Periodico del Codacons by IJ6ol2uG

VIEWS: 10 PAGES: 7

									                                                                                                                                                                                                                                      Periodico del Codacons
                                                                                                                                                                                              Ambiente, Consumatori e Utenti
Spedizione in abbonamento postale comma 20/c art.2 legge 662/96 Milano - Abbonamento, vaglia postale intestato a Codacons Nazionale Lombardia, Via Cusani 5 – 20121- Milano




                                                                                                                                                                                                                                        IN QUESTO NUMERO:


                                                                                                                                                                                                                                        Pag.2……………………RIFIUTARONO DI PARTIRE DOPO IL
                                                                                                                                                                                                                                        CROLLO DELLE TORRI GEMELLE PER LA PAURA DEGLI
                                                                                                                                                                                                                                        ATTENTATI:

                                                                                                                                                                                                                                        Pag.2……………………EURO:    NON      VOGLIAMO  CHE GLI
                                                                                                                                                                              Tessera abbonamento € 50,00-n. 8- 15/21 febbraio 2004


                                                                                                                                                                                                                                        INTERVENTI CHE IL GOVERNO     PROPONE SIANO SOLO
                                                                                                                                                                                                                                        PROMESSE ELETTORALI

                                                                                                                                                                                                                                        Pag.3……………………… Dalle Regioni...IL CODACONS DICHIARA
                                                 E-mail: mailto:codacons.info@tiscalinet.it - Internet: www.codacons.it




                                                                                                                                                                                                                                        GUERRA AL TRAFFICO

                                                                                                                                                                                                                                        Pag.3………………….PARMALAT,        INTESACONSUMATORI           A
                                                                                                                                                                                                                                        SINDACO DI PARMA: SI COSTITUISCA PARTE CIVILE

                                                                                                                                                                                                                                        Pag.4……………………….EVASIONE: IL CODACONS DENUNCIA IL
                                                                                                                                                                                                                                        PREMIER BERLUSCONI PER LE AFFERMAZIONI DI IERI

                                                                                                                                                                                                                                        Pag.4……………………PREZZI:INTESACONSUMATORI             LANCIA
                                                                                                                                                                                                                                        L’ALLARME SULLE TARIFFE PROFESSIONALI

                                                                                                                                                                                                                                        Pag.5……………………RIORDINO AUTORITÀ PER IL RISPARMIO:
                                                                                                                                                                                                                                        APPREZZAMENTO   DELL'INTESA CONSUMATORI  PER  LE
                                                                                                                                                                                                                                        PROPOSTE DALLA CGIL.

                                                                                                                                                                                                                                        Pag.5……………………IL    SENATORE   COSSIGA         PRESIDENTE
                                                                                                                                                                                                                                        ONORARIO DI INTESACONSUMATORI

                                                                                                                                                                                                                                        Pag.5……………………AVVOCATI, TV E CONCORRENZA...

                                                                                                                                                                                                                                        Pag.5……………………ACQUISTA CELLULARE     SU        INTERNET    E
                                                                                                                                                                                                                                        RICEVE PATATE E MANDARINI

                                                                                                                                                                                                                                        Pag.6……………………MORTA        DOPO       IL           RIFIUTO
                                                                                                                                                                                                                                        DELL’AMPUTAZIONE

                                                                                                                                                                                                                                        Pag.6…………………… SANREMO: DOPO RENIS OGGI LA PROCURA
                                                                                                                                                                                                                                        ASCOLTA IL PRESIDENTE CODACONS RIENZI

                                                                                                                                                                                                                                        Pag.6……………………PREZZI: MARZANO COPIA IL CODACONS!!!

                                                                                                                                                                                                                                        Pag.7…………………… CAROVITA: IL MINISTRO MARZANO
                                                                                                                                                                                                                                        VUOLE PUBBLICARE UN "BOLLETTINO DEI PREZZI               SUI
                                                                                                                                                                                                                                        GIORNALI

                                                                                                                                                                                                                                        Pag.7………………… BLACK OUT FIUMICINO:         I    DISAGI     AI
                                                                                                                                                                                                                                        PASSEGGERI DEVONO ESSERE RISARCITI
              Cronaca Nazionale                           contributo agli oneri gestionali all’operator”.
                 15/02/2004                               “Si tratta della prima sentenza in Italia che
                                                          riconosce la paura da attentato e, quindi, il diritto
                                                          del consumatori ad annullare un viaggio quando si
 RIFIUTARONO DI PARTIRE DOPO IL                           verifichino eventi che mettono a rischio gli
CROLLO DELLE TORRI GEMELLE PER LA                         spostamenti aerei” sostiene il Presidente del
     PAURA DEGLI ATTENTATI:                               Codacons, Avv. Carlo Rienzi. “Sentenza che ora può
 CONDANNATO IL TOUR OPERATOR A                            essere estesa a tutti gli altri viaggi annullati dai
 RIMBORSARE L'80% DEI SOLDI DEL                           consumatori a seguito degli eventi tragici degli
                                                          ultimi anni (guerra in Afghanistan, in Iraq, attentati
             VIAGGIO                                      a Mosca, ecc.)…”

