Your Federal Quarterly Tax Payments are due April 15th Get Help Now >>

575 by btRl71

VIEWS: 7 PAGES: 15

									                                  UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA


                                                  A.A. 2007/2008

                        Scienze infermieristiche ed ostetriche - Insegnamenti

Codice           575001
Denominazione ANALISI SOCIO-SANITARIA
CFU              9,5
Settore/i        INF/01, MED/01, MED/42, SECS-S/02, SECS-S/05
Anno di corso   1

Semestre         n.d.
Tipo esame       Scritto; Voto finale
Docente titolare Del corno Gian giuseppe
Programma        Finalità generali:
                 L’obiettivo generale del corso è quello di descrivere i principali concetti e strumenti che utilizza la
                 statistica medica per consentire di valutare la letteratura scientifica ed ispirare la pratica all’evidenza
                 prodotta dalla ricerca.
                 Si intende inoltre:
                 - fornire i riferimenti di base per l’identificazione delle principali fonti statistiche e per la costruzione e
                 l’interpretazione di indicatori finalizzati alla descrizione e all’analisi dei fenomeni sociali;
                 - descrivere le principali caratteristiche e applicazioni dell’epidemiologia descrittiva e analitica;
                 - definire e interpretare i concetti impliciti nelle principali misure statistiche usate in epidemiologia;
                 - calcolare le principali misure di frequenza e di rischio di uso corrente;
                 - descrivere i processi, le applicazioni e la valutazione della sorveglianza epidemiologica;
                 - descrivere le fasi di una investigazione per studiare un evento epidemico.


                 Obiettivi didattici:
                 Variabilità dei caratteri quantitativi entro individuo e tra individui.
                 Unità statistica, popolazione, tipi di variabili.
                 Come descrivere i dati: distribuzioni di frequenza, tabelle e grafici.
                 Indici di posizione e dispersione di una distribuzione.
                 indici di associazione tra due caratteri quantitativi.
                 Attendibilità di una misura.
                 Indici di accuratezza e di precisione delle misure.

                 Le definizioni di probabilità.
                 Operazioni sulle probabilità.
                 Concetto di probabilità condizionata e di indipendenza.
                 Definizione di variabile casuale e distribuzione di probabilità.
                 Distribuzioni Binomiale e Gaussiana.

                 Concetti di campione e popolazione.
                 Concetto di parametro di una popolazione, sua stima campionaria ed errore standard.
                 Intervallo di confidenza di un parametro.
                 La logica del test di ipotesi, livello di significatività e potenza del test.
                 L’applicazione di un test, valore di probabilità p e relazione con l’intervallo di confidenza.
                 L’inferenza con un singolo campione e l’interpretazione dei risultati.
                 Il confronto fra più gruppi e l’interpretazione dei risultati.

                 Diversi tipi di studio nella ricerca clinica e nell’epidemiologia clinica.
                 Principi di metodologia della ricerca clinica
                 Cenni alle diverse misure di efficacia (rischio relativo e odds ratio).

                 Le fonti dei dati: caratteristiche ed enti produttori.


                                                          Pag. 1/15
Le fonti statistiche ufficiali ISTAT: censimenti, rilevazioni correnti, indagini campionarie.
Le indagini multiscopo.
Metodi per la costruzione di indicatori statistici elementari.
Principali indicatori per l’analisi territoriale e la dinamica dei fenomeni demo-sociali: lettura ed
interpretazione.
Problemi di misura e analisi comparative della povertà.
Il mutamento politico-sociale e la sua misurazione.

Elencare e descrivere le principali applicazioni dell’epidemiologia nella pratica della Sanità Pubblica.
Elencare e descrivere i differenti tipi di trasmissione delle malattie contagiose in una popolazione.
Elencare i principali principi e metodi dell’epidemiologia descrittiva.
Elencare i principali principi e metodi dell’epidemiologia analitica.
Impostare ed interpretare le seguenti misure statistiche: rapporti, proporzioni, tassi, prevalenze, rischi.
Scegliere, applicare e calcolare le appropriate misure statistiche.
Definire la sorveglianza in Sanità Pubblica e le sue componenti critiche.
Elencare i principali usi dei dati di sorveglianza.
Descrivere le fonti di dati utili per la sorveglianza in Sanità Pubblica.
Elencare i criteri usati per valutare i sistemi di sorveglianza.
Elencare le principali condizioni per avviare un sistema di sorveglianza.
Elencare le principali ragioni per investigare le segnalazioni di eventi epidemici.
Elencare le fasi nell’investigazione di un’epidemia.
Definire le modalità di insorgenza e propagazione di un’epidemia.
Descrivere i criteri obiettivi per accertare il sussistere di un’epidemia dato il sistema di segnalazione in
uso.
Formulare ipotesi biologicamente plausibili e analizzare i dati raccolti su un’epidemia.

