COMUNE DI CARPI by 5SMUw1

VIEWS: 352 PAGES: 138

									COMUNE DI CARPI
SETT. S2 FINANZE – BILANCIO
CONTROLLO DI GESTIONE

                                                                      ALLEGATO N. 2




                                PROGRAMMI E PROGETTI

                              Stato di attuazione al 31 agosto 2003


                                  Delibera del Consiglio Comunale

                                      n. _____ del __________
INDICE                                                                                             PAG.
                          STATO DI ATTUAZIONE DEI PROGRAMMI AL 31 AGOSTO 2003

         PROGRAMMI E PROGETTI
         Quadro generale degli impieghi per programmi                                               3

         SCHEDE PROGRAMMATICHE
         Area 1: SERVIZI AL TERRITORIO         Programma 1 – Ambiente                                5
                                               Programma 2 – Protezione civile                      10
                                               Programma 3 – Sicurezza                              13
                                               Programma 4 – Infrastrutture                         29
                                               Programma 5 – Pianificazione sviluppo urbanistico    33
         Area 2: SERVIZI ALLA PERSONA          Programma 1 – Assistenza sociale, sanità casa        36
                                               Programma 2 – Istruzione                             44
                                               Programma 3 – Cultura                                53
                                               Programma 4 – Sport                                  65
                                               Programma 5 – Altri servizi alla persona             68
         Area 3: SERVIZI ALLE IMPRESE          Programma 1 – Promozione economico territoriale      75
                                               Programma 2 – Formazione professionale               86
         Area 4: SERVIZI DI SUPPORTO           Programma 1 – Patrimonio                             89
                                               Programma 2 – Bilancio                               95
                                               Programma 3 – Sistema informativo                   101
                                               Programma 4 – Personale                             106
                                               Programma 5 – Altri servizi di supporto             120
         Area 5: COMUNICAZIONE                 Programma 1 – Comunicazione                         123
         Area 6: ORGANI ISTITUZIONALI          Programma 1 – Organi istituzionali                  128
         Area 7: FISCALITA’ LOCALE             Programma 1 – Fiscalità locale                      133

         Quadro generale delle risorse per programmi                                               136




                                                                       1
PROGRAMMI E PROGETTI




         2
QUADRO GENERALE DEGLI IMPIEGHI PER PROGRAMMI (euro in migliaia)
                                                              Previsione 2003                               Assestato al 31 agosto 2003
                     Programmi                       Correnti           Investimenti   Totale             spese            Investimenti   Totale
                                            Consolidato    Sviluppo                               Consolidato   Svuluppo
  1        SERVIZI AL TERRITORIO
1 1                   Ambiente                    1.096                          68      1.164          1.172                      75        1.247
1 2              Protezione Civile                     5                                     5             10                                   10
1 3                   Sicurezza                   2.057                                  2.057          2.089                                2.089
1 4                 Infrastrutture                4.859                      16.592     21.451          5.167                  17.546       22.713
1 5     Pianificazione sviluppo urbanistico         755                         180        935            804                     318        1.122

    2           SERVIZI ALLA PERSONA
2       1       Assistenza sociale e sanità         8.949                       774      9.723         10.283                   1.110       11.393
2       2                Istruzione                11.267                     2.220     13.487         11.845                   2.066       13.911
2       3                  Cultura                  4.052                       348      4.400          4.275                     516        4.791
2       4                   Sport                   1.170                       741      1.911          1.198                     691        1.889
2       5        Altri servizi alla persona         1.298                       932      2.230          1.282                   1.211        2.493

    3           SERVIZI ALLE IMPRESE
3       1    Promozione economico territoriale      1.562                        88       1.650         1.590                     118        1.708
3       2       Formazione professionale              401                                   401           411                                  411

    4       SERVIZI GENERALI E DI SUPPORTO
4       1                Patrimonio                 6.522                     4.925     11.447          6.745                   5.565       12.310
4       2                  Bilancio                 2.606                                2.606          2.697                                2.697
4       3           Sistema informativo             1.037                       598      1.635          1.076                     491        1.567
4       4                Personale                    744                                  744            809                                  809
4       5         Altri servizi di supporto         4.200                       250      4.450          3.850                     878        4.728

    5               COMUNICAZIONE
5       1            Comunicazione                    732                                  732            773                                  773

    6            ORGANI ISTITUZIONALI
6       1          Organi istituzionali             1.283                                 1.283         1.302                       0        1.302

    7              FISCALITA’ LOCALE
7       1             Fiscalità locale              1.329                                 1.329         1.331                       0        1.331

                 TOTALE PROGRAMMI                  55.924         0,00       27.716     83.640         58.709        0,00      30.585       89.294


                                                                         3
S C H E D E P R O G R AM M AT I C H E




                  4
1 . 1 . – AREA 1: SERVIZI AL TERRITORIO – PROGRAMMA 1: AMBIENTE
Motivazione delle scelte     Si fa rimando al documento “Bilancio Preventivo 2003 – Piano degli Investimenti 2003 2004 2005 – Relazione del Sindaco”

                             Descrizione: Servizi generali e amministrativi del Settore Ambiente, interventi inerenti lo sviluppo ambientale, funzioni di controllo sul
                             territorio in materia di sanità ambientale, servizi canile / gattile e centro di educazione ambientale



Finalità da conseguire (Investimenti – Erogazione di servizi di consumo)
          Assessore: Arletti
          - Prosecuzione e conclusione del processo di “Agenda 21” locale e redazione del Piano d’Azione Ambientale di Distretto (Progetto Comunità Integrate
              Verso la Sostenibilità);
          - Conclusione aggiornamento Relazione sullo stato dell’Ambiente di Distretto, connessa al progetto “Comunità Integrate Verso la Sostenibilità”;
          - Aggiornamento del “Rapporto annuale sulla qualità dell’aria”;
          - Attuazione interventi di riqualificazione ambientale e valorizzazione sulla riva sinistra del fiume Secchia;
          - Attuazione interventi Obiettivo 2 finanziati dalla Regione: Mappatura acustica delle aree produttive e aree limitrofe, monitoraggio dell’inquinamento
              atmosferico nelle zone produttive e implementazione della stazione fissa di via Remesina, censimento delle coperture in cemento-amianto di edifici
              produttivi e azioni di orientamento alle imprese per la bonifica;
          - Prosecuzione attività promozionali/educative del Centro Educazione Ambientale (CEA) Carpi-Novi-Soliera con interventi rivolti alle scuole, attuazione
              progetti educativi/didattici con specifici finanziamenti, attività di consulenza ambientale rivolte ai cittadini;
          - Interventi informativi e promozionali sulle principali tematiche ambientali (qualità dell’aria, randagismo, risparmio energetico e sicurezza impianti
              termici, risparmio idrico, rifiuti, ecc.);
          - Interventi incentivanti per la riduzione dell’inquinamento atmosferico (es. contributi per trasformazione alimentazione autoveicoli da benzina a
              GPL/metano);
          - Prosecuzione degli interventi di igiene ambientale (derattizzazione e disinfestazione di aree ed edifici pubblici, controllo proliferazione colombi nel
              centro urbano);
          - Campagna annuale di controllo sull’esposizione ai campi elettromagnetici con il supporto tecnico di ARPA Modena;
          - Gestione pratiche per impianti Stazioni Radio Base per telefonia mobile cellulare, nuovi o da riconfigurare, singole o contenute in programmi annuali;
          - Potenziamento monitoraggi e controlli ambientali; interventi sulle criticità rilevate (aria, rumore, acque superficiali, microdiscariche, bonifica siti
              inquinati, ecc.);
          - Classificazione acustica del territorio comunale: mappatura acustica e approvazione definitiva ai sensi della L.R. 15/2001;
          - Esame pratiche di V.I.A. e screening, come Ufficio Intercomunale Valutazione Impatto Ambientale;
          - Attuazione del vigente Piano Attività Estrattive con autorizzazione della “Cava Matilde” nel Polo Estrattivo n° 15 “Ponte Motta”;
          - Partecipazione alla Conferenza di pianificazione per il “Piano provinciale di localizzazione dell’emittenza radio e televisiva” e collaborazione con la
              Provincia per la definizione del progetto (delocalizzazione emittenti radio locali per adeguamento L.R. 30/00);
          - Consolidamento della collaborazione con altri settori/servizi (mobilità, verde pubblico, urbanistica, edilizia, commercio, ecc.) per la valutazione degli
              aspetti ambientali degli interventi progettati, anche in relazione a compiti trasversali derivanti da nuove normative e/o per progetti specifici .
          Settore A2 – Dirigente: Fregni -


                                                                                   5
Segue 1.1. – AREA 1: SERVIZI AL TERRITORIO – PROGRAMMA 1: AMBIENTE

Risorse umane da 7 unità di ruolo
impiegare:

Risorse strumentali     sede: uffici in Via Sergio Manicardi, 39, canile/gattile in Via Bertuzza a San Marino, Centro Educazione Ambientale in P.le Re Astolfo, 4
da utilizzare:          principali attrezzature: 8 personal computer, 6 stampanti, 1 scanner, 1 macchina fotografica digitale, 1 lavagna luminosa, 1
                        videoregistratore, 1 televisore e 1 proiettore per diapositive


Entrate (euro in migliaia)
                                                                                            Previsione 2003                  Assestato al 31 agosto 2003
                                                                                       Correnti        Investimento          Correnti          Investimento
Entrate specifiche: Stato
                    Regione                                                              39                                     39
                    Provincia
                   Unione Europea                                                        11                                     11
                   Cassa DDPP-Credito Sportivo-Istituti Previdenza
                   Altri indebitamenti
                   Altre entrate (tributarie e altri trasferimenti)                      38                 40                  113                   40
                                                                    TOTALE (A)           88                 40                  163                   40

                   Proventi dei servizi (entrate extratributarie)                       757                                     757
                                                                     TOTALE (B)         757                                     757
                                                                    TOTALE (A+B)        845                 40                  920                   40

Risorse provenienti o destinate ad altri programmi (quota risorse generali) C)          251                 28                  252                   35

                               Copertura complessiva delle spese (A + B+ C)            1.096               68                 1.172                   75




                                                                                   6
Segue 1.1. – AREA 1: SERVIZI AL TERRITORIO – PROGRAMMA 1: AMBIENTE

Impieghi (euro in migliaia)
                            Previsione 2003                                                                  Assestato al 31 agosto 2003
             Spesa corrente                 Investimento                 Totale                     Spesa corrente                   Investimento              Totale
    Consolidato           Sviluppo                                                         Consolidato           Sviluppo
 Importo      %      importo       %      importo      %                                Importo      %      importo       %       importo       %

    1.096       94,2                                    68        5,8       1.164         1.172      94%                                     75         6%      1.247



Stato di attuazione al 31.08.2003

                              Descrizione: Servizi generali e amministrativi del Settore Ambiente, interventi inerenti lo sviluppo ambientale, funzioni di controllo sul
                              territorio in materia di sanità ambientale, servizi canile / gattile e centro di educazione ambientale

Finalità da conseguire (Investimenti – Erogazione di servizi di consumo)
          Assessore: Arletti
          - Prosecuzione e conclusione del processo di “Agenda 21” locale e redazione del Piano d’Azione Ambientale di Distretto (Progetto
             Comunità Integrate Verso la Sostenibilità): il processo si è concluso con la presentazione del Piano d’Azione di Distretto nella seduta del Forum
             del 7 luglio.
          - Conclusione aggiornamento Relazione sullo stato dell’Ambiente di Distretto, connessa al progetto “Comunità Integrate Verso la
             Sostenibilità”: la Relazione sullo Stato dell’Ambiente di Distretto e’ in fase di revisione per la stampa definitiva; rispetto al programma iniziale, la
             parte relativa agli indicatori economici e sociali è stata eliminata per carenza di dati disponibili per tutti i comuni del distretto.
          - Aggiornamento del “Rapporto annuale sulla qualità dell’aria”: considerato che i dati raccolti dalle centraline presenti sul territorio comunale,
             vengono inseriti nella relazione sulla qualità dell’ aria redatta annualmente dalla Provincia di Modena, si è deciso di non procedere con una relazione
             autonoma.
          - Attuazione interventi di riqualificazione ambientale e valorizzazione sulla riva sinistra del fiume Secchia: è stato concluso e consegnato il
             progetto di tabellazione di itinerari turistici e didattici.
         -   Attuazione interventi Obiettivo 2 finanziati dalla Regione: Mappatura acustica delle aree produttive e aree limitrofe, monitoraggio
             dell’inquinamento atmosferico nelle zone produttive e implementazione della stazione fissa di via Remesina, censimento delle coperture in cemento-
             amianto di edifici produttivi e azioni di orientamento alle imprese per la bonifica: il progetto “Mappatura acustica delle aree produttive e limitrofe” è
             stato concluso con presentazione di relazione finale e cartografia digitalizzata (inserita nel S.I.T.) delle aree oggetto dei rilievi e acquisto del mezzo
             mobile per il monitoraggio dell’inquinamento acustico. Il progetto d’implementazione della stazione fissa di via Remesina con l’analizzatore di ozono
             è stato accantonato, in quanto non più in linea con gli indirizzi regionali che prevedono una razionalizzazione della rete di monitoraggio
             dell’inquinamento atmosferico con riduzione degli strumenti e delle stazioni fisse.


                                                                                    7
Segue 1.1. – AREA 1: SERVIZI AL TERRITORIO – PROGRAMMA 1: AMBIENTE

      -   Prosecuzione attività promozionali/educative del Centro Educazione Ambientale (CEA) Carpi-Novi-Soliera con interventi rivolti alle scuole,
          attuazione progetti educativi/didattici con specifici finanziamenti, attività di consulenza ambientale rivolte ai cittadini: l’attività didattica e i
          progetti programmati per l’anno scolastico 2002-2003 sono stati completati; è stato elaborato e approvato il programma delle attività per l’anno
          scolastico 2003-2004
      -   Interventi informativi e promozionali sulle principali tematiche ambientali (qualità dell’aria, randagismo, risparmio energetico e sicurezza
          impianti termici, risparmio idrico, rifiuti, ecc.): sono state state attuate, anche in collaborazione con altri enti, associazioni e imprese per la gestione
          dei servizi pubblici, campagne e iniziative promozionali/informative su qualità dell’aria (Aria in festa 2003, Liberiamo l’aria), rifiuti (brochure raccolta
          differenziata inviata a tutte le famiglie tramite CARPICITTA’, incontri pubblici nella zona sud per l’estensione della raccolta della frazione organica dei
          rifiuti urbani), randagismo (campagna estiva contro l’abbandono – manifesti).
      -   Interventi incentivanti per la riduzione dell’inquinamento atmosferico (es. contributi per trasformazione alimentazione autoveicoli da benzina a
          GPL/metano): è proseguita, anche per l’anno in corso, l’erogazione di contributi ai cittadini per la trasformazione dell’alimentazione dei veicoli da
          benzina a GPL/metano, con incremento del fondo grazie al contributo erogato dalla Provincia di Modena; sono stati avviati contatti con alcuni
          distributori di carburanti della zona sud del territorio in merito agli incentivi per l’installazione di un impianto per l’erogazione di gas metano,
          nell’ambito del “progetto metano” del Ministero dell’Ambiente; è stata compiuta azione di informazione delle imprese commerciali e artigianali su
          incentivi per l’acquisto di nuovi mezzi per trasporto merci alimentati a metano; è stata concessa la riduzione degli oneri di urbanizzazione secondaria
          per alcuni interventi edilizi che prevedevano l’installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda sanitaria;
      -   Prosecuzione degli interventi di igiene ambientale (derattizzazione e disinfestazione di aree ed edifici pubblici, controllo proliferazione colombi
          nel centro urbano): le attività programmate sono state avviate e condotte nei tempi stabiliti; gli interventi straordinari sono stati eseguiti
          tempestivamente
      -   Campagna annuale di controllo sull’esposizione ai campi elettromagnetici con il supporto tecnico di ARPA Modena: è stato sperimentato il
          funzionamento di una centralina per il monitoraggio in continuo dei campi elettromagnetici (campagna sperimentale di 15 giorni presso un istituto
          scolastico); successivamente alla sperimentazione è stata effettuata una campagna di 15 giorni presso l’abitazione di un cittadino che aveva
          presentato esposto.
      -   Gestione pratiche per impianti Stazioni Radio Base per telefonia mobile cellulare, nuovi o da riconfigurare, singole o contenute in programmi
          annuali: per l’anno 2003 i gestori non hanno presentato programmi di nuove installazioni, ma solo riconfigurazioni di impianti esistenti, che sono state
          valutate e approvate. Sono stati avviati i contatti con i gestori per l’individuazione di eventuali aree pubbliche disponibili per nuove installazioni da
          inserire nel programma 2004.
      -   Potenziamento monitoraggi e controlli ambientali; interventi sulle criticità rilevate (aria, rumore, acque superficiali, microdiscariche, bonifica siti
          inquinati, ecc.): gli interventi hanno riguardato la bonifica di microdiscariche (soprattutto accumuli di materiali contenenti amianto), la risoluzione di
          episodi di inquinamento di corpi idrici superficiali dovuti a sversamento occasionale di sostanze inquinanti, la prescrizione di piani di bonifica
          acustica a carico di attività produttive/commerciali, i controlli sugli scarichi di reflui civili in corpo idrico superficiale, i controlli su aree interessate da
          presenza di bocconi avvelenati, le verifiche a seguito di richieste d’intervento su alberature tutelate; nei primi mesi dell’anno si è conclusa la
          campagna di rilevazione della concentrazione di benzene nelle strade a più alta concentrazione di traffico, avviata nel 2002.




                                                                                   8
Segue 1.1. – AREA 1: SERVIZI AL TERRITORIO – PROGRAMMA 1: AMBIENTE

      -   Classificazione acustica del territorio comunale – mappatura acustica e approvazione definitiva ai sensi della L.R. 15/2001: la mappatura
          acustica è stata conclusa nell’ambito di uno dei progetti Obiettivo 2.
      -   Esame pratiche di V.I.A. e screening, come Ufficio Intercomunale Valutazione Impatto Ambientale: l’ufficio V.I.A. intercomunale è diventato
          operativo nel marzo 2003 con la presentazione della prima richiesta di screening distrettuale e la prima riunione della Commissione Tecnica; a
          tutt’oggi si è conclusa la procedura di screening per il Centro Commerciale in Comune di Carpi, è in fase di conclusione la procedura di screening
          per un allevamento suinicolo in Comune di Novi, è iniziata la procedura per un allevamento suinicolo in Comune di Carpi; l’ufficio ha fornito
          consulenza agli altri servizi comunali per procedure di screening di opere pubbliche di competenza sovracomunale.
      -   Attuazione del vigente Piano Attività Estrattive con autorizzazione della “Cava Matilde” nel Polo Estrattivo n° 15 “Ponte Motta”: tutte le fasi
          preliminari alla stipula della convenzione e al rilascio dell’autorizzazione (screening, esame e istruttoria domanda autorizzazione, bozza di
          convenzione), sono state concluse. L’autorizzazione non è stata rilasciata per rinuncia da parte del richiedente, in attesa di variante al P.I.A.E.
      -   Partecipazione alla Conferenza di pianificazione per il “Piano provinciale di localizzazione dell’emittenza radio e televisiva” e
          collaborazione con la Provincia per la definizione del progetto (delocalizzazione emittenti radio locali per adeguamento L.R. 30/00): la Conferenza di
          pianificazione si è conclusa; il progetto di delocalizzazione è in fase di stallo per mancanza di collaborazione da parte dei gestori degli impianti radio.
      -   Consolidamento della collaborazione con altri settori/servizi (mobilità, verde pubblico, urbanistica, edilizia, commercio, ecc.) per la valutazione
          degli aspetti ambientali degli interventi progettati, anche in relazione a compiti trasversali derivanti da nuove normative e/o per progetti specifici: ): la
          collaborazione è continuata con la formulazione di pareri su pratiche edilizie, orari pubblici esercizi, tombamento fossi stradali, ecc., ogni volta che
          sono stati richiesti; il settore Ambiente ha inoltre partecipato regolarmente agli incontri della commissione intersettoriale istituita per la valutazione dei
          Piani Particolareggiati e ha provveduto all’istruttoria di alcune domande di riduzione oneri di U2 per nuove costruzioni da realizzare con criteri di
          bioedilizia e per l’installazione di pannelli solari. Ha partecipato alla elaborazione di due progetti condotti dalla Provincia di Modena, anche per conto
          degli altri comuni dell’associazione: progetto “Associazione Mario del Monte sul tema dello sviluppo sostenibile – Indicatori di sostenibilità dello
          sviluppo di un’area vasta: il caso della Provincia di Modena”, progetto “PRODEM – programma dell’energia di Modena”.

      Settore A2 – Dirigente: Fregni -




                                                                                 9
1.2. – AREA 1: SERVIZI AL TERRITORIO - PROGRAMMA 2: PROTEZIONE CIVILE
Motivazione delle scelte   Si fa rimando al documento “Bilancio Preventivo 2003 – Piano degli Investimenti 2003 2004 2005 – Relazione del Sindaco”


                           Descrizione: Protezione civile

Finalità da conseguire (Investimenti – Erogazione di servizi di consumo)
          Assessore: Rizzi
          Nell’ambito dell’adesione al Piano Provinciale di Protezione Civile:
          - coordinamento delle funzioni attribuite all’ente in qualità di Centro Operativo Misto (COM) con riferimento anche ai Comuni di Soliera, Novi e
              Campogalliano.
          Settore A3 – Dirigenti: Carboni/Corradini


Risorse umane da Nessuna in modo esclusivo
impiegare:

Risorse               nessuna in modo esclusivo
strumentali      da
utilizzare:


Coerenza con il Puntuale adeguamento alle normative regionali in materia
piano/i regionale/i
di settore:




                                                                             10
Segue 1.2 AREA 1: SERVIZI AL TERRITORIO - PROGRAMMA 2: PROTEZIONE CIVILE

Entrate (euro in migliaia)
                                                                                                  Previsione 2003                 Assestato al 31 agosto 2003
                                                                                             Correnti         Investimento        Correnti          Investimento
Entrate specifiche: Stato
                    Regione
                    Provincia
                   Unione Europea
                   Cassa DDPP-Credito Sportivo-Istituti Previdenza
                   Altri indebitamenti
                   Altre entrate (tributarie e altri trasferimenti)
                                                                    TOTALE (A)                  0

                   Proventi dei servizi (entrate extratributarie)                               0
                                                                     TOTALE (B)                 0

                                                                    TOTALE (A+B)                0

                                                                                                                                     10
Risorse provenienti o destinate ad altri programmi (quota risorse generali) C)                  5

                               Copertura complessiva delle spese (A + B+ C)                     5                                    10

Impieghi (euro in migliaia)
                           Previsione 2003                                                                       Assestato al 31 agosto 2003
            Spesa corrente                  Investimento                    Totale                      Spesa corrente                  Investimento      Totale
    Consolidato           Sviluppo                                                             Consolidato           Sviluppo
 Importo      %      importo       %     importo       %                                    Importo      %      importo       %       Importo      %

        5         100                                                              5                10   100%                                                      10




                                                                                       11
Segue 1.2 AREA 1: SERVIZI AL TERRITORIO - PROGRAMMA 2: PROTEZIONE CIVILE


Stato di attuazione al 31.08.2003


                             Descrizione: Protezione civile

Finalità da conseguire (Investimenti – Erogazione di servizi di consumo)
          Assessore: Rizzi
          Si presidiano le funzioni di coordinamento del COM ( Centro Operativo Misto ) anche in riferimento agli altri Comuni dell’Associazione.
          Settore A3 – Dirigenti: Carboni/Corradini




                                                                                 12
1.3. – AREA 1: SERVIZI AL TERRITORIO – PROGRAMMA 3: SICUREZZA
Motivazione delle scelte     Si fa rimando al documento “Bilancio Preventivo 2003 – Piano degli Investimenti 2003 2004 2005 – Relazione del Sindaco”


                             Descrizione: Servizi di Polizia municipale e di Polizia amministrativa – Funzioni di PG e di PS – Tutela della viabilità e delle funzioni
                             del territorio – Presidio della Sicurezza – Rilevazione incidenti – Prevenzione controlli – Autorizzazioni veloci e Oggetti Rinvenuti.

Finalità da conseguire (Investimenti – Erogazione di servizi di consumo)
          Assessore: Setti
          Polizia           - Organizzazione dei servizi su tutto il territorio comunale, allo scopo precipuo di assicurare innanzitutto la sicurezza nella
          Municipale            circolazione stradale e quindi la sicurezza in senso lato della popolazione, oltre che un buon livello di qualità di vita di questa,
                                attraverso l’informazione, l’educazione alle regole e il controllo sul rispetto delle stesse;
                            - Realizzazione di un servizio attento ai bisogni della popolazione e integrato con quello garantito da altri Corpi sull’area territoriale
                                dell’Associazione;
                            - Sviluppo controlli di efficacia degli interventi realizzati su richiesta dell’utenza;
                            - Sviluppo del Servizio di Pronto Intervento su tutto il territorio e di Servizi di Prossimità, rivolti principalmente alla soluzione delle
                                problematiche delle frazioni;
                            - Integrazione e semplificazione dei servizi amministrativi interni, per la disponibilità di un numero più elevato di risorse in attività
                                esterne e anche nell’ottica della graduale omogeneizzazione di regole e procedure con quelle degli Enti associati;
                            - Coordinamento con le altre Forze di Polizia e con altri soggetti pubblici interessati principalmente per il controllo su
                                extracomunitari;
                            - Sviluppo di analisi e progetti per l’attivazione di un servizio di videosorveglianza in “zone critiche” della città e di ricognizione
                                critica per il miglioramento della segnaletica stradale.
          Settore A10 – Dirigente: Bulgarelli


                             Descrizione: Progetto Sicurezza

Finalità da conseguire (Investimenti – Erogazione di servizi di consumo)
          Assessore: Sindaco Malavasi
          - Consolidamento della struttura operativa per la gestione Associata fra i Comuni dell’Associazione Intercomunale di alcune attività di presidio del
              territorio da parte dei Corpi di Polizia Municipale rivolti alla prevenzione di incidenti stradali ed al presidio del Territorio;
          - Riconferma della partecipazione con contributi ed iniziative della Camera di Commercio e delle Associazioni per la sicurezza delle attività
              commerciali e produttive.
          Settore G1 – Dirigente: Corradini




                                                                                  13
Segue 1.3. – AREA 1: SERVIZI AL TERRITORIO – PROGRAMMA 3: SICUREZZA

                             Descrizione: Progetto Sicurezza

Finalità da conseguire (Investimenti – Erogazione di servizi di consumo)
          Assessore: Rizzi
          - Adesione al fondo per la sicurezza promosso dalla Camera di Commercio a sostegno delle imprese per la prevenzione di fatti criminosi.
          Settore A8 – Dirigente: Scappi

Risorse strumentali da       sede: Via Tre Febbraio, n. 2
utilizzare:                  principali attrezzature: 9 autovetture, 5 motociclette, 14 radiomobili, 8 telefonini portatili, 23 personal computer di cui 2 portatili, 2
                             Modem, 19 stampanti, e 2 altre apparecchiature informatiche

Entrate (euro in migliaia)
                                                                                             Previsione 2003                      Assestato al 31 agosto 2003
                                                                                        Correnti        Investimento              Correnti          Investimento
Entrate specifiche: Stato
                    Regione
                    Provincia
                   Unione Europea
                   Cassa DDPP-Credito Sportivo-Istituti Previdenza
                   Altri indebitamenti
                   Altre entrate (tributarie e altri trasferimenti)
                                                                    TOTALE (A)
                    Proventi dei servizi (entrate extratributarie)                       1.405                                      1.405
                                                                    TOTALE (B)           1.405                                      1.405

                                                                TOTALE (A+B)             1.405                                      1.405
 Risorse provenienti o destinate ad altri programmi (quota risorse generali) (C)          652                                        684

                                Copertura complessiva delle spese (A + B+ C)            2.057                                      2.089




                                                                                   14
Segue 1.3. – AREA 1: SERVIZI AL TERRITORIO – PROGRAMMA 3: SICUREZZA

Impieghi (euro in migliaia)
                            Previsione 2003                                                                    Assestato al 31 agosto 2003
             Spesa corrente                 Investimento                   Totale                     Spesa corrente                  Investimento                Totale
    Consolidato           Sviluppo                                                           Consolidato           Sviluppo
 Importo      %      importo       %      importo      %                                  Importo      %      importo       %       importo      %

    2.057         100                                                        2.057          2.089     100%                                                          2.089




Stato di attuazione al 31.08.2003


                              Descrizione: Servizi di Polizia municipale e di Polizia amministrativa – Funzioni di PG e di PS – Tutela della viabilità e delle funzioni
                              del territorio – Presidio della Sicurezza – Rilevazione incidenti – Prevenzione controlli – Autorizzazioni veloci e Oggetti Rinvenuti.


Finalità da conseguire (Investimenti – Erogazione di servizi di consumo)
          Assessore: Setti
          Polizia           Gli indirizzi contenuti nella Relazione Previsionale e Programmatica per il periodo 2003-2005 per il Programma 3, “Servizi al
          Municipale        Territorio: Sicurezza”, sono stati sviluppati in attività gestionali, al fine di raggiungere i risultati e gli obiettivi assegnati. Le attività
                            principali sono incentrate sulla salvaguardia della sicurezza nel breve, nel medio e nel lungo termine e si sono impegnate a fondo
                            tutte le risorse presenti, qualificando l’impegno in generale e rendendo flessibile l’impiego di tutti nelle diverse attività.
                            Per quanto si riferisce agli obiettivi assegnati, le attività previste sono state svolte richiedendo, sia pure in generale, un superiore
                            impegno a tutti, in una situazione complessiva di difficile sostituibilità delle risorse cessate, per le restrizioni imposte dalla Finanziaria.
                            1. per il perseguimento dei piani d’azione e dei progetti riconducibili all’obiettivo di “Riduzione del livello di rischio collegato a
                            comportamenti scorretti sulle strade comunali, per aumentare la sicurezza della circolazione nel territorio di pertinenza, mediante la
                            predisposizione di attività preventive, informative, di educazione, di indagine e di controllo”, l’impegno è stato profuso in attività
                            formativa, informativa interna (rivolta a tutto il Corpo) ed esterna (rivolta alla città), sia diretta (in incontri con gruppi di cittadini) che
                            mediata (attraverso gli organi di stampa, on line, attraverso volantini, ecc.), tesa a rendere note le specificità delle nuove norme e
                            delle nuove sanzioni (più volte fatte oggetto di cambiamento a cavallo dei mesi estivi) e a creare una nuova attenzione sul valore dei
                            comportamenti per la sicurezza propria e altrui.




                                                                                     15
Segue 1.3. – AREA 1: SERVIZI AL TERRITORIO – PROGRAMMA 3: SICUREZZA

      Segue      Polizia L’uso da parte delle pattuglie degli strumenti già in dotazione e di altri ulteriori messi a disposizione delle stesse nel periodo
      Municipale         considerato, tutti tesi a dissuadere e prevenire l’uso di droghe e alcool e a contenere la velocità e i comportamenti di guida
                         pericolosa, è stato rivolto sia alla prevenzione che alla repressione, con risultati interessanti.
                         I corsi pratico teorici di apprendimento di tecniche di rianimazione e di primo soccorso sono stati seguiti da tutto il personale in
                         servizio, con acquisizione dei relativi attestati.

                         2. Anche le attività previste per la realizzazione del “Miglioramento del livello della qualità di vita carpigiana per la popolazione,
                         attraverso un percorso diffuso e mirato di educazione alle regole, al rispetto dei valori e delle diverse culture presenti, dell’uguale e
                         del diverso, all’integrazione delle positività e alla cultura della sicurezza e del vivere civile”, sono state attivate e, per la parte prevista
                         nel primo periodo dell’anno, realizzate.
                         In particolare è stato costituito il nucleo operativo specialistico per il controllo sulla sicurezza dei cantieri e si sono messi a regime i
                         controlli su insediamenti di extracomunitari (effettuati nel 2003 settimanalmente). Sono stati effettuati inoltre interventi particolari di
                         sistemazione e controllo del campo nomadi, con buoni risultati.

                         3. L’impegno per raggiungere l’obiettivo di sviluppo dei servizi di P.M. nell’ambito del territorio associato, ai fini di una integrazione più
                         forte, si è estrinsecato, oltre che in attività di presidio del territorio, di controllo, di pattugliamento e di pronto intervento, in
                         collegamento via radio e con uso condiviso della strumentazione disponibile (etilometro, autovelox, telelaser, ecc.), nel controllo degli
                         esercizi commerciali, nell’attività di unificazione graduale delle procedure principali, nella condivisione di attività formative e di
                         aggiornamento, nel confronto generale di regole, procedure e modulistica, per giungere alla definizione di uno stile omogeneo. In
                         particolare si è sviluppato il confronto sulle regole, per giungere alla condivisione del testo del Regolamento di P.U., da tempo
                         predisposto dal Corpo di P.M. di Carpi e costantemente riadattato nel testo, accogliendo le istanze e i suggerimenti di tutti.

                         4. La realizzazione dell’obiettivo relativo al “Perseguimento di valori crescenti di efficacia negli interventi (miglioramento e/o
                         stabilizzazione degli indicatori di tempestività / prontezza per intervento e soluzione), prevedendo, ove indispensabile, il supporto
                         integrato di altri servizi, per la soddisfazione piena delle attese dei richiedenti e la correlata percezione nei predetti del nuovo ruolo
                         svolto della Polizia Municipale sul territorio e per la popolazione” è stata oggetto da un lato di studi approfonditi sulle informazioni
                         raccolte e dall’altro di nuove scelte che, nei primi 8 mesi dell’anno, hanno riguardato in particolare: la riorganizzazione del rilascio
                         delle autorizzazioni di accesso nelle zone a traffico limitato, la riorganizzazione del sistema e delle modalità di predisposizione delle
                         predette, l’acquisizione e il riscontro di suggerimenti dall’utenza on line e l’inserimento di risposte e informazioni oltre che on line, in
                         banca dati. Ancora, è stata curata la raccolta preventiva dei dati sui cantieri stradali e sugli interventi e sulle manifestazioni
                         programmate comportanti blocchi e variazioni dei flussi di circolazione per l’elaborazione e la diffusione di informazioni tempestive
                         adeguate alla popolazione. Sono stati effettuati interventi di controllo su pubblici esercizi e mercati e, in generali, a tutela dei
                         consumatori. È stato riorganizzato il servizio oggetti rinvenuti, con creazione di un archivio fotografico delle giacenze e sistemazione
                         del magazzino, in previsione dell’organizzazione di un’asta. È stata curata la redazione in piu' lingue di documenti esplicativi e di
                         informazioni di servizio, per agevolare il contatto e la comprensione con utenti non di lingua italiana (europei ed extracomunitari), e
                         sono stati predisposti interventi a salvaguardia dell’ambiente (con controlli su scarichi abusivi e abbandono di rifiuti in orari
                         differenziati).



                                                                                16
Segue 1.3. – AREA 1: SERVIZI AL TERRITORIO – PROGRAMMA 3: SICUREZZA

      Segue      Polizia 5. Nell'ambito del controllo del territorio, a partire dal 12 Maggio, è stato attivato a regime per 5 giorni la settimana, con 6 agenti
      Municipale         dedicati il servizio sulle frazioni, in modo sistematico, a Fossoli, S. Marino, Cortile, S.Croce, Gargallo, Cibeno, Quartirolo, Budrione,
                         Migliarina e, saltuariamente a Cantone e a S.Martino Secchia. Il servizio del Vigile di Quartiere nelle frazioni e nelle zone con
                         maggiori esigenze, stazionando nei punti del quartiere più significativi, gli agenti hanno cercato di integrarsi, come elementi di
                         riferimento preziosi. Hanno effettuato visite periodiche e sistematiche ai circoli, alle parrocchie e ai centri di aggregazione. Si sono
                         raccordati e hanno modificato i loro comportamenti nel costante contatto con gli opinion leaders locali, per verifica e adattamento
                         dell’intervento alle esigenze locali. Hanno raccolto informazioni preziose per gli interventi di pertinenza del Corpo e hanno formato in
                         tutti i casi in cui fosse possibile, risposte diretta e immediata o coordinata all’utenza.
                         Per far fronte alle esigenze di applicare le nuove norme del Codice della Strada, il Corpo si è dotato di un sistema informatico
                         adeguato di fatto a costo zero. Alcuni addetti sono infatti stati in grado di adattarlo direttamente, ricodificando tutti i parametri delle
                         violazioni e rendendo possibile la comunicazione (di norma settimanale) all’Anagrafe delle Patenti di Roma, delle decurtazioni di punti
                         applicate alle patenti, a seguito delle nuove sanzioni.
                         Un nuovo imprevisto e oneroso adempimento è derivato anche dalla necessità di trasmissione immediata al Commissariato di P.S.
                         dei dati relativi a informative di reato, restituzione di oggetti di furto, provvedimenti di sospensione e revoca di patenti e delle carte di
                         circolazione (finalizzato all’aggiornamento costante e tempestivo del sistema SDI, di raccolta di informazioni su persone e cose in rete
                         nazionale).

                          6. In relazione all’indirizzo ricevuto di prevedere la “Riorganizzazione delle diverse attività per consentire il recupero e la
                          concentrazione di risorse in termini di potenziamento degli interventi su ambiti e attività individuati come prioritari”, si è agito in termini
                          organizzativi. Sono state modificate le competenze in più casi e sono state create nuove squadre esterne e potenziate quelle esistenti
                          (vigili di quartieri, agenti in modo, ecc.). A ogni ispettore e agente è stata data poi la possibilità di approfondire la propria formazione
                          personale e di esercitare all’interno del Corpo con maggiore soddisfazione la propria professionalità anche in ambiti diversi da quelli
                          consueti, garantendo tutte le funzioni e impegnandosi in quelle di nuova attivazione o richiedenti diverso impegno. Su ogni attività
                          essenziale si sono previsti sostituti, al fine di garantire la continuità, di fronte alle possibili evenienze. Tutti hanno espresso grande
                          disponibilità, oltre che capacità di adattamento all’uso di nuovi strumenti e all’applicazione delle nuove norme e tutti hanno cercato di
                          rendere efficaci e soddisfacenti i servizi anche nuovi richiesti dalla evoluzione dei bisogni della città e dalle mutate norme.

                          7. I procedimenti amministrativi interni sono stati perfezionati per agevolare il dialogo con altri settori e altri livelli della P.A. Particolare
                          attenzione è stata riservata alla individuazione di una procedura interna per tentare il recupero almeno di una parte di “crediti
                          inesigibili” restituiti al Corpo da Uniriscossioni per il periodo 1994/2001.

                          8. La collaborazione con le Forze dell’ordine presenti sul territorio è stata pronta e sono state svolte congiuntamente diverse attività,
                          con risultati significativi, sia in termini di pronto intervento, che di intervento programmato che di creazione e messa a disposizione di
                          banche dati.




                                                                                  17
Segue 1.3. – AREA 1: SERVIZI AL TERRITORIO – PROGRAMMA 3: SICUREZZA

      Segue      Polizia 9. Particolare attenzione è stata data dal gruppo del Comando all’obiettivo “Predisposizione e messa a disposizione dei risultati di
      Municipale         studi ed elaborazione dei progetti conseguenti per l’introduzione di nuovi strumenti nelle zone più critiche della città per supportare
                         attività e interventi posti in essere dal Corpo di P.M. per la sicurezza della popolazione”. Indicazioni significative si sono tratte dalla
                         analisi degli incidenti più ricorrenti in zone particolari della città, sui flussi di traffico rilevati, sulle segnalazioni ricevute: dati e
                         informazioni sono stati poi messi a disposizione, assieme ai suggerimenti derivanti dalla riflessione e dalla esperienza, della
                         Commissione Traffico e dell’Ufficio Tecnico, oltre che, periodicamente, degli Amministratori.
                         Quanto sopra esplicitato trova conferma, oltre che nella documentazione in atti, dalla sintesi di dati e informazioni che di seguito si
                         riporta.

                          DATI RELATIVI ALLA ATTIVITA' SVOLTA DAL CORPO DI P.M. NEI PRIMI 8 MESI DELL’ANNO 2003
                          (tra parentesi si è inserito, quando disponibile, il confronto con dati anni 2002 e 2001)

                          1) SERVIZI E CONTROLLI DI VIABILITA’ EFFETTUATI

                          Servizi ordinari diurni e serali di pattugliamento e controllo sulle strade comunali n° 4670        (n° 7575)
                          Servizi ordinari festivi                                                                     n° 414         (n° 620)
                          Servizi straordinari feriali/festivi notturni                                        n° 56          (n° 84)
                          Servizi notturni straordinari sul territorio comunale                                        n° 45          (n°   7)

                          Servizi controllo viabilità svolti nell'ambito dell'Associazione                            n°   23         (n°    40)
                          di cui :
                          - n° 4 notturni            (n° 4)
                          - n° 4 serali (n° 4)
                          - n° 15 diurni (n. 32)

                          Servizi congiunti con il Corpo di P.M. di Modena (diurni, serali e notturni)       n°   6

                          2) AUTORIZZAZIONI RILASCIATE

                          Autorizzazioni per ZTL…………………..                     (114 – 114)
                          Aut. ZTL revocate………………………..                                ( 42)
                          Autorizzazioni invalidi rilasciate………….                     (218 – 188)
                          Autorizzazioni invalidi rinnovate………...             (177 – 157)
                          Autorizzazioni in deroga artt.6/7 C.d.S….                   (170 – 138)
                          Totale                                              701     (721 – 597)




                                                                                  18
Segue 1.3. – AREA 1: SERVIZI AL TERRITORIO – PROGRAMMA 3: SICUREZZA
       Segue      Polizia Ordinanze Viabili………………………… 103          (164 – 171)
       Municipale         Sevizi di scorta a Gonfalone……………..       20     ( 36 – 26)
                          Servizi al Consiglio Comunale…………..       19     ( 31 – 34)
                          Scorte manifestazioni…………………….            53     ( 64 – 57)
                          Servizi allo Stadio……………………….. 8         ( 17)
                          Sopralluoghi nei cantieri stradali ……….. 200

                        3) RILEVAZIONE SINISTRI STRADALI RILEVATI

                        Numero di sinistri rilevati…………………                514         (836 – 836)

                        Con lesioni…………………………..…….                        265         (422 – 447)
                        Con soli danni……………………………..                       241         (403 – 386)
                        Mortali…………………………………….                              8         ( 11 – 3)
                        Feriti………………………………..……..                          312         (525 – 545)
                        Persone decedute…………………………..                         9        ( 11 – 3)

                        Fasce orarie
                        - Dalle 07.30 alle 09.00          - 53     ( 74 – 75)
                        -     " 09.00 " 12.00             - 94     (136 – 131)
                        -     " 12.00 " 14.00             - 70     (125 – 136)
                        -     " 14.00 " 15.30             - 41     ( 85 – 74)
                        -     " 15.30 " 18.00             - 79     (150 – 113)
                        -     " 18.00 " 20.00             - 93     (140 – 165)
                        -     " 20.00 " 22.00             - 34     ( 47 – 54)
                        -     " 22.00 " 07.30             - 50     ( 79 – 88)

                        Incidenti per età delle figure coinvolte

                        Totale persone coinvolte (con indicazione del numero dei feriti e di quello dei morti)

                                                 Anno 2003- 1.140                     Anno 2002 – (2.017)    Anno 2001 – (1.996)

                        -   da 00 a 10 anni      - 21 (3 f. – 1 m.)                   - 58 (14 f.)           - (55 -15 f.)
                        -   da 11 a 20 anni      - 110 (38 f. – 1 m.)                 - 192 (82 f. - 2 m.)   - (196 - 76 f.)
                        -   da 21 a 30 anni      - 271 (99 f.)                        - 428 (128 f.)         - (459-142 f.)
                        -   da 31 a 40 anni      - 267 (63 f. – 2 m.)                 - 462 (104 f.-2 m.)    - (473 - 107 f.)