   PRIMA SENTENZA IN ITALIA CHE
 AFFERMA IL DIRITTO ALLA PAURA DA                                        Cronaca Nazionale
    ATTENTATI E L'OBBLIGO DELLA
  AGENZIA DI VIAGGI DI RESTITUIRE                                            16/02/2004
          QUANTO PAGATO
                                                             EURO: NON VOGLIAMO CHE GLI
SCONFESSATE ALCUNE ASSOCIAZIONI                               INTERVENTI CHE IL GOVERNO
   DI CONSUMATORI CHE DOPO L'11                                PROPONE - ANCHE IN MODO
      SETTEMBRE SOSTENEVANO                                  CONTRADDITTORIO TRA I VARI
L'IMPOSSIBILITA' DI RIAVERE I SOLDI                        ESPONENTI - SIANO SOLO PROMESSE
       DEI VIAGGI PRENOTATI                                           ELETTORALI

Un’importante causa è stata vinta dal Codacons in         LA RAPINA DEL SECOLO ATTUATA CON
tema di viaggi. Una coppia di Roma, infatti, si è            L’EURO PUO’ ESSERE RIPARATA
rivolta all’associazione ricorrendo contro un’agenzia
di viaggi che aveva negato la restituzione dei soldi
                                                            RESTITUENDO AI CONSUMATORI
pagati per un viaggio in Egitto, annullato dalla               QUELLO CHE HANNO PERSO
coppia per la paura di volare a seguito dei tragici
fatti dell’11 settembre.                                  NON BASTANO LE MISURE PUNITIVE,
Questa la storia: in data 3/9/01 la coppia                BISOGNA ANCHE FARE CON URGENZA
sottoscriveva con l’agenzia GEOMETRIA VIAGGI di
                                                            INTERVENTI VIRTUOSI A PARTIRE
CAESAR TOUR DUE srl un contratto di pacchetto
turistico organizzato dalla Italturist. Oggetto di tale   DALL’RCA E BENZINA, MA ANCHE NEL
rapporto era il viaggio aereo ed il soggiorno per un      SETTORE ALIMENTARE, DELLA SALUTE
periodo di vacanza da trascorrere in Egitto per il            E DELLE TARIFFE LOCALI. LE
periodo 22/9/01-29/9/01                                   RICHIESTE INTESACONSUMATORI AL
A causa dei tragici avvenimenti dell’11 settembre                     GOVERNO.
2001 la coppia si rivolgeva immediatamente
all’agenzia al fine di trovare una soluzione
                                                          Dopo 26 mesi dall'ingresso dell'euro e le quotidiane
alternativa al viaggio acquistato, non trovando però
                                                          denunce su aumenti ed arrotondamenti che hanno
accordo con l’agenzia. E tramite l’Avv. Manuela
                                                          già inciso per quasi 3.000 euro a famiglia; dopo
Sorrentino del Codacons intentò una causa
                                                          ben      3       scioperi     della      spesa     indetti
conclusasi adesso positivamente. Così infatti ha
                                                          dall'IntesaConsumatori (Adusbef, Adoc, Codacons,
deciso il Giudice di pace di Roma Benedetto
                                                          Federconsumatori) e le manifestazioni sotto la sede
Nicotra:
                                                          dell'Istat e di Montecitorio; dopo aver condonato i
“…il clima di paura creato con l’abbattimento delle
                                                          comportamenti scorretti delle assicurazioni contro il
torri di New York e le direttive emanate
                                                          libero    mercato      sfociato    nella   legge    truffa
dall’ASSOTRAVEL che giustamente rendendosi
                                                          "salvacompagnie"; dopo le battaglie sui prezzi e le
interprete dello stato di pericolo invitava le agenzie
                                                          testimonianze         di     migliaia      di    famiglie
e i tuor operators a considerare lo stato di pericolo
                                                          stremate,finalmente il Governo con forti ed
e venire incontro ai consumatori rinunciando alla
                                                          incomprensibili contraddizioni (c'è qualche ministro,
penale nei confronti dei prenotati. Nulla di tutto
                                                          ancora prigioniero del "sogno", che continua a
questo è stato fatto e la ITALTURIST si è trincerata
                                                          negare l'evidenza dei fatti ipotizzando italiani meno
in un netto diniego alle proposte anche alternative
                                                          poveri ma più ricchi), si è accorto che le famiglie
avanzate dagli attori a mezzo l’agenzia Caesar tour
                                                          non ce la fanno più ad arrivare a fine mese. Ma le
due”.
                                                          risposte che il Governo vorrebbe dare per
Il Giudice ha quindi sottolineato “uno stato di
                                                          combattere il "carovita", hanno vago sapore
necessità scaturita dal pericolo mondiale che
                                                          elettorale, perché tardive e conflittuali con i
l’abbattimento delle due torri rappresentava per i
                                                          provvedimenti presi nei mesi passati (l’abolizione
viaggi aerei”
                                                          dell’obbligo dello scontrino fiscale, il concordato
Accogliendo la domanda degli attori il Giudice ha
                                                          preventivo che non si concilia con la lotta
ordinato “alla ITALTURIST di rimborsare i sigg. A.M.
                                                          all'evasione, ecc.), sia perché le leggi ed i richiami
L. e C. G. la somma di 3.435.000 (vecchie lire)
                                                          "premiali"all'illegalità diffusa ondoni,sanatorie,leggi
decurtando e quindi trattenendo il 20% quale
                                                          truffa salvacompagnie,ecc.),non sono state indice e