Ripasso concetti fondamentali di Informatica
Introduzione: cenni alla storia del Personal Computer. La logica binaria: i bit ed i transistor
I componenti hardware
Componenti centrali (CPU, HD, RAM, ROM, SCHEDA MADRE. BUS)
Componenti periferici
I componenti software
I programmi ed i linguaggi compilatori
I Sistemi Operativi (cenni a MacOS, compatibilità osx, unix, win XP)
Cenni agli applicativi (utilità di sistema, videoscrittura, OCR, riconoscimento vocale, fogli di calcolo,
data base, processi, funzionamento in background)
Fasi essenziali di sviluppo software (analisi, Alpha, Beta)
Il Copyright: comprendere il diritto d’autore, protezioni, licenza, shareware, freeware; esempi
Il computer e la salute:precauzioni, ambiente di lavoro; ergonomia (illuminazione, pause, posizione
fisica); rischi di infortuni

Internet per la medicina, tecniche di ricerca sul web
Cercare informazioni in rete
Principali motori di ricerca (descrizione e specificità), esercitazione su www.google.it
Criteri per formulare una ricerca efficace, operatori logici, esempi di ricerche
Valutazione critica dei risultati della ricerca. Cenni a segnalazione di siti a motori di ricerca
Medline e Risorse della biblioteca di medicina

Pubblicazione e gestione dell’informazione medica su WEB
Concetti di base su una rete di 2 Personal Computer
Hardware del Pc (Tipologia e funzionamento)
Hardware delle reti (Tipologia e funzionamento)




                                        Pag. 2/15
                Concetti di Base di un Pc connesso a una rete di N computer
                Comunicazione tra Pc (TCP/Ip ISO OSI)
                Protocolli di comunicazione
                http
                Ftp (client / Server)
                Il World Wide Web
                Da cosa è composto
                Come funziona
                Le pagine Web/Siti Internet
                Ftp e protocolli di trasferimento
                Documenti su Internet / Intranet
                Distribuzione Sicura di Documenti
                Portable Document Format
                Descrizione delle pagine Web
                Introduzione al linguaggio HTML, editor testuali, editor Wysiwyg
                Esempi di utilizzo di Dreamweawer

                La sicurezza, virus e malaware
                Virus e malaware. Cosa sono, tipologie, pericolosità, utilizzo antivirus/antispyware (es. Norton
                Antivirus, impronte virali e aggiornamenti, suggerimenti per proteggersi, suggerimenti per liberarsi dai
                virus/malaware)
                Crittografia e protezione dei dati, password sicure. Metodi e dispositivi per la sicurezza e la
                riservatezza dei dati (es. Word, protezione di una cartella)
                Sicurezza da malfunzionamenti H.W., backup, raid

                Utilizzo avanzato dei pacchetti OFFICE
                a. Excel:
                Introduzione
                Funzionalità principali
                Funzionalità avanzate di calcolo
                Grafici
                b. Access:
                Introduzione alle Basi di Dati
                Teoria
                Creazione di una base date
                Gestione di una base dati
                Query, Report, Maschere
                c. Word:
                Ripasso delle funzionalità di base
                Caratteristiche avanzate per la creazione di Report
                Questa parte del programma seguirà un filo conduttore spaziando tra i vari applicativi per arrivare alla
                realizzazione di un progetto di gestione, amministrazione e utilizzo di dati clinici.

                Esercitazione finale (pre test) con domande

                Alla fine del corso vi sarà una prova di valutazione finale, teorica e pratica.

Codice          575004
Denominazione DEONTOLOGIA E REGOLAMENTAZIONE INFERMIERISTICA E OSTETRICA
CFU             9
Settore/i       MED/45
Anno di corso   1

Semestre        n.d.
Tipo esame      Scritto e Orale; Voto finale
Docente titolare DI MAURO STEFANIA
Programma       Finalità:
                In sintonia con gli obiettivi formativi del corso di laurea specialistica, .al termine del corso lo studente
                dovrà dimostrare di:
                - identificare le situazioni che nell’ambito dell’esercizio professionale determinano dilemmi etici.
                - prendere decisioni nel rispetto dei valori etici della professione e degli aspetti legali che
                regolamentano l’organizzazione sanitaria e professionale.

                                                        Pag. 3/15
                - riconoscere quale può essere il contributo dell’infermiere alla riflessione etica in merito alle scelte
                allocative e all’utilizzo delle risorse sanitarie.

                Obiettivi didattici:
                Lo studente sarà in grado di:
                - spiegare la rilevanza del codice deontologico nei diversi livelli di articolazione della professione
                infermieristica
                - descrivere i principi, i valori e le norme della deontologia professionale
                - cogliere i contenuti deontologici e gli aspetti di criticità nel rapporto fra infermieri, persone assistite e
                istituzioni;
                - utilizzare un metodo per affrontare i dilemmi etici incontrati nella pratica professionale;
                - identificare i risvolti etici e deontologici nella progettazione, realizzazione e valutazione degli
                interventi infermieristici nella formazione, nell’organizzazione e nella ricerca.

