Guida by 8k7dFe7

VIEWS: 0 PAGES: 48

									Sommario:
- Composizione e uso del programma
- Destinatari del programma
- Struttura della pensione
- Guida all'inserimento dei dati
- Trattamento fiscale
- Contatti con l'autore
- Inizia calcolo pensione


                                         Composizione e uso del programma

Il programma, - creato per calcolare la pensione ordinaria diretta e la buonuscita del personale della scuola, con il
metodo retributivo, secondo le ipotesi di CCNL Area V e le direttive del CCNL Scuola, approvato il 27 luglio 2003,
che estendono i loro benefici, per la parte normativa, al quadriennio 2002/2005 e, per la parte economica, ai
bienni 2002/2003 e 2004/2005, - si compone, con la guida, di ventiquattro fogli di lavoro. Di questi solo
"Pensione", "Buonuscita" e "Calcolo dei servizi" sono attivi poiché deputati ad accogliere i dati dell'utilizzatore di
turno. Detti dati, elaborati dai fogli "Dettaglio calcoli", "Buonuscita" e "Calcolo dei servizi", producono i risultati
cercati che vengono evidenziati negli stessi fogli. E' bene precisare che il foglio "Calcolo dei servizi" è stato
inserito in questo programma solo per fornire all'utilizzatore di turno la possibilità di ricavare agevolmente i periodi
di servizio da indicare nel Quadro I del foglio "Pensione" e nel foglio "Buonuscita".
Chi vuole solo conoscere l'ammontare della propria pensione e/o l'importo della buonuscita, perciò, non deve
fare altro che inserire i dati richiesti nei rispettivi fogli (secondo le modalità illustrate nel paragrafo intitolato "Guida
all'inserimento dei dati") e, in tempo reale, leggerà i risultati cercati.
Chi, invece, volesse approfondire la dinamica del calcolo e le procedure tecniche e giuridiche ad esso legate può
analizzare il foglio "Dettaglio calcoli" che, passo per passo, con le intestazioni delle colonne e con i numerosi
commenti alle celle, illustra nei particolari il procedimento seguito fino alla conclusiva presentazione dei risultati.
A questi soggetti è dedicato anche il paragrafo intitolato "Struttura della pensione" che in poche righe ne traccia
un quadro generale piuttosto completo.
Tutti gli altri fogli di questa cartella sono funzionali al primo, cioè a "Pensione", in quanto costituiscono un
contenitore di dati utilizzabili dal programma e dal quale ogni utilizzatore estrarrà quelli attinenti alla propria storia
lavorativa.
Questa versione consente solo le simulazioni in cui la data di cessazione dal servizio è compresa fra il 2002 e il
2006. Al di fuori di queste date si genera un ERRORE bloccante che viene segnalato dal programma.
Sono disponibili anche versioni la cui validità si estende oltre il 2006, ma per ottenerle è necessario
contattare direttamente l'autore.

                                              Destinatari del programma
I destinatari più immediati sono senz'altro gli operatori della scuola appartenenti alle seguenti qualifiche
professionali:

 Collaboratore scolastico
 Collaboratore scolastico dei servizi
 Assistente amministrativo
 Coordinatore amministrativo e tecnico
 Direttore dei servizi generali e amministrativi
 Docente scuola materna
 Docente scuola elementare
 Docente diplomato istituti secondari II grado
 Docente scuola media
 Docente laureato istituti secondari II grado
 Dirigente scolastico

Ma, dato che le procedure adottate da questo programma sono uguali a quelle utilizzate dall'INPDAP, i DSGA, in
particolare, trarranno maggiore vantaggio dall'utilizzo di questo supporto informatico in quanto potranno
approfondire le tecniche che saranno chiamati ad applicare allorquando ad essi sarà demandato il calcolo della
pensione dei lavoratori della scuola che amministrano.
Ma, dato che le procedure adottate da questo programma sono uguali a quelle utilizzate dall'INPDAP, i DSGA, in
particolare, trarranno maggiore vantaggio dall'utilizzo di questo supporto informatico in quanto potranno
approfondire le tecniche che saranno chiamati ad applicare allorquando ad essi sarà demandato il calcolo della
pensione dei lavoratori della scuola che amministrano.
                                                                                                  torna su
                                           Struttura della pensione
L'art. 75 del CCNL sopra citato precisa che il trattamento economico del personale appartenente al comparto
scuola si compone di due parti:
 - trattamento fondamentale:
   a) stipendio tabellare per posizioni stipendiali;
   b) eventuali assegni "ad personam".
 - trattamento accessorio:
   a) retribuzione di risultato
   b) retribuzione professionale docenti;
   c) compenso per funzioni strumentali del personale docente;
   d) compenso per le ore eccedenti e le attività aggiuntive;
   e) indennità di amministrazione dei DSGA;
   f) compenso individuale accessorio per il personale A.T.A.;
   g) compenso per incarichi ed attività al personale A.T.A.;
   h) indennità e compensi retribuiti con il fondo d'istituto;
   i) altre indennità previste dal contratto in esame e/o da specifiche disposizioni di legge.

Il trattamento fondamentale concorre a formare la quota A, quello accessorio la quota B, la somma delle due
quote determina l'ammontare della pensione cercata.
La quota A riguarda il servizio prestato fino al 31/12/1992 ed è ottenuta moltiplicando il trattamento fondamentale
(maggiorato del 18% e poi aumentato della Indennità Integrativa Speciale) goduto nell'ultimo mese di servizio per
il coefficiente di rendimento calcolato ai sensi del D.P.R. n° 1092/73, art. 44.
La quota B riguarda il servizio prestato dal 1/1/1993 fino alla data di cessazione dal servizio ed è ottenuta
moltiplicando la retribuzione media del periodo di riferimento, rivalutata, per il coefficiente di rendimento
calcolato ai sensi del D.P.R. n° 1092/73, art. 44. Ma, mentre la retribuzione della quota A comprende solo il
trattamento fondamentale, la retribuzione della quota B comprende anche quello accessorio. Cioè, come per la
quota A, il trattamento fondamentale viene maggiorato del 18% ma questa maggiorazione è alternativa allo
stipendio accessorio. Nel senso che, tra le due, prevale quella di maggiore importo che si va poi a sommare al
trattamento fondamentale aumentato della Indennità Integrativa Speciale.
Quindi la retribuzione media del periodo di riferimento, che è a base di questa quota, non è altro che l'importo
ottenuto dalla media dei trattamenti fondamentali percepiti nel periodo di riferimento, aumentati, ciascuno, della
maggiorazione del 18% o del trattamento accessorio e poi anche della Indennità Integrativa Speciale.
Per questa quota si è parlato di maggiorazione e di rivalutazione che sono due cose diverse. La maggiorazione
è quella del 18% ed è alternativa all'importo del trattamento accessorio, la rivalutazione è, invece, quella
necessaria ad adeguare, alla data di cessazione dal servizio, il valore degli stipendi degli anni considerati nel
periodo di riferimento e si rifà agli indici ISTAT ufficiali.
La lunghezza del periodo di riferimento si ottiene sommando al 50% del periodo dal 1/1/93 al 31/12/95 il 66,6%
del periodo dal 1/1/96 alla data di cessazione dal servizio (con arrotondamento per difetto e fino al
raggiungimento di un periodo massimo di 10 anni). Il lasso di tempo (in giorni) così ottenuto individua la durata e
la decorrenza dell'ultimo periodo di servizio la cui retribuzione è presa a base della media. E' superfluo precisare
che tutti gli aumenti contrattuali ottenuti in questo lasso di tempo incidono sulla retribuzione media. Ed è proprio
questo trattamento economico aggiornato, considerato alle successive scadenze contrattuali, che, inserito nel
quadro III del foglio di lavoro "Pensione", determina l'ammontare della quota B. A tal fine sono state inserite nei
vari fogli di lavoro di questa cartella le seguenti tabelle aggiornate:
1) Posizioni stipendiali per periodi di validità dal 1996 al 2005;
2) Indennità Integrative Speciali (I.I.S.) per le differenti qualifiche professionali;
3) Retribuzione Professionale Docente (R.P.D.);
4) Compenso Individuale accessorio (C.I.A.);
5) Deduzioni, ai sensi della legge finanziaria 2005.

Mancano solo gli ammontari degli assegni "ad personam", della R.I.A., della Retribuzione di posizione (parte
fissa + parte variabile) e della Retribuzione di risultato goduti nei vari periodi stipendiali che, invece, ognuno potrà
reperire sugli statini paga personali delle date che compaiono nella prima colonna del Quadro 3 subito dopo aver
inserito nel frontespizio del foglio "Pensione", la data di cessazione dal servizio.
Mancano solo gli ammontari degli assegni "ad personam", della R.I.A., della Retribuzione di posizione (parte
fissa + parte variabile) e della Retribuzione di risultato goduti nei vari periodi stipendiali che, invece, ognuno potrà
reperire sugli statini paga personali delle date che compaiono nella prima colonna del Quadro 3 subito dopo aver
inserito nel frontespizio del foglio "Pensione", la data di cessazione dal servizio.
Le tabelle su elencate sono state compilate per qualifica professionale. Ogni tabella riporta tutte le posizioni
stipendiali relative ai vari periodi di validità temporale, ciascuna riferita alla fascia stipendiale (gradone) di
appartenenza. E' necessario riportare sempre l'ammontare in euro che corrisponde alla qualifica e all'anzianità
possedute alla data indicata nella prima colonna del Quadro 3.
Molte celle sono dotate di un commento che si rende visibile al passaggio del puntatore sulla cella stessa. Questi
commenti, segnalati dalla presenza di un angolino rosso sul bordo superiore destro della cella interessata,
contengono indicazioni sui dati da inserire o sui calcoli che la cella esegue in automatico.

                                           Guida all'inserimento dei dati
I soli dati da inserire sono quelli nelle celle a sfondo giallo (che sono anche le sole sbloccate). È essenziale, per
ottenere simulazioni corrette, che questi dati siano coerenti temporalmente e rispondano alle richieste delle celle
che compongono i vari quadri.
Per muoversi nelle celle gialle utilizzare il tasto di tabulazione.

Frontespizio

Inserire la data di cessazione dal servizio (l'ultimo giorno di servizio) nella forma richiesta: gg/mm/aa. Cioè: una o
due cifre per i giorni, la barra, una o due cifre per i mesi, la barra, due o quattro cifre per l'anno.

Quadro I
Inserire il servizio secondo le indicazioni contenute nel Quadro I.
Attenzione! Mentre nel primo rigo è richiesta l'indicazione di tutto il servizio prestato fino alla cessazione, nei
righi successivi è richiesta, invece, l'indicazione del solo servizio prestato fino al 31/12/1992.
                                                                                                       torna su
Quadro II

Inserire l'ammontare annuo dell'ultima retribuzione tabellare goduta (consultare la tabella della propria qualifica
professionale relativamente alla data di cessazione dal servizio).

Inserire l'ammontare annuo della Indennità Integrativa Speciale, reperibile nella tabella specifica, sommata,
eventualmente, alla Indennità o Retribuzione di Posizione goduta dai dirigenti scolastici.

Inserire l'ammontare annuo degli eventuali assegni "ad personam" e/o indennità di funzione e/o R.I.A. in
godimento con la retribuzione dell'ultimo periodo di lavoro (consultare gli ultimi statini paga).

Quadro III

Colonna 1 - Le date di decorrenza delle posizioni stipendiali sono inserite automaticamente dal programma
allorquando si digita la data di cessazione dal lavoro. E non sono modificabili. Queste date sicuramente
rispondono alle esigenze del 99% dei fruitori del programma. Per le esigenze del rimanente 1% l'autore mette a
disposizione una versione "open" che consente l'inserimento di date di decorrenza diverse da quelle proposte dal
programma. Per disporre di questa versione è necessario contattare direttamente l'autore.
Colonna 2 - Inserire l'ammontare annuo degli stipendi tabellari relativi alle date indicate in successione nella
prima colonna dello stesso quadro 3 (consultare la tabella della propria qualifica professionale relativamente ai
successivi periodi menzionati nella prima colonna).

Colonna 3 - Inserire l'ammontare annuo degli eventuali assegni "ad personam" e/o indennità di funzione e/o
R.I.A. (Retribuzione individuale di anzianità) goduti nei vari periodi indicati in successione nella prima colonna
(consultare gli statini paga dei periodi indicati nella prima colonna).