2                             CODACONS NEWS n .8– 15/21 febbraio 2004
monito per comportamenti virtuosi da parte dei             6) Filiera: promuove semplificazioni di filiera e
soggetti che compongono il "mercato"                       cartellini dei prezzi nei vari passaggi individuando
Intesaconsumatori (Adusbef, Adoc, Codacons,                così gli speculatori ed approfittatori.
Federconsumatori) richiama il governo alle sue
responsabilità per alleviare i portafogli della
famiglie stremate da rincari e speculazioni effettuati
con il pretesto dell'euro:                                               Cronaca Nazionale
                                                                            17/02/2004
1) RC Auto: dopo la "legge truffa salvacompagnie"
che ha impedito di ristornare 4,2 miliardi di euro
illecitamente prelevati dalle tasche degli assicurati                      Dalle Regioni...
con il famoso accordo di cartello sanzionato
dall'Antitrust e la "patente a punti",tutte le              IL CODACONS DICHIARA GUERRA AL
compagnie devono immediatamente abbassare le                           TRAFFICO
tariffe, dalla data del 1 gennaio 2004,di almeno il
20 per cento (il primo rateo del 10 per cento nel
2004,il secondo dal 1 gennaio 2005) senza
                                                                L’ASSOCIAZIONE INVITA GLI
discriminazioni territoriali;                                AUTOMOBILISTI A FARE CAUSA "DA
                                                             STRESS" E CHIEDE LE DIMISSIONI
2) Carburanti: la speculazione valutaria effettuata           DELL’ASSESSORE ALLA MOBILITA’
dalle compagnie petrolifere,con i prezzi delle
benzine praticate in Italia addirittura superiori          Molti sono gli automobilisti esasperati che si
rispetto a 26 mesi fa,deve finire. Il Governo deve         rivolgono al Codacons per protestare contro le
promuovere        una  immediata       commissione         lunghe     ed     estenuanti    file   a   cui   sono
parlamentare d'inchiesta sui petrolieri, fissando          quotidianamente costretti sulle strade. Il traffico,
criteri omogenei sia quando aumenta il prezzo del          infatti, è la principale caratteristica negativa dalla
barile ed il fixing con il dollaro,che quando              capitale, che crea danno alla viabilità e disagio ai
diminuisce. E' vergognoso il prezzo della benzina          cittadini.
pagata in Italia.                                          “E’ inaccettabile che un cittadino nell’ora di punta
                                                           debba impiegare 2 ore – più o meno il tempo che ci
3) Banche: il sistema bancario ha aumentato costi          vuole per arrivare da Roma a Napoli!!! - per
e    commissioni      del     25    per     cento,senza    spostarsi in macchina da un quartiere all’altro della
migliorare,anzi addirittura peggiorando la qualità         città!” afferma il Presidente Codacons, Avv. Carlo
dei servizi ed i tempi di attesa agli sportelli,           Rienzi.
portando a 503 euro annui la gestione di un conto          “Urgono provvedimenti immediati per risolvere il
corrente con 11 operazioni mensili. Spesso le              problema della viabilità capitolina che in alcune ore
banche richiedono costi e spese dichiarate illegali        diventa una vera e propria tortura per gli
(10-15 euro per ogni fotocopia che,come ha sancito         automobilisti. A partire – continua Rienzi – dal
il Garante dei dati personali, deve essere data            potenziamento del trasporto pubblico che, allo stato
gratis) con la Banca d'Italia che adotta,nelle             attuale, non soddisfa l’utenza” .
istruzioni di vigilanza,ulteriori costi. I costi bancari    Gli automobilisti romani non devono più subire
devono essere calmierati, e non bastano operazioni         passivamente i “danni da traffico”, sostiene il
di "restyling".che non intervengano profondamente          Codacons. L’associazione invita infatti gli utenti che
sui costi e sulla trasparenza dell’informazione            per un tempo irragionevole rimarranno bloccati in
preventiva.                                                fila sulle strade a bordo della propria macchina a
                                                           chiedere il risarcimento del danno biologico (come
4) Risparmio: il Governo deve intervenire sia per          stress, stanchezza, ecc.) dinanzi al Giudice di pace.
salvaguardare     i   risparmiatori    truffati   dalle    L’associazione, inoltre, viste le dimensioni del
banche,approvando una legge di tutela del                  problema che non sembra essere stato in alcun
risparmio e la "class action",sia intervenendo             modo risolto, chiede a gran voce le dimissioni
energicamente su Governo Argentino e Fondo                 dell’assessore alla mobilità Di Carlo, in relazione ai
Monetario per indurli a più miti consigli rispetto alle    suoi compiti e ai suoi doveri verso la cittadinanza.
provocatorie offerte di restituzione del 25 per cento      “Se il problema del traffico non verrà risolto entro
a 450.000 italiani: nessun Trattato internazionale         breve – conclude Rienzi – Roma si vedrà costretta
prevede il privilegio della restituzione al Fondo          a introdurre come a Londra un ticket di ingresso
Monetario,in    caso     di   default,del   100    per     nella città a carico degli automobilisti, ipotesi che
cento,mentre ai comuni risparmiatori restano le            danneggerà i cittadini limitando però l’utilizzo delle
briciole                                                   strade” .
5) Istat: neppure il Governo è più disponibile a
difendere ad occhi chiusi l'Istat se ha affidato
un'inchiesta, commissariandola di fatto, all'Istituto
                                                                         Cronaca Nazionale
per la garanzia statistica. Il paniere deve essere                          17/02/2004
riformato assegnando giusti pesi a prodotti (RC
Auto,banche,spese per la casa) che hanno pesi               PARMALAT, INTESACONSUMATORI A
marginali senza che neppure i mutui siano                  SINDACO DI PARMA: SI COSTITUISCA
inseriti,promovendo panieri commisurati ai redditi
                                                               PARTE CIVILE PER TUTELARE
depurati da "beni durevoli e di lusso", che inficiano
la spesa quotidiana delle famiglie.                             L’IMMAGINE DELLA CITTA’