                                                                                 19
Segue 1.3. – AREA 1: SERVIZI AL TERRITORIO – PROGRAMMA 3: SICUREZZA

      Segue      Polizia -   da 41 a 50 anni        - 154 (34 f.)                      - 285 (66 f.-2 m.)       - (300 - 70 f.)
      Municipale         -   da 51 a 60 anni        - 132 (30 f. – 1 m.)               - 225 (43 f. - 1 m.)     - (187 - 40 f.)
                         -   da 61 a 70 anni        - 90 (18 f.)                       - 152 (43 f.)            - (161 -43 f. - 1 m.)
                         -   da 71 a 80 anni        - 46 (16 f. – 2 m.)                - 109 (30 f. - 3 m.)     - (109 - 32 f.-1 m.)
                         -   da 81 a 90 anni        - 17 (8 f. – 2 m.)                 - 30 (11 f. - 1 m.)      - (24 - 8 f. - 1 m.)
                         -   altri …………..           - 32 (4 f.)                        -. 66 ( 4 f.)            - (47)

                         Tipi di Veicoli coinvolti negli incidenti

                         -   Autovetture…………                 664     (1.079 - 1.128)
                         -   Autocarri………………                 132     ( 184 - 190)
                         -   Ciclomotori…………….                95     ( 143 - 151)
                         -   Motocicli………………                  24     ( 32 - 27)
                         -   Biciclette………………                 66     ( 106 - 95)
                         -   Pedoni…………………                    14     ( 28 - 24)
                         -   Altri …………………..                   6

                         -   Danni alle proprietà              7
                         -   Danni ad animali                  2

                         -   Controlli specifici autotrasporto merci          n. 40
                         -   Controlli specifici abbandono rifiuti (in orari differenziati)     n. 5

                         4) VIOLAZIONI ACCERTATE IN RELAZIONE ALLE SANZIONI APPLICATE

                         a) VIOLAZIONI AL CODICE DELLA STRADA

                         Totale numero violazioni………………………..n°                         16.280            (25.169 - 24.013)

                         5) INTROITI DA SANZIONI

                         Totale importo riscosso             - € 933.336,13 (€ 1.289.681, 84)

                         di cui : per cassa                  - € 266.676,34            (€. 440.832,05)
                         tramite Bancomat                    - € 22.884,12             (€. 30.591,32)
                                   in c.c.p.                 - € 643.775,67            (€. 848.849,79)



                                                                                  20
Segue 1.3. – AREA 1: SERVIZI AL TERRITORIO – PROGRAMMA 3: SICUREZZA

      Segue      Polizia 6) ATTIVITÀ EDILIZIA
      Municipale
                         Sopralluoghi per Sett. Ed. Privata………..            55       (67)

                        Sopralluoghi per Uff. Concessioni Precarie          58       (61)

                        7) ATTIVITÀ DI POLIZIA GIUDIZIARIA

                        Informative per reati vari…………………                  25        (36 - 24)
                        Atti delegati……………………………….                         89        (122 - 63)
                        Procedimenti penali davanti al G. d. Pace..        80        ( 79)

                        8) ARRESTI                n. 1

                        9) TRATTAMENTI SANITARI OBBLIGATORI                 27       (34 - 30)

                        11) ATTIVITA' SEZIONE ANNONARIA

                        ATTIVITA' D'INIZIATIVA:

                        Controlli in sede fissa ai sensi del D. Lvo 114/98
                        - settore alimentare: controlli fra supermercati, minimarket, ortofrutta, forni e prodotti tipici   n. 28   (18)
                        - settore non alimentare, tra cui abbigliamento, calzature, profumerie, mercerie, informatica,
                          articoli per l'infanzia, oggettistica, cartolerie                                                 n. 11 (45)

                        Controlli commercio su area pubblica:
                        itineranti, chioschi e banchi vendita              n. 3      (12)

                        Controlli su Pubblici esercizi:
                        bar e ristoranti                                   n. 12     (28)

                        Controlli su Attività artigianali:
                        pizze al taglio, pasticcerie, gelaterie, gastronomie      n. 7 (154)
                        Controlli su Attività di servizio :
                        agenzie immobiliari, palestre, agenzie viaggi, officine auto, centri estetici        n. 3    (12)

                        Controllo deposito alimenti al suolo               n. 2


                                                                                21
Segue 1.3. – AREA 1: SERVIZI AL TERRITORIO – PROGRAMMA 3: SICUREZZA

      Segue      Polizia SU RICHIESTA UFFICIO COMMERCIO E UFFICIO POLIZIA AMMINISTRATIVA o CITTADINI
      Municipale         - verifiche cambi gestione o chiusure attività produttive                 8 (23)
                         - sopralluoghi su richiesta per segnalazioni di non conformità alla legge 2 ( 6)
                         - verifica requisiti necessari per apertura nuove attività                2 ( 5)

                      Nei vari accertamenti sono emerse le seguenti violazioni:
                      - ai sensi del D.vo 114/98                                                                       4       (12)
                      - ai sensi del reg. d’igiene ( deposito alimenti )                                               2        (2)
                      - ai sensi della L. 283/62 (legge sanitaria locali di somministrazione alimenti )          3     (2)
                      - ai sensi della L. 39/89 ( mediatori abusivi )                                                  2        (1)
                      - denuncie penali per sfruttamento di manodopera clandestina                                     3        (1)
                      - ai sensi della L. 287/91 ( orari pubblici esercizi )                                           3        (2)
                      - per violazione art. 187 reg. TULPS ( rifiuto prestazioni in pubblico esercizio )         1     (1)
                      - ai sensi del reg. com. tassisti                                                                -        (2)
                      - ai sensi del D. Lvo 50/92 ( diritto recesso nelle vendite porta a porta )                      -        (3)

                      SU RICHIESTA DEL TRIBUNALE E DELLA CAMERA DI COMMERCIO
                      Devoluzioni di merci sequestrate (anche da altre Forze di Polizia) in favore di Enti benefici     12      (30)

                      Nel corso del corrente anno il nucleo annonario, oltre a effettuare i controlli sopraelencati, ha predisposto e seguito insieme all'Uff.
                      Commercio quanto necessario per la buona riuscita di tutte le manifestazioni su aree pubbliche settimanali , periodiche o
                      straordinarie.

                      12) INFORMAZIONI E ACCERTAMENTI

                      Accertamenti effettuati dal nucleo Accertatori    2.875   (4.480 - 5.304)
                      di cui :
                      - Accertamenti anagrafici……………….                  2.048           (3.536 - 3.406)
                      - Autentiche…………………………..…                           180           ( 300 - 312)
                      - Per AIMAG……………………………                               25           ( 200)
                      - Per Ministeri…….…………………….                          10           ( 82)
                      - Accertamenti idoneità alloggio………                 320           ( 35)
                      - Accertamenti censimento……………...                   292




                                                                           22
Segue 1.3. – AREA 1: SERVIZI AL TERRITORIO – PROGRAMMA 3: SICUREZZA
       Segue      Polizia 13) ATTI NOTIFICATI
       Municipale         - di pertinenza del Settore…………………………………….                              n° 187            (300)
                          - di pertinenza di altri Settori (Edilizia, Ambiente, ecc.)……..         n° 20             ( 35)
                          - di pertinenza di altri Enti (USL, Uffici Giudiziali, Tribunale)       n° 56             ( 70)
                          - di pertinenza del Settore Anagrafe, Elettorale……………….                 n° 3.825          (2.500)
                          - di pertinenza del Settore Leva……………….……………….                          n° 600
                          - di pertinenza del Settore Atti Amm.vi……………………….                       n° 3.000

                            14) PROCEDURE DISTRUZIONE CORPI DI REATO PER CONTO DEL TRIBUNALE DI CARPI

                            Verbali di presa in consegna e di avvenuta distruzione, trasporto e verifica avvenuta distruzione,
                            avvalendosi di Meta e Aimag……………………………… n° 12 (20)

                            15) RILASCIO PARERI

                            -   in materia di commercio (orari pubblici esercizi)                n° 20              (30)
                            -   in materia di occupazione di suolo pubblico cantieri             n° 455             (600)
                            -   in materia di viabilità                                          n° 68              (80)

                            16) SCORTE

                            -   scorte (scolaresche, cortei, processioni e similari)gonfaloni, e similari                        n° 151          (213)
                            -   scorte a veicoli sottoposti a fermo o sequestro sino a depositeria di Correggio                  n° 49           (70)

                            17) CONSEGNA PLICHI

                            Trasporti giornalieri plichi effettuati:
                            - in territorio carpigiano (ufficio Giudice di Pace, Servizi Sociali, altri uffici pubblici)         n° 202          (350)
                            - in territorio provinciale (presso diversi uffici pubblici, Ispettorato, Prefettura,
                               Tribunale, Comando P.M. Modena, Camera Commercio, ecc.)                                           n°   82         (106)

                            18) PARTECIPAZIONE QUALI TESTI

                            Partecipazione quali testi in procedimenti penali e amministrativi presso Uffici Giudiziari di Carpi, Modena e altre sedi:
                            - presenze complessive            n° 187          (300)

                            19) PRESENZA AI CONSIGLI COMUNALI                            n° 19    (32)



                                                                                    23
Segue 1.3. – AREA 1: SERVIZI AL TERRITORIO – PROGRAMMA 3: SICUREZZA

      Segue      Polizia   Statistica segnalazioni Servizio Territorio
      Municipale
                                                                                          Totali   Accert.in   in Attesa di   Risolt
                           Periodo 01/01/2003 - 31/08/2003                                         Corso       Ris.
                           BUCHE DANNOSE ALLA CIRCOLAZIONE, TOMBINI                       88       7           9              72
                           VIABILITÀ (CIRCOLAZIONE, SEMAFORI, ALTRI INTERVENTI VIABILI)   80       8           1              71
                           ILLUMINAZIONE                                                  74       5           7              62
                           SEGNALETICA MANCANTE O DETERIORATA                             71       3           3              65
                           DISTURBI ARRECATI DA ANIMALI E ANIMALI PERICOLOSI              70       9           0              61
                           PIANTE SIEPI                                                   47       2           6              39
                           SITUAZIONI DI DISAGIO IN GENERE                                40       7           0              33
                           CASSONETTI, RIFIUTI, PULIZIA STRADE                            33       2           1              30
                           PROBLEMATICHE E DISTURBO IN AREE VERDI                         32       6           2              24
                           EDIFICI ABBANDONATI                                            29       0           0              29
                           FOSSATI, AREE INCOLTE, INQUINAMENTO                            25       3           0              22
                           RICHIESTE DI INTERVENTO EDILIZIO                               21       0           0              21
                           PROBLEMATICHE E DISTURBI ARRECATI DA PRIVATI                   20       3           0              17
                           VEICOLI ABBANDONATI                                            19       1           0              18
                           VARIE                                                          12       1           0              11
                           PROBLEMATICHE LEGATE AD ATTIVITÀ COMMERCIALI IN GENERE (SEDE   10       1           0              9
                           FISSA, AMBULANTI)
                           PROBLEMATICHE EXTRACOMUNITARI, NOMADI E ACCATTONAGGIO          10       5           1              4
                           PROBLEMATICHE PUBBLICI ESERCIZI (DISTURBI, ORARI…)             7        4           0              3
                           PASSI CARRAI, POSTI INVALIDI,PERMESSI ED AUTORIZZAZIONI        6        1           0              5
                           FURTI                                                          3        0           0              3
                           ACQUEDOTTO, GAS, GUASTI                                        3        0           0              3
                           ATTI VANDALICI                                                 2        0           0              2
                           SPACCIO DI DROGA, TOSSICODIPENDENZA                            2        2           0              0




                                                                          24
Segue 1.3. – AREA 1: SERVIZI AL TERRITORIO – PROGRAMMA 3: SICUREZZA

      Segue      Polizia PUBBLICITÀ, CARTELLI PUBBLICITARI                             1          0            0    1
      Municipale
                       DISTURBO CAUSATO DA ALLARME                                     1          0            0    1
                       PROBLEMATICHE CIRCOLI PRIVATI                                   1          0            0    1
                       TOTALE PERIODO:                                                 707        70           30   607
                       Statistica per tipo di risposta
                        Tipo Risposta                              Total      Inserit Assegn. Sospese      Chiuse
                        Scritta                                         262       0          0         1      261
                        Nessuna                                         162       1          0         0      161
                        Verbale                                         116       0          0         0      116
                        Telefonica                                       66       0          0         0       66



                                            TOTALI nel periodo          606       1          0         1      604
                                         01/01/2003 - 31/08/2003


                       Statistica per tipo di richiesta
                        Tipo Richiesta                             Total      Inserit Assegn. Sospese      Chiuse
                        Esterno                                         376       18         6        21      331
                        Ufficio                                         157       16         13        4      124
                        Telefonica                                      153       0          11        4      138
                        Esposto                                          15       0          5         0       10




                                                                   25
Segue 1.3. – AREA 1: SERVIZI AL TERRITORIO – PROGRAMMA 3: SICUREZZA
                      E-Mail                                               6       1        0        1        4



                                             TOTALI nel periodo          707      35       35       30      607
                                          01/01/2003 - 31/08/2003
                       Statistica per Altri Uffici intervenuti
                       Ufficio                                      Total      Inserit Assegn. Sospese   Chiuse
                       illuminazione pubblica - segnaletica              111       0        0        7      104
                       viabilità - manutenzione strade                    74       0        0        8       66
                       ufficio tecnico                                    42       0        0        1       41
                       aimag                                              41       0        1        1       39
                       verde pubblico                                     32       0        0        8       24
                       manutenzione aree ed immobili comunali             16       0        0        0       16
                       ufficio ambiente                                   10       0        0        0       10
                       bonifica                                            3       0        0        0        3
                       enel                                                3       0        0        0        3
                       a.r.p.a.                                            2       0        0        0        2
                       telecom                                             2       1        0        0        1
                       provincia                                           1       0        0        0        1
                       canile                                              1       0        0        0        1
                       vigili del fuoco                                    1       0        0        0        1
                       carabinieri                                         1       0        0        0        1




                                                                    26
Segue 1.3. – AREA 1: SERVIZI AL TERRITORIO – PROGRAMMA 3: SICUREZZA

          Segue      Polizia
                             saca bus                                                         1           0             0            0            1
          Municipale
                              concessioni precarie                                            1           0             0            0            1



                                                       TOTALI nel periodo                   342           1             1          25          315
                                                    01/01/2003 - 31/08/2003

          Settore A10 – Dirigente: Bulgarelli


                               Descrizione: Progetto Sicurezza

Finalità da conseguire (Investimenti – Erogazione di servizi di consumo)
          Assessore: Sindaco Malavasi
          - Nell’ambito della gestione associata del servizio di Polizia Municipale è proseguita l’attività di organizzazione di pattuglie miste di presidio del
              territorio, con particolare riferimento alla prevenzione degli incidenti stradali (controlli velocità, controlli etilometrici, etc…). Per ulteriori dettagli e per
              l’attuazione dei programmi relativi alla sicurezza, si fa rimando alla relazione sullo stato di attuazione dei programmi riguardanti la Polizia Municipale.
          - Sono state attivate le funzioni e gli interventi programmati e se ne prevede il completo espletamento nei termini previsti.
          Settore G1 – Dirigente: Corradini




                                                                                       27
Segue 1.3. – AREA 1: SERVIZI AL TERRITORIO – PROGRAMMA 3: SICUREZZA


                             Descrizione: Progetto Sicurezza


Finalità da conseguire (Investimenti – Erogazione di servizi di consumo)
          Assessore: Rizzi
          - Prosegue l’adesione al fondo di sicurezza promosso dalla Camera di Commercio a sostegno delle imprese per la prevenzione di fatti criminosi. Visti i
              report presantati dalla Camera di Commercia si svuole sottolineare come questo strumento sia utilizzato e dunque conosciuto da gran parte degli
              imprenditori del commercio presenti sul territorio carpigiano. Il fondo consente il co-finanziamento alla messa in sicurezza degli esercizi commerciali.
          Settore A8 – Dirigente: Scappi




                                                                                  28
1.4. – AREA 1: SERVIZI AL TERRITORIO - PROGRAMMA 4: INFRASTRUTTURE
Motivazione delle scelte      Si fa rimando al documento “Bilancio Preventivo 2003 – Piano degli Investimenti 2003 2004 2005 – Relazione del Sindaco”

                              Descrizione: Funzioni di controllo qualità per i servizi sul territorio a gestione esterna quali igiene urbana, gas-acqua-depurazione e
                              trasporti pubblici.
                              Progettazione inerente le infrastrutture, nonché la gestione e il mantenimento delle stesse in relazione a viabilità (comprese
                              segnaletica ed impianti semaforici), illuminazione pubblica, verde pubblico, fontane, parcheggi, area fiera.

Finalità da conseguire (Investimenti – Erogazione di servizi di consumo)
          Assessore: Setti
          - Il servizio sarà impegnato nell’attuazione degli interventi Infrastrutturali previsti dal Piano Triennale degli Investimenti 2003/2005. Tra questi saranno
              prioritari nel corso del 2003 l’appalto dei lavori di realizzazione Bretella Nord , l’appalto dei lavori relativi al primo stralcio del progetto di adeguamento
              della viabilità ad Est di Carpi e la realizzazione di due rotonde sulla strada Lama-Cattani ;
          - Sarà garantita la manutenzione ordinaria attraverso un corretto utilizzo del personale interno e di risorse esterne (appalti di lavori e servizi) ;
          - Continua il presidio dei rapporti con AIMAG per la gestione dei servizi pubblici esternalizzati (igiene urbana, distribuzione gas, distribuzione acqua
              potabile, gestione delle fognature e della depurazione). Si prevede inoltre:
              - la stipula del Contratto di Servizio con Aimag e il conseguente controllo da esercitare sul rispetto dei patti sottoscritti;
              - la definizione di un programma condiviso di interventi sulla rete delle fogne, alla luce della ricognizione eseguita da AIMAG nel corso del 2001 e
                  che verrà presentata ufficialmente all’inizio del 2002;
          - Verrà predisposta la stesura del Regolamento del Verde Urbano, in collaborazione con il Settore Ambiente;
          - Saranno attivati interventi per il miglioramento del sistema di comunicazione con i cittadini.
          Settore A3 - Dirigente: Carboni

                              Descrizione: Progetto per la qualificazione del centro storico e qualità urbana

Finalità da conseguire (Investimenti)
          Assessore: Rizzi
          - Completamento dei lavori di manutenzione straordinaria nell'area verde antistante il Mercato ortofrutticolo coperto, recentemente inaugurato dopo la
              realizzazione di importanti lavori di riqualificazione, al fine di adeguare tale spazio del centro storico secondo i nuovi bisogni emergenti della città;
          - Collaborazione con il Settore A3 per la risoluzione dei problemi di parcheggi in centro storico, tramite la realizzazione di un parcheggio interrato
              proposto dai privati e la verifica dei parcheggi in Piazza Martiri, Piazzale Meridiana e Piazzale Ramazzini;
          - Illuminazione del centro storico con un primo intervento significativo in Piazzale Re Astolfo e in Piazzale Ramazzini;
          - Manutenzione straordinaria parcheggio a sud di San Rocco (Ex-Malatesta), di cui si dovrà redigere la progettazione e successivamente realizzare i
              lavori entro l’anno 2005.
          - Dopo la consegna dello studio di fattibilità redatto da progettista esterno ed attualmente all’esame della Sovrintendenza, si provvederà alla
              elaborazione di un progetto di arredo urbano per la valorizzazione di Corso A. Pio e Piazza Garibaldi nel 2003 da realizzare nel 2004.
          Settore A4 Dirigente: Gnoli


                                                                                     29
 Segue 1.4. – AREA 1: SERVIZI AL TERRITORIO - PROGRAMMA 4: INFRASTRUTTURE
Risorse     umane     da Dirigente Carboni: 57 operatori di ruolo di cui 1 part time a 18 ore
impiegare:               Dirigente Gnoli: riportate al successivo programma 4.1. “Patrimonio”

Risorse strumentali da       sedi Uffici tecnici e Amministrativi: Via S. Manicardi 39
utilizzare:                  Laboratorio e Magazzino strade e fognature in Via Molise 58 (in affitto), Laboratorio e Magazzino Ill.pubbl. semafori e segnaletica
                             stradale in Via Liguria 21 (in affitto), Verde pubblico Magazzeno e vivaio: Via Nuova Ponente 2, autorimesse in Via Garagnani e in Via
                             Alghisi, Rustico in via Belchite, magazzino in via Watt
                             dotazione uffici Dirigente Carboni: 30 personal computer, 1 Modem, 1 plotter, 2 scanner, 29 stampanti, altre attrezzature
                             informatiche, 1 tavoletta magnetica, 3 apparecchi fotografici, 22 radio telefoni e 1 cercapersone
                             Dirigente Gnoli:, riportate al successivo programma 4.1. “Patrimonio”
                             principali attrezzature tecniche: infrastrutture 5 autocarri pesanti, 2 autocarri leggeri, 7 furgoni, 1 autoespurgatrice, 2 autoscale, 4
                             motocarri, 1 escavatore, 1 pala caricatrice, 1 motorgreder, 1 vibrofinitrice, 2 rulli compressori, 2 motocicli, 1 spandibitume, 1
                             tagliasfalto semovente, 10 lame spartineve, 2 spandisale, 1 trattore agricolo, 3 generatori di corrente, 1 tacheometro, 3 livelli
                             automatici e 2 apparecchiature per rilevazione del traffico - verde 1 autoscala, 2 autocarri pesanti, 1 autocarro leggero, 1 furgone, 2
                             motocarri, 4 rasaerba semoventi, 4 trattori agricoli, 2 motocicli, 4 rasaerba a spinta, 1 generatore di corrente, 8 motoseghe, 7
                             decespugliatori, 7 motocoltivatori e 3 lame spartineve

Entrate (euro in migliaia)
                                                                                             Previsione 2003                     Assestato al 31 agosto 2003
                                                                                        Correnti        Investimento             Correnti          Investimento
Entrate specifiche: Stato
                    Regione                                                                6                  274                    6                   274
                    Provincia                                                              3                 5.165                   3                  5.814
                   Unione Europea
                   Cassa DDPP-Credito Sportivo-Istituti Previdenza
                   Altri indebitamenti
                   Altre entrate (tributarie e altri trasferimenti)                                           828                                        838
                                                                    TOTALE (A)             9                 6.267                  9                   6.926
                    Proventi dei servizi (entrate extratributarie)                       1.693                                    1.911
                                                                    TOTALE (B)           1.693                                    1.911

                                                                TOTALE (A+B)             1.702                6.267               1.920                 6.926
 Risorse provenienti o destinate ad altri programmi (quota risorse generali) (C)         3.157               10.325               3.247                10.620

                                Copertura complessiva delle spese (A + B+ C)            4.859               16.592                5.167               17.546


                                                                                   30
Segue 1.4. – AREA 1: SERVIZI AL TERRITORIO - PROGRAMMA 4: INFRASTRUTTURE

Impieghi (euro in migliaia)
                            Previsione 2003                                                                    Assestato al 31 agosto 2003
             Spesa corrente                 Investimento                   Totale                     Spesa corrente                  Investimento                Totale
    Consolidato           Sviluppo                                                           Consolidato           Sviluppo
 Importo      %      importo       %      importo      %                                  Importo      %      importo       %       Importo      %

    4.859        22,7                                16.592       77,3      21.451          5.167       23%                                17.546        77%       22.713




Stato di attuazione al 31.08.2003



                              Descrizione: Funzioni di controllo qualità per i servizi sul territorio a gestione esterna quali igiene urbana, gas-acqua-depurazione e
                              trasporti pubblici.
                              Progettazione inerente le infrastrutture, nonché la gestione e il mantenimento delle stesse in relazione a viabilità (comprese
                              segnaletica ed impianti semaforici), illuminazione pubblica, verde pubblico, fontane, parcheggi, area fiera.


Finalità da conseguire (Investimenti – Erogazione di servizi di consumo)
          Assessore: Setti
          Il Servizio sta rispettando l’attuazione degli interventi infrastrutturali previsti dal Piano Triennale degli Investimenti 2003/2005 : in particolare si evidenzia
          che sono stati consegnati i lavori del primo stralcio del progetto di adeguamento della viabilità ad Est di Carpi e della prima rotonda sull’asse stradale
          Lama – Cattani ed è stato approvato il Progetto Definitivo dei lavori di costruzione della Bretella Nord il cui appalto è previsto entro l’anno .
          E’ stata garantita la manutenzione ordinaria delle infrastrutture compatibilmente con le risorse disponibili ; si segnala che è stato richiesto un ulteriore
          stanziamento di fondi .
          E’ stato predisposto il Contratto di Servizio per la gestione dei Servizi Pubblici affidati ad AIMAG ( gas , acqua , depurazione , fognature ed igiene urbana
          ) che prevede forme di collaborazione per gli interventi su fognature ed acquedotto.
          Settore A3 - Dirigente: Carboni




                                                                                     31
Segue 1.4. – AREA 1: SERVIZI AL TERRITORIO - PROGRAMMA 4: INFRASTRUTTURE



                              Descrizione: Progetto per la qualificazione del centro storico e qualità urbana


Finalità da conseguire (Investimenti)
          Assessore: Rizzi
          - Si sono ultimati i lavori di sistemazione e riqualificazione dell’area di P.le Ramazzini antistante al mercato coperto.
          - Prosegue la collaborazione con il Settore A3 per la risoluzione dei problemi di parcheggio in centro storico, tramite la realizzazione di un parcheggio
              interrato proposto dai privati e la verifica dei parcheggi in Piazza Martiri, Piazzale Meridiana e Piazzale Ramazzini; in aggiunta a ciò si sta studiando
              la fattibilità di realizzazione di un parcheggio di uso pubblico nell’area privata dell’ex Messaggeria Emiliana, in prossimità dell’abside della San
              Francesco. La collaborazione si estrinseca nei rapporti con la Soprintendenza ai Monumenti.
          - Si sono appaltati i lavori per l’illuminazione di Piazzale Re Astolfo e si sono già eseguite le prove sul campo utili a perfezionare ed individuare l’ipotesi
              di illuminamento più idonea da sottoporre all’ approvazione e realizzazione finale.
          - Il progetto di fattibilità dell’arredo urbano di Corso Alberto Pio e Piazza Garibaldi è stato approvato dalla Soprintendenza e si è perrfezionato l’incarico
              all’Arch. Follina per la progettazione definitiva ed esecutiva.
          Settore A4 Dirigente: Gnoli




                                                                                   32
1.5.– AREA 1: SERVIZI AL TERRITORIO – PROGRAMMA 5: PIANIFICAZIONE SVILUPPO URBANISTICO
Motivazione delle scelte      Si fa rimando al documento “Bilancio Preventivo 2003 – Piano degli Investimenti 2003 2004 2005 – Relazione del Sindaco”


                              Descrizione: Servigi generali e amministrativi inerenti il Settore Urbanistica ed Edilizia privata e servizio gestione assegnazione aree.
                              Funzioni di pianificazione e sviluppo urbanistico, interventi attuativi e gestione urbanistica, aggiornamento del Sistema Informativo
                              Territoriale. Gestione funzioni relative all’edilizia privata. Programmi Riqualificazione Urbana (PRU), Programmi Riqualificazione
                              Territoriale (PRIT).

Finalità da conseguire (Investimenti – Erogazione di servizi di consumo)
          Assessore: Arletti
          - Nella prima metà del 2003 sarà predisposta una variante specifica di ai assestamento alla vigente Variante Generale al PRG approvata nel corso del
              2002;
          - Dovranno essere elaborate le linee guida per la progettazione dei Piani Particolareggiati relativi agli Ambiti di trasformazione territoriale individuati dal
              nuovo strumento urbanistico;
          - A seguito dell’entrata in vigore della L.R. 3172002 “Disciplina generale dell’edilizia” dovrà essere completamente riscritto il Regolamento edilizio che
              prenderà la nuova denominazione di Regolamento Urbanistico Edilizio ;
          - Sarà siglato l’accordo di programma relativo al PRU perseguendo l'obiettivo di superare le difficoltà nel rapporto con i privati interessati;
          - Terminate le acquisizioni delle nuove aree del comparto PEEP Tre Ponti inizieranno le assegnazioni delle aree ai soggetti attuatori previa
              predisposizione del relativo bando.
          Settore A9 - Dirigente: Carboni


Risorse    umane         da 23 operatori di ruolo si cui 1 part time a 30 ore
impiegare:

Risorse strumentali da sede: Via S. Manicardi 39 - 1° piano
utilizzare:            Principali attrezzature: 27 personal computer di cui 1 portatile, 1 elaboratore RISC, 1 plotter e 22 stampanti


Coerenza con il piano/i Coerenza con PTR e PTAL regionali, nonché con il PTCP provinciale
regionale/i di settore:




                                                                                   33
Segue 1.5. – AREA 1: SERVIZI AL TERRITORIO – PROGRAMMA 5: PIANIFICAZIONE SVILUPPO URBANISTICO

Entrate (euro in migliaia)
                                                                                                Previsione 2003                 Assestato al 31 agosto 2003
                                                                                           Correnti        Investimento         Correnti          Investimento
Entrate specifiche: Stato
                    Regione
                    Provincia
                   Unione Europea
                   Cassa DDPP-Credito Sportivo-Istituti Previdenza
                   Altri indebitamenti
                   Altre entrate (tributarie e altri trasferimenti)                                            5.560                                  6.610
                                                                    TOTALE (A)                                 5.560                                  6.610

                   Proventi dei servizi (entrate extratributarie)                            133
                                                                      TOTALE (B)             133                                  133

                                                                    TOTALE (A+B)             133               5.560              133                 6.610


 Risorse provenienti o destinate ad altri programmi (quota risorse generali) (C)             622              -5.380              671                 -6.292

                                 Copertura complessiva delle spese (A + B+ C)                755               180                804                 318

Impieghi (euro in migliaia)
                            Previsione 2002                                                                   Assestato al 31 agosto 2003
             Spesa corrente                 Investimento                   Totale                    Spesa corrente                  Investimento        Totale
    Consolidato           Sviluppo                                                          Consolidato           Sviluppo
 Importo      %      importo       %      importo      %                                 Importo      %      importo       %       Importo      %

      755       80,7                                   180          19,3      935            804      72%                               318     28%         1.122




                                                                                    34
Segue 1.5. – AREA 1: SERVIZI AL TERRITORIO – PROGRAMMA 5: PIANIFICAZIONE SVILUPPO URBANISTICO


Stato di attuazione al 31.08.2003



                              Descrizione: Servizi generali e amministrativi inerenti il Settore Urbanistica ed Edilizia privata e servizio gestione assegnazione aree.
                              Funzioni di pianificazione e sviluppo urbanistico, interventi attuativi e gestione urbanistica, aggiornamento del Sistema Informativo
                              Territoriale. Gestione funzioni relative all’edilizia privata. Programmi Riqualificazione Urbana (PRU), Programmi Riqualificazione
                              Territoriale (PRIT).


Finalità da conseguire (Investimenti – Erogazione di servizi di consumo)
          Assessore: Arletti
          E’ stata adottata la Variante Specifica al vigente PRG che sarà approvata entro l’anno .
          Sono state predisposte le linee guida per la progettazione dei Piani Particolareggiati relativi agli Ambiti di Trasformazione previsti dal vigente PRG .
          A seguito dell’entrata in vigore della LR 31/2002 “Disciplina generale dell’edilizia” è stato istituito lo Sportello Unico per l’Edilizia ed è stata predisposta
          una nuova stesura del Regolamento Edilizio che sarà approvato entro l’anno .
          E’ stato raggiunto l’accordo con RFI per l’acquisizione delle aree ferroviarie interessate dal PRU da parte dell’Amministrazione comunale .
          Sono inziate le procedure per l’assegnazione delle aree edificabili all’interno del comparto PEEP Tre Ponti.
          Settore A9 - Dirigente: Carboni




                                                                                    35
2.1. – AREA 2: SERVIZI ALLA PERSONA - PROGRAMMA 1: ASSISTENZA SOCIALE SANITA’ CASA
Motivazione delle scelte      Si fa rimando al documento “Bilancio Preventivo 2003 – Piano degli Investimenti 2003 2004 2005 – Relazione del Sindaco”


                              Descrizione: Funzioni inerenti lo sviluppo e il controllo qualità servizi sociali tramite analisi dei bisogni e sviluppo dei servizi.
                              Servizi amministrativi e generali sia del settore che dei fabbricati ad uso diversificato in ambito sociale (sede via Trento Trieste e
                              centro polifunzionale di Borgofortino). Servizio di assistenza domiciliare, sia per anziani, che per adulti ed handicap. Gestione servizi
                              residenziali e semiresidenziali per anziani quali la casa protetta di via Falloppia, la casa di riposo Marchi delle OOPP Raggruppate, i
                              centri diurni De Amicis e Borgofortino, le comunità alloggio di via Vanvitelli e Borgofortino, la nuova RSA residenza sanitaria anziani e
                              ricoveri in altre case protette. Servizi rivolti ai minori e famiglie quali il centro famiglie di via De Amicis, l’assistenza nomadi e il campo
                              nomadi. Erogazioni di contributi assistenziali ed ex Eca. Interventi rivolti ad adulti con handicap quali il centro diurno Albero Sole/La
                              fontana, inserimenti lavorativi, altri centri diurni per handicap. Gestione centri emergenza abitativa di Borgofortino e di via Ugo da
                              Carpi, nonché centro di prima accoglienza per stranieri a Cortile. Servizio casa per gli interventi relativi agli alloggi di edilizia
                              residenziale pubblica. Attuazione specifici percorsi progettuali in campo sociale quali gli interventi previsti dalla cosiddetta legge Turco
                              e il centro servizi per l’immigrazione. Rapporti con le consulte e il terzo settore. Attività di monitoraggio e analisi della domanda
                              sociale e dei bisogni socio-assistenziali del territorio.

Finalità da conseguire (Investimenti – Erogazione di servizi di consumo)
          Assessore: Marino
          Politiche per le - Qualificazione del Centro per le Famiglie come punto di riferimento per la vita quotidiana delle famiglie con figli da 0 a 14 anni;
          famiglie e i minori - Potenziamento di progetti ed iniziative a sostegno delle competenze e funzioni genitoriali attraverso attività di formazione,
                                informazione e consulenza;
                              - Sviluppo di interventi finalizzati alla promozione dell'accoglienza, solidarietà familiare, mutuo-aiuto con particolare riguardo
                                all'affidamento familiare di minori;
                              - Ampliamento e qualificazione degli interventi di aiuto economico a sostegno delle famiglie con figli e delle funzioni familiari
                                educative e di cura ( es. prestiti sull'onore, progetto "Un anno in famiglia", assegni di maternità e ai nuclei familiari);
                              - Stimolo e sostegno allo sviluppo di nuove forme di associazionismo tra famiglie e di esperienze di mutuo-aiuto per la costruzione
                                di reti familiari e di reciprocità;
                              - Sviluppo di iniziative di prevenzione del disagio adolescenziale attraverso interventi educativi di strada previsti nel progetto di lotta
                                alla droga;
                              - Supporto alla "rete di innovazione" sui temi delle politiche familiari prevista nel Piano di Zona con tutti i soggetti aderenti a livello
                                distrettuale.




                                                                                     36
Segue 2.1. – AREA 2: SERVIZI ALLA PERSONA - PROGRAMMA 1: ASSISTENZA SOCIALE SANITA’ CASA

      Servizi          per -     Inaugurazione di un centro residenziale per disabili gravi (ex-enel);
      handicap             -     Progettazione condivisa con le famiglie di disabili e le associazioni del modello gestionale del futuro centro residenziale (ex-Enel);
                           -     Allargamento occasioni ed eventi di socializzazione e impiego del tempo libero attraverso il potenziamento delle attività nei
                                 laboratori Matemagica e dell’offerta delle associazioni territoriali;
                             -   Definizione e attuazione di un piano pluriennale sul tema delle barriere architettoniche d’intesa con l’assessorato ai lavori pubblici;
                             -   mobilità per disabili: potenziamento delle possibilità d'accesso al trasporto pubblico, privato e offerto dal volontariato;
                             -   2003 - Anno europeo per l'handicap: attività di promozione e sensibilizzazione in collaborazione con tutte le realtà impegnate su
                                 questo tema.
      Inserimento            -   Attività per l’orientamento, la formazione, la possibilità di stage e tirocini in cooperative sociali e aziende, in collaborazione con il
      lavorativo                 CFP di Carpi;
      soggetti deboli        -   Informazione e sensibilizzazione alle aziende in merito alle agevolazioni che offre la nuova legislazione sul collocamento mirato;
                                 favorire il rapporto tra aziende e cooperative sociali;
                             -   Aumentare le occasioni di lavoro protetto: borse lavoro, centri di educazione al lavoro, laboratori protetti, ecc…per i soggetti con i
                                 quali è difficile prevedere un inserimento nel circuito produttivo.
      Adulti in difficoltà   -   Definizione di protocolli con l’Azienda USL sulla “Salute Mentale” e sul disagio adulto per favorire azioni integrate tra servizi
                                 sociali e sanitari per adulti con disturbi psichiatrici, dipendenze patologiche, genitori con figli seguiti dalla NPI;
                             -   Piano di zona: sviluppo di un tavolo distrettuale per l'adolescenza, in particolare sulla prevenzione dalle dipendenze patologiche,
                                 in cui siano presenti rappresentanti dei Servizi e del volontariato;
                             -   Coordinamento con il Piano per la salute per la riduzione degli incidenti stradali, in particolare sul tema dell’abuso di sostanze
                                 alcoliche;
                             -   Consolidamento della presa in carico di adulti in difficoltà attraverso l'avvio di azioni di mediazione sociale, accompagnamento e il
                                 potenziamento delle attività verso l’esterno della struttura di accoglienza per adulti, e del servizio educativo territoriale.
      Servizi         agli -     Potenziamento dei servizi di supporto a domicilio attraverso la ridefinizione del Servizio di Assistenza Domiciliare comunale,
      anziani                    sempre più da orientare ad azioni di ADI (integrate con interventi sanitari), e lo sviluppo di nuovi strumenti di sostegno
                                 (volontariato di quartiere, assegni di cura, assistenza privata);
                             -   Definizione del regolamento di accesso al Servizio di Assistenza Domiciliare;
                             -   - Qualificazione e formazione degli interventi privati a domicilio svolti dalle c.d. “badanti”; azioni di sostegno economico alle
                                 famiglie;
                             -   Definizione della Carta dei Servizi nei centri diurni comunali;
                             -   Sviluppo del Piano Per la Salute relativo alla prevenzione delle patologie da invecchiamento, in collaborazione con le realtà
                                 associative della terza età.
                             -   Comunicazione per fare conoscere i servizi e le opportunità per gli anziani, in particolare i centri diurni.