Colonna 4 - Inserire l'ammontare annuo della Indennità Integrativa Speciale sommata alla eventuale
Retribuzione di Posizione godute nei periodi indicati nella prima colonna.
Colonna 5 - Inserire l'ammontare complessivo del trattamento accessorio goduto nei periodi indicati nella prima
colonna. Fanno parte del trattamento accessorio:
a) retribuzione di risultato
b) retribuzione professionale docenti;
c) compenso per funzioni strumentali del personale docente;
d) compenso per le ore eccedenti e le attività aggiuntive;
e) indennità di amministrazione dei DSGA;
f) compenso individuale accessorio (C.I.A.) per il personale A.T.A.;
g) compenso per incarichi ed attività al personale A.T.A.;
h) indennità e compensi retribuiti con il fondo d'istituto;
i) altre indennità previste dal CCNL Scuola vigente e/o da specifiche disposizioni di legge.

Attenzione! - Indicare sempre l'ammontare annuo tranne che per i punti d) e h) per i quali bisogna indicare gli
importi lordi riscossi.

Quadro V

Inserire l'ammontare annuo delle deduzioni per oneri familiari di cui all'art. 12 del TUIR (consultare le tabelle
presenti nel foglio di lavoro: "Deduzioni".

                                               Trattamento fiscale

La pensione lorda è assoggettata al prelievo fiscale previsto dalle leggi vigenti per l'anno 2005 (vedere il foglio
"Dati").

                                               Contatti con l'autore

Il presente file è stato sviluppato dal prof. Mario Virzo per fornire una risposta a tutti quelli che vogliono sapere
quanto percepiranno dopo il collocamento a riposo e a quanto ammonterà la loro buonuscita.
L’autore non si assume responsabilità in merito alla correttezza formale e sostanziale dei calcoli pur ribadendo
che il file, utilizzabile gratuitamente, è protetto dalle norme internazionali sui diritti d’autore.
Il soddisfacimento di eventuali esigenze particolari dei fruitori di questo programma, come per esempio
la volontà di disporre del programma "open" o di poter fare simulazioni oltre il 2006, sara oggetto di
attenta considerazione da parte dell'autore, valutato e, se possibile, accolto.
Gradite saranno eventuali richieste di chiarimenti o manifestazioni di pareri e giudizi che potranno essere inoltrate
al seguente indirizzo:
                                                        mavirzo@tin.it

                                                                                                        torna su
                                 Calcolo della pensione ordinaria diretta con il sistema retributivo
                    CCNL 24 luglio 2003 e Ipotesi di CCNL Area V Dirigenza - Parte normativa ed economica: 1-1-2002 / 31-12-2005



 Pensione diretta a favore di:
 Qualifica (seleziona):
 Cessato dal servizio il (gg/mm/aa):

                                                 Quadro I - Servizio utile ai fini del diritto
                                   Servizio prestato                            Anni     Mesi     Giorni
 Totale servizi alla Cessazione

 Periodo di servizio fino al 31/12/1992
 - Riscatto
 - Ricongiunzioni (L. 29/79 e 45/90)
 - Servizio pre ruolo riscattato
 - Servizio di ruolo

            Quadro II - Ammontare della retribuzione pensionabile alla cessazione (Quota A)
 Trattamento economico fondamentale annuo lordo (12 mensilità):
 - Stipendio tabellare per posizioni stipendiali al netto della IIS
 - Indennità Integrativa Speciale (IIS) e Retribuzione di Posizione
 - Eventuali assegni "ad personam" e/o Indennità di funzione e/o R.I.A.

                            Quadro III - Retribuzione media (Quota B)                                               Quadro V
                Data di       Stipendio       Ass. ad pers.        I.I.S.        Trattamento     Deduzioni per oneri familiari (articolo 12
              decorrenza      tabellare          R.I.A.           R.di P.        accessorio                      TUIR)
                                                                                                    Tipo di deduzione           Euro
                                                                                                 - Coniuge a carico
                                                                                                 - Figli a carico
                                                                                                 - Altre persone
                                                                                                 Deduzione teorica                  0.00
                                                                                                 Deduzione effettiva
                                                                                                   Deduzione art. 11 TUIR - No tax area
                                                                                                    Tipo di deduzione           Euro
                                                                                                 - Fissa                       3,000.00
                                                                                                 - Redditi di pensione         4,000.00
                                                                                                 Deduzione teorica             7,000.00
                                                                                                 Deduzione effettiva




Mario Virzo




                                           Prospetto analitico del trattamento pensionistico

    - Pensione annua lorda (per 12 mesi)


    - Pensione mensile lorda
    - IRPEF mensile al netto delle deduzioni
    - Pensione mensile netta
                                  Calcolo della pensione ordinaria diretta con il sistema retributivo
            CCNL Scuola 24 luglio 2003 e Ipotesi di CCNL Area V Dirigenza - Parte normativa ed economica: 1-1-2002 / 31-12-2005
Pensione diretta a favore di:
Cessato dal servizio il (gg/mm/aa):
Data di decorrenza della pensione:

                                                  Quadro I - Servizio utile ai fini del diritto
                        Servizio prestato                             Anni       Mesi       Giorni            Aliquote Pensionistiche (D.P.R. 1092/73)
Totale servizi alla Cessazione                                               0          0        0                Complessiva =

Periodo di servizio fino al 31/12/1992
- Riscatto e/o computo                                                       0          0       0
- Ricongiunzioni (L.29/79 e 45/90)                                           0          0       0
- Servizio pre ruolo riscattato                                              0          0       0
- Servizio di ruolo                                                          0          0       0
Totale servizi fino al 31/12/1992                                            0          0       0                        Quota A =

Totale servizio dal 1/1/1993 al                                              0          0       0                        Quota B =

                     Quadro II - Ammontare della retribuzione pensionabile alla cessazione (Quota A)
Trattamento economico fondamentale annuo lordo (12 mensilità):
- Stipendio tabellare per posizioni stipendiali al netto della IIS                                                   €                                   -
- Indennità Integrativa Speciale (IIS) e Retribuzione di Posizione                                                   €                                   -
- Eventuali assegni "ad personam" e/o Indennità di funzione e/o R.I.A.                                               €                                   -
Totale retribuzione pensionabile alla cessazione (Quota A) =

                             Quadro III - Retribuzione media del periodo di riferimento (Quota B)
Periodo di riferimento in anni:                                          Periodo di riferimento in giorni:
Data di inizio del periodo di riferimento:
   Data di         Stipendio        Ass. ad pers.       I.I.S.        Trattamento
                                                                                    Maggiorazione 18%                        Retribuzione maggiorata
 decorrenza        tabellare           R.I.A.          R. di P.       accessorio
                           0.00               0.00             0.00            0.00                0.00 €                                                -
                           0.00               0.00             0.00            0.00                0.00 €                                                -
                           0.00               0.00             0.00            0.00                0.00 €                                                -
                           0.00               0.00             0.00            0.00                0.00 €                                                -
                           0.00               0.00             0.00            0.00                0.00 €                                                -
                           0.00               0.00             0.00            0.00                0.00 €                                                -
                           0.00               0.00             0.00            0.00                0.00 €                                                -
                           0.00               0.00             0.00            0.00                0.00 €                                                -
                           0.00               0.00             0.00            0.00                0.00 €                                                -
                           0.00               0.00             0.00            0.00                0.00 €                                                -
                           0.00               0.00             0.00            0.00                0.00 €                                                -
                           0.00               0.00             0.00            0.00                0.00 €                                                -
                           0.00               0.00             0.00            0.00                0.00 €                                                -
                           0.00               0.00             0.00            0.00                0.00 €                                                -
                           0.00               0.00             0.00            0.00                0.00 €                                                -
                           0.00               0.00             0.00            0.00                0.00 €                                                -
                           0.00               0.00             0.00            0.00                0.00 €                                                -
    Anno di      Retribuzione         Punto %        Indice Istat      Indice Istat           Retribuzione            N° giorni       Retribuzione teorica
  riferimento    maggiorata           x n° anni      anno prec.       anno riferim.            rivalutata              goduti        periodo di riferimento
                          0.00
                          0.00
                          0.00
                          0.00
                          0.00
                          0.00
                          0.00
                          0.00
                          0.00
                          0.00
                          0.00
                          0.00
                          0.00
                          0.00
                          0.00
                          0.00
                          0.00
                                                                                                     Totali
Retribuzione media pensionabile del periodo di riferimento (Quota B) =
                                                           Quadro IV - Pensione annua lorda
          Retribuzione pensionabile                                             Retribuzione media per. rifer.             Aliquote pensionistiche
                                            Aliquota pensionistica
               alla cessazione                                                       Quota B = B1 + B2                           Quota B =
                   Quota A                            Quota A                   Quota B1                           Quota B1              0.0900
                                                                                Quota B2                           Quota B2


                             Calcolo della pensione                                   Pensione totale lorda annuale
                           (retribuzione x aliquota)                                         (per 12 mesi)
                   Quota A                            Quota B                              (Quota A + Quota B)


Mario Virzo




                                                       Quadro V - Pensione netta annua e mensile
              Deduzione art. 11 TUIR - No tax area              Deduzioni per oneri familiari               Descrizione                  Importi
              Tipo di deduzione              Euro          - Coniuge a carico                 0.00          IRPEF annua
   - Fissa                                   3,000.00      - Figli a carico                   0.00         IRPEF mensile
   - Redditi di pensione                     4,000.00      - Altre persone                    0.00       Pensione netta
 Deduzione teorica totale                    7,000.00     Deduzione teorica                   0.00          annua
 della quale spetta il                                    della quale spetta il                          Pensione netta
 Deduzione effettiva                                      Deduzione effettiva                               mensile
              Mario Virzo




                            CALCOLO BUONUSCITA
 Buonuscita a favore di:
 Qualifica (seleziona):
 Cessato dal servizio il (gg/mm/aa):


                                        Periodi interessati
                                                               Anni       Mesi       Giorni
 Totale servizi alla cessazione
 Ricongiunzioni (L. 29/79 e 45/90)
 Totale servizi utili TFS                                         0          0           0
 Anni utili TFS conteggiati                                       0
 Servizio riscattato
                                                                      0          0            0




 Anzianità senza i periodi riscattati                             0
 Servizio supervalutato riscattato

                          Ammontare della retribuzione alla cessazione
 Trattamento economico fondamentale annuo lordo (12 mensilità):
 - Stipendio tabellare per posizioni stipendiali al netto della IIS
 - Indennità Integrativa Speciale (IIS) e Retribuzione di Posizione
 - Eventuali assegni "ad personam", Indennità di funzione, R.I.A.

                        Eventuali somme da conteggiare a debito o a credito
    - Ammontare degli interessi per ritardato pagamento
    - Recuperi a debito del pensionato (oneri di riscatto, prestiti, ecc.)
    - Rimborsi a favore del pensionato

                                        Retribuzione utile
 Stipendio annuo utile alla buonuscita al netto della I.I.S.                                      €           -
 Eventuale assegno "ad personam" o Indennità di funzione                                          €           -
 Indennità integrativa speciale e Retribuzione di posizione                                       €           -
 Tredicesima mensilità                                                                            €           -
 Retribuzione utile complessiva                                                                   €           -

                                        Calcolo buonuscita
 Quota lorda per ogni anno utile                                                                  €           -
 Buonuscita non comprensiva dei periodi riscattati                                                €           -
 Buonuscita lorda                                                                                 €           -

                                            Tassazione
 Parte non tassabile                                                                              €           -
 Riduzione imponibile                                                                             €           -
 Reddito di riferimento                                                                           €           -
 Imponibile                                                                                       €           -
 Irpef lorda reddito di riferimento                                                               €           -
 Aliquota Irpef                                                                                       0.00%
 Irpef dovuta                                                                                     €           -
Mario Virzo




 Buonuscita netta                                                                                 €           -
Mario Virzo




                                     Calcolo dei servizi utili al trattamento di pensione e buonuscita
                  Servizi prestati da:
                  Qualifica (seleziona):
                  Cessato dal servizio il (gg/mm/aaaa):
                    Attenzione! - Prima della compilazione leggere le istruzioni, la normativa e la guida agli errori        Guida
                     TABELLA A                               Calcolo dei servizi prestati
                                       Misura serv.       Descrizione                                     Servizio pieno         Maggiorazioni
                                                                              Periodo di servizio
         N°          Tipo servizio     Part   Maggio         del                                    E      e/o parziale           di servizio
                                       time    rato        servizio            dal           al         Anni   Mesi Giorni Anni      Mesi
              1