                               CODACONS NEWS n .8– 15/21 febbraio 2004                                         3
                                                            sull’argomento – conclude Rienzi - Su un tema
       LA VICENDA PARMALAT HA                               simile ci si aspettava interventi decisi da parte degli
                                                            esponenti politici della sinistra, soprattutto di coloro
    PROVOCATO DANNI ALL’IMMAGINE
                                                            che si battono o si sono battuti per la legalità e
     DELLA CITTA’, AI CITTADINI E AI
                                                            contro l’evasione”.
    PRODOTTI CONOSCIUTI A LIVELLO
               MONDIALE

La vicenda Parmalat non ha solo coinvolto un                               Cronaca Nazionale
numero enorme di risparmiatori trascinati nello                               18/02/2004
scandalo, ma ha procurato danni ingenti ad una
intera città e ai suoi cittadini.                           PREZZI: INTESACONSUMATORI LANCIA
Ad affermarlo Intesaconsumatori, che si rivolge
                                                                 L’ALLARME SULLE TARIFFE
direttamente al Sindaco di Parma.
Il caso Parmalat – affermano Adoc, Adusbef,                           PROFESSIONALI
Codacons e Federconsumatori – condito da truffe,
scandali, traffici loschi, illegalità, ha inevitabilmente       CHIESTO AL MINISTRO DELLA
danneggiato a livello mondiale l’immagine della                GIUSTIZIA DI BLOCCARE OGNI
città di Parma, arrecando danno ai suoi cittadini e             AUMENTO DELLE TARIFFE DI
ai suoi prodotti, soprattutto quelli alimentari, noti in
                                                             AVVOCATI, NOTAI, ARCHITETTI, ECC.
tutto il mondo per bontà e qualità
Per questo motivo, sostiene l’Intesa, il Sindaco di          CHE SI RIFLETTONO SUL CARO-VITA
Parma deve intervenire, attraverso la costituzione
di parte civile nel processo, per tutelare la città e i     IL CONCORDATO FISCALE? SOLO FUMO
suoi abitanti ed eventualmente far risarcire i danni                  NEGLI OCCHI
che questi hanno subito dall’esplosione dello
scandalo e dai comportamenti scorretti dei s
                                                            Mentre infuriano le polemiche sul caro prezzi e sulle
                                                            misure di contrasto annunciate dal Governo,
                                                            Intesaconsumatori sposta l’attenzione su un’altra
               Cronaca Nazionale                            questione direttamente legata al carovita ma da
                  18/02/2004                                molti dimenticata:        quella     delle     tariffe   dei
                                                            professionisti. Avvocati, notai, commercialisti,
    EVASIONE: IL CODACONS DENUNCIA                          architetti, geometri, artigiani – e la lista potrebbe
                                                            essere ancora lunga – influiscono, attraverso le
      IL PREMIER BERLUSCONI PER LE                          tariffe praticate ai clienti, i loro aumenti e il gioco
          AFFERMAZIONI DI IERI                              dei    minimi/massimi        tariffari,    sul     carovita,
                                                            determinando reazioni dirette sui prezzi. Senza
      ISTIGAZIONE ALL’EVASIONE E                            contare che i controlli nel settore sono scarsi, per
       INGIURIA VERSO CHI PAGA                              non dire inesistenti.
                                                             Per questo ADOC, ADUSBEF, CODACONS e
        REGOLARMENTE LE TASSE
                                                            FEDERCONSUMATORI chiedono al Ministro della
                                                            Giustizia Castelli, che ha potere di autorizzare le
Il     Codacons     ha      presentato      oggi    un      variazioni delle tariffe dei professionisti, di bloccare
esposto/denuncia alla Procura della Repubblica di           ogni possibile aumento, al fine di contribuire, in
Roma contro il premier Berlusconi. All’associazione         maniera concreta, alla lotta al carovita, che passa
non sono piaciute le affermazioni di ieri del               anche per le tariffe di queste categorie che spesso,
Presidente del consiglio in merito all’evasione. Il         come nel caso dei notai che hanno aumentato fino
Premier ha infatti affermato: “Se si chiedono               all’80% le proprie tariffe, hanno un peso non
imposte giuste non si pensa ad evadere, ma se si            indifferente     sui      bilanci       delle      famiglie.
chiede il 50 per cento e passa di tasse, la richiesta       Per quanto riguarda le misure previste da Tremonti
è scorretta, e allora mi sento moralmente                   per il controllo dei prezzi Intesaconsumatori ritiene
autorizzato, per quanto posso, ad evadere”.                 che il concordato fiscale potrebbe risultare un
“La gravità delle affermazioni di Berlusconi non sta        regalo ai commercianti se non si modificano i criteri
tanto nell’eventuale l’istigazione all’evasione fiscale     degli studi di settore che determinano le imposte
– afferma il Presidente Codacons, Avv. Carlo Rienzi         da pagare. Infatti l’attuale sistema non garantisce
– quanto nell’offesa ai tanti contribuenti che              equità di valutazione come per il sistema del price
pagano le tasse regolarmente. Non è possibile in            cup. Anche per gli studi di settore le 4 associazioni
alcun modo giustificare gli evasori – continua Rienzi       chiedono che la determinazione degli standard
– indipendentemente dall’entità del carico fiscale,         venga      fatta   con       la    partecipazione       dei
perché così si arreca un danno ed un’offesa ai              rappresentanti dei consumatori.
contribuenti onesti”.
Il Codacons quindi, coadiuvato dall’associazione
utenti finanziari aderente al Codacons, ha chiesto
                                                                           Cronaca Nazionale
alla Procura di accertare se le affermazioni del
Presidente del Consiglio possano in qualche modo                              18/02/2004
configurare reati quali l’istigazione all’evasione o
l’ingiuria verso chi paga regolarmente le tasse.                   RIORDINO AUTORITÀ PER IL
“Ci meravigliamo dell’immobilismo dell’opposizione                RISPARMIO: APPREZZAMENTO