                Contenuti:
                1. La formazione dei valori e i conflitti di valori nella persona e nel professionista infermiere.
                2. Richiami sulle teorie etiche e i concetti dell’etica per la professione infermieristica.
                3. Richiami sullo sviluppo dei codici deontologici della professione infermieristica e loro funzione.
                4. Analisi del codice deontologico del 1999 e del codice deontologico ICN del 2000.
                5. Modelli di processo decisionale etico e il modello di Fry e Johnstone.
                6. Le responsabilità etiche dell’infermiere nella pratica infermieristica.
                7. le implicazioni etiche nella formazione, nell’organizzazione e nella ricerca infermieristiche.

                Esercitazioni:
                Analisi di alcuni codici deontologici.
                Discussioni guidate di brani/spezzoni di film.
                Discussioni di casi.

Codice          575016
Denominazione DEONTOLOGIA E REGOLAMENTAZIONE INFERMIERISTICA E OSTETRICA
CFU             6
Settore/i       MED/47
Anno di corso   1

Semestre        n.d.
Tipo esame      Scritto e Orale; Voto finale
Docente titolare DI MAURO STEFANIA
Programma       Finalità: in sintonia con gli obiettivi formativi del corso di laurea specialistica, .al termine del corso lo
                studente dovrà dimostrare di:
                - identificare le situazioni che nell’ambito dell’esercizio professionale determinano dilemmi etici.
                - prendere decisioni nel rispetto dei valori etici della professione e degli aspetti legali che
                regolamentano l’organizzazione sanitaria e professionale.
                - riconoscere quale può essere il contributo dell’infermiere alla riflessione etica in merito alle scelte
                allocative e all’utilizzo delle risorse sanitarie.

                Obiettivi didattici:
                Lo studente sarà in grado di:
                - spiegare la rilevanza del codice deontologico nei diversi livelli di articolazione della professione
                infermieristica
                - descrivere i principi, i valori e le norme della deontologia professionale
                - cogliere i contenuti deontologici e gli aspetti di criticità nel rapporto fra infermieri, persone assistite e
                istituzioni;
                - utilizzare un metodo per affrontare i dilemmi etici incontrati nella pratica professionale;
                - identificare i risvolti etici e deontologici nella progettazione, realizzazione e valutazione degli
                interventi infermieristici nella formazione, nell’organizzazione e nella ricerca.

                Contenuti:
                1. La formazione dei valori e i conflitti di valori nella persona e nel professionista infermiere.
                2. Richiami sulle teorie etiche e i concetti dell’etica per la professione infermieristica.
                3. Richiami sullo sviluppo dei codici deontologici della professione infermieristica e loro funzione.
                4. Analisi del codice deontologico del 1999 e del codice deontologico ICN del 2000.
                5. Modelli di processo decisionale etico e il modello di Fry e Johnstone.

                                                        Pag. 4/15
                 6. Le responsabilità etiche dell’infermiere nella pratica infermieristica.
                 7. le implicazioni etiche nella formazione, nell’organizzazione e nella ricerca infermieristiche.

                 Esercitazioni:
                 Analisi di alcuni codici deontologici.
                 Discussioni guidate di brani/spezzoni di film.
                 Discussioni di casi.


Codice           575002
Denominazione DINAMICHE DEI PROCESSI LAVORATIVI - MUTUATO
CFU              5,5
Settore/i        M-PSI/01, M-PSI/06, SPS/08
Anno di corso    1

Codice           575014
Denominazione DINAMICHE DEI PROCESSI LAVORATIVI
CFU              6,2
Settore/i        M-PSI/01, M-PSI/06, SPS/08
Anno di corso    1

Semestre         n.d.
Tipo esame       Scritto; Voto finale
Docente titolare Strepparava Maria grazia
Programma        Obiettivi:
                 - Conoscere i principali meccanismi che orientano e influenzano il comportamento umano.
                 - Comprendere e saper interpretare le dinamiche interpersonali e di gruppo.
                 - Acquisire gli strumenti per leggere e interpretare le differenze culturali in un'ottica di integrazione
                 multiculturale.

                 Contenuti:
                 Il corso è articolato in moduli - psicologia generale, psicologia del lavoro e relative esercitazioni.
                 Obiettivo del corso è fornire un modello di lettura delle dinamiche interpersonali che si attivano nei
                 processi lavorativi, sia dal punto di vista delle differenze individuali che delle dinamiche di gruppo,
                 sottolineando la rilevanza dei processi di costruzione del significato condiviso.
                 Per quanto concerne il livello individuale, la chiave di lettura proposta è il modello delle organizzazioni
                 di personalità, che individua alcuni pattern ricorrenti nello stile relazionale personale e nelle strategie
                 di coping messe in atto nelle situazioni critiche.
                 Per quanto riguarda le dianmiche dei gruppi di lavoro, vengono fornite agli allievi griglie di lettura
                 teoriche utili a osservare e gestire l'emergere dei processi più e meno funzionali alla collaborazione in
                 équipe e al raggiungimento degli obiettivi.
                 A partire da una panoramica sugli studi sui gruppi in ambito psicosociale, si è analizzata la prospettiva
                 post-moderna nello studio dei gruppi e la “comunità di pratiche”, quindi il funzionamento dei sistemi
                 motivazionali interpersonali nei contesti collettivi. Tra i temi affrontati, il processo di negoziazione per
                 la collaborazione e il processo della comunicazione nel gruppo di lavoro.
                 La didattica è articolata in momenti teorici più generali e una parte pratica, volta alla sperimentazione
                 diretta attraverso situazioni simulate e role-play.