                  TOTALE DEI SERVIZI EFFETTIVAMENTE PRESTATI E DELLE MAGGIORAZIONI SPETTANTI             0      0      0    0         0
                                                                                                         0      0      0     0         0




                     TABELLA B                Riepilogo dei servizi utili da indicare nel foglio "Pensione"
                  TOTALE SERVIZIO UTILE AL 31/12/1992 (leggere il commento)                              0      0      0
                  TOTALE SERVIZIO UTILE ALLA CESSAZIONE                                                  0      0      0
Sommario della guida:
Istruzioni di compilazione
Avvertenze, precisazioni e suggerimenti
Guida all'inserimento dei dati nella colonna Misura servizio\Part-time
Guida all'inserimento dei dati nella colonna Misura servizio\Maggiorato
Codici di errore
Normativa
                                                                                                   Torna su
Il prospetto si compone di due tabelle: A e B. La prima è deputata a raccogliere e conteggiare tutti servizi prestati, -
quelli a tempo normale, quelli part-time e quelli maggiorati, - la seconda ne opera la sommatoria, rispettivamente, al
31/12/1992 e alla cessazione dal lavoro. Queste due sommatorie costituiscono i dati di cui necessita il Quadro I del
foglio "Pensione" per calcolare la pensione lorda annuale.
Una sezione della Tabella A è riservata alle maggiorazioni, cioè ai benefici che la legge accorda, in termini di
riconoscimento di servizio figurativo, a chi si trova in determinate situazioni di fatto o abbia prestato servizio in particolari
luoghi o circostanze. Ciò si è reso necessario per tre ordini di motivi: il primo per fornire i dati totali delle maggiorazioni
da riscattare; il secondo per sapere quali dati inserire nel foglio "Buonuscita", alla voce "servizio supervalutato
riscattato"; il terzo per consentire all'utilizzatore di stabilire se il totale del servizio maggiorato eccede i limiti consentiti
dalle leggi vigenti (vedi "Normativa") e, quindi, se può essere imputato per intero o deve essere parzialmente sottratto
dai totali delle sommatorie della Tabella B.
                                                                                                   Torna su        Sommario
                                              ISTRUZIONI DI COMPILAZIONE
Selezionare dalla colonna "Tipo servizio" uno dei quattro servizi indicati.
a) Se è stato selezionato il tempo "Pieno" passare alla colonna "Descrizione del servizio" e poi a quella "Periodo di
   servizio: nella prima selezionare il servizio di cui trattasi; nella seconda digitare la durata del servizio.
b) Se è stato selezionato il tempo "Pieno maggiorato" passare alla colonna "Misura servizio\Maggiorato" e digitare la
   misura del beneficio secondo le indicazioni fornite alla voce specifica del sommario della guida di questo foglio.
   Passare quindi alla colonna "Descrizione del servizio" e poi a quella "Periodo di servizio: nella prima selezionare il
   servizio di cui trattasi; nella seconda digitare la durata del servizio.
c) Se è stato selezionato il tempo "Parziale" passare alla colonna "Misura servizio\Part-time" e digitare la misura del
   servizio a tempo parziale prestato secondo le indicazioni fornite alla voce specifica del sommario della guida di
   questo foglio. Passare quindi alla colonna "Descrizione del servizio" e poi a quella "Periodo di servizio: nella prima
   selezionare il servizio di cui trattasi; nella seconda digitare la durata del servizio.
d) Se è stato selezionato il tempo "Parziale maggiorato" passare alla colonna "Misura servizio\Part-time" e digitare la
   misura del servizio a tempo parziale prestato secondo le indicazioni fornite alla voce specifica del sommario della
   guida di questo foglio. Passare poi alla successiva colonna "Misura servizio\Maggiorato" e digitare la misura del
   beneficio spettante attenendosi sempre alle indicazioni fornite alla voce specifica del sommario della guida di
   questo foglio. Passare quindi alla colonna "Descrizione del servizio" e poi a quella "Periodo di servizio: nella prima
   selezionare il servizio di cui trattasi; nella seconda digitare la durata del servizio.
Se nella colonna degli errori contraddistinta dal simbolo "E" non compaiono codici passare alla digitazione del servizio
successivo. Nel caso, invece, si evidenziasse uno dei codici consultare la voce "Codici di errore" del sommario della
guida di questo foglio per sapere come eliminare l'inconveniente.
                                                                                                   Torna su        Sommario
                                         Avvertenze, precisazioni e suggerimenti
1) Durante la digitazione dei dati, per spostarsi da una cella a quella successiva, utilizzare il tasto di tabulazione.
   Prestare, inoltre, costante attenzione alla colonna degli errori per cogliere subito le eventuali segnalazioni.
2) Non è necessario digitare nella Tabella A i servizi in ordine di tempo.
3) Le soluzioni software adottate prevedono come base del calcolo dei servizi l'anno di 360 giorni e il mese di 30
   giorni. I giorni residuali, invece, sono quelli reali. Cioè sono esattamente quelli che si potrebbero contare sul
   calendario che, ovviamente, distingue tra mesi di 30 giorni e mesi di 31 giorni oltre a tenere conto dell'anno
   bisestile. Per quanto detto, non deve meravigliare la presenza, nella colonna dei giorni, del numero 30. Vuol dire
   che quel mese conta 31 giorni.
   In alcuni casi nella colonna dei giorni compare il numero -1 (es.. dal 1-1-2001 al 30-1-2001). Questo significa che il
   sistema ha formato con 30 giorni 1 mese ma avverte che in realtà manca 1 giorno. Se infatti si digita il periodo dal 1-
   1-2001 al 31-1-2001 il numero -1, ovviamente, scompare.
    bisestile. Per quanto detto, non deve meravigliare la presenza, nella colonna dei giorni, del numero 30. Vuol dire
    che quel mese conta 31 giorni.
    In alcuni casi nella colonna dei giorni compare il numero -1 (es.. dal 1-1-2001 al 30-1-2001). Questo significa che il
    sistema ha formato con 30 giorni 1 mese ma avverte che in realtà manca 1 giorno. Se infatti si digita il periodo dal 1-
    1-2001 al 31-1-2001 il numero -1, ovviamente, scompare.
4) I periodi di servizio part-time sono validi per intero ai fini del diritto a pensione mentre vanno calcolati in forma
   ridotta ai fini della misura della pensione. Le retribuzioni da considerare per il conteggio del trattamento di
   quiescenza sono quelle previste per la corrispondente posizione di lavoro a tempo pieno (art. 8 L. 554/88 -
   Informativa INPDAP n. 68 del 22/07/2002).
5) Il totale dei servizi prestati fino al 31/12/1992, presente nella Tabella B, comprende non solo il servizio normale ma
   anche i servizi riscattati, ricongiunti, maggiorati e quelli figurativi. E', pertanto, l'unico servizio complessivo da
   indicare, nella seconda parte del Quadro I del foglio "Pensione", in uno qualsiasi dei quattro righi disponibili. Tranne
   che, per un intento classificativo, si vogliano indicare singolarmente i vari servizi, così come indicati nel citato
   Quadro I, nel qual caso è necessario scorporare dal totale in argomento quelli relativi ad ogni singola voce.
   E', anche, utile precisare che il totale dei servizi prestati fino al 31/12/1992 è corretto solo se durante la digitazione
   dei servizi si è avuto cura di dichiarare ogni servizio che si protraeva oltre tale data in due volte: la prima fino al
   31/12/1992 e la seconda dal 01/01/1993 in poi. Cioè, per esempio, il totale è corretto se per calcolare il servizio dal
   10/04/1985 all' 11/09/1995 si sono digitati separatamente i seguenti due periodi:
    1°) dal 10/04/1985 al 31/12/1992
    2°) dal 01/01/1993 all' 11/09/1995.
   In ogni caso, il totale è sicuramente affidabile se nella colonna degli errori non è visibile il codice E4.
                                                                                                 Torna su        Sommario
              Guida all'inserimento dei dati nella colonna "Misura servizio\Part-time" della Tabella A
Nelle celle della colonna "Misura servizio\Part-time" vanno digitate le percentuali che esprimono in quale misura le
prestazioni lavorative effettuate si pongono rispetto al tempo pieno (50%, 60%, 75%, ecc. [non digitare il simbolo %]).
Se il lavoro prestato è espresso in frazione (propria) del tempo pieno (6/18, 9/18, 12/18, 6/24, 12/24, 5/30, ecc.), è
consentita, in alternativa, anche la digitazione della frazione stessa. In questo caso fare attenzione a digitare
correttamente e senza spazi intermedi il numeratore seguito dalla barra (/) e dal denominatore.
La percentuale o frazione digitata viene stabilizzata nella cella sotto forma di numero decimale che può essere
maggiore di 1 oppure minore o uguale a 1. Un numero decimale maggiore di 1 indica che è stata digitata una
percentuale o una frazione impropria (numeratore > denominatore) che è assimilata alla percentuale; un numero
decimale minore di 1 indica che è stata digitata una frazione propria (numeratore < denominatore); un numero
stabilizzato uguale a 1 indica, invece, che è stata digitata una frazione apparente in cui il numeratore è uguale al
denominatore e ciò equivale a dichiarare un servizio a tempo pieno.
Come ultima possibilità è consentita la digitazione del numero decimale corrispondente alla percentuale o alla frazione
ma a condizione che si tratti di un numero decimale finito con una o due cifre decimali. Nell'esempio che segue tale
numero decimale è indicato in rosso: 75% = 75 : 100 = 0,75; 1/2 = 1 : 2 = 0,5. Se il numero decimale è illimitato oppure
finito ma con più di due cifre decimali allora, per evitare errori, si consiglia la digitazione della misura del part-time sotto
forma di frazione. Per esempio: 1/3 = 1 : 3 = 0,333333333....., in questo caso sia che si digiti 0,33 sia che si digiti 0,34 si
commette un errore; digitando, invece, 1/3 si ottiene il risultato corretto in quanto il computer esegue il calcolo con tutte
le cifre decimali.
                                                                                                 Torna su        Sommario
             Guida all'inserimento dei dati nella colonna "Misura servizio\Maggiorato" della Tabella A
Posizionarsi nella cella, leggere il messaggio di input quindi digitare correttamente e senza spazi intermedi la frazione di
supervalutazione prevista per il proprio caso, nel seguente ordine: numeratore, barra (/) e denominatore. Il programma
convertirà la frazione digitata in numero decimale e in questa forma essa apparirà nella cella.
E' consentita anche la digitazione del numero decimale corrispondente alla frazione ma a condizione che si tratti di un
numero decimale finito con una o due cifre decimali e che sia compreso fra 0 e 1. Nell'esempio che segue tale numero
decimale è indicato in rosso: 1/2 = 1 : 2 = 0,5. Se il numero decimale è illimitato oppure finito ma con più di due cifre
decimali allora, per evitare errori, si consiglia la digitazione della misura del beneficio sotto forma di frazione. Per
esempio: 1/3 = 1 : 3 = 0,333333333....., in questo caso sia che si digiti 0,33 sia che si digiti 0,34 si commette un errore;
digitando, invece, 1/3 si ottiene il risultato corretto in quanto il computer esegue il calcolo con tutte le cifre decimali.

