Alberti Giacomo – 1921 – Imperia – Ind by xiuliliaofz

VIEWS: 14 PAGES: 7

									Ambrosetti Alfredo – 1931 – Varese – Servizi

E’ fondatore e presidente di Ambrosetti - The European House, gruppo attivo nella consulenza e
formazione per l’alta direzione per imprese e istituzioni pubbliche e private. Tra le iniziative di
maggiore risonanza figura il Forum di Cernobbio che si tiene annualmente in autunno a Villa
d’Este, giunto alla sua trentunesima edizione, e che vede la partecipazione abituale di Capi di Stato,
Capi di governo, premi Nobel e dei principali esponenti della comunità economica internazionale.
Altra iniziativa di rilievo l’Ambrosetti Club che raduna 350 esponenti delle principali imprese
multinazionali e nazionali operanti in Italia. Il gruppo impegna uno staff di oltre 180 professionisti.


Andretta Renato – 1942 – Padova – Agricoltura

Renato Andretta appartiene a una famiglia di grandi allevatori, primi in Italia nel settore bovino da carne,
che già nel ‘600 importavano bestiame dai porti della Dalmazia. E’ amministratore unico della Torviscosa
spa e ha lanciato negli anni ’70 un ambizioso progetto che prevede la fusione tra l’agricoltura tradizionale
e l’allevamento industriale di bovini da carne e da latte attraverso il controllo dell’intera filiera a partire
dalla produzione dell’alimentazione. Attualmente le aziende del gruppo raggiungono un fatturato annuo di
50 milioni di euro e si estendono su 6 mila ettari distribuiti nel nord Italia con prevalenza nel Veneto.
Vengono allevati circa 20 mila bovini e prodotti 130 mila quintali di carne. Con 1700 mucche in lattazione
si producono circa 185 mila quintali di latte ad alta qualità certificata.


Benedetti Aureliano – 1935 – Firenze – Credito

E’ presidente della Cassa di Risparmio di Firenze, oggi Banca CR Firenze spa, gruppo bancario che
opera con un network territoriale di oltre 550 filiali, per un portafoglio di circa 1.000.000 di clienti.
Ha oltre 5.800 dipendenti ed offre tutta la gamma delle attività bancarie, dall’asset management ai
prodotti assicurativo bancari, ai fondi chiusi per lo sviluppo delle piccole e medie imprese dei
territori di riferimento. Banca CR Firenze controlla anche Centrovita Assicurazioni, CR Firenze
Gestion Internazionale sa, partecipa a Findomestic Banca e ad altre società di prodotti e servizi.
L’esercizio 2006 ha chiuso con una raccolta diretta di 17.009 milioni di euro ed un utile netto di 271
milioni. Sotto la presidenza di Aureliano Benedetti è stato creato un polo bancario di riferimento
formato dalle principali Casse di Risparmio del centro-nord Italia potendo contare - oltre alla
capogruppo Firenze - sulle Casse di Risparmio di Civitavecchia, Orvieto, Pistoia e della Spezia, e
sulla divisione di Banca CR Firenze a Mirandola.


Bianco Giovanni – 1936 – Torino – Industria Elettromeccanica

E’ presidente del gruppo Bitron spa, fondato agli inizi degli anni sessanta, leader nella
progettazione, lo sviluppo e la produzione di componentistica elettromeccanica ed elettronica
principalmente per i settori degli elettrodomestici e dell’auto. Giovanni Bianco ha iniziato l’attività
imprenditoriale a soli 19 anni con una piccola società per la lavorazione di componenti in resina
destinati al nascente mercato degli elettrodomestici. Gli stabilimenti in Italia sono sette, mentre altre
realtà produttive sono in Spagna, Polonia, Brasile e Cina. Bitron, che è caratterizzato da una forte
vocazione internazionale, è partner di due importanti gruppi giapponesi entrambi operanti nel
settore automotive.Il centro tecnologico e di ricerca impegna in Italia 236 addetti con una capacità
innovativa e applicativa che trova ampio riconoscimento da parte dei grandi clienti. Nel 2005 il
fatturato consolidato del gruppo è stato di oltre 416 milioni di euro con oltre 4.500 dipendenti di cui
1.700 nelle consociate estere.
Boretti Romano – 1937 – Firenze – Industria dell’Abbigliamento