                                                        Pag. 5/15
Codice          575003
Denominazione ECONOMIA E ORGANIZZAZIONE AZIENDALE - MUTUATO
CFU             6
Settore/i       SECS-P/07, SECS-P/10
Anno di corso   1

Codice          575015
Denominazione ECONOMIA E ORGANIZZAZIONE AZIENDALE
CFU             7,3
Settore/i       SECS-P/07, SECS-P/10
Anno di corso   1

Semestre        n.d.
Tipo esame      Scritto; Voto finale
Docente titolare SILEO CLAUDIO VITO
Programma       Obiettivi:
                - Fornire le conoscenze economiche di base che consentano di comprendere le problematiche
                economiche che caratterizzano le aziende sanitarie.
                - Fornire strumenti operativi per ottimizzare l'utilizzo delle risorse pubbliche destinate alla sanità e in
                generale per ottimizzare i risultati delle aziende del settore, compatibilmente con i requisiti di qualità
                indispensabili nell'erogazione dei servizi sanitari.
                - Acquisire una visione di sintesi sul funzionamento delle aziende e sui fenomeni aziendali in ambito
                sanitario, pubblico, privato, privato-accreditato.
                - Leggere il disegno oganizzativo delle aziende sanitarie pubbliche, private, private-accreditate e la
                politica adottata dall'azienda in tema di risorse umane.
                - Conoscere i sistemi di programmazione e controllo in relazione alle finalità istituzionali delle aziende
                e ai concetti di efficacia, efficienza d economicità dell'azienda in ambito pubblico, privato, privato-
                accreditato.
                - Individuare come le funzioni manageriali possano contribuire al perseguimento delle finalità di
                Aziende Ospedalilere/Aziende Sanitarie Locali e del sistema sanitario pubblico, privato e privato-
                accreditato.

                Contenuti:
                La pianificazione della spesa sanitaria.
                Principi di economia dell'azienda sanitaria:
                - il concetto di azienda
                - le tipologie di azienda
                - la gestione operativa
                - il reddito di esercizio
                - il capitale
                - il cash flow
                I calcoli di convenienza economica e finanziaria.
                Il controllo di gestione nelle aziende sanitarie:
                - i principi del controllo di gestione
                - il processo di controllo di gestione
                - l'implementazione del controllo di gestione
                L'aziendalizzazione in sanità:
                - principi normativi ed evoluzione negli anni
                - criticità ed opportunità
                - prospettive future ed innovazione
                Il piano di organizzazione e di funzionamento aziendale
                - la direzione strategica, i dipartimenti e le strutture complesse e semplici
                - la clinical governance
                - la valutazione dei dirigenti e dei professionisti
                - gli scenari di inserimento lavorativo e professionale dopo la "laurea specialistica"
                Il sistema di qualità aziendale:
                - nuovi scenari del 21° secolo
                - clinical audit
                - integrazione delle professioni e dei professionisti

                                                       Pag. 6/15
                   - gruppi di miglioramento
                   La leadership:
                   - benessere organizzativo
                   - "essere leader" (l'intelligenza emotiva).


Codice             575007
Denominazione INGLESE SCIENTIFICO
CFU                1
Settore/i          L-LIN/12
Anno di corso      1

Semestre           n.d.
Tipo esame         Scritto; Giudizio finale
Docente titolare
Programma          Rilascio idoneità liv. B2 inglese scientifico

Codice             A5750009
Denominazione PROGETTI APPLICATI DI COORDINAMENTO ASSISTENZIALE
CFU                15,5
Settore/i          BIO/11, MED/03, MED/14, MED/15, MED/17, nn
Anno di corso      1

Semestre           n.d.
Tipo esame         Scritto; Voto finale
Docente titolare Caredda Francesco
Programma          Obiettivi generali:
                   - Acquisire la conoscenza delle variabili che influenzano l'organizzazione del lavoro in una unità
                   operativa aziendale.
                   - Sviluppare progetti di coordinamento dell'assistenza, ipotizzando interventi organizzativi e gestionali
                   nel contesto specifico per un'azione professionale efficiente ed efficace.

                   Obiettivi specifici:
                   - Acquisire le conoscenze di base per una lettura dell'organizzazione secondo il modello di H.
                   Mintzberg.
                   - Conoscere la funzione di direzione quale elemento indispensabile per tutti gli operatori che
                   occupano posizioni in cui vi è la responsabilità del coordinamento delle attività.

                   I contenuti del corso prevedono:
                   - la conoscenza degli elementi di base della progettazione organizzativa;
                   - la distinzione dei sistemi organizzativi in modello tecnico e modello professionale;
                   - la funzione direzionale infermieristica secondo il modello classico;
                   - il processo decisionale.
                   I metodi e gli strumenti utilizzati nel corso saranno costituiti da lezioni frontali con discussione guidata
                   in plenaria ed un lavoro individuale a conclusione del corso.