4                              CODACONS NEWS n .8– 15/21 febbraio 2004
  DELL'INTESA CONSUMATORI PER LE                            C'è un avvocato ospite fisso di una trasmissione
        PROPOSTE DALLA CGIL.                               Mediaset che difende un programma RAI davanti al
                                                           Giudice penale
                                                           C'era una volta un gruppo di avvocati che
                                                           difendeva banchieri e industriali e ora si trova a
L'intesa Consumatori manifesta soddisfazione per la        San Vittore...
prese di posizione di una forza sociale importante
nel Paese come la CGIL sulla delicata questione            Chi indovina i nomi vince 1 - per i tre nomi , una
della tutela del risparmio.                                notte a Porta a Porta solo con Vespa 2 - per due
Nel     merito,     l’Intesa    Consumatori     intende    nomi, un weekend d'amore con Costanzo o la De
sottolineare    due       questioni  che    riguardano     Filippi a seconda del sesso del vincitore
direttamente la tutela dei risparmiatori:                  3 - per un solo nome, la partecipazione ad “Affari
- La necessità di una maggiore enfasi e                    tuoi” ma con un pacco da 10 euro.
determinazione per introdurre l’Azione Collettiva
(Class Action) nel nostro ordinamento , anche
attraverso il Disegno di Legge Tremonti sul riordino                     Cronaca Nazionale
della vigilanza in tema di risparmio. Questo per
avviare nei tempi più rapidi possibili le azioni
                                                                            19/02/2004
risarcitorie a favore dei cittadini e dei piccoli
risparmiatori.                                             ACQUISTA CELLULARE SU INTERNET E
- Inoltre , auspichiamo nell'ambito della delicata e         RICEVE PATATE E MANDARINI, IL
rilevante problematica della concorrenza del                  CODACONS: ATTENZIONE ALLE
sistema bancario, un maggior ruolo e maggiori
                                                                        TRUFFE!
poteri da attribuire all'Antitrust salvaguardando,
allo stesso tempo, la stabilità del sistema creditizio.
                                                                     ECCO IL DECALOGO
                                                                 DELL’ASSOCIAZIONE PER GLI
              Cronaca Nazionale                                    ACQUISTI VIA INTERNET
                 19/02/2004
                                                           Singolare il caso della donna che ha acquistato un
                                                           cellulare su internet ricevendo invece 2 patate e 2
 IL SENATORE COSSIGA PRESIDENTE
                                                           mandarini. Ma non è l’unico. Numerose sono infatti
 ONORARIO DI INTESACONSUMATORI                             le lamentele pervenute all’associazione da parte di
                                                           consumatori che hanno effettuato acquisti in rete
Il Presidente emerito della Repubblica, Senatore           rimanendo delusi del servizio o del bene acquistato.
Francesco Cossiga, ha ricevuto ieri sera, nella sua        Il Codacons invita quindi i navigatori/consumatori a
residenza         romana,       i     4       presidenti   prestare la massima attenzione al momento degli
dell'Intesaconsumatori, Carlo Pileri (Adoc); Elio          acquisti in internet e diffonde alcune semplici
Lannutti (Adusbef); Carlo Rienzi (Codacons);               regole che, se seguite, possono evitare brutte
Rosario Trefiletti (Federconsumatori), per uno             sorprese:
scambio di vedute sullo spinoso problema del               1) controllate l’esistenza del venditore. Accertarne
risparmio tradito, che ha coinvolto, dallo scandalo        la sede legale, l’indirizzo e il numero telefonico. Per
Bipop-Carire dell'ottobre 2001, circa 825.000              essere più sicuri inviate una mail chiedendo
risparmiatori per un controvalore di 37 miliardi di        maggiori informazioni;2) leggere attentamente le
euro. Nel lungo, cordiale ed "amichevole" colloquio,       condizioni di acquisto e diffidare da clausole poco
sono stati trattati, oltre alla questione all'ordine del   chiare;3) confrontate i prezzi attraverso più siti di
giorno del risparmio e di una efficace tutela dei          e-commerce;4) accertatevi che sia chiaramente
risparmiatori e di strumenti legislativi adeguati che      indicato il diritto di recesso;5) controllate a quanto
non possono prescindere dal rimborso da parte              ammontano le spese di spedizione;6) stampare
delle banche ai risparmiatori dei prodotti "bidone"        sempre le pagine del sito e annotare l’indirizzo
piazzati    quale     misura      imprescindibile    per   web;7) in caso di brutte sorprese ricordarsi del
ripristinare fiducia, anche temi di attualità politica.    diritto di recesso che ammonta a 10 giorni;8) non
Il senatore Cossiga, ferrato anche nelle questioni         inserire i dati della propria carta di credito in quei
consumeristiche, ha accolto con entusiasmo la              siti che non risultano protetti da sistemi di
proposta di assumere la presidenza onoraria                sicurezza     internazionali;9)    dopo    aver   fatto
dell'Intesaconsumatori per dare più efficacia alla         l’acquisto non sarebbe male controllare i successivi
tutela dei diritti.                                        estratti conto bancari e postali.