                                                                                   37
Segue 2.1. – AREA 2: SERVIZI ALLA PERSONA - PROGRAMMA 1: ASSISTENZA SOCIALE SANITA’ CASA

      Servizi   per     la -    Applicazione Legge Regionale n.24/2001 Disciplina Generale dell’intervento pubblico nel settore abitativo – disciplina gestione
      casa                      alloggi E.R.P., esercizio funzioni amministrative. Stesura Regolamenti gestionali:
                                - 1) gestione, modalità d’uso, autogestione degli alloggi;
                                - 2) mobilità degli assegnatari;
                            -   Pubblicazione bandi, raccolta domande, istruttoria e stesura graduatorie per l’assegnazione di alloggi ERP e conseguenti
                                procedimenti tecnico-amministrativi;
                            -   Pubblicazione bandi, raccolta domande e istruttoria per l’erogazione di contributi del Fondo per il sostegno all’accesso alle
                                abitazioni in locazione ERP e conseguenti procedimenti tecnico-amministrativi;
                            -   Costituzione “Agenzia Sociale per la Casa”, in collaborazione con ACER Modena e la partecipazione delle organizzazioni
                                imprenditoriali: sviluppo di un fondo di garanzia per il reperimento di alloggi da destinare all’affitto;
                            -   Definizione di forme di accompagnamento sociale, complementari all’inserimento lavorativo e sociale, per residenti in alloggi
                                popolari.
      Carpi           città -   Centro Servizi per l'immigrazione: coordinamento distrettuale e integrazione dei servizi per gli immigrati; informazione e
      multietnica               formazione degli operatori dei diversi enti a contatto con stranieri. Individuazione delle problematiche dell’utenza e campagna
                                informativa dei servizi fruibili, sia tramite lo Sportello Informa-famiglie che la presenza continuativa presso il Centro Servizi
                                dell’Immigrazione di mediatori culturali;
                            -   Percorsi di integrazione con il ricorso a mediatori culturali di varie lingue a disposizione dei servizi, a corsi di avvicinamento alla
                                cultura italiana per donne immigrate, azioni di sensibilizzazione e animazione sociale, anche a valenza distrettuale;
                            -   Interventi integrativi ai percorsi d’inserimento scolastico tramite corsi di aggiornamento per insegnanti estesi all’intero distretto;
                            -   Corso di formazione per operatori posti a contatto con l’utenza straniera;
                            -   Collaborazioni con le associazioni di immigrati e sostegno alle attività delle stesso soprattutto per quelle in chiave interculturale e
                                collegate al “Centro Interculturale”;
                            -   Coordinamento delle attività di controllo relative all’idoneità degli alloggi, alla sicurezza e alla igienicità degli stessi, alla
                                certificazione delle residenze nelle singole abitazioni.
      Sviluppo      del -       Pubblicazione di guide al volontariato locale, in collaborazione con le consulte comunali;
      terzo settore     -       Coinvolgimento delle consulte nella gestione del fondo per l’associazionismo e nello sviluppo di progetti e iniziative condivise;
                        -       Interventi di sensibilizzazione dei giovani delle scuole superiori verso le problematiche sociali cittadine, in collaborazione con il
                                Centro Servizi per il Volontariato;
                            -   Collaborazione con il Centro Servizi per il Volontariato per la promozione del volontariato: sviluppo di progetti specifici, formazione
                                dei volontari, festa del volontariato, supporto alla partecipazione delle associazioni alle “reti tematiche per l'innovazione” previste
                                dal Piano di Zona;
                            -   Sviluppo di azioni di volontariato territoriale e di relazioni di solidarietà nei quartieri cittadini.




                                                                                 38
Segue 2.1. – AREA 2: SERVIZI ALLA PERSONA - PROGRAMMA 1: ASSISTENZA SOCIALE SANITA’ CASA

         Piani    per    la -  Attuazione del Piano di zona 2002-2003: avvio delle “reti tematiche per l'innovazione” con la collaborazione di tutti i soggetti di
         Salute                terzo settore che hanno aderito al Piano;
                            - Proseguimento delle azioni previste nei Piani per la Salute già approvati (anziani e incidenti stradali) e definizione di altri Piani per
                               la Salute a livello distrettuale (malattie oncologiche e cardiovascolari), secondo le linee d’indirizzo provenienti dalla provincia;
                            - Coinvolgimento di tutti i soggetti, pubblici, privati, non profit, nella definizione dei Piani e nella loro attuazione, ognuno secondo le
                               proprie specificità e le proprie risorse.
         Settore A5 - Dirigente: Canulli


Risorse    umane         da 59 operatori di ruolo di cui 2 part time a 18 ore e 4 part time a 24 ore
impiegare:

Risorse strumentali da       sedi: Uffici in Via Trento Trieste, n. 2; strutture per anziani: casa protetta in Via Falloppia, casa di riposo Marchi delle OO.PP.
utilizzare:                  Paltrinieri in Viale Catellani (residenziale e centro diurno), Residenza sanitaria anziani in Via San Giacomo, centro polivalente
                             Borgofortino (comunità alloggio, centro diurno, appartamento per emergenza abitativa, sala polivalente), centro diurno De Amicis,
                             comunità alloggio Vanvitelli; strutture per minori e famiglie: centro Famiglie De Amicis, campo nomadi in via San Giacomo, centro Hip
                             Hop; strutture per adulti handicap: centro diurno Albero Sole - La fontana in Via Belchite; centro emergenza abitativa in via Ugo Da
                             Carpi; strutture per prima accoglienza stranieri: centro accoglienza Cortile e Cantone
                             principali attrezzature: uffici 36 personal computer, 36 stampanti, 50 apparecchi telesoccorso, 4 automezzi, 4 automezzi speciali per
                             trasporto handicappati, attrezzature sanitarie, attrezzature e arredi specifici, SAD 13 automezzi, materiale e attrezzature sanitarie,
                             Servizio handicap adulti 2 automezzi speciali per trasporto handicap e 2 autovetture


Coerenza con il piano/i - Legge Regione Emilia Romagna n. 27 del 14.8.89 inerenti i “prestiti sull’onore”
regionale/i di settore: - Interventi rientranti nell’ambito della Legge “Turco” n. 285 del 28.8.97 dello Stato
                        - Direttiva approvata con delibera di Giunta Regionale n. 1378 del 26.7.99
                        - Circolare n. 35/94 della Regione Emilia Romagna per la definizione degli standard di programmazione territoriale dei servizi per
                        anziani non autosufficienti
                        - Legge Regione Emilia Romagna n. 29 del 1997 per progetti di servizio di assistenza alla persona (S.A.P.)
                        - Direttiva regionale n. 1377 del 26.7.99 su criteri, modalità e procedure per la contribuzione alle famiglie disponibili a mantenere
                        l’anziano non autosufficiente nel proprio contesto.
                        - Direttiva regionale n. 1379 del 26.7.99 relativa all’adeguamento degli strumenti previsti dalla legge regionale n. 5/94 in attuazione del
                        piano sanitario regionale, con particolare riferimento alla semplificazione degli accessi ed al rapporto con il cittadino




                                                                                  39
Segue 2.1. – AREA 2: SERVIZI ALLA PERSONA - PROGRAMMA 1: ASSISTENZA SOCIALE SANITA’ CASA

Entrate (euro in migliaia)
                                                                                               Previsione 2003                 Assestato al 31 agosto 2003
                                                                                          Correnti        Investimento         Correnti          Investimento
Entrate specifiche: Stato
                    Regione                                                                1.536                                1.837
                    Provincia                                                               44                                    66
                   Unione Europea
                   Cassa DDPP-Credito Sportivo-Istituti Previdenza
                   Altri indebitamenti
                   Altre entrate (tributarie e altri trasferimenti)                        1.458               150              1.705                155
                                                                    TOTALE (A)             3.038               150              3.608                155

                   Proventi dei servizi (entrate extratributarie)                          1.121                                1.879
                                                                     TOTALE (B)            1.121                                1.879

                                                                    TOTALE (A+B)           4.159               150              5.487                155


 Risorse provenienti o destinate ad altri programmi (quota risorse generali) (C)           4.790               624              4.796                955

                                 Copertura complessiva delle spese (A + B+ C)              8.949              774              10.283              1.110

Impieghi (euro in migliaia)
                            Previsione 2003                                                                  Assestato al 31 agosto 2003
             Spesa corrente                 Investimento                  Totale                    Spesa corrente                  Investimento       Totale
    Consolidato           Sviluppo                                                         Consolidato           Sviluppo
 Importo      %      importo       %      importo      %                                Importo      %      importo       %       importo      %

    8.949         92                                   774            8    9.723         10.283      90%                            1.110      10%      11.393




                                                                                   40
Segue 2.1. – AREA 2: SERVIZI ALLA PERSONA - PROGRAMMA 1: ASSISTENZA SOCIALE SANITA’ CASA

Stato di attuazione al 31.08.2003

                              Descrizione: Funzioni inerenti lo sviluppo e il controllo qualità servizi sociali tramite analisi dei bisogni e sviluppo dei servizi.
                              Servizi amministrativi e generali sia del settore che dei fabbricati ad uso diversificato in ambito sociale (sede via Trento Trieste e
                              centro polifunzionale di Borgofortino). Servizio di assistenza domiciliare, sia per anziani, che per adulti ed handicap. Gestione servizi
                              residenziali e semiresidenziali per anziani quali la casa protetta di via Falloppia, la casa di riposo Marchi delle OOPP Raggruppate, i
                              centri diurni De Amicis e Borgofortino, le comunità alloggio di via Vanvitelli e Borgofortino, la nuova RSA residenza sanitaria anziani e
                              ricoveri in altre case protette. Servizi rivolti ai minori e famiglie quali il centro famiglie di via De Amicis, l’assistenza nomadi e il campo
                              nomadi. Erogazioni di contributi assistenziali ed ex Eca. Interventi rivolti ad adulti con handicap quali il centro diurno Albero Sole/La
                              fontana, inserimenti lavorativi, altri centri diurni per handicap. Gestione centri emergenza abitativa di Borgofortino e di via Ugo da
                              Carpi, nonché centro di prima accoglienza per stranieri a Cortile. Servizio casa per gli interventi relativi agli alloggi di edilizia
                              residenziale pubblica. Attuazione specifici percorsi progettuali in campo sociale quali gli interventi previsti dalla cosiddetta legge Turco
                              e il centro servizi per l’immigrazione. Rapporti con le consulte e il terzo settore. Attività di monitoraggio e analisi della domanda
                              sociale e dei bisogni socio-assistenziali del territorio.

Finalità da conseguire (Investimenti – Erogazione di servizi di consumo)
          Assessore: Marino
          Politiche per le - Si è attuata una qualificazione del Centro per le Famiglie come punto di riferimento per la vita quotidiana delle famiglie con figli da
          famiglie e i minori   0 a 14 anni;
                              - Si sono potenziati i progetti e le iniziative a sostegno delle competenze e funzioni genitoriali attraverso attività di formazione,
                                informazione e consulenza;
                              - Si sono sviluppati interventi finalizzati alla promozione dell'accoglienza, solidarietà familiare, mutuo-aiuto con particolare riguardo
                                all'affidamento familiare di minori;
                              - Si sono ampliati e qualificati gli interventi di aiuto economico a sostegno delle famiglie con figli e delle funzioni familiari educative
                                e di cura ( es. prestiti sull'onore, progetto "Un anno in famiglia", assegni di maternità e ai nuclei familiari);
                              - Si sono sviluppate iniziative di prevenzione del disagio adolescenziale attraverso interventi educativi di strada previsti nel progetto
                                di lotta alla droga;
                              - Si sono attivate azioni di supporto alla "rete di innovazione" sui temi delle politiche familiari prevista nel Piano di Zona con tutti i
                                soggetti aderenti a livello distrettuale.
          Servizi        per - Si è proceduto ad aumentare le occasioni e gli eventi di socializzazione e impiego del tempo libero attraverso il potenziamento
          handicap              delle attività nei laboratori Matemagica e dell’offerta delle associazioni territoriali;
                              - E’ stata nominata una Commissione per l’ Anno europeo per l'handicap per attività di promozione e sensibilizzazione in
                                collaborazione con tutte le realtà impegnate su questo tema.
                              - Si è avviato un gruppo di lavoro composto da operatori e famigliari di disabili per progettare insieme le caratteristiche gestionali
                                del futuro centro per disabili gravi (Struttura residenziale Bellentanina).




                                                                                     41
Segue 2.1. – AREA 2: SERVIZI ALLA PERSONA - PROGRAMMA 1: ASSISTENZA SOCIALE SANITA’ CASA

      Inserimento            -   Realizzata l’attività per l’orientamento, la formazione, la possibilità di stage e tirocini in cooperative sociali e aziende, in
      lavorativo                 collaborazione con il CFP di Carpi;
      soggetti deboli        -   Attuata l’informazione e la sensibilizzazione alle aziende in merito alle agevolazioni che offre la nuova legislazione sul
                                 collocamento mirato; favorito il rapporto tra aziende e cooperative sociali all’interno del Piano di Zona; avviato un gruppo di
                                 lavoro composto da operatori pubblici e di cooperative sociali per migliorare i percorsi di iserimento lavorativo per le persone
                                 svantaggiate;
                             -   Aumentate le occasioni di lavoro protetto: borse lavoro, centri di educazione al lavoro, laboratori protetti, ecc…per i soggetti con i
                                 quali è difficile prevedere un inserimento nel circuito produttivo;
                             -   Avviato il progetto “Povertà a Carpi” che comprende anche l’erogazione di borse lavoro per soggetti ad alto rischio di esclusione
                                 sociale.
      Adulti in difficoltà   -   Attuato il coordinamento con il Piano per la salute per la riduzione degli incidenti stradali, in particolare sul tema dell’abuso di
                                 sostanze alcoliche;
                             -   Consolidata la presa in carico di adulti in difficoltà attraverso l'avvio di azioni di mediazione sociale, accompagnamento e il
                                 potenziamento delle attività verso l’esterno della struttura di accoglienza per adulti, e del servizio educativo territoriale;
                            -    Avviato un confronto con l’Az. USL per definire azioni integrate nelle comunità alloggio per malati psichiatrici.
      Servizi          agli -    Potenziati i servizi di supporto a domicilio attraverso la ridefinizione del Servizio di Assistenza Domiciliare comunale, sempre più
      anziani                    orientati ad azioni di ADI (integrate con interventi sanitari), e lo sviluppo di nuovi strumenti di sostegno (volontariato di quartiere,
                                 assegni di cura, assistenza privata);
                             -   Attuata la qualificazione e formazione degli interventi privati a domicilio svolti dalle c.d. “badanti”; azioni di sostegno economico
                                 alle famiglie;
                            -    Iniziata l’attività della nuova Casa Protetta “Il Carpine” con gestione da parte dell’IPAB Marchi-Rossi.
      Servizi    per     la -    Realizzata l’attività di pubblicazione bandi, raccolta domande, istruttoria e stesura graduatorie per l’assegnazione di alloggi ERP e
      casa                       conseguenti procedimenti tecnico-amministrativi;
                             -   Realizzata l’attività di pubblicazione bandi, raccolta domande e istruttoria per l’erogazione di contributi del Fondo per il sostegno
                                 all’accesso alle abitazioni in locazione ERP e conseguenti procedimenti tecnico-amministrativi;
                             -   Costituita l’ “Agenzia Sociale per la Casa”, in collaborazione con ACER Modena e la partecipazione delle organizzazioni
                                 imprenditoriali: sviluppo di un fondo di garanzia per il reperimento di alloggi da destinare all’affitto;
      Carpi            città -   In funzione il Centro Servizi per l'immigrazione: coordinamento distrettuale e integrazione dei servizi per gli immigrati;
      multietnica                informazione e formazione degli operatori dei diversi enti a contatto con stranieri. Individuazione delle problematiche dell’utenza e
                                 campagna informativa dei servizi fruibili, sia tramite lo Sportello Informa-famiglie che la presenza continuativa presso il Centro
                                 Servizi dell’Immigrazione di mediatori culturali;
                             -   Attivati percorsi di integrazione con il ricorso a mediatori culturali di varie lingue a disposizione dei servizi, a corsi di
                                 avvicinamento alla cultura italiana per donne immigrate, azioni di sensibilizzazione e animazione sociale, anche a valenza
                                 distrettuale;
                             -   Attivati interventi integrativi ai percorsi d’inserimento scolastico tramite corsi di aggiornamento per insegnanti estesi all’intero
                                 distretto;
                             -   Realizzato Corso di formazione per operatori posti a contatto con l’utenza straniera;


                                                                                   42
Segue 2.1. – AREA 2: SERVIZI ALLA PERSONA - PROGRAMMA 1: ASSISTENZA SOCIALE SANITA’ CASA

                          - Attivate collaborazioni con le associazioni di immigrati e sostegno alle attività delle stesso soprattutto per quelle in chiave
                            interculturale e collegate al “Centro Interculturale”;
                         - Coordinate le attività di controllo relative all’idoneità degli alloggi, alla sicurezza e alla igienicità degli stessi, alla certificazione
                            delle residenze nelle singole abitazioni.
      Sviluppo      del - Attivato il coinvolgimento delle consulte nella gestione del fondo per l’associazionismo e nello sviluppo di progetti e iniziative
      terzo settore         condivise;
                         - Attivata la collaborazione con il Centro Servizi per il Volontariato per la promozione del volontariato: sviluppati progetti specifici,
                            formazione dei volontari, festa del volontariato, supporto alla partecipazione delle associazioni alle “reti tematiche per
                            l'innovazione” previste dal Piano di Zona;
                         - Sviluppate azioni di volontariato territoriale e di relazioni di solidarietà nei quartieri cittadini, in particolare finalizzate ala
                            mediazione dei conflitti;
                         - Coinvolto il terzo Settore in tutte le reti attivate con il Piano di Zona;
                         - Concluso il progetto “Scuola e volontariato” in collaborazione con il Centro Servizi Volontariato;
                         - Pubblicata una nuova Guida al Volontariato socio-sanitario, sia cartacea che su CD-ROM.
      Piani    per    la - Attuato il Piano di zona 2002-2003: avviate le “reti tematiche per l'innovazione” con la collaborazione di tutti i soggetti di terzo
      Salute e Piano di     settore che hanno aderito al Piano;
      Zona               - Proseguimento delle azioni previste nei Piani per la Salute già approvati (anziani e incidenti stradali) e definiti altri Piani per la
                            Salute a livello distrettuale (malattie oncologiche e cardiovascolari), secondo le linee d’indirizzo provenienti dalla provincia;
                         - Coinvolti tutti i soggetti, pubblici, privati, non profit, nella definizione dei Piani e nella loro attuazione, ognuno secondo le proprie
                            specificità e le proprie risorse.
      Settore A5 - Dirigente: Canulli




                                                                                43
2.2. – AREA 2: SERVIZI ALLA PERSONA - PROGRAMMA 2: ISTRUZIONE
Motivazione delle scelte     Si fa rimando al documento “Bilancio Preventivo 2003 – Piano degli Investimenti 2003 2004 2005 – Relazione del Sindaco”


                             Descrizione: Servizi generali e amministrativi del settore istruzione. Coordinamento pedagogico Intercomunale e interventi correlati.
                             Gestione servizio asili nido, dei correlati interventi alternativi quali il ricorso a convenzioni con nidi privati e sperimentazioni presso le
                             famiglie e gestione dei centro giochi. Gestione delle scuole materne sia comunali che statali e rapporti con le altre presenti nel
                             territorio. Gestione dei rapporti e degli interventi inerenti le direzioni didattiche, le scuole elementari, le scuole medie e gli istituti
                             superiori. Gestione dei servizi e degli interventi relativi all’assistenza scolastica, all’agevolazione di condizioni di handicap e
                             all’integrazione scolastica di bambini “stranieri”. Supporto agli Interventi formativi per adulti sia in ambito informatico che di lingua
                             straniera.

Finalità da conseguire (Investimenti – Erogazione di servizi di consumo)
          Assessore: Manicardi
          Patto     per  la - Rinnovo, alla scadenza del 30.06.2003 del Patto Intercomunale per la scuola e organizzazione di un'iniziativa pubblica
          scuola / Scuola       sull'argomento;
          dell’obbligo      - Funzionamento degli organismi comunali ed intercomunali previsti;
                            - Sostegno agli accordi di rete tra le scuole e all’attuazione dell’autonomia.
                            - Coordinamento e supporto alla progettazione della scuola di base, anche in raccordo con i diversi settori comunali interessati;
                            - Ricerca dei finanziamenti in sede locale, provinciale, regionale, nazionale e comunitaria;
                            - Definizione di un Patto per la scuola con le Scuole Superiori di Carpi (?)
                            - Supporto alla progettazione e realizzazione di interventi di qualificazione nella scuola dell’obbligo a livello comunale e distrettuale,
                                con particolare riferimento a:
                                     - alunni portatori di handicap o con difficoltà di apprendimento;
                                     - integrazione scolastica alunni stranieri;
                                     - utilizzo delle nuove tecnologie in ambito educativo;
                                     - apprendimento delle lingue straniere;
                                     - progetti di sostegno alla genitorialità;
                                     - progetti sulla qualificazione dell’offerta formativa
                            - Consolidamento interventi per il miglioramento del servizio di refezione scolastica nelle scuole elementari a tempo pieno e
                                costituzione di un organismo consultivo apposito;
                            - Gestione del progetto triennale di integrazione scolastica degli alunni nomadi in collaborazione con la Coop. RIPARTE.
                            - Ricerca di soluzioni per aumentare la disponibilità di trasporto delle classi verso i laboratori degli Istituti Culturali, del Centro
                                Giochi Scubidù, del CDA.
          Funzioni generali - Progettazione e realizzazione delle attività previste dalla Legge e dai programmi regionali sul Diritto allo studio;
                            - Progettazione e realizzazione delle attività previste dalle Leggi nazionali e dalle norme e programmi regionali sull'integrazione
                                scolastica e sociale degli alunni stranieri;
                            - Verifiche sulla veridicità delle dichiarazioni ISEE presentate dalle famiglie;


                                                                                    44
Segue   2.2. – AREA 2: SERVIZI ALLA PERSONA - PROGRAMMA 2: ISTRUZIONE

         Servizio 0 / 6 -      Ricerca sulle esigenze educative delle famiglie carpigiane;
         anni               -  Consolidamento del centro giochi.
         Servizi 0 / 3 anni -  Consolidamento ed aumento dell'offerta di servizi comunali e convenzionati;
                            -  Sostegno alla progettazione e programmazione educativa negli asili nido;
                            -  Collaborazione al Centro giochi nel reparto di Pediatria dell’Ospedale di Carpi;
                            -  Rinnovo, alla scadenza, della convenzione con gli Asili nido privati;
                            -  Rinnovo del regolamento degli Asili nido comunali;
                            -  Verifiche del corretto funzionamento nidi privati convenzionati e del rispetto della convenzione sottoscritta;
                            -  Sperimentazione di un servizio di Educatrice Domiciliare;
                            -  Verifica fattibilità esperienza di Asilo nido aziendale;
         Servizi 3 / 6 anni -  Gestione della nuova scuola materna, al fine continuare a rendere disponibile il servizio a tutti;
                            -  Consolidamento delle attività finalizzate ad un sistema sempre più integrato di scuole d’infanzia pubbliche (comunali e statali) e
                               private convenzionate;
                           - Rinnovo, alla scadenza, della Convenzione con le Scuole Materne Autonome;
                           - Rinnovo del regolamento delle scuole d’infanzia comunali;
                           - Potenziamento del Coordinamento pedagogico intercomunale.
         Handicap    nella - Collaborazione con il Nucleo di supporto all’attività di integrazione degli handicappati a scuola);
         scuola            - Applicazione dell’accordo di programma Provinciale e Distrettuale sull'integrazione degli handicappati nella scuola.
         Progetto “Carpi - Consolidamento attività del Consiglio dei Ragazzi;
         città dei bambini - Ampliamento del progetto “ A scuola ci andiamo da soli” in collaborazione con una scuola elementare della zona sud con possibili
         e delle bambine”      interventi strutturali tramite progettazione partecipata con i bambini;
                           - Iniziative anche pubbliche per diffondere la conoscenza e la messa in pratica dei “DIRITTI DEI BAMBINI”;
                           - Iniziative di valorizzazione del rapporto bambini/città in collaborazione con le diverse organizzazioni sociali di categoria;
                           - Sviluppo iniziative di progettazione partecipata del Consiglio dei ragazzi e delle scuole;
                           - Festa “UNA CITTA’ DA GIOCARE”.
         Attività       di - Città dei bambini: diritti dei bambini;
         comunicazione     - Patto per la scuola;
                           - Handicap: Accordo di programma, Centro Documentazione Handicap;
                           - Regolamento nidi e materne;
                           - Refezione scolastica.
         Settore A6 – Dirigente: Corradi




                                                                               45
Segue 2.2. – AREA 2: SERVIZI ALLA PERSONA - PROGRAMMA 2: ISTRUZIONE

                             Descrizione: Interventi di restauro, conservazione e manutenzione straordinaria patrimonio scolastico avente sede in edifici di
                             interesse storico-artistico.

Finalità da conseguire (Investimenti)
          Assessore: Rizzi
          - Progettazione e realizzazione di un intervento volto ad ottenere i certificati necessari per la prevenzione incendi nelle scuole Media A. Pio, ed
              elementare M. Fanti in quest'ultima particolarmente necessaria per la riapertura dell'ala posta nell'edificio denominato Castelvecchio prima di
              settembre 2003.
          - Realizzazione di un intervento di manutenzione straordinaria per il rifacimento degli intonaci nei soffitti della Scuola Media M. Fanti entro l'anno
              2003.
          - Sistemazione aree cortilive e facciate interne Scuola Media A. Pio da realizzare nell’anno 2005.
          Settore A4 – Dirigente: Gnoli


Risorse    umane         da 156 operatori di ruolo di cui 1 part time a 18 ore e 15 part time a 24 ore
impiegare:

Risorse strumentali da       sede: Uffici e Centro Documentazione Educativa in Viale Peruzzi 2, lato nord; asili nido: Girotondo ex Bollitora in Via Atene 3, Orso
utilizzare:                  Biondo in Via Biondo 75, Pollicino ex Meloni in Via Meloni, 52, Pettirosso ex Pezzana in Via Pezzana 92, Scarabocchio ex Leopardi in
                             Via Leopardi 31, La tartaruga ex Cremaschi in Via Cremaschi 1/a, part time Melarancia in Via Biondo 75; materne comunali Peter
                             Pan ex Albertario in via Albertario 46, Zigo Zago ex Benassi in via Benassi 22, Le Chiocciole ex Biondo in via Biondo 75, Arcobaleno
                             ex Bollitora in via Atene 3, Pegaso ex Cremaschi in via Plauto 6, Coccinella ex Fossoli in via Cacciatore 6 Fossoli, Acquerello ex
                             Lanciano in via Bezzecca 2; materne statali: Andersen in via Montecarlo 2/b, Berengario in via Tintoretto 22, Cibeno in via Martiri di
                             Fossoli 35, M. Immacolata in via Chiesa 61/a Cortile, Magazzeno in via Magazzeno, Meloni in via Meloni 60, Pascoli in via Pascoli 32,
                             Marchiona in via Marchiona 1, scuole elementari: Frank, Verdi, Da Vinci, Don Milani, Saltini, Santa Croce, Bollitora, Collodi, Pascoli,
                             Fossoli, Martiri della Libertà, Rodari e Fanti;
                             Principali attrezzature: Uffici 13 personal computer, 1 scanner, 14 stampanti, dotazione ordinaria per uffici; strutture scolastiche:
                             attrezzature e arredi specifici
                             4 scuolabus, 1 Fiat Panda e 1 ciclomotore Piaggio


Coerenza con il piano/i Leggi e programmi della Regione Emilia Romagna in materia di “Diritto allo studio”
regionale/i di settore: Legge e programmi della Regione Emilia Romagna in materia di Servizi per la prima infanzia
                        Leggi e programmi della Regione Emilia Romagna per la promozione di un sistema integrato di “scuole dell’infanzia”
                        Piano della Regione Emilia Romagna di attuazione della legge Turco
                        Programma della Regione Emilia Romagna di attuazione della legge Turco


                                                                                  46
Segue 2.2. – AREA 2: SERVIZI ALLA PERSONA - PROGRAMMA 2: ISTRUZIONE

Entrate (euro in migliaia)
                                                                                                Previsione 2003                 Assestato al 31 agosto 2003
                                                                                           Correnti        Investimento         Correnti          Investimento
Entrate specifiche: Stato                                                                   302                                   532
                    Regione                                                                 202                                   216
                    Provincia                                                               110                                   183
                   Unione Europea
                   Cassa DDPP-Credito Sportivo-Istituti Previdenza
                   Altri indebitamenti
                   Altre entrate (tributarie e altri trasferimenti)                          443                                  732
                                                                    TOTALE (A)              1.057                                1.663

                   Proventi dei servizi (entrate extratributarie)                           2.511                                2.562
                                                                      TOTALE (B)            2.511                                2.562

                                                                    TOTALE (A+B)            3.568                                4.225


 Risorse provenienti o destinate ad altri programmi (quota risorse generali) (C)            7.699              2.220             7.620                2.066

                                 Copertura complessiva delle spese (A + B+ C)              11.267             2.220             11.845              2.066

Impieghi (euro in migliaia)
                            Previsione 2003                                                                   Assestato al 31 agosto 2003
             Spesa corrente                 Investimento                   Totale                    Spesa corrente                  Investimento        Totale
    Consolidato           Sviluppo                                                          Consolidato           Sviluppo
 Importo      %      importo       %      importo      %                                 Importo      %      importo       %       importo      %

   11.267       83,5                                 2.220          16,5   13.487         11.845      85%                            2.066      15%      13.911




                                                                                    47
Segue 2.2. – AREA 2: SERVIZI ALLA PERSONA - PROGRAMMA 2: ISTRUZIONE


Stato di attuazione al 31.08.2003


                             Descrizione: Servizi generali e amministrativi del settore istruzione. Coordinamento pedagogico Intercomunale e interventi correlati.
                             Gestione servizio asili nido, dei correlati interventi alternativi quali il ricorso a convenzioni con nidi privati e sperimentazioni presso le
                             famiglie e gestione dei centro giochi. Gestione delle scuole materne sia comunali che statali e rapporti con le altre presenti nel
                             territorio. Gestione dei rapporti e degli interventi inerenti le direzioni didattiche, le scuole elementari, le scuole medie e gli istituti
                             superiori. Gestione dei servizi e degli interventi relativi all’assistenza scolastica, all’agevolazione di condizioni di handicap e
                             all’integrazione scolastica di bambini “stranieri”. Supporto agli Interventi formativi per adulti sia in ambito informatico che di lingua
                             straniera.


Finalità da conseguire (Investimenti – Erogazione di servizi di consumo)
          Assessore: Manicardi
          Patto     per  la PATTO PER LA SCUOLA
          scuola / Scuola Nel periodo considerato è continuata l'attività prevista dal Patto Intercomunale per la scuola.
          dell’obbligo      Si sono tenuti gli incontri periodici di coordinamento tra i quattro comuni e le Istituzioni scolastiche interessate.
                            Si sono svolte le riunioni delle Commissioni tecniche sia per decidere sulla gestione dei programmi avviati ad inizio anno scolastico,
                            sia per predisporre i progetti sui quali chiedere ulteriori finanziamenti. Sui progetti presentati alla Fondazione C.R.C. (Lingue straniere
                            nella scuola dell'obbligo, Integrazione scolastica stranieri) è stato ottenuto un finanziamento di 200.000 Euro.
                            Nel primo semestre dell'anno è stata fatta tra i Comuni e le Scuole una valutazione dei risultati del lavoro svolto con il Patto, e sulla
                            base di un giudizio unanimemente positivo è stata elaborata una bozza di documento per il rinnovo del Patto stesso, in scadenza il 30
                            giugno.
                            Dopo l'esame da parte dei competenti organi dei Comuni e delle Istituzioni scolastiche, già svolto in parte prima della fine dell'anno
                            scolastico 2002/2003 e la cui conclusione è prevista entro il mese di settembre 2003, si andrà alla sottoscrizione del nuovo Patto, la
                            cui durata sarà triennale.
                            Tutti gli interventi previsti (Integrazione handicap, integrazione alunni stranieri, nuove tecnologie, lingue straniere, sostegno alla
                            genitorialità, qualificazione offerta formativa) sono stati condotti a termine entro l'anno scolastico.
                            Anche il progetto NOMADI A SCUOLA, svolto in collaborazione con la Coop. Riparte, è stato svolto per il secondo dei tre anni previsti
                            dalla nuova convenzione, con risultati positivi, indicati dalla relazione a consuntivo presentata dalla Coop. Riparte ed esaminata con il
                            Comune il 10 settembre 2003.
                            Nel periodo considerato, nel servizio refezione scolastica delle scuole elementari, si è consolidato l'intervento di miglioramento
                            realizzato mediante l'introduzione in tutti i punti mensa degli scaldavivande. Si è iniziato l'esame dei problemi derivanti dall'aumento
                            dell'utenza servita in rapporto agli spazi disponibili, con particolare riferimento alle norme di sicurezza e di prevenzione incendi.




                                                                                    48
Segue 2.2. – AREA 2: SERVIZI ALLA PERSONA - PROGRAMMA 2: ISTRUZIONE


      Funzioni generali FUNZIONI GENERALI.
                        Il Settore ha realizzato tutte le attività previste in materia di Diritto allo studio, sia con riferimento alle Borse di studio per la scuola
                        dell'obbligo e superiore, che per quanto riguarda l'acquisizione dei finanziamenti dalla Provincia relativi ai servizi erogati dal Comune
                        ed ai progetti di qualificazione dell'attività scolastica.
                        Il Settore ha inoltre realizzato tutte le attività programmate in materia di integrazione scolastica e sociale degli alunni stranieri. Da
                        segnalare, come iniziativa innovativa, un corso “intensivo” di italiano per alunni stranieri realizzato dal 1° al 12 settembre 2003 nelle
                        scuole di base di tutto il Distretto, coordinato dal Comune di Carpi.
                        Nel periodo considerato il Settore ha coordinato la programmazione degli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria sulle
                        strutture scolastiche da realizzare nel corso dell'estate, durante la chiusura delle scuole, e la messa a punto del piano di acquisto di
                        arredi e attrezzature degli asili nido, delle scuole d'infanzia comunali e statali, delle scuole elementari e medie.

                          Per quanto riguarda i CONTROLLI SULLE DICHIARAZIONI ISEE E SULLE AUTOCERTIFICAZIONI, nel periodo considerato il
                          Settore ha svolto attività di verifica nei seguenti ambiti:
                          -Borse di studio
                          Relativamente all’anno scolastico 2001/02, su 230 richieste inerenti la scuola dell’obbligo, elementare e media inferiore, sono state
                          controllate, nel mese di ottobre 2002, 16 posizioni (la Provincia di Modena ne richiedeva il 5%).
                          Si è trattato di un controllo formale, cioè si è verificato la corrispondenza tra quanto dichiarato e quanto emergeva da documenti
                          probanti la dichiarazione resa, richiesti agli utenti selezionati: cud o 730 o unico per i redditi, estratti conto bancari, postali o di altri
                          intermediari finanziari, nonché polizze vita per i valori mobiliari, dichiarazione ai fini Ici o estratto della rendita catastale per i valori
                          immobiliari. E’ emerso un solo caso difforme per mancata dichiarazione di un immobile in proprietà al di fuori del territorio carpigiano.
                          La si è considerata una mera dimenticanza e in ogni caso anche dal nuovo indicatore Isee ricalcolato l’utente non avrebbe perso il
                          diritto a usufruire della borsa di studio.
                          Due delle 16 posizioni selezionate sono state inviate alla Provincia di Modena, così come da loro richiesto, per un controllo
                          sostanziale effettuato dall’Agenzia delle Entrate di Bologna, in base ad apposita convenzione sottoscritta con la Regione Emilia
                          Romagna. Una recente comunicazione della Provincia ci ha informato dell'esito negativo dei controlli effettuati.

                          Servizi scolastici: asilo nido, scuola materna, refezione elementare.
                          Relativamente all’anno scolastico 2002/03, su 888 dichiarazioni rese ai fini di ottenere agevolazioni su rette e tariffe, ne sono state
                          controllate, durante il mese di marzo, 85 (circa il 10%). Il controllo è stato, come per le dichiarazioni rese ai fini di ottenere una borsa
                          di studio, solo formale. Da tali controlli è emersa una sola difformità. Per sanare l’irregolarità riscontrata si è proceduto al ricalcolo
                          della retta con conseguente recupero di quanto dovuto e all’applicazione di una sanzione di Euro 500, così come previsto dal nostro
                          regolamento di applicazione del “redditometro”. Sempre relativamente a tali 888 dichiarazioni, si è poi proceduto, nel mese di maggio,
                          all’inoltro di una decina di posizioni, sulle quali vi era il sospetto di dichiarazione non veritiera, alla tenenza della Guardia di Finanza di
                          Carpi. Il numero era stato precedentemente concordato con il Dirigente della Tenenza.




                                                                                 49
Segue 2.2. – AREA 2: SERVIZI ALLA PERSONA - PROGRAMMA 2: ISTRUZIONE


      Segue Funzioni Accesso al servizio di asilo nido per l’a.s. 2003/04
      Generali       Le domande raccolte dono state a tutt’oggi 474. Gli avviati al servizio circa 240. E’ proprio su queste 240 domande, stese in forma di
                     auto dichiarazione, che si è proceduto ad effettuare i controlli, selezionando 61 posizioni (circa il 25%). In tal caso si sono richiesti agli
                     utenti documenti che provassero i punteggi ottenuti per la formazione delle graduatorie di accesso: attestazioni dei datori di lavoro di
                     genitori e nonni, che certificassero il tipo di contratto di lavoro, la sua durata, l’orario di lavoro, la necessità o meno per il dipendente di
                     effettuare trasferte ecc, o auto dichiarazioni con iscrizioni alla Camera di commercio o a Ordini professionali e numero di partita iva
                     per lavoratori autonomi. Si sono riscontrati due casi di difformità. Le irregolarità rilevate hanno comportato la revoca del posto
                     assegnato al nido, così come previsto dall’art. 75 del DPR 445/2000.

      Servizio 0 / 6 La ricerca sulle esigenze educative delle famiglie carpigiane è, per ora, senza copertura finanziaria.
      anni               E' proseguita l'attività del Centro giochi.
      Servizi 0 / 3 anni Sono state svolte le attività previste.
                         Da segnalare in particolare:
                          il lavoro preparatorio per il rinnovo della convenzione con gli Asili nido privati;
                          l'avvio del lavoro per giungere ad una Carta del servizio asilo nido ed al nuovo regolamento per la sua gestione;
                          la ridefinizione delle fasce d'età dei bambini assegnati alle sezioni di nido;
                          la riorganizzazione del servizio di nido part time, e l'avvio del percorso per giungere alla sua concentrazione, con due sezioni,
                             nella struttura del nido Girotondo;
                          l'estensione dell'appalto delle funzioni ausiliarie all'asilo nido Pollicino di via Meloni.

      Servizi 3 / 6 anni   Nel periodo considerato, le situazioni emergenti hanno riguardato:
                            la prosecuzione della costruzione della nuova scuola d'infanzia comunale di via Guernica, e le azioni conseguenti del Settore per
                                prepararne l'apertura: definizione delle modalità organizzative di funzionamento, quantificazione delle risorse umane e dei servizi
                                necessari, attuazione delle procedure contrattuali per l'acquisto delle attrezzature, degli arredi e dei materiali necessari; supporto
                                alla direzione lavori nella fase realizzativa; collaborazione alla progettazione dell'area esterna.
                            la gestione delle conseguenze della istituzione di due nuove sezioni di scuola d'infanzia statale presso la struttura di via Atene;
                           La nuova scuola comunale, che accoglierà due sezioni, e le due nuove sezioni statali consentiranno anche quest'anno di accogliere
                           tutte le domande presentate.
                           E' stata fatta la verifica sull'andamento della gestione dell'orario prolungato nelle scuole d'infanzia statali e, visto il giudizio positivo sul
                           servizio svolto, è stato rinnovato per un altro anno il contratto con la ditta affidataria.
                           E' stata predisposta, in accordo con gli altri comuni del Distretto, la bozza della nuova convenzione con le scuole materne autonome
                           ed è stata conclusa a fine luglio la trattativa con la FISM sia per la parte normativa che economica. L'approvazione formale è prevista
                           per il mese di settembre.
                           E' stato avviato il lavoro per giungere alla Carta del servizio ed al suo regolamento.
                           Coordinamento Pedagogico: espletato il concorso pubblico per la copertura di quattro posti di Coordinatore Pedagogico, sono state
                           realizzate tutte le attività previste dal piano di lavoro nel periodo considerato.


                                                                                   50
Segue 2.2. – AREA 2: SERVIZI ALLA PERSONA - PROGRAMMA 2: ISTRUZIONE

      Handicap    nella Nel periodo considerato è stata portata a termine, nei tempi previsti, la procedura del nuovo contratto di appalto per la fornitura del
      scuola            servizio di appoggio educativo assistenziale. La ditta aggiudicataria sarà, anche per il prossimo triennio, la Coop. Domus.
                        Nell'ultima parte dell'anno scolastico 2002/2003 si sono svolti tutti gli incontri con i servizi dell'ASL e con le Istituzioni scolastiche per
                        la definizione dei fabbisogni dell'anno scolastico 2003/2004 e per la programmazione tempestiva delle iniziative per la loro corretta
                        gestione.
      Progetto “Carpi Sono state realizzate le attività previste, in particolare:
      città dei bambini  Laboratorio di progettazione partecipata alla scuola elementare Rodari, in relazione all'intervento di ampliamento della scuola;
      e delle bambine”  Avvio del progetto “A scuola ci andiamo da soli” anche alla scuola elementare Rodari;
                         Prosecuzione dell'attività del “Consiglio dei ragazzi”;
                        Realizzazione della festa “Una città da giocare” a fine maggio 2003.
      Attività       di Nessuna iniziativa nel periodo considerato
      comunicazione
      Settore A6 – Dirigente: Corradi




                                                                                51
Segue 2.2. – AREA 2: SERVIZI ALLA PERSONA - PROGRAMMA 2: ISTRUZIONE


                              Descrizione: Interventi di restauro, conservazione e manutenzione straordinaria patrimonio scolastico avente sede in edifici di
                              interesse storico-artistico.

Finalità da conseguire (Investimenti)
          Assessore: Rizzi
          - Si sono attivati gli interventi utili all’ottenimento della prevenzione incendi sull’Alberto Pio, che verranno conclusi entro il corrente anno, e quelli nella
              Scuola Manfredo Fanti e in Castelvecchio sono già stati ultimati.
          - Sono stati rifatti gli intonaci e consolidati i soffitti nella Scuola Manfredo Fanti, eliminando così i pericoli di caduta dell’intonaco riscontrati nello scorso
              anno scolastico; è stato altresì rifatto completamente l’impianto termico e metanizzata la centrale termica. Questo ultimo intervento, non previsto e
              programmato, è stato effettuato in conseguenza della inadeguatezza del preesistente impianto.
          Settore A4 – Dirigente: Gnoli




                                                                                     52
 2.3. – AREA 2: SERVIZI ALLA PERSONA - PROGRAMMA 3: CULTURA
Motivazione delle scelte     Si fa rimando al documento “Bilancio Preventivo 2003 – Piano degli Investimenti 2003 2004 2005 – Relazione del Sindaco”


                             Descrizione: Servizi amministrativi e generali sia del settore che dei fabbricati ad uso diversificato in ambito culturale, quali il castello
                             dei Pio e San Rocco.
                             Gestione degli istituti rientranti nei servizi di prestito e consultazione quali la biblioteca, la biblioteca ragazzi, la ludoteca, la fonoteca,
                             la videoteca e l’archivio storico. Gestione degli istituti e degli spazi museali, del teatro e dell’istituto musicale Tonelli. Interventi relativi
                             a manifestazioni culturali per la città quali iniziative e gestione sale (conferenze ed espositive). Gestione del centro giovani Ma c’è.