                   Al termine del corso lo studente presenterà un elaborato dove avrà:
                   - analizzato, seguendo la teoria di H. Mintzberg proposta, la realtà di tirocinio e collocata in una delle
                   cinque configuarzioni organizzative proposte dall'autore sostenendo tale affermazione;
                   - letto la funzione direzionale del coordinatore infermieristico attraverso il modello proposto.




                                                           Pag. 7/15
Codice          A5750010
Denominazione PROGETTI APPLICATI DI COORDINAMENTO ASSISTENZIALE
CFU             24,4
Settore/i       BIO/11, MED/03, MED/06, MED/13, MED/17, MED/25, MED/33, MED/34, MED/35, nn
Anno di corso   1

Semestre        n.d.
Tipo esame          ;
Docente titolare Caredda Francesco
Programma       Obiettivi generali:
                - Acquisire la conoscenza delle variabili che influenzano l'organizzazione del lavoro in una unità
                operativa aziendale.
                - Sviluppare progetti di coordinamento dell'assistenza, ipotizzando interventi organizzativi e gestionali
                nel contesto specifico per un'azione professionale efficiente ed efficace.

                Obiettivi specifici:
                - Acquisire le conoscenze di base per una lettura dell'organizzazione secondo il modello di H.
                Mintzberg.
                - Conoscere la funzione di direzione quale elemento indispensabile per tutti gli operatori che
                occupano posizioni in cui vi è la responsabilità del coordinamento delle attività.

                I contenuti del corso prevedono:
                - la conoscenza degli elementi di base della progettazione organizzativa;
                - la distinzione dei sistemi organizzativi in modello tecnico e modello professionale;
                - la funzione direzionale infermieristica secondo il modello classico;
                - il processo decisionale.
                I metodi e gli strumenti utilizzati nel corso saranno costituiti da lezioni frontali con discussione guidata
                in plenaria ed un lavoro individuale a conclusione del corso.

                Al termine del corso lo studente presenterà un elaborato dove avrà:
                - analizzato, seguendo la teoria di H. Mintzberg proposta, la realtà di tirocinio e collocata in una delle
                cinque configuarzioni organizzative proposte dall'autore sostenendo tale affermazione;
                - letto la funzione direzionale del coordinatore infermieristico attraverso il modello proposto.

Codice          575005
Denominazione STORIA E FILOSOFIA DELL'ASSISTENZA INFERMIERISTICA E OSTETRICA
CFU             9
Settore/i       MED/45
Anno di corso   1

Semestre        n.d.
Tipo esame      Scritto; Voto finale
Docente titolare MANZONI EDOARDO
Programma       Contenuti:
                - Assistenza e assistenza infermieristica.
                - Il concetto di assistenza dal punto di vista storico culturale.
                - Il concetto di assistenza infermieristica.
                - Linguaggio comune e linguaggio scientifico.
                - Storia e storiografia.
                - Storiografia dell'assistenza infermieristica.
                - L'esegesi delle fonti.
                - La ragione storica dell'esistenza dell'assistenza infermieristica; alcuni quadri storici.
                - L'evoluzione della conoscenza infermieristica nel Novecento secondo Meleis.
                - La disciplina infermieristica: definizioni e apparato classificatorio.
                - Evoluzione e classificazione della conoscenza disciplinare:
                   a. L'approccio storico-evolutivo di tipo induttivo (dal particolare al generale)
                         - il paradigma storico clinico-medico;
                         - diagnosi infermieristiche e sistemi di classificazione;

                                                       Pag. 8/15
                          - Evidence Based Nursing e Evidence Based Practice.
                   b. L'approccio storico-evolutivo di tipo deduttivo (dal generale al particolare)
                          - conoscenza - metodo - strumento;
                          - l'evoluzione della conoscenza di tipo falsificazionista e di tipo paradigmatico.
                - Paradigmi e scuole di pensiero della disciplina infermieristica: scuola delle interazioni; scuola dei
                risultati; scuola dei bisogni.
                - La scuola dei bisogni: il Modello delle Prestazioni Infermieristiche.
                - Lettura epistemologica del MPI.
                - La scuola delle interazioni.
                - La scuola del risultato.
                - L'apparato metodologico e strumentale disciplinare per la ricerca e l'applicazione.
                - Assistenza infermieristica e documentazione infermieristica.

Codice          575017
Denominazione STORIA E FILOSOFIA DELL'ASSISTENZA INFERMIERISTICA E OSTETRICA
CFU             7
Settore/i       MED/47
Anno di corso   1

Semestre        n.d.
Tipo esame      Scritto; Voto finale
Docente titolare SIRONI CECILIA
Programma       Finalità del corso è quella di consolidare l’identità professionale infermieristica o ostetrica degli
                studenti fornendo loro alcune chiavi di lettura della storia, filosofia e teorizzazione assistenziale
                infermieristica e facendo costante riferimento al ruolo della ricerca nell’evoluzione delle conoscenze.