Imprenditore da 47 anni, Romano Boretti è presidente di Conte of Florence spa, uno dei simboli del
made in Italy. Nel corso degli anni i capi prodotti con il marchio Conte of Florence sono stati
indossati, in oltre 20 paesi, da oltre 70 milioni di persone. Tra di esse figurano personalità come
alcuni Presidenti USA e Papa Giovanni Paolo II. La storia delle Conte of Florence inizia nel 1952
quando Boretti rilevò un piccolo negozio nel centro storico di Firenze. L’idea imprenditoriale è
stata di trasformare il negozio in un marchio, affiancandovi inizialmente un laboratorio per la
creazione di cappelli. Seguirono pantaloni, maglieria, giacconi, camice ed accessori. Nacque così
una collezione che ha le sue radici nella tradizione anglo-fiorentina. Al primo negozio in
franchising aperto a Ferrara, ne sono seguiti altri sino a raggiungere gli oltre 70 di oggi. Il fatturato
2005 è stato di circa 32 milioni di euro, i dipendenti diretti sono 120.


Bottiglieri Grazia – 1946 – Napoli – Industria Armatoriale

E’ amministratore delegato della Bottiglieri Navigazione spa, appartenente ad una delle più antiche
famiglie armatoriali italiane. Con 60 navi da 80 mila tonnellate e 30 milioni di tonnellate di merce
trasportata, la Bottiglieri Navigazione è tra le tre più importanti aziende europee operative nel
trasporto dei rinfusi solidi. E’ stata di Grazia Bottiglieri , una volta acquisita la responsabilità
dell’azienda, la decisione di gettare le basi per una profonda riorganizzazione del settore
commerciale, con l’utilizzo oltre alle navi di proprietà, anche di quelle di armatori terzi. Già dagli
anni 2000 il gruppo amatoriale si è affermato come uno dei principali ed attivi operatori europei del
carico sfuso, con una flotta media di oltre quaranta unità di grande tonnellaggio. Con l’entrata in
linea di quattro unità product-tanker da 40 tonnellate veniva creata la Bottiglieri Tankers spa per la
gestione di navi per carichi liquidi. Grazia Bottiglieri è anche presidente e amministratore delegato
dell’Hotel La Palma, lo storico albergo di Capri, e presidente della Sangemini Holding, quarto
gruppo italiano di imbottigliamento di acque minerali.


Bruno Paolo – 1928 – Roma – Industria delle Infrastrutture

È presidente della Società Italiana per Condotte d’Acqua (Gruppo Ferfina), fondata nel 1880. La
società è uno dei maggiori general contractor italiani nei settori dei lavori stradali, ferroviari,
marittimi, impianti idroelettrici e restauri. Tra le opere significative più recenti figurano gran parte
dell’Alta Velocità (Roma-Napoli; Milano-Genova; Torino-Milano, Milano-Verona; Verona-
Venezia); il Mose di Venezia; quattro lotti della Salerno-Reggio Calabria ; gallerie di grande
rilevanza in Abruzzo e Puglia. Il gruppo, con oltre 75 cantieri, è presente in tutto il mondo, dalla
Francia al Madagascar, dal Pakistan all’Algeria, alla Giordania. La Condotte d’Acqua opera anche
nel campo dei lavori marittimi. La Condotte America inc., con sede a Miami, agisce in molti Stati
degli USA, ed in particolare in Florida, con opere di rilievo come il ponte Sidney Lanier, il ponte
Roosvelt ed il ponte Acosta. Ha attualmente 1.977 dipendenti, e un giro d’affari che nel 2006 è stato
di circa 850 milioni di euro.
Carbonato Gianfranco – 1945 – Torino – Industria Meccanica-robotica

E’ presidente e amministratore delegato di Prima Industrie spa, un gruppo specializzato in sistemi
laser ad alta tecnologia per applicazioni industriali. Gianfranco Carbonato ha iniziato la sua attività
con la progettazione e costruzione di impianti automatici avanzati e robot speciali per il taglio laser
per plastica e lamiera e ha realizzato il primo robot al mondo per il controllo dimensionale di
scocche d’auto. Successivamente, anche attraverso importanti accordi con società cinesi, giapponesi
e statunitensi Prima Industrie ha acquisito la leadership internazionale nel settore high-tech delle
macchine laser con molteplici applicazioni in svariati settori industriali tra cui quello aerospaziale.
Nel 1999 la Prima industrie spa è stata quotata al Nuovo Mercato della Borsa italiana. Il fatturato
2006 è stato di oltre 100 milioni di euro dei quali oltre il 70 per cento all’export con 550 dipendenti.