Casi particolari. Nel caso di servizio prestato presso scuole italiane all'estero, essendo previste due aliquote diverse,
una per i primi due anni (1/2) e un'altra per il tempo ulteriore (1/3), si raccomanda di calcolare le maggiorazioni spettanti
in due tempi e cioè nel modo seguente:
  1) digitare 1/2 e indicare i primi due anni di servizio;
  2) passare al rigo successivo, digitare 1/3 e indicare l'ulteriore periodo di servizio oltre i due anni.
                                                                                                 Torna su        Sommario
                                                       Codici di errore
E1 = Dati insufficienti.
   Controllare innanzitutto che siano stati selezionati sia il "Tipo di servizio" che il "Periodo di servizio". Poi, se il codice
   di errore non scompare e il tipo di servizio digitato è stato quello a tempo:
   - Pieno maggiorato, verificare che sia stata digitata anche la misura del servizio maggiorato (colonna D);
   - Parziale, verificare che sia stata digitata anche la misura del servizio part-time (colonna C);
    - Parziale maggiorato, verificare che siano state digitate anche le misure del servizio part-time (colonna C) e della
   maggiorazione (colonna D).
E2 = I dati inseriti nelle colonne B e C non sono tra loro coerenti.
   Nella colonna B selezionare, a seconda dei casi, "Parziale" o "Parziale maggiorato" oppure eliminare la misura del
   servizio part-time nella colonna C.
E3 = I dati inseriti nelle colonne B e D non sono tra loro coerenti.
   Nella colonna B selezionare, a seconda dei casi, "Pieno maggiorato" o "Parziale maggiorato" oppure eliminare la
   misura del servizio maggiorato nella colonna D.
E4 = E' stato digitato un "Periodo di servizio" a cavallo del 31/12/1992.
   Il conteggio del servizio è corretto ma il Totale del servizio utile al 31/12/1992, nella Tabella B, non lo è. Vedere la
   guida di questo foglio alla voce "Avvertenze, precisazioni e suggerimenti" e il commento alla cella A67.
E5 = La data di fine servizio digitata (colonna G) è anteriore a quella di inizio servizio (colonna F).
                                                                                                  Torna su        Sommario
                                                         NORMATIVA
Le normative vigenti prevedono particolari supervalutazioni per determinate categorie di lavoratori e/o per particolari
situazioni in cui il lavoro è stato prestato. In particolare, per il servizio prestato da soggetti rientranti nelle tipologie
seguenti o che hanno ricoperto incarichi di lavoro nelle condizioni o nei luoghi qui di seguito elencati, sono previste le
maggiorazioni di servizio appresso indicate di volta in volta. Tutti i servizi maggiorati sono soggetti alla procedura del
riscatto.
 - Servizio prestato entro il 12/07/1980 in scuole aventi particolari finalità o in sezioni o classi speciali di cui al
D.P.R. 970/75: maggiorazione di 1/3 del servizio effettivamente prestato (art. 63 Legge 11/07/1980 n° 312)
 - Personale non vedente (cecità assoluta o con un duo visivo non superiore ad 1/10 in entrambi gli occhi, con
eventuale correzione): maggiorazione di 4 mesi per ogni anno di servizio (cioè di 1/3) effettivamente svolto nella
condizione di privo di vista. Il beneficio non è soggetto al limite dei 5 anni massimi di beneficio (Legge 28/03/1991, n°
120).
- Sordomuti ed invalidi civili, per qualsiasi causa, con invalidità superiore al 74%: maggiorazione di due mesi per ogni
anno di servizio effettivamente prestato (cioè di 1/6), con un massimo di 5 anni totali (art. 80 comma 3 della Legge
23/12/2000, n° 388).
 - Lavoratori esposti all'amianto (art. 13, cc. 7 e 8 della L. 27/03/1992, n° 257 modificata con L. 4/08/1993, n° 271). I
periodi contributivi in cui si è verificata l'esposizione sono moltiplicati per il coefficiente 1,5 (maggiorazione di 1/2).


 - Servizio prestato presso scuole italiane all'estero: maggiorazione di 1/2 per i primi due anni di servizio e di 1/3 per
il periodo successivo. Ai fini del calcolo, nel caso in cui il servizio non sia continuativo, il beneficio si applica sulla
somma dei vari periodi (art. 21 D.P.R. 1092/73).
A norma dell'art. 59, comma 1, lett. a della L. 449/97, a partire dall' 1/01/1998 le maggiorazioni di servizio non possono
eccedere complessivamente, ai fini pensionistici, i 5 anni; per i servizi prestati antecedentemente a tale data, anche
superiori ai 5 anni, la supervalutazione ai fini del trattamento di quiescenza riguarderà l'intero periodo (art. 24 D.P.R.
1092/73 - Sentenze Consiglio di Stato, VI Sezione, n° 7968/03 e n° 4414/04 del 22/06/2004). Sono fatti salvi i casi
regolamentati a parte.

                                                                                                  Torna su        Sommario
vizi utili al trattamento di pensione e buonuscita




                                                     Maggiorazioni
                                                      di servizio
                                                               Giorni




                                                                 0
                                                                 0
e: A e B. La prima è deputata a raccogliere e conteggiare tutti servizi prestati, -
me e quelli maggiorati, - la seconda ne opera la sommatoria, rispettivamente, al
oro. Queste due sommatorie costituiscono i dati di cui necessita il Quadro I del
 ione lorda annuale.
  vata alle maggiorazioni, cioè ai benefici che la legge accorda, in termini di
  chi si trova in determinate situazioni di fatto o abbia prestato servizio in particolari
  essario per tre ordini di motivi: il primo per fornire i dati totali delle maggiorazioni
    quali dati inserire nel foglio "Buonuscita", alla voce "servizio supervalutato
 tilizzatore di stabilire se il totale del servizio maggiorato eccede i limiti consentiti
  , quindi, se può essere imputato per intero o deve essere parzialmente sottratto
 a B.
                                                                          Sommario
      ISTRUZIONI DI COMPILAZIONE
 o" uno dei quattro servizi indicati.
Pieno" passare alla colonna "Descrizione del servizio" e poi a quella "Periodo di
 servizio di cui trattasi; nella seconda digitare la durata del servizio.
 eno maggiorato" passare alla colonna "Misura servizio\Maggiorato" e digitare la
 ndicazioni fornite alla voce specifica del sommario della guida di questo foglio.
 rizione del servizio" e poi a quella "Periodo di servizio: nella prima selezionare il
 a digitare la durata del servizio.
 arziale" passare alla colonna "Misura servizio\Part-time" e digitare la misura del
o secondo le indicazioni fornite alla voce specifica del sommario della guida di
colonna "Descrizione del servizio" e poi a quella "Periodo di servizio: nella prima
 ; nella seconda digitare la durata del servizio.
arziale maggiorato" passare alla colonna "Misura servizio\Part-time" e digitare la
ale prestato secondo le indicazioni fornite alla voce specifica del sommario della
oi alla successiva colonna "Misura servizio\Maggiorato" e digitare la misura del
empre alle indicazioni fornite alla voce specifica del sommario della guida di
colonna "Descrizione del servizio" e poi a quella "Periodo di servizio: nella prima
 ; nella seconda digitare la durata del servizio.
 stinta dal simbolo "E" non compaiono codici passare alla digitazione del servizio
enziasse uno dei codici consultare la voce "Codici di errore" del sommario della
e eliminare l'inconveniente.
                                                                          Sommario
 Avvertenze, precisazioni e suggerimenti
 er spostarsi da una cella a quella successiva, utilizzare il tasto di tabulazione.
 ne alla colonna degli errori per cogliere subito le eventuali segnalazioni.
bella A i servizi in ordine di tempo.
evedono come base del calcolo dei servizi l'anno di 360 giorni e il mese di 30
sono quelli reali. Cioè sono esattamente quelli che si potrebbero contare sul
ngue tra mesi di 30 giorni e mesi di 31 giorni oltre a tenere conto dell'anno
eve meravigliare la presenza, nella colonna dei giorni, del numero 30. Vuol dire

 rni compare il numero -1 (es.. dal 1-1-2001 al 30-1-2001). Questo significa che il
1 mese ma avverte che in realtà manca 1 giorno. Se infatti si digita il periodo dal 1-
ovviamente, scompare.
eve meravigliare la presenza, nella colonna dei giorni, del numero 30. Vuol dire

 rni compare il numero -1 (es.. dal 1-1-2001 al 30-1-2001). Questo significa che il
1 mese ma avverte che in realtà manca 1 giorno. Se infatti si digita il periodo dal 1-
ovviamente, scompare.
o validi per intero ai fini del diritto a pensione mentre vanno calcolati in forma
 pensione. Le retribuzioni da considerare per il conteggio del trattamento di
 per la corrispondente posizione di lavoro a tempo pieno (art. 8 L. 554/88 -
7/2002).
31/12/1992, presente nella Tabella B, comprende non solo il servizio normale ma
 nti, maggiorati e quelli figurativi. E', pertanto, l'unico servizio complessivo da
Quadro I del foglio "Pensione", in uno qualsiasi dei quattro righi disponibili. Tranne
  si vogliano indicare singolarmente i vari servizi, così come indicati nel citato
rio scorporare dal totale in argomento quelli relativi ad ogni singola voce.
 ale dei servizi prestati fino al 31/12/1992 è corretto solo se durante la digitazione
 arare ogni servizio che si protraeva oltre tale data in due volte: la prima fino al
1/1993 in poi. Cioè, per esempio, il totale è corretto se per calcolare il servizio dal
 digitati separatamente i seguenti due periodi:

.
nte affidabile se nella colonna degli errori non è visibile il codice E4.
                                                                          Sommario
 ei dati nella colonna "Misura servizio\Part-time" della Tabella A
 vizio\Part-time" vanno digitate le percentuali che esprimono in quale misura le
gono rispetto al tempo pieno (50%, 60%, 75%, ecc. [non digitare il simbolo %]).
 azione (propria) del tempo pieno (6/18, 9/18, 12/18, 6/24, 12/24, 5/30, ecc.), è
 digitazione della frazione stessa. In questo caso fare attenzione a digitare
  il numeratore seguito dalla barra (/) e dal denominatore.
 ene stabilizzata nella cella sotto forma di numero decimale che può essere
 ale a 1. Un numero decimale maggiore di 1 indica che è stata digitata una
a (numeratore > denominatore) che è assimilata alla percentuale; un numero
 stata digitata una frazione propria (numeratore < denominatore); un numero
 , che è stata digitata una frazione apparente in cui il numeratore è uguale al
 re un servizio a tempo pieno.
a digitazione del numero decimale corrispondente alla percentuale o alla frazione
 mero decimale finito con una o due cifre decimali. Nell'esempio che segue tale
75% = 75 : 100 = 0,75; 1/2 = 1 : 2 = 0,5. Se il numero decimale è illimitato oppure
allora, per evitare errori, si consiglia la digitazione della misura del part-time sotto
1 : 3 = 0,333333333....., in questo caso sia che si digiti 0,33 sia che si digiti 0,34 si
, 1/3 si ottiene il risultato corretto in quanto il computer esegue il calcolo con tutte

                                                                          Sommario
 i dati nella colonna "Misura servizio\Maggiorato" della Tabella A
saggio di input quindi digitare correttamente e senza spazi intermedi la frazione di
o caso, nel seguente ordine: numeratore, barra (/) e denominatore. Il programma
o decimale e in questa forma essa apparirà nella cella.
numero decimale corrispondente alla frazione ma a condizione che si tratti di un
 cifre decimali e che sia compreso fra 0 e 1. Nell'esempio che segue tale numero
  2 = 0,5. Se il numero decimale è illimitato oppure finito ma con più di due cifre
 consiglia la digitazione della misura del beneficio sotto forma di frazione. Per
., in questo caso sia che si digiti 0,33 sia che si digiti 0,34 si commette un errore;
ato corretto in quanto il computer esegue il calcolo con tutte le cifre decimali.

prestato presso scuole italiane all'estero, essendo previste due aliquote diverse,
a per il tempo ulteriore (1/3), si raccomanda di calcolare le maggiorazioni spettanti
 :
 nni di servizio;
e 1/3 e indicare l'ulteriore periodo di servizio oltre i due anni.
                                                                          Sommario
               Codici di errore
stati selezionati sia il "Tipo di servizio" che il "Periodo di servizio". Poi, se il codice
servizio digitato è stato quello a tempo:
e sia stata digitata anche la misura del servizio maggiorato (colonna D);
 digitata anche la misura del servizio part-time (colonna C);
che siano state digitate anche le misure del servizio part-time (colonna C) e della


C non sono tra loro coerenti.
conda dei casi, "Parziale" o "Parziale maggiorato" oppure eliminare la misura del


D non sono tra loro coerenti.
 conda dei casi, "Pieno maggiorato" o "Parziale maggiorato" oppure eliminare la
 a colonna D.
servizio" a cavallo del 31/12/1992.
 ma il Totale del servizio utile al 31/12/1992, nella Tabella B, non lo è. Vedere la
vvertenze, precisazioni e suggerimenti" e il commento alla cella A67.
colonna G) è anteriore a quella di inizio servizio (colonna F).
                                                                           Sommario
                NORMATIVA
colari supervalutazioni per determinate categorie di lavoratori e/o per particolari
stato. In particolare, per il servizio prestato da soggetti rientranti nelle tipologie
chi di lavoro nelle condizioni o nei luoghi qui di seguito elencati, sono previste le
dicate di volta in volta. Tutti i servizi maggiorati sono soggetti alla procedura del