              Cronaca Nazionale
                                                                         Cronaca Nazionale
                   19/02/2004
                                                                             19/02/2004
    AVVOCATI, TV E CONCORRENZA...
                                                                  MORTA DOPO IL RIFIUTO
C'è un avvocato che tratta i contratti degli artisti         DELL’AMPUTAZIONE, IL CODACONS:
con la Rai la cui moglie è ospite pagata di una
                                                                ORA SPETTA ALLA PROCURA
trasmissione RAI.


                               CODACONS NEWS n .8– 15/21 febbraio 2004                                          5
     ACCERTARE L’AGEVOLAZIONE AL                         ESISTONO MIGLIAIA DI RADIO E
              SUICIDIO                                  GIORNALI LOCALI ALLA PORTATA DI
                                                                    TUTTI
“Con tristezza apprendiamo al notizia della morte
della donna che rifiutò l’amputazione”. Questo il      ALLE 8,30 GIA' LE MASSIE POTRANNO
commento dell’Avv. Carlo Rienzi, Presidente del
                                                       SAPERE DOVE E' CONVENIENTE FAR LA
Codacons, alla notizia della morte di Maria.
L’associazione, quando scoppiò il caso, decise di                     SPESA
intervenire con un esposto alla Procura di Milano e
Genova, alla luce della possibile agevolazione al      Il Ministro Marzano ha annunciato ieri la creazione
suicidio. “Ora – prosegue Rienzi – aspettiamo che i    di un bollettino dei prezzi, attraverso l’utilizzo dei
magistrati facciano il proprio dovere accertando se    giornali locali, in collaborazione con i Comuni.
nella vicenda sia o meno ravvisabile l’ipotesi di      Esattamente lo stesso progetto di cui l’Avv. Carlo
agevolazione al suicidio verso i soggetti che le       Rienzi, Presidente Codacons, aveva parlato nella
autorità riterranno responsabili”.                     trasmissione radiofonica Istruzioni per l’uso
                                                       (RadioRai1) lunedì scorso.
             Cronaca Nazionale                         Una soluzione al problema del carovita, e quindi un
                                                       metodo veloce e capillare per raggiungere tutti i
                20/02/2004
                                                       cittadini e aiutarli nella spesa quotidiana, è il
                                                       progetto che il Codacons ha presentato a 15
     SANREMO: DOPO RENIS OGGI LA                       Comuni italiani, denominato “OK CODACONS, IL
    PROCURA ASCOLTA IL PRESIDENTE                      PREZZO E’ GIUSTO”.
          CODACONS RIENZI                              L’obiettivo del progetto è la rilevazione e
                                                       comunicazione in 15 comuni medio piccoli d’Italia
                                                       dei prezzi dei beni di maggior consumo,
    ALLE ORE 15:30 ALLA PALAZZINA C
                                                       raggruppati nelle seguenti categorie: 1. Alimentari
     DELLA PROCURA, TERZO PIANO                        2. Frutta e verdura3. Abbigliamento 4. Articoli
         STANZA 323, RIENZI DA                         casalinghi (detersivi, piatti di plastica, pentole etc.
      APPUNTAMENTO ALLA STAMPA                         etc.) 5. Prodotti da profumeria 6. Attività ludiche e
                                                       artistiche (teatro, birreria, discoteca etc.etc.) 7.
Dopo Tony Renis, il sostituto procuratore Adelchi      Cancelleria
D’Ippolito, titolare dell’inchiesta sul Festival di    In ogni Comune che aderirà al progetto, uno o due