Falco Beccalli Ferdinando – 1949 – Belgio – Industria Elettronica-meccanica

E’ amministratore delegato e presidente del gruppo General Electric International, con
responsabilità per tutte le aree del mondo esclusi gli Stati Uniti. Di fatto è il numero due del gruppo
multinazionale che dal 2004 è al vertice mondiale per volume di fatturato, con una produzione
diversificata che va dalle turbine per l’energia elettrica alle materie plastiche, dai motori per aerei
alle apparecchiature per la diagnostica sanitaria, dalla gestione di reti televisive ai servizi finanziari.
Compiuti gli studi in ingegneria al Politecnico di Torino, è entrato negli anni ‘70 come semplice
stagista nella società americana arrivando presto a dirigere importanti aziende. E’ stato tra i
principali protagonisti del risanamento del complesso italiano del Nuovo Pignone, che oggi è il polo
tecnologico d’avanguardia di tutta la General Electric per il business Oil & Gas con più di 7 mila
dipendenti, tutti in Italia, ed un fatturato di 4,5 miliardi di dollari.


Ferri Gilberto – 1920 – Pescara – Industria Elettromeccanica

E’ presidente della Ferri Holding srl, un gruppo diversificato di otto aziende presenti nella
produzione e commercializzazione di materiale elettrico con circa 450 dipendenti ed un fatturato
annuo di oltre 100 milioni di euro. Ha iniziato l’attività imprenditoriale nell’immediato dopoguerra
partendo dalla piccola officina paterna per la costruzione di trasformatori, cui si affiancava una
azienda per la distribuzione di materiali elettrici. Nel 1966 è stato inaugurato lo stabilimento Ferco
per la costruzione di trasformatori e cabine di trasformazione accompagnato dalla contestuale
crescita del settore distributivo. Esponente di rilievo dell’economia abruzzese, come presidente
della Camera di Commercio di Pescara ha puntato allo sviluppo dell’economia della provincia di
Pescara e dell’intero Abruzzo con varie iniziative come la costruzione del porto turistico, l’avvio
dell’interporto, il rilancio dell’aeroporto e la costituzione di varie aziende speciali.


Fucito Silvana – 1950 – Napoli – Commercio

Presente da oltre 30 anni nel commercio all’ingrosso e al dettaglio delle vernici ad uso industriale, è
leader del movimento antiracket a Napoli. Nel 2002 i locali del suo esercizio commerciale a San
Giovanni a Teduccio subirono un incendio a seguito della resistenza a tentativi di estorsione della
criminalità organizzata. Con grande coraggio, l’imprenditrice ha dato vita all’Associazione
Antiracket San Giovanni per la legalità, di cui è presidente, che sensibilizza i commercianti sul tema
della lotta alla criminalità organizzata e offre un particolare sostegno agli operatori economici per la
denuncia delle estorsioni camorristiche.
Gilli Linda Orsola – 1953 – Milano – Informatica

E’ presidente di Inaz srl, una delle maggiori realtà italiane nel campo dei software applicativi e dei
servizi per la gestione del personale. La società, fondata dal padre nel 1948, ha oggi un fatturato di
oltre 34 milioni di euro ed occupa circa 500 addetti di cui 150 diretti. Entrata giovanissima in
azienda, alla scomparsa del padre nel 1985, ha assunto incarichi di crescente responsabilità ed ha
stimolato l’espansione di Inaz in tutte le fasce dimensionali di mercato ed in tutti i settori
merceologici. Oggi Inaz ha una rete specializzata per la vendita, l’assistenza ed il servizio che conta
50 agenzie e 15 punti di assistenza, con 10 mila aziende clienti.