 80 in scuole aventi particolari finalità o in sezioni o classi speciali di cui al
el servizio effettivamente prestato (art. 63 Legge 11/07/1980 n° 312)
ssoluta o con un duo visivo non superiore ad 1/10 in entrambi gli occhi, con
  di 4 mesi per ogni anno di servizio (cioè di 1/3) effettivamente svolto nella
o non è soggetto al limite dei 5 anni massimi di beneficio (Legge 28/03/1991, n°


alsiasi causa, con invalidità superiore al 74%: maggiorazione di due mesi per ogni
 to (cioè di 1/6), con un massimo di 5 anni totali (art. 80 comma 3 della Legge


. 13, cc. 7 e 8 della L. 27/03/1992, n° 257 modificata con L. 4/08/1993, n° 271). I
l'esposizione sono moltiplicati per il coefficiente 1,5 (maggiorazione di 1/2).


aliane all'estero: maggiorazione di 1/2 per i primi due anni di servizio e di 1/3 per
olo, nel caso in cui il servizio non sia continuativo, il beneficio si applica sulla
1092/73).
della L. 449/97, a partire dall' 1/01/1998 le maggiorazioni di servizio non possono
ensionistici, i 5 anni; per i servizi prestati antecedentemente a tale data, anche
e ai fini del trattamento di quiescenza riguarderà l'intero periodo (art. 24 D.P.R.
o, VI Sezione, n° 7968/03 e n° 4414/04 del 22/06/2004). Sono fatti salvi i casi


                                                                           Sommario
                                                   Indennità Integrativa Speciale
                                                        (valori per 12 mensilità in euro)

   QUALIFICA \ GRADONI               0-2             3-8             9 - 14          15 - 20    21 - 27    28 - 34      35

  Collaboratore scolastico        6,207.16        6,207.16        6,207.16         6,207.16    6,207.16   6,207.16   6,207.16
Collaboratore scolastico dei
          servizi (1)
                                  6,207.16        6,207.16        6,207.16         6,207.16    6,207.16   6,207.16   6,207.16

Assistenti amministrativi (2)     6,280.06        6,280.06        6,280.06         6,280.06    6,280.06   6,280.06   6,280.06
      Coordinatore
  amministrativo e tecnico
                                  6,371.71        6,371.71        6,371.71         6,371.71    6,371.71   6,371.71   6,371.71
Direttore dei servizi generali
      e amministrativi
                                  6,641.40        6,641.40        6,641.40         6,641.40    6,641.40   6,641.40   6,641.40
Docente scuola materna ed
       elementare
                                  6,384.11        6,384.11        6,384.11         6,384.11    6,384.11   6,384.11   6,384.11
 Docente diplomato istituti
    secondari II grado
                                  6,384.11        6,384.11        6,384.11         6,384.11    6,384.11   6,384.11   6,384.11

   Docente scuola media           6,459.63        6,459.63        6,459.63         6,459.63    6,459.63   6,459.63   6,459.63
  Docente laureato istituti
    secondari II grado
                                  6,459.63        6,459.63        6,459.63         6,459.63    6,459.63   6,459.63   6,459.63

    Direttivi e equiparati        6,705.27        6,705.27        6,705.27         6,705.27    6,705.27   6,705.27   6,705.27


(1) Anche per il profilo professionale: Addetto aziende agrarie
(2) Anche per il profilo professionale: Assistente tecnico, Cuoco, Infermiere, Guardarobiere
Tabelle presenti in questo foglio:
- Posizioni stipendiali al netto della Indennità Integrativa Speciale (I.I.S.) di euro 6.705,27
- Posizioni stipendiali comprensive della Indennità Integrativa Speciale (I.I.S.) di euro 6.705,27


                                            Area V - Dirigenza Scolastica
                Posizioni stipendiali, in euro e per 12 mensilità, al netto della I.I.S. di euro 6.705,27
 DECORRENZA \ GRADONI
                                0-2           3-8          9 - 14       15 - 20       21 - 27         28 - 34       35
     dal           al

  1/1/1996     10/31/1996    14,489.20    15,184.35     17,250.69     19,317.04     21,389.58        24,138.16   26,210.70

 11/1/1996      6/30/1997    15,214.30    15,934.24     18,068.76     20,203.28     22,350.19        25,191.73   27,332.45

  7/1/1997     10/31/1998    15,852.64    16,597.38     18,793.87     20,990.36     23,199.24        26,127.55   28,330.24

 11/1/1998      5/31/1999    16,261.68    17,018.80     19,252.48     21,486.16     23,738.42        26,716.32   28,962.39

  6/1/1999      6/30/2000    16,602.54    17,365.86     19,636.72     21,901.39     24,184.64        27,205.92   29,489.17

  7/1/2000     12/31/2000    16,881.43    17,657.14     19,952.80     22,242.25     24,556.49        27,614.95   29,923.00

  1/1/2001     12/30/2001    25,645.76    26,433.87     28,779.10     31,111.94     33,475.76        36,596.19   38,947.62

 12/31/2001    12/31/2001    26,665.96    27,454.07     29,799.30     32,132.14     34,495.96        37,616.39   39,967.82

  1/1/2002     12/31/2002    27,697.96    28,486.07     30,831.30     33,164.14     35,527.96        38,648.39   40,999.82

  1/1/2003     12/31/2003    28,645.96    29,434.07     31,779.30     34,112.14     36,475.96        39,596.39   41,947.82

  1/1/2004     12/31/2004    29,365.96    30,154.07     32,499.30     34,832.14     37,195.96        40,316.39   42,667.82

  1/1/2005     12/31/2005    30,337.96    31,126.07     33,471.30     35,804.14     38,167.96        41,288.39   43,639.82


                                             Area V - Dirigenza Scolastica
              Posizioni stipendiali, in euro e per 12 mensilità, comprensive della I.I.S. di euro 6.705,27
 DECORRENZA \ GRADONI
                                0-2           3-8          9 - 14       15 - 20       21 - 27         28 - 34       35
     dal           al

  1/1/1996     10/31/1996    21,194.47    21,889.62     23,955.96     26,022.31     28,094.85        30,843.43   32,915.97

 11/1/1996      6/30/1997    21,919.57    22,639.51     24,774.03     26,908.55     29,055.46        31,897.00   34,037.72

  7/1/1997     10/31/1998    22,557.91    23,302.65     25,499.14     27,695.63     29,904.51        32,832.82   35,035.51

 11/1/1998      5/31/1999    22,966.95    23,724.07     25,957.75     28,191.43     30,443.69        33,421.59   35,667.66

  6/1/1999      6/30/2000    23,307.81    24,071.13     26,341.99     28,606.66     30,889.91        33,911.19   36,194.44

  7/1/2000     12/31/2000    23,586.70    24,362.41     26,658.07     28,947.52     31,261.76        34,320.22   36,628.27

  1/1/2001     12/30/2001    32,351.03    33,139.14     35,484.37     37,817.21     40,181.03        43,301.46   45,652.89

 12/31/2001    12/31/2001    33,371.23    34,159.34     36,504.57     38,837.41     41,201.23        44,321.66   46,673.09

  1/1/2002     12/31/2002    34,403.23    35,191.34     37,536.57     39,869.41     42,233.23        45,353.66   47,705.09
1/1/2003   12/31/2003   35,351.23   36,139.34   38,484.57   40,817.41   43,181.23   46,301.66   48,653.09

1/1/2004   12/31/2004   36,071.23   36,859.34   39,204.57   41,537.41   43,901.23   47,021.66   49,373.09

1/1/2005   12/31/2005   37,043.23   37,831.34   40,176.57   42,509.41   44,873.23   47,993.66   50,345.09
                                    Direttori dei Servizi Generali e Amministrativi (1)
                   Posizioni stipendiali, in euro e per 12 mensilità, al netto della I.I.S. di euro 6.641,40
  DECORRENZA \ GRADONI
                                      0-2              3-8             9 - 14        15 - 20     21 - 27     28 - 34       35
      dal              al

   1/1/1996       10/31/1996       7,621.87         7,995.27        9,156.26        10,520.74   11,845.97   13,144.86   14,115.80

  11/1/1996       6/30/1997        8,099.08         8,484.87        9,689.25        11,097.11   12,465.72   13,814.19   14,816.12

   7/1/1997       10/31/1998       8,520.51         8,918.69       10,160.26        11,605.30   13,017.30   14,402.95   15,435.86

  11/1/1998       5/31/1999        8,787.00         9,191.38       10,457.74        11,927.57   13,364.36   14,774.80   15,826.31

   6/1/1999       6/30/2000        9,010.11         9,420.69       10,705.64        12,200.26   13,655.64   15,084.67   16,154.77

   7/1/2000       12/31/2000       9,196.03         9,612.81       10,910.15        12,423.37   13,897.34   15,344.97   16,427.46

   1/1/2001       12/31/2001       9,505.91         9,935.08       11,257.21        12,801.42   14,300.18   15,778.79   16,879.88

   1/1/2002       12/31/2002      12,178.95        12,726.92       14,424.96        16,406.78   18,526.75   20,704.98   22,823.92

   1/1/2003       12/31/2003      12,655.23        13,217.00       14,957.88        16,989.62   19,163.11   21,396.30   23,568.64

   1/1/2004       1/31/2005       13,062.63        13,636.28       15,413.88        17,488.58   19,707.91   21,988.26   24,206.44

   2/1/2005       12/31/2005      13,589.22        14,178.19       16,003.33        18,133.41   20,412.10   22,753.38   25,030.87


(1) Fino al 31/12/2001 i DSGA avevano la qualifica di Responsabili amministrativi
                                Docenti Laureati degli Istituti Secondari di II°
             Posizioni stipendiali, in euro e per 12 mensilità, al netto della I.I.S. di euro 6.459,63
DECORRENZA \ GRADONI
                            0-2           3-8          9 - 14       15 - 20      21 - 27       28 - 34      35
   dal          al

1/1/1996    10/31/1996    8,741.03     9,600.42     10,977.81     12,676.95    14,841.94     16,259.10   17,393.24

11/1/1996   6/30/1997     9,261.62    10,145.80     11,572.77     13,327.69    15,567.04     17,033.78   18,205.11

7/1/1997    10/31/1998    9,720.24    10,629.20     12,099.55     13,904.05    16,211.58     17,721.70   18,924.01

11/1/1998   5/31/1999    10,011.52    10,939.07     14,434.22     14,269.70    16,620.62     18,155.53   19,382.63

6/1/1999    6/30/2000    10,253.22    11,193.17     12,713.10     14,573.38    16,961.48     18,521.18   19,760.67

7/1/2000    12/31/2000   10,451.54    11,403.88     12,942.41     14,827.48    17,240.36     18,818.66   20,076.75

1/1/2001    12/31/2001   10,786.20    11,763.34     13,326.65     15,255.10    17,711.37     19,320.65   20,603.53

1/1/2002    12/31/2002   11,221.80    12,223.54     13,826.33     15,803.50    18,321.81     19,971.77   21,287.05

1/1/2003    12/31/2003   11,669.16    12,696.22     14,339.57     16,366.78    18,948.81     20,640.53   21,989.05

1/1/2004    1/31/2005    12,107.28    13,159.18     14,842.25     16,918.54    19,562.97     21,295.49   22,676.65

2/1/2005    12/31/2005   12,622.87    13,703.96     15,433.76     17,567.62    20,285.48     22,066.20   23,485.66
                                             Docenti Scuola Media
             Posizioni stipendiali, in euro e per 12 mensilità, al netto della I.I.S. di euro 6.459,63
DECORRENZA \ GRADONI
                            0-2           3-8          9 - 14       15 - 20      21 - 27       28 - 34      35
   dal          al

1/1/1996    10/31/1996   8,741.03      9,161.43     10,525.39     12,100.07    13,634.98     15,136.84   16,259.10

11/1/1996   6/30/1997    9,261.62      9,694.41     11,107.95     12,732.21    14,322.90     15,880.53   17,033.78

7/1/1997    10/31/1998   9,720.24     10,165.42     11,622.35     13,296.18    14,930.25     16,531.27   17,721.70

11/1/1998   5/31/1999    10,011.52    10,462.90     11,944.62     13,649.44    15,314.50     16,946.50   18,155.53

6/1/1999    6/30/2000    10,253.22    10,710.80     12,217.30     13,946.92    15,636.77     17,293.56   18,521.18

7/1/2000    12/31/2000   10,451.54    10,915.32     12,440.41     14,194.82    15,903.26     17,578.64   18,818.66

1/1/2001    12/31/2001   10,786.20    11,262.38     12,818.46     14,610.05    16,349.48     18,055.85   19,320.65

1/1/2002    12/31/2002   11,221.80    11,709.98     13,305.42     15,142.25    16,925.60     18,675.05   19,971.77