                Obiettivi:
                Il corso si propone di mettere gli studenti nelle condizioni di:
                1. Conoscere gli elementi concettuali, i metodi e gli strumenti delle scienze infermieristiche ed
                ostetriche identificando i principali influssi culturali provenienti da altre discipline.
                2. Utilizzare una chiave di lettura infermieristica per leggere la storia dell’assistenza e della sanità.
                3. Identificare i principali eventi storici e culturali della professione italiana collegandoli con i corsi di
                normativa ed etica.
                4. Confrontare il processo di professionalizzazione degli infermieri italiani con quello dei paesi
                anglosassoni con particolare riferimento allo sviluppo delle conoscenze.
                5. Leggere in modo critico alcune teorizzazioni infermieristiche, con cenni specifici al Modello delle
                Prestazioni infermieristiche.
                6. Riconoscere i riferimenti teorici che possono guidare la ricerca in ambito infermieristico.

                Contenuti:
                1. La terminologia della teoria e della scienza: alcune definizioni per comprendere la teorizzazioni in
                ambito infermieristico.
                2. Lo sviluppo delle conoscenze: da assistenza a Nursing, disciplina e scienze infermieristiche.
                3. L’evoluzione della professione infermieristica in Italia e nei paesi anglosassoni.
                4. Il ruolo di modelli concettuali e teorie infermieristiche nel nostro paese e all’estero.
                4.1. Alcuni modelli stranieri.
                4.1. La rilevanza del Modello delle Prestazioni infermieristiche nel processo evolutivo della
                professione infermieristica italiana.
                5. Metodi e strumenti delle Scienze infermieristiche.
                5.1. Il processo decisionale nell’assistenza infermieristica.

                Test d’ingresso:
                Verrà somministrato un test prima dell’inizio del corso per valutare il livello di approfondimento delle
                conoscenze già in possesso degli studenti e verificare la presenza di alcune capacità di base.

                Metodi:
                Lezioni partecipative, discussioni guidate, esercitazioni per l’acquisizione o affinamento di specifiche
                abilità, lavori in piccoli gruppi, studio personale.




                                                         Pag. 9/15
Codice           575008
Denominazione ASPETTI GIURIDICI DEL RUOLO DIRIGENTE
CFU              4,5
Settore/i        IUS/10, MED/43, MED/44
Anno di corso   2

Semestre         n.d.
Tipo esame       Scritto; Voto finale
Docente titolare Morini Osvaldo
Programma        Obiettivi:
                 - Elaborare progetti per realizzare, in collaborazione con altri professionisti, interventi per
                 l'autogestione e il controllo dei fattori di rischio e dei problemi di salute del singolo e della comunità.
                 - Acquisire conoscenze di medicina legale quale strumento per comprendere le basi su cui vengono
                 costruite le valutazioni richieste su specifici casi clinico-assistenziali.
                 - Acquisire conoscenze sull'organizzazione della pubblica amministrazione e sulla disciplina
                 dell'attività amministrativa pubblica.

Codice           A5750007
Denominazione ASSISTENZA INFERMIERISTICA E OSTETRICA DI COMUNITA'
CFU              2,5
Settore/i        MED/45
Anno di corso   2

Semestre         n.d.
Tipo esame       Scritto; Voto finale
Docente titolare ZAPPI WILMA
Programma        Legislazione, documenti internazionali.

                 Ospedale o territorio?
                 Evoluzione, analisi dei cambiamenti dei sistemi sanitari.
                 Le patologie trattabili a domicilio (eventualmente lavoro di gruppo).
                 Quale collegamento ospedale - territorio.

                 La rete dei servizi.
                 L'assistenza domiciliare.
                 L'infermiere di comunità o l'infermiere di famiglia (eventualmente lavoro di gruppo).

                 Il SITRA e il personale del territorio.
                 I ruoli: infermieri, infermiere pediatriche, ostetriche, assistenti sanitari, vigili sanitari, educatori, terapisti
                 della riabilitazione.
                 I servizi territoriali.
                 La copertura dei servizi: la mobilità del personale infermieristico (eventualmente lavoro di gruppo).

                 La promozione della salute.
                 Le metodologie educative applicabili ai singoli e ai gruppi (eventualmente role playing).
                 La tutela della salute: la prevenzione delle malattie infettive e cronico degenerative.
                 I progetti di prevenzione: presentazione di progetti attivi sul territorio.




                                                         Pag. 10/15
Codice          575023
Denominazione ASSISTENZA INFERMIERISTICA E OSTETRICA DI COMUNITA'
CFU             3
Settore/i       MED/47
Anno di corso   2

Semestre        n.d.
Tipo esame      Scritto; Voto finale
Docente titolare ZAPPI WILMA
Programma       Legislazione, documenti internazionali.

                Ospedale o territorio?
                Evoluzione, analisi dei cambiamenti dei sistemi sanitari.
                Le patologie trattabili a domicilio (eventualmente lavoro di gruppo).
                Quale collegamento ospedale - territorio.

                La rete dei servizi.
                L'assistenza domiciliare.
                L'infermiere di comunità o l'infermiere di famiglia (eventualmente lavoro di gruppo).