Lamberti Paolo Alberto – 1952 – Varese – Industria Chimica

E’ amministratore delegato della Lamberti spa, un’industria chimica fondata nel 1911, che guida un
gruppo di società con sette importanti siti produttivi in Italia e numerose filiali estere: Brasile,
Spagna, Francia, Turchia, Messico, Usa, Indonesia e Cina. L’esportazione nel 2006 ha raggiunto il
75 per cento del fatturato complessivo. Le specialità chimiche prodotte dalla Lamberti trovano
utilizzo in molteplici settori come il tessile, petrolifero, della lavorazione del cuoio, della carta, della
ceramica, della cosmetica, dei detergenti, dell’agricoltura e in campo alimentare. Nel 2003 si è
concluso un piano di investimenti in impianti e infrastrutture che ha registrato l’impiego di oltre 100
milioni di euro. Il gruppo è attivamente impegnato in politiche di sicurezza e di salvaguardia
dell’ambiente, anche tramite il recepimento e l’implementazione di Responsible Care. Il fatturato
consolidato è di circa 350 milioni di euro con oltre 1200 addetti.


Lucisano Fulvio – 1928 – Roma – Industria Cinematografica

Ha fondato nel 1958 la Italian International Film, di cui è presidente, e che costituisce una delle
aziende di produzione cinematografica tra le più attive e consolidate a livello nazionale ed
internazionale. Sono oltre 130 i film prodotti tra i quali, accanto ai classici della migliore commedia
italiana diretti da Steno, Dino Risi, Pasquale Festa Campanile, Giorgio Capitani, Alberto Sordi,
figurano opere che hanno contribuito ad accrescere il prestigio del cinema italiano come
“Ricomincio da tre”, di Massimo Troisi, “L’inchiesta” di Damiano Damiani, “Per le antiche scale”
di Mauro Bolognini, “Il giovane Toscanini” di Franco Zeffirelli. Dalla stagione 2004-2005 la IIF ha
allargato la sua attività alla produzione televisiva e al settore dell’home video. Si occupa di
acquisizione di titoli esteri e ad oggi sono oltre 400 i film distribuiti, tra i quali figurano molti cult
movie. Nella sua lunga attività professionale Lucisano ha ottenuto numerosi riconoscimenti e premi
tra i quali tre Nastri d’Argento e quattro David di Donatello.


Manuzzi Ennio – 1946 – Ferrara – Industria della Ceramica

Ha iniziato l’attività imprenditoriale con ruoli di sempre maggior rilievo nella Ceramica
Sant’Agostino spa di cui è attualmente presidente. Ennio Manuzzi ha puntato principalmente sulla
modernizzazione degli impianti e sulla realizzazione di magazzini automatici autoportanti, asserviti
da transelevatori, che rappresentano una novità assoluta in Italia nel settore dei prodotti ceramici.
Attualmente gli impianti della società occupano una superficie di 463 mila metri quadrati, di cui
102 mila coperti. L’azienda produce 19 mila metri quadrati di piastrelle al giorno sia da pavimento
che da rivestimento. Ha una importante rete commerciale estera con 78 agenti, il 40 per cento della
produzione è destinato all’export. Il fatturato è di circa 79 milioni di euro con 396 dipendenti.
Montanari Corrado Arturo – 1941 – Ancona – Industria armatoriale

E’ presidente e amministratore delegato della Navigazione Montanari spa, un gruppo armatoriale
operante nel trasporto di prodotti petroliferi, petrolchimici e gas, con 31 moderne navi cisterna per
un totale di un milione e 800 mila tonnellate di stazza. Altre quattro unità sono in costruzione ed
entreranno in linea nei prossimi due anni. La società, fondata nel 1889, ha iniziato l’attività di
cabotaggio con una piccola nave da carico a vela, adibita al trasporto di legnami. Dopo il secondo
conflitto mondiale e con la ripresa dei traffici, la società ha potenziato e diversificato l’attività
sempre nel campo della specializzazione cisterniera. Nel 1997, con l’acquisizione della
Navigazione Alta Italia, il gruppo ha accentuato la sua connotazione internazionale. I dipendenti
sono attualmente 542 e 139 milioni di euro il fatturato nel 2006, con un utile di 45 milioni di euro.