1/1/2003    12/31/2003   11,669.16    12,169.70     13,805.46     15,688.73    17,517.20     19,310.93   20,640.53

1/1/2004    1/31/2005    12,107.28    12,619.94     14,295.30     16,224.05    18,096.68     19,933.85   21,295.49

2/1/2005    12/31/2005   12,622.87    13,149.74     14,871.56     16,853.90    18,778.56     20,666.06   22,066.20
                               Docenti Diplomati degli Istituti Secondari di II°
             Posizioni stipendiali, in euro e per 12 mensilità, al netto della I.I.S. di euro 6.384,11
DECORRENZA \ GRADONI
                            0-2           3-8          9 - 14       15 - 20      21 - 27       28 - 34      35
   dal          al

1/1/1996    10/31/1996    7,621.87     7,995.27      9,156.26     10,520.74    12,488.96     13,787.85   14,765.50

11/1/1996   6/30/1997     8,099.08     8,484.87      9,689.25     11,097.11    13,133.50     14,475.77   15,490.61

7/1/1997    10/31/1998    8,520.51     8,918.69     10,160.26     11,605.30    13,703.67     15,083.12   16,128.95

11/1/1998   5/31/1999     8,787.00     9,191.38     10,457.74     11,927.57    14,063.12     15,467.37   16,531.79

6/1/1999    6/30/2000     9,010.11     9,420.69     10,705.64     12,200.26    14,366.80     15,789.64   16,866.45

7/1/2000    12/31/2000    9,196.03     9,612.81     10,910.15     12,423.37    14,614.70     16,056.13   17,145.34

1/1/2001    12/31/2001    9,505.91     9,935.08     11,257.21     12,801.42    15,036.13     16,502.35   17,616.34

1/1/2002    12/31/2002    9,907.19    10,347.28     11,702.77     13,285.98    15,577.09     17,080.39   18,222.46

1/1/2003    12/31/2003   10,319.39    10,770.64     12,160.33     13,783.62    16,132.69     17,674.03   18,845.02

1/1/2004    1/31/2005    10,723.07    11,185.24     12,608.53     14,271.06    16,676.89     18,255.55   19,454.74

2/1/2005    12/31/2005   11,198.12    11,673.11     13,135.91     14,844.59    17,317.24     18,939.67   20,172.26
                                Docenti della Scuola Materna ed Elementare
             Posizioni stipendiali, in euro e per 12 mensilità, al netto della I.I.S. di euro 6.384,11
DECORRENZA \ GRADONI
                            0-2           3-8          9 - 14       15 - 20      21 - 27       28 - 34      35
   dal          al

1/1/1996    10/31/1996   7,621.87      7,995.27      9,156.26     10,520.74    11,845.97     13,144.86   14,115.80

11/1/1996   6/30/1997    8,099.08      8,484.87      9,689.25     11,097.11    12,465.72     13,814.19   14,816.12

7/1/1997    10/31/1998   8,520.51      8,918.69     10,160.26     11,605.30    13,017.30     14,402.95   15,435.86

11/1/1998   5/31/1999    8,787.00      9,191.38     10,457.74     11,927.57    13,364.36     14,774.80   15,826.31

6/1/1999    6/30/2000    9,010.11      9,420.69     10,705.64     12,200.26    13,655.64     15,084.67   16,154.77

7/1/2000    12/31/2000   9,196.03      9,612.81     10,910.15     12,423.37    13,897.34     15,344.97   16,427.46

1/1/2001    12/31/2001   9,505.91      9,935.08     11,257.21     12,801.42    14,300.18     15,778.79   16,879.88

1/1/2002    12/31/2002   9,907.19     10,347.28     11,702.77     13,285.98    14,822.54     16,338.59   17,467.40

1/1/2003    12/31/2003   10,319.39    10,770.64     12,160.33     13,783.62    15,359.06     16,913.51   18,070.88

1/1/2004    1/31/2005    10,723.07    11,185.24     12,608.53     14,271.06    15,884.54     17,476.55   18,622.00

2/1/2005    12/31/2005   11,198.12    11,673.11     13,135.91     14,844.59    16,502.91     18,139.14   19,357.40
                                           Assistenti amministrativi
             Posizioni stipendiali, in euro e per 12 mensilità, al netto della I.I.S. di euro 6.280,06
DECORRENZA \ GRADONI
                            0-2           3-8          9 - 14       15 - 20      21 - 27       28 - 34      35
   dal          al

1/1/1996    10/31/1996    5,952.17     6,220.72      7,211.29     8,142.98      9,074.66     9,750.19    10,255.28

11/1/1996   6/30/1997     6,367.40     6,648.35      7,669.90     8,632.58      9,601.45     10,295.57   10,819.26

7/1/1997    10/31/1998    6,739.25     7,026.40      8,078.94     9,066.40     10,066.26     10,778.97   11,321.25

11/1/1998   5/31/1999     6,974.75     7,268.10      8,339.23     9,345.29     10,357.54     11,088.85   11,637.32

6/1/1999    6/30/2000     7,173.07     7,472.61      8,556.14     9,574.59     10,605.44     11,342.94   11,903.82

7/1/2000    12/31/2000    7,334.20     7,639.95      8,735.87     9,766.72     10,809.96     11,553.66   12,120.73

1/1/2001    12/31/2001    7,606.89     7,918.83      9,033.35     10,088.99    11,150.82     11,906.91   12,486.38

1/1/2002    12/31/2002    7,956.81     8,276.67      9,419.27     10,501.43    11,590.02     12,365.19   12,959.30

1/1/2003    12/31/2003    8,315.85     8,643.87      9,815.27     10,924.67    12,040.74     12,835.47   13,444.58

1/1/2004    1/31/2005     8,624.01     8,958.99     10,155.11     11,287.91    12,427.50     13,239.03   13,860.98

2/1/2005    12/31/2005    9,022.22     9,366.22     10,594.32     11,757.41    12,927.50     13,760.70   14,399.29
                                              Guardarobieri - Aiuto cuochi
    Posizioni stipendiali, in euro e per 12 mensilità, al netto della I.I.S. di euro 6.207,16 (dal 1/1/2002 euro 6.280,06)
DECORRENZA \ GRADONI
                               0-2            3-8           9 - 14        15 - 20        21 - 27        28 - 34
   dal           al

1/1/1996    10/31/1996      4,982.26       5,185.74       5,953.20       6,674.69       7,396.18      7,907.47

11/1/1996    6/30/1997      5,360.31       5,569.99       6,362.23       7,114.71       7,860.99      8,390.88

7/1/1997    10/31/1998      5,713.56       5,929.44       6,746.48       7,517.55       8,288.62      8,837.09

11/1/1998    5/31/1999      5,930.47       6,152.55       6,981.98       7,765.45       8,548.91      9,109.78

6/1/1999     6/30/2000      6,110.20       6,338.48       7,174.10       7,969.96       8,765.82      9,332.89

7/1/2000    12/31/2000      6,258.94       6,487.22       7,335.24       8,137.29       8,945.55      9,518.82

1/1/2001    12/31/2001      6,506.84       6,741.31       7,607.93       8,422.38       9,249.23      9,834.89

1/1/2002    12/31/2002      7,956.81       8,276.67       9,419.27      10,501.43      11,590.02      12,365.19

1/1/2003    12/31/2003      8,315.85       8,643.87       9,815.27      10,924.67      12,040.74      12,835.47

1/1/2004     1/31/2005      8,624.01       8,958.99      10,155.11      11,287.91      12,427.50      13,239.03

2/1/2005    12/31/2005      9,022.22       9,366.22      10,594.32      11,757.41      12,927.50      13,760.70
6 (dal 1/1/2002 euro 6.280,06)

                             35


                         8,295.33

                         8,791.13

                         9,249.74

                         9,528.63

                         9,757.94

                         9,950.06

                         10,272.33

                         12,959.30

                         13,444.58

                         13,860.98

                         14,399.29
                                           Collaboratore scolastico
             Posizioni stipendiali, in euro e per 12 mensilità, al netto della I.I.S. di euro 6.207,16
DECORRENZA \ GRADONI
                            0-2           3-8          9 - 14       15 - 20      21 - 27       28 - 34
   dal          al

1/1/1996    10/31/1996   4,720.42      4,923.90      5,691.36     6,412.85      7,128.14     7,646.14

11/1/1996   6/30/1997    5,092.27      5,301.95      6,100.39     6,846.67      7,580.55     8,117.15

7/1/1997    10/31/1998   5,420.73      5,636.61      6,459.84     7,230.91      7,983.39     8,538.58

11/1/1998   5/31/1999    5,631.45      5,853.52      6,689.15     7,472.61      8,237.49     8,805.07

6/1/1999    6/30/2000    5,804.98      6,033.25      6,881.27     7,670.93      8,448.20     9,028.18

7/1/2000    12/31/2000   5,947.52      6,181.99      7,036.21     7,838.27      8,621.73     9,214.11

1/1/2001    12/31/2001   6,189.22      6,429.89      7,302.70     8,117.15      8,919.21     9,523.98

1/1/2002    12/31/2002   6,501.58      6,748.37      7,643.14     8,478.11      9,300.33     9,920.34

1/1/2003    12/31/2003   6,822.10      7,075.13      7,992.46     8,848.55      9,691.41     10,327.14

1/1/2004    1/31/2005    7,097.14      7,355.57      8,292.22     9,166.43     10,027.05     10,676.22

2/1/2005    12/31/2005   7,452.74      7,718.02      8,679.75     9,577.28     10,460.93     11,127.43
6.207,16

              35


           8,032.97

           8,516.37

           8,944.00

           9,216.69

           9,446.00

           9,631.92

           9,947.99

           10,355.03

           10,772.75

           11,131.19

           11,594.61
                                            Collaboratore scolastico dei servizi (1)
                    Posizioni stipendiali, in euro e per 12 mensilità, al netto della I.I.S. di euro 6.207,16
  DECORRENZA \ GRADONI
                                        0-2              3-8       9 - 14     15 - 20    21 - 27      28 - 34
      dal               al

   1/1/2002       12/31/2002        6,827.24         7,067.59     7,956.05   8,791.02   9,638.75    10,239.17

   1/1/2003       12/31/2003        7,156.04         7,402.39     8,313.29   9,169.26   10,038.47   10,654.01

   1/1/2004        1/31/2005        7,438.16         7,689.67     8,619.89   9,493.86   10,381.43   11,010.05

   2/1/2005       12/31/2005        7,802.85         8,061.12     9,016.11   9,913.51   10,824.79   11,470.12




(1) Anche per il profilo professionale: Addetto aziende agrarie
6.207,16

              35


           10,687.65

           11,113.77

           11,479.41

           11,952.14
                                    Coordinatore amministrativo e tecnico
            Posizioni stipendiali, in euro e per 12 mensilità, al netto della I.I.S. di euro 6.371,71
DECORRENZA \ GRADONI
                           0-2           3-8          9 - 14       15 - 20      21 - 27       28 - 34
  dal          al

1/1/2002   12/31/2002   9,905.99     10,345.96     11,701.45     13,284.54    14,821.10     16,336.91

1/1/2003   12/31/2003   10,316.51    10,767.64     12,157.33     13,780.26    15,355.58     16,909.67

1/1/2004   1/31/2005    10,668.83    11,129.56     12,548.53     14,205.78    15,814.34     17,401.19

2/1/2005   12/31/2005   11,124.25    11,597.22     13,054.17     14,755.66    16,407.22     18,036.53
6.371,71

              35


           17,465.84

           18,067.04

           18,583.04

           19,249.92
                                             Conservatori e equiparati
                        Posizioni stipendiali, in euro e per 12 mensilità, al netto della I.I.S.
DECORRENZA \ GRADONI
                              0-2           3-8          9 - 14       15 - 20       21 - 27         28 - 34
   dal          al

1/1/1996    10/31/1996     11,919.83     12,589.15    14,609.53     16,629.91     18,086.32        19,660.48

11/1/1996   6/30/1997      12,551.97     13,246.09    15,334.64     17,423.19     18,929.18        20,559.12

7/1/1997    10/31/1998     13,109.74     13,828.65    15,972.98     18,123.51     19,672.88        21,352.39

11/1/1998   5/31/1999      13,419.62     14,150.92    16,320.04     18,501.55     20,088.11        21,804.81

6/1/1999    6/30/2000      11,138.43     11,654.37    13,261.06     15,138.38     17,138.11        19,200.83

7/1/2000    12/31/2000     11,355.34     11,877.48    13,502.77     15,398.68     17,423.19        19,510.71

1/1/2001    12/31/2001     11,714.79     12,249.32    13,905.60     15,838.70     17,906.59        20,031.30
.

