immagine salvata in un formato
   accettato dal programma .jpg .png .gif)
                                               fotografia

                  - word art
       (scelta di scritte preimpostate)
                     Come si inserisce un’immagine?

     Menu in alto: INSERISCI: immagine
                    - forme
       oppure Menu in basso: forme
(forme geometriche, frecce, linee, figure a mano libera…)


                                        Una volta inserita l’immagine,
                                   cliccando con il tasto destro del mouse
                             e scegliendo -formato immagine o -formato forme
                                             è possibile scegliere:

                              -il colore di riempimento (oltre ai colori predefiniti,
                            si può scegliere una sfumatura, una trama, un motivo
                                   o inserire un’immagine come riempimento)

                              -La linea di contorno (colore, spessore, tratteggio)

                                - le   dimensioni e la posizione nella pagina
                    Come si può modificare un’immagine?
                                 Le immagini si possono:
                                          Spostare
                  (cliccando con il tasto destro del mouse sull’immagine
    e spostando la croce che compare sopra, l’immagine resta dove rimane la croce)
                                      Ridimensionare
(cliccando con il tasto destro del mouse e muovendo le frecce che compaiono ai bordi,
           tenendo premuto il tasto shift per mantenere le proporzioni originali)
                                           Ruotare
   (solo le forme) selezionando il tasto ruota con la freccia che gira nel menu in basso
                                      Spostare di livello
 (cliccando con il tasto destro del mouse e scegliendo nel menu ORDINE tra le opzioni
                            Porta in I piano o Porta in II piano)
                      Come si inserisce il t e s t o?
 Menu in alto: INSERISCI: casella di testo
                      oppure                                     Fumetti
Menu in basso: simbolo della casella di testo                    call out
 A quel punto compare una casella con lo sfondo
   trasparente in cui si può iniziare a scrivere.
  Una volta inserito il testo, si può procedere a
  modificarlo selezionandolo e poi scegliendo nel             Per inserire i fumetti:
    MENU in alto lo stile del carattere (colore,             Meun in alto/Inserisci/
 dimensioni, font, Effetti vari) e del paragrafo                 forme/call out
                                                                     oppure
           (centrato, giustificato, ecc.).
                                                            nel menu in basso/forme

Quando si clicca fuori dalla casella di testo, si esce.
Per rientrare e modificare il testo occorre cliccare di nuovo dentro,
mentre per modificare gli attributi della casella di testo,
occorre cliccare con il tasto destro del mouse
e scegliere Formato casella di testo nel menu,
Per spostarla e ridimensionarla si fa come per le immagini.
Per modificare il carattere occorre selezionarlo e poi andare nel
MENU in alto: FORMATO (carattere, paragrafo, sfondo, ecc.)
                           Come si inserisce un suono?
                                Per inserire i suoni:
                             Menu in alto/INSERISCI
                                Suono oppure suoni e filmati

                          - da file: formato .wav .mp3
                              - da raccolta (suoni
Si ascolta passando                                                       Cavallo
                                  predefiniti)
  sopra l’immagine

                     Il suono può essere riprodotto dall’inizio
                             alla fìne della presentazione
                OPPURE può essere fatto partire al clic del mouse
                           OPPURE può essere associato
                             a un’immagine o a un testo
              Cliccando su un oggetto con il tasto destro del mouse
                         si può ecegliere IMPOSTA AZIONE.
              Nella finestra che si apre selezionare ESEGUI SUONO
                 e scegliere tra i suoni predefiniti e i suoni da file.

                     Per modificare il suono si può sempre
                cliccare con il tasto destro del mouse sull’icona
    e scegliere dal menu MODIFICA OGGETTO AUDIO o IMPOSTA AZIONE.
             Come si inserisce un collegamento ipertestuale?

Per creare un ipertesto, si seleziona una parola o una porzione di
                   testo, o anche un’immagine,
        e cliccando con il tasto destro del mouse si sceglie
    IMPOSTAZIONI AZIONE/ effettua collegamento a:

                              Altra diapositiva
                  preferibilmente già creata in precedenza

                             Ultima diapositiva
       con la possibilità di non mostrarla, selezionando la diapositiva
       e andando in PRESENTAZIONE/ nascondi diapositiva

        Quando si crea un collegamento tra due diapositive,
     può essere utile inserire un pulsante per tornare indietro…
     MENU IN ALTO/ Presentazione/ Pulsanti di azione

                                      File
(testo, immagine, presentazione, ecc., che saranno aperti in un’altra finestra)

                               URL (internet)
               ( di cui occorre scrivere l’indirizzo web corretto)
            Come si inserisce un’a n i m a z i o n e?