Patrone Luigina – 1928 – Savona – Industria Meccanica e Servizi

La società Vernazza Autogrù srl, di cui Luigina Patrone è amministratore unico, è presente sul
mercato dal 1946 e ricopre un ruolo primario in ambito nazionale nel campo del sollevamento, dei
lavori aerei a mezzo piattaforme e dei trasporti anche eccezionali. Con le sue sedi operative in
Liguria, Toscana e Piemonte dispone di un parco macchine superiore alle 150 unità, costituito da
70 autogru, piattaforme aeree, semoventi, autocarri, rimorchi ed altri veicoli speciali. La società ha
preso l’avvio con l’acquisto di una prima autogrù a tre ruote per lavori nel porto di Varazze. Negli
anni ’60 e ’70 si è sviluppata e ha consolidato l’attività di montaggio nei settori manifatturiero,
meccanico e delle grandi infrastrutture in particolare per la rete stradale e ferroviaria. Il fatturato
evidenziato nel 2005 è stato di 11 milioni di euro con 125 dipendenti.


Perissinotto Giovanni – 1953 – Trieste – Assicurazioni

E’ amministratore delegato delle Assicurazioni Generali, il più importante gruppo assicurativo
italiano con una quota di mercato pari al 25%. La rilevante presenza sui mercati esteri è stata di
recente rafforzata grazie ad importanti acquisizioni nei paesi dell’est europeo. Il gruppo ha oltre 66
mila collaboratori e opera attraverso 315 compagnie consolidate, di cui 113 in campo assicurativo e
126 finanziarie e immobiliari. Giovanni Perissinotto ha percorso tutta la sua carriera manageriale
all’interno del gruppo del Leone. Dopo esperienze nelle sedi di Bruxelles e di New York è rientrato
a Trieste come responsabile del dipartimento investimenti esteri e successivamente della corporate
finance, e poi direttore generale del gruppo.


Pezzoni Daniele – 1952 – Parma – Servizi energetici

E’ presidente della Siram spa, leader nella gestione di impianti termici e di condizionatori. Fondata
nel 1912, la società si è specializzata nella gestione di apparati energetici per enti pubblici e
l’industria e opera con offerte di global service e studi di project financing. Il gruppo Siram si
occupa dello sviluppo dei servizi relativi a tutti gli impianti tecnologici installati in un edificio o in
strutture complesse quali ospedali, centri commerciali ed uffici, puntando a migliorare le efficienze
ed a ridurre i consumi energetici e l’impatto sull’ambiente. Il fatturato nel 2005 è stato di 710
milioni di euro con 2640 dipendenti.
Rocca Gianfelice Mario – 1948 – Milano – Impiantistica

E’ il presidente della holding di controllo del gruppo Techint, leader nell’impiantistica, con 45 mila
dipendenti e con un volume d’affari di 20 miliardi di dollari. Il gruppo Techint, nato in Italia nel
1945, è presente in tutto il mondo con oltre 100 società ed è oggi attivo nei settori della siderurgia,
dell’energia e power, degli impianti industriali e di processo, delle infrastrutture e dei servizi. In
Italia Techint è anche presente con la Tenaris Dalmine nella produzione di tubi di acciaio e nel
settore della sanità con il gruppo ospedaliero Humanitas, che promuove e gestisce strutture sanitarie
complesse. Di tale gruppo fanno parte l’Istituto clinico Humanitas di Rozzano (Milano),
l’Humanitas Gavazzeni di Bergamo, le Cliniche Fornaca di Sessant e Cellini di Torino ed il Centro
Catanese di Oncologia.


Scudieri Paolo – 1960 – Napoli – Industria della Gomma e della Plastica

E’ presidente della Adler Plastic srl, azienda leader nella produzione di materiali per
l’insonorizzazione. Iniziata l’attività nell’azienda di famiglia, il cui mercato era rivolto
prevalentemente alla vendita di imbottiture in poliuretano espanso per arredamento e materassi, ha
orientato la produzione verso altri settori come i poliuretani rigidi per la nautica e l’edilizia, ed in
seguito per il settore automobilistico. In tale campo è stato brevettato il sistema Fonocel che
consente di dimezzare il peso dei componenti insonorizzanti nelle auto. L’evoluzione della Adler
Plastic, coniugando ricerca, innovazione tecnologica ed internazionalizzazione, è continuata con
l’acquisizione di una società produttrice di blocchi di poliuretano e di altri stabilimenti operanti nel
campo dell’insonorizzazione in Italia, in Polonia, in Brasile ed in Turchia. Nel 2006 la Adler in
Italia ha realizzato un fatturato di circa 37,5 milioni di euro, con 69 dipendenti.