                Il SITRA e il personale del territorio.
                I ruoli: infermieri, infermiere pediatriche, ostetriche, assistenti sanitari, vigili sanitari, educatori, terapisti
                della riabilitazione.
                I servizi territoriali.
                La copertura dei servizi: la mobilità del personale infermieristico (eventualmente lavoro di gruppo).

                La promozione della salute.
                Le metodologie educative applicabili ai singoli e ai gruppi (eventualmente role playing).
                La tutela della salute: la prevenzione delle malattie infettive e cronico degenerative.
                I progetti di prevenzione: presentazione di progetti attivi sul territorio.

Codice          575011
Denominazione DIREZIONE DEI PROCESSI DI ASSISTENZA INFERMIERISTICA E OSTETRICA
CFU             7,5
Settore/i       MED/45, SPS/09
Anno di corso   2

Semestre        n.d.
Tipo esame      Scritto; Voto finale
Docente titolare PONTELLO GIUSEPPINA
Programma       Obiettivo generale del corso:
                Potenziare le conoscenze nella analisi dei processi di organizzazione e gestione della Assistenza
                Infermieristica ed Ostetrica con particolare attenzione allo sviluppo di Progetti di Qualità.

                Contenuti:
                L'analisi organizzativa come strumento per la lettura dei processi di assistenza infermieristica e
                ostetrica.
                I modelli per la gestione delle risorse umane: dai fondamenti di gestione al cambiamento
                organizzativo.
                La definizione del fabbisogno di personale nelle Aziende del SSN.
                Il budget quale strumento per la gestione organizzativa.
                La qualità nei sistemi sanitari e nel sistema infermieristico ed ostetrico, con particolare riferimento alla
                qualità professionale.

                Metolodogia:
                Lezioni frontali - Analisi di casi - Lavori di gruppo - Seminari con esperti infermieri su tematiche
                specifiche.


                                                        Pag. 11/15
Codice           575021
Denominazione DIREZIONE DEI PROCESSI DI ASSISTENZA INFERMIERISTICA E OSTETRICA
CFU              6,5
Settore/i        MED/47, SPS/09
Anno di corso    2

Semestre         n.d.
Tipo esame       Scritto; Voto finale
Docente titolare PONTELLO GIUSEPPINA
Programma        Obiettivo generale del corso:
                 Potenziare le conoscenze nella analisi dei processi di organizzazione e gestione della Assistenza
                 Infermieristica ed Ostetrica con particolare attenzione allo sviluppo di Progetti di Qualità.

                 Contenuti:
                 L'analisi organizzativa come strumento per la lettura dei processi di assistenza infermieristica e
                 ostetrica.
                 I modelli per la gestione delle risorse umane: dai fondamenti di gestione al cambiamento
                 organizzativo.
                 La definizione del fabbisogno di personale nelle Aziende del SSN.
                 Il budget quale strumento per la gestione organizzativa.
                 La qualità nei sistemi sanitari e nel sistema infermieristico ed ostetrico, con particolare riferimento alla
                 qualità professionale.

                 Metolodogia:
                 Lezioni frontali - Analisi di casi - Lavori di gruppo - Seminari con esperti infermieri su tematiche
                 specifiche.

Codice           575019
Denominazione RICERCA INFERMIERISTICA E OSTETRICA
CFU              5,6
Settore/i        MED/47, SECS-S/02
Anno di corso    2

Semestre         n.d.
Tipo esame       Scritto; Voto finale
Docente titolare Valsecchi Maria grazia
Programma        Obiettivi:
                 Riconoscere alcuni elementi caratterizzanti l'evoluzione della ricerca infermieristica nel contesto
                 professionale infermieristico italiano.
                 Identificare problemi dai quali formulare domande di ricerca a partire da esperienze e problematiche
                 aperte in ambito sanitario e infermieristico.
                 Conoscere il processo di ricerca ed i principali disegni di ricerca con particolare riguardo agli studi
                 quantitativi.
                 Preparare un progetto di ricerca sviluppando in modo particolare la revisione della letteratura.
                 Ricercare, selezionare e valutare i risultati delle ricerche per utilizzarli e divulgarli in ambito clinico e
                 professionale.
                 Collocare il fenomeno "Evidence" nello sviluppo culturale delle professioni sanitarie distinguendolo dal
                 processo di ricerca.




                                                       Pag. 12/15
Codice          A5750008
Denominazione RICERCA INFERMIERISTICA E OSTETRICA
CFU             9,5
Settore/i       MED/06, MED/15, MED/45, SECS-S/02
Anno di corso   2

Semestre        n.d.
Tipo esame      Scritto e Orale; Voto finale
Docente titolare SIRONI CECILIA
Programma       Finalità:
                Fornire agli studenti le conoscenze minime per dare il proprio contributo nell'ambito della ricerca nelle
                diverse aree della professione infermieristica e ostetrica.
                Gli studenti verranno sollecitati ad una lettura critica dell'evoluzione della ricerca infermieristica
                italiana, confrontandola con quella di altri paesi ed evidenziandone il ruolo nell'evoluzione delle
                conoscenze disciplinari e nel miglioramento continuo della qualità assistenziale.