Sanremo, ascolterà oggi pomeriggio il Presidente       ispettori Codacons provvederanno alla raccolta dei
Codacons Avv. Carlo Rienzi. Le indagini, si ricorda,   dati e al controllo del rilevamento.
sono nate proprio da un esposto presentato dal          Saranno i responsabili dei vari supermercati,
Codacons inerente le selezioni delle 22 canzoni in     mercati e negozi, che dovranno, la sera prima o al
gara. Esposto basato su una serie di segnalazioni      massimo la mattina del giorno successivo entro le
giunte all’associazione da parte di cantanti e         8,30, comunicare, tramite una scheda già realizzata
produttori discografici.                               dal Codacons, alla radio al giornale locale (entro il
Alle ore 15:30, nella palazzina C della Procura, III   tempo necessario per la stampa) alle tv locali
piano stanza 323, il Presidente Carlo Rienzi da        nonché al Codacons stesso per il controllo, i prezzi
appuntamento ai giornalisti per fornire informazioni   applicati in un particolare punto vendita. Questo
utili alla stampa.                                     permetterà di avere sotto controllo tutta la
                                                       situazione dei prezzi in quel centro urbano
                                                       specifico.
             Cronaca Nazionale                         Quotidianamente, entro le 8,30 o le 9,00,
                20/02/2004                             comunque la mattina presto, i dati raccolti
                                                       verranno comunicati da una o più radio locali e altri
       PREZZI: MARZANO COPIA IL                        mezzi di comunicazione, che dedicheranno uno
                                                       spazio a questa raccolta dati pubblicizzando prezzi
             CODACONS!!!
                                                       e prodotti. I cittadini, pertanto, potranno, prima di
                                                       andare a fare la spesa, sintonizzarsi sulle radio
  DOPO L'ANNUNCIO PER RADIO DI                         partner del progetto, o acquistare il giornale locale
LUNEDI' SCORSO DEL PRESIDENTE DEL                      che accetterà di pubblicare i dati, e sapranno dove
   CODACONS ANCHE IL MINISTRO                          andare ad acquistare ai prezzi migliori, nello stesso
   SCOPRE LE RADIO E I GIORNALI                        tempo potranno controllare che i supermercati
                                                       abbiano     realmente       applicato   quei    prezzi.
     LOCALI PER COMBATTERE IL
                                                       Alla fine del progetto (che si può prevedere
             CAROVITA                                  realizzabile in 6 mesi o 9 mesi) il Comune che avrà
                                                       ottenuto risultati migliori, nell’arco nell’intero
    PARTE IL PROGETTO "OK CODACONS                     progetto,      verrà     premiato     dal    Codacons.
    AL PREZZO GIUSTO" CON 15 COMUNI                    Il Pubblico destinatario sarà costituito da tutta la
          DI MEDIA GRANDEZZA                           popolazione. In particolare il progetto si rivolgerà
                                                       a:
                                                       · Supermercati e centri commerciali in genere,
ASSURDO COSTRINGERE LE MASSAIE A                       senza escludere i mercati.
PASSARE ALLA POSTA PER CONOSCERE                        · Responsabili degli acquisti quotidiani (la madre di
   I PREZZI DEL GIORNO QUANDO                          famiglia, i single) · Anziani e/o pensionati