Finalità da conseguire (Investimenti – Erogazione di servizi di consumo)
          Assessore: Salvarani
          Giovani           - Iniziative nell’ambito del disagio giovanile;
                            - Rinnovo della “Carta giovani” in collaborazione coi Circoli, le Associazioni giovanili locali e le Associazioni dei commercianti e
                                artigiani;
                            - Realizzazione della seconda edizione della “giornata del giovane;
                            - Gestione delle iniziative pubbliche dello Spazio Giovani “Mac’è”, con particolare riferimento alla rassegna estiva “Coccobello”, la
                                caccia al tesoro in rete, i laboratori di fotografia, trucco, biodanza, DJ, fumetto e cinema;
                            - Collaborazione attiva nell’ambito dell’Osservatorio delle politiche giovanili distrettuali;
                            - Partecipazione al progetto per la “Lotta alla droga”;
          Cultura            - Iniziative di valorizzazione della nuova Biblioteca ragazzi in Piazza Martiri, al piano terreno di Palazzo Pio, anche in collaborazione
                                 col sistema interbibliotecario Carpi-Novi-Soliera e Campogalliano;
                             - Riproposizione della mostra “La magia del mare”, percorsi di promozione della lettura e della scrittura, laboratori con le scuole
                                 materne, elementari e medie, mostre degli elaborati e degli oggetti realizzati dai ragazzi, visione di fllm in collaborazione con gli
                                 altri Istituti culturali, corsi di aggiornamento per educatori;
                             - Elaborazione di proposte per il tempo libero e consigli di lettura per l’estate, incontri con autori;
                             - Aperture straordinarie domenicali;
                             - La Biblioteca adulti proseguirà l’attività laboratoriale rivolta alle scuole medie superiori;
                             - Verranno intensificate le iniziative rivolte agli adulti, anche in collaborazione con le associazioni culturali locali, nei campi della
                                 poesia, della scrittura e della lettura;
                             - Il premio letterario “Arturo Loria” giungerà alla settima edizione, alla quale si aggiungerà una nuova sezione, il “Premio Loria
                                 giovani;
                             - Organizzazione di iniziative ed eventi in occasione di ricorrenze annuali (“Santo Patrono”, “Se una notte d’estate…”, “Le radici e
                                 le ali”, “Natale”, il “Cinema estivo”), divenute appuntamenti consueti nel panorama culturale della Città;
                             - Realizzazione di importanti iniziative in collaborazione con altri Enti, quali “Festivalfilosofia – terza edizione”, “Festivalstoria –
                                 quarta edizione”;
                             - Realizzazione di una mostra, in collaborazione con la Provincia autonoma di Trento, dedicata ad alcuni cantautori degli anni ’60;



                                                                                     53
Segue 2.3. – AREA 2: SERVIZI ALLA PERSONA - PROGRAMMA 3: CULTURA

         Segue Cultura        - Mostra ed iniziative collaterali sulle incisioni di Goya;
                              - Mostra della Sez. etnografica del Museo dedicata a “Barbie” e suoi omologhi;
                              - Atelier per ragazzi, itinerari guidati a Musei, edifici storici e mostre;
                              - Iniziative collaterali alla XI Biennale della xilografia;
                              - Laboratori didattici a cura dell’Archivio storico “L’Officina della storia”, videoconcorso sull’archivio, laboratori per gli adulti, visite
                                 guidate, avvio di studi e ricerche sugli “Statuti di Carpi” e su “Fiere e mercati”, attività di tutela e conservazione del patrimonio
                                 documentario;
                              - Riapertura del Teatro dopo gli interventi di consolidamento a seguito dell’ultimo terremoto;
                              - Ripresa della consueta stagione teatrale, dell’attività laboratoriale, delle attività didattiche e degli spettacoli per le scuole.
         Progetto             - Organizzazione della terza edizione della giornata della memoria;
         Memoria             - Organizzazione della quarta edizione della giornata per la valorizzazione della cultura ebraica.
         Istituto A. Tonelli - Oltre ad assicurare la continuità didattica per tutti gli insegnamenti fondamentali, la Scuola incentiverà l’attività della propedeutica
                                musicale, collaborerà con gli Istituti culturali, con associazioni ed enti per l’organizzazione di concerti, conferenze, visite guidate,
                                letture, mostre ed eventi in genere;
                             - Effettuerà laboratori musicali per le scuole, corsi di aggiornamento per insegnanti, corsi per handicap, concerti con la
                                partecipazione di insegnanti e allievi.
         Settore A7 - Dirigente: Casarini


                             Descrizione: Interventi di restauro, conservazione e manutenzione straordinaria patrimonio storico-artistico.

Finalità da conseguire (Investimenti)
          Assessore: Rizzi
          - Manutenzione straordinaria di edifici pubblici (San Rocco), di cui si dovrà eseguire progettazione e realizzare i lavori nell’anno 2004.
          - Ristrutturazione Scuola Media C. Menotti da destinare a Biblioteca compresi arredi, di cui si dovrà redigere la progettazione definitiva ed esecutiva
              nell’anno 2003 per poter eseguire i lavori nel 2004.
          - Sistemazione loggione Teatro, di cui si dovrà redigere la progettazione definitiva - esecutiva nell’anno 2003 ed i lavori verranno eseguiti durante la
              pausa estiva della programmazione teatrale.
          - Opere di manutenzione interna del Teatro per l'ammodernamento degli impianti di illuminazione previste nell’anno 2005 mentre attualmente sono già
              in fase di realizzazione un primo lotto di lavori di manutenzione straordinaria interna ed esterna da ultimare prima della prossima apertura al pubblico
              del Teatro dopo il periodo di chiusura necessario per la realizzazione dei lavori di miglioramento sismico finanziati dalla regione.
          Settore A4 - Dirigente: Gnoli




                                                                                    54
Segue 2.3. – AREA 2: SERVIZI ALLA PERSONA - PROGRAMMA 3: CULTURA

Risorse    umane         da 62 operatori di ruolo di cui 1 part time a 18 ore e 1 part time a 24 ore
impiegare:

Risorse strumentali da       sede: Uffici, Fonoteca, Videoteca e Istituto Musicale Tonelli in via S. Rocco 5; Teatro comunale in Piazza Martiri, Biblioteca, Museo
utilizzare:                  Ferrari, Sala dei Mori, Sala ex poste, Museo Archeologico, sezione etnografica, Archivio e Museo Monumento al Deportato nel
                             Castello dei Pio; Ludoteca in via Biondo 75, Centro Giovani Ma C’è in via De Amicis
                             Principali attrezzature: Impianto antifurto musei, centraline di controllo e di regia, attrezzature teatrali specifiche, 2 fotocopiatrici (di
                             cui una in comune con Biblioteca comunale), 48 personal computer di cui 2 portatili, 1 zip dive, 8 scanner, 41 stampanti, altre
                             attrezzature informatiche, 1 telecamera per sorveglianza, 100 poltrone e tavolo di prestigio Sala dei Mori, 1 fotocopiatrice, 1 fax,
                             attrezzature e arredi specifici.

Entrate (euro in migliaia)
                                                                                              Previsione 2003                       Assestato al 31 agosto 2003
                                                                                         Correnti        Investimento               Correnti          Investimento
Entrate specifiche: Stato
                    Regione                                                                 38                                          46                     4
                    Provincia
                   Unione Europea
                   Cassa DDPP-Credito Sportivo-Istituti Previdenza
                   Altri indebitamenti
                   Altre entrate (tributarie e altri trasferimenti)                         15                    13                    15                    17
                                                                    TOTALE (A)              53                    13                    61                    21

                   Proventi dei servizi (entrate extratributarie)                          872                                         840
                                                                     TOTALE (B)            872                                         840

                                                                    TOTALE (A+B)           925                    13                   901                    21


 Risorse provenienti o destinate ad altri programmi (quota risorse generali) (C)          3.127                  335                  3.374                  495

                                 Copertura complessiva delle spese (A + B+ C)            4.052                   348                  4.275                  516




                                                                                   55
Segue 2.3. – AREA 2: SERVIZI ALLA PERSONA - PROGRAMMA 3: CULTURA

Impieghi (euro in migliaia)
                            Previsione 2003                                                                     Assestato al 31 agosto 2003
             Spesa corrente                 Investimento                    Totale                    Spesa corrente                  Investimento                   Totale
    Consolidato           Sviluppo                                                            Consolidato          Sviluppo
 Importo      %      importo       %      importo      %                                   Importo      %      importo      %       importo      %

    4.052       92,1                                    348         7,9       4.400          4.275       89%                                      516      11%          4.791



Stato di attuazione al 31.08.2003


                              Descrizione: Servizi amministrativi e generali sia del settore che dei fabbricati ad uso diversificato in ambito culturale, quali il castello
                              dei Pio e San Rocco.
                              Gestione degli istituti rientranti nei servizi di prestito e consultazione quali la biblioteca, la biblioteca ragazzi, la ludoteca, la fonoteca,
                              la videoteca e l’archivio storico. Gestione degli istituti e degli spazi museali, del teatro e dell’istituto musicale Tonelli. Interventi relativi
                              a manifestazioni culturali per la città quali iniziative e gestione sale (conferenze ed espositive). Gestione del centro giovani Ma c’è.

Finalità da conseguire (Investimenti – Erogazione di servizi di consumo)
          Assessore: Salvarani
                            Nel corso dei primi otto mesi dell’anno 2003 sono stati conseguiti gran parte degli obiettivi posti al Settore, sia quelli contenuti nella
                            relazione previsionale e programmatica che quelli del piano esecutivo di gestione.
                            Più dettagliatamente sono state realizzate le seguenti principali iniziative ed attività:

         Giovani              Lo Spazio Giovani Mac’è! ha consolidato il proprio ruolo istituzionale e qualificato punto di riferimento per i giovani carpigiani e del
                              territorio dei comuni limitrofi.
                              Sono inoltre state sviluppate diverse rassegne in grado di catalizzare l’attenzione e l’interesse di tutte le fasce dell’età giovanile.
                              Sono continuate le attività di promozione della creatività giovanile attraverso le sale prove, i concerti di gruppi di base e le mostre di
                              giovani artisti che hanno avuto il culmine nella mostra “il volto dell’altro” realizzata all’interno del Museo Monumento al deportato. È
                              aumentato notevolmente il livello del lavoro di rete grazie all’osservatorio distrettuale sulle politiche giovanili.
                              Al riguardo si segnala che è terminata la fase di raccolta dati in collaborazione con il Dipartimento universitario di scienze del
                              linguaggio e della cultura ed i Comuni del Distretto.




                                                                                      56
Segue 2.3. – AREA 2: SERVIZI ALLA PERSONA - PROGRAMMA 3: CULTURA

      Segue Giovani   La capacità ideativa e di collaborazione intersettoriale ed intercomunale del Mac’è! ha inoltre permesso l’inserimento di un progetto
                      nel Piano sociale di zona per la Salute relativo all’adolescenza e infanzia, nonché lo sviluppo del piano biennale di formazione degli
                      operatori dei centri giovani del distretto.
                      Sul fronte delle attività rivolte alla cittadinanza è stata curata la raccolta e la selezione delle proposte provenienti dal mondo
                      dell’associazionismo, del commercio e artigianato locale, realizzata e già distribuita la seconda edizione di Cartagiovani per la quale si
                      segnala un incremento del 10% degli aderenti.
                      Si è collaborato a livello distrettuale con polizia Municipale e SerT in iniziative sulla sicurezza stradale; è stato lanciato da poco il
                      Portale giovani, un portale internet interamente dedicato ai giovani in cui essi stessi potranno essere protagonisti pubblicando notizie
                      di loro interesse.
                      La collaborazione con l’associazione Kalinka ha permesso il rilancio della rassegna Coccobello che, sviluppata su ben quatto
                      settimane consecutive tra luglio e agosto ha registrato 8.500 presenze.
                      Nell’ambito di questa rassegna è stato inserita la presentazione pubblica del lavoro conclusivo del progetto “Portale Giovani”.
                      Si può notare anche la capacità di ideazione e progettazione di questo Istituto che nel corrente anno ha permesso di ottenere
                      finanziamenti pubblici per ben 50.456,69 euro.
                      Gli utenti complessivi dello spazio giovani nei primi otto mesi sono stati: 18.800.

      Cultura         Per l’Archivio storico l’impegno principale ha riguardato l’attività didattica ed in particolare i laboratori di storia locale denominati
                      “L’officina della storia”, cui hanno partecipato 10 classi per un totale di 775 presenze. Come conclusione dell’attività, i ragazzi coinvolti
                      hanno realizzato 8 fascicoli e 2 cd rom. Nella primavera è stato pubblicato il primo fascicolo della collana “L’Officina della
                      storia/Materiali dell’Archivio”, che presenta il frutto dell’attività dei laboratori di storia locale sul tema de “Il Fascismo e l’educazione dei
                      giovani”.
                      Si è avviata anche un’attività didattica di approccio all’Istituto, che ha visto 150 presenze suddivise in sei classi.
                      L’esperienza del laboratorio di storia è stata, per la prima volta estesa anche agli adulti, in collaborazione con l’Università della Libera
                      Età “N.Ginzburg”, e la redazione finale del fascicolo “Attenzione, attenzione…Comunicazioni a mezzo altoparlante del Comune di
                      Carpi. Settembre 1943 - giugno 1945”.
                      Nell’ambito de “Le Radici e le Ali” è stato presentato un ciclo di tre incontri in Archivio, finalizzati a far conoscere le varie tipologie
                      della ricerca archivistica, mentre con “Andar per ville” si è valorizzato il patrimonio storico delle frazioni. Gli incontri primaverili hanno
                      avuto un totale di 200 presenze.
                      Nel periodo estivo, si è riproposta la formula di “Voci dalla storia” con letture, musiche, immagini sul tema del Risorgimento, per un
                      totale di 350 presenze. Inoltre l’Archivio ha collaborato con il Museo Civico nella progettazione ed allestimento della mostra “Nei fasti
                      della Patria”, dedicata al centenario del monumento a Manfredo Fanti (12 luglio – 7 settembre) e al relativo catalogo.
                      Per quanto riguarda la tutela del patrimonio, è stata completata la revisione dell’inventario topografico ed iniziata quella dell’inventario
                      del Notarile, in collaborazione con tirocinanti universitarie.
                      Si è costituito un gruppo di lavoro, e sviluppate le prime ricerche la mostra “Fiere e mercati da realizzarsi fra febbraio e aprile 2004.




                                                                              57
Segue 2.3. – AREA 2: SERVIZI ALLA PERSONA - PROGRAMMA 3: CULTURA

      Segue Cultura   La Biblioteca Adulti ha curato le seguenti iniziative:
                      Febbraio-marzo Laboratorio di poesia condotto da Gianfranco Maretti 8 incontri per un totale di 280 presenze;
                      Marzo-aprile Poesia e musica Rassegna a cura di Alberto Bertoni 3 incontri totale presenze 200;
                      Aprile-maggio Corso di scrittura narrativa condotto da Guido Conti 8 incontri totale presenze 280;
                      Aprile Rassegna Scrittori della nostra terra 4 incontri e 1 proiezione cinematografica totale presenze 260;
                      Giugno-luglio 2 serate letterarie totale presenze 230;
                      Agosto 1 serata presentazione progetto nuova biblioteca totale presenze 50;
                      Attività laboratoriali di promozione della lettura per le classi e visite guidate n. 10 incontri totale presenze 430;
                      Totale presenze: n. 1730
                      Si segnalano inoltre la cura delle seguenti pubblicazioni editoriali:
                      -Poesia L’invenzione della parola a cura di Gianfranco Maretti e Anna Prandi Comune di Carpi, Stamperia Comunale, febbraio 2003;
                      -Carpi territorio di storie a cura di Guido Conti, Annamaria Ori e Anna Prandi. Parma, Monte Università Parma, 2003.
                      Le operazioni di prestito anno interessato 23.418 volumi e materiali audiovisivi e nel periodo sono state rilevate 26.881 presenze.

                      La Biblioteca ragazzi ha promosso l’iniziativa “nati per leggere” iniziativa di promozione del patrimonio librario e della lettura rivolta
                      alla fascia dei bambini 0-6 anni, secondo gli indirizzi di un progetto nazionale avviato nel nostro paese a partire dal 2000.
                      L’attività è stata svolta in collaborazione con il Centro per le famiglie, il Coordinamento pedagogico, le scuole dell’infanzia e della
                      Pediatria di Comunità per favorire il radicamento sul territorio dell’iniziativa.
                      La Biblioteca Ragazzi ha pubblicato una bibliografia e distribuita ai Pediatri e alla Pediatria di Comunità di Carpi, alle scuole materne,
                      agli asili nido e ai docenti, nonché ulteriori strumenti informativi.
                      E’ stata organizzata una serata di presentazione del progetto ai genitori ed educatori e un ciclo di letture per i piccolissimi. Il progetto
                      proseguirà nell’autunno con una mostra di libri, letture per le scuole e un corso d’aggiornamento per insegnanti. Totale 310
                      partecipanti
                      La Biblioteca Ragazzi ha promosso la lettura del libro “Storia di Iqbal” alle scuole medie inferiori e superiori, e organizzato l’incontro
                      con l’autore, il Prof. Francesco D’Adamo e un esperto di lavoro minorile, il Dott. Michele Dotti dell’Associazione Mani Tese.
                      Hanno partecipato complessivamente 26 classi per un totale di 548 studenti.
                      L’iniziativa si è svolta con la collaborazione della CGIL, CISL e UIL.
                      Nell’ambito del Sistema Bibliotecario di Carpi, Novi, Campogalliano e Soliera è stato sviluppato il progetto
                      Delitti per diletto” in collaborazione con l’Associazione Culturale Hamelin di Bologna.
                      Hanno aderito all’iniziativa 14 classi di Carpi per un totale di 634 presenze (2 incontri per classe) e 11 classi appartenenti al territorio
                      di Novi, Campogalliano e Soliera, per un totale di 1.150 studenti.
                      In collaborazione con la Ludoteca è stata allestita la mostra “La galleria delle storie di mare” nell’ambito della quale sono stati
                      organizzati laboratori, letture e visite guidate con 1.778 presenze.




                                                                            58
Segue 2.3. – AREA 2: SERVIZI ALLA PERSONA - PROGRAMMA 3: CULTURA


      Segue Cultura   Si segnalano inoltre le qualificate iniziative “Campo di battaglia”, “Ragazzi in guerra”, “Il fascismo e l’educazione dei giovani” e
                      “Laboratori di storia locale” sviluppati in collaborazione con l’Archivio storico, nonché la collaborazione con l’Assessorato alle Politiche
                      scolastiche per la Festa della città dei bambini e delle bambine. Nell’ambito del Festival delle abilità differenti sono stati ospitati 3
                      appuntamenti di lettura animate.
                      Sono state predisposte pubblicazioni con consigli di lettura per l’estate per le varie fasce di età, nonché prodotte bibliografie ed
                      iniziative di promozione letteraria e guide di viaggio per bambini.
                      Nei primi sei mesi del 2003 sono stati effettuati inoltre 13.514 prestiti, 433 nuove iscrizioni, 1.356 servizi per utilizzo postazioni
                      multimediali e visione videocassette e si sono conteggiate 16.825 presenze.
                      Le presenze complessive, ricomprendendo anche quelle delle iniziative promosse, sono oltre 20.600.

                      La Ludoteca Comunale, nel periodo di riferimento ha registrato 113 aperture pomeridiane con 3475 presenze.
                      Le iniziative pubbliche serali denominate “La Dama della torre”, sono state estese a tutto il periodo estivo, dai primi giorni di giugno
                      sino a tutto agosto, registrando un ulteriore significativo aumento di presenze, consolidandosi come punto di gioco e attrazione per
                      ragazzi e famiglie.
                      L’attività rivolta al mondo della scuola (materne, elementari e medie) ha visto lo svilupparsi di 36 laboratori, con la partecipazione di
                      12 classi, nonché lo sviluppo di attività didattiche che hanno coinvolto 20 classi.
                      Le attività di laboratorio ludico-manipolative "Le mani nella fantasia", "L'ho fatto io per…" e "Giochiamo in cortile" hanno registrato 209
                      presenze.
                      Gli operatori della Ludoteca hanno contribuito alla progettazione e realizzazione della festa “Una città da giocare”, in collaborazione
                      con l'associazione Settimo Cielo, le attività del laboratorio di costruzione di aquiloni e oggetti volanti che hanno registrato la presenza
                      di circa 500 bambini e dei loro genitori. 18 classi del secondo ciclo della scuola elementare hanno visitato la Mostra "Magie del mare"
                      partecipando anche ai laboratori ad essa collegati. Quest'attività, riservata alle scuole, e collegata alla "Galleria delle storie di mare"
                      ha rappresentato la naturale conclusione delle attività proposte l'estate scorsa. La collaborazione è proseguita con la progettazione e
                      realizzazione di "Un'estate di viaggi e avventure" giochi, laboratori, letture, proposte di itinerari e viaggi… per bambini, ragazzi e
                      famiglie. Hanno partecipato ai pomeriggi ed alle serate circa 700 persone.
                      E’ stata intensificata in modo significativo la collaborazione progettuale ed organizzativa con la Biblioteca ragazzi, anche grazie alla
                      partecipazione degli operatori al gruppo di lavoro che, dalla scorsa primavera, sta elaborando il progetto per la realizzazione del
                      "Castello dei Bambini". Questo importante progetto vede infatti particolarmente coinvolta la Ludoteca nel ripensare taghet di
                      riferimento e "mission", in relazione alla nuova collocazione fisica e strategica del servizio nel Palazzo dei Pio. Percorso progettuale
                      quindi complesso e che va al cuore delle linee operative e strategiche delle offerte ludiche, aggregative e culturali per l'infanzia.




                                                                            59
Segue 2.3. – AREA 2: SERVIZI ALLA PERSONA - PROGRAMMA 3: CULTURA


      Segue Cultura   I servizi Fonoteca/Videoteca hanno svolto un ricco ed articolato programma di iniziative rivolto alle scuole, con particolare riguardo
                      alle materne ed alle elementari, sulle musiche e le immagini, i parametri sonori, i giochi di riconoscimento e classificazione,
                      l’ascolto/musicoterapia per i portatori di handicap per n. 28 mattinate e 500 presenze, sono state attivate le rassegne e appuntamenti
                      culturali “La parola allo sguardo” quattro serate per 462 presenze, “I lunedì della videoteca” 10 serate per 193 presenze, “Invito al
                      jazz”, “Visioni tra immagine ed immaginario”: denominati “Con la musica negli occhi”, sei serate con 370 presenze, “La vetrine dei
                      festival-Passioni corte” in collaboraz. con Spazio Giovani Mac’è, 2 serate con 90 presenze, “Amico fragile, Io se fossi Dio-un saluto a
                      Fabrizio De Andrè e Giorgio Gaber, 1 serata con 185 presenze, “Io ti vedo tu mi guardi” appuntamenti riservati alle scuole e aperti al
                      pubblico nell’ambito della giornata internazionale dei diritti umani con 210 presenze, nonché 4 spettacoli musicali di promozione della
                      musica folk da tutto il mondo presso l’arena di P.le Re Astolfo che hanno registrato 1.500 presenze.
                      Le presenze presso il servizio Fonoteca e Videoteca sono state rispettivamente 11.155 e 6.482ed i prestiti di materiali audio-video
                      sono stati di 12.004 pezzi.
                      Per quanto riguarda il Centro di documentazione audiovisiva si segnala in particolare la realizzazione del video sul restauro della
                      chiesa di S.Nicolò, il montaggio del video sul Messico –“Encanto y desencanto”, la produzione del video sull’Albero Sole-“Prove di
                      viaggio”, il video sulle culture -“la credenza del rispetto, per un dialogo fra le culture”, montaggio del video che sarà proiettato
                      nell’ambito del FestivalFilosofia “Atlante della vita-frammenti liberi”.
                      Sono inoltre state avviate le riprese per la documentazione video dei lavori di restauro del Palazzo dei Pio.

                      Il sistema museale ha presentato due mostre: Francisco Goya. L'opera incisa dal 5 aprile al 2 giugno, che ha contato oltre 4.000
                      visitatori; “Nei fasti della Patria”. I cento anni del monumento a Manfredo Fanti (che chiuderà il prossimo 7 settembre) che ha già
                      contato 500 visitatori; i due primi mesi dell'anno inoltre hanno visto il proseguimento della XI Biennale della Xilografia, che ha contato
                      in questo periodo oltre 500 visitatori. Sono state poi realizzate nel periodo marzo-giugno 23 visite guidate al patrimonio storico-
                      artistico della città, che hanno visto la presenza di quasi 500 persone; sono in corso nel periodo estivo altri otto itinerari guidati che
                      hanno visto finora la presenza di oltre 200 persone. Ai ragazzi sono state rivolte attività sia in orario scolastico (quasi 2.000 i
                      partecipanti dalle scuole materne, elementari, medie inferiori e superiori) che in orario extrascolastico, attraverso atelier e laboratori di
                      carattere manuale (oltre 100 i ragazzi che hanno partecipato tra aprile e luglio). Sono in corso di pubblicazione gli atti del convegno su
                      “Alberto III e Rodolfo Pio collezionisti e mecenati”.
                      La collaborazione ed il supporto progettuale connesso all’incarico al Prof. Giuseppe Gherpelli, in merito alle verifiche di fattibilità,
                      promozione culturale e sviluppo nuovi modelli di gestione del Palazzo dei Pio, ha comportato i seguenti complessi interventi:
                       sviluppo calendario di una ventina di incontri riservati al mondo economico-imprenditoriale, culturale, sociale e della stampa,
                           svolti tra maggio e giugno, per la presentazione del progetto del prof. Gherpelli sulle destinazioni, la gestione e la valorizzazione
                           di Palazzo dei Pio;
                       elaborazione del progetto di allestimento del Museo civico negli spazi delle logge di primo e secondo ordine e degli spazi attigui,
                           compreso l'appartamento nobile, a supporto dell'attività dell'ufficio tecnico del Comune e dello studio Natalini di Firenze (si veda
                           bando per sistemazione logge Palazzo dei Pio);




                                                                            60
Segue 2.3. – AREA 2: SERVIZI ALLA PERSONA - PROGRAMMA 3: CULTURA


      Segue Cultura      predisposizione di un progetto analitico circa l’organizzazione dello spazio e delle attività del Castello dei Bambini, attraverso
                          l'istituzione di un gruppo di lavoro, contatti e visite di studio alle strutture operanti a Roma e Genova.

                      Il Teatro, dopo la chiusura per consolidamento statico e restauri del teatro comunale, avvenuta nel corso del 2002, è stato
                      necessario ridefinire la durata e l’articolazione del “cartellone” spettacoli della stagione 2003 su 45 appuntamenti.
                      Dall’inizio dell’anno sono stati totalizzati 24.100 presenze alle varie rassegne: prosa, nonsoloteatro, balletti, la vita è sogno.
                      Si segnala la buona riuscita della rassegna di teatro per la scuola sono state effettuate 25 recite coinvolgendo n. 234 classi, per un
                      totale di 5.146 studenti.
                      Dopo la ricordata chiusura del teatro sono state rilanciate le iniziative di promozione e conoscenza del teatro, ed in particolare con 21
                      visite guidate che hanno registrato 671 presenze.
                      Sono stati consolidati i rapporti di collaborazione con gli istituti scolastici e sviluppati n. 4 laboratori teatrali in altrettante scuole, che
                      hanno registrato 3.610 presenze.
                      E’ inoltre proseguita l’attività del teatro di corte riservata ad un pubblico adulto, con la collaborazione del docente-regista Paolo
                      dall’Olio.
                      Le diverse iniziative spettacolistiche in collaborazione o a supporto di terzi organizzatori ha visto la realizzazione di n. 31 spettacoli,
                      per un totale di 15.000 presenze.

                      Attraverso i Servizi Generali alla cultura è stato coordinato, in collaborazione con la Fondazione Cassa di Risparmio, un articolato
                      programma annuale di iniziative per il rilancio dell’associazione intitolata alla concittadina Liliana Cavani, curata la proiezione in
                      anteprima nazionale del film “Il gioco di Ripley” in collaborazione con Rai-zero1, collaborato con l’associazione Asia per la proiezione
                      del Film Milarepa, sviluppati contatti e ricerche per la realizzazione di originale catalogo e mostra (prevista per dicembre) sull’attività
                      artistica della regista.
                      E’ stata coordinata l’ottava rassegna “Le Radici-Le Ali”, che nel periodo marzo-maggio ha visto la calendarizzazione di 83
                      appuntamenti culturali nell’ambito di 21 diversi progetti culturali e che ha registrato un significativo apprezzamento da parte del
                      pubblico.
                      Sono state curate inoltre direttamente dai servizi di riferimento le iniziative culturali “La vita, amico, è l’arte dell’incontro”; “I codici del
                      sacro”; “Galileo una mente inquieta” e “La nascita della filosofia”.
                      E’ stata curata la rassegna “Se una notte d’estate...” articolata nel periodo 21 giugno – 14 settembre con ben 190 appuntamenti. Si
                      segnala inoltre che, al fine di addivenire all’ammodernamento delle dotazioni dell’arena cinematografica estiva, si è provveduto alla
                      sostituzione del vetusto, e non più a norma, schermo cinematografico e della connessa struttura portante, mediante una complessa
                      valutazione delle diverse tipologie tecniche formulate dalle 24 ditte coinvolte.
                      Nell’ambito del percorso di valorizzazione della canzone d’autore, si è dato avvio alla progettazione, ricerca materiali per la
                      realizzazione della mostra, che sarà corredata da qualificato catalogo, dedicata al famoso cantautore e scrittore Francesco Guccini
                      dal titolo “Stagioni di vita quotidiana”.




                                                                              61
Segue 2.3. – AREA 2: SERVIZI ALLA PERSONA - PROGRAMMA 3: CULTURA

      Segue Cultura   La mostra approfondirà, a tutto campo, la vasta produzione artistica di Francesco Guccini, raccogliendo e analizzando dischi, libri,
                      fumetti, fotografie, disegni, saggi, riviste e manoscritti originali.
                      La mostra sarà curata in collaborazione con il club Tenco di Sanremo, sarà allestita presso Palazzo Brusati Bonasi ed inaugurata a
                      settembre, in occasione del Festival Filosofia.
                      Si è inoltre dato avvio alla inventariazione fotografica, con sistema digitale, di tutto il consistente patrimonio costituente la collezione
                      del Dr.Carlo Contini finalizzata alla nuova sezione museale dedicata alle tradizioni popolari. E’ inoltre stato aggiornato e ridefinito il
                      rapporto di collaborazione con il Dipartimento universitario di scienze del linguaggio e cultura di Modena per il proseguo degli studi in
                      ambito distrettuale, nonché coordinate diverse iniziative promosse dal mondo dell’associazionismo, enti e operatori culturali diversi,
                      tra le quali si segnalano “Il presente di Auschwitz”, la mostra “Oriente-Occidente” e la mostra dedicata al cantautore ed artista Ivan
                      Graziani e le diverse collaborazioni con la Fondazione Campo Fossoli in occasione della Giornata della giornata della memoria e la
                      giornata della cultura ebraica.
                      Unitamente all’uff. di direzione dei Musei civici è stato dato avvio lo studio per la quantificazione delle risorse necessarie alla gestione
                      e conduzione del Palazzo Pio, sulla base del Progetto del Prof. Gherpelli.
      Progetto        Per il Progetto “memoria” si segnala in particolare l’organizzazione del nutrito programma di appuntamenti in occasione della terza
      Memoria         giornata della memoria.
                      Iniziativa culturale che ha visto la collaborazione di Comune di Carpi, Lions Club Host, Fondazione ex Campo Fossoli e la Fondazione
                      Giorgio Perlasca.
                      Il programma degli appuntamenti si è sviluppato dal 23 gennaio sino al 27 marzo con eventi espositivi, proiezione di film, concerto,
                      conferenze pubbliche e presentazione libri.
                      Alle iniziative hanno partecipato ed hanno visto la presenza, tra l’altro, del figlio di Giorgio Perlasca e presidente della omonima
                      Fondazione, del Presidente della Camera Pierferdinando Casini , del Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi e della
                      moglie.
                      Si ricorda che agli appuntamenti hanno ottenuto il riconoscimento dell’alto patronato del Presidente della Repubblica ed il patrocinio
                      del Presidente della commissione europea, del Senato della Repubblica, Presidente della Camera dei deputati, Regione emilia
                      romagna, e delle ambasciatate di Israele, di Spagna, di Svezia, di Svizzera, di Ungheria e della Provincia di Modena.
                      E’ inoltre stato organizzato un nutrito pacchetto di appuntamenti in occasione della quarta giornata europea della cultura ebraica,
                      calendarizzato per il 7 settembre.
                      Il lavoro organizzativo svoltosi già a partire dal mese di maggio, ha visto in particolare l’organizzazione di percorsi guidati con
                      allestimenti tecnici e riapertura straordinaria della Sinagoga di via Rovighi, dopo i recenti lavori di restauro, visite del museo
                      monumento al deportato, all’ex campo di concentramento di Fossoli e del cimitero ebraico.
                      Per l’occasione sono stati organizzati appuntamenti culturali e incontri con gli autori in Sinagoga ed esecuzioni musicali, i
                      collaborazione con l’Ist. A.Tonelli.
                      Sono inoltre stati consolidati i rapporti di collaborazione con la Fondazione ex Campo Fossoli che nella conduzione del Museo
                      Monumento al Deportato e del Campo di Fossoli hanno registrato incrementi nella partecipazione delle iniziative di promozione
                      culturale e didattiche.
                      Si segnalano in particolare i 27.000 visitatori a museo Monumento al Deportato e all’ex campo di Concentramento di Fossoli e le oltre
                      400 visite guidate organizzate per gruppi organizzati.


                                                                            62
Segue 2.3. – AREA 2: SERVIZI ALLA PERSONA - PROGRAMMA 3: CULTURA

      Istituto A. Tonelli   L’Istituto Musicale Pareggiato “A. Tonelli” ha provveduto a qualificare e potenziare tutte le iniziative e gli interventi per i portatori di
                            handicap. In particolare con la partecipazione del settore Servizi Sociali del Comune si è potuto implementare la consolidata
                            collaborazione con l’Azienda U. S. L. di Modena – Distretto di Carpi, per i corsi di Educazione Musicale, quale supporto all’attività
                            riabilitativa a favore dei pazienti in carico al Servizio di Neuro Psichiatria infantile e ai pazienti Simap.
                            Si sono altresì potenziati gli interventi a favore dei Centri Diurni “Albero Sole e Fontana” gestiti dalla coop. Gulliver per i pazienti dei
                            Centri Diurni “Albero Sole e Fontana”.
                            A richiesta del Settore Servizi Sociali comunale, si è proceduto a qualificare, programmare e attivare i corsi di musicoterapia per gli
                            utenti dei Centri Diurni “Borgofortino” e “De Amicis” affetti dal morbo di Alzheimer.
                            Oltre a migliorare l’attività didattica per tutti gli insegnamenti fondamentali e istituzionali, è stata incentivata e razionalizzata l’attività
                            della propedeutica musicale, la collaborazione con gli Istituti culturali, con Associazioni ed Enti per l’organizzazione e l’effettuazione di
                            concerti, conferenze, visite guidate, letture, mostre ed eventi musicali in genere.
                            Una segnalazione particolare per il Coro dell’Istituto, che invitato dal Vicariato di Roma, ha partecipato con profitto il 15 maggio alle
                            Celebrazioni Mariane in San Pietro alla presenza del Santo Padre.
                            L’Istituto musicale ha quindi posto in essere un nutrito programma di attività a beneficio di tutta la collettività, spaziando dai corsi di
                            aggiornamento per insegnanti sui vari temi, ai laboratori musicali, al premio “Amleto Veggia”, al concorso nazionale di violino “Antonio
                            Zamparo”, ai concerti nella ricorrenza del bicentenario dell’Istituto Musicale, agli oltre 70 interventi concertistici, con la partecipazione
                            dei Docenti e degli allievi, in occasione di eventi culturali organizzati in proprio e in collaborazione coi vari servizi comunali ed altri Enti
                            pubblici e privati. Il tutto ha visto la presenza di oltre 6.000 utenti.

      Settore A7 - Dirigente: Casarini




                                                                                   63
Segue 2.3. – AREA 2: SERVIZI ALLA PERSONA - PROGRAMMA 3: CULTURA



                             Descrizione: Interventi di restauro, conservazione e manutenzione straordinaria patrimonio storico-artistico.


Finalità da conseguire (Investimenti)
          Assessore: Rizzi
          - Si sta elaborando il progetto definitivo della ristrutturazione della Scuola Media Ciro Menotti da destinare a biblioteca, alla luce delle definitive
              verifiche utili per ottenere le conformità di cui alla vigente normativa.
          - E’ stata realizzata la progettazione della sistemazione del loggionedel Teatro comunale e è stata appaltata e realizzata gran parte dei lavori, che
              verranno conclusi in tempo utile per la ripresa della stagione teatrale.
          - Sono già conclusi i lavori per l’ammodernamento degli impianti di illuminazione del Teatro, la cui realizzazione era inizialmente prevista per il 2005.
          - Sono stati ultimati tutti i lavori previsti sull’edificio del Teatro, comprese le opere di miglioramento sismico
          Settore A4 - Dirigente: Gnoli




                                                                                 64
2.4. – AREA 2: SERVIZI ALLA PERSONA - PROGRAMMA 4: SPORT
Motivazione delle scelte     Si fa rimando al documento “Bilancio Preventivo 2003 – Piano degli Investimenti 2003 2004 2005 – Relazione del Sindaco”


                             Descrizione: Servizi generali e amministrativi di settore, gestione, controllo e coordinamento dell’impiantistica sportiva attraverso varie
                             modalità. Promozione dell’attività sportiva e di eventi di particolare rilevanza.

Finalità da conseguire (Investimenti – Erogazione di servizi di consumo)
          Assessore: Setti
          - Esame della proposta progettuale e finanziaria presentata dal Raggruppamento delle Associazioni incaricate della gestione delle piscine comunali ed
              eventuale affidamento dell’ulteriore incarico per l’ampliamento e la ristrutturazione complessiva dell’impianto natatorio;
          - Modifica della convenzione per la gestione del campo da baseball, uniformandola a quella dei campi da calcio;
          - Rinnovo e/o modifica della convenzione per l’affidamento in gestione dello Stadio comunale S. Cabassi, previa verifica positiva dei rapporti con la
              nuova Società calcistica durante la stagione 2002-2003;
          - Espletamento di un sondaggio informale per l’assegnazione della gestione alle Società utilizzatrici, della palestra di proprietà dell’Amministrazione
              provinciale, annessa all’Istituto “Meucci”, durante gli orari extrascolastici;
          - Elaborazione di un programma di manutenzioni e miglioramenti impiantistici, in collaborazione con le Società Concessionarie;
          - Collaborazione con Enti ed Associazioni per la realizzazione di eventi e manifestazioni;
          - Rinnovo della convenzione per la realizzazione della “Maratona D’Italia Memorial Enzo Ferrari”, in collaborazione con gli altri Enti Locali coinvolti
              nell’evento;
          - Affidamento al Raggruppamento di Associazioni che gestiscono l’impianto calcistico di Fossoli, anche dell’area precedentemente utilizzata per il
              tennis, con l’obiettivo del suo recupero a fini sportivi e ricreativi, a beneficio della Frazione;
          - Rinnovo della convenzione per la gestione della palestra di via Don Minzoni;
          - Rinnovo della convenzione relativa all’impianto calcistico di Budrione;
          - Revisione dei rapporti convenzionali tra il Comune e l’Amministrazione Provinciale per gli usi extrascolastici delle palestre annesse agli Istituti medi
              superiori.
          Settore A7 – Dirigente: Casarini


Risorse    umane         da 6 operatori di ruolo
impiegare:

Risorse strumentali da       sede amministrativa: Via S. Rocco, 5 - impianti: 12 campi da calcio, 21 palestre, 2 impianti tennistici, impianto natatorio, pista da
utilizzare:                  motocross, pista di atletica e impianto di baseball.
                             Principali attrezzature: Uffici 4 personal computer, 4 stampanti, macchine da scrivere, fax, calcolatrici, attrezzature e arredi specifici;
                             Impianti di produzione calore, di filtrazione dell’acqua, di clorazione, idropulitrice, trattorini, tosaerba, auto, Panda, spandiconcime,
                             impianti di illuminazione notturna, 6 palloni pressostatici e attrezzature specifiche.


                                                                                  65
Segue 2.4. – AREA 2: SERVIZI ALLA PERSONA - PROGRAMMA 4: SPORT

Coerenza con il piano/i - Legge Regione Emilia Romagna n. 30 del 1986 inerente la promozione dell’attività sportiva
regionale/i di settore: - Legge Regione Emilia Romagna n. 10 del 1995 inerente l’associazionismo sportivo

 Entrate (euro in migliaia) Si fa rimando al documento “Bilancio Preventivo 2003 – Piano degli Investimenti 2003 2004 2005 – Relazione del Sindaco”
                                                                                           Previsione 2003               Stato di attuazione al 31 agosto 2003
                                                                                      Correnti          Investimento          Correnti          Investimento
Entrate specifiche: Stato
                    Regione
                    Provincia
                   Unione Europea
                   Cassa DDPP-Credito Sportivo-Istituti Previdenza
                   Altri indebitamenti
                   Altre entrate (tributarie e altri trasferimenti)                                           28                                     28
                                                                    TOTALE (A)                                28                                     28

                   Proventi dei servizi (entrate extratributarie)                            88                                   88
                                                                      TOTALE (B)             88                                   88

                                                                    TOTALE (A+B)             88                 28                88                 28


 Risorse provenienti o destinate ad altri programmi (quota risorse generali) (C)            1.082              713               1.110               663

                                 Copertura complessiva delle spese (A + B+ C)              1.170               741              1.198                691

Impieghi (euro in migliaia)
                            Previsione 2003                                                                 Assestamento al 31 agosto 2003
             Spesa corrente                  Investimento                  Totale                    Spesa corrente                 Investimento       Totale
    Consolidato           Sviluppo                                                          Consolidato           Sviluppo
 Importo      %      importo       %       importo      %                                Importo      %      importo       %      importo      %

    1.170       61,2                                   741          38,8    1.911          1.198      63%                                691   37%         1.889




                                                                                    66
Segue 2.4. – AREA 2: SERVIZI ALLA PERSONA - PROGRAMMA 4: SPORT


Stato di attuazione al 31.08.2003


                             Descrizione: Servizi generali e amministrativi di settore, gestione, controllo e coordinamento dell’impiantistica sportiva attraverso varie
                             modalità. Promozione dell’attività sportiva e di eventi di particolare rilevanza.