       35


    21,228.44

    22,176.66

    23,019.52

    23,502.92

    21,199.52

    21,534.19

    22,098.16
                               Direttori Amministrativi Conservatori e Accademie
                        Posizioni stipendiali, in euro e per 12 mensilità, al netto della I.I.S.
DECORRENZA \ GRADONI
                              0-2           3-8          9 - 14       15 - 20       21 - 27         28 - 34
   dal          al

1/1/1996    10/31/1996      9,533.28     9,999.64     11,463.79     13,173.78     14,987.58        16,864.38

11/1/1996   6/30/1997      10,084.85     10,563.61    12,077.34     13,849.31     15,725.08        17,663.86

7/1/1997    10/31/1998     10,568.26     11,065.61    12,622.72     14,444.27     16,375.82        18,370.37

11/1/1998   5/31/1999      10,921.51     11,431.26    13,031.76     14,890.49     16,846.82        18,872.37

6/1/1999    6/30/2000      13,760.48     14,497.98    16,722.87     18,941.57     20,540.52        22,275.82

7/1/2000    12/31/2000     13,995.98     14,745.88    16,995.56     19,239.05     20,856.60        22,610.48

1/1/2001    12/31/2001     14,392.62     15,161.11    17,454.18     19,741.05     21,389.58        23,174.45
.

       35


    18,689.54

    19,550.99

    20,313.28

    20,846.27

    23,998.72

    24,351.98

    24,953.13
              Compenso Individuale Accessorio dal 1 luglio 1999 al 31 dicembre 2000
                             (Contratto Collettivo Nazionale Integrativo 1998-2001 - Tabella A)

                     Categorie di personale docente                              Importo lordo mensile      Decorrenza
Personale docente ed educativo con rapporto di impiego a tempo
indeterminato e personale insegnante di religione cattolica con progressione             49.58              1 July 1999
di carriera

Personale docente ed educativo con rapporto di impiego a tempo
indeterminato che si trovi nelle posizioni di stato previste dall'art. 50 del            49.58              1 July 1999
CCNL Scuola del 26-5-99

Personale docente ed educativo con rapporto di impiego a tempo                                              Dalla data di
determinato su posto vacante e disponibile per l'intera durata dell'anno                 49.58             assunzione in
scolastico (supplente annuale)                                                                                servizio

Personale docente ed educativo con rapporto di impiego a tempo                                             Dalla data di
determinato fino al termine dell'attività didattica e personale insegnante di            49.58             ass. in serv.
religione cattolica con rapporto di impiego di durata annuale                                              Max 10 mesi




             Retribuzione professionale docente (RPD) a decorrere dal 1 gennaio 2001
     Fasce di anzianità                da 0 a 14 anni                da 15 a 27 anni              da 28 anni in poi


RPD dal 1 gennaio 2001                    111.55                         138.93                       155.45

RPD dal 1 gennaio 2002                    131.55                         162.93                       194.45

RPD dal 1 gennaio 2003                    142.55                         175.93                       215.45

RPD dal 1 gennaio 2004                    154.82                         190.65                       239.17
              Compenso Individuale Accessorio dal 1 luglio 1999 al 31 dicembre 2000
                           (Contratto Collettivo Nazionale Integrativo 1998-2001 - Tabella A/1)

                      Categorie di personale A.T.A.                              Importo lordo mensile        Decorrenza
Personale A.T.A. appartenente all'area B con rapporto di impiego a tempo
indeterminato
                                                                                        41.83                 1 July 1999

Personale A.T.A. appartenente all'area A con rapporto di impiego a tempo
indeterminato
                                                                                        39.25                 1 July 1999

                                                                                                              Dalla data di
Personale A.T.A. appartenente all'area B con contratto di supplenza annuale             41.83                 assunzione
                                                                                                              Dalla data di
Personale A.T.A. appartenente all'area A con contratto di supplenza annuale             39.25                 assunzione
Personale A.T.A. appartenente all'area B con contratto di supplenza fino al                                   Data di ass.
termine dell'attività didattica
                                                                                        41.83                 Max 10 mesi
Personale A.T.A. appartenente all'area A con contratto di supplenza fino al                                   Data di ass.
termine dell'attività didattica
                                                                                        39.25                 Max 10 mesi

Area A: Collaboratore scolastico; Guardarobiere
Area B: Assistente amministrativo; Assistente tecnico; Cuoco


               Compenso individuale accessorio (CIA) a decorrere dal 1 gennaio 2001

       Personale ATA             CIA dal 1 gennaio 2001         CIA dal 1 gennaio 2002            CIA dal 1 gennaio 2003


Area B/C                                  41.83                          44.83                           52.83

Area A/As                                 39.25                          41.25                           48.25
Sommario:
- Deduzioni per la progressività dell'imposta
- Deduzioni per oneri di famiglia - Normativa
      Deduzione per coniuge a carico
      Deduzione per figli a carico
      Deduzione per altre persone a carico
      Esempi di determinazione della deduzione
      Calcolo automatizzato della deduzione


                                                 Deduzioni
Le deduzioni sono gli importi che è possibile detrarre dal reddito complessivo (in questo caso dalla
pensione lorda) per individuare la base imponibile su cui calcolare l'imposta dovuta. Quelle di esse
che influenzano il calcolo dell'importo mensile netto della pensione sono:
 - deduzione per assicurare la progressività dell'imposta - no tax area (art. 11 del TUIR);
 - deduzioni per oneri di famiglia (art. 12 del TUIR).

Deduzioni per la progressività dell'imposta

                         Deduzioni per la progressività dell'imposta (No tax area)
                                                         art. 11 del TUIR
                                         Tipo di deduzione                                 Importo

                    - Fissa                                                       €              3,000.00
                    - Redditi di pensione                                         €              4,000.00

                                                                                                               torna su
Deduzioni per oneri di famiglia

                                                          Normativa

      Le deduzioni per oneri di famiglia spettano solo con riferimento ai familiari fiscalmente a
      carico che possiedano un reddito complessivo non superiore a euro 2.840,51, al lordo
      degli oneri deducibili di cui all'art. 10 del TUIR e che in detto limite devono essere
      computate anche le retribuzioni corrisposte da Enti ed Organismi internazionali,
      Rappresentanze diplomatiche e consolari e Missioni, nonchè quelle corrisposte dalla
      Santa Sede, dagli Enti gestiti direttamente da essa e dagli Enti centrali della Chiesa
      Cattolica. Tale reddito complessivo, infine, deve essere assunto al lordo della deduzione
      per assicurare la progressività dell'imposizione e al lordo della deduzione per eventuali
      oneri di famiglia.
      Le deduzioni devono essere rapportate a mese e competono dal mese in cui si sono
      verificate le condizioni richieste fino a quello in cui le stesse sono cessate.
                                                                                                               torna su
                                           Deduzione per coniuge a carico
               Importo                                    Condizioni per usufruire della deduzione

      €              3,200.00 - Coniuge non legalmente ed effettivamente separato

                                              Deduzione per figli a carico
             (per ciascun figlio compresi i figli naturali riconosciuti, i figli adottivi e gli affidati o affiliati)

      per ogni figlio > di 3 anni       per ogni figlio di età    per ogni figlio portatore      per il 1° figlio, se manca
         non handicappato                inferiore a 3 anni             di handicap                    l'altro coniuge

       €             2,900.00       €               3,450.00       €              3,700.00       €              3,200.00

      Attenzione!
 - Per ogni figlio, spetta una sola di queste deduzioni. Esse, cioè, sono tra loro alternative. In presenza di più
condizioni contemporanee, spetta la deduzione più favorevole. Per esempio, in presenza di un figlio
portatore di handicap di età inferiore a 3 anni spetta la sola deduzione più favorevole, quella di 3700 euro.

 - Queste deduzioni vanno ripartite tra coloro che ne hanno diritto (di solito i due genitori o uno solo di essi) nella
misura percentuale voluta e poi rapportate a mese. E competono dal mese in cui si sono verificate le condizioni
richieste fino a quello in cui le stesse sono cessate.

 - La deduzione di euro 2.900 per i figli a carico spetta con riferimento a ciacun figlio a prescindere dalla sua età
e dalla circostanza che questi conviva con il contribuente.



                                                                                                         torna su
                                 Deduzione per altre persone a carico
          Importo                                  Condizioni per usufruire della deduzione
                          Per ogni altra persona indicata nell'articolo 433 del codice civile
€                2,900.00 che conviva con il contribuente o percepisca assegni alimentari
                          non risultanti da provvedimento dell'autorità giudiziaria.

                      Esempi di determinazione della deduzione spettante

1) Deduzione spettante al 50% per 2 figli a carico di cui 1 di età inferiore a tre anni:
   =(2.900 * 50%) + (3.450 * 50%) = 3.175,00 euro

2) Deduzione spettante per 3 figli a carico per il 40% di cui uno nato il 20 giugno e due
maggiori di tre anni:
   =(2.900 *2 *40%) + (3.450 * 7/12 * 40%) = 2.320 + 805 = 3.125 euro

3) Deduzione spettante per intero per 1 figlio a carico che compie 3 anni, ad esempio, il
12 giugno:
   =(6/12 * 3.450 * 100%) + (6/12 * 2.900 * 100%) = 1.725 + 1.450 = 3.175 euro
                                                                                                         torna su

     Procedura automatizzata di calcolo delle deduzioni da indicare nel Quadro V
1) Inserire nelle celle gialle i valori richiesti nelle intestazioni delle relative colonne
2) I valori da inserire nelle rispettive celle del Quadro V sono quelli nelle celle marrone
                                                mesi a                                       Deduzione teorica da
    Importo deduzione          % a carico                         Totali parziali
                                                carico                                      indicare nel Quadro V
Coniuge a carico

                                                                                          €                        -
Figli a carico

                                                            €                        -
                                                            €                        -
                                                            €                        -
                                                            €                        -
                                                            €                        -    €                        -
Altre persone a carico

                                                            €                        -
                                                            €                        -
                                                            €                        -    €                        -

                                                                                                         torna su
 Sommario tabelle aggiornabili (eventuali modifiche apportate ai valori di queste tabelle si
 ripercuotono nel foglio di lavoro "Dettaglio calcoli" che utilizza le impostazioni ivi presenti):
  - Indici ISTAT di rivalutazione degli stipendi
  - Aliquote fiscali
  - Buonuscita: Calcolo dell'Irpef lorda del reddito di riferimento secondo i successivi regimi fiscali

 Sommario tabelle informative:
 Validità temporale delle posizioni stipendiali
 Validità temporale della "retribuzione professionale docenti"
 Validità temporale del "compenso individuale accessorio"
 Decorrenze delle posizioni stipendiali applicate nella simulazione in atto
 Indici ISTAT di rivalutazione degli stipendi applicati nella simulazione in atto
 Tabella dei coefficienti ai sensi del D.P.R. n. 1092/73 art. 44 T.U. 29/12/73
 Percentuali di riduzione dell’aliquota di rendimento maturata ai fini del calcolo della Quota B1
 Tetto pensionabile per l'anno 2002 e fasce di retribuzione interessate alle riduzioni progressive
 Tetto pensionabile per l'anno 2003 e fasce di retribuzione interessate alle riduzioni progressive
 Tetto pensionabile per l'anno 2004 e fasce di retribuzione interessate alle riduzioni progressive
 Tetto pensionabile per l'anno 2005 e fasce di retribuzione interessate alle riduzioni progressive
 Tetto pensionabile per l'anno 2006 e fasce di retribuzione interessate alle riduzioni progressive
 Tetto pensionabile per l'anno 2007 e fasce di retribuzione interessate alle riduzioni progressive
 Tetto pensionabile per l'anno 2008 e fasce di retribuzione interessate alle riduzioni progressive
 Tetto pensionabile per l'anno 2009 e fasce di retribuzione interessate alle riduzioni progressive
 Tetto pensionabile per l'anno 2010 e fasce di retribuzione interessate alle riduzioni progressive


