Disturbi del comportamento alimentare

Document Sample
Disturbi del comportamento alimentare Powered By Docstoc
					   Disturbi del comportamento
            alimentare
Anoressia nervosa
Bulimia nervosa
                                           Presenza o
Binge eating disorder    Il peso           assenza di
                        corporeo            abbuffate
o disturbo da
alimentazione
incontrollata
                                 Presenza o
                                 Assenza di
                              Comportamenti di
                                 compenso
           Epidemiologia dei DCA

L’insorgenza dell’anoressia nervosa avviene tipicamente
in età adolescenziale, dalla prima adolescenza ai 20-25
anni, con una distribuzione bimodale che mostra due
picchi, a 14,5 e a 18 anni. Sono descritti però anche casi
ad insorgenza tardiva oltre ai 30 anni.
La prevalenza nella fascia di popolazione femminile più
a rischio (12-25 anni) varia dal 10 al 20%
Il DSM-IV riporta,per AN, tassi di prevalenza pari allo
0,5%-1%.
AN è più frequente nel sesso femminile con un rapporto
femmine/maschi di circa 10:1 (DSM-IV)
 Indice di Massa Corporea(ICM)
                   Classe di Obesità   IMC(kg/m2)

sottopeso                              <18

normale                                18-24,9

sovrapeso                              25,0-29,9

Obesità moderata         I             30,0-34,9

Obesità severa           II            35,0-39,9

Obesità grave            III           >40
(morbigena)
Anoressia nervosa
    Severa perdita di peso (< dell’85% di quello previsto
    come appropriato)

    Paura d’ingrassare (anche essendo molto sottopeso e
    continuo timore di perdere il controllo sul proprio peso e sul corpo)

    Preoccupazione estrema per il peso e
    l’aspetto fisico (eccessiva influenza sui livelli di autostima)
    Amenorrea (mancanza di almeno tre cicli
    mestruali consecutivi)

Due sottotipi:
1. Con Restrizioni
2. Con Abbuffate/Condotte di Eliminazione
Caratteristiche e sintomi associati con l’anoressia nervosa


   Eccessivo perfezionismo(nelle attività scolastiche e
   non)
   Disturbi relativi all’umore con progressiva chiusura
   rispetto ad amici o parenti ( oscillando da un’iniziale
   euforia ed iperattività ad una progressiva depressione,
   con profonda tristezza, apatia, perdita d’interesse e di
   concentrazione)
   Notevole interesse per libri di cucina e ricette
   Tendenza a cucinare per parenti e amici, veri e propri
   manicaretti (senza assaggiarli)
   Tendenza a nascondere il cibo, a sminuzzarlo in
   piccoli pezzi e a mangiarlo lentamente
Anoressia Nervosa: quadro internistico
Apparato cardiovascolare       Bradicardia, Ipotensione ortostatica
                               Acrocianosi
                               Lipotimie
                               Aritmie e AlterazioniECGrafiche

Alterazioni metaboliche ed     Alcalosi metabolica
elettrolitiche                 Ipocloremia,Iponatremia,Ipopotassiemia
                               Edemi periferici
                               Metabolismo basale diminuito
                               Ipercolesterolemia

Apparato muscolo-scheletrico   Osteopenia

                               Anemia, Leucopenia, Linfocitosi relativa,
Alterazioni ematologiche       Piastrinopenia,
                               Ipoplasia midollare

Apparato gastroenterico        Svutamento gastrico ritardato, Aumentato tempo di
                               transito, Dispepsia, Stipsi

Alterazioni dermatologiche     Lanugo, Colorazione giallastra,
                               Pelle secca e squamosa

Sistema nervoso centrale       Alterazioni aspecifiche EEGrafiche,
                               Atrofia cerebrale e dilatazione dei
                               ventricoli(reversibili),
                               I
  Anoressia Nervosa: complicanze
Apparato riproduttivo          Ipogonadismo ipogonadotropo
                               Fertilità diminuita
                               Rischio di aborto aumentato
                               Alla nascita:peso inferiore alla norma


Apparato muscolo-scheletrico   Osteoporosi, Fratture spontanee

                               Dilatazione gastrica acuta (rara)
Apparato gastroenterico        Perforazione gastrica (rara)
                               Pancreatite

                               Massa miocardica diminuita
Apparato cardiovascolare
                               Prolasso della mitrale
                               Scompenso cardiaco congestizio


Complicanze renali             Danno tubulare irreversibile
                               Diabete insipido, Litiasi
                   Bulimia nervosa
   Abbuffate ricorrenti
   Comportamenti di compenso ( vomito, digiuno, uso di lassativi e
diuretici, esercizio fisico)

  Frequenza delle abbuffate e dei comportamenti di
compenso ( almeno due volte la settimana e per almeno tre mesi)
  Preoccupazione estrema per il peso e per
l’aspetto fisico (influenza indebitamente il livello di
autostima)
  Il disturbo non si manifesta esclusivamente nel
corso di episodi di anoressia nervosa.
                               Sottotipi:
              Con condotte di eliminazione
            Senza condotte di eliminazione
Caratteristiche e sintomi associati con la bulimia nervosa