Finalità da conseguire (Investimenti – Erogazione di servizi di consumo)
          Assessore: Setti
          L’Uff. Sport ha analizzato l’articolata proposta progettuale sull’ampliamento dell’attuale impianto natatorio da parte del Raggruppamento incaricato della
          gestione della piscina comunale “O. Campedelli” formulando ipotesi di fattibilità, in collaborazione col Direttore Generale, la Ragioneria e l’Uff. Tecnico.
          È stata modificata ed approvata la convenzione per la concessione in gestione dell’impianto da Baseball.
          È stata rinnovata la convenzione per la concessione di un anno della gestione dello Stadio comunale “S. Cabassi”. Sono inoltre state approvate le
          convenzioni per la concessione della gestione del servizio di custodia e pulizie delle palestre di proprietà della Provincia: Palazzetto “E. Ferrari” e nuova
          palestra del Liceo “M. Fanti” ad altrettante società sportive.
          È stata rielaborata e riproposta la collaborazione per promuovere l’importante manifestazione sportiva: Maratona d’Italia in collaborazione con Modena,
          Soliera, Formigine e Maranello.
          È stata integrata la convenzione per la concessione in gestione dell’impianto calcistico comunale di Fossoli al Raggruppamento composto da Pol.
          Fossolese e C.lo Pol. S.Marinese con l’annessione dell’area, spogliatoi compresi, dell’ex tennis.
          È stata rinnovata la convenzione con il Florio Team Velo Sport per la gestione della palestra di via Don Minzoni, 1.
          È stata attivata ed è tutt’ora in corso la collaborazione con le Associazioni sportive per lo svolgimento del complesso di manifestazioni denominato
          “Carpisport”
          È in corso una verifica complessiva e lo sviluppo degli interventi operativi per la salvaguardia e la corretta manutenzione dei diversi impianti sportivi
          comunali, in collaborazione con l’Ufficio Tecnico.

         Settore A7 – Dirigente: Casarini




                                                                                  67
2.5. – AREA 2: SERVIZI ALLA PERSONA - PROGRAMMA 5: ALTRI SERVIZI ALLA PERSONA
Motivazione delle scelte     Si fa rimando al documento “Bilancio Preventivo 2003 – Piano degli Investimenti 2003 2004 2005 – Relazione del Sindaco”


                             Descrizione: Servizi demografici: anagrafe stato civile leva, elettorale – Progetti di semplificazione amministrativa

Finalità da conseguire (Investimenti – Erogazione di servizi di consumo)
          Assessore: Borsari
          - Garanzia assicurata con riconosciuta qualità per gli adempimenti costituzionalmente garantiti;
          - Perfezionamento della nuova procedura informatica relativamente alle pratiche dei servizi demografici nell’ottica di un costante snellimento
              procedurale;
          - Definitiva collocazione degli archivi anagrafici con suddivisione del materiale storico e recente nei competenti archivi;
          - Protocollo d’intesa tra Prefettura e Servizi Demografici della provincia di Modena per la costituzione di un gruppo di lavoro finalizzato
              all’autoformazione permanente;
          - Organizzazione Corso d’aggiornamento Provinciale per ufficiale d’anagrafe e di stato civile finanziato dal Ministero dell’Interno;
          - Corso per la gestione quotidiana delle dinamiche interpersonali, di difficile gestione, che possono scaturire tra operatori di sportello e cittadino;
          - Convocazione di tutti i cittadini stranieri presenti sul territorio comunale per l’aggiornamento degli archivi anagrafici relativamente alla scadenza del
              loro permesso di soggiorno;
          - Archiviazione ottica dei documenti: valutazione dei sistemi esistenti e definizione del progetto di attuazione;
          - Archiviazione ottica dei Cartellini delle carte d’identità al fine di consentire una tempestiva e razionale consultazione all’ufficio e agli organi di P.S.;
          - Creazione di nuovi archivi informatici disposti dal Ministero dell’Interno per cittadini AIRE.
          Settore A1 – Dirigente: Casarini


                             Descrizione: Servizi diversi sul territorio e gestioni cimiteriali

Finalità da conseguire (Investimenti – Erogazione di servizi di consumo)
          Assessore: Setti
          - Dovranno essere garantiti gli standard qualitativi nell’erogazione dei servizi;
          - Presidio dei rapporti con la ditta concessionaria per la gestione esternalizzata dei servizi cimiteriali;
          - Realizzazione della nuova palazzina servizi del cimitero prevista nelle convenzione di costruzione e gestione per il 2007. Ampliamento del cimitero di
              Santa Croce.
          Settore A3 – Dirigente: Carboni




                                                                                      68
Segue 2.5. – AREA 2: SERVIZI ALLA PERSONA - PROGRAMMA 5: ALTRI SERVIZI ALLA PERSONA

                             Descrizione: - Servizi generali e amministrativi nonchè gestione del servizio di Onoranze funebri

Finalità da conseguire (Investimenti – Erogazione di servizi di consumo)
          Assessore: Setti
          - Sviluppo dei servizi di Onoranze Funebri e anche dei rapporti con il Servizio di Polizia Mortuaria secondo principi di efficacia, efficienza ed
              economicità di gestione, assicurando standards elevati di qualità e controllo dei costi, delle prestazioni e delle forniture, con piena adesione, nello
              svolgimento delle diverse attività, alle richieste dell’utenza, facendo comunque salvo il rispetto delle norme vigenti.
          Settore A10 – Dirigente: Bulgarelli


Risorse    umane         da Servizi Demografici: 26 operatori di ruolo di cui 2 part time a 24 ore e 1 part time a 30 ore;
impiegare:                  Servizio Onoranze Funebri: 1 Istruttore Direttivo amm.vo, 1 Applicato Terminalista, 2 Assistenti Collaboratori e 5 Operatori di agenzia
                            funebre a tempo indeterminato e n. 3 a termine

Risorse strumentali da       sedi: Servizi demografici Via Tre Febbraio
utilizzare:                  Servizio Onoranze Funebri: Uffici e magazzini: Via Meloni, Cimitero urbano, cimiteri frazionali
                             principali attrezzature: Servizi demografici - 3 schedari meccanici rotanti per la tenuta degli archivi correnti cartacei, 17 personal
                             computer, 16 stampanti, attrezzature ed arredi specifici.
                             Servizio Onoranze funebri - 3 carri funebri, 4 automobili, 2 furgoni, 1 carrello elevatore, 2 personal computer, 2 stampanti, 1 unità
                             backup, attrezzature e arredi specifici




                                                                                 69
Segue 2.5. – AREA 2: SERVIZI ALLA PERSONA - PROGRAMMA 5: ALTRI SERVIZI ALLA PERSONA

Entrate (euro in migliaia)
                                                                                                Previsione 2003                 Assestato al 31 agosto 2003
                                                                                           Correnti        Investimento         Correnti          Investimento
Entrate specifiche: Stato
                    Regione
                    Provincia
                   Unione Europea
                   Cassa DDPP-Credito Sportivo-Istituti Previdenza
                   Altri indebitamenti
                   Altre entrate (tributarie e altri trasferimenti)                           8                 622                4                  901
                                                                    TOTALE (A)                8                 622                                   901

                   Proventi dei servizi (entrate extratributarie)                           1.291                                1.286
                                                                      TOTALE (B)            1.291                                1.286

                                                                    TOTALE (A+B)            1.299               622              1.290                901


 Risorse provenienti o destinate ad altri programmi (quota risorse generali) (C)              -1                310                -8                 310

                                 Copertura complessiva delle spese (A + B+ C)               1.298              932               1.282              1.211

Impieghi (euro in migliaia)
                            Previsione 2003                                                                   Assestato al 31 agosto 2003
             Spesa corrente                 Investimento                   Totale                    Spesa corrente                  Investimento       Totale
    Consolidato           Sviluppo                                                          Consolidato           Sviluppo
 Importo      %      importo       %      importo      %                                 Importo      %      importo       %       Importo      %

    1.298       58,2                                   932          41,8    2.230          1.282      51%                               1.211   51%         2.493




                                                                                    70
Segue 2.5. – AREA 2: SERVIZI ALLA PERSONA - PROGRAMMA 5: ALTRI SERVIZI ALLA PERSONA



Stato di attuazione al 31.08.2003



                             Descrizione: Servizi demografici: anagrafe stato civile leva, elettorale – Progetti di semplificazione amministrativa

Finalità da conseguire (Investimenti – Erogazione di servizi di consumo)
          Assessore: Borsari
          I servizi demografici, hanno curato i seguenti interventi:
           iscrizione di 223 ragazzi alle liste di leva relativamente all'anno di nascita 1986
           precettazione alla visita di leva di n.254 ragazzi
           iscritte n. 1136 persone alle liste elettorali
           gestione di 1 Referendum
           iscrizione n. 1902 persone all'albo Giudici popolari
           rilascio n. 1564 Tessere elettorali
           rilasciate n.5335 Carte d'identità
           rilasciati n. 9338 certificati
           movimentate n.2059 pratiche per variazioni di residenza
           redatti n. 1107 atti di stato civile
           scannerizzati n. 27.000 cartellini Carte d'identità
           perfezionata la collocazione degli archivi anagrafici storici e correnti
           creazione di nuovi archivi, in linea con il Ministero dell'Interno, relativamente a italiani residenti all'estero.
           Costituzione del Comitato provinciale dei SS.DD. Sono stati convocati e si sono riuniti tutti i rappresentanti dei SS.DD. dei Comuni della provincia 3
              volte per autoformazione: I verbali sono stati inoltrati a tutti i sindaci della provincia e al Prefetto. Da tali incontri sta nascendo una costruttiva
              collaborazione tra Comuni e Prefettura.
           in collaborazione con ANUSCA , DeA e Prefettura è in corso una collaborazione per l'attivazione di Corsi Ministeriali.

         Settore A1 – Dirigente: Casarini




                                                                                  71
Segue 2.5. – AREA 2: SERVIZI ALLA PERSONA - PROGRAMMA 5: ALTRI SERVIZI ALLA PERSONA


                               Descrizione: Servizi diversi sul territorio e gestioni cimiteriali

Finalità da conseguire (Investimenti – Erogazione di servizi di consumo)
          Assessore: Setti
          E’ iniziata la costruzione della nuova Palazzina Servizi del Cimitero Urbano ed è stato approvato il progetto esecutivo per l’ampliamento del Cimitero di
          Santa Croce i cui lavori inizieranno a settembre.
          Settore A3 – Dirigente: Carboni



                               Descrizione: - Servizi generali e amministrativi nonchè gestione del servizio di Onoranze funebri

Finalità da conseguire (Investimenti – Erogazione di servizi di consumo)
          Assessore: Setti
          Le attività del Servizio si sono articolate in modo da realizzare l’obiettivo assegnato (sinteticamente espresso nella “capacità di erogare un servizio,
          moderno, , efficiente ed efficace, in grado di rispondere con prontezza, qualità, professionalità e costi contenuti alle esigenze dell’utenza”). È stato
          predisposto un nuovo modello di “commissione dell’Ordinanza”, subentrato nell’uso alle schede predisposte in passato. Più chiaro e articolato, il predetto
          espone attività e costi, in modo da dare subito all’utente informazione precisa e dettagliata del costo complessivo che si troverà a dover sostenere,
          mettendolo in condizioni di compiere immediatamente valutazioni e scelte alternative.
          Il rinnovo dei contratti stipulati, ha portato al contenimento dei costi di fornitura, con garanzie di copertura e di autofinanziamento del Servizio nel suo
          complesso. La qualità di prestazioni e forniture è stata mantenuta costantemente sotto controllo, con soddisfazione dell’utenza.
          Nel periodo considerato si sono sviluppate tutte le attività afferenti al Servizio secondo indirizzi ricevuti, svolgendo le funzioni di volta in volta richieste dai
          cittadini.
          Sono in particolare stati realizzati:
           N. 310 funerali completi (di cui n. 229 a Carpi e n. 81 al di fuori del territorio comunale), con la seguente distribuzione mensile (tra parentesi sono
          indicati i corrispondenti dati del 2002):
          Gennaio           54                (47)
          Febbraio          34                (37)
          Marzo             45                (37)
          Aprile            27                (49)
          Maggio            29                (42)
          Giugno            42                (53)
          Luglio            37                (36)
          Agosto            42                (31)



                                                                                        72
Segue 2.5. – AREA 2: SERVIZI ALLA PERSONA - PROGRAMMA 5: ALTRI SERVIZI ALLA PERSONA

       N. 85 trasporti per funerali svolti da altre agenzie tutti a Carpi (nessuno al di fuori del territorio comunale), con la seguente distribuzione mensile (tra
      parentesi sono indicati i corrispondenti dati del 2002):
      Gennaio         15                (11)
      Febbraio        10                ( 4)
      Marzo           12                ( 4)
      Aprile          9                 ( 6)
      Maggio          11                (12)
      Giugno          8                 ( 9)
      Luglio          8                 ( 4)
      Agosto          12                ( 3)

      Nel periodo considerato sono state emesse 60 fatture nei confronti dei relativi committenti, per un ammontare complessivo di Euro 13.539,65 e sono
      state predisposte n. 614 procedure di pagamento di fatture per forniture di cofani, fiori e lavori fototipografici, per un ammontare complessivo di Euro
      714.948,29.

      Si è analizzata la propria attività, anche con riguardo agli anni precedenti, con attenzione alle offerte e alle scelte dell’utenza per compiere uno studio
      approfondito e riarticolare le offerte in sede di rinnovo dei contratti.
      Si sono in particolare esaminati i dati quantitativi relativi alla articolazione dei servizi richiesti nei primi 8 mesi dell’anno 2003:
      a) vestizioni effettuate: 262 (stima anno 390)
      b) addobbi: 17 (stima anno 25)
      c) cofani in totale: 312 (stima anno 465)
      d) cofani più economici sul totale di quelli venduti: 200 (stima anno 300)
      e) cofani di qualità media sul totale di quelli venduti: 80 (stima anno 114)
      f) cofani più lussuosi sul totale di quelli venduti: 33 (stima anno 44)
      g) andamento ordinazioni di fiori - n. pezzi e costo medio di ciascun pezzo (in rapporto al valore complessivo pattuito per la fornitura):
          croce (previsti 10 /anno) -reali 7 al 31.8.03 –(anno 2002 n.11)
          cuscino extra (previsti 70 /anno) - reali 21 –(anno 2002 n. 31)
          cuscino super (previsti 100/anno) -reali 44 – (anno 2002 n. 40)
          cuscino di rose (previsti 10/anno) - reali 3 – (anno 2002 n. 8)
          copricassa extra (previsti 150/anno) -reali 78 – (anno 2002 n. 93)
          copricassa super (previsti 230/anno)- reali 151 –(anno 2002 n. 140)
          copricassa di rose (previsti 40/anno) -reali 7 –(anno 2002 n. 28)
          corona extra (previsti 10/anno) -reali 4 – (anno 2002 n. 28)
          cuore (previsti 10/anno) - reali 2 – (anno 2002 n. 3)
          mazzo di fiori (previsti 20/anno) - reali 9 – (anno 2002 n. 16)
          cesto super (previsti 200/anno) - reali 107 – (anno 2002 n. 109)




                                                                               73
Segue 2.5. – AREA 2: SERVIZI ALLA PERSONA - PROGRAMMA 5: ALTRI SERVIZI ALLA PERSONA

      h) andamento ordinazioni di manifesti e fotografie (distinguendo avvisi e ringraziamenti) – n. pezzi e costo medio di ciascun pezzo
         manifesti nel periodo: avvisi 251- ringr. 28- prezzi da capitolato-tot.€ 7,512,00
         ricordini nel periodo: 239-prezzi da capitolato-tot.€ 19.071
      i) trasporti per tumulazione nel cimitero urbano (stima anno 360) – periodo 241
      j) trasporti per tumulazione nei cimiteri frazionali (stima anno 120) – periodo 80
      k) trasporti per tumulazione fuori Comune (in provincia) (stima anno 36)- periodo 24
      l) trasporti per tumulazione fuori Comune (in regione) (stima anno 6) - periodo 4
      m) trasporti per tumulazione fuori Regione (stima anno 1) – periodo 1
      n) trasporti facoltativi : periodo 2003 n.48 – (periodo 2002 n. 56)
      o) trasporti di fiori: per/03 n. 45 - (per./02 n.50)
      p) funerali religiosi per/03 n.235 - (per./02 n.241)
      q) funerali con la banda per/03 n.24 - (per./02 n. 24)
      r) funerali con corteo - per./03 n.48 – (per./02 n. 43)
      s) funerali richiesti da utenti di diversa cultura – per./03 n.4 – (per./02 n. 4)
      t) cremazioni – per/03 n.51 - (per./02 n.45)
      u) casi di ritiro ceneri - per./03 n.28 – (per./02 n.24)
      v) iniezioni cavitarie – per/03 n.8 – (per./02 n.8)
      w) valvole per./03 n. 265 – (per./02 n. 253)
      x) durata media dei funerali 80 minuti

      E’ infine allo studio il nuovo regolamento, per la stesura del quale, il Servizio si è confrontato con altre realtà significative contigue, oltre a tenere conto
      delle norme attuali e delle esigenze specifiche della popolazione servita.

      Settore A10 – Dirigente: Bulgarelli




                                                                                  74
3.1. – AREA 3: SERVIZI ALLE IMPRESE - PROGRAMMA 1: PROMOZIONE ECONOMICO TERRITORIALE
Motivazione delle scelte      Si fa rimando al documento “Bilancio Preventivo 2003 – Piano degli Investimenti 2003 2004 2005 – Relazione del Sindaco”


                              Descrizione: Servizi generali e amministrativi del settore Economia. Gestione dello Sportello unico per le imprese. Interventi di
                              promozione economica del territorio e funzioni inerenti l’agricoltura, l’industria e l’artigianato.

Finalità da conseguire (Investimenti – Erogazione di servizi di consumo)
          Assessore: Allegretti
          Interventi       in - Studi e ricerche sui settori trainanti l’economia carpigiana: 7° osservatorio per il settore tessile abbigliamento, e sulla
          campo                 diversificazione produttiva (partendo dai dati del censimento e dagli elaborati prodotti dalle associazioni datoriali), interventi di
          economico             orientamento ai settori T/A e meccanico tramite l’iniziativa “Aziende aperte”, nonché eventi, convegni e seminari divulgativi e di
                                confronto sui temi;
                              - Iniziative promozionali (per i settori trainanti l’economia locale ed in campo eno-gastronomico) e di sostegno alle politiche
                                economiche e territoriali anche tramite erogazione di contributi per la promozione economica (a centri di servizio T/A , Consorzi
                                Fidi Artigianato/Industria/Agricoltura) ed interventi di promozione territoriale in ambito fieristico, la realizzazione di manifestazioni
                                a livello locale, nazionale e transnazionale, nonché la strutturazione di reti transnazionali (Acte);
                              - Sostegno e sviluppo per l’imprenditoria locale tramite contributi alla nuova imprenditoria;
                              - Proseguimento dell’attività di programmazione e concertazione in seno al Tavolo dell’economia e del Tessile abbigliamento;
                              - Potenziamento e qualificazione dello Sportello Unico Attività Produttive (SUAP), attività di consulenza alle imprese sulle
                                possibilità di finanziamento e sul percorso phasing out dell’Obiettivo 2.
          Interventi in tema - Realizzazione di un sistema di collegamento in rete fra enti locali e centri per l’impiego in funzione del raccordo domanda/offerta
          di mercato del        di lavoro;
          lavoro: azioni di - Programmazione e sviluppo delle politiche per il lavoro a livello locale con la Provincia di Modena;
          miglioramento       - Prosecuzione attività di osservatorio sulle dinamiche occupazionali, in convenzione con il Comune di Modena, per la redazione di
          del sistema e         una “lettera sull’occupazione”.
          delle politiche per
          il lavoro
          Settore A8 – Dirigente: Scappi




                                                                                   75
Segue 3.1. – AREA 3: SERVIZI ALLE IMPRESE - PROGRAMMA 1: PROMOZIONE ECONOMICO TERRITORIALE

                            Descrizione: Interventi di promozione economica del centro storico. Funzioni inerenti il commercio. Servizio Turismo e relativi
                            interventi di promozione. Gestione del mercato coperto.

Finalità da conseguire (Investimenti – Erogazione di servizi di consumo)
          Assessore: Rizzi
          Promozione         - Definizione modalità di raccordo pubblico/privato in relazione ad iniziative ed animazioni in occasione di specifici eventi e
          economica      del    ricorrenze cittadine;
          centro storico     - Definizione modalità di interazione e di mitigazione della tensione concorrenziale tra il centro storico e il Centro Commerciale
                                Integrato di prossima realizzazione.
                             - Progettazione di nuove forme di gestione-coordinamento e collaborazione fra ente locale, associazioni di categoria e specifiche
                                per la promozione del Centro Storico.
                             - Progettazione di interventi formativi per il commercio e l’artigianato di servizio.
          Pianificazione     - Interventi per il commercio su aree pubbliche sia in ambito regolamentare (norme e criteri sui procedimenti,
          commerciale           classificazione/regolamentazione dei mercati settimanali, normativa per posteggi Agricoltori) che organizzativo (fiera di maggio,
                                mercatino antiquariato);
                             - Interventi regolativi in ambito di Pubblici Esercizi sia in termini di criteri che di procedimento;
                             - Criteri per insediamento distributori di carburante;
                             - Definizione complessiva delle aree per l’esercizio del commercio su aree pubbliche;
                             - 4° Piano comunale di localizzazione punti vendita giornali e riviste;
                             - Regolamento del procedimento relativo agli esercizi di vicinato e forme speciali di vendita.
          Commercio          - Gestione delle erogazioni di contributi a favore di imprese commerciali nell’ambito della prevenzione della criminalità;
                             - Interventi di sostegno economico al settore, tramite Cooperativa di Garanzia fra Commercianti;
                             - Sviluppo del piano di valorizzazione commerciale in riferimento al centro storico;
                             - Presentazione progetti a sostegno del commercio su bandi L.R. 41 e L. 266
                             -   Intervento intersettoriale per tipologie standard di riferimento;
                             - Completamento della verifica della conformità alle norme vigenti dei distributori di carburante (nuova verifica in base al D.M.
                                31/10/2001 e Legge Regionale futura).




                                                                                76
Segue 3.1. – AREA 3: SERVIZI ALLE IMPRESE - PROGRAMMA 1: PROMOZIONE ECONOMICO TERRITORIALE

         Turismo             - Interventi di qualificazione della segnaletica turistica sia stradale che pedonale, nonché quella relativa al centro storico e ai
                               monumenti, attraverso il coinvolgimento di sponsor;
                           - Predisposizione di materiale, anche a valenza distrettuale, da distribuire nei punti informativi: mappe in diverse lingue, brochures,
                               calendario eventi;
                           - Nell’ambito del progetto “Incoming”, qualificazione della collaborazione con Modenatur e incentivazione degli interventi finanziati
                               dalla Provincia;
                           - Interventi a favore della ricettività; in ambito di ristorazione verifiche del rispetto del “menù turistico” concordato con i ristoratori e
                               focalizzazione di modalità attuative per “Circuito Agrituristico” o “turismo e della ristorazione rurale” di cui alla legge regionale
                               37/94;
                           - partecipazione (assieme ad altri soggetti) alle Fiere del Bit, Biteg e all’estero (es. RDA Colonia
                           - realizzazione di programmi di visita a Carpi e nei Comuni del Distretto , divisi anche per tematiche di prodotti da offrire ai
                               “clienti”, che prevedano la permanenza di uno o più giorni ;
                           - realizzazione di azioni di Direct marketing, di inserzioni sui media, di Educational Tour Scuole;
                           - realizzazione di attività di media relations;
         Settore A8 – Dirigente: Scappi


                             Descrizione: Servizio relazioni con l’Europa e internazionali, Progetto Giovani

Finalità da conseguire (Investimenti – Erogazione di servizi di consumo)
          Assessore: Borsari
          Relazioni      con - Predisposizione, nell’ambito del programma “Leonardo da Vinci 2000-2006 – collocamenti e scambi, di progetti di formazione in
          l’Europa         e    mobilità in uscita e in entrata per operatori della Pubblica Amministrazione ed esperti della Formazione Professionale presso enti
          internazionali        locali stranieri, tramite le reti esistenti (ACTE ARENA, ACCADEMIA);
                             - Progetto di formazione per 30 operatori ed esperti della Formazione professionale promosso in collaborazione con la Provincia di
                                Modena e il CFP attraverso la rete ACCADEMIA (gennaio/maggio 2003);
                             - Continuazione dell'attività di aggiornamento sulla rete civica dello spazio attivato nel corso dell'anno 200l destinato all'Europa.
                                Segnalazione di tutti i bandi aperti presso la UE, divisi per settore;
                             - Continuazione dell'attività di orientamento e consulenza da parte dell'Assessorato nei confronti degli altri Settori comunali sulle
                                opportunità di finanziamento comunitarie.




                                                                                  77
Segue 3.1. – AREA 3: SERVIZI ALLE IMPRESE - PROGRAMMA 1: PROMOZIONE ECONOMICO TERRITORIALE

         Progetto giovani -    III^ edizione del bando “Intergruppo” rivolto alle Scuole Secondarie di II^ e ai Centri/Enti di Formazione Professionale del territorio.
         in Europa             Categorie ammesse: 1) Gemellaggi ed accoglienza di gruppi provenienti da Scuole europee; 2) Realizzazione di iniziative relative
                               a temi europei in occasione della settimana dell’Europa (5-11 maggio 2003); 3) Realizzazione di moduli formativi relativi a
                               tematiche inerenti l’Europa; 4) Progetti di mobilità transnazionale in Europa;
                           - Continuazione dell’attività di coordinamento, informazione, orientamento e consulenza sui programmi comunitari da parte
                               dell’Assessorato nell’ambito dell’”Intergruppo” (gruppo di lavoro mensile che vede la partecipazione delle Scuole Secondarie di
                               II^, dei Centri/Enti di Formazione Professionale del territorio, di M.E.P. Italia, del Punto Europa e che promuove la realizzazione di
                               iniziative di carattere europeo, di progetti volti a sensibilizzare i giovani alle diversità culturali e linguistiche e all'approfondimento
                               delle tematiche comunitarie quali: moduli formativi articolati in seminari, laboratori, incontri con eurodeputati e viaggi/studio a
                               Bruxelles);
                           - Predisposizione, nell’ambito del programma “Leonardo da Vinci 2000-2006 – collocamenti e scambi”, di progetti di formazione in
                               mobilità in uscita e in entrata per studenti di Scuola Secondaria di II^, per giovani diplomati e laureati;
                           - Progetto di formazione iniziale in mobilità all’estero rivolto a 20 studenti delle classi IV delle Scuole Secondarie di II^ e a 2 docenti
                               accompagnatori nell’ambito del programma “Leonardo Da Vinci” (giugno-luglio 2003);
                           - Progetto di formazione professionale in mobilità all’estero rivolto a 20 giovani (diplomati e laureati da non più di 3 anni) nell’ambito
                               del programma “Leonardo Da Vinci” (settembre-dicembre 2003);
                           - Progetto di formazione professionale in mobilità in entrata rivolto a 5 giovani laureati tedeschi. Il collocamento avverrà presso enti
                               ed aziende di Carpi (primavera-estate 2003);
                           - Realizzazione della seconda edizione della “European Youth School” nell’ambito della “Festa dell’Europa” (maggio 2003);
                           - Continuazione delle attività seminariali del Punto Europa destinate alle Scuole di ogni ordine e grado di Carpi;
                           - Continuazione del Servizio Volontario Europeo (SVE) presso il Punto Europa, destinato a ragazze e ragazzi dai 18 ai 25 anni. Si
                               tratta della possibilità di operare in Enti e Associazioni di Volontariato in 31 Paesi diversi per un periodo dai 6 ai 12 mesi.
         Settore A8 – Dirigente: Scappi


Risorse    umane         da 11 operatori di ruolo
impiegare:

Risorse strumentali da       sede: Uffici e Sportello Unico delle imprese in via Manicardi, 34, mercato coperto in piazzale Bertesi
utilizzare:                  principali attrezzature: 19 personal computer di cui 1 portatile, 15 stampanti, 1 scanner, 3 macchine da scrivere, programma di
                             collegamento banche dati di altri enti (CCIAA), programmi specifici


Coerenza con il piano/i Indirizzi regionali di riferimento non ancora emanati.
regionale/i di settore:



                                                                                   78
Segue 3.1. – AREA 3: SERVIZI ALLE IMPRESE - PROGRAMMA 1: PROMOZIONE ECONOMICO TERRITORIALE

Entrate (euro in migliaia)
                                                                                               Previsione 2003                 Assestato al 31 agosto 2003
                                                                                          Correnti        Investimento         Correnti          Investimento
Entrate specifiche: Stato
                    Regione                                                                  5                                    5
                    Provincia
                   Unione Europea                                                           92                                    92
                   Cassa DDPP-Credito Sportivo-Istituti Previdenza
                   Altri indebitamenti
                   Altre entrate (tributarie e altri trasferimenti)                          68                                   70
                                                                    TOTALE (A)              165                                  167

                   Proventi dei servizi (entrate extratributarie)                           573                                  596
                                                                     TOTALE (B)             573                                  596

                                                                    TOTALE (A+B)            738                                  763


 Risorse provenienti o destinate ad altri programmi (quota risorse generali) (C)            824                88                827                    118

                                 Copertura complessiva delle spese (A + B+ C)              1.562               88               1.590                   118

Impieghi (euro in migliaia)
                            Previsione 2003                                                                  Assestato al 31 agosto 2003
             Spesa corrente                 Investimento                  Totale                    Spesa corrente                  Investimento          Totale
    Consolidato           Sviluppo                                                         Consolidato           Sviluppo
 Importo      %      importo       %      importo     %                                 Importo      %      importo       %       importo     %

    1.562       94,7                                     88         5,3    1.650          1.590      93%                               118         7%         1.708




                                                                                   79
Segue 3.1. – AREA 3: SERVIZI ALLE IMPRESE - PROGRAMMA 1: PROMOZIONE ECONOMICO TERRITORIALE

Stato di attuazione al 31.08.2003

                              Descrizione: Servizi generali e amministrativi del settore Economia. Gestione dello Sportello unico per le imprese. Interventi di
                              promozione economica del territorio e funzioni inerenti l’agricoltura, l’industria e l’artigianato.

Finalità da conseguire (Investimenti – Erogazione di servizi di consumo)
          Assessore: Allegretti
          Interventi     in - Nel mese di maggio è stato attribuito ad R.I. l’incarico per la realizzazione del 7° osservatorio per il settore tessile abbigliamento.
          campo                 Lo studio produrrà i primi risultati nell’autunno 2003, e sarà presentato nel mese di dicembre all’interno di un workshop che
          economico             affronterà i temi della diversificazione produttiva nel settore tessile abbigliamento moda. Inoltre si è proceduto ad attribuire un
                                incarico per la realizzazione di un progetto di fattibilità per una mostra itinerante sui temi dell atradizione distrettuale della
                                maglieria/abbigliamento nel distretto di Carpi.
                            - Nel mese di maggio è partita, con l’incontro con i docenti delle scuole medie inferiori e superiori del distretto oltrechè con i
                                funzionari delle associazioni di categoria, la pianificazione dell’intervento di orientamento ai settori T/A e meccanico denominata
                                “Aziende aperte”. Il progetto, che ha ottenuto un finanziamento dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi e dal Fondo Sociale
                                Europeo, è co-gestito da Carpiformazione e Ial Emilia Romagna verrà realizzato nell’autunno 2003 e si prevede coinvolgerà piu’
                                di 1000 studenti.
                            - Nel mese di luglio, nel corso di un convegno che ha visto la partecipazione di numerosi imprenditori del settore meccanico,
                                oltrechè referenti delle forze sociali, è stato presentato il manuale delle professioni “Lavorare nel meccanico” realizzato da
                                Comune di Carpi e Provincia di Modena. Il manuale è un utile strumento orientativo a supporto delle scelte professionali e
                                scolastiche ed è stato distribuito a tutti i soggetti che a diverso titolo si occupano di orientamento.
                            - E’ stato realizzato lo scorso 06/06/03 un convegno nazionale dal titolo “Tessilbio – opportunità e problematiche”. E’ importante
                                sottolioeare che il territorio carpigiano come sede del convegno è stato selezionato da Aiab in quanto potenzialmente in grado di
                                creare condizioni di sviluppo di micro filiere in grado di rispondere a produzioni eco sompatibili.
                            - In seguito al bando di concorso per l’erogazione di ore consulenza ad imprese neo-costituite sul territorio carpigiano, grazie
                                anche al contributo fornito dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi, è stato realizzato nel mese di marzo un incontro
                                pubblico, conla presenza della stampa, con gli imprenditori che hano partecipato all’iniziativa. L’incontro è stato un momento
                                importante per la raccolta di stimoli e suggerimenti per la prosecuzione dell’attività.
                            - In termini di promozione territoriale: nel mese di gennaio è stato siglato un accordo fra i Comuni che aderiscono alla strada dei
                                vini e dei saperi della bassa pianura modenese, denominata “Terre Piane”, per lo sviluppo di progetti enogastronomici congiunti.
                                Il contributo alla costituzione dell’associazione da parte dei Comuni della bassa modenese, fra cui quello di Carpi, è stato
                                fondamentale anche in vista del riconoscimento della strada, domanda presentata dall’Associazione nei mesi scorsi, da parte
                                della Regione Emilia Romagna; si è proceduto all’adesione del progetto E-doc – e-governmento nelle terre dei vini Doc
                                approvato dal dipartimento per l’innovazione e le tecnologie nell’ambito dell’attuaizon edel piano d’azione di e-government.
                                Titolare del progetto è il Comune di Greve in chianti, il Comune di Carpi, insieme ad altri territori delle città del vino, è partner del
                                progetto; è stata siglata una lettera di intenti fra i Comuni di Carpi, Borgovalsugana, Prato e Trento per promuovere, in
                                manifestazioni autoctone i rispettivi prodotti agroalimentari ; si è rinnovata la partecipazione a Bit Milano; della manifestazione
                                “Lambrusco Mio”.

                                                                                   80
Segue 3.1. – AREA 3: SERVIZI ALLE IMPRESE - PROGRAMMA 1: PROMOZIONE ECONOMICO TERRITORIALE

      Seguie Interventi -    Si è partecipato alla 57^ mostra mercato per l’agricoltura di montagna a Trento;
      in        campo -      Nell’ambito di iniziative promozionali sui temi dell’eno-gastronomia: si sono ospitati giornalisti nell’ambito si è realizzata la serata
      economico              calici di stelle per la promozione del vino lambrusco e dei prodotti tipici locali. Inoltre è stata rinnovata la sottoscrizione
                             all’Associazione Città del Vino.
                        - Sono stati erogati contributi per la promozione economica a Cofim “intervento nel settore delle PMI per abbattimento dei tassi di
                             interesse”; Atra – Agenti tessili riuniti in associazione per la realizzazione della mnifestazione “Idea filati – filati e tessuti in mostra
                             a Carpi”; a R&S Engineering per la realizzaione del secondo manuale “uso sicuro per le macchine della lavorazione legno”.
                        - E’ stata rinnovata la quota associative Acte – Associazioni comunità tessili europee e si è provveduto a partecipare all’Assemblea
                             generale di Biella. La compagine Italiana dell’Associazione ha provveduto ad incontrarsi a Carpi e a definire un ulteriore
                             strumento tecnico per lo sviluppo di progetti, congiunti, a livello nazionale.
                        - Prosegue l’attività di qualificazione dello Sportello Unico Attività Produttive (SUAP). Nel corso dei primi mesi dell’anno si è messo
                             a punto lo strumento della news letter “Suap news” che ha l’ambizione di raggiungere ed informare il pubblico di addetti ai lavori
                             sull eprincipali novità che investono le attività dello Suap.
                        - Sono in avanzata fase di realizzazione due SW operativi per l’implementazione della “gestione unitaria dei diritti istruttori” e della
                             “firma digitale” per l’inoltro delle domande in formato elettronico. Si è reso operativo il servizio di “protocollazione generale
                             decentrata” presso l’ufficio al fine di agevolare la presentazione delle domande.
                        - Nell’ambito del percorso phasing out dell’Obiettivo 2 si è entrati nella fase operativa per quanto riguarda i progetti di competenza
                             dell’Assessorato: “Progettazione e sviluppo della sezione economia della rete civica per l’offera di informazione al sistema
                             produttivo e per la promozione del territorio”, pagine che saranno in linea presumibilmente entro il mese di settembre, e “Studio di
                             fattibilità progettazione – estensione dell’offera di telecomunicazioni a band larga per le aree produttive”, che darà i suoi primi
                             risultati entro dicembre 2003..
                        - E’ proseguita l’attività di programmazione e concertazione in seno al Tavolo dell’economia e del Tessile
                        - Con la conferenza finale a Barcellona, nell’ambito del programma P.O., si è provveduto alla chiusura del progetto City Dona , di
                             cui il comune di Carpi era partner insieme a Guimaraes, ThurrocK e Terrassa. Si ricorda che il Comune di Carpi ha sviluppato i
                             temi sull’accesso all’informazione in un’ottica di P.O.
      Interventi in tema- E’ proseguito il lavoro di programmazione e sviluppo delle politiche per il lavoro a livello locale con la Provincia di Modena, in
      di mercato del         funzione soprattutto alla ricollocazione del Centro pe rl’impiego di Carpi e dello sviluppo del progetto per l’emersione del lavoro
      lavoro: azioni di      irregolare, con riferimento all’etnia cinese, in collaborazione con Carpiformazione
      miglioramento     - E’ proseguita anche l’attività di osservatorio sulle dinamiche occupazionali, in convenzione con il Comune di Modena, per la
      del sistema e          redazione di una “lettera sull’occupazione”.
                        - Si è provveduto ad erogare un contributo all’Associazione Del Monte per la realizzazione del rapporto 2003 sui temi del lavoro.
      delle politiche per
      il lavoro
      Settore A8 – Dirigente: Scappi




                                                                                81
Segue 3.1. – AREA 3: SERVIZI ALLE IMPRESE - PROGRAMMA 1: PROMOZIONE ECONOMICO TERRITORIALE


                             Descrizione: Interventi di promozione economica del centro storico. Funzioni inerenti il commercio. Servizio Turismo e relativi
                             interventi di promozione. Gestione del mercato coperto.