                                                 Tabelle aggiornabili

                                                      Indici ISTAT
                                            di rivalutazione degli stipendi
                                   Anno       Indice reale (verde) - Indice previsto (giallo)
                                   2010                        157.8472
                                   2009                        154.7522
                                   2008                        151.7179
                                   2007                        148.7431
                                   2006                        145.8266
                                   2005                        142.9673
                                   2004                        140.5712
                                   2003                        137.8328
                                   2002                        134.5239
                                   2001                        131.3291
                                   2000                        127.9061
                                   1999                        124.7113
                                   1998                        122.7716
                                   1997                        120.6037
                                   1996                        118.5499
                                                                                                               Sommario

                                          Aliquote fiscali - Anno:                      2005
                                       da euro                 a euro                    %
                                         0.00                26,000.00                   23
                                      26,000.01              33,500.00                   33
                                      33,500.01              100,000.00                  39
                                         oltre                                           43


Mario Virzo




                                                 Tabelle informative

              Validità temporale delle posizioni stipendiali                             Retribuzione professionale docente
          (Verde = reale - Giallo = previsto)                                     dal                     al
    dal                scavalchi                al                           1 gennaio 2001     31 dicembre 2001
  1 gennaio 1996                          31 ottobre 1996                    1 gennaio 2002     31 dicembre 2002
1 novembre 1996         01/01/97           30 giugno 1997                    1 gennaio 2003     31 dicembre 2003
     1 luglio 1997      01/01/98          31 ottobre 1998                    1 gennaio 2004     31 dicembre 2005
1 novembre 1998         01/01/99          31 maggio 1999
   1 giugno 1999        01/01/00           30 giugno 2000
     1 luglio 2000                      31 dicembre 2000
  1 gennaio 2001                        31 dicembre 2001                     Compenso individuale accessorio
  1 gennaio 2002                        31 dicembre 2002                          dal                     al
  1 gennaio 2003                        31 dicembre 2003                       1 July 1999     31 December 2000
  1 gennaio 2004        01/01/05         31 gennaio 2005                     1 January 2001    31 December 2001
  1 febbraio 2005                       31 dicembre 2005                     1 January 2002    31 December 2002
  1 gennaio 2006                        31 dicembre 2006                     1 January 2003    31 December 2003
  1 gennaio 2007                        31 dicembre 2007
  1 gennaio 2008                        31 dicembre 2008
  1 gennaio 2009                        31 dicembre 2009
  1 gennaio 2010                        31 dicembre 2010                                               Sommario

             Decorrenze delle posizioni stipendiali incluse nel periodo di riferimento (Quota B)
                                Anno di decorrenza della pensione in esame                                     Contratti
                                                                                                               applicati




                                                                                                       Sommario

            Indici ISTAT di rivalutazione degli stipendi utilizzati in questa simulazione di calcolo
                                Anno di decorrenza della pensione in esame                                      Indici
                                                                                                               applicati
               Tabella dei coefficienti per il calcolo della pensione ordinaria diretta
                              D.P.R. n. 1092/73 art. 44 T.U. 29/12/73
  Anni di                                Anni di                                Anni di
  servizio         Coefficiente          servizio           Coefficiente        servizio         Coefficiente
 valutabili                             valutabili                             valutabili
    14                 -                   15                    35.00            16                 36.80
    17               38.60                 18                    40.40            19                 42.20
    20               44.00                 21                    45.80            22                 47.60
    23               49.40                 24                    51.20            25                 53.00
    26               54.80                 27                    56.60            28                 58.40
    29               60.20                 30                    62.00            31                 63.80
    32               65.60                 33                    67.40            34                 69.20
    35               71.00                 36                    72.80            37                 74.60
    38               76.40                 39                    78.20            40                 80.00

                                                                                                                Sommario

      Percentuali di riduzione dell’aliquota di rendimento maturata ai fini del calcolo della Quota B1
                                                    QUINQUENNI
   Fasce       1993         1998         2003        2008      2013          2018        2023        DAL
interessate
               1997         2002         2007        2012      2017          2022        2027        2028
1a fascia
2a fascia                                                                                    10.00           20.00
3a fascia                                                            16.25      32.50        32.50           32.50
4a fascia                                22.50           45.00       45.00      45.00        45.00           45.00
5a fascia      27.50         55.00       55.00           55.00       55.00      55.00        55.00           55.00


            Quota B1 e B2 - Abbattimenti per fasce di retribuzione delle pensioni decorrenti dal 1-1-2002
                     Riduzioni progressive delle aliquote di rendimento oltre il tetto pensionabile
 Fasce di retribuzione                     Quota B2                                          Quota B1
                                        Fascia                                               Fascia
  da euro       a euro     Riduzione                     Quota B2 abbattuta    Riduzione                     Quota B1 abbattuta
                                       abbattuta                                            abbattuta
     0.00 36,093.00                    36,093.00     €                     -                            €                    -
36,093.00 48,003.69         0.8000     45,621.55     €                     -                            €                    -
48,003.69 59,914.38      0.6750     53,661.27   €                   -                            €                   -
59,914.38 68,576.70      0.5500     58,425.54   €                   -                            €                   -
68,576.70    oltre       0.4500                 €                   -    0.4500                  €                   -

                                                                                                        Sommario

           Quota B1 e B2 - Abbattimenti per fasce di retribuzione delle pensioni decorrenti dal 1-1-2003
                    Riduzioni progressive delle aliquote di rendimento oltre il tetto pensionabile
Fasce di retribuzione                     Quota B2                                          Quota B1
                                     Fascia                                           Fascia
 da euro      a euro    Riduzione                   Quota B2 abbattuta   Riduzione                   Quota B1 abbattuta
                                    abbattuta                                        abbattuta
     0.00   36,960.00               36,960.00   €                   -                            €                   -
36,960.00   49,156.80    0.8000     46,717.44   €                   -                            €                   -
49,156.80   61,353.60    0.6750     54,950.28   €                   -                            €                   -
61,353.60   70,224.00    0.5500     59,829.00   €                   -    0.7750      68,228.16   €                   -
70,224.00      oltre     0.4500                 €                   -    0.4500                  €                   -

                                                                                                        Sommario

           Quota B1 e B2 - Abbattimenti per fasce di retribuzione delle pensioni decorrenti dal 1-1-2004
                    Riduzioni progressive delle aliquote di rendimento oltre il tetto pensionabile
Fasce di retribuzione                     Quota B2                                          Quota B1
                                     Fascia                                           Fascia
 da euro      a euro    Riduzione                   Quota B2 abbattuta   Riduzione                   Quota B1 abbattuta
                                    abbattuta                                        abbattuta
     0.00   37,884.00               37,884.00   €                   -                            €                   -
37,884.00   50,385.72    0.8000     47,885.38   €                   -                            €                   -
50,385.72   62,887.44    0.6750     56,324.04   €                   -                            €                   -
62,887.44   71,979.60    0.5500     61,324.73   €                   -    0.7750      69,933.86   €                   -
71,979.60      oltre     0.4500                 €                   -    0.4500                  €                   -

                                                                                                        Sommario

           Quota B1 e B2 - Abbattimenti per fasce di retribuzione delle pensioni decorrenti dal 1-1-2005
                    Riduzioni progressive delle aliquote di rendimento oltre il tetto pensionabile
Fasce di retribuzione                     Quota B2                                          Quota B1
                                     Fascia                                           Fascia
 da euro      a euro    Riduzione                   Quota B2 abbattuta   Riduzione                   Quota B1 abbattuta
                                    abbattuta                                        abbattuta
     0.00   38,641.00               38,641.00   €                   -                            €                   -
38,641.00   51,392.53    0.8000     48,842.22   €                   -                            €                   -
51,392.53   64,144.06    0.6750     57,449.51   €                   -                            €                   -
64,144.06   73,417.90    0.5500     62,550.12   €                   -    0.7750      71,331.29   €                   -
73,417.90      oltre     0.4500                 €                   -    0.4500                  €                   -

                                                                                                        Sommario

       Quota B1 e B2 - Abbattimenti previsti per fasce di retribuzione delle pensioni decorrenti dal 1-1-2006
               Riduzioni progressive delle aliquote di rendimento oltre il tetto pensionabile previsto
Fasce di retribuzione                     Quota B2                                        Quota B1
                                     Fascia                                           Fascia
 da euro      a euro    Riduzione                   Quota B2 abbattuta   Riduzione                   Quota B1 abbattuta
                                    abbattuta                                        abbattuta
     0.00   39,297.00               39,297.00   €                   -                            €                   -
39,297.00   52,265.01    0.8000     49,671.41   €                   -                            €                   -
52,265.01   65,233.02    0.6750     58,424.81   €                   -                            €                   -
65,233.02   74,664.30    0.5500     63,612.02   €                   -    0.7750      72,542.26   €                   -
74,664.30      oltre     0.4500                 €                   -    0.4500                  €                   -

                                                                                                        Sommario

       Quota B1 e B2 - Abbattimenti previsti per fasce di retribuzione delle pensioni decorrenti dal 1-1-2007
               Riduzioni progressive delle aliquote di rendimento oltre il tetto pensionabile previsto
Fasce di retribuzione                     Quota B2                                        Quota B1
                                          Fascia                                           Fascia
    da euro        a euro    Riduzione                   Quota B2 abbattuta   Riduzione                   Quota B1 abbattuta
                                         abbattuta                                        abbattuta
     0.00       40,082.00                40,082.00   €                   -                            €                   -
40,082.00       53,309.06     0.8000     50,663.65   €                   -                            €                   -
53,309.06       66,536.12     0.6750     59,591.91   €                   -                            €                   -
66,536.12       76,155.80     0.5500     64,882.74   €                   -    0.7750      73,991.37   €                   -
76,155.80          oltre      0.4500                 €                   -    0.4500                  €                   -

                                                                                                             Sommario

       Quota B1 e B2 - Abbattimenti previsti per fasce di retribuzione delle pensioni decorrenti dal 1-1-2008
               Riduzioni progressive delle aliquote di rendimento oltre il tetto pensionabile previsto
Fasce di retribuzione                     Quota B2                                        Quota B1
                                          Fascia                                           Fascia
    da euro        a euro    Riduzione                   Quota B2 abbattuta   Riduzione                   Quota B1 abbattuta
                                         abbattuta                                        abbattuta
     0.00       40,883.00                40,883.00   €                   -                            €                   -
40,883.00       54,374.39     0.8000     51,676.11   €                   -                            €                   -
54,374.39       67,865.78     0.6750     60,782.80   €                   -                            €                   -
67,865.78       77,677.70     0.5500     66,179.36   €                   -    0.5500      73,262.34   €                   -
77,677.70          oltre      0.4500                 €                   -    0.4500                  €                   -

                                                                                                             Sommario

       Quota B1 e B2 - Abbattimenti previsti per fasce di retribuzione delle pensioni decorrenti dal 1-1-2009
               Riduzioni progressive delle aliquote di rendimento oltre il tetto pensionabile previsto
Fasce di retribuzione                     Quota B2                                        Quota B1
                                          Fascia                                           Fascia
    da euro        a euro    Riduzione                   Quota B2 abbattuta   Riduzione                   Quota B1 abbattuta
                                         abbattuta                                        abbattuta
     0.00       41,700.00                41,700.00   €                   -                            €                   -
41,700.00       55,461.00     0.8000     52,708.80   €                   -                            €                   -
55,461.00       69,222.00     0.6750     61,997.48   €                   -                            €                   -
69,222.00       79,230.00     0.5500     67,501.88   €                   -    0.5500      74,726.40   €                   -
79,230.00          oltre      0.4500                 €                   -    0.4500                  €                   -

                                                                                                             Sommario

       Quota B1 e B2 - Abbattimenti previsti per fasce di retribuzione delle pensioni decorrenti dal 1-1-2010
               Riduzioni progressive delle aliquote di rendimento oltre il tetto pensionabile previsto
Fasce di retribuzione                     Quota B2                                        Quota B1
                                          Fascia                                           Fascia
    da euro        a euro    Riduzione                   Quota B2 abbattuta   Riduzione                   Quota B1 abbattuta
                                         abbattuta                                        abbattuta
     0.00       42,534.00                42,534.00   €                   -                            €                   -
42,534.00       56,570.22     0.8000     53,762.98   €                   -                            €                   -
56,570.22       70,606.44     0.6750     63,237.42   €                   -                            €                   -
70,606.44       80,814.60     0.5500     68,851.91   €                   -    0.5500      76,220.93   €                   -
80,814.60          oltre      0.4500                 €                   -    0.4500                  €                   -

                                                                                                             Sommario

              BUONUSCITA: Calcolo dell'Irpef lorda del reddito di riferimento con Il regime fiscale vigente nel

€                       -    €                 -     €                   -

								
To top