    Frequenti disturbi dell’umore come depressione
  ed ansia. Marcate oscillazioni dell’umore con
  momenti di euforia alternati a momenti di profonda
  tristezza( che solitamente anticipano e/o seguono
  le abbuffate)
    Maggiore percentuale di comportamenti autolesivi,
  come provocarsi ferite o bruciature, consumare
  alcolici o stupefacenti, associati a marcata
  sofferenza
    Tentativi suicidiari
    Peso solitamente normale
    Irregolarità mestruali
                  Cosa è un’abbuffata?
Per abbuffata si intende mangiare in un definito periodo di
tempo(es. mezz’ora) una quantità di cibo significativamente
maggiore di quella che la maggior parte delle persone
mangerebbe nello stesso tempo e in circostanze simili,
accompagnata dalla sensazione di perdere il controllo sul
cibo( sensazione di non riuscire a smettere di mangiare o a
controllare cosa e quanto si sta mangiando). Spesso la
spinta a mangiare voracemente è così forte che il soggetto
non riesce neppure a scegliere cosa mangiare, ma
consuma a caso pietanze dolci, salate, senza riuscire a
sentire nessun sapore. Solitamente l’abbuffata termina
quando il soggetto inizia a sentirsi male per l’eccesso di
cibo introdotto, oppure quando è finito tutto quello che era
possibile mangiare. Di solito esperienze di un’abbuffata
provocano profondi sensi di colpa e/o di paura di acquistare
peso e lascia il soggetto assai spossato e triste
Cosa significa perdere il controllo?
Nell’accezione comune il concetto di perdere il controllo implica il
non riuscire a padroneggiare qualcosa e spesso ciò viene ricondotto
a una cattiva od insufficiente volontà del soggetto. In realtà quando
si parla di perdita di controllo nei DCA, bisogna allontanarsi da
questo tipo di definizione, evitando di attribuire il disturbo ad una
mancanza di volontà o di impegno da parte del soggetto. I soggetti
affetti da DCA, pur sembrando determinati a perseguire i loro
comportamenti patologici e rifiutando per lungo tempo qualsiasi
forma di aiuto, si rendono molto spesso conto degli effetti negativi
del loro comportamento, ma non sempre riescono ad eliminare i
sintomi, anche se aiutati da terapeuti esperti. Questo è dovuto al
fatto che perdere il controllo e quindi abbuffarsi, non è qualcosa di
voluto, ma bensì è subito dal soggetto e vissuto come un pericolo di
fronte al quale si sente impotente. (E’ quindi importante non
accusare i soggetti di scarsa volontà o di poca capacità di resistere
agli impulsi, ma cercare di affiancarli contro il disturbo)
Bulimia Nervosa: aspetti internistici e complicanze
Complicanze odontoiatriche                  Erosione dello smalto, carie, patologie paradontali

                                            Ipertrofia ghiandole salivari, ematemesi,
Complicanze gastroenteriche                 perforazione esofagea, pancreatite, dilatazione
                                            gasrica acuta, rottura gastrica, alterazioni
                                            funzione epatica.


Alterazioni metaboliche ed elettrolitiche   Alcalosi metabolica
                                            Acidosi metabolica.

Complicanze cardiovascolari                 Ipotensione, cardiomiopatia, edema idiopatico,
                                            anomalie ECGrafiche, prolasso della mitrale.

Complicanze dermatologiche
                                            Cute secca

Complicanze ginecologiche                   Rischio di aborto raddoppiato


Complicanze renali                          Nefropatia ipokaliemica, filtrazione glomerulare


Complicanze polmonari                       Polmonite ab ingestis

Complicanze neurologiche
                                            Convulsioni, anomalie EEGrafiche
            Disturbi del comportamento
                 alimentare atipici
    Binge eating disorder o disturbo da
    alimentazione incontrollata
Spesso correlato con l’obesità (20-30%dei soggetti che richiedono un trattamento per l’obesità ne sono
    affetti)

Si distinguono dai bulimici per l’assenza di:
   La dieta ferrea (non è presente né prima né dopo l’abbuffata);
   I comportamenti di compenso (vomito autoindotto, lassativi,
   diuretici,digiuno, eccessivo esercizio fisico);
   Il valore estremamente positivo attribuito alla magrezza.
                    Un modello cognitivo dell’anoressia nervosa
Condizioni antecedenti distali Condizioni antecedenti prossimali      Sintomatologia             Conseguenze

                                       Variabili individuali
Vulnerabilità genetica? ------------- Variabili individuali                                      Rinforzi positivi
                                                                                                 Rinforzi
                                     Scarsa autostima                                      Sensazioni di successo
Ambiente familiare                   Ipercondiscendenza                                 valore,orgoglio,superiorità
   peculiare?                      Conflitti di autonomia                               Incremento del senso di
                                    Perfezionismo                                            autocontrollo
                                     Grandiosità                      CONVINZIONI
                                                                       CONVIZIONI            Attenzione e/o
                                    Ascetismo                        La magrezza è la       interesse agli altri
                                   Preferenza per la               soluzione al proprio
                                  semplicità e la certezza                 disagio               Rinforzi negativi
                                                                                                 Rinforzi negativi
                                                                                                 Evitamento della
                                 Variabili socio culturali         COMPORTAMENTI
                                 Variabili socio-culturali         COMPORTAMENTI                   grassezza
                                  Ambiente che associa                 Dieta, esercizio          Evitamento di altri
                                la magrezza alla bellezza          fisico,vomito,lassativi      conflitti/problemi
                                  e al valore personale                 e altre misure di          Digiuno
                                                                                                 DIGIUNO
                                                                       controllo del peso        Pensiero concreto
                                    STRESS
                                      Stress                                                      Isolamento
                                 Esperienza di perdita,                                         Perdita di ricettività
                                   di fallimento,                                                   Depressione
                                 e di delusione
                                 Inizio della pubertà

				
DOCUMENT INFO
Shared By:
Categories:
Tags:
Stats:
views:11
posted:12/9/2011
language:Italian
pages:14