Finalità da conseguire (Investimenti – Erogazione di servizi di consumo)
          Assessore: Rizzi
          Promozione         - Per il raccordo pubblico/privato in relazione ad iniziative ed animazioni in occasione di specifici eventi e ricorrenze cittadine è
          economica      del    attiva una specifica funzione presso il settore turismo/commercio in centro storico. Il coinvolgimento della funzione è pieno per la
          centro storico        realizzazione delle principali manifestazioni che insistono sul centro storico.
                             - Fra le modalità di interazione e di mitigazione della tensione concorrenziale tra il centro storico e il Centro Commerciale Integrato
                                di prossima realizzazione sono state individuate: interventi di promozione, arredo urbano, ristrutturazione del centro storico, da
                                parte di pubblico, privato, associazionismo.
          Pianificazione     - E’ stato approvato il nuovo regolamento comunale dei mercati del giovedì e del sabato inpaizza Martiri. Sono stati fissati criteri
          commerciale           per la partecipazione alla fiera di maggio;
                             - Sono state fissate le tariffe peril servizio pubblico non di linea mediante autovetture da piazza ed è stato approvato il bando di
                                partecipazione al concorso pubblico per esami relativo all’assegnazione di 2 autoirzzazione per il servizio di noleggio da rimessa
                                con conducente co autovetture fino a 9 posti;
                             - E’ stato approntato l’intervento regolativo in ambito di Pubblici Esercizi sia in termini di criteri che di procedimento;
                             - Si è intrapreso il percorso di screening è preparazione di conferenza di servizi per l’apertura di una struttura di grandi dimensioni.
                             - E' stato definito il nuovo piano di turnazione e degli orari di apertura e chiusura dei distributori di carburante ed è stata emanata la
                                relativa ordinanza;
                             - È stato definito il percorso per l'applicazione delle nuove normative sui videogiochi, compresa la predisposizione della nuova
                                modulistica congiunta per le denunce di inizio attività dei videogiochi di tipo a-c e di tipo b;
                             - Revisione, adeguamento opredisposizione della nuova modulistica relativa alle istanze per insegne, targhe, tende, ecc. a seguito
                                dell'entrata in vigore del nuovo regolamento sui mezzi pubblicitari;
                             - E' stata definita la mappatura dell'area fiera con l'indiividuazione cartografica dei srvizi presenti (punti luce, acqua, servizi, ecc..)
                                al fine di razionalizzare la gestione degli spazi da destinare alle diverse attività (spettacolo viaggiante, manifestazioni varie e area
                                sosta) nonché la mappatura del rialzato di piazza Martiri sempre per razionalizzare la gestione degli spazi compresa
                                l'individuazione della corsia di emergenza per i mezzi di soccorso;
                             - E' iniziato il percorso di studio e verifica della nuova legge regionale sui publici esercizi, sulla predisposizione della nuova
                                modulistica e dei nuovi atti programmatici di questo importante settore economico (bozza di regolamento sul procedimento,
                                concertazione per l'emanazione delle nuove ordinanze sugli orari, conversione delle vecchie autorizzazioni, rapporti con l'AUSL
                                per la formulazione dei questionari finalizzati al rilascio delle nuove autorizzazioni sanitarie, sistema sanzionatorio, ecc….);
                             - E' iniziato il percorso per la predisposizione della bozza del piano di localizzazione dei punti vendita di giornali e riviste;
                             - E' iniziato il percorso per la predisposizione della bozza di regolamento sul procedimento per l'insediamento degli esercizi di
                                vicinato



                                                                                   82
Segue 3.1. – AREA 3: SERVIZI ALLE IMPRESE - PROGRAMMA 1: PROMOZIONE ECONOMICO TERRITORIALE


      Segue            -   E' iniziato il percorso per la predisposizione della bozza di regolamento dello spettacolo viaggiante
      Pianificazione   -   E' iniziato il percorso per la predisposizione della bozza di regolamento per il mercatino dell'antiquariato e per il nuovo mercato
      commerciale          alimentare di Via Ugo da Carpi;
      Commercio        -   Prosegue l’intervento a sostegno economico al settore, tramite Cooperativa di Garanzia fra Commercianti;
                       -   E’ stato erogato un contributo all’Associzione provinciale Federconsumatori per la realizzazione del progetto di un osservatorio
                           sui prezzi e sulla qualità dei servizi;
                       -   Inoltre, grazie all’atrribuzione di un incarico è possibile procedere alla revisione e ottimizzazion relative alle procedure Trade Win
                           di informatizzazione delle banche dati in materia di commercio e pubblici esercizi, servizi alla persona, concessioni fiere e
                           mercati;
                       -   Continua lo sviluppo del piano di valorizzazione commerciale in riferimento al centro storico approvato lo scorso anno dalla
                           Provincia di Modena;
                       -   Presentati a sostegno del commercio, con riferimento specifico al centro storico anche per mitigare la tensione concorrenziale tra
                           il centro storico e il Centro Commerciale Integrato di prossima realizzazione, su bandi L.R. 41/97 RER;
                       -    Intervento intersettoriale per tipologie standard di riferimento: con riferimento specifico al piano pubblicità e relativo regolamento;
                       -   Si è sviluppato un percorso di definizione procedurale fra gli ambiti di occupazione suolo pubblico e polizia amministrativa con
                           riferimento specifico alla concessione di licenze temporanee;
      Turismo          -   Prosegue il progetto volto alla realizzazione di Interventi di qualificazione della segnaletica turistica sia stradale che pedonale,
                           nonché quella relativa al centro storico e ai monumenti, attraverso il coinvolgimento di sponsor;
                       -   Prosegue la predisposizione di materiale, anche a valenza distrettuale, da distribuire nei punti informativi: mappe in diverse
                           lingue, brochures, calendario eventi;
                       -   Maggiormente qualificato l’ambito di collaborazione con Modenatur in seguito alla consegna del rapporto semestrale e con
                           incontri mensili di verifica e programmazione ;
                       -   E’ iniziata l’attività di preparazione progetti da presentare sulla legge 7 per il turismo, progetti che riguarderanno: l’attività e la
                           gestione dello Sportello Informaturismo ; la promozione e la comunicazione (Immagine coordinata del distretto). Si tratta di
                           Progetti concertati con i Comuni dell’Associazione Intercomunale di Campogalliano,Carpi,Novi e Soliera.
                       -   Si è partecipato (assieme ad altri servizi/settori del Comune e soggetti pubblico privati esterni) alle Fiere Bit, Biteg, Fiera agr. di
                           Trento, Expò di Borgovalsugana e all’estero (RDA Colonia).
                       -   Sono stati realizzati programmi di visita a Carpi e nei Comuni del Distretto , divisi anche per tematiche di prodotti da offrire ai
                           “clienti”, che prevedano la permanenza di uno o più giorni ;
                       -   Si sono realizzate azioni di Direct marketing per le scuole, di inserzioni sui media, di Educational Tour per Balsamica e per
                           svedesi;
                       -   Si sono realizzate attività di media relations;
                       -   E’ stata avviata la predisposizione di una brochure istituzionale intersettioriale, oltreche di un video che promuova il distretto.




                                                                             83
Segue 3.1. – AREA 3: SERVIZI ALLE IMPRESE - PROGRAMMA 1: PROMOZIONE ECONOMICO TERRITORIALE


      Segue Turismo    -   Si è sviluppata un’attività di progettazione, in collaborazione con Modenatur, relativamente ad iniziative promozionali sul turismo
                           scolatico : incontri di formazione per insegnanti, concorso sulla memoria, sito web scuole, itinerari e laboratori specifici,
                           questionari per monitoraggio interesse, ecc.
                       -   Prosegue l’attività per l’apertura festiva , da parte del gruppo di volontari dello Sportello Informaturismo e alla loro collaborazione
                           a fiere nazionali.
                       -   Sono state implementate le pagine sul turismo della Rete Civica con altri materiali informativi e con la traduzione completa dei
                           testi anche in lingua tedesca.
                       -   E’ iniziata, congiuntamente ai Comuni del distretto, la riflessione in merito a nuove attività di Comunicazione coordinata e mkt a
                           supporto dell’attività e degli interventi di promozione turistica del territorio.

      Settore A8 – Dirigente: Scappi




                                                                             84
Segue 3.1. – AREA 3: SERVIZI ALLE IMPRESE - PROGRAMMA 1: PROMOZIONE ECONOMICO TERRITORIALE

                              Descrizione: Servizio relazioni con l’Europa e internazionali, Progetto Giovani

Finalità da conseguire (Investimenti – Erogazione di servizi di consumo)
          Assessore: Borsari
          Relazioni      con - Nell’ambito del programma Leonardo da Vinci Mobilità formazione formatori si è realizzato il collocamento e lo scambio di 30
          l’Europa         e      operatori ed esperti d’orientamento. Il progetto promosso in collaborazione con la Provincia di Modena e Carpiformazione viene
          internazionali          svilupparto grazie alla rete europea ACCADEMIA ;
                             - Proseguimento dell'attività di aggiornamento sulla rete civica dello spazio attivato nel corso dell'anno 200l destinato all'Europa.
                                  Segnalazione di tutti i bandi aperti presso la UE, divisi per settore;
                             - Proseguimento dell'attività di orientamento e consulenza da parte dell'Assessorato nei confronti degli altri Settori comunali sulle
                                  opportunità di finanziamento comunitarie.
          Progetto giovani - E’ proseguito il monitoraggio della III^ edizione del bando “Intergruppo” rivolto alle Scuole Secondarie di II^ e ai Centri/Enti di
          in Europa               Formazione Professionale del territorio.
                             - E’ stato presentato un progetto nell’ambito del programma Phare per lo sviluppo della terza edizione della Eys;
                             - E’ proseguita l’attività di coordinamento, informazione, orientamento e consulenza sui programmi comunitari da parte
                                  dell’Assessorato nell’ambito dell’”Intergruppo” (gruppo di lavoro mensile che vede la partecipazione delle Scuole Secondarie di
                                  II^, dei Centri/Enti di Formazione Professionale del territorio, di M.E.P. Italia, del Punto Europa);
                             - Sono stati predisposti progetti da presentare al bando della Fondazione Cassa di Risparmio per il sostegno alla mobilità dei
                                  giovani in formazione iniziale, diplomati e laureati, lavoratoriin entrata e uscita dal paese;
                             - Si è programmato e realizzato il primo progetto di formazione iniziale in mobilità in Irlanda rivolto a 20 studenti delle classi IV delle
                                  Scuole Secondarie di II^. I ragazzi, in rappresentanza di tutti gli istituti superiori cittadini sono stati selezionati dai docenti delle
                                  scuole stesse e accompagnati da 2 tutor. Il percorso della è terminato a giugno scorso;
                             - Si è proceduto, nell’ambito del programma “Leonardo Da Vinci, alla selezione di 20 giovani (diplomati e laureati da non più di 3
                                  anni)” per una esperienza di stage in Europa che svilupperà dal prossimo settembre;
                             - Si è realizzato il progetto di formazione professionale di mobilità in entrata rivolto a 3 giovani laureati tedeschi. Il collocamento è
                                  avvenuto, la scorsa primavera, presso aziende del territorio Carpigiano e modenese;
                             - Si è proceduto alla pianificazione di dettaglio della seconda edizione della “European Youth School” nell’ambito della “Festa
                                  dell’Europa” (maggio 2003) e alla realizzazione della stessa. L’evento ha riguardato circa 60 ragazzi provenienti dalle Università
                                  di tutta Europa e circa 20 ragazzi italiani, prevalentemente frequentanti istituzioni scolastiche e universitarie regionali. La
                                  settimana è stata caratterizzata da interventi qualificati da parte di accademici europei sui seguenti temi: stabilità
                                  macroeconomica e patto di stabilità, mercato unico, competizione e liberalizzazione dei settori industriali, allargamento
                                  dell’Unione europea e politiche nel Mediterraneo, Riforme istituzionale eCostituzione europea.
                             - Proseguimento: delle attività seminariali del Punto Europa destinate alle Scuole di ogni ordine e grado di Carpii e dell’attività di
                                  consulenza al fine dell’attivazione di progetti per il Servizio Volontario Europeo (SVE) presso il Punto Europa, destinato a ragazze
                                  e ragazzi dai 18 ai 25 anni. Si tratta della possibilità di operare in Enti e Associazioni di Volontariato in 31 Paesi diversi per un
                                  periodo dai 6 ai 12 mesi.
          Settore A8 – Dirigente: Scappi


                                                                                    85
3.2. – AREA 3: SERVIZI ALLE IMPRESE - PROGRAMMA 2: FORMAZIONE PROFESSIONALE
Motivazione delle scelte     Si fa rimando al documento “Bilancio Preventivo 2003 – Piano degli Investimenti 2003 2004 2005 – Relazione del Sindaco”


                             Descrizione: Centro formazione professionale (CFP)

Finalità da conseguire (Investimenti – Erogazione di servizi di consumo)
          Assessore: Allegretti
          - Promozione lavoro estivo guidato, educazione per adulti (lingue e informatica), integrazione Università in raccordo con Carpiformazione e R&S;
          - Partecipazione al tavolo provinciale sulla formazione professionale;
          - Promozione di attività, corsi di formazione professionale e azioni di sistema per il tessile abbigliamento. Realizzazione di convegni/seminari sui temi
              della formazione professionale.
          Settore A8 - Dirigente: Scappi


Risorse    umane         da 6 operatori
impiegare:

Risorse strumentali da       Uffici in via Nuova Ponente; attrezzature: 1 personal computer e 1 router
utilizzare:




                                                                                 86
Segue 3.2. – AREA 3: SERVIZI ALLE IMPRESE - PROGRAMMA 2: FORMAZIONE PROFESSIONALE

Entrate (euro in migliaia)
                                                                                               Previsione 2003                Assestato al 31 agosto 2003
                                                                                          Correnti        Investimento        Correnti          Investimento
Entrate specifiche: Stato
                    Regione                                                                 190                                 190
                    Provincia
                   Unione Europea
                   Cassa DDPP-Credito Sportivo-Istituti Previdenza
                   Altri indebitamenti
                   Altre entrate (tributarie e altri trasferimenti)
                                                                    TOTALE (A)              190                                 190

                   Proventi dei servizi (entrate extratributarie)                           190                                 190
                                                                     TOTALE (B)             190                                 190

                                                                    TOTALE (A+B)            380                                 380


 Risorse provenienti o destinate ad altri programmi (quota risorse generali) (C)            21                                   31

                                 Copertura complessiva delle spese (A + B+ C)              401                                  411

Impieghi (euro in migliaia)
                            Previsione 2003                                                                  Assestato al 31 agosto 2003
             Spesa corrente                 Investimento                  Totale                   Spesa corrente                  Investimento       Totale
    Consolidato           Sviluppo                                                         Consolidato          Sviluppo
 Importo      %      importo       %      importo     %                                 Importo      %      importo      %       importo      %

      401        100                                                         401            411     100%                                                  411




                                                                                   87
Segue 3.2. – AREA 3: SERVIZI ALLE IMPRESE - PROGRAMMA 2: FORMAZIONE PROFESSIONALE


Stato di attuazione al 31.08.2003


                              Descrizione: Centro formazione professionale (CFP)

Finalità da conseguire (Investimenti – Erogazione di servizi di consumo)
          Assessore: Allegretti
          - E’ stato promosso e realizzato, anche presso il Comune di Carpi, il lavoro estivo guidato. In Comune il Leg ha visto il coinvolgimento di tutti i settori
              ed il collocamento di 40 ragazzi frequentatni il terzo ed il quarto anno degli istituti superiori del distretto.
          - Attraverso Carpiformazione srl sono stati presentati progetti per: aziende aperte, integrazione dei saperi per il successo educativo delle allieve
              percorso moda nell’ambito del nof, percorsi in alternanza allievi quarto e quinto anno istituti superiori, percorsi di formazione superiore per tecnico di
              campionario di maglieria, modellista e assistano marketing manager, percorsi per lavoratori di marketing e ict, aggiornamento tecnico per lavoratori
              del comparto tessile abbigliamento, moduli formativi per donne straniere, formazione per soggetti svantaggiati, progetto a sostegno dei distretti
              industriali, eda adulti,progetto di diffusione di una cultura organizzativa e gestionale per il miglioramento della qualità dei servizi per la P.A., progetto
              di cooperazione internazionale, scambio di esperienza per formatori del t/a, collocamento per operatori della P.A..
          - E’ proseguito il contatto con l’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia per lo sviluppo del percorso in chimiica ad indirizzo tessile e macchine
              per la lavorazione del legno in raccordo con Carpiformazione e R&S;
          - E’ proseguita la partecipazione al tavolo provinciale sulla formazione professionale;
          Settore A8 - Dirigente: Scappi




                                                                                    88
4.1. – AREA 4: SERVIZI DI SUPPORTO - PROGRAMMA 1: PATRIMONIO
Motivazione delle scelte      Si fa rimando al documento “Bilancio Preventivo 2003 – Piano degli Investimenti 2003 2004 2005 – Relazione del Sindaco”


                              Descrizione: Servizi generali e amministrativi del settore Lavori pubblici e servizio espropri, appalti, contratti. Interventi di
                              manutenzione del patrimonio immobiliare. Gestione amministrativa del patrimonio immobiliare e dei locali in affitto/comodato.
                              Gestione delle relazioni e degli assolvimenti connessi all’utilizzo di terzi.


Finalità da conseguire (Investimenti – Erogazione di servizi di consumo)
          Assessore: Setti
          - Il servizio dovrà garantire l’attuazione degli interventi previsti nel Piano Triennale degli investimenti 2003/2005; tra questi gli interventi più significativi
              sono la manutenzione straordinaria della struttura protetta di via Falloppia e l’ampliamento della scuola elementare “Rodari” ;
          - Sarà garantita la manutenzione ordinaria attraverso un corretto utilizzo del personale interno e di risorse esterne (appalti di lavori e servizi);
          - In attesa di rientrare nella sede di Via Watt verrà diminuito il numero degli immobili in affitto destinati a squadre e mezzi operativi;
          - A seguito del lavoro dello scorso anno sarà portata a termine la revisione delle procedure per la gestione dell’inventario dei beni immobili;
          - Nel 2003 , dopo la fase preparatoria dello scorso anno , si svilupperà il progetto di alienazione dei vincoli Pluriennali sulle aree PEEP e PIP la cui
              attivazione è stata affidata ad una società di consulenza;
          - Prosegue il piano di dismissione degli immobili di proprietà comunali non funzionali alle finalità dell’Ente;
          - Sarà focalizzato il controllo sugli immobili di pubblica proprietà affidati in gestione ad associazioni o soggetti diversi;
          - Sarà riorganizzato il servizio di Sicurezza e Prevenzione.
          Settore A3 - Dirigente: Carboni




                                                                                     89
Segue 4.1. – AREA 4: SERVIZI DI SUPPORTO - PROGRAMMA 1: PATRIMONIO

                             Descrizione: Gestione delle spese generali di struttura (utenze e manutenzioni di attrezzature/mobili/arredi) connesse al
                             funzionamento dei fabbricati ad uso diversificato, quali le sedi di uffici come in corso A. Pio, in via Peruzzi, nel fabbricato ex Po, in
                             quello di via Carducci e di via Meloni, nonché le strutture con pluralità di servizi come per il De Amicis, il Biondo e Castelvecchio (sc.
                             Elem. Fanti).

Finalità da conseguire (Investimenti – Erogazione di servizi di consumo)
          Assessore: Allegretti
          Si fa rimando a quanto riportato al successivo programma 4.2. Bilancio - punti “Controllo di gestione” e “Servizio di Provveditorato”.
          Settore S2 - Dirigente: Mantovani


                             Descrizione: Interventi di restauro, conservazione e manutenzione straordinaria patrimonio storico-artistico.

Finalità da conseguire (Investimenti)
          Assessore: Rizzi
           - Realizzazione delle progettazioni da parte di professionisti esterni degli interventi di restauro Castello dei Pio Ala centrale da destinarsi a sistema
             museale ed espositivo, sulle linee indicate dal Gruppo di Studio incaricato dal Settore Cultura per la redazione di un piano di valorizzazione del
             Palazzo, utile a utilizzare al meglio le potenzialità sia come sede dei servizi museali che come attrattiva turistica, mentre i lavori presumibilmente
             potranno essere realizzati nel triennio 2003-2005.
          - Manutenzione straordinaria Museo al Deportato da progettare e realizzare nell’anno 2003 in cui si dovrà verificare la possibilità di ottenere un Book-
             Shop utile al circuito museale stesso.
          - Realizzazione della progettazione di un deposito a seguito dell'adeguamento locali sottotetto dell'ex Palestra "La Patria" nel Castello dei Pio con la
             realizzazione dei lavori entro il 2003.
          - Completamento della ristrutturazione Palazzo Scacchetti: con parte degli arredi nell’anno 2003 che seguirà immediatamente la conclusione dei lavori
             di miglioramento sismico finanziati dalla regione.
          - Adeguamento impianti antincendio sede di Via Manicardi secondo le nuove indicazioni dell'AIMAG , nell’anno 2004.
          - Progettazione di un intervento di ristrutturazione impiantistica per il condizionamento e conseguente rifacimento infissi e servizi igienici nella sede di
             Via Manicardi n. 39 e Via Tre Febbraio, da realizzare negli anni 2004-2005.
          - Progettazione e realizzazione di un intervento di manutenzione straordinaria nella Casa Via Rovighi e Sinagoga: museo ebraico, nell’anno 2005.
          - Realizzazione di un intervento di manutenzione delle aiuole situate in Piazza Martiri con la predisposizione di impianti tecnologici esterni per
             manifestazioni in Castello nell’anno 2005.
           - Conclusione degli interventi di miglioramento sismico (seconda fase sisma 1986 e sisma 2000) nei seguenti immobili comunali: Teatro, Palazzo
             Scacchetti, Chiesa e Cimitero urbano, chiesa di San Nicolò, Castello dei Pio e Torrione degli Spagnoli (corpo basso), ex Sinagoga




                                                                                  90
Segue 4.1. – AREA 4: SERVIZI DI SUPPORTO - PROGRAMMA 1: PATRIMONIO

         -   Conclusione dell’intervento di miglioramento sismico dell’edificio denominato “Castelvecchio” per conto del Ministero dei LL. PP. e completamento
             per il riadeguamento impiantistico dell'intero edificio per il suo riutilizzo a sede scolastica;
         - Ultimazione di alcuni interventi di restauro nel Castello dei Pio come:
             - Restauro Appartamento Nobile destinato a museo civico;
             - Consolidamento strutturale del Torrione degli Spagnoli eseguito dal Provveditorato Opere Pubbliche in cui continua l’attività di gestione del
                 cantiere da parte del Settore A4 che attualmente è fermo a seguito del fallimento dell'Impresa per cui si dovrà redigere una nuova progettazione
                 utile alla riassegnazione dei lavori di completamento necessari.
         - Sistemazione dell’area verde della nuova struttura per anziani (RSA);
         - Conclusione dei lavori di adeguamento degli impianti elettrici e di sicurezza nei locali del Ced, in cui sono installate le principali attrezzature
             informatiche del Comune;
          - Realizzazione dei lavori di manutenzione straordinaria ed adeguamento alle norme di sicurezza dell’edificio della Pretura in Viale Carducci.
         Settore A4 - Dirigente: Gnoli


Risorse    umane        da Dirigente Gnoli: 12 operatori di ruolo
impiegare:                 Dirigente Carboni: 23 operatori di ruolo di cui 1 part time a 18 ore e 1 part time a 30 ore

Risorse strumentali da sede - Dirigente Carboni: Uffici via Manicardi 39 e Contratti in via Meloni di Quartirolo 14; magazzini via Watt
utilizzare:                   Dirigente Gnoli: : Uffici in Via S. Manicardi 39 secondo piano
                       principali attrezzature – dotazione uffici Dirigente Carboni 18 personal computer, 1 plotter, 2 scanner, 15 stampanti, altre attrezzature
                       informatiche, 3 macchine fotografiche di cui 1 digitale, 2 macchine da scrivere, 1 macchina bollatrice, 2 fotocopiatrici, 1 fax,
                       attrezzature e arredi specifici per ufficio
                       Dirigente Gnoli: dotazione uffici 11 personal computer, 1 Modem, 1 plotter, 2 scanner, 6 stampanti, altre attrezzature informatiche, 2
                       apparecchi fotografici, 6 radio telefoni.
                       Dirigente Carboni - dotazione attrezzature e macchine operatrici: 1 betoniera, 1 montacarichi, 2 ponteggi (h=20 m. e h=5 m), 4 scale,
                       2 dispositivi anticaduta, 2 igrometri, 2 rilevatori di perdite (per gas e per acqua), altre apparecchiature ed utensili specifici
                       Dirigente Carboni - automezzi: 1 autocarro Fiat IVECO, 2 Fiat Ducato, 1 motocarro Poker, 1 Apecar con idropulitrice, 2 Fiat Panda e
                       1 ciclomotore Piaggio




                                                                                 91
Segue   4.1. – AREA 4: SERVIZI DI SUPPORTO - PROGRAMMA 1: PATRIMONIO

Entrate (euro in migliaia)
                                                                                               Previsione 2003                 Assestato al 31 agosto 2003
                                                                                          Correnti        Investimento         Correnti          Investimento
Entrate specifiche: Stato
                    Regione                                                                                    726                                    726
                    Provincia
                   Unione Europea
                   Cassa DDPP-Credito Sportivo-Istituti Previdenza
                   Altri indebitamenti
                   Altre entrate (tributarie e altri trasferimenti)                                          10.074                                 9.710
                                                                    TOTALE (A)                               10.800                                10.436

                   Proventi dei servizi (entrate extratributarie)                          1.746                                1.805
                                                                     TOTALE (B)            1.746                                1805

                                                                    TOTALE (A+B)           1.746             10.800              1805              10.436


 Risorse provenienti o destinate ad altri programmi (quota risorse generali) (C)           4.776             -5.875             4.940                -4.871

                                 Copertura complessiva delle spese (A + B+ C)              6.522             4.925              6.745              5.565

Impieghi (euro in migliaia)
                            Previsione 2003                                                                  Assestato al 31 agosto 2003
             Spesa corrente                 Investimento                  Totale                    Spesa corrente                  Investimento      Totale
    Consolidato           Sviluppo                                                         Consolidato           Sviluppo
 Importo      %      importo       %      importo     %                                 Importo      %      importo       %       Importo     %

    6.522         57                                 4.925           43   11.447          6.745      55%                            5.565      45%       12.310




                                                                                   92
Segue   4.1. – AREA 4: SERVIZI DI SUPPORTO - PROGRAMMA 1: PATRIMONIO


Stato di attuazione al 31.08.2003


                              Descrizione: Servizi generali e amministrativi del settore Lavori pubblici e servizio espropri, appalti, contratti. Interventi di
                              manutenzione del patrimonio immobiliare. Gestione amministrativa del patrimonio immobiliare e dei locali in affitto/comodato.
                              Gestione delle relazioni e degli assolvimenti connessi all’utilizzo di terzi.


Finalità da conseguire (Investimenti – Erogazione di servizi di consumo)
          Assessore: Setti
          Il Servizio sta rispettando l’attuazione degli interventi infrastrutturali previsti dal Piano Triennale degli Investimenti 2003/2005 : in particolare si evidenzia
          che sono in corso di realizzazione l’ampliamento della scuola elementare “G. Rodari” e la manutenzione straordinaria della struttura protetta per anziani
          di Via Falloppia .
          E’ stata garantita la manutenzione ordinaria degli edifici comunali compatibilmente con le risorse disponibili ; si segnala che è stato richiesto un ulteriore
          stanziamento di fondi .
          E’ in avanzata fase di sviluppo il progetto di eliminazione dei vincoli pluriennali sulle aree PEP e PIP .
          E’ stato approvato dal Consiglio comunale un piano di dismissione degli immobili comunali non funzionali alle attività dell’Ente.
          Settore A3 - Dirigente: Carboni



                              Descrizione: Gestione delle spese generali di struttura (utenze e manutenzioni di attrezzature/mobili/arredi) connesse al
                              funzionamento dei fabbricati ad uso diversificato, quali le sedi di uffici come in corso A. Pio, in via Peruzzi, nel fabbricato ex Po, in
                              quello di via Carducci e di via Meloni, nonché le strutture con pluralità di servizi come per il De Amicis, il Biondo e Castelvecchio (sc.
                              Elem. Fanti).


Finalità da conseguire (Investimenti – Erogazione di servizi di consumo)
          Assessore: Allegretti
          Si fa rimando a quanto riportato al successivo programma 4.2. Bilancio - punti “Controllo di gestione” e “Servizio di Provveditorato”.
          Settore S2 - Dirigente: Mantovani




                                                                                     93
Segue   4.1. – AREA 4: SERVIZI DI SUPPORTO - PROGRAMMA 1: PATRIMONIO


                              Descrizione: Interventi di restauro, conservazione e manutenzione straordinaria patrimonio storico-artistico.

Finalità da conseguire (Investimenti)
          Assessore: Rizzi
          - Sulla base del piano di valorizzazione di Palazzo Pio a firma del Prof. Gherpelli, abbiamo attivato la progettazione dei nuovi servizi museali e, con la
              Soprintendenza, abbiamo ipotizzato i nuovi collegamenti verticali nell’ala nord dell’edificio. Sulla base di tutto ciò, il gruppo di lavoro dell’Arch. Natalini
              sta redigendo il progetto definitivo che sarà predisposto entro il mese di settembre.
          - Sono state realizzato, approvate e sono in corso di assegnazione le opere di manutenzione previste al Museo al Deportato.
          - Sono in corso di eleaborazione le progettazioni impiantistiche per la realizzazione di un deposito nei locali sottotetto dell’ex Palestra La Patria nel
              Castello. Tale progettazione verrà completata nel corso del corrente anno, mentre le opere verranno eseguite nel 2004, come previsto nella
              variazione di bilancio recentemente approvata.
          - Sono stati ultimati tutti gli interventi di miglioramento sismico negli edifici comunali, come previsto nella nostra programmazione e nei piani regionali.
          Settore A4 - Dirigente: Gnoli




                                                                                     94
4.2. – AREA 4: SERVIZI DI SUPPORTO - PROGRAMMA 2: BILANCIO
Motivazione delle scelte      Si fa rimando al documento “Bilancio Preventivo 2003 – Piano degli Investimenti 2003 2004 2005 – Relazione del Sindaco”


                              Descrizione: Servizio tributario e tariffe. Servizi finanziari e contabili inerenti la gestione del bilancio, la gestione fiscale e il
                              reperimento di finanziamenti di parte capitale. Servizio controllo di gestione. Servizio economale e di provveditorato, inclusa la
                              gestione di specifica squadra operativa.

Finalità da conseguire (Investimenti – Erogazione di servizi di consumo)
          Assessore: Allegretti
          Bilancio          Nell’area della gestione delle risorse finanziarie è necessario porre in essere ogni azione e intervento finalizzati a una gestione degli
                            adempimenti amministrativi e contabili e degli approvvigionamenti di risorse volti ad agevolare l’attività degli altri servizi, nel rispetto
                            delle disposizioni e secondo criteri di economicità.
                            Per il raggiungimento di questo obiettivo i servizi devono operare:
                            1. Migliorando la gestione contabile interna;
                            3. Continuando nel monitoraggio dei flussi finanziari, sia ai fini del rispetto del Patto di stabilità sia per un controllo sulle giacenze di
                                 cassa;
                            4. perfezionando l’analisi e la valutazione dei dati gestionali al fine di produrre elaborati di supporto nella definizione delle scelte
                                 politico/gestionali.
                            Nell’ambito delle opportunità offerte dalle disposizioni vigenti e operando secondo criteri di efficacia, si svolgerà ogni azione volta al
                            contenimento delle spese, come ad es. il ricorso a strumenti finanziari derivati o l’adesione alle convenzioni Consip, nonché alla
                            realizzazione delle entrate, sia in termini di competenza sia di cassa.
                            Inoltre si dovrà continuare a conseguire importanti obiettivi di mantenimento relativi alle attività ricorrenti, quali la compilazione dei
                            bilanci preventivo e consuntivo, la costruzione e gestione del Peg, le certificazioni e i rendiconti, le dichiarazioni ed altri adempimenti
                            da svolgere entro prefissate scadenze, il cui rispetto risulta fondamentale sia per il corretto funzionamento della “azienda Comune”,
                            sia per assolvere ad adempimenti normativi con carattere sanzionatorio, nonché per migliorare l’immagine esterna dell’Ente.
          Tributi           I vincoli posti dalla Finanziaria 2003, che riducono sostanzialmente l’autonomia fiscale, paiono in sostanziale contraddizione rispetto
                            alla possibilità prevista dalla normativa di condonare i tributi locali.
                            In questo contesto occorre recuperare efficacia attraverso l’esercizio della propria autonomia impositiva quale unico strumento in
                            grado di garantire, nei livelli reali, l’offerta dei servizi ai cittadini.
                            E’ per questo che assume particolare rilevanza l’obiettivo di proseguire nella lotta all’elusione dei tributi comunali al fine di ampliare la
                            base imponibile nel principio di far pagare tutti per contenere il più possibile le aliquote d’imposta, rimaste le uniche leve su cui poter
                            agire.




                                                                                   95
Segue   4.2. – AREA 4: SERVIZI DI SUPPORTO - PROGRAMMA 2: BILANCIO

         Segue Tributi      Occorre pure sviluppare la capacità di analisi e controllo al fine del contenimento dei costi, adottando forme gestionali innovative e
                            cercando sinergie con altri enti, per riappropriarsi appieno del controllo dei tributi gestiti.
                            Fondamentale resta l’attenzione nei confronti del cittadino semplificando la comunicazione e rendendo più immediata e comprensibile
                            la risposta all’utente, sviluppando forme di pagamento più agevoli (avvalendosi delle possibilità offerte dall’innovazione tecnologica e
                            dalle novità normative in materia).
         Settore S2 - Dirigente: Mantovani


Risorse    umane         da Bilancio: 10 operatori di ruolo
impiegare:                  Controllo di gestione: 2 operatori (di cui un contratto a tempo determinato)
                            Tributi: 7 operatori di ruolo
                            Servizio di Provveditorato: 15 operatori di ruolo


Risorse strumentali da       sede: Uffici via Peruzzi 2 secondo piano – Magazzino Economato in Via Watt, 2
utilizzare:                  Principali attrezzature: Tributi: 11 personal computer e 9 stampanti;
                             Altri servizi: Uffici 26 personal computer, 16 stampanti, 1 scanner, 1 microfilmatrice, 1 videotel e 1 fotocopiatrice 2 macchine da
                             scrivere e 1 telefax
                             Squadra economale: 1 Fiat Ducato, 1 Fiat Ducato Maxi 18Q D, 1 Fiat Talento B a metano, 1 Fiat 50 NC-C, 1 Muletto Merlo, 1 scala
                             mobile per traslochi, attrezzature e utensili specifici




                                                                                 96
Segue   4.2. – AREA 4: SERVIZI DI SUPPORTO - PROGRAMMA 2: BILANCIO

Entrate (euro in migliaia)
                                                                                               Previsione 2003                 Assestato al 31 agosto 2003
                                                                                          Correnti        Investimento         Correnti          Investimento
Entrate specifiche: Stato                                                                  440                 30                786                  37
                    Regione
                    Provincia
                   Unione Europea
                   Cassa DDPP-Credito Sportivo-Istituti Previdenza
                   Altri indebitamenti                                                                        7.500                                 7.500
                   Altre entrate (tributarie e altri trasferimenti)
                                                                    TOTALE (A)              440               7.530               786               7.537

                   Proventi dei servizi (entrate extratributarie)                          1.184                                 1.277
                                                                     TOTALE (B)            1.184                                 1.277

                                                                    TOTALE (A+B)           1.624              7.530              2.063              7.537


 Risorse provenienti o destinate ad altri programmi (quota risorse generali) (C)            982               -7.530              634               -7.537

                                 Copertura complessiva delle spese (A + B+ C)              2.606                                 2.697

Impieghi (euro in migliaia)
                            Previsione 2003                                                                  Assestato al 31 agosto 2003
             Spesa corrente                  Investim.                    Totale                    Spesa corrente                    Investim.        Totale
    Consolidato           Sviluppo                                                         Consolidato           Sviluppo
 Importo      %      importo       %      importo      %                                Importo      %      importo       %       Importo       %

    2.606        100                                                       2.606          2.697     100%                                                 2.697




                                                                                   97
Segue   4.2. – AREA 4: SERVIZI DI SUPPORTO - PROGRAMMA 2: BILANCIO

Stato di attuazione al 31.08.2003



Risorse    umane       da Complessivamente 35 operatori, di cui:
impiegare al 31.08.2003: Bilancio: 12 operatori (di cui 10 a tempo indeterminato e 2 a tempo determinato)
                          Controllo di gestione: 2 operatori (entrambi con contratto a tempo determinato)
                          Tributi: 7 operatori di ruolo
                          Servizio di Provveditorato: 14 operatori di ruolo


                            Descrizione: Servizio tributario e tariffe. Servizi finanziari e contabili inerenti la gestione del bilancio, la gestione fiscale e il
                            reperimento di finanziamenti di parte capitale. Servizio controllo di gestione. Servizio economale e di provveditorato, inclusa la
                            gestione di specifica squadra operativa.

Finalità da conseguire (Investimenti – Erogazione di servizi di consumo)
          Assessore: Allegretti

         Bilancio           Attuazione degli interventi per il monitoraggio del Patto di Stabilità e dei flussi di cassa, secondo il disposto della L.
                            289/2002
                            I flussi finanziari vengono analizzati mensilmente. Le rendicontazioni sono state presentate agli organi competenti entro i termini.
                            Il Patto di Stabilità è stato fino ad ora rispettato e non si ravvisano elementi che mettano in discussione il suo raggiungimento a fine
                            anno.

                            Controllo di Gestione
                            Referto di gestione allegato al consuntivo 2002 - Perfezionamento dell’analisi e della valutazione dei dati gestionali ai fini
                            della contabilità analitica - Produzione di elaborati di supporto nella definizione delle scelte
                            Nel primo semestre la fase di sperimentazione del programma applicativo acquistato in via definitiva ad agosto ha impegnato in modo
                            massiccio la struttura, che ha proseguito nell’analisi dettagliata dell’attribuzione dei costi generali alla destinazione specifica finale,
                            individuando parametri di ribaltamento. Sono stati rivisti alcuni centri di costo generici.
                            I mesi di febbraio e marzo sono stati quasi interamente dedicati alla contabilità consuntiva 2002 e preventiva 2003 dell’Associazione
                            Intercomunale.
                            Il Referto di Gestione 2002 sarà consegnato a fine settembre.
                            Al servizio è stato poi attribuito dal mese di luglio il completamento della riorganizzazione dell’inventario dei beni mobili, evidenziando
                            già agli inizi di settembre tangibili risultati in termini organizzativi e di razionalizzazione delle problematiche relative.




                                                                                 98
Segue   4.2. – AREA 4: SERVIZI DI SUPPORTO - PROGRAMMA 2: BILANCIO

         Segue Bilancio   Ricorso a strumenti finanziari derivati ai fini del contenimento del costo dell’indebitamento
                          Le operazioni di pronti controtermine sulle giacenze derivanti dall’emissione di BOC continuano regolarmente portando risultati
                          comunque riadeguati in base all’andamento dei tassi.
                          L’operazione di SWAP sui tassi di interesse evidenzia un mark to market al 29 luglio positivo di 229.275,00 €, con un incasso di
                          181.895,00 € accantonato per eventuali andamenti negativi.
                          Non sono stati analizzati ulteriori contratti.

                          Analisi e attivazione delle procedure per l’attuazione della vigente normativa sugli approvvigionamenti
                          E’ rigorosamente rispettata l’adesione alle convenzioni CONSIP esistenti.
                          Il regolamento del Provveditorato verrà analizzato a conclusione dell’iter relativo al regolamento di contabilità.

                          Mantenimento degli standard qualitativi del Servizio Ragioneria
                          Il Servizio Ragioneria prosegue il lavoro perfezionando le proprie procedure e migliorando il livello di tutoraggio nei confronti degli altri
                          settori.

                          Attuazione di interventi finalizzati al mantenimento dei servizi di Provveditorato
                          L’attività del Servizio è stata particolarmente frenetica nel corso di questo primo scorcio di anno per la quantità di gare pubbliche
                          effettuate e pee quella ancora in corso (arredi scolastici, prodotti cartacei, polizze assicurative RCT/O, pasti e servizi ausiliari, ecc.)
                          oltre all’impegnativo onere di stipulare acquisti tramite le convenzioni CONSIP che, se da una parte hanno portato ad un beneficio in
                          termini strettamente legati ai costi diretti, dall’altra provocano – almeno in questo periodo – una discreta lievitazione dei costi indiretti:
                          l’efficienza nelle consegne, i tempi di attesa e a volte la scarsa qualità dei prodotti hanno vanificato gli aspetti positivi previsti dall’art.
                          24 della L. Finanziaria 2003, tant’è che lo stesso legislatore ne ha revocato l’obbligatorietà.


         Tributi          Prosecuzione nella lotta all’elusione dei tributi comunali
                          Verifica forme gestionali innovative
                          Semplificazione delle procedure e della comunicazione nei confronti dell’utenza
                          L’attività di recupero prosegue con ottimi risultati avendo già incassato a fine agosto oltre 200.000 € in più rispetto alle previsioni.
                          Stiamo emettendo un ruolo sulla Tassa Rifiuti relativa agli anni 1999 –2001, mentre non si è ritenuto utile redigere lo studio di
                          fattibilità per la riscossione diretta dell’ICI, in quanto l’attività di recupero si presenta ancora ricca di possibilità e pertanto si ritiene
                          doveroso concentrare le risorse su questo fronte.




                                                                                 99
Segue   4.2. – AREA 4: SERVIZI DI SUPPORTO - PROGRAMMA 2: BILANCIO

         Segue Tributi    La gestione in forma associata dell’imposta di pubblicità ed affissioni tramite ATCM ci ha offerto l’opportunità di continui scambi con i
                          colleghi dei comuni associati su tutta la materia tributaria arricchendo la nostra già consolidata esperienza.
                          Abbiamo aderito anche all’Ufficio del Contenzioso Tributario promosso dalla Provincia.
                          Al Servizio Tributi è stata attribuita una nuova attività: la gestione e formulazione dei ruoli coattivi per tutte le entrate, anche quelle a
                          carattere patrimoniale.
                          Tutta la documentazione rivolta all’utenza è stata rivista per renderla più chiara e fruibile.
                          Con Uniriscossioni si è proceduto ad attivare i pagamenti ICI on-line ed è in corso una proposta per installare dei POS anche presso
                          la sede comunale.

         Settore S2 – Dirigente: Mantovani




                                                                                100
4.3. – AREA 4: SERVIZI DI SUPPORTO - PROGRAMMA 3: SISTEMA INFORMATIVO
Motivazione delle scelte      Si fa rimando al documento “Bilancio Preventivo 2003 – Piano degli Investimenti 2003 2004 2005 – Relazione del Sindaco”


                              Descrizione: Servizi generali e amministrativi del settore Sistema informativo. Gestione dei sistemi di rete e di sicurezza dei dati e
                              relativa gestione operativa. Funzioni di sviluppo di nuovi applicativi e assistenza. Sistema Integrato Territoriale. Supporto gestionale
                              agli utenti tramite funzione di “Help Desk” per assistenza on-line e installazione di aggiornamenti. Servizio Statistica.

Finalità da conseguire (Supporto ai servizi interni)
          Assessore: Manicardi
                             L’attività di progettazione (in collaborazione tra Sistema Informativo e Comunicazione) svolta dal Comune di Carpi negli ultimi anni in
                             tema di innovazione informatica e telematica ha la finalità di garantire una maggiore efficienza del sistema informatico / informativo
                             interno, l’interoperabilità con altri Enti, una maggiore trasparenza e la possibilità di usufruire, da parte di cittadini, professionisti e
                             imprese, dei servizi comunali per via telematica.
                             Il 2002 ha visto l’avvio della realizzazione dei progetti formulati in relazione al Piano Telematico Regionale e Provinciale mentre il
                             2003, oltre alla continuazione di tali attività, prevederà anche l’avvio della realizzazione dei progetti ai quali il Comune ha aderito
                             nell’ambito del piano di E-government varato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri (SIGMA TER, PEOPLE, PANTA REI).
                             Gli obiettivi prioritari per l’anno 2003, saranno l’utilizzo della firma digitale e dei pagamenti elettronici, elementi necessari a realizzare
                             gli altri interventi previsti (ad esempio erogazione di servizi ai cittadini e imprese, flussi e gestione dei documenti digitali) e
                             l’interfacciamento web del SIT al fine di ottenere una banca dati on-line georeferenziata.
                             La struttura sarà pertanto concentrata nell’attivazione di soluzioni che favoriscano la semplificazione e l’accesso alla Pubblica
                             Amministrazione, in particolare:
                                   1. Carta d’identità elettronica, Carta Nazionale dei Servizi;
                                   2. Firma digitale;
                                   3. Pagamenti on line
                                   4. SIT su Internet, accesso on line ai servizi comunali da parte dei cittadini e delle imprese
                                   5. Realizzazione di portale aziendale Internet con ampliamento dei servizi web (in collaborazione con la Rete Civica)
                                   6. Archiviazione ottica sostitutiva dei documenti cartacei.
                             Prioritario resta l’obiettivo di garantire i massimi livelli di sicurezza e rispondere alle esigenze dell’utenza perfezionando gli applicativi
                             gestionali già in uso e dotando di nuovi applicativi quali il Servizio Patrimonio e i Servizi Sociali.
          Settore S1 - Dirigente: Mantovani

Risorse    umane          da Ced: 15 operatori di ruolo e 2 contratti a tempo determinato, un obiettore (escluso responsabile area SIT conteggiato nel servizio
impiegare:                   statistica);
                             Statistica: 2 operatori di ruolo di cui 1 responsabile anche dell’area SIT e l’altro part time a 30 ore.