   Le possibilità di creare animazioni sono leggermente
      differenti nelle varie versioni del programma.


        Per inserirle:

MENU in alto/ Presentazione/ Animazione personalizzata
OPPURE cliccando con il tasto destro del mouse su un oggetto.
OPPURE selezionando dal menu a sinistra (solo in alcune versioni)

         Le più facili da creare sono :
             Come si inserisce un’a n i m a z i o n e?

   Le possibilità di creare animazioni sono leggermente
      differenti nelle varie versioni del programma.


        Per inserirle:

MENU in alto/ Presentazione/ Animazione personalizzata
OPPURE cliccando con il tasto destro del mouse su un oggetto.
OPPURE selezionando dal menu a sinistra (solo in alcune versioni)

        Le più facili da creare sono :

     Gli effetti di entrata e uscita di un oggetto
             Come si inserisce un’a n i m a z i o n e?

   Le possibilità di creare animazioni sono leggermente
      differenti nelle varie versioni del programma.


        Per inserirle:

MENU in alto/ Presentazione/ Animazione personalizzata
OPPURE cliccando con il tasto destro del mouse su un oggetto.
OPPURE selezionando dal menu a sinistra (solo in alcune versioni)

        Le più facili da creare sono :

     Gli effetti di entrata e uscita di un oggetto

     I percorsi di animazione di un oggetto
             Come si inserisce un’a n i m a z i o n e?

   Le possibilità di creare animazioni sono leggermente
      differenti nelle varie versioni del programma.


        Per inserirle:

MENU in alto/ Presentazione/ Animazione personalizzata
OPPURE cliccando con il tasto destro del mouse su un oggetto.
OPPURE selezionando dal menu a sinistra (solo in alcune versioni)

        Le più facili da creare sono :

     Gli effetti di entrata e uscita di un oggetto

     I percorsi di animazione di un oggetto

     Le animazioni create da una serie di diapositive
    messe in successione
Le città
invisibili
                Le città invisibili (1972)
             è un romanzo di Italo Calvino
 in cui Marco Polo racconta a Kublai Khan delle città
 che ha incontrato durante i viaggi all'interno del suo
        sterminato impero: in queste narrazioni
      descrive le forme architettoniche delle città,
           gli uomini che le hanno costruite,
         le relazioni tra la gente che le popola
   e mentre ne parla costruisce un mondo invisibile,
parla di tante città immaginarie o forse di una città sola.
           Il romanzo è composto da 9 capitoli,
        ciascuno dei quali è introdotto e concluso
       da un dialogo tra Marco Polo e Kublai Khan,
                 che ne forma la cornice.

   Al suo interno, ogni capitolo è suddiviso in soggetti
(le città e la memoria, le città e il desiderio, le città e i segni…)
    che si ripetono e si alternano secondo un preciso
                      gioco combinatorio.
      che crea la struttura particolare del romanzo,
  suggerendo più percorsi di interpretazione e di lettura,
              in modo simile a un ipertesto.

Le 55 città hanno tutte un nome di donna classicheggiante.
      Le città invisibili è un testo molto ricco di riferimenti
                   che si presta bene a sviluppare
          attività didattiche differenti e multidisciplinari,
           non solo in relazione all’arte e alla scrittura,
                 ma anche per esempio alla storia,
                     alla geografia, alla religione
      alle scienze, all’educazione ambientale, al senso di
               cittadinanza, all’interculturalità, ecc…

                         I testi di Calvino sono molto brevi
                 e sono un po’ come degli scorci che lasciano
             spazio all’immaginazione e del lettore e suggeriscono
                     spunti di riflessione sulla complessità
                       del tema della città, di tutte le città:

Il gran Kan possiede un atlante in cui sono raccolte le mappe di tutte le città: quelle che
elevano le loro mura su salde fondamenta, quelle che caddero in rovina e furono
inghiottite dalla sabbia, quelle che esisteranno un giorno e al cui posto ancora non
s’aprono che le tane delle lepri.

				
DOCUMENT INFO
Shared By:
Categories:
Tags:
Stats:
views:57
posted:2/12/2012
language:Italian
pages:19