                Obiettivi:
                1. Riconoscere alcuni elementi caratterizzanti l'evoluzione della ricerca infermieristica nel contesto
                professionale infermieristico italiano.
                2. Identificare problemi dai quali sia possibile formulare quesiti di ricerca prendendo spunto dalla
                propria esperienza lavorativa e/o dalle problematiche aperte nell'ambito disciplinare infermieristico o
                sanitarieo.
                3. Conoscere il processo di ricerca ed i principali disegni di ricerca reperibili nella letteratura, con
                particolare riguardo agli studi quantitativi.
                4. Preparare un progetto di ricerca articolato e coerente sviluppando in modo particolare la struttura
                della revisione della letteratura.
                5. Ricercare, selezionare e valutare i risultati delle ricerche al fine di utilizzarli e divulgarli in ambito
                clinico e professionale.
                6. Collocare il "fenomeno Evidence" nello sviluppo culturale dellle professioni sanitarie distinguendolo
                dal processo di ricerca.

                Contenuti delle lezioni:
                1. La ricerca nei riferimenti normativa della professione infermieristica.
                2. I diversi livelli di formazione per la ricerca.
                3. Ricerca, ricerca infermieristica e metodologia della ricerca.
                4. Il continuum della ricerca quali e quantitativa: stato dell'arte nell'ambito disciplinare infermieristico
                italiano ed estero.
                5. Alcuni disegni di ricerca prevalentemente utilizzati dagli infermieri in Italia e in altri Paesi.
                6. Il processo di ricerca: come si giunge alla formulazione della domanda o ipotesi.
                7. La revisione della letteratura: chiarimenti sulla terminologia (Literature Review e Systematic
                Review), scopi, struttura e redazione.
                8. Metodi di campionamento.
                9. Alcuni metodi e strumenti di raccolta dati.
                10. Affidabilità e validità degli strumenti di misurazione nella ricerca.
                11. Gli studi clinici.
                12. Il "fenomeno Evidence" in Italia: nesso con la ricerca e il miglioramento continuo dell'assistenza
                sanitaria e infermieristica.
                13. Le problematiche etiche connesse con la ricerca e la ricerca infermieristica.

                Contenuti delle esercitazioni:
                1. Lettura critica di un articolo o "Report" di ricerca quantitativa.
                2. La formulazione della domanda di ricerca o ipotesi.
                3. La redazione di un progetto di ricerca.
                4. Esercitazione in sala computer per reperire fonti significative per il progetto di ricerca (search
                strategy).
                5. Come scrivere e come leggere in modo critico una Literature Review.
                6. Approfondimenti su alcuni metodi e strumenti di raccolta dati (questionario, osservazione,
                intervista).
                7. La pubblicazione dei risultati di una ricerca: come scrivere un articolo scientifico.




                                                      Pag. 13/15
Codice             575012
Denominazione SCIENZE PEDAGOGICHE
CFU                9
Settore/i          M-DEA/01, M-PED/01, M-PED/04, M-PSI/04
Anno di corso      2

Semestre           n.d.
Tipo esame         Scritto; Voto finale
Docente titolare Kanizsa Silvia
Programma          Obiettivi:
                   - Approfondire le conoscenze degli aspetti affettivi e cognitivi relativi al processo di insegnamento e
                   apprendimento
                   - Sviluppare conoscenze avanzate sulle teorie dell'apprendimento
                   - Sperimentare strategie e interventi orientati alla complessità relazionale dell'assistenza pertinente
                   alla specifica figura professionale e ai processi di educazione alla salute di popolazioni di etnie
                   diverse.

Codice             575022
Denominazione SCIENZE PEDAGOGICHE - MUTUATO
CFU                8
Settore/i          M-DEA/01, M-PED/01, M-PED/04, M-PSI/04
Anno di corso      2

Codice             575010
Denominazione TEORIA E METODOLOGIA DELL'INSEGNAMENTO NELLE SCIENZE INFERMIERISTICHE E
              OSTETRICHE
CFU
              5,5
Settore/i
Anno di corso MED/45
                   2
Semestre
                   n.d.
Tipo esame
                   Scritto; Voto finale
Docente titolare
                   PASQUOT LOREDANA
Programma
                   Obiettivi:
                   - Acquisire e sviluppare le conoscenze e competenze per trasmettere contenuti, metodi e strumenti
                   della disciplina infermieristica/ostetrica al fine di realizzare il processo di insegnamento/apprendimento
                   in ambito teorico e di tirocinio.
                   - Utilizzare metodi e strumenti per l'insegnamento/apprendimento delle capacità decisionali nell'utilizzo
                   del processo di assistenza infermieristica e ostetrica, delle abilità tecniche e delle abilità relative
                   all'interazione infermiere-utente, ostetrica-utente.
                   - Acquisire le conoscenze e competenze per la progettazione di processi di formazione continua.

Codice             575020
Denominazione TEORIA E METODOLOGIA DELL'INSEGNAMENTO NELLE SCIENZE INFERMIERISTICHE E
              OSTETRICHE - MUTUATO
CFU
              5
Settore/i
Anno di corso MED/47
                   2




                                                        Pag. 14/15
Pag. 15/15

								
To top