                                                                                    101
Segue 4.3. – AREA 4: SERVIZI DI SUPPORTO - PROGRAMMA 3: SISTEMA INFORMATIVO

Risorse strumentali da       sede: Via Tre Febbraio
utilizzare:                  principali attrezzature: CED - AS400, n. 2 Server SUN Solaris, n. 12 PC Server, unità di backup e recovery, Stampante laser B/N
                             A4/A3, stampante laser a colori A4, stampante a getto di inchiostro a colori A4/A3, Rete LAN di PC, 25 personal computer, 4 Hub, 12
                             Modem, 16 Switch CISCO, 10 Router Cisco, un anello in fibra ottica che connette tutte le sedi principali;
                             Statistica - n. 2 Personal Computer con stampante, software specifico per elaborazioni statistiche (SPSS)


Entrate (euro in migliaia)
                                                                                              Previsione 2003                  Assestato al 31.08.2003
                                                                                         Correnti        Investimento         Correnti        Investimento
Entrate specifiche: Stato
                    Regione
                    Provincia                                                                                157                                    157
                   Unione Europea
                   Cassa DDPP-Credito Sportivo-Istituti Previdenza
                   Altri indebitamenti
                   Altre entrate (tributarie e altri trasferimenti)                                           49                                     49
                                                                    TOTALE (A)                               206                                    206

                   Proventi dei servizi (entrate extratributarie)                          39                                   39
                                                                     TOTALE (B)            39                                   39

                                                                    TOTALE (A+B)           39                206                39                  206


 Risorse provenienti o destinate ad altri programmi (quota risorse generali) (C)          998                392               1.037                285

                                 Copertura complessiva delle spese (A + B+ C)            1.037               598              1.076                 491




                                                                                   102
Segue 4.3. – AREA 4: SERVIZI DI SUPPORTO - PROGRAMMA 3: SISTEMA INFORMATIVO

Impieghi (euro in migliaia)
                            Previsione 2003                                                                Assestato al 31 agosto 2003
             Spesa corrente                 Investimento                  Totale                  Spesa corrente                  Investimento                 Totale
    Consolidato           Sviluppo                                                       Consolidato           Sviluppo
 Importo      %      importo       %      importo     %                               Importo      %      importo       %       importo     %

    1.037       63,4                                   598       36,6       1.635        1.076        69%                                   491       31%        1.567




Stato di attuazione al 31.08.2003


Risorse    umane       da Ced: complessivamente 17 operatori, di cui: 14 operatori di ruolo, 2 contratti a tempo determinato, 1 obiettore (escluso responsabile
impiegare al 31.08.2003   area SIT conteggiato nel servizio statistica);
                          Statistica: 2 operatori di ruolo di cui: 1 responsabile anche dell’area SIT (vedi sopra) e 1 operatore part time a 30 ore.


                              Descrizione: Servizi generali e amministrativi del settore Sistema informativo. Gestione dei sistemi di rete e di sicurezza dei dati e
                              relativa gestione operativa. Funzioni di sviluppo di nuovi applicativi e assistenza. Sistema Integrato Territoriale. Supporto gestionale
                              agli utenti tramite funzione di “Help Desk” per assistenza on-line e installazione di aggiornamenti. Servizio Statistica.


Finalità da conseguire (Supporto ai servizi interni)
          Assessore: Manicardi
         Partecipazione allo studio di fattibilità ed inizio della realizzazione dei progetti di informatizzazione integrata coerenti con le linee di indirizzo
         del piano di E-GOV
         I progetti di E-gov hanno carattere pluriennale e vengono condivisi con i Comuni aderenti.
         Il ruolo del nostro Comune è attivo sui progetti relativi al SIT (People), Protocollo Informatico, Flussi documentali e Archiviazione ottica (Panta-Rei e
         PTP).
         I nostri responsabili di progetto hanno partecipato ai gruppi di lavoro per i quali si evidenzia le seguente situazione:




                                                                                   103
Segue 4.3. – AREA 4: SERVIZI DI SUPPORTO - PROGRAMMA 3: SISTEMA INFORMATIVO
       A. Per il SIT si è giunti alla stesura di una bozza dei documenti di progetto che saranno tra gli elementi a base dei capitolati di gara sulle caratteristiche
            funzionali che il front-office per l’accesso alla cartografia dovrà avere.
             Tali servizi sono:
                 consultazione di mappe turistiche
                 consultazione di cartografia comunale
                 richiesta di apposizione della numerazione civica e dei certificati storici relativi
                 richiesta di certificati di destinazione urbanistica
                 consultazione strumenti urbanistici
                 marketing territoriale
             La bozza così redatta è stata consegnata al gruppo di coordinamento per l’integrazione e la verifica di coerenza con il resto del progetto.
             Si è pure provveduto a definire le caratteristiche che dovrà avere il back office dell’Ente.
       B. Anche per Protocollo informatico, Firma digitale e Archiviazione ottica sono state redatte le bozze dei documenti delle specifiche funzionali.
       E’ stata prenotata la dotazione HW e SW compresi i kit d firma digitale per la realizzazione del progetto presso il nostro Ente.

         C. Nel corso del 2003 siamo anche entrati come riutilizzatori nel progetto RILFEDEUR della Regione Emilia Romagna.
            E’ stata attivata l’intranet aziendale.

         Realizzazione dei progetti di informatizzazione integrata coerenti con le linee di indirizzo del Piano Telematico Provinciale
         L’obiettivo complessivamente si sta realizzando nei tempi previsti.
         In particolare:
         - Soluzioni informatiche per la semplificazione dell’accesso alla P.A.: realizzazione del progetto Comune Sicuramente Amico
         E’ stato completamente realizzato ed è attivo per gli utenti il pagamento internet con carta di credito, per i servizi comunali e per le contravvenzioni al
         C.d.S.
         Lo strumento è utilizzabile accedendo al sito della Rete Civica del Comune sotto la dicitura “Più Facile Più Comodo”. Alla data dell’11 settembre 2003 è
         stato utilizzato per il pagamento di n. 10 fatture e n. 7 contravvenzioni, mentre si sono iscritti n. 22 utenti con almeno una fattura emessa a loro carico dal
         Comune.
         E’ stata attivata la presentazione delle pratiche edilizie tramite internet. La fase di test è ancora in corso.
         E’ ormai attivato in via sperimentale il mandato informatico. Il progetto ha richiesto un intenso lavoro di adattamento e il nostro personale ha collaborato
         fattivamente e con grande competenza con il personale CEDACRI (società di software del nostro Tesoriere) che ha sperimentato con noi, per la prima
         volta, la procedura.
         Probabilmente siamo tra i primi comuni italiani che emettono mandati informatici con firma digitale.
         - Sistema Informativo per la gestione documentale e Protocollo Informatico – Archiviazione ottica
         Questo progetto è strettamente collegato al Progetto People:
          per la parte relativa al PTP già da alcuni mesi è iniziato presso il Servizio Anagrafe l’archiviazione ottica dei cartellini delle carte di identità su una
              postazione;
          da settembre saranno attive due postazioni mentre si sta analizzando il SW per l’indicizzazione.
         L’area sistemistica ha completato l’analisi per misurare lo spazio disco necessario ed è in corso la gara d’acquisto.



                                                                                  104
Segue 4.3. – AREA 4: SERVIZI DI SUPPORTO - PROGRAMMA 3: SISTEMA INFORMATIVO

      Realizzazione progetti di sviluppo degli applicativi SIT, per migliorare l’interfaccia utente, semplificarne l’utilizzo, risolvere problematiche diverse -
      Realizzazione di progetti di sviluppo di applicativi gestionali - Interventi per il miglioramento, l’innovazione, l’adeguamento alle norme e l’assistenza agli
      utenti sugli applicativi gestionali esistenti
      Per quanto riguarda l’area applicativi il lavoro svolto è in linea con le tempistiche attese.
      In particolare è stato acquistato un SW applicativo sul controllo di gestione già installato e completamente operante.
      E’ conclusa la redazione del capitolato per l’acquisto del patrimonio immobiliare e delle chiamate di manutenzione; il bando è uscito agli inizi di
      settembre.
      E’ ormai pronto anche il capitolato per la gestione integrata dei servizi sociali. Anche per questo SW si presume di poter esperire la gara entro
      settembre/ottobre.
      E’ invece in ritardo il completamento della gestione integrata di gare e contratti, che si presume di riprendere nell’ultimo trimestre dopo avere ottenuto
      dalla ditta fornitrice le personalizzazioni richieste.

      Aumento della sicurezza: nuove implementazioni sui sistemi, sulle reti, sulla Rete Civica e sulle workstation al fine di garantirne la
      funzionalità e la sicurezza - Progetto innovativo di backup centralizzato: studio di fattibilità ed acquisizione di nuove infrastrutture
      sistemistiche
      Help desk
      Il lavoro prosegue nel rispetto delle tempistiche previste dai piani di azione
      Gli interventi di manutenzione richiesti dall’1/1 al 31/8 sono stati n. 2.482, di cui esauditi n. 2.438, con una percentuale di risposta del 98.23% ed un
      tempo medio di risposta di 3,70 giorni.
      A completamento si evidenzia che tramite convenzione CONSIP sono stati acquistati:
       tramite convenzione CONSIP sono stati acquistati:
             65 nuovi Personal Computer
             6 PC portatili
             11 stampanti
             2 videoproiettori
       fuori convenzione sono stati acquistati:
             2 stampanti
             1 scanner
      per sostituire materiale ormai obsoleto ed inadeguato all’evoluzione tecnologica (costo medio di acquisto per ogni PC 430,00 €).

      Settore S1 - Dirigente: Mantovani




                                                                              105
4.4. – AREA 4: SERVIZI DI SUPPORTO - PROGRAMMA 4: PERSONALE
Motivazione delle scelte     Si fa rimando al documento “Bilancio Preventivo 2003 – Piano degli Investimenti 2003 2004 2005 – Relazione del Sindaco”


                             Descrizione: Servizi generali e amministrativi del settore. Funzioni di selezione e immissione in servizio di personale. Gestione
                             amministrativa e contabile di Amministratori e dipendenti. Elaborazione paghe, versamenti contributivi, gestione pensioni, medicina
                             del lavoro e altri servizi per i dipendenti. Contenzioso del lavoro e tutela della Privacy. Gestione servizi di informazione, collegamento,
                             reception e centralino. Accoglimento e gestione di obiettori di coscienza.

Finalità da conseguire (Investimenti – Erogazione di servizi di consumo)
           Assessore: Sindaco Malavasi
           - Predisposizione dei servizi di competenza, secondo i principi della trasparenza, della semplificazione, della omogeneità di trattamento e del rispetto
               delle norme e dei tempi e secondo logiche di qualità, efficienza, efficacia ed economicità di gestione, ottimizzando l’impiego di risorse e strumenti a
               disposizione in rapporto agli obiettivi, sia nello svolgimento delle attività gestionali e amministrative assegnate che di controllo sulle attività che,
               riconducibili alle predette, siano svolte a livello decentrato;
           - Attivazione di quanto necessario per il miglioramento dell’accesso ai servizi da parte dei diversi livelli d’utenza interna/esterna, con sviluppo delle
               attività necessarie sui versanti informativo/formativo, di certificazione e di confronto;
           - Applicazione delle nuove disposizioni nei termini di legge, a garanzia di continuità delle prestazioni indispensabili, con impiego delle risorse presenti
               negli ambiti assegnati e, in via generale e per obiettivi di pubblico interesse, anche di obiettori e volontari in servizio civile presso l’Ente;
           - Sviluppo e realizzazione dei progetti pluriennali già attivati o in initere.
           Settore S3 - Dirigente: Bulgarelli

Finalità da conseguire (Investimenti – Erogazione di servizi di consumo)
           Sindaco Malavasi
           - Revisione dell’organizzazione dei servizi in cui siano previste attività gestite in forma associata
           - Orientamento al problem solving dell’organizzazione attraverso incontri ed attività formative
           - Consolidamento del sistema interno di Comunicazione finalizzato al miglioramento dell’attività di pianificazione degli obiettivi
           - Aggregazione delle attività formative legate allo sviluppo organizzativo e professionale
           Settore G3 – Dirigente Corradini


Risorse    umane         da n. 21 operatori di ruolo al Servizio Gestione Risorse Umane, n. 15 operatori di ruolo alla Reception e n. 3 operatori al Centralino
impiegare:

Risorse strumentali da       Sede: via Peruzzi 2
utilizzare:                  Principali attrezzature: 28 personal computer, 15 stampanti, 2 macchine da scrivere, 1 Fax



                                                                                  106
Segue 4.4. – AREA 4: SERVIZI DI SUPPORTO - PROGRAMMA 4: PERSONALE

Entrate (euro in migliaia)
                                                                                              Previsione 2003             Assestato al 31 agosto 2003
                                                                                         Correnti        Investimento     Correnti          Investimento
Entrate specifiche: Stato
                    Regione
                    Provincia
                   Unione Europea
                   Cassa DDPP-Credito Sportivo-Istituti Previdenza
                   Altri indebitamenti
                   Altre entrate (tributarie e altri trasferimenti)                         1                                 1
                                                                    TOTALE (A)              1                                 1

                   Proventi dei servizi (entrate extratributarie)                          96                                96
                                                                     TOTALE (B)            96                                96

                                                                    TOTALE (A+B)           97                                97


 Risorse provenienti o destinate ad altri programmi (quota risorse generali) (C)          648                                712

                                 Copertura complessiva delle spese (A + B+ C)             744                               809

Impieghi (euro in migliaia)
                               Anno 2003                                                                           Anno 2004
             Spesa corrente                Investimento                   Totale                 Spesa corrente                Investimento       Totale
    Consolidato           Sviluppo                                                      Consolidato           Sviluppo
 Importo      %      importo       %     importo     %                               Importo      %      importo       %     importo     %

      744        100                                                         744           809    100%                                                809




                                                                                   107
Segue 4.4. – AREA 4: SERVIZI DI SUPPORTO - PROGRAMMA 4: PERSONALE


Stato di attuazione al 31.08.2003


                             Descrizione: Servizi generali e amministrativi del settore. Funzioni di selezione e immissione in servizio di personale. Gestione
                             amministrativa e contabile di Amministratori e dipendenti. Elaborazione paghe, versamenti contributivi, gestione pensioni, medicina
                             del lavoro e altri servizi per i dipendenti. Contenzioso del lavoro e tutela della Privacy. Gestione servizi di informazione, collegamento,
                             reception e centralino. Accoglimento e gestione di obiettori di coscienza.


Finalità da conseguire (Investimenti – Erogazione di servizi di consumo)
           Assessore: Sindaco Malavasi

           Come si evince dal controllo sugli indicatori relativi agli stessi e dalla graficizzazione di ciascuno dei predetti, i 40 piani d’azione assegnati al Settore S3,
           sono stati in linea di massima realizzati e i relativi obiettivi intermedi sono stati raggiunti.
           In particolare, sono state realizzate compiutamente le attività previste, qualcuna con slittamento di qualche mese nei primi mesi del 2003, per i piani
           d’azione approvati relativi nello specifico ai seguenti obiettivi:

           1. Obiettivo: Gestione integrata delle risorse umane spedita, efficiente, rispettosa delle norme, attenta alla qualità, alla trasparenza e
              all’economicità, comprensiva di controllo sulle attività decentrate anche svolte da diversi settori, con riguardo a tutto l’ente e
              all’associazione dei comuni in presenza di convenzioni in tal senso.

              Monitoraggio spesa 2003 personale a tempo indeterminato, a tempo determinato, co.co.co., collaborazioni occasionali, incarichi professionali
               (spesa corrente e spesa parte investimenti) per controllo andamento e a fini di contenimento
              Sviluppo delle sezioni amministrative del programma "perseo giuridico"
              Nuova gestione trasferte
              Attuazione nuovo programma informatico di gestione di "assunzioni a termine" e di "assenze per malattia"
              Recupero crediti per assenze dovute a responsabilità di terzi (incidenti stradali, in palestra e similari)
              Approvazione nuovi bandi per redazione graduatorie personale a tempo determinato anche per enti dell'associazione
              Predisposizione procedura per recupero crediti, per risorse in comando presso altri enti e predisposizione rimborsi per prestazioni rese da
               personale di altri comuni
              Implementazione procedura "contabilità" in payroll per la disponibilità dei dati base necessari per fornire costi richiesti in materia di personale
              Implementazione programma stipendiale per la gestione dei mod. 730 "integrativi e rettificativi" da caaf esterni in payroll
              Revisione e modifica alla procedura "stipendi" per adeguamento alle innovazioni in materia fiscale introdotte dalla finanziaria 2003




                                                                                    108
Segue 4.4. – AREA 4: SERVIZI DI SUPPORTO - PROGRAMMA 4: PERSONALE

           Sviluppo procedure per redazione nuovi quadri assegni dipendenti
           Realizzazione banca dati per le economie registrate derivanti da riduzioni non previste e non prima prevedibili dei trattamenti stipendiali
           Sviluppo procedure per aggiornamento dati schede e fogli matricolari dipendenti (sia informatico che cartaceo)
           Razionalizzazione procedura gestione dei permessi sindacali

        2. Obiettivo: Sviluppo di percorsi per un accesso agevolato dell’utenza ai diversi servizi (amministrazione personale, reclutamento,
           reception, centralino, gestione obiettori e volontari, ecc.).

           Semplificazione accesso a kronos per gestione "sistema sedi" in base a nuove prescrizioni/esigenze ed estensione procedura a "gestione tonelli"
           Incarichi a dipendenti di pubbliche amministrazioni - predisposizione modulistica e note operative di agevolazione per l'acquisizione da parte dei
            dirigenti delle prescritte autorizzazioni e per la certificazione successiva delle competenze erogate
           Gestione procedure correlate a dichiarazioni dei redditi di dipendenti e assimilati - anno 2003
           Miglioramento comunicazione / informazione interna al settore
           Coordinamento modalità informazione esterna
           Predisposizione e attivazione progetti di servizio civile e acquisizione volontari da impiegare in attività di pubblico interesse - servizio associato
           predisposizione procedure consentite per acquisizione di risorse umane indispensabili nel rispetto delle norme vigenti
           Estensione procedura informatica Inpdap in uso per personale a tempo indeterminato anche ai "mod. 98" redatti per il personale a termine cessato
           Inserimento in rete di atti e informazioni di interesse generale (ordini del giorno, sintesi argomenti trattati, accordi sindacali approvati, modulistica
            aggiornata, scadenze di interesse, pagamenti in corso, ecc.)
           Gestione sportello informazioni all'utenza interna per la fruizione di congedi parentali, di permessi, di aspettative e per la gestione di lunghe malattie
           Apertura e gestione sportello informazione / formazione per la gestione decentrata e attivazione diretta funzioni già proprie del ced
           Interventi inerenti la medicina del lavoro
           Analisi logistiche e soluzioni organizzative in previsione della riapertura della sede di corso a.pio
           Gestione flussi di utenza ed efficacia delle informazioni dei collegamenti – raccolta suggerimenti utenza interna / esterna

        3. Obiettivo: Predisposizione di nuovi applicativi di gestione e attuazione delle disposizioni normative e contrattuali e dei progetti
           individuati per l’ambito di riferimento e nel pubblico interesse.

         Attuazione procedure l. 3/2003 per mobilita' intercompartimentale
         Individuazione e gestione dotazioni organiche nel rispetto dell'invarianza della spesa (legge finanziaria 2003)
         Valutazioni in ordine a possibili modifiche di orario e a riduzione di prestazioni straordinarie sia per il personale in turno che per quello con orari
          normali o speciali




                                                                               109
Segue 4.4. – AREA 4: SERVIZI DI SUPPORTO - PROGRAMMA 4: PERSONALE

         Modifica procedure di reclutamento personale a termine in base a nuova legge collocamento
         Ricognizione costi fissi e costi vivi in relazione a partecipazione autorizzata ai dipendenti a corsi di formazione esterna ed interna
         Controllo costo del lavoro - andamento dei costi di personale (analisi costo posizioni lavorative e costi accessori per valutazioni sul sistema
          premiante, per agevolare l'applicazione del nuovo ccnl e la prevista ricomposizione delle retribuzioni
         Predisposizione informatica della denuncia Inpdap relativa all'anno 1996 – reinvio su nuovo tracciato con suddivisione dell'imponibile previdenziale
          in "quota fissa" e "quota accessoria"
         Gestione tirocinanti, borsisti e similari
         Revisione regolamento accesso in rapporto a mutata disciplina - adeguamento modulistica in uso per assunzioni a tempo determinato e
          indeterminato e per analoghe procedure di reclutamento (concorsi, selezioni, mobilità, assunzioni per chiamata, reclutamento per servizio civile,
          ecc.)
         Costruzione e tenuta banca dati utili a pensione per simulazioni riguardo possibili date di collocamento in base alle nuove norme
         Stralcio adempimenti previdenziali personale gia' dipendente ex ecc
         Sviluppo procedura informatica contabile per la redazione informatica del nuovo "770 mensile", e correlata gestione degli "stati" del dipendente
          comportanti riduzioni o sospensioni retributive aventi riflesso previdenziale

        Gli indicatori relativi a ogni progetto, laddove già raccolti e misurati se non inseriti, assieme allo stato di avanzamento, sul tracciato del progetto stesso,
        sono comunque reperibili presso gli atti del Settore.
        In generale la realizzazione dei piani d’azione individuati è stata condizionata sia dall’andamento delle norme in materia di Personale e di Finanza
        Pubblica per il 2003, dalle scelte effettuate nei diversi Settori dall’Amministrazione e, in particolare, quando fondamentale, dalla effettiva messa a
        disposizione di strumenti e risorse indispensabili.
        Alcune attività sono state anticipate e qualche altra è stata posticipata correlatamente ad analoghi spostamenti di scadenza.
        Altre, pur non previste, hanno dovuto essere predisposte, per adempiere ad obblighi di legge prima non prevedibili (come il controllo settimanale per la
        verifica del rispetto dell’orario di lavoro dal 29 aprile al 29 agosto, in applicazione della L. 66/03 e della Circolare 27/03, con trasmissione dei dati relativi
        alla Direzione del Lavoro competente entro il 31.08.2003).
        Attività assolutamente nuove e aggiuntive sono derivate dalle nuove disposizioni INPDAP sul TFR con la “certificazione del giorno dopo” successiva
        alla cessazione dell’assunzione a termine e con l’”acquisizione della certificazione finale dell’ultimo datore contiguo”, in caso di assunzione di risorsa
        senza stacco, nonché con la predisposizione del nuovo modello 770 mensile.
        Per alcuni piani, attività non previste si sono rivelate essenziali e come tali sono state realizzate e qualche volta indicate in sede di ricognizione del
        lavoro svolto.
        I documenti redatti nel corso della realizzazione di progetti particolari e le analisi e le rilevazioni predisposte in relazione a piani che le prevedessero,
        sono disponibili presso il Settore e sono comunque stati inoltrati e resi accessibili a chi avesse necessità di utilizzarli, configurandosi gran parte delle
        funzioni svolte come attività di “gestione per conto” e di facilitazione e supporto nei confronti degli altri Settori dell’Ente.

        Tutti gli indirizzi contenuti nella Relazione Previsionale e Programmatica per il periodo 2003-2005 per il Programma 4 “Personale – Reception e
        Collegamento”, quindi, sono stati sviluppati in attività gestionali, nei modi indicati, al fine di raggiungere i risultati prestabiliti.




                                                                                 110
Segue 4.4. – AREA 4: SERVIZI DI SUPPORTO - PROGRAMMA 4: PERSONALE

        Entrando più nello specifico, nell’ordine:

        1. Per quanto attiene alla “gestione integrata delle risorse umane spedita, efficiente, rispettosa delle norme, attenta alla qualità, alla trasparenza e
           all’economicità, comprensiva di controllo sulle attività decentrate anche svolte da diversi settori, con riguardo a tutto l’ente e all’associazione dei
           comuni in presenza di convenzioni in tal senso”, si è cercato di operare in modo efficiente ed efficace, predisponendo i propri atti in modo da
           mantenere e indurre la stessa efficienza ed efficacia anche nei Settori serviti, prevenendo i bisogni, predisponendo le procedure più veloci e meno
           costose, dando trasparenza agli atti, salvaguardando in senso lato e in generale, il rispetto delle norme, l’interesse pubblico e quello
           dell’Amministrazione.
           E’ stata prestata particolare attenzione al controllo, al contenimento e al monitoraggio della spesa di personale nelle diverse componenti, per la
           necessità di uniformarsi alle prescrizioni della Finanziaria 2003, garantendo comunque scelte di gestione di qualità, per i diversi servizi.
           L’avvio e l’implementazione delle procedure per lo sviluppo delle sezioni amministrative del programma “Perseo Giuridico” e per l’attivazione della
           nuova procedura di gestione delle trasferte, favorisce la semplificazione dei collegamenti decentrati e il perfezionamento di applicazioni condivise,
           con la messa a disposizione di informazioni in tempo reale, oltre a configurarsi come un passo avanti di completamento dell’informatizzazione,
           riducendo le operazioni di caricamento manuale e il trasferimento dati su cartaceo.
           Particolare impegno si è profuso nel proceduralizzare efficaci modalità per perseguire il recupero crediti nei confronti di Enti beneficianti di attività
           svolte da dipendenti in comando, nonché per elaborare e rendere disponibili i dati di costo del personale nelle diverse aggregazioni possibili, al fine
           di agevolare contabilizzazioni, riscontri e simulazioni in tutti i casi in cui questa voce dovesse essere considerata.
           In particolare, si sono attivate nel contesto del controllo sui costi, tutte le analisi di casi e le verifiche delle condizioni compatibili con l’accesso a
           riduzioni contributive, curando l’attuazione e la verifica delle azioni necessarie.

        2. Per quanto si riferisce allo “sviluppo di percorsi per un accesso agevolato dell’utenza ai diversi servizi (amministrazione personale, reclutamento,
           reception, centralino, gestione obiettori e volontari, ecc.)” si sono sviluppate le azioni necessarie per il miglioramento dei servizi rivolti all’utenza
           interna/esterna, sia in termini di informazione/comunicazione che di svolgimento di servizi specifici.
           In questa ottica, si sono predisposte vie nuove non onerose di accesso alla P.A., anche per integrare le risorse umane in servizio (a costi fissi non
           crescenti) e per dare nel contempo un po’ di respiro ai giovani in cerca di lavoro, puntando soprattutto nella formazione (e sull’inserimento o sulla
           reimmissione nel mercato del lavoro di figure professionalizzate), curando la redazione di progetti per il servizio civile tali da agevolare processi di
           formazione al lavoro di giovani volontari, accanto alle convenzioni ancora attive per gli obiettori di coscienza, privilegiando gli inserimenti degli uni e
           degli altri sulla base di capacità e attitudini dimostrate, raccordando comunque queste a priorità ed esigenze dei servizi dell’Ente.
           L’attenzione particolare rivolta ai giovani non ha fatto dimenticare gli altri, in particolare i più deboli, tra questi i dipendenti cessati per
           pensionamento negli ultimi 13 anni, ancora privi di trattamento pensionistico definitivo INPDAP (circa 330).
           Solleciti particolari sono stati inoltrati all’INPDAP impegnandosi in una attività di supporto e facilitazione.
           E’ stata svolta poi l’attività di assistenza fiscale nei confronti degli aventi diritto che abbiano ritenuto opportuno avvalersene nonché attività di
           assistenza e informazione per l’accesso alle diverse tipologie di congedo, aspettativa, permesso, ecc. (prevalentemente sul versante dei congedi
           parentali, di quelli per gravi motivi familiari, del volontariato, ecc.) e per la verifica di corrispondenza delle condizioni di salute dei lavoratori alle
           funzioni di pertinenza (nel contesto della tutela della sicurezza e della Medicina Preventiva e del Lavoro).




                                                                               111
Segue 4.4. – AREA 4: SERVIZI DI SUPPORTO - PROGRAMMA 4: PERSONALE

        3. La necessità di perseguire l’obiettivo relativo alla predisposizione di nuovi applicativi ha imposto al settore modifiche sostanziali nel modo di
           lavorare e lo svolgimento di adempimenti prima non previsti derivanti prevalentemente dalla entrata in vigore di nuove norme e anche dalla
           mancata emanazione degli attesi decreti applicativi trasmessi dalla Finanziaria.
           La nuova operatività delle procedure è stata agevolata passo passo sulla base degli indirizzi, con speciale attenzione all’informazione e alla
           formazione, contando sulla disponibilità degli addetti a fare e a cambiare di volta in volta, modi, tempi, modulistica, referenti.
           In questo contesto si collocano gran parte delle procedure specialistiche non “visibili” che sono pertinenti al ruolo assegnato al Settore e che si
           potrebbero configurare come routinarie, se la disciplina complessiva di riferimento non stesse radicalmente cambiando, quasi sempre con effetto
           retroattivo (tra l’altro senza essere in grado purtroppo di esprimere i propri contenuti sempre in modo chiaro e lineare).
           Le attività indicate nei piani d’azione afferenti a questo obiettivo si sono poste in essere nei tempi e modi dovuti, senza recare mai intralcio ai servizi
           dei Settori finali, nei cui confronti si è continuato a svolgere attività di facilitazione, assumendo il Settore S3 l’onere degli adempimenti citati, dopo
           avere sentito i Dirigenti, nei casi in cui l’una o l’altra scelta impattasse sui servizi resi dai predetti, nei cui confronti si è sviluppata e mantenuta
           attività di formazione e tutoraggio costante per gli adempimenti gestionali propri, oltre che di supporto e di svolgimento accentrato, in tutti i casi in
           cui venissero evidenziate difficoltà.

        Il personale di Reception rientrante per le sue funzioni nell’obiettivo 2 si è impegnato ad assicurare le aperture delle sedi e tutti i collegamenti
        necessari, svolgendo attività informative rivolte all’utenza, eliminando di fatto i tempi di attesa già propri della funzione.
        In tale contesto sono state assicurate alternanze di turno e interscambiabilità nelle diverse attività sia proprie che acquisite oltre che disponibilità alla
        chiamata (spesso imprevista e imprevedibile), non essendo sempre fornite informazioni preventive adeguate sulle funzioni attese, sulle riunioni
        convocate nei diversi orari e nelle varie sale, e quindi senza effettiva possibilità di programmare ed esprimere le proprie funzioni al meglio,
        suddividendo i carichi in modo equo e calibrato.
        Pur essendo il lavoro da sviluppare ancora notevole, qualche risultato (anche sotto il profilo dell’economicità) si è incominciato a vedere. Gli ostacoli
        principali si sono incontrati prevalentemente nella scarsa considerazione del ruolo, e nella discontinuità di informazione (spesso ritenuta superflua),
        oltre che nella convinzione che il lavoro che viene richiesto possa e debba essere svolto ogni volta immediatamente e senza alcun preavviso,
        nonostante il contesto sia quello di “risorse condivise” (cui fa riferimento l’intera “organizzazione”), per effetto di consuetudini, che potranno modificarsi
        nel tempo, man mano i vantaggi della programmazione e dell’integrazione si riveleranno più significativi e più visibili.
        Il gruppo della Reception ha continuato a svolgere la funzione di pubblicazione degli atti all’Albo Pretorio, già propria del Servizio Notifiche e
        informazioni del Settore A1, operando in ore ordinarie. Inoltre ha ceduto figure ad altri Servizi, con significativa riduzione dei propri costi di personale,
        pur essendo aumentata la qualità e la quantità delle prestazioni rese.
        Sono state in particolare assicurate funzioni di filtro in tutte le sedi e in tutti gli orari di apertura, preparazione e custodia delle sale in relazione alle
        sedute degli organi, di organizzazione della logistica per ricevimento delegazioni, per rinfreschi, conferenze stampa, altre manifestazioni ed eventi di
        rilievo per la città, matrimoni, presenze col Gonfalone a manifestazioni esterne, collegamenti giornalieri con tutte le diverse sedi operative dell’Ente
        (scuole, nidi, ecc.), con i Comuni associati, con la Posta, il Tribunale di Carpi, l’Ufficio Entrate dell’ex Intendenza di Finanza, la Tesoreria, le Banche,
        altri comuni, province contigue e Regione.




                                                                               112
Segue 4.4. – AREA 4: SERVIZI DI SUPPORTO - PROGRAMMA 4: PERSONALE

        E’ stata svolta dai predetti attività di assemblaggio documenti e di gestione di corrispondenza, di affissioni, pubblicità e volantinaggio, prevalentemente
        per iniziative di interesse diffuso per la popolazione, con supporto esecutivo costante nei confronti della Segreteria del Sindaco, della stamperia, dei
        diversi settori, e, in generale sono stati svolti compiti di fotocopiatura, imbustatura e timbratura delle fatture emesse e della corrispondenza in uscita,
        consegna di lettere e pubblicità, smistamento e distribuzione di atti e convocazioni, guida di automezzi in relazione a necessità di trasporto, consegna
        o ritiro di materiali e persone, manutenzione ordinaria e straordinaria dei mezzi in dotazione, coordinamento dell’uso degli automezzi e delle sale, e
        anche costante garanzia di continuità nei collegamenti telefonici per tutte le linee attive dalle 7.30 alle 19.30 (gestendo tutte le linee, a supporto del
        centralino, negli orari di sospensione di questo).
        In particolare, da Gennaio ad Agosto 2003, oltre ai normali servizi di portineria (n. 1618), di ritiro e consegna posta, di centralino, filtro e collegamento,
        nei 202 giorni lavorativi sono state svolte attività per:
                                                                                                       sino al 31.08.2003
        - Pubblicazione di Atti all’Albo                                                                      n. 657
        - Consigli (tutti serali)                                                                              n. 20
        - Serate                                                                                                n. 8
        - Riunioni programmate (oltre a quelle assicurate su richieste estemporanee)                          n. 362
        - Matrimoni                                                                                            n. 41
        - Ricevimenti, cene, conferenze stampa (festa Giovani in Europa, ecc.)                                  n. 5
        - Aperture festive sedi per manifestazioni                                                              n. 6

        Per il resto, al fine di rendere conto del lavoro svolto nel complesso, si fa presente che le attività di gestione correnti del Settore di Amministrazione del
        Personale (non visibili sino a quando vengono svolte correttamente e nel rispetto dei termini e delle prescrizioni), a tutto il 31.08.2003, sono state
        assicurate con contenuti di qualità crescente. Il riferimento è alle normali attività gestionali proprie, di mantenimento e consolidamento, aggiuntive
        rispetto quelle afferenti a indirizzi e progetti specifici (salvaguardando, a parità di condizioni, identità di trattamento e rispetto delle pari opportunità e
        applicando i principi della innovazione, trasparenza e semplificazione delle procedure).
        Sono state rispettate prescrizioni e scadenze, nonostante il sovraccarico di lavoro imprevisto dovuto a nuove procedure aventi talvolta effetto
        retroattivo, talvolta effetto innovativo comportante un cambio radicale del modo consueto di lavorare.
        La citata gestione ha comportato la tenuta di rapporti con un numero elevato di referenti ed utenti, a fronte di motivazioni e situazioni di volta in volta
        diverse, con redazione di decisioni, determine e atti di liquidazione, per un totale di 531 atti al 31 agosto 2003 (in aggiunta a istruttorie, verbali,
        selezioni, atti e corrispondenza redatti per conto di altri organi o soggetti, certificazioni e corrispondenza corrente).
        I predetti atti e documenti, adottati per conto e nell’interesse dell’intera organizzazione, e/o di utenti interni/esterni dell’Ente, in applicazione delle norme
        vigenti, sono stati di volta in volta trasmessi, oltre che agli interessati, alle rappresentanze sindacali, quando previsto, per assicurare trasparenza e
        assolvimento del diritto di informazione, ai Dirigenti, agli uffici svolgenti funzioni di gestione decentrata e ad ogni altro soggetto direttamente
        interessato (sempre, comunque, nel rispetto delle norme sulla privacy), privilegiando in tutti i casi in cui ciò si rivelasse possibile e gradito ai
        destinatari, la forma via e/mail.




                                                                                113
Segue 4.4. – AREA 4: SERVIZI DI SUPPORTO - PROGRAMMA 4: PERSONALE

        Il reclutamento delle risorse ha comportato come sempre l’attivazione di numerose procedure, prevalentemente per assunzioni a tempo determinato,
        (essendo compresi tra le predette un concorso, una progressione verticale e qualche mobilità esterna).
        Si è perseguita l’economicità di gestione, privilegiando il ricorso ad assunzioni anche di breve durata e a part time, a fronte della copertura di esigenze
        indispensabili, monitorate accuratamente, riducendo il numero complessivo delle figure rapportate ad anno in servizio, pur non essendo inferiore il
        numero degli avviati e non più semplici operazioni di gestione, predisponendo in tutti i casi possibili assunzioni giornaliere e non continuative,
        nonostante la complessità del procedimento relativo.
        Sono stati curati adempimenti specialistici riconducibili alla gestione delle risorse in carico, con predisposizione delle attività, degli atti e dei controlli
        relativi conseguenti alla presenza e all’impiego corretto delle figure nel rispettivo contesto lavorativo (afferenti alla Medicina Preventiva e tutela della
        Sicurezza nel Lavoro, alla tutela della Privacy, alla gestione dei congedi parentali e dei procedimenti disciplinari, al controllo sulla gestione omogenea
        e conforme a leggi, contratti e indirizzi ricevuti, delle politiche del personale, nonché tutti gli altri adempimenti tradizionalmente afferenti alla “gestione
        amministrativa delle risorse”, alla tenuta dei fascicoli, all’aggiornamento dei fogli matricolari, al controllo delle scadenze dei libretti sanitari, agli atti, agli
        accertamenti, alle istruttorie (in fase transitoria) alle denunce periodiche e alle comunicazioni nei termini imposti dalle norme vigenti, alla facilitazione
        dell’utenza nell’accesso all’Ente, agli istituti legislativi e/o contrattuali previsti per la categoria di appartenenza, sia per la tutela dei diritti che per il
        rispetto delle regole di volta in volta applicabili.
        La gestione degli Amministratori ha comportato anche la tenuta dei rapporti con i relativi datori di lavoro e con Enti previdenziali diversi, per i previsti e i
        dovuti rimborsi.
        Sono state poi costantemente vagliate le esigenze di personale in corso d’anno e sono stati predisposti dati e simulazioni per la redazione degli atti di
        assestamento di bilancio e di previsione per l’anno successivo.
        Si è assicurata continuità al servizio di Medicina del Lavoro, con programmazione, convocazione, organizzazione e registrazione di n. 94 visite presso
        il Medico del Lavoro incaricato, in termini sia di accertamento e controllo che di predisposizione di terapie preventive mirate nei confronti delle
        categorie più esposte a rischi di malattia, con acquisto diretto o rimborso del costo di presidi indispensabili e con comunicazione specifica ai Dirigenti
        delle condizioni di idoneità totale, parziale o ridotta riscontrate, per l’adozione di volta in volta delle misure più adatte e dei presidi e supporti
        indispensabili.
        Come per il 2001, e per il 2002, si è richiesta anche per il 2003, la riduzione percentuale (nella misura del 5%) dei premi INAIL, per tutte le posizioni
        aperte, sulla base delle attività di prevenzione e sicurezza predisposte, mantenute e certificate.
        Sono state attuate, nel rispetto delle norme vigenti, tutte le misure indicate per l’anno 2003 nei Piani Occupazionali / Triennali approvati, attivando atti
        e procedimenti relativi.
        È stata svolta dal Settore, per disposizione espressa del Direttore Generale, la funzione di garante sulle procedure di gestione del personale attuate a
        livello decentrato rese accessibili dai Settori e sono stati adottati tutti gli atti relativi ad attività formative autorizzate dentro e fuori dell’Ente, previo nella
        osta del Direttore stesso, gestendo il budget relativo, predisponendo le procedure di gestione e controllo necessarie e raccordandosi con l’Ufficio
        Cassa del Settore S2 nel caso di erogazione di anticipi e di versamenti per iscrizioni.
        Sono state predisposte e inoltrate nei termini, tutte le Denunce trimestrali, semestrali e annuali destinate alla Presidenza del Consiglio e ai Ministeri
        dell’Economia e del Lavoro (Conto trimestrale, Conto annuale, Relazione al Conto Annuale, Denuncia annuale Anagrafe prestazioni dipendenti,
        Denunce semestrali relative a incarichi, appalti, convenzioni, collaborazioni, consulenze, denuncia quadrimestrale del supero delle 48 ore settimanli da
        parte dei dipendenti operanti nelle diverse unità operative, ecc.), attuando, a latere delle stesse, anche procedure di controllo distinte e incrociate, per
        obiettivi di controllo diversi (sempre correlati al patto di stabilità).