6                           CODACONS NEWS n .8– 15/21 febbraio 2004
· Chiunque voglia sentirsi partecipativo di questo         effettuata dalle compagnie petrolifere,con i prezzi
progetto“Lo scopo di questa iniziativa – afferma il        delle benzine praticate in Italia addirittura superiori
Presidente Codacons, Avv. Carlo Rienzi – è quello di       rispetto a 26 mesi fa, deve cessare. Il Governo
dimostrare che le guerre politiche sull'euro sono          promuova commissione d’inchiesta sui petrolieri,
sterili e non tutelano nessuno. Ora i partiti si sono      fissando criteri omogenei sia quando aumenta il
accorti del problema carovita e invece di risolverlo       prezzo del barile ed il fixing con il dollaro, che
litigano su chi è stato il colpevole…basta! La gente       quando diminuisce. Se attiva un decreto di
non ne può più e forse aspetta un partito solo di          trasparenza sul settore, il risparmio annuo è di
consumatori che possa davvero tutelare gli                 circa 100 euro a famiglia;3) Banche: il sistema
interessi dell’intera categoria”.                          bancario ha aumentato costi e commissioni del 25
                                                           per cento, con un peggioramento della qualità dei
              Cronaca Nazionale                            servizi, portando a 503 euro annui la gestione di un
                 20/02/2004                                conto corrente con 11 operazioni mensili. La
                                                           concorrenza e la vigilanza nel settore bancario per
                                                           reprimere i quotidiani soprusi può portare ad un
 CAROVITA: IL MINISTRO MARZANO,                            risparmio di 115 euro l’anno a famiglia; 4)
    DOPO AVER SMANTELLATO IL                               Risparmio: qualora vengano discusse ed approvate
   CONFRONTO DEI PREZZI SULLE                              talune proposte di legge (ad.es. quella che vede
      TARIFFE RC AUTO E RESO                               primi firmatari l’on. Giorgio Benvenuto (DS) o
  DIFFICILMENTE FRUIBILE PER GLI                           on.Guido Rossi (Lega Nord)), sui bond argentini per
                                                           risarcire i 450.000 investitori, oltre ad innescare
UTENTI LA CABINA DI MONITORAGGIO                           una virtuosa operazione “fiducia”si reimmette nel
   SUI PREZZI DEI CARBURANTI...                            circuito finanziario circa 9 miliardi di euro con
                                                           ricadute benefiche di circa 65 euro a famiglia (non
        ...VUOLE PUBBLICARE UN                             soltanto per i possessori di bond !) 5) Istat e filiere:
      "BOLLETTINO DEI PREZZI SUI                           la riforma del paniere Istat con i giusti pesi
                                                           assegnati a taluni prodotti può scatenare, assieme
               GIORNALI"
                                                           alla semplificazione di filiere e cartellini dei prezzi
                                                           nei vari passaggi per stanare la speculazione, una
   ECCO 5 SEMPLICI INTERVENTI PER                          concorrenza tale da produrre un risparmio annuo di
    FAR CONSEGUIRE ALLE FAMIGLIE                           125 euro a famiglia, solo nel settore alimentare.
    RISPARMI PER 490 EURO L’ANNO                           Basta chiacchiere, polemiche e protezionismi che
                                                           ministri e Governo continuano a produrre ed
Il ministro liberista Antonio Marzano, presidente del      attuare: solo con queste semplici misure, in un
CNCU (Consiglio Nazionale dei Consumatori Utenti),         anno si potranno conseguire risparmi per 490 euro
lo stesso che per far attivare la concorrenza ed il        a famiglia !
libero mercato ha voluto dare l’esempio con la                           Cronaca Nazionale
“legge truffa” RC Auto per “sanare” il cartello
                                                                            22/02/2004
assicurativo multato dall’Antitrust con una sanzione
da 700 miliardi di lire su 8.000 miliardi di danni
inferti agli assicurati, che ha smantellato dal sito         BLACK OUT FIUMICINO: I DISAGI AI
del ministero il confronto dei prezzi sulle tariffe             PASSEGGERI DEVONO ESSERE
assicurative        obbligatorie     precedentemente                    RISARCITI
pubblicato sul sito del ministero per orientare i
consumatori, faticosamente conquistato dopo
                                                             IL CODACONS INVITA GLI UTENTI A
trattativa con il ministro Bersani, e che ha reso
difficoltoso perfino l’accesso alla “cabina di                CHIEDERE IL RISARCIMENTO DEI
monitoraggio”       sui    prezzi   dei     carburanti,                   DANNI
apparentemente        “desaparecida”,    ha     sfornato
(copiandola da un progetto di una delle associazioni       Il black out elettrico di questa mattina all’aeroporto
dell’Intesa) una nuova ricetta contro il “carovita”.       di Fiumicino ha provocato non pochi disagi ai
Per contrastare le impetuose tempeste che ogni             passeggeri dello scalo. Per quasi 2 ore, infatti, i
giorno ormai si abbattono sul carovita - ha detto il       terminali sono rimasti bloccati provocando il blocco
ministro - basta individuare un numero orientativo         parziale di attività come il check in, biglietteria,
di 25 o 30 prodotti di uso quotidiano, individuarne il     smistamento bagagli. Situazione che ha avuto
prezzo all’ingrosso ed al dettaglio, trovare un            ripercussioni negative sulle partenze danneggiando
accordo per pubblicare il listino sui giornali locali.     i passeggeri che, afferma il Codacons, devono
INTESACONSUMATORI ri-propone alcune misure                 essere risarciti. Chi ha subito disagi, perso
concrete per contrastare il carovita:                      coincidenze, ha visto saltare appuntamenti e
                                                           impegni a causa di tale black out, può rivolgersi al
 1) RC Auto: dopo la diminuzione degli incidenti del       Codacons per chiedere il giusto risarcimento dei
20 per cento per merito della “patente a punti”, il        danni subiti. L’associazione dispone infatti di un
ministro faccia rispettare il protocollo firmato con       pool     di   legali    specializzati     in    materia.
l’Ania imponendo un immediato abbattimento delle           “L’evento di oggi – dichiara il Presidente Codacons
tariffe RC Auto, del 20 per cento (il 10 per cento         Avv. Carlo Rienzi – accompagnato dal blocco degli
nel 2004, il secondo dal 1 gennaio 2005) senza             aeroporti del nord a causa della neve, dimostra che
discriminazioni territoriali (risparmio medio 85 euro      in Italia la situazione va peggiorando e che è
a famiglia); 2) Carburanti: la speculazione valutaria      sempre più difficile volare negli scali italiani”.

                               CODACONS NEWS n .8– 15/21 febbraio 2004                                           7

								
To top