Seragnoli Isabella – 1945 – Bologna – Macchine per imballaggio

E’ presidente del gruppo industriale Coesia, che opera nel settore delle macchine per il
confezionamento di prodotti alimentari e di liquidi, produzione e confezionamento di sigarette, di
prodotti chimici, farmaceutici e cosmetici e di macchine utensili ad alta tecnologia per l’industria
automobilistica ed aerospaziale. La Coesia , nata nel 1923 per la produzione di motociclette, è stata
convertita negli anni ’40 nella produzione di macchine automatiche incartatrici ed impacchettatici
per caramelle, cioccolatini e saponi, riscuotendo un notevole successo. Coesia oggi è attiva anche
nella produzione di ingranaggi e trasmissioni per applicazioni nel comparto automobilistico. I siti
produttivi sono distribuiti in Italia, Germania, Spagna, Svizzera, Usa e Brasile con filiali operative
in 13 paesi. I dipendenti sono oltre 3200 e il fatturato 2005 è stato di 650 milioni di euro.
Spagnoli Nicoletta – 1955 – Perugia – Industria dell’Abbigliamento

E’ amministratore delegato della Luisa Spagnoli, marchio storico dell’abbigliamento femminile, che
ha come punto di forza la commercializzazione dei propri prodotti attraverso una rete formata da
145 negozi situati nelle vie più eleganti delle più importanti città italiane. Subentrata al padre,
prematuramente scomparso, Nicoletta Spagnoli ha impresso uno straordinario impulso alla crescita
dell’azienda, facendo leva soprattutto sull’innovazione applicata al prodotto ed all’immagine, per
renderli idonei all’acquisizione di nuove fasce di mercato, ed in particolare di una clientela più
giovane e di tendenza rispetto a quella tradizionale legata alla marca Luisa Spagnoli. Radicale
anche la ristrutturazione impressa all’immagine dei negozi affiancata da un costante impegno per
accrescere la visibilità e l’immagine anche all’estero. Nel 2006 il fatturato della Luisa Spagnoli spa
ha raggiunto i 125 milioni di euro, con una occupazione complessiva di 780 dipendenti, di cui 588
operanti nei negozi.


Stevanato Sergio – 1943 – Venezia – Industria Vetraria

Originario di una regione con una forte tradizione nell’arte del vetro, Sergio Stevanato è presidente
del Gruppo Stevanato specializzato nella produzione e lavorazione di contenitori in vetro e flaconi
per uso farmaceutico e cosmetico. La storia imprenditoriale della famiglia è iniziata negli anni ‘50
con un piccolo laboratorio artigianale per la lavorazione del vetro. Oggi l’attività è articolata in sei
aziende e commercializza anche prodotti in vetro di alta qualità per laboratori di analisi e
strumentazioni scientifiche per laboratori chimici e fisici. E’ il terzo produttore mondiale di
contenitori in vetro e il primo al mondo per la tecnologia delle macchine per la lavorazione del tubo
in vetro. Il gruppo esporta negli Stati Uniti, Europa, Sud America e Estremo Oriente. I dipendenti
sono circa 900 e oltre 115 milioni di euro il fatturato nel 2006.


Turrisi Alfio – 1948 – Catania – Telecomunicazioni

E’ presidente del Gruppo Sielte attivo nel settore degli impianti per telecomunicazioni dal 1925. Il
gruppo ha la sede principale nel polo tecnologico di Catania ed è presente con 25 centri operativi in
tutta Italia. L’impegno della Sielte riguarda la progettazione l’installazione, il collaudo, la gestione
e la manutenzione di impianti nei settori delle telecomunicazioni, dei trasporti e dei sistemi
tecnologici. Il gruppo ha 2500 dipendenti ed un fatturato di circa 190 milioni di euro.

								
To top