                                                                                   114
Segue 4.4. – AREA 4: SERVIZI DI SUPPORTO - PROGRAMMA 4: PERSONALE

            È stata svolta la ricognizione, con rendicontazione al Ministero competente e all’ANCI regionale, oltre che alle organizzazioni sindacali interessate, dei
            permessi sindacali fruiti nel 2002 e si sono gestiti accuratamente ore e permessi retribuiti spettanti e fruiti sino al 31.08.2003.
            Sono stati curati nella stesura e nel perfezionamento successivo alla sottoscrizione, n. 5 accordi sindacali integrativi decentrati e, in generale, tutte le
            attività riconducibili alle relazioni sindacali e alla tutela delle libertà sindacali dei dipendenti, oltre che delle pari opportunità per le parti di competenza,
            nonché convocazioni e verbali di tutte le sedute di confronto sindacale programmate e svolte (per contrattazione decentrata o concertazione), a
            supporto della Direzione Generale (rispettivamente n. 15 e n. 18).
            Sono state redatte poi, in più modi e forme, Dotazioni organiche e baricentri di categoria, in rapporto alle diverse norme di legge, predisponendo
            documenti e allegati e compiendo simulazioni.
            Sono stati predisposti adempimenti e atti afferenti al contenzioso e a procedimenti disciplinari.
            Sono state curate direttamente le procedure relative alla contabilizzazione e al recupero di quote da Enti fruenti di comandi di dipendenti di ruolo
            presso gli stessi, nonché ai necessari solleciti in caso di ritardato pagamento, con buoni esiti di partite pregresse rimaste lungamente sospese.

            Il quadro generale delle attività svolte può essere desunto meglio dalla distribuzione per tipologie degli atti assunti, delle determinazioni e decisioni di
            pertinenza del Settore:

                                                                                                                                                      Sino al 31.08.2003
        -      Malattie Ridotte e SLV (salvavita)                                                                                                            n. 44
        -      Infortuni                                                                                                                                     n. 17
        -      Maternità, interdizioni e allattamento                                                                                                        n. 31
        -      Congedi parentali (P.P.) e assenze per assistenza figlio                                                                                      n. 94
        -      Concessione permessi L. 104/92, Permessi per studio in ore e Aspettative senza assegni per motivi di famiglia                                 n. 15
        -      Predisposizione procedure cambio rapporto Part Time (previa autorizzazione dei dirigenti)                                                      n. 4
        -      Aggiornamento periodico entità rimborsi chilometrici in rapporto ai prezzi della benzina e Rimborso km Segr. Generale                         n. 14
        -      Trasferimenti per motivi di salute e altro                                                                                                    n. 10
        -      Provvedimenti inerenti la Medicina del Lavoro                                                                                                  n. 5
        -      Nomine, Decessi e Dimissioni di personale, Collocamenti a riposo di dipendenti                                                                n. 26
        -      Concorsi e Progressioni Verticali                                                                                                              n. 4
        -      Stima spesa e assunzioni impegni in relazione ad autorizzazioni a partecipazione corsi, convegni, seminari e similari                         n. 82
        -      Acquisizione e Gestione Obiettori                                                                                                             n. 37
        -      Gestione procedure inerenti autorizzazione attività esterne di personale a favore altri Enti (con rimborso all’Ente)                           n. 4
        -      Autorizzazione Assemblee Retribuite                                                                                                            n. 7
        -      Incentivi e Progressioni                                                                                                                       n. 8
        -      Provvedimenti in materia di assunzioni a tempo determinato                                                                                     n. 7




                                                                                     115
Segue 4.4. – AREA 4: SERVIZI DI SUPPORTO - PROGRAMMA 4: PERSONALE

        -      Liquidazione stipendi di ruolo e non ruolo                                                                                                    n. 24
        -      Liquidazione Gettoni Consiglio e Commissioni                                                                                                  n. 15
        -      Gestione Co.Co.Co.                                                                                                                             n. 7
        -      Attribuzione Assegno Nucleo                                                                                                                    n. 3
        -      Versamenti e regolarizzazioni contributive                                                                                                    n. 24
        -      Stage                                                                                                                                          n. 4
        -      Elezioni e Referendum                                                                                                                          n. 5
        -      Altri contenuti                                                                                                                               n. 40
                                                                          Totale                                                                            n. 531

             Stesura proposte di stralci di piani triennali/annuali sulla base degli indirizzi ricevuti                                                      n. 3
             Procedure di variazioni di orario e di turno comunicate dai Dirigenti                                                                         n. 750
             Variazioni d’organico predisposte                                                                                                              n. 21
             Procedure complete relative a Progressioni Verticali, Concorsi, sondaggi                                                                        n. 4
             Gestione Mobilità interne/esterne                                                                                                              n. 36
             Predisposizione istruttorie e Procedure per autorizzazioni svolgimento di attività esterne (anagrafe prestazioni)                              n. 38


            In particolare, per dare una misura delle attività svolte di tipo amministrativo contabile, sono stati elaborati, prodotti e consegnati a tutto il 31.08.03:

        -      n. 7.101 cedolini paga (nei confronti di 6.696 nominativi)
        -      gestione stampa diretta: n. 722 cedolini paga Comune di Novi e n. 142 cedolini paga OO.PP.”Ansaloni”
        -      n. 2.099 Cud, a fronte di 1.068 rapporti lavorativi, con consegna diretta o invio per raccomandata (ca. 210) nei termini fissati
        -      n. 287 Mod. 730, da assistenza diretta (di cui n. 78 “congiunti”, predisposti anche per il coniuge)
        -      n. 1.428 operazioni di “risultato contabile” da 730 (interno e da CAAF) gestite a cedolino per n. 502 dipendenti o assimilati
        -      n. 266 modelli per liquidazione TFR da parte dell’INPDAP (per rapporti lavorativi aventi termine entro il 31.08.2003)
        -      n. 1.121 comunicazioni giornaliere all’INAIL (DNA)
        -      n. 81 Mod. 98, di cui n. 13 per i dipendenti dell’Ente Comunale di Consumo di Carpi
        -      n.98 Modelli di disoccupazione INPS
        -      n. 19 pratiche per richiesta e concessione di Cessione V (predisposizione conteggi e invio pratica)
        -      n. 29 pratiche per richiesta e concessione di Piccolo Prestito (predisposizione conteggi e invio pratica)
        -      n. 92 posizioni individuali per cessioni e prestiti gestite mensilmente
        -      n.5.155 mandati e reversali emessi per stipendi di personale di ruolo e a termine e relative comunicazioni, con attribuzione distinta ai diversi centri
               di costo
        -      n. 82 mandati e reversali emessi per Amministratori, componenti Commissioni e borsisti
        -      n. 236 mandati emessi per CoCoCo


                                                                                    116
Segue 4.4. – AREA 4: SERVIZI DI SUPPORTO - PROGRAMMA 4: PERSONALE

        -   n. 99 denunce mensili per versamenti contributivi e/o fiscali
        -   n. 2 denunce mensili di Inpdap per costituzione e variazioni posizioni anagrafiche contributive con predisposizione di n. 2.166 comunicazioni record
            individuali


        Sono state inoltre predisposte e gestite nello stesso periodo dagli uffici preposti:

        -   n. 59 sistemazioni contributive
        -   n. 51 liquidazioni tecniche AS400
        -   n. 92 domande per Assegno Nucleo
        -   n. 625 istanze per Detrazioni Fiscali con revisione a fine anno
        -   n. 1.111 valorizzazioni di “trasferte” elaborate e liquidate
        -   n. 154 aggiornamenti di libretti sanitari
        -   n. 2.003 annotazioni su libretti di lavoro e su libretti personali
        -   n. 14 denunce infortuni a Inail e n.20 pratiche recupero e introito indennità INAIL

        Settore S3 - Dirigente: Bulgarelli




                                                                                117
Segue 4.4. – AREA 4: SERVIZI DI SUPPORTO - PROGRAMMA 4: PERSONALE

Finalità da conseguire (Investimenti – Erogazione di servizi di consumo)
           Sindaco Malavasi

           1. Revisione dell’organizzazione dei servizi in cui siano previste attività gestite in forma associata
           E’ stata effettuata un’analisi sui rendiconti di spesa raccolti e per l’anno 2002, da cui sono emerse esigenze organizzative diversificate.
           Si è proceduto ad una revisione del manuale per la rendicontazione, suddividendo le varie modalità di raccolta dei dati di spesa per gruppi di servizi
           interessati a gestioni associate.
           La suddivisione in tipologie di servizi gestiti in forma associata ha consentito una notevole semplificazione delle attività di rendicontazione, escludendo
           questa attività per quei servizi in cui sia prevista la suddivisione dei costi tra i Comuni dell’Associazione, già in sede di convenzione.
           L’attività di rendicontazione, ove prevista, sarà coordinata dai Responsabili dei servizi associati.

           2. Orientamento al problem solving dell’organizzazione attraverso incontri ed attività formative
           Si è conclusa l’attività formativa, iniziata a fine 2002, rivolta ai responsabili dei servizi. La formazione ha riguardato in modo particolare il ruolo dei
           responsabili nella gestione in qualità dei servizi.
           I partecipanti al corso hanno effettuato, come esercitazione sulla metodologia Customer’s Voice Analysis, un’analisi interna sui punti di forza e
           debolezza dell’organizzazione.
           I risultati dell’analisi, elaborati dal Servizio Sviluppo Organizzativo, Formazione e Qualità, sono stati presentati ai Dirigenti unitamente alla metodologia,
           con l’obiettivo di individuare ambiti di miglioramento trasversali all’organizzazione.
           La formazione al ruolo è proseguita con un modulo specifico sulla valutazione e motivazione del personale.
           L’Ente ha inoltre aderito, a partire da novembre 2002, al programma Cantieri, coordinato dal Dipartimento della Funzione Pubblica, che prevede attività
           di supporto alle pubbliche amministrazioni per l’elaborazione di piani integrati di cambiamento.
           Un funzionario del servizio Sviluppo organizzativo ha partecipato agli incontri di formazione organizzati dal Formez sui temi del cambiamento all’interno
           delle organizzazioni pubbliche.
           Sono stati poi utilizzati gli strumenti messi a disposizione dai tecnici del Dipartimento della Funzione Pubblica per la valutazione integrata del
           cambiamento (V.I.C) e per la predisposizione del piano integrato di cambiamento.
           Attraverso l’analisi dei risultati emersi dal questionario di autovalutazione si è giunti all’individuazione di azioni/piani di miglioramento da implementare
           per supportare il processo di cambiamento all’interno dell’Ente.
           Nello specifico sono stati elaborati 4 piani d’azione intersettoriali sui temi della formazione, gestione in qualità dei servizi, progettazione della rete
           Intranet dell’Ente e gestione della qualità urbana.
           E’ stato predisposto un questionare per rilevare gli effetti sui responsabili dei servizi che hanno partecipato all’attività formativa.

           3. Consolidamento del sistema interno di Comunicazione finalizzato al miglioramento dell’attività di pianificazione degli obiettivi
           Il servizio Sviluppo organizzativo ha provveduto a raccogliere ed analizzare i piani d’azione dei vari servizi, verificando la congruità degli stessi con gli
           obiettivi assegnati ai Dirigenti.
           Ha svolto inoltre attività di supporto al Nucleo di valutazione per la valutazione dei Dirigenti. All’interno del corso di formazione sulla valutazione, rivolto
           ai responsabili di primo livello, è stato analizzato il sistema di pianificazione, controlli interni e valutazione dell’ente.



                                                                                   118
Segue 4.4. – AREA 4: SERVIZI DI SUPPORTO - PROGRAMMA 4: PERSONALE


        4. Aggregazione delle attività formative legate allo sviluppo organizzativo e professionale
        E’ stata effettuata una rilevazione del fabbisogno formativo tramite indagine presso dirigenti e responsabili di servizio.
        Le esigenze formative sono state aggregate per tipologia ( sviluppo organizzativo, sviluppo e aggiornamento professionale, aggiornamento sulle nuove
        tecnologie, formazione professionale specifica) e successivamente, in collaborazione con Carpi Formazione, è stato presentato un progetto integrato di
        formazione alla Provincia di Modena, per accedere a finanziamenti europei.
        Sulla base dei corsi finanziati, di cui è stata data comunicazione dalla provincia di Modena in Luglio, si è iniziata la programmazione e progettazione
        dell’attività formativa, che avrà inizio dal mese di Ottobre 2003 e proseguirà fino all’autunno 2004.
        Per quanto riguarda la formazione a domanda individuale e finanziata con fondi dell’Ente, si è proceduto ad un monitoraggio costante della spesa, a
        verifiche rispetto ai contenuti della formazione in rapporti alle funzioni svolte dai partecipanti ; nel caso di corsi dai contenuti simili richiesti da più
        dipendenti si è proceduto a richiedere preventivi per lo svolgimento degli stessi in sede, in modo da contenere le spese di trasferta.

        Settore G3 – Dirigente Corradini




                                                                               119
4.5. – AREA 4: SERVIZI DI SUPPORTO - PROGRAMMA 5: ALTRI SERVIZI DI SUPPORTO
Motivazione delle scelte     Si fa rimando al documento “Bilancio Preventivo 2003 – Piano degli Investimenti 2003 2004 2005 – Relazione del Sindaco”


                             Descrizione: Funzioni attinenti al Gabinetto del Sindaco e al supporto di segreteria per gli organi istituzionali. Funzioni riferibili alla
                             Direzione Generale, sia in termini di sviluppo organizzativo, interventi formativi e valutazione, che di attivazione di sistemi di qualità

Finalità da conseguire (Investimenti – Erogazione di servizi di consumo)
           Assessore: Sindaco Malavasi
           - Mantenere il livello raggiunto nel supporto alle funzioni istituzionali;
           - Consolidare il sistema di risposta alle richieste e segnalazioni dei cittadini, attraverso il coordinamento delle attività che i settori devono svolgere
               per attuare tale sistema (Si veda archivi elettronici istituiti presso il Corpo di P.M. e da realizzare presso Quicittà).
           Settore G1 – Dirigente: Corradini


Risorse    umane         da 6 operatori di ruolo
impiegare:

Risorse strumentali da       8 personal computer, 1 scanner, 7 stampanti, attrezzature e arredi specifici
utilizzare:




                                                                                   120
Segue 4.5. – AREA 4: SERVIZI DI SUPPORTO - PROGRAMMA 5 – ALTRI SERVIZI DI SUPPORTO

Entrate (euro in migliaia)
                                                                                              Previsione 2003               Assestato al 31 agosto 2003
                                                                                         Correnti        Investimento       Correnti          Investimento
Entrate specifiche: Stato
                    Regione                                                                60                                  69
                    Provincia
                   Unione Europea
                   Cassa DDPP-Credito Sportivo-Istituti Previdenza
                   Altri indebitamenti
                   Altre entrate (tributarie e altri trasferimenti)                        40                                   0
                                                                    TOTALE (A)            100                                  69

                   Proventi dei servizi (entrate extratributarie)                          10                                 150
                                                                     TOTALE (B)            10                                 150

                                                                    TOTALE (A+B)          110                                 219


 Risorse provenienti o destinate ad altri programmi (quota risorse generali) (C)          4.090              250             3.631                878

                                 Copertura complessiva delle spese (A + B+ C)            4.200               250             3.850                878

Impieghi (euro in migliaia)
                            Previsione 2003                                                               Assestato al 31 agosto 2003
             Spesa corrente                 Investimento                  Totale                 Spesa corrente                  Investimento       Totale
    Consolidato           Sviluppo                                                      Consolidato           Sviluppo
 Importo      %      importo       %      importo     %                              Importo      %      importo       %       importo     %

    4.200       94,4                                   250          5,6    4.450         3.850      81%                              878    19%         4.728




                                                                                   121
Segue 4.5. – AREA 4: SERVIZI DI SUPPORTO - PROGRAMMA 5 – ALTRI SERVIZI DI SUPPORTO



Stato di attuazione al 31.08.2003


                             Descrizione: Funzioni attinenti al Gabinetto del Sindaco e al supporto di segreteria per gli organi istituzionali. Funzioni riferibili alla
                             Direzione Generale, sia in termini di sviluppo organizzativo, interventi formativi e valutazione, che di attivazione di sistemi di qualità


Finalità da conseguire (Investimenti – Erogazione di servizi di consumo)
           Assessore: Sindaco Malavasi
           Sono state attivate le funzioni e gli interventi programmati e se ne prevede il completo espletamento nei termini previsti.
           Settore G1 – Dirigente: Corradini




                                                                                   122
5.1. – AREA 5: COMUNICAZIONE - PROGRAMMA 1: COMUNICAZIONE
Motivazione delle scelte     Si fa rimando al documento “Bilancio Preventivo 2003 – Piano degli Investimenti 2003 2004 2005 – Relazione del Sindaco”


                             Descrizione: Servizi generali e amministrativi di riferimento. Funzioni inerenti la comunicazione. Servizio Rete civica e sviluppo
                             comunicazioni telematiche, funzioni dell’Ufficio stampa, compreso il servizio grafica e la gestione della stamperia comunale. Servizio
                             Quicittà e gestione informazioni/relazioni con il pubblico

Finalità da conseguire (Investimenti – Erogazione di servizi di consumo)
          Assessore: Manicardi
          Realizzazione di - Economia: campagna di comunicazione sul bilancio preventivo 2003;
          campagne         di - Cultura: campagne di comunicazione in occasione di iniziative espositive e per eventi annuali
          comunicazione       - Servizi al territorio: campagne di comunicazione su trasporto pubblico, viabilità e Polizia Municipale;
          su temi rilevanti - Sportello Unico per le Imprese: realizzazione di news-letter;
          per la città        - Sociale: campagna informativa sui servizi agli anziani, a stranieri ed handicap;
                              - Istruzione: campagne specifiche per “Carpi città amica delle bambine e dei bambini” ed altre iniziative;
                              - Pubblicazione sulla rete civica di pagine web complesse per informare su progetti e iniziative specifiche;
                              - Progetto di segnaletica esterna/interna di Palazzo Scacchetti;
                              - Bilancio di fine mandato;
                              - Ambiente: Prosecuzione campagna su “Agenda 21”;
                              - Campagna informativa sulla nuova veste grafica di “Carpidiem”;
                              - Realizzazione di una cartina di Carpi.
          Miglioramento       - Sviluppo del portale di comunicazione interna.
          della
          comunicazione
          interna dell’Ente
          Sviluppo di nuovi - Prosecuzione sviluppo del progetto “Comune sicuramente amico”, in collaborazione con il Comune di Modena, per lo sviluppo di
          servizi a valore      un’area di servizi al cittadino (pratiche e pagamenti online, sperimentazione firma digitale);
          aggiunto            - Pubblicazione del Sistema Informativo Territoriale e sua integrazione con il sistema informativo della Rete Civica, in modo da
          nell’ambito della     fornire servizi avanzati in materia di turismo, economia, marketing territoriale, viabilità e sicurezza stradale;
          Rete civica         - Sviluppo di una data base di gestione delle domande/offerte di lavoro;
                              - Partecipazione ai progetti di “E-gov” per la realizzazione di portali di servizio collegati a “Capidiem”.
          Promozione        e - Collaborazione con la Provincia di Modena e gli altri Enti locali del territorio per la realizzazione del progetto “Quarta conoscenza”;
          facilitazione       - Supporto formativo alle Associazioni del territorio per la creazione di siti web ospitati su “Carpidiem”;
          dell’accesso alla - Supporto ad Associazioni e all’Università della libera età per la diffusione della “Quarta conoscenza”;
          rete civica e a - Realizzazione di un regolamento unico per l’utilizzo delle postazioni internet aperte al pubblico.
          Internet



                                                                                 123
Segue 5.1. – AREA 5: COMUNICAZIONE - PROGRAMMA 1: COMUNICAZIONE

        Interventi     volti
                          - Sviluppo della Sezione Economia della Rete civica in collaborazione con il Settore A8;
        alla promozione   - Pubblicazione dei materiali informativi e cataloghi realizzati dal Comune di Carpi;
        economica,        - Apertura della Rete civica alle inserzioni pubblicitarie;
        culturale         - Pubblicazione in Rete civica dell’elenco degli spacci aziendali di Carpi;
                          e
        turistica     della
                          - Partecipazione a fiere per la promozione turistica della città;
        città             - Gestione dello sportello Informaturismo in forma associata tra i Comuni di Carpi, Novi, Soliera e Campogalliano.
        Realizzazione di  - Macro-correzione di tutte le schede presenti nella banca dati relative agli uffici/servizi comunali, con relativi procedimenti;
                          - Avvio della riorganizzazione dei contenuti di “Carpidiem” in ottica utente, secondo quanto previsto dal piano di e-government;
        interventi volti ad
        agevolare         - Progettazione ed avvio della realizzazione e gestione di un data –base per la raccolta e la gestione delle segnalazioni dei cittadini;
        l’accesso e la    - Progettazione e realizzazione di “Mail for you”, servizio di news-letter tematiche per gli utenti di “Carpidiem”;
        fruizione         di
                          - Riprogrammazione delle pagine della Rete civia al fine di ottenere certificazione W3C;
        informazioni      - Incontri con alunni dellle scuole di ogni ordine e grado e associazioni culturali;
                          - Campagna informativa sul Servizio Volontario Europeo e assistenza ai volontari;
                          - Collaborazione con lo Sportello orientamento del Centro per l’impiego.
        Settore G1 – Dirigente: Corradini


Risorse    umane         da 12 operatori di ruolo di zui 1 part time a 18 ore e 1 part time a 24 ore
impiegare:

Risorse strumentali da         sede: Corso A. Pio 91, Quicittà in P.zza Martiri 74
utilizzare:                    principali attrezzature: 26 personal computer di cui 1 portatile, 16 stampanti, 3 scanner, altre attrezzature informatiche, 1 TV completo
                               di videoregistratore, attrezzatura per grafica manuale, 1 stazione Certo, 1 telefax, arredi di esposizione e di consultazione materiale
                               informativo, attrezzature e arredi specifici




                                                                                   124
Segue 5.1. – AREA 5: COMUNICAZIONE - PROGRAMMA 1: COMUNICAZIONE

Entrate (euro in migliaia)
                                                                                              Previsione 2003               Assestato al 31 agosto 2003
                                                                                         Correnti        Investimento       Correnti          Investimento
Entrate specifiche: Stato
                    Regione
                    Provincia
                   Unione Europea
                   Cassa DDPP-Credito Sportivo-Istituti Previdenza
                   Altri indebitamenti
                   Altre entrate (tributarie e altri trasferimenti)
                                                                    TOTALE (A)

                   Proventi dei servizi (entrate extratributarie)                          43                                  13
                                                                     TOTALE (B)            43                                  13

                                                                    TOTALE (A+B)           43                                  13


 Risorse provenienti o destinate ad altri programmi (quota risorse generali) (C)          689                                 760

                                 Copertura complessiva delle spese (A + B+ C)             732                                 773

Impieghi (euro in migliaia)
                            Previsione 2003                                                               Assestato al 31 agosto 2003
             Spesa corrente                 Investimento                  Totale                 Spesa corrente                  Investimento       Totale
    Consolidato           Sviluppo                                                      Consolidato           Sviluppo
 Importo      %      importo       %      importo     %                              Importo     %      importo        %       Importo     %

      732        100                                                         732           773   100%                                                   773




                                                                                   125
Segue 5.1. – AREA 5: COMUNICAZIONE - PROGRAMMA 1: COMUNICAZIONE


Stato di attuazione al 31.08.2003

                            Descrizione: Servizi generali e amministrativi di riferimento. Funzioni inerenti la comunicazione. Servizio Rete civica e sviluppo
                            comunicazioni telematiche, funzioni dell’Ufficio stampa, compreso il servizio grafica e la gestione della stamperia comunale. Servizio
                            Quicittà e gestione informazioni/relazioni con il pubblico

Finalità da conseguire (Investimenti – Erogazione di servizi di consumo)
          Assessore: Manicardi
          Realizzazione di Sono state realizzate diverse campagne di comunicazione, tra cui quella sul bilancio preventivo 2003, sui servizi agli anziani, sulla
          campagne         di viabilità, l’ambiente e su iniziative culturali.
          comunicazione        Sono state realizzate una news-letter per lo Sportello Unico per le imprese ed una cartina di Carpi.
          su temi rilevanti Si è proseguito nella pubblicazione sulla rete civica di pagine Web complesse.
          per la città
          Miglioramento        E’ stata realizzata la struttura del portale di comunicazione interna
          della
          comunicazione
          interna dell’Ente
          Sviluppo di nuovi E’ stato portato a termine e presentato ai cittadini il servizio di pagamento on-line della rette e tariffe comunali (Comune sicuramente
          servizi a valore amico) ed èproseguita la partecipazione ai progetti di e-gov per la realizzazione di portali di servizio collegati a Carpidiem.
          aggiunto             E’ stato avviato lo sviluppo di un data base di gestione delle domande/offerte di lavoro
          nell’ambito della
          Rete civica
          Promozione        e E’ stato pubblicato il bando “ Quarta conoscenza” ed è stata avviata l’attività di formazione alle Associazioni del territorio per la
          facilitazione        creazione di siti web ospitati su Carpidiem e per la diffusione della Quarta conoscenza
          dell’accesso alla
          rete civica e a
          Internet
          Interventi     volti In un’ottica di promozione economica e turistica della città, è stato avviato il rifacimento della Sezione Economia della Rete civica,
          alla promozione sono stati pubblicati i materiali informativi e cataloghi realizzati dal Comune di Carpi, nonché l’elenco degli spacci aziendali.
          economica,           E’ stato avviato uno studio di fattibilità per le inserzioni pubblicitarie in Rete civica
          culturale         e E’ proseguita la gestione dello sportello Informaturismo in forma associata tra i Comuni di Carpi, Novi, Soliera e Campogalliano,
          turistica     della nonché la partecipazione a fiere per la promozione turistica della città
          città




                                                                                126
Segue 5.1. – AREA 5: COMUNICAZIONE - PROGRAMMA 1: COMUNICAZIONE

      Realizzazione       di E’ stata avviato l’aggiornamento della banca dati di Quicittà relativa agli uffici/servizi comunali.
      interventi volti   ad E’ stata realizzata la nuova veste grafica di Carpidiem e la riprogrammazione delle pagine della Rete civica per la certificazione W3C
      agevolare              Sono stati realizzati alcuni servizi a valore aggiunto sulla Rete civica, quali “Mail for you” ed il data- base per la raccolta e gestione
      l’accesso e         la delle segnalazioni
      fruizione           di Sono stati organizzati diversi incontri con alunni delle scuole di ogni ordine e grado e associazioni culturali
      informazioni           Nell’ambito del Servizio Volontario Europeo il Punto Europa ha inviato un volontario all’estero ed ha avviato una nuova campagna di
                             informazione.

      Settore G1 – Dirigente: Corradini




                                                                                  127
6.1. – AREA 6: ORGANI ISTITUZIONALI - PROGRAMMA 1: ORGANI ISTITUZIONALI
Motivazione delle scelte      Si fa rimando al documento “Bilancio Preventivo 2003 – Piano degli Investimenti 2003 2004 2005 – Relazione del Sindaco”


                              Descrizione: Funzioni inerenti gli Atti amministrativi tramite gli uffici Protocollo e notifiche, nonchè atti amministrativi. Prestazioni
                              inerenti l’espletamento delle elezioni. Competenze in materia di giustizia in relazione alla Pretura, al Giudice di pace e al Difensore
                              civico

Finalità da conseguire (Investimenti – Erogazione di servizi di consumo)
           Assessore: Borsari
           - Affinamento e sviluppo del mantenimento della qualità dei servizi in un periodo interessato da continui cambiamenti inerenti la catalogazione
               elettronica degli atti (acquisizione ottica, firma digitale) e la politica della semplificazione, inserita in quella più importante della responsabilizzazione
               oltre che degli adempimenti per i risultati da conseguire. Il tutto avverrà con l’impiego e di nuove tecnologie e nuovi programmi, che verranno scelti
               in collaborazione col CED tramite apposti gara informale, dopo una attenta verifica sul campo, per la gestione corretta del personale in dotazione ai
               fini di una più attenta politica della comunicazione sia all’interno e che all’esterno dell’ente.
           - Affinamento delle procedure di gestione degli atti relativi alle mansioni di segreteria amministrativa dell'Associazione Intercomunale.
           - Affinamento delle procedure relative alla registrazione e alla gestione delle notifiche tramite apposito programma elettronico.
           - Viene assicurata la garanzia nell’ambito degli adempimenti istituzionalmente riconosciuti e delle procedure affidate per garantire la certezza degli
               atti.
           - Sperimentazione in alcuni servizi e uffici della protocollazione decentrata.
           Settore A1 – Segretario Comunale Masini


                              Descrizione: Funzioni inerenti le politiche per le pari opportunità.

Finalità da conseguire (Investimenti – Erogazione di servizi di consumo)
          Assessore: Borsari
          Commissione        - Consolidamento e miglioramento delle modalità di interazione tra la commissione Pari Opportunità e le strutture comunali –
          Pari Opportunità territoriali e i cittadini utenti dei servizi e delle iniziative della commissione stessa;
          e    Ufficio   del
          Difensore Civico - Perfezionamento delle modalità di interazione tra il difensore civico e le strutture interessate al fine di ridurre i tempi di
                             istruttoria/risposta delle pratiche.

          Settore G1 - Dirigente: Corradini




                                                                                     128
Segue 6.1. – AREA 6: ORGANI ISTITUZIONALI - PROGRAMMA 1: ORGANI ISTITUZIONALI

                             Descrizione: Funzioni inerenti il funzionamento del Consiglio e delle commissioni

Finalità da conseguire (Investimenti – Erogazione di servizi di consumo)
          Presidente del Consiglio
          Presidenza     del - Potenziamento delle attività di supporto e segreteria alle commissioni consiliari, ai gruppi consiliari e all’Ufficio di Presidenza del
          Consiglio             Consiglio Comunale e delle commissioni consiliari;
          Comunale,           - Consolidamento dei risultati ottenuti nel miglioramento dei tempi di risposta alle interrogazioni e alle richieste dei consiglieri.
          commissioni       e - Maggiore utilizzo degli strumenti elettronici anche per l’invio di documenti in file e conseguente riduzione di riproduzione
          gruppi consiliari     cartacea.
                              - Per rispondere alla richiesta di una maggiore informazione sui lavori della giunta e dell’amministrazione, si prevede la possibilità
                                di organizzare dei mini corsi di aggiornamento, con la collaborazione del personale interno del comune, rivolti ai consiglieri
                                interessati affinchè possano utilizzare con maggiore efficienza la postazione già a loro disposizione e consultare così
                                direttamente i programmi e gli archivi delle delibere e deterrine
                              - Si prevede di poter attuare degli incontri di informazione - aggiornamento legislativo sugli attuali cambiamenti modificazioni e
                                riforme come federalismo devolution etc…per tutti i consiglieri ed amministratori interessati, in collaborazione con l’Associazione
                                intercomunale dei comuni di Soliera Novi Campogalliano.
          Dirigente: Corradini


                             Descrizione: Progetto di collaborazione tra enti

Finalità da conseguire (Investimenti – Erogazione di servizi di consumo)
           Assessore: Allegretti
           Sviluppo e consolidamento delle attività gestite in forma associata all’interno dell’Associazione Intercomunale fra i Comuni di Campogalliano, Carpi,
           Novi e Soliera, con particolare riferimento alla procedura di accounting dell’Associazione.
           Dirigente: Corradini


Risorse    umane         da 9 operatori di ruolo
impiegare:

Risorse strumentali da       sede: via Peruzzi 2
utilizzare:                  principali attrezzature: personal computer collegati in rete, videoterminali, stampanti, scanner, nuova macchina affrancatrice evoluta.




                                                                                 129
Segue 6.1. – AREA 6: ORGANI ISTITUZIONALI - PROGRAMMA 1: ORGANI ISTITUZIONALI

Entrate (euro in migliaia)
                                                                                              Previsione 2003               Assestato al 31 agosto 2003
                                                                                         Correnti        Investimento       Correnti          Investimento
Entrate specifiche: Stato                                                                 100                                 100
                    Regione                                                                                                    1
                    Provincia
                   Unione Europea
                   Cassa DDPP-Credito Sportivo-Istituti Previdenza
                   Altri indebitamenti
                   Altre entrate (tributarie e altri trasferimenti)
                                                                    TOTALE (A)            100                                 101

                   Proventi dei servizi (entrate extratributarie)                         329                                 339
                                                                     TOTALE (B)           329                                 339

                                                                    TOTALE (A+B)          429                                 440


 Risorse provenienti o destinate ad altri programmi (quota risorse generali) (C)          854                                 862

                                 Copertura complessiva delle spese (A + B+ C)            1.283                               1.302

Impieghi (euro in migliaia)
                            Previsione 2003                                                               Assestato al 31 agosto 2003
             Spesa corrente                 Investimento                  Totale                 Spesa corrente                  Investimento       Totale
    Consolidato           Sviluppo                                                      Consolidato           Sviluppo
 Importo      %      importo       %      importo     %                              Importo      %      importo       %       Importo     %

    1.283        100                                                       1.283         1.302    100%                                                1.302




                                                                                   130
Segue 6.1. – AREA 6: ORGANI ISTITUZIONALI - PROGRAMMA 1: ORGANI ISTITUZIONALI


Stato di attuazione al 31.08.2003


                               Descrizione: Funzioni inerenti gli Atti amministrativi tramite gli uffici Protocollo e notifiche, nonchè atti amministrativi. Prestazioni
                               inerenti l’espletamento delle elezioni. Competenze in materia di giustizia in relazione alla Pretura, al Giudice di pace e al Difensore
                               civico


Finalità da conseguire (Investimenti – Erogazione di servizi di consumo)
           Assessore: Borsari
           I programmi di intervento procedono regolarmente.
           Si è posto l’accento in particolare sul funzionamento del protocollo e sul decentramento di tali funzioni.
           A tale proposito in collaborazione col CED, si sta perfezionando il programma per consentire al settore urbanistica di iniziare il protocollo in entrata e in
           uscita. In questo senso il personale del ns ufficio ha promosso e partecipato a vari incontri, dove sono state decise le linee di azione per arrivare
           all’attivazione del nuovo servizio entro l’anno. Sempre su questa tematica è partito nel secondo trimestre il protocollo decentrato presso lo sportello
           unico per le imprese. Il ns personale ha garantito tutto il supporto necessario.
           L’ufficio atti amministrativi procede nel perfezionamento delle pratiche relative all’Associazioni dei Comuni; tale attività e le procedure relative stanno
           sempre più strutturandosi positivamente con la crescente attività della Associazione. La gestione degli atti degli organi collegiali procedere con
           regolarità, garantendo la certezza degli atti, attraverso un preciso adempimento delle varie e complesse procedure.
           Il nuovo e complesso pgr per le deliberazioni, entrato in funzione alcuni anni fa, è giunto nel pieno della sua maturità e affidabilità.
           Per quanto riguarda l’attività relativa alle notificazioni è stato aggiornato e perfezionato il pgr elettronico di gestione, relativo alla registrazione degli atti e
           al recupero dei diritti; permangono seri inconvenienti relativi alla scarsità del personale notificante all’esterno, a cui si è fatto fronte con personale di altri
           settori con lavoro straordinario
           Settore A1 – Segretario Comunale Masini


                               Descrizione: Funzioni inerenti le politiche per le pari opportunità.

Finalità da conseguire (Investimenti – Erogazione di servizi di consumo)
          Assessore: Borsari
          Commissione        Sono state attivate le funzioni e gli interventi programmati e se ne prevede il completo espletamento nei termini previsti.
          Pari Opportunità
          e    Ufficio   del
          Difensore Civico
          Settore G1 - Dirigente: Corradini


                                                                                      131
Segue 6.1. – AREA 6: ORGANI ISTITUZIONALI - PROGRAMMA 1: ORGANI ISTITUZIONALI


                             Descrizione: Funzioni inerenti il funzionamento del Consiglio e delle commissioni

Finalità da conseguire (Investimenti – Erogazione di servizi di consumo)
          Presidente del Consiglio
          Presidenza     del Sono state attivate le funzioni e gli interventi programmati e se ne prevede il completo espletamento nei termini previsti.
          Consiglio
          Comunale,
          commissioni       e
          gruppi consiliari
          Dirigente: Corradini



                             Descrizione: Progetto di collaborazione tra enti

Finalità da conseguire (Investimenti – Erogazione di servizi di consumo)
           Assessore: Allegretti
           E’ proseguito il consolidamento con l’approvazione di ulteriori forma di gestione associata
           Dirigente: Corradini




                                                                                 132
7.1. – AREA 7: FISCALITA’ LOCALE - PROGRAMMA 1: FISCALITA’ LOCALE
Motivazione delle scelte     Si fa rimando al documento “Bilancio Preventivo 2003 – Piano degli Investimenti 2003 2004 2005 – Relazione del Sindaco”


                             Descrizione: Il programma contiene le entrate del Titolo 1’: ICI, Addizionale IRPEF, Affissioni e le entrate da Trasferimenti dallo Stato,
                             non vincolati, Compartecipazione IRPEF.

Finalità da conseguire (Investimenti – Erogazione di servizi di consumo)
           Assessore: Allegretti
           Si fa rimando al documento “BILANCIO PREVISIONALE ESERCIZIO 2002 – Una manovra equilibrata che consolida la qualità del sistema territoriale
           di Carpi – Relazione di Alberto Allegretti Assessore a Finanze, Bilancio, Economia e Lavoro”.
           Dirigente: Mantovani


Risorse    umane         da si fa rimando alle unità riportate al precedente programma 4.2 (Tributi ed altri servizi del Settore Finanze).
impiegare:

Risorse strumentali da       sede: via Peruzzi 2
utilizzare:                  Principali attrezzature: n. 4 terminali, 3 personal computer, 2 stampanti per personal e 2 macchine da scrivere




                                                                                  133
Segue   7.1. – AREA 7: FISCALITA’ LOCALE - PROGRAMMA 1: FISCALITA’ LOCALE

Entrate (euro in migliaia)
                                                                                              Previsione 2003               Assestato al 31 agosto 2003
                                                                                         Correnti        Investimento       Correnti          Investimento
Entrate specifiche: Stato                                                                 2.285                              2.392
                    Regione
                    Provincia
                   Unione Europea
                   Cassa DDPP-Credito Sportivo-Istituti Previdenza
                   Altri indebitamenti
                   Altre entrate (tributarie e altri trasferimenti)                      30.626                              30.907
                                                                    TOTALE (A)           32.911                              33.299

                   Proventi dei servizi (entrate extratributarie)                         185                                 166
                                                                     TOTALE (B)           185                                 166

                                                                    TOTALE (A+B)         33.096                              33.465


 Risorse provenienti o destinate ad altri programmi (quota risorse generali) (C)         -31.767                            -32.134

                                 Copertura complessiva delle spese (A + B+ C)            1.329                               1.331

Impieghi (euro in migliaia)
                            Preevisione 2003                                                              Assestato al 31 agosto 2003
             Spesa corrente                  Investimento                 Totale                 Spesa corrente                  Investimento       Totale
    Consolidato           Sviluppo                                                      Consolidato           Sviluppo
 Importo      %      importo       %       importo     %                             Importo      %      importo       %       importo     %

    1.329        100                                                       1.329         1.331     100%                                               1.331




                                                                                   134
Segue   7.1. – AREA 7: FISCALITA’ LOCALE - PROGRAMMA 1: FISCALITA’ LOCALE

Stato di attuazione al 31.08.2003



                          Descrizione: Il programma contiene le entrate del Titolo 1’: ICI, Addizionale IRPEF, Affissioni e le entrate da Trasferimenti dallo Stato,
                          non vincolati, Compartecipazione IRPEF.


Finalità da conseguire (Investimenti – Erogazione di servizi di consumo)
           Assessore: Allegretti
           Si fa rimando a quanto riportato al punto: “AREA 4: SERVIZI DI SUPPORTO - PROGRAMMA 2: BILANCIO”
           Dirigente: Mantovani




                                                                              135
 ESERCIZIO 2003 - QUADRO GENERALE DELLE RISORSE PER PROGRAMMI (euro in migliaia)
                                                  Spesa          UE                 Assestato 2003 Fonti di finanziamento
                   Progr                Prev. 2003 Assest. 2003     Generali Stato Regione Provincia UE mutui altri indeb    altro    TOT.
1. SERVIZI AL TERRITORIO
1.1 Ambiente                                  1.164        1.247          287           39            11                        910  1.247
1.2 Protezione Civile                             5           10           10                                                           10
1.3 Sicurezza                                 2.057        2.089          684                                                 1.405 2.089
1.4 Infrastrutture                          21.451       22.713       13.867           280     5.817                          2.749 22.713
1.5 Pianificazione sviluppo urbanistico         935        1.122      - 5.621                                                 6.743 1.122

2. SERVIZI ALLA PERSONA
2.1 Assistenza sociale e sanità           9.723        11.393            5.751            1.837     66                        3.739 11.393
2.2 Istruzione                           13.487        13.911            9.686     532      216    183                        3.294 13.911
2.3 Cultura                               4.400         4.791            3.869               50                                 872 4.791
2.4 Sport                                 1.911         1.889            1.773                                                  116 1.889
2.5 Altri servizi alla persona            2.230         2.493              302                                                2.191 2.493

3. SERVIZI ALLE IMPRESE
3.1 Promozione economico territoriale     1.650         1.708              945               5           92                     666   1.708
3.2 Formazione professionale                401           411               31             190                                  190     411

4. SERVIZI GENERALI E DI SUPPORTO
4.1 Patrimonio                           11.447        12.310                69            726                               11.515 12.310
4.2 Bilancio                              2.606         2.697            -6.903    823                               7.500    1.277 2.697
4.3 Sistema informativo                   1.635         1.567             1.322                    157                           88 1.567
4.4 Personale                               744           809               712                                                  97    809
4.5 Altri servizi di supporto             4.450         4.728             4.509             69                                  150 4.728

5. COMUNICAZIONE
5.1 Comunicazione                           732          773               760                                                   13    773

6. ORGANI ISTITUZIONALI
6.1 Organi istituzionali                  1.283         1.302              862     100       1                                  339   1.302

7. FISCALITA’ LOCALE
7.1 Fiscalità locale                      1.329         1.331       - 32.134      2.392                                      31.073 1.331
                  TOTALE                 83.640        89.294            781      3.847   3.413   6.223 103   0      7.500   67.427 89.294



                                                                   136
COMUNE DI CARPI




Data: Carpi, li ….. settembre 2003




        Il Segretario               Il Responsabile             Il Responsabile
                                Della Programmazione        del Servizio Finanziario




                                 Il Rappresentante Legale


     Timbro




                                            